Skip to content

novembre 26, 2012

mafia TAV scorie ko W Fusione Fredda ECAT LEVI tazione MagLEV REFLUOPETROLIO mejo de TAV
cari Haverìm Amici e Colleghi VERONESI SCIENCE for Peace . . . spero Prof Cesare Rimini
Segreteria @ StudioRimini.it y todos chiariscano : PIETRO VERRI è l’ autore de
” de i DELITTI e delle PENE ” etc : Cesare Beccaria er peggio ladro che scie sia . Rapina i Verri e tutti di informazione leale da 250 anni . atn Grossman , d’ Elia & Co : NESSUNO TOCCHI CAINO ne’ Abele . INNOCENTE Ergastolano in Israel Yigal Amir : sparò a salve su incarico di Rabin mesmo . Gli assassini di Rabìn Yitzhàk sono : SHIracMON PERES ; Yoram Rubin ; Carmi Gillon ; Eitan Haber . SHIracMON PERES e i PERESITI assassinarono RABIN MORO 3 KENNEDY 3 CALABRESI TOBAGI . . . Oggi arriva il mio padrone . Io mi beccai broncopolmo mentre disimbrattavo i maricapiedi attorno alla Bocconi . Ho sistemate alla bell’ e mejo le bestemmie su apartheid pittate da Movisol Scemology antisemit ISM CFR Larouche Meyssan Hubbard Sordidarity . IL mio padrone Maritsì viene a consegnare qualche EURO a Emma Bonino pro guerra alle FGM mutilazioni genitali femninili speranza tutte tutti seguano esempio . Prepariamo nuovo sbarco in Tunicilia dalla mia natia Città dei Mille ANCHE PER QUESTO nell ‘ ambito Libera Scienza . A DISPOSIZIONE x DETTAGLI nella speranza tutto sia diffuso oggi e discusso da domani . W l ‘ Inter . Baci e bombe alla crema baulòm ciaolòm miaolòm . Franco JAL Molca FrancoLevi @ Tiscali.it . Indice di questa edizione Demo rivolta Giudaica comincia a pag 120
| Caval LETTA Jere vendè I TAL YA satelliti ai Bin Laden
| W TRI boom gemelli tutti stessa ARCA sanza Israel guerre Gog Magog Demagog
SOS Movisol mafia glocal antisemit ISM CFR MAR Comune SIBIA LIRIA troviam GAUDIO
W Bergamo Città dei mille sbarchi in TUNICILIA .Rev Moon Ovadia CFR vuole inevitabile LEVI tabile Massimo FiniMondo W Scienza libera pedali ai troni fanno Ciclotroni : W Squinzi Noè Era Ora Artsenu ! KO mafia TAV scorie w Trivoluzione ECAT Fusione Fredda Refluopetrolio mejo de vermo valori zzatori LEVI tazione MagLEV mejo de TAV W TRI boom Solar Spray W Kitegen stratosf Eolico Massimo Ippolito Grifo mejo de tera torri mostri | London Istan capitale della Siria ASSAD anata | nel 2012 UBS Morgan banca di Hitler sempre più GLOBO pladrona . Ma connette la Svizzera ? mostro di Pisa e di Firenze Chicchi Pacciani GRANDE VECCHIO Carla Del Ponte Mente ENI raffinatissima Eva Peron Braun
| Cornelio Elio Veltri boss mala ndrina Codreanu guardie di ferro PAVIA
| SOS Gerusalemme 3° bersaglio Roma il 2° Mecca il PRIMO
| Trattatello molchita di geopolitica
| http://www.radicali.it/contenuto/mozioni-particolari-comitato-27-29-luglio-2012
| LEVIMOLCA.Wordpress.com |_
_| ISRAEL IRAN Discutiamo ogni Mercoledì h 18 KRONOS via Borsieri 12 Milan NO Garibaldi MM2 Pepe via Pastrengo ang F. Confalonieri zona Làgosta .
Probabile guerra Israel Iran ( scopo dichiarato prevenire atomica Ayatollah ) Risiko NON da bar .
Sussiste serio problema ( v LIMES speciale ) e pone X es questione fondamentale : quanto pesano nel potere globale MIEC ( Militar Industriale Energetico Complesso ) e i mercati finanziarj ? entità intrecciate MA distinte . Interesse genera guerre esigenza per mafia permanente e MIEC può decidere pure di fottere la ripresa PERSE guita da Wall Street . Presto constateremo nei fatti chi tra i complessi più conta . Nè va sottovalutato peso esercitabile da mobilitazione INTER nazionale pacifista , capace magari di prevenire vignette facili tipo Forattini , o tardivi striscioni e cortei : giù le mani dal valoroso popolo Iraniano . . . Rilancio idea Ambasciate di Pace ! AlfonsoNavarra @ Virgilio .it
| R da Francolevi @ Tiscali.it| info @AidoMilano.it pfFX 02 6888664 Cari Navarra e Kronici
sanza dimora PACE ambasciate sedi Assoc vittime guerra http://www.anvcg.it | Gerusalemme 3° bersaglio Roma il secondo Mecca il PRIMO . Sauditi più di tutti temono i TEHERUNI con Ahma DINI Jihad ancor peggio coi sedicenti moderati tipo Khatamy . TOP Mission dei Teheruni FARAONI : liberare Medina Mecca i Luoghi Santi da eretici Wahhabiti in primis & Sunniti per fare Globo PURO sotto i PAMPURJ Sciiti . Non tutti i MALI vengono x nuocere W Traorè DEMBA il miglior di tutti i MALI ! Svizzere Guardie Assadanate Klan Qhadhafy TRIBORDER areas GHADAMES Vaduz confine Libia Tunisia Algeria ingojano Libanizzano Sudanizzano il Globo . Faraoni Wahhabiti Saudi Anti Sciiti sono ancora più Sunnofobi . Alawiti FARAONI Assiri Babila sono ISM ailiti IPERSCIITI . TURCHI e PERSI si odiano ma antiarabismo li accomuna . Wahhabiti Saudi tentan comprarsi Turchia Indonesia e 9 Mari : Turch ISM contro Arab ISM Pandemonium Monti Mari mossi Nebbione Lombardo .
Tunicilia NUOVO SBARCO tutto OK Camunità anti mafia GLOCAL Camuni brama sbarchi nuovi Tunicilia ERICE 21 Marzo – 25 Aprile 2013 . Guerra faraoni ingrassa schiavisti mercanti carne umana schifisti scafisti . Schiavi droghe armi business as usual . La VERA congiura PLUTO GLOCAL è MIEC ENI OPEC Antisemit ISM CFR : per dirla con Postellino @ Corriere.it BOCCONI di SALAZARISMO . OPEC CFR Council on Foreign Relations CFR Comunisti Fascisti Razzisti UBS CFR Carnegie Ford Rockefeller ISM PIRATI Draghi DRAKE Morgan Bruxelles Baires Berna BBB 666 Trapppole delle 666 Tripppoli BBB 666 Bashir Bashar Blair ISM CFR UBS Sudanizzano Globo . Vera capitale Assiro Babila è LONDON istan Jp Morgan UBS Citibank DAD Dirty Affairs Department Colonial Office . CFR è MIEC complotto militar industrial Arafat Torri econo SUHA ISM Drake Morgan Draghi . Del Regno Unito e del Mondo Pladrone + della Regina è Akhras Babbo di ASMA MORGAN atica moglie di Bashar ASSAD MORGAN atico Baath presidente nazi Siria Assadanata . CFR i faraoni Turchi Tagiki Saudi Pacchi Bangla Afgha TIRAN Israel come nel 1967 pei capelli con OTTO MANI per spingere Israel colpire IRAN . Solito more danno colpe a noi Ebrei . Non riescono soltanto perchè Israeliani strappansi capelli . Sanno anti Israel spia TOP è PERES Faraon De Faraoni killer anche di RABIN SHIracMON Peres gemello di PUTIN di ASSAD dei Chavez di Berlù di Bashir Omar faraone Sudan e di Cheney Dick Enron Shell Bechtel Halliburton CFR exvicepresident USA EY Chen boss TONG Triadi Mafia CINA USA e klan BOLLORE Marsiglia Magliana Malta Marsala . Guerre in Iraq e fra Iraq e Iran ; Israel Iran ; I TAL YA – India ;
Caracas + Baires contro Londra + Madrid . CUCCAGNA per CFR ogni guerra : NON ha (con) fine distruttiva fantasia CFR per tutti Kabulare . Israel può soltanto perdere . Deve soltanto guardare guerre Demagog Gog Magog . Spia TOP anti Israel ShiRACmon Peres capo Stato con schiere coorti corti di peresiti cortigiani HOFJUDEN Ebrei capovolti mafia CFR . Saudi grovigli x succeder trono PANDEMONIUM 6mila principi e famigli . Corte di Re Sole Versailles in confronto fu Chiozzotti Baruffi . Mente e gode Carla Del Ponte di Berna raffinatissima Addaura ambasciatore a Baires . Promossa Giudice sui crimini in Siria : Dracula presidente AVIS . Druidi ISM Ailiti Alawiti Aga KArimba Khan rinciu rinco rinci .
Svizzere sempre Giannizzere antisemit ISM Sordidarity Movisol CFR schiavisti UBS scafisti Flottiglia London Istan TOMBA Thor Odino Moloch Baal Akhras Assad CFR Carnegie Ford Rockefeller . Ebraismo ritorno al futuro : mafia TAV scorie KO . il Futuro è sempre quello di Como Volta Alessandro . Scemology CFR Vudù Svizzera UBS sfruculia guerre da Malaga a Gela Gioia Tauro Maldive Manhattan Malvinas Chiasso Khaybar . Peresiti PUTIN jeri Putin domani CFR Torà capovolta . Quartetto furbetto Cingoli JJJJ Jesurum Jarach Janichi JoJo Chammah Assiro Babila Ernesto Pasquali Doron fugge con cassiera e cassa : Ebrei eterno Futuro di tutti W LIBIA w Meghnagi presidente . Blair top mendicante alla corte di Akhras elemosiniere top . Buona Pasqua Majorana Sciascia TUNICILIA ! W Refluopetrolio mejo de vermo valori zzatori w ECAT Fusione Fredda elimina scorie anche ATOM . Affmo Vs Molca Franco Joseph Arturo Levi JAL Era Ora . per Mala Ndrina Mille POPE mejo de cento PAPI . Dushanbe’ Malvinas Jalalabad Baalbek Vaduz Maldive Hernandarias Herat Chiasso BASILEA 666 trapppole delle 666 Tripppoli . Cina Russia Amur Ussuri sempre più ISTER . PATTI Calta Casini Girijna Messina Denaro Bellavista ZAR Faraoni CFR Pope Ayatollah Reverendi Moon ndrangheta vedi anche http://www.left.it n 28 14 Luglio 2012 p 23 Alessia CANDITO le ndrine nel pallone ; p 34 Cecilia TOSI Risveglio Ortodosso | W MagLEV LEVI tazione mejo de TAV w TRI boom Demo rivolta giudaica Artsenu TRI boom TRI voluzione Era Ora HALTER nativ a congiura CFR pluto global mafia | da NIFORCHERI @ GMail.com Nicoletta Forcheri Signoraggio @ Hotmail.com ; http://www.signoraggio.com Coop Rosse Nere signori aggio Itavia Siena Pasce Monti LiCresti Cragnotti CFR CAF ABC Alfano Bersusconi Casini Caltagi Rijna Bella Vista SKAGERRAK yacht di Hitler Messina Denaro € Miliardi 100 a TAV Metro anzi Tanzi che a MagLEV LEVI tazione : pro CFR mafia BOCCONI di Salazar ISM mejo de milioni auto blu . BARA Europa devasta TERRA . Terre acquedotti tutelati da vincoli ambientali : aeroporto Siena progetto autolesionista inutile ANZI TANZI dannoso richiesto da nessuno mentre bisogna incentivare MagLEV magnetica LEVI tazione . Irregolare privatizzazione : a Galaxy sono indagati personaggi vari fra cui Mussari ex presidente MPS poi presidente ABI . SrL Services Galaxy Management Equity base a Lussemburgo quote maggioritarie sequestrate |_ _| ESECUZIONI Nota MOLCA . Non solo a Palermo appalti Metro TAV STABILI grinfie MAFIA . Esecutivo tappa bocca naso a todos frega MagLEV . Troglo TAV imposte METRO BBB 666 trapppole delle 666 Tripppoli Milan come Atene Iper IOR soldi neri vanno a Putinjeri ZAR 40mila PLADRONI lavanderie deodoranti in tutte le Svizzere Russie LONDON istan e Club via DeAmicis 17 – 15 MI Rublodotto adiacente ORTOdossa chiesa Romena DeAmicis 15 – 13 via Arena Elio Veltri Mario Artali Michele Achilli . Mario Chiesa il + pulito dei RosselliDeamicisiani : per mafia MILLE POPE mejo de cento PAPI . VELTRI Cornelio Codreanu boss MALA ndrina general quartierino ndranghetta furbetta MI Bresso Aerop Orto Mercato Lombroso & PAVIA |Risparmio ottimo MagLEV lascia incompiuta OVRA metro strade auto aeroporti STOP ex popò 2015 W TRI boom Tri voluzione W POST popò W PO 2016 STOP metro W MagLEV Fusione ECAT Fredda W Cina Tibet I TAL YA W razza nostra la Scimmianità libera W Ambasciate PACE sedi http://www.ANVCG.it Associazione Nazionale Vittime Civili di guerra Da | http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora |
| NOTA MOLCA 666 Gruyères Gruviera Svizzera Glocal BUCO banda . CFR Weisskredit la banca di Hitler crivella Globo . Ebrei l’ eterno futuro di tutti . BBB 666 trapppole delle 666 Tripppoli sempre colpa tutta degli Ebrei e dei ciclisti . 2012 : Caesar NON deve morire . Hitler Stalin UBS Morgan Meyssan FARAONE imperversa in ogni tempo e luogo |
| Giorgio Di Gregorio Gironda mise bomba P Fontana 12 Dic 1969 Banca Agricoltura | il CFR Money Rev Moon Dario Fo Ovadia vuole INEVITABILE LEVI tabile Massimo FINI Mondo
a : Presidenza.Repubblica @ Quirinale.it ; Sindaco.Pisapia @ Comune.Milano.it ; Giulio.Anselmi @ Ansa.it ; Luigi.Contu @ Ansa.it ; Paolo.Cucchiarelli @ Ansa.it ; Maurizio.Lucchi @ Ansa.it ; Stefano.Polli @ Ansa.it ; Annamaria.Cancellieri @ INTERNO.it ; FdeBortoli @ Corriere.it ; BStefanelli @ Corriere.it ; info @ Bethshlomo.it ; Prefettura.Milano @ INTERNO.It ; Manlio.Minale @ Giustizia.it ; Pannella @ Radicali.it ; Ansa.Milano @ Ansa.it ; Marco.Cappato @ Comune.Milano.it ; BiancaMaria.Manfredi @ Ansa.it ; SNagel @ Tiscali.it ; Radicali Milano @ GMail.com ; info @ RadicaliMilano.it ; Redazione @ RadioRadicale.it ; Paolo.Barbieri @ Ansa.it ; Roberto.Napoletano @ ilSole24ore.com ; Stefano.Folli @ ilSole24ore.com ; Gentili.Guido @ Libero.it ; Guido.Gentili @ ilSole24ore.com ; | Illustri AVVOCATI Mario Staderini & Demba Traore’ chiedo di proporre alle Istituzioni di legalizzare le PRIMARIE : Ogni cittadino vada a votare presentando la propria tessera elettorale . Su essa il Seggio apporra’ il timbro con scritta PRIMARIE , la data e niente altro : eppertanto chi ha votato a una PRIMARIA non potra’ piu’ votare in altre PRIMARIE nella mesma occasione . Grasssie !| Sos pompiere piromane Doron Goshen JJJ responsabile IN sicurezza
da francolevi @ tiscali.it : Quis custodiet pompieros? A : Presidenza.Repubblica @ Quirinale.it ; Sindaco.Pisapia @ Comune.Milano.it | SOS pompiere piromane Doron Goshen responsabile IN Sicurezza Ebraica Burattinajo di zombie come Massimo Tartaglia proprio lui ! Goshen peresita JJJ BBB 666 p2 P38 pompiere piromane Ovadia Fo burattinajo dei Tartaglia PERICOLO PUBBLICO da MOLCA FrancoLevi @ Tiscali.it via Fratelli Fraschini 007 i 20142 GratoSoglio di Sotto MILAN NO ph 0289301262 | 3492218113 | http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora
| Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora @ YahooGroups.com |_ | originale A info @ bethshlomo.It da info.sede @ Com-EbraicaMilano.it a Enti Ebraici Particolare momento delicato esortiamo attenzione MAX ogni sede , evitare situazioni rischio e tenere TOP livelli attenzione su persone sospette . Qualsiasi sospetto segnale o comportamento di cui siate a conoscenza potete chiamare 02483110248 Grazie DORON GOSHEN responsabile Sicurezza Comunità Ebraica MILAN | _| Cari amici e colleghi , mafia TAV opec KO Buona Pasqua Sicilia Majorana Sciascia ! vera congiura PLUTO mafia PERESITA QAEDA CFR ISM OPEC UBS . ECCO proposta Demo Rivolta Giudaica per uscir tutti con Mose’ da ERA dei faraoni . Speranza INTERessi todos . Ciaolo’m grazie MOLCA Franco JAL Joseph Arturo Levi . Purtroppo ENI antisemit ISM CFR PERES ITI Doron Ism MOVISOL Sordidarity sempre in agguato . Libro edizione quasi pronta PV aggiornata . Scrivici Tuoi commenti . Ecco riassuntino in onore 20 anni avvio operazione MP Mani Pulite . Dedicato a MARIUOLO CHIESA il + pulito della cosca mala ndrina QAEDA Veltri sedicenti ROSSELLIANI DE AMICISIANI . Si realizza venerabile piano GELLI CFR esattamente quanto TOBAGI NON voleva . COSE w MOSAICO MOLCA lottiamo per avviare con attivo ottimismo i secondi 150 anni Italia Unita KO TAV mafia ENI scorie ISM CFR OPEC faraone CAPONE cannone Buona Pasqua TUNICILIA Majorana Sciascia ! W REFLUOPETROLIO MEJO de vermo valori zzatori W F5 ECAT FUSIONE FREDDA elimina scorie anche ATOM VS Affmo Franco Joseph Arturo Levi JAL Molca Era Ora LEVI tazione MagLEV Magnetica mejo de TAV w TRIvoluzione TRIboom ARTSENU il Futuro e’ sempre quello di UN VOLTA : ALESSANDRO di Como |_
|Giorgio Di Gregorio Gironda mise bomba MI Fontana GLADI ATTORI GIRONDA PRINCIPI ANELLO NAZIMAO Molotov Ribbentrop Hitler Stalin COMUSCISTI CAMERAGNI CIN CIN contriamo ! FrancoLevi @ Tiscali.it fono 0289301262 / 3492218113 / 3463062562 . Vedi già reperibile bozza su Google presto faremo edizione aggiornata “ Demo rivolta giudaica HALTER nativ a congiura CFR pluto global mafia “ . SCRIVICI Pubblicheremo anche i Tuoi commenti Per avviare con ottimismo attivo i SECONDI 150 anni di I TAL YA unita Sbarchi Nuovi Normandia Sicilia Marzo – Aprile 2013 dovrebbono fare itinerario BERGAMO – Quarto – Livorno – Ostia – Napoli – Lamezia Terme – Favignana – ERICE Tuo JAL MOLCA . Dobbiam tutte / i darci da fare battendo il tam tam TRI BOOM TRI voluzione sui media e coi commilitonti URBI et Orbi . Così tutti usciamo da era dei faraoni Tuo JAL MOLCA Franco Joseph Arturo Levi . Cari colleghi commilitonti Haverìm : Veltri ELIO boss mala ndrina fe’ di Pavia HQ Quartier Generale NDRINA GLOCAL UBS CFR ISM . Capovolgi CFR ISM ONU MAFIA ! KO HORMUZ faraoni CFR mafia TAV scorie . Pasqua buona TUNICILIA Sciascia Majorana Era Ora W LEVI tazione Magnetica MagLEV mejo de TAV w TRI BOOM TRI voluzione ARTSENU capovolgi ONU dal LIBRO DEMO RIVOLTA Giudaica HALTER nativ a CFR ISM congiura FARAONI pluto global mafia bozza già su GOOGLE – a : ROBERTO GERMANO Germano @ PROMETE.it URGE DIALOGO Galileo Pontecorvo Guido Cava SMODENA @ SuperEva.it ; http://www.PisaEbraica.it ; Clara Wachsberger Clara.Wax @ Hotmail.it ; Emanuele Bruno DiPorto ; Schinasi Giacomo PISA via Palestro 24 Ph fx +39 050 542589 Com_EbraicaPI @ TIN.it ; http://www.nessiah.it ; DIPORTO ph 050776710 EMANUELE @ DiPorto.org ; HaZMANveHaraion @ Virgilio.it ; Emanuele.DiPorto @ RomaEbraica.it Ph 066840061 fx 0668400684 http://www.PartitoDelleAziendePDA.com -
SedeNazionalePDA @ GMail.com| Buona Pasqua 2013 Tunicilia Majorana Sciascia !
| raddoppiare minga dimezzare Parlamentari e Consiglieri W ARTSENU glocal antimafia SEMI elettiva SEMI estrattiva W Democrazia SEMI SEMI chi non la fa ANTI SEMITA è . W TRI VOLUZIONE TRI BOOM CAPOVOLGI ONU dal LIBRO DEMO RIVOLTA Giudaica HALTER nativ a congiura CFR pluto global mafia . W ANTI MAFIA GLOCAL Fusione Fredda ARTSENU Farina Accademia in FARINA ti W POST OPEC Narghilè F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda ECAT W HAR REFLUOPETROLIO anti vermo valori zzatori W LEVI Tazione MagLEV mejo de TAV ! GRAZIE X invio delle cene anche Tue a ARTSENU . Terrestri tutti le manderanno grazie a esempio di combattenti come Te ! Tuo Franco JAL MOLCA . Si possono inviare 12 cene annue a ERA ORA ONLUS pro TRI voluzione Artsenu CCPostale 60397007 via di Torre Argentina 76 i 00186 ROMA BIC Roma ITRR cf 97104360587 IBAN IT60L010 2503209100000000554 precisando nella causale su modulo CCP o su lettera : Queste mie cene pro ARTSENU io affido a ERA ORA PRTT Maria Antonietta Coscioni Farina & Ciurma per gestione secondo Manifesto di ARTSENU TRI VOLUZIONE AUDOC Tua Firma . E parlarne si può a parenti amici colleghi commilitonti di persona e per posta : spammare nzomma ! OGNI PERSONA CALIBRA proprie cene secondo proprj pancia cuore cervello DANKON ciaolom ! MOLCA a DEMBA TRAORE’ radical.party @ RadicalParty.ORG MagLEV Levi tazione mejo de TAV ! BUONA PASQUA nuovi sbarchi Tuni Cilia Normandia Sciascia Majorana STOP YBNIMBY yes but not in my back yard . mafia TAV scorie KO YES JUST in my yard ERA ORA . VOGLIO scorie anche ATOM dal Mondo in CASA mia W HAR F5 Fusione ECAT Energy Catalyst Einstein Gatto elimina rifiuti ATOM W HAR REFLUOPETROLIO anti vermo valorizzatori capovolgi ONU stop onan ISM CFR W TRI BOOM TRI voluzione ARTSENU . IL futuro è sempre quello di Alessandro VOLTA W TRI boom CAPOVOLGI ONU dal libro Demo RIVOLTA Giudaica HALTER nativ a CFR ISM congiura faraoni CFR pluto global mafia ordinabile bozza su Google il mio libro La Feltrinelli . Presto aggiornata edizione . Leggi bozza scrivici FrancoLevi @ Tiscal.it pubblicheremo anche commenti TUOI . URGE DIALOGO TRI boom tri VOLUZIONE ANTIMAFIA ARTSENU Fusione Fredda Accademia Infarinati Farina W POST OPEC !w F5 fabbrica Narghilè F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda GRAZIE X invio cene anche Tue a ARTSENU ! Tutte e tutti i Terrestri le manderanno grazie all’ esempio di commilitonti come Te ! Tuo MOLCA Franco JAL Artsenu Si possono inviare 12 cene annue a ONLUS ERA ORA pro ARTSENU TRI VOLU ZION CCP 60397007 v Torre Argentina 76 i 00186 ROMA Fx +39 06 23312033 , codice fiscale 97104360587 , BIC ROMA ITRR IBAN IT60L 01025032091 00000000554 precisando nella causale sul modulo CCP o nella lettera : Queste mie cene pro ARTSENU io affido a ERA ORA PRTT a Maria Antonietta Farina Coscioni & Galassia per gestione secondo Manifesto Artsenu AUDOC TRI VOLUZIONE . Tua Firma . E possiamo parlarne a parenti colleghi amici commilitonti di persona e x posta nzomma Spammare ! OGNI PERSONA cena sua CALIBRA secondo proprj pancia cuore e cervello . DANKON Grazie Ciaolòm ! vs aff mo Franco JAL a DEMBA TRAORE’ Radical.Party @ RadicalParty.Org ; Claudio.Barazzetta @ GMAIL.com |_
_| D : Ma nonno Franco JAL che si fa ? Mando 12 Euro mese volentieri per fare pace e democrazia GLOCAL . Spieghi meglio sta lotta antimafia con le cene ? io mando le cene comunque dopo il 27 pv : -) BMS Bianfed _
|R Ecque qui cara Bianfed BMS . Basta mandare dodici l’ anno CENE a : ERA Onlus ERA ORA pro ARTSENU Tri voluzione conto corrente Postale 60397007 IBAN IT60L0102503209100000000554 BIC ROMAITRR via Torre Argentina 76 , i 00186 ROMA di Sopra I TAL YA cf 9710436087 conto 10 / 554 Istituto Bancario SPAOLO Torino ABI 1025 CAB 3209 FX+39 0623312033 | era @ linguainternazionale.it ;
info @ democrazialinguistica.it ; http://www.internacialingvo.org ; era @ internacialingvo.org | http://www.democrazialinguistica.it ; http://www.lingvademokratio.org www . internationallanguage.org ; inviare queste cene NON TANGE nè otto nè il 5 0 / 000 dell’ IRPEF Detraibile dall’ imponibile . Ognuno RESTA LIBERO DI DESTINARE A CHI PREFERISCE SIA l ‘ 8 SIA il 5 per mille . Tuo Nonno Franco JAL Molca | Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora @ yahooGroups.com| Levimolca.Wordpress.com | http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora | PACE GLOCAL TRI valuzione TRI BOOM ARTSENU SATYAGRAHA AUDOC Alleanza Universale DOC Denominazione Origine Controllata ANTI MAFIA TRIVOLUZIONE Fusione Fredda ARTSENU Hdemia inFARINATI Farina W POST OPEC ! w F5 Fabbrica di F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda . Grazie per invio delle cene anche Tue a ARTSENU ! Arriveranno a mandarle tutte e tutti i Terrestri grazie all` esempio di combattenti commilitonti come Te . Si possono inviare 12 cene annue a ERA ORA ONLUS pro ARTSENU TRI voluzione TRI BOOM CCPostale 60397007 v Di Torre Argentina 76 i 00186 ROMA di Sopra Fakkes +39 0623312033 , codice fiscale 97104360587 , BIC ROMAITRR IBAN IT60 L0102503209100000000554 precisando nella causale lettera o modulo CCP : queste mie cene affido a ERA ORA Maria Antonietta FARINA Coscioni & Galassia Infarinati per gestione secondo Manifesto ARTSENU AUDOC TRIVOLUZIONE . Tua Firma . E se ne puo’ parlare a parenti amici vicini commilitonti colleghi di persona e per posta : spammare nzomma ! OGNI PERSONA CALIBRA PROPRIA CENA secondo propri pancia cuore e cervello Grazie Ciaolom ! Ognuno RESTA LIBERO DI DESTINARE A CHI PREFERISCE SIA 8 SIA 5 permille . Tuo Nonno Franco JAL MOLCA FrancoLevi @ Tiscali.it ; LeviMolca @ GOOGLEgroups.com ; pace GLOCAL TRI voluzione Tri BOOM ARTSENU SATYAGRAHA Ecco il Manifesto AUDOC Alleanza Universale DOC Denominazione di Origine Controllata . E’ Assiro BABILA Bin Laden la sedicente EBRAICA mafia CFR Glocal mafia ILLUMINATI Nephili’m GRIGI ALIENI anti HAWKINGS Stephen Pensioniamola con TRI VOLUZIONE ARTSENU + F4 Frascati Fiaschi Fusione Fredda + RefluoPetrolio e IPPOLITO Grifo Aquiloni Sequoja KITEGEN
Grazie per Tue cene a ARTSENU ! Evviva EVO POST OPEC W ERA ORA .
STOP ricatti FARAONI Petrolieri Emiri Sceicchi NEPHILIM Crumiri Fachiri !
| Da Radicali_Sionisti_Trivoluzione _Artsenu_Era_Ora @ YahooGroups.com ;
| http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora
| a Radical.Party @ radicalparty.org ; Info @ associazionecoscioni.org ; info @ democrazialinguistica.it ; antidiscriminazione @ democraziaLinguistica.it ; fx +39 0668805396 ; NessunoTocchiCaino @ Arte.it fx +39 0668979211 imprese @ radio radicale.it ;
Martini @ RadioRadicale.it ; Redazione @ RadioRadicale.it ; fakkes+39 0648805396 ; 064880196 ; Marafioti @ RadioRadicale.it ;

Lettera aperta a Mario @ Staderini.it , a tutte le Donne delle Presidenze ; a Sergio D’Elia & Ciurma a Emmarco Panino FARINA a Rita Bernardini . . . Cari Staderini , i PERESITI irosi violenterosi impfestano tutto e tutti , infliggono segatura impediscono a antimafiosi di INTER venire . Gruppi e varj incontri RaSDIcali Fa’ TU notizia Radio Radicale http://www.radicali.it ; Assoc Coscioni ; www. DemocraziaLINGUISTICA.it ; Rosa nel Pugno FORUM diventano BUCUM . Feccia alla faccia dei Liberali Libertarj Liberisti ! Per favore INTERvenite : si LEVI segatura ai Levi e mafia PERESITA CESSI . Grazie ! MOLCA Franco JAL Joseph Arturo Levi & Ciurma Audoc MOLCA Berith Ivrith INTERith LEGA EBRAICA INTERISTA . Carissime Rita . . . la Maritsì Dal Monte Maria Teresa Levi MeHar e io riceviamo INVITI al CAPEZZALONE di Radicali Italiani . Causa salute INTERvenire non possiamo . Speriamo arrivare a pv Congresso di PRTT Glocal Rosa Nel PUGNO – PRTT Partito Radicale NON violento Trans nazionale Transpartito . Qui mandiamo nostre proposte PDV AUDOC TRI voluzione ARTSENU . Speriamo siano rilanciate . Invitiamo Nicole MINETTI iscriversi Pacchetto Galassia Radicale . Canta bene ha voglia matta cantare , Nicole è spettacolosa mejo de Cicciolino Beppe Moni Ovadia Fo Grillo . Elezioni 2013 avremo plotoni di eletti Lista Panin Farina Emmarco . Minetti alla Camera canta mejo di Franca Rame al Senato . | http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora | segato molcalevi @ yahoogroups.com http://it.groups.yahoo.com/group/MOLCALEVI *[ * Segato DOMENICA 4 Gennajo 2009 ] vedi BLOG LeviMOLCA.MasterTOPforum.net ; http://MOLCALEVIantimafia5768.blogspot.com ; Speranza di avervi tutte tutti fra i nostri Concittadini MOLCALANDIANI . Entrate nei blog e nel gruppo la nostra mailing list ELIMINIAMO la MAFIA GLOCAL UBS CFR ILLUMINATI GRIGI NEPHILIM

W TRI VOLUZIONE AUDOC ARTSENU FUSIONE FREDDA GLOCAL DEMOCRAZIA W POST OPEC UMANITA‘ LIBERA CAPOVOLGI ONU con le Tue cene a ERA ONLUS pro Glocal Democrazia W ARTSENU NUNISMO ARTSENU + FUSIONE FREDDA = TRI boom TRI VOLUZIONE
A ) GLOCAL ANTIMAFIA UMANITA’ LIBERA !
B ) ENERGICA Tri voluzione F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda A+B = C :
C ) TRIVOLUZIONE TRI BOOM W ERA ORA W POSTOPEC Età dell`ORO RITORNO a GAN EDEN GIARDINO EDEN ; A ) Capovolgi ONU Nazioni UNTE VUNCIUNE con ARTSENU Pannella Glocal AUDOC MOLCA . Ecco il nostro manifesto TRI VOLUZIONE ARTSENU GLOCAL DEMOCRATIZZA le Nazioni UNTE vunciune . STOP ONAN ISM CFR W NOBILE UNUNISMO NUNISMO ! Vedi anche SHIracMON PERES CFR killerò MORO RABIN KENNEDY Chi ha ucciso Yitzhak Rabin in I TAL YAno libro di Chamish Barry giornalista Israeliano ISBN 88 – 7230 – 992 –1 ENA Editrice Nuovi Autori MILAN NO .
Chamish @ Netvision.net.IL ; http://www.libreriauniversitaria.it ; http://www.BarryChamish.com ; http://www.internetbookshop.it . CURNO d’Africa mazzia GLOBO Franca su Dario FO RA GGIA ME nazi Mau Mauisti Giallo AllahRME Slobo TITO Qhadhafyto Infidel Castrador Chavez Silvio Max D’Ulema PUTINIERI BERSUSCONI W Fusione Fredda MAFIA FRITTA . BIAFRA SOMALIA KENYA CONGO CIAD NIGERIA SUDAN . . . grazie a CFR SOMARIA i Tribunali Islamici scatenano LEVI tabile MASSIMO FINI MONDO guerre Etiopia e DINI TORNI . More solito van di mezzo tutte popolazioni di Eritrea Uganda Zimbabwe MALI Congo E KISSENE ? Asia : Tibet Laos VietNam Kampuchea EKISSENE ? OSLO ROAD TRAP por todos . Molti guardavano il dito IRAN pochi vedevano la LUNA SIRIA . Usciamo dalla trappola ecco il manifesto TRI boom ARTESENU TRI VOLUZIONE AUDOC NUNISMO MOLCA ( mafia oppure lotta con ARTSENU ) Grati a chi ci ajuta , tutto traducendo into Esperanto Bergamasco di S8 ; into ogni Lingua . ARTSENU Associaz RaSDIcal tzion istica Trans nazionale pro Sufficienza Economica delle Nazioni Unte NU vunciune ; ARTSENU Atei et Religiosi Trivoluzionarj pro Sovranità E efficienza delle NU ARTSENU AUDOC MOLCA GLOCAL DEMOCRACY our Zionist plot to overturn CFR GLOBAL MAFIA UN onan ISM ONANISM W ARTSENU ! Democrazia Glocal Cene a Artsenu e capovolgi ONU Nazioni Unte vunciune M onan CFR W ONUNISM Nunismo ! http://www.lucacoscioni.it ; http://www.lingvademokratio.org | Raccomandazione MOLCA Mondo Ottenga Luca Coscioni Atleta Facciam BRECCIA nel PALAZZO di VELENO di Kofi ONAN . Capovolgi la PIRLAMIDE con le cene ARTSENU . STOP onan ISM CFR W Nobile UNUNISMO ONUNISMO NUNISMO
Pro Mondo Senato Mondo Governo Sia pane sia brioche FARINA nostro sacco MARIA ANTONIETTA HALTER nativ a CFR NOM NWO Nuovo Ordine Mondiale della MAFIA . Grazie a chi ha mandate e continua a mandare ogni anno dozzine di cene d’ oro a ERA ONLUS pro ARTSENU TRI VOLUZIONE conto postale 60397007 via di Torre Argentina 76 i 00186 ROMA I TAL YA BIC ROMAITRR Bic RomaITRR IBAN IT60L0102503209100000000554 . Ci crediamo e NON resterà un sogno . Ogni anno Mandiamo 12 cene a ERA ORA Onlus CAPOVOLGI NU nazioni UNTE vunciune ! STOP onan ISM CFR W NUNISMO ANTIMAFIA GLOCAL . i MOLCA ringraziano di cuore quanti hanno mandate e continuano a mandare dozzine di cene annue a : ERA ONLUS Era Ora Artsenu PRTT da I TAL YA e dal Globo . Congresso bocciò la mozione a mangioranza ma in precedenti congrassi mangio ranza fu assai più grassa . In lingua IVRITH ( Ebraico ) I TAL YA voddì : Isola della Rugiada Divina . O Molchiti oppure MAFIOSI SABB atei ILLUMINATI . HALTER Nativ al Nuovo Mondiale Ordine di mafia CFR NOM NWO . i MOLCA – Movimento Lotta Contro anti semit ISM CFR ; Mondo Ottenga Luca Coscioni Atleta ; Muoviti o Levi colpirà ancora ; Movimento legalizza il Civile Atomico – Movimento Lotta alle ceneri ambientali – Meglio oggi leggere Chamish altrimenti – Movim Lavoratori Costretti alla Auto mobile . . . MOLCA Mafia oppure lotta con Artsenu – Mondiale Ordine Cene Libere Alternative . Di cuore i MOLCA ringraziano chi ha mandate e manda dozzine di cene annue a : ERA ONLUS ERA ORA PRTT ARTSENU dall ‘ I TAL YA dal Globo . Prossimi Congressi ONAN ISM CFR diverrà minoranza e mozione NUNISMO passerà . Grazie per le cene . Si possono mandare 12 cene annue 1 il mese MONDIALE MEDIA un Euro mese 12 Euro anno a ONLUS ERA pro ARTSENU AUDOC PRTT ccp 60397007 via di Torre Argentina 76 i 00186 ROMA I TAL YA IBAN IT60 L010 250320 9100000000554 BIC ROMAITRR Era Ora Esperanta Radika Asocio
( pronuncia Asozìo ) ORA ( d’ Oro ) pro ARTSENU . IL congresso si felicita coi Vespermangx sendemuloj , quanti amano mandar le cene commilitonti di quanti han donate 12 cene a ARTSENU 120 Euro 10 Euro mese cadapancia pro TRI voluzione TRI boom GLOCAL : capovolgi le Nazioni NU UNTE vunciune ( dette impropriamente ONU ) nelle mani dei commili tonti Raffaele Fortino ; Della Vedova . Quinto Danilo Donati – Giorgio Paga NO Danilo Donati PRIMO – rev MOON Money Moni Ovadia fugge con le cene PAGA NO CFR Klan dei pLadroni . ERA ORA Saltiamo 1 cena il mese . Ogni anno versiamo valore in grana a NU Nazioni Unite usando ARTSENU qual esattoria c / o ERA ORA ONLUS . Primo scopo arrivare al Congresso col corrispettivo di 12 cene da almeno 120 inermi combattenti NON inerti x incaricare IMPANNELLATI dare sti soldi ai successori di Kofi ONAN che tutti in GHANA . Così NON potranno più inGHANAre la Umanità ! Rottamazione e ri cicl AGGIO sia del CONIGLIO di IN SICUREZZA CdS ; SIA della AG Assemblea dei Generali rispettivamente in GOVERNO MONDO & MONDO SENATO . No representation without taxation E viceserva NO taxation without represent ation : anzi Tanzi che di pelo matici di NOMina RAGIA gli Stati avranno alle NU MONDOSENATORI Uno / a eletto / a ET una / o sorteggiati nel modo più CASU ale fra i cittadini / e OGNI 6 Milioni di Cittadini o frazione . Maggioranza dei MondoSenatori ( sostitituto della AG assemblea dei generali ) eleggerà il MONDO GOVERNO sostituto del Cds coniglio di insicurezza . Globalizzare libera scienza e libera inform azzzione e votazioni democratiche ( livelli GLOCAL continentale globale provinciale comunale regionale zonale nazionale avverrà sotto controllo dei KASKI BLU e / o di POLIZIA delegata Trans nazionale INTERISTA . Gli Stati sanza elezioni e informazione democratiche restano sanza delegati e contentarsi devono di osservatori scolaretti ripetenti . SEMI SEMI DEMOCRAZIA SEMI ELETTIVA SEMI ESTRATTIVA . Chi non la fa antisemita E’ . Circa 2400 MondoSe natori per circa 7 Miliardi di Terrestri Ogni GLOBO Cittadino è esortato mandare a ERA ORA pro TRI BOOM ARTSENU TRIVOLU ZION AUDOC 1 cena il mese 12 l’ anno . Chi un CENT il mese o di meno ; chi 100 Euro o più X cena . In media UN EURO mese da ogni Cittadino : EURO Miliardi Euro SEI al MESE dalla UMANITA` a TRI voluzione ARTSENU . Le NU non avran più scuse “ Siamo sanza soldi qualche Governo PAGA NO “ onde praticare onanismo anzi Tanzi chè NOBILE NUNISMO . PRTT Galassia AUDOC ERA ARTSENU tratterrà zerovirgola cinque pecciento circa Milione UNO di GLOBERO / dì quando Sei Miliardi di Terrestri mandano 1 cena in media 1 Globero il mese . Meno lo 0 , 5 0 / 0 di desso pari a zero virgola zero 25 per cento lo 0 , 025 o / o del totale : va girato come royalty a Artsenu Franco JAL Joseph Arturo Levi Sionista di Grato Soglio Gerusalemme Bergamo IDEATORE : ei incasserà Globero 5mila al giorno quel bene detto dì . PRTT Partito Radicale Trans nazionale NON violento Trans partito Galassia riceverà e amministrerà con ERA ORA con GLOCAL Rosa Nel Pugno ; con Maria Antonietta Farina Coscioni ; con Assoc Coscioni con Maritsì Levi Dal Monte MeHar e coi Caponi della Galassia Radicale . Vero scopo della TRI VOLUZIONE : arricchire Tzionista JAL Franco MOLCA . Come l’ Esperanto ARTSENU è congiura Tzionistica . In lingua ( Ebraico ) ARTSENU voddì TERRA NOSTRA . Shalom Ciaolom Miaolom Baulom . Tra i primi firmatarj : Marco Biotti ; Prof Cesare Romano di Jew York ; Maritsì Levi Dal Monte Me HAR di Cagliari VIENNA IMOLCA IMOLA Gratosoglio Di Sotto Bergamo di Sotto Almenno Ponte Pietro Sebastiano – Gerusalemme di Sotto e di Sopra | Original da : FrancoLevi @ Tiscali.it – | http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora | Original da A : SModena @ SuperEva.it ;
Urab.Milano @ Libero.it ; Info.sede @ Com-EbraicaMilano.it ; DanyNahum @ Hotmail.com ; Alfonso.Arbib @ Com-EbraicaMilano.it ; Alfonso.Sassun @ Com-EbraicaMilano.it . . . Carissimi Walker Meghnagi Dany Nahum & Ciurma : spero A Sassun e funzionarj e impiegati si associno a denuncia B ” H Carissimi Rabbini , e Walker Meghnagi , Dany Nahum & Ciurma, noi MOLCA Comunità Ebraica Molchita Transnazionale speriamo Sassoon e funzionarj si uniscano nella denuncia onde comparire in Tribunale come co – parte lesa e testimoni , anzi Tanzi chè come complici imputati . Libro quasi pronto pubblicheremo anche VS risposte bacioni Ciaolòm . Jal MOLCA Franco Arturo Levi
| A : Questore.Mi @ PoliziaDiStato.it ; URP.Quest.Mi @ PecPS.PoliziaDiStato.it Illustrissimo Dott Luigi SAVINA Questore i 20121 Milano via Fatebenefratelli 11 sottoscritto io Franco JAL Joseph Arturo LEVI residente via Fratelli Fraschini 7 20142 MI Carta Identità AR 0431726 FrancoLevi @ Tiscali.it ph 0289301262 cellul 3492218113 DENUNCIO per crimini di MAFIA terrorismo ANTISEMITISMO Roberto JARACH ” RFJ ” ex presidente della Comunità mia Ebraica via Sally Mayer 2 i 20146 MI tel 02 48311001 fx 02 48304660 info.sede @ Com-EbraicaMilano.it via Guastalla 19 20122 MI tel 02 54124043 / 5512029 FX 02 55192699 uRab.Milano @ Libero.it . Sfiduciato nell’ Aprile 2012 dal Consiglio per rapine truffe e altri crimini da RFJ perpetrati ai danni sopratutto di Cittadini e istituzioni della Comunità stessa , dopo elezioni 10 Giugno 2012 RFJ Roberto Firimigoni Jarach impedisce ai Consiglieri nuovi di riunirsi , lavorare e incontrare i cittadini . RFJ coi complici Janichi Cingoli e Stefano Jesurum ha ordinato a Alfonso Sassun caporal segretario di occultare documenti e di continuare complicità con banche svizzere con camorra ENI Bilderberg CFR Council on Foreign Relations : la mafia glocal dei petrolieri faraoni dittatori boss Signor AGGIO e dei loro cortigiani HOFJUDEN i Benatoff Madoff : i pubblici nemici di tutta la Umanità e di noi Ebrei in particolare in continua complicità con l’ altro ex presidente Prof Avv Giorgino Sacerdoti , con suo fratello Michele Sacerdoti Fisico collega e rivale di Milly Moratti Fisica , e col comune capo Elio Codreanu VELTRI ex sindaco di Pavia boss delle Guardie di Ferro e boss della NDRANGHETA e coi comuni soci Filippo Penati e Pier Gianni Prosperini SPENNANTI , sopra tutto nel RUBLODOTTO fra Circolo ” De Amicis Rosselli ” e adiacente Rumena Chiesa Ortodossa via Edmondo De Amicis ang via Arena , fin dai tempi dell’ asse fra i sindaci di Pavia Veltri e di Milan Paolo Pilli Gelli Tteri . In via Sally Mayer via Soderini via Arzaga purga stalin iana : funzionarj desaparecidos sostituiti da estranei all’ oscuro di quanto hanno fatto i su citati ex presidenti segretario e collaborazionisti , specie i pensionati ma non neutralizzati Dott Paolo Elia e Ing. Miki Sciama . A disposizione sto per ogni approfondimento testimonianza e chiarimento . E’ pronta ampia documentazione ; comunque chiedo siano processati i su citati per continue attività criminali perpetrate in complicità sempre con la ex Preside Paola Rosenzweig Sereni ; con la figlia di lei Caterina col suo ex fidanzato Marco Barbone e coi comuni amici Battisti Cesare e Moni Ovadia , Stefano Levi della Torre detto da Mario Capanna FARO meglio noto come Stefano Ci LEVI DELLE TORRI ; e coi proletarj lor compagni intellettuali in Brasile in I TAL YA e ovunque fin da anni Settanta mentre ordivano l’ assassinio anche del mio collega Walter Tobagi . Roberto Jarach Firmigoni RFJ minaccia Rabbini e ” chiunque mi manchi di rispetto ” e dice a chi osi contraddirlo : ” La sicurezza mia funziona . Dopo di me il diluvio . Senza la mia presidenza il terrorismo dilagherà “. Milan NO
_ SHIracMON PERES CFR assassinò MORO RABIN vedi anche su GOOGLE libro Bozza | Demo Rivolta Giudaica HALTER nativ a congiura CFR pluto global mafia | | SoS CFR SSS Saudi Svizzera Siria glocal MAFIA CFR Carnegie Ford Rockefeller JP MORGAN Stanley Muhammad AL Akhras ASSAD sedicente mafia ebraica CFR comunisti fascisti razzisti NAZIMAO ILLUMINATI contro ILLUMINISTI | w TRIvoluzione refluopetrolio ECAT F5 Fusione Fredda LEVI tazione Magnetica MagLEV mafia TAV scorie KO Era Ora ARTSENU YES Just in my Yard CIN CIN ci incontriamo FrancoLevi AT tiscali DOT it | 0289301262 – 3492218113 pse contact http://www.BarryChamish.com ; Chamish @ Netvision.net.IL | | Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora AT Yahoogroups DOT com |
| http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora |_
Io Franco JAL aspetto sempre di essere chiamato in Tribunale : Roberto Firmigoni Jarach RFJ anche |_

Demo Rivolta Giudaica HALTER nativ a congiura CFR pluto global mafia | | SoS CFR SSS Saudi Svizzera Siria glocal MAFIA CFR Carnegie Ford Rockefeller JP MORGAN Stanley Muhammad AL Akhras ASSAD sedicente mafia ebraica CFR comunisti fascisti razzisti NAZIMAO ILLUMINATI contro ILLUMINISTI | w TRIvoluzione refluopetrolio ECAT F5 Fusione Fredda LEVI tazione Magnetica MagLEV mafia TAV scorie KO Era Ora ARTSENU YES Just in my Yard CIN CIN ci incontriamo ! FrancoLevi AT tiscali DOT it
| Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora AT Yahoogroups DOT com| cell 3492218113 fisso 0289301262
| pse contact Barry Chamish Chamish @ Netvision.net.IL | http://www.BarryChamish.com
| http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora |_
Io Franco JAL aspetto sempre di essere chiamato in Tribunale : Roberto Firmigoni Jarach RFJ anche . |_
| Dal libro ” CHI HA UCCISO Yitzhak Rabin ” di Barry Chamish Traduzione e cura di Franco JAL Joseph Arturo Levi Editrice Nuovi Autori ENA ISBN 88-7230-992-1 pp 362 – 363 : Regione Lombardia Carabinieri Stazione Milano Gratosoglio Verbale di ricezione della querela presentata da Levi Franco nato a Bergamo 9 Maggio 1944 residente 20142 Milano via Fratelli Fraschini 7 , libero , giornalista tel 0289301262 identificato a mezzo Carta Identità , 15 Marzo 2001 alle ore 16 negli uffici del Comando Carabinieri Gratosoglio noi UPG Mar . Davide MARTILLA Comandante interinale del Reparto in intestazione diamo atto : è presente la persona in oggetto indicata la quale riferisce quanto segue : 28 Marzo 1998 fu assassinata la Prof ssa ERICA LEHRER GREGO nota cardiologa nonchè vicepresidente della Comunità Ebraica fino al 1992 poi retrocessa a semplice consigliera addetta relazioni con l’ esterno cioè a ricevere gl’ iscritti alla Comunità che volessero parlare con gli esponenti . La donna fu assassinata dal suo domestico tale Sudath proveniente da Sri Lanka . egli inscenò un raptus da etilismo , fuggì a Linate a Fiumicino e in India e a Sri Lanka . Da scalo Delhi telefonò a Milano al fratello dicendo : ” Ho fatta una grossa stupidaggine . La Signora mi ha scoperto ubriaco mentre bevevo ancora . La ho ammazzata a coltellate ” In realtà le Forze dell’ Ordine intervenute subito nell’ appartamento della Signora trovarono a terra , vuote , una bottiglia di vino e una di whisky . Io Franco Levi giornalista professionista , dal 1964 almeno redattore del Bollettino della Comunità allora Israelitica , poi Ebraica , di MI , ridotto al silenzio dal 1980 per volontà precisa del Dott Ing Roberto Jarach residente a Milano via Tamburini 10 , mio compagno di classe alle elementari , DENUNCIO il medesimo Roberto Jarach come finanziatore e mandante dell’ assassinio della Signora Erica . Dal 1980 prima che i suoi amici Caterina Rosenzweig Sereni e il di lei allora fidanzato Marco Barbone uccidessero il mio amico e collega Walter Tobagi , Jarach e compagni avevano espulso me dal Bollettino . Febbrajo 1981 lo stesso Roberto Jarach mi ha detto : ” Caro Franco le esecuzioni sono sacrosante , specialmente se sommarie “. Nel 1991 Erica Grego, allora vice presidente della Comunità , mi chiamò per esigere il pagamento della retta per il ricovero di mia Madre alla N.R.A Residenza per Anziani della Comunità . Le spiegai di non poter pagare perchè la salute e la finanza erano state massacrate a causa delle torture inflittemi dalla Comunità , e che dal 1964 almeno per la Comunità avevo lavorato gratis et amore Dei , spendendo tutti i miei soldi , ripagato con veleni . Erica Grego fece domande , non mi chiese i soldi . Non sono più riuscito a parlarle . Nel 1992 Erica venne retrocessa a semplice consigliera . Riceveva gli iscritti ogni Giovedì mattina . Ogni mese mi recavo in Comunità di Giovedì mattina . Infinite volte come arrivavo all’ angolo tra via Soderini e via Sally Mayer udivo voci , specie del Dott Paolo Elia , urlare : ” Aiuto arriva Franco Levi ! ” . Appena suonavo il campanello , si aprivano in successione le tre porte di sicurezza . Mentre io entravo Erica ne usciva . Le dicevo d’ aver bisogno di parlare e lei rispondeva : ” Tengo alla pelle mia e dei mei figli . Da quando ti ho parlato nel 91 ho già ricevute troppe minacce e pressioni ” . Questi fatti sono stati denunciati da me al Tribunale Rabbinico di MI . Dal 1990 , sotto orecchj e occhj del Rabbino Elia Richetti ho deposte le mie testimonianze . Su 26 musicassette . Queste cassette sono state affidate da allora Presidente della Comunità , Arch . Emanuele Fiano , al segretario Generale Ing . Miki SCIAMA , perchè le spedisse a ROMA al Prof Amos LUZZATTO , presidente UCEI Unione delle Comunità Ebraiche di Italia . Per oltre un anno le 26 cassette rimasero nascoste . Da allora ogni volta che mi rivolgevo alla Comunità mi veniva impedito di parlare con il Consiglio e con la redazione del Bollettino . Venivo espulso di peso , spesso con intervento delle Forze dell’ Ordine . Poi urlavo : ” ROBERTO JARACH ASSASSINO ! Annie Bordieri Sacerdoti mafiosa puttana ! ” Non sono mai stato denunciato , e qundi denuncio me stesso . Preciso : il su citato SUDATH è attualmente ospite delle Italiane Patrie Galere . Sudath è in grado di riferire sui veri motivi del crimine e su identità dei mandanti . Personalmente io sospetto di Roberto Jarach . Non ho altro da aggiungere nè da modificare . FLCS in data e luogo di cui sopra Milan NO Gratosoglio 15 Marzo 2001 |_
_| NOTA MOLCA 666 BBB Berlino Berna Buenos Aires Gruyères Gruviera Svizzera Glocal . Mondo colabrodo . Weisskredit CFR la banca di Hitler crivella il Globo . Le 666 trapppole delle 666 Tripppoli . E’ sempre colpa tutta degli ebrei e dei ciclisti . Ebrei eterno futuro di tutti “
2012 Caesar NON deve morire “ : Hitler imperversa in ogni tempo e luogo |_
_| Quasi pronto libro DEMO RIVOLTA GIUDAICA cerca bozza su GOOGLE . TRI boom TRI voluzione : mafia crisi scorie TAV KO W Fusione Fredda ECAT & REFLUOPETROLIO Pulizia Pulita nostra P2 HALTER nativ LEVI tabile Massimo FINI MONDO capovolgi ONU ONAN ISM CFR W NUNISMO Era Ora Democrazia GLOCAL ! W Solar Spray YES in MY Yard Voglio in casa mia sporcizie anche ATOM da tutto MONDO W HAR ECAT REFLUO PETROLIO & E Cat Fusione Fedda & LEVI tazione magnetica Mag LEV : mafia KO W TRI voluzione elimina FARAONI e rifiuti anche nucleari DEMO RIVOLTA GIUDAICA HALTER nativ a CFR congiura antisemit ISM pluto global mafia libro dalla Città mia natia dei Mille BERGAMO BETAR prepariamo aggiornata edizione coi commenti TUOI e di chi vorrà postillare . LEVI tabile Massimo Fini MONDO | SICILIA Normandia nuovi sbarchi | Cari amici W TRI voluzione DEMO RIVOLTA HALTER nativ a ISM CFR congiura pluto glocal mafia w TRI voluzione attiva P2 pulizia pulita HALTER nativ a P2 mafia CFR antisemit ISM Shell ENRON Amro LaRouche Halliburton Bechtel Roche UBS Akhras Hubbard ISMailiti Movisol Ribbentrop Molotov Qaeda ILLUMINATI TOMBA Thor Odino Moloch Baal Akhras Assad NEPHILIM GRIGI CFR QAEDA ILLUMINATI Bilderberg Hitler Stalin ROSSO NERI . Libro DEMO RIVOLTA GIUDAICA ; mafia QAEDA TAV scorie crisi KO W TRI boom è quasi pronto Puoi ordinar bozza . Leggi e manda Tue postille |_ http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora |
| nuovo ANTONIO MEUCCI HAR Husserl Andrea Rossi Fusione Fredda E CAT F5 Gatto Einstein & REFLUO PETROLIO idrocarburi dalla monnezza & TRI boom ARTSENU TRI voluzione elimina mafia crisi boss duci faraoni . Capovolgi ONU stop onanISM CFR W NUNISMO democrazia GLOCAL SEMI elettiva & SEMI estrattiva dobbiamo affiancare un cittadino sorteggiato / a ogni eletto / a in ogni Parlamento e/o Consiglio . Con ARTSENU Onlus Era Ora possiamo capovolgere ONU nazioni UNTE vunciune Mondo Senato e Mondo Governo anzi Tanzi che Assemblea dei Generali e Coniglio di Insicurezza . il Libro include anche novelle e Teatro : per esempio SHAKESPEARE BugiARDO LIAR biscazziere di Roma OL BISCARAT de Roma lingua MOLCHITA Giudeo Berga masca . E Asimov , Hertz Heinrich e Theodor Herzl sionista Commediografo . MagLEV magnetica LEVI tazione mejo de TAV : MagLEV dimezza TRAFFICI Aerei .
Cornelio Veltri ELIO Codreanu boss Guardie di Ferro MALA NDRINA antisemit ISM CFR .
| Giorgio Di Gregorio Gironda principino dell‘ ANELLO mise bomba MI piazza Fontana 12 DICEMBRE 1969 |
W TRI voluzione Capovolgi ONU W TRI boom Fusione Fredda E Cat HAR Husserl Andrea Rossi REFLUO PETROLIO Kitegen LEVI tazione Magnetica MagLEV stop onan ISM CFR w NUNISMO Democrazia Glocal Era Ora ARTSENU
ILLUSTRISSIMI On Prof Giorgio Napolitano Presidente della Repubblica I TAL YA , e Dott ssa Ilda Boccassini , ELIO VELTRI ex sindaco di Pavia è il BOSS della MALA NDRINA e ha fatta di Pavia la base QAEDA HQ Quartier Generale del CFR MAFIA GLOCAL . Anche Antonio Di Pietro ne prese distanze . Purtroppo De Magistris e L. Orlando ancora si fidano di VELTRI . I Veltri e i Calta Casini Girijna Belvedere inondano di LUSSI e di LUSI quasi tutti i partiti . Cordiali saluti GRAZIE FrancoLevi @ Tiscali.it via Fratelli Fraschini 007 i 20142 Gratosoglio di Sotto MILAN NO ph 0289301262 3492218113 |mafia TAV scorie KO ! W TRI BOOM TRI voluzione ARTSENU REFLUO PETROLIO Fusione Fredda KITEGEN Stratosfer Eolico Solar Spray . . .
| Spadolini ricostruisce Sbarco in Sicilia dalla mia natia Città dei MILLE Bergamo BETAR collega caro , stiamo preparando edizione aggiornata riveduta e corretta di sto Libro speriamo poterne discutere cuttia ” Demo rivolta Giudaica ” lo trovi anche su Google manda Tuo commento LO INSERIREMO edizione PV grazie . MAFIA TAV SCORIE CRISI KO LEVI tabile MASSIMO FINI MONDO Indice da pag 112 Grande attesa Tue notizie TRI voluzione Tri BOOM aggiorna sto libro reperibile http://www.ilMioLibro.it su Google cerca Demo Rivolta Giudaica . . . PROPONIAMO con CRETA discussione inform AZIONE . Presto faremo pure EBook nuova edizione aggiornata con TUE postille . Bello TU pure entra in http://www.RetEnergie.it | Con questo libro Franco JAL MOLCA sottoscritto spera favorire iniziative per render sempre più attuali Matteotti e le azioni sue per favorire pace e fraternità fra i Popoli e bloccare mafia petrolj SINCLA IOR SINCLAIR CFR MIEC SHELL ENRON Bechtel e Af FINA . Giacomo compagno mio di Fratta Polesine nel 1924 scoprì : MORGAN CFR Sinclair coi petrol soldi neri finanziava dalla Svizzera i riarmi di URSS I TAL YA Germania . . . e Giacomo morì di raffreddore nel Tevere . SPAGNA SIRIA SUDAN Cina Bretagna Franza GIANNIZZERA SVIZZERA : TRATTE INTRIGHI RICATTI . . . CFR UBS esercito serpi sempre in agguato ma noi antimafia siamo sempre più agguerriti energica NON violenza anti lupara . Ci scrivi ? FrancoLevi @ Tiscali.it ph +39 3492218113 – 3463062562
CI CREDIAMO E NON RESTERA’ SOGNO questa è la nostra formula magica . Baci e bombe alla crema Tuoi Maritsì e JAL Franco Joseph Arturo Levi MOLCA Teniamoci in contatto pure con BARRY CHAMISH @ Netvision.net.IL | http://www.BarryChamish.com Barry erra pel GLOBO spesso in Florida St Augustin . Cerca anche su Google LIBRO DEMO Rivolta Giudaica HALTER nativ a congiura CFR pluto glocal mafia W TRIvoluzione TRI Boom YES JUST in My Yard TRIVOLU ZION pensiona MAFIA cannone faraone CAPONE ANTI SEMIT ISM CFR mafia TAV scorie KO in pensione ogni duce faraone cannone . Era Ora | URGE comunicati inviti speranza Vs diffusione annunci resoconti presenza GRAZIE ! Franco JAL Joseph Arturo MOLCA LEVI MILAN NO W TRI voluzione TRI BOOM REFLUO PETROLIO ARTSENU F5 Fusione Fredda & KITEGEN IPPOLITO Grifo Stratosf Eolico & Solar Spray LEVI tazione Magnetica Mag LEV. Spadolini ricostruisce Sbarco in Sicilia dalla mia natia Città dei MILLE Bergamo BETAR | URGE a AlfonsoNavarra @ Virgilio.it DIBOTTITO Libro
” DEMO Rivolta Giudaica HALTER nativ a congiura CFR pluto global mafiaW TRI Boom TRI voluzione ”
A : info @ EnergiaFelice.it ; C.Mineo @ Rai.it ; Mari.Liberazioni @ Yahoo.it ; Roberto.Israel @ Alice.it ; M.Torrealta @ Rai.it ;
Anna.Moreno @ Enea.it ; Flavio.Fontana @Enea.it ; info @ LucaCoscioni.it http://www.NaturaCheCura.it ; Info @ NaturaCheCura.it
| cari amici commilitonti mafia TAV scorie KO ! W TRI voluzione TRI BOOM ARTSENU
_| Ogni massacro di legalità presto è seguito da massacri di corpi e di popoli ( Marco Giacinto Pannella LA PESTE I TAL YA na ) |_
| Giorgio Di Gregorio Gironda piazzò bomba Piazza Fontana MI 1969 |
_| peronaggio Dannunziano FIGLIA DI IOR IL GRANDE VECCHIO mostro di Firenze è Menem Carla Pacciani Del Ponte Veltri Peron Sacerdoti Battisti Bordieri Bruni Bersusconi Bollore Battaglia Formica Cicchitto Sereni Rosenzweig Meyssan Barbone di Berna Bari Brasile Brindisi Marsiglia Tartus Sidone Tiro Pisa : HABASH FPLP Gaza Gela Genova GGG | _| a : Studio @ SodanoMuzio.it Chiarissimo Avvocato Pier Giulio Sodàno , a nome dei MILANESI non MILANISTI , e di tutti Cittadini sono a chiederLe di AJUTARE MOLCA Movimento Lotta contro antisemit ISM ; a sporger denunce ufficiali verso Giorgio Gironda Di Gregorio , esecutore materiale della strage Piazza FONTANA 12 Dicembre 1969 e dei suoi complici Moni Ovadia Fo Gironda GLADI ATTORI registi degli anni di Piombo . Di continuo Libanizzano Sudanizzano anche I TAL YA l’ OVRA e figli suoi Gladio Rossa Nera Bianca : SIFAR , P2 , Rosa Dei Venti Scemology Sismi Sordidarity Forza Nuova Emerdency CFR ISM FPLP MOVISOL CARLOS come indica bozza libro di prossima edizione aggiornata Demo rivolta Giudaica HALTER nativ a congiura CFR pluto global mafia Fo Dario e Gladi ATTORI varj come Gian Paolo e Francesco Gironda Principi Canneto col complice burattino ( convinto di essere burattinajo ) Di Gregorio Giorgione come descritto fin dalle prime pagine del librone . Complessa PARE ma la denuncia è semplice de jure . Si tratta di esigere resuscitati se non i corpi almeno APPUNTI di Paolo Emilio Taviani ; di Vittorio Occorsio ; di Cossiga ( su certe ONLUS chiese Cossiga : e se le due Simone si fossero rapite da sole ? resta insabbiata anche questa INTER pellanza ) . E sian chiamati testimoni sui fatti come Silvano Girotto Fratello Mitra Padre Leone ; AnnaMaria Moneta Caglio ; Gigi Da Rold ; Marcello Staglieno ; Jesurum Stefano Vallanzasca Renato Manuela Trapani Giamby Cuzzolin ; Gigi Bisignani Renato Curcio ; Chierici Maurizio Ciriaco ; Paolo Pilli Gelli Tteri ; Stefy e Bobottino Crack Sì , Paola e Caterina Del Ponte Battisti Rosenweig Barbone Sereni , Ludina Barzini , Carla Bruni , Giorgio Di Gregorio , Sergio D‘ Asnasch . Burattinaj sono i Gironda e i lor soci Elio Veltri Dario Franca Fo Rame Jacopino Damanhur ; i LaRouche Meyssan Hubbard ROCHE continuatori e soci dei GLADI ATTORI Osvaldo Miasmi Miani Valenti e Luisa Morgantini Ferida e Stanley Morgan JP EGELI Banca di Lodi – Luisa Morgan Tini DINI Lambertow ; CFR Muhammad AL Akhras MORGAN e figlia sua ASSAD Asma BLAIR con MMD Matteo Denaro Messina Cicchitto spesso ospiti su barca personale di Hitler Skagerrak ereditata dai Belvedere Calta GIRIJNA Casini ; e su gemella barca di Bollorè e di unità varie della mesma flottiglia Genova Gela Gaza Padova Parma Palermo Pavia Paranà Panama . Coi lor soci Duilio Poggiolini Francesco De Lorenzo LiCresti e Fo Daccò Beppe Grillo e FIRMIGONI Danilo Donati capi mandamento Lombardia complici di PERES SHIracMON regista degli assassinj di Rabin di Moro di Tobagi e Casalegno , dei Kennedy e di Calabresi .Tante VillaTriste SantaRita fabbriche di zombie KAMIKAZE in I TAL YA e a Hammanet Malindi Barbuda Venezuela Marsiglia Cuba Antigua Haiti San Martin Cayman e in tutte le Svizzere e Russie : registi Vlad Putin Zar Narco$ Colombia e consuocero Caval LETTA Jere Silvio Berlù Bunga Vudù . Berlù Putin & soci Chàvez Marta Barbablù Aspidem Dianetics Institute & CO ospitano i Tartaglia . Dopo il lancio del Duomo Tartaglia non balbetta più : TACE . Terapie GOLA e TESTA . Tartaglia Massimo dove e con chi visse le ore precedenti quell’ attentato ? Doron Goshen sa . ESISTE la NON mitica PLUTO CONGIURA :
ENI UBS CFR ISM Movisol & sette affini Scientology Dianetics . Finiscono per Y i nomi delle sette quasi tutti .
The Family ex Children of God Bambini di Dio fondata al sedicente Mosè BURG . ISI CFR ISM International Solidarity Movement Movisol vizio gretto Pacchi spaccia e spacciasi per Ebraica MAFIA . CFR perpetra Crudele Crimini Adele Rimini contro tutti specie anti noi Ebrei e lascia con stampino impronte digitali degli Ebrei ovunque . Possiamo fare denunce vs Di Gregorio Gironda CFR e auspicare si costituiscano parte lesa TANTO amici e parenti del mio fraterno amico Walter Tobagi e Sua , mia ALG FNSI sindacato Associazione Lombarda Giornalisti Federazione Nazionale Stampa I TAL YAna ; QUANTO Comune Milano persona giuridica , assistente Ufficio Legale Comune . Si spera studio Pisapia Legale ajuterà . Giuliano Pisapia , del quale ero e sono vieppiù FAN , prova sulla pelle sua le delizie OVRA Folgore Dario Fo Brigate Nere fino 1945 poi Rosse BRIGATE ISM FPLP CFR sciacallo Habash FPLP Carlos Ungheria Marsiglia NAZIMAO Venezuela Chavez neri rossi . Ossequi a Lei e colleghi Studio @ SodanoMuzio.it via Bainsizza 4 i 20136 Milan NO . CARLOS FPLP Sciacallo Marsiglia Ungheria Venezuela Marsala Magliana CARLOS dicesi disposto vuotare sacco STRAGE BOLOGNA 2 Agosto 1980 . Laceriamo silenzio bombarolo guerrafondajo : potremo far ESPLODERE VOCE NOSTRA . All` uopo comprai 13 megafoni tascabili a pile , ma uno dietro l’ altro i PERESITI pure quelli si rubano . CUPOLA è CFR PERES Assad Movisol ISM Carnegie Ford Rockefeller
CFR comunisti fascisti razzisti Moon Rev Moni Money Ovadia Capucci Nasrallah Fo Beppe Grillo . Grazie e a presto . CFR mafia glocal Triade Tong Sassoon Cingoli JJJ Jesurum Janichi Jarach ottenne mia segatura da FaceBook PERSINO sanza causa notifica difesa appello : fine pena mai ? Cucù ri compare PERSINO Compare Andrea Danilo Donati . Si fa rivedere pronto in ogni senso a ri costruire , dicesi amico della Torà , della Legalità . Circondato da strizza cervelli badanti : NON tutti si spera di marca Rev Moon Ovadia antisemit ISM CFR Scemology Villa Triste . Case Sapienza sbiancano cervelli e soldi ; vendono quiz diccifili o facili . TEST gratuito Personalità MENSA illumina mente : così Baviera ILLUMINATI bruciano le MENTI , e poi tuonano contro PSI chiatria ! Gian Paolo Gironda Bisignani nel 2012 insegna Giornalismo Investigativo e la Nobile Arte della Guerra ENI AGI Associazione di Giornalismo Investigativo ENI AGI Agenzia Giornalistica Italia CONTRO ANSA http://www.GiornalismoInvestigativo.EU Direttore Leonida Reitano
cell 3489155506 info @ GiornalismoInvestigativo.org |_

| UBS ISM CFR Scemology fabbrica replicantes zombie giannizzeri e abusa anche foto di Einstein Ebreo . Su noi Ebrei i comuscisti scaricano la colpa della bomba atomica . L’ inventore del candelabro non ha colpa se qualcuno usa la Menorà come clava e uccide la gente . Come fece Sebastiano Pilopida infermiere di Volterra Segrè Cesarina 10 Giugno 1968 MI via F Sforza 14 : uccise la Signora e fe‘ incolpare il figlio Remo Segrè .
MB Brotherhood Moslem detta Fratelli Musulmani Confraternita SUNNITA fondata nel 1929 in Egitto da AL Banna Hasan : testi fondamentalisti Islamici riciclati Mein Kampf in salsa Musulmana . Nasser & faraoni dal 1952 sterminano MB . Eppure MB Camarilla Fratelli dilaga in Siria e ovunque . Sono Alawiti ISM AILITI iper Sciiti replicantes mutantes peronaggi dannunziani figli di IOR Mukhabarat vizio gretto Peron MENEM BAATH Siria Assad anata Gelli Ceausescu Carla Del Ponte UBS Bersusconi Ulipolpo Casini Morgan Akhras Assad Videla Chàvez . Etichetta comanda in Rome Hezbollah do as the Romans do . Pajono Pacifici pariolini o comici Liguri e Hujguri . Arlecchini Taliban Corti Somale . Pasdaran FREGOLI sembran pescatori in India e nel Mar Rosso . FREGOLI spacciano e si spacciano per laici o Salafiti o Interisti . Moon Rev Ovadia Moni boss QUAEDA Money PAPA dei HOFJUDEN veri cortigiani Ebrei capovolti di CORTE . Gente INTER ligente capisce sto librone sanza GREVI problemi gastrici . Ciaolòm Suo Franco JAL Joseph Arturo Levi Molca . Iper Sciiti Hezbollah si vestono anche da Arafat Torri o da HAMAS satori . Mukhabarat vizj gretti Siria Assad anata Giugno 2012 donò a Libia mille miliziani FPLP klan Habash puntelli pro klan Khadhafy . Ne invia migliaja nel MALI Omar Bashir faraone Sudan . Bene si infiltrano fra patrioti primavere in Sudan Ghana e ovunque per boicottarli dall‘ interno . Fplp fe’ strage Bologna 2 Agosto 1980 ; e ordì 1982 stragi Chatyla e Sabra criminalizzando Sharon , Israel , Ebrei . ISM FPLP IOR CFR P2 pi OVRA HAMAS satori ARAFAT Torri ci Levi delle Torri Stefano diretto dal Klan Marsiglia Magliana Marsala Malta Manhattan Marrakech : i soci di BBB Bollore Bari Brindisi 666 Carla Bruni Del Ponte Rino Rijna Firmigoni Fornica . In America Latina Hezbollah brilla da decennj . MENEM KLAN . Specialisti della città sua in Siria fecero stragi Buenos Aires 18 Luglio 92 Comunità Ebraica e Bulgaria 18 Luglio 2012 bus turisti Israel . Dal 1946 coi nazi in fuga Hizbulla cellule crea nelle aree TRIBORDER tipo Hernandarias confini Paraguay Argentina Brazil . Business as usual armi schiavi droghe : 500 milioni US$ dollari annui racimola ISM LATAM Hizbulla . Nigeria Madagascar Senegal Congo Boko Haram Maldive Niger fa anche MALI come Malè . Maldive come Aruba Caribi o Madagascar Seicelle MAPUTO Mozambico etc come Malvine Falkland nuova guerra Falklands cucinata da Venezuela Argentina rinnova specie a Madrid e a Londra il ricordo di attentati . Come in Siria pullulano orde velivoli natanti veicoli Svizzeri Russi Mexico Venezuela . ALLAHrme giallo Spagna e Londra ; ancor più Giappone e India . Tokyo compra 120 Caccia F 35 super . Delhi ricorda le stragi di Mumbai Bombay , e ISI intrighi sempre più fitti Bangla Pechino Pakistan e DINI torni . Cina nazimaoista invidiosa della comuscista Russia corteggia ogni Chiasso tutte le TRIBORDER areas ogni Vaduz , ogni Cipro , Ghadames Tombouctou BASILEA Maputo . Pure in Mozambico Hezbollah Partito di Dio armonia e ME LO DIA coi boss Autorità MAPUTANE . Sciacallo Carlos dicesi pronto cantare ma sue Scemology Madrasse fabbricano sempre più zombie specie in Ungheria Haiti Venezuela . Da Zurigo da Tanzania o da Budapest sempre più alleata di Caracas , Hizbulla manda soldi a cellule in Medio Oriente ; a Thailandia e Filippine . E in India ove comunità Islamica [ milioni 150 di individui ] è la 2a del Globo , dopo i 220 Milioni della Indonesia . In Spagna come in Italia algerina borghesia compra case a josa felice del crollo del mattone . HAITI – da sempre fabbrica di ZOMBIE per gli Assiro Babila – manda migliaja muratori in Perù Messico e Brasile : così Venezuela stimola BOOM edilizio Brasile e DINI torni : AMIANTO Eternit . TRIBORDER Ghadames Svizzera Liechtenstein BENELUX . In Europa dilaga Hizbulla . Tigri PARANA‘ Rodano Crati Eufrate Reno Nilo Iguaçu itinerarj mezzi metodi NAZI . HHH HHH Haiti Hamas Hubbard Hezbollah Hitler Helvetia Horthy Hugo Chàvez . Camaleonti meno tosti i Saudi Wahhabiti faticano a tener testa a IRAN Assiro Babila Alawiti Sciiti sempre più infiltrati in Penisola Arabica pronti a rendere sempre più ILLUMINATI pellegrinaggi Mecca . Molti guardavano dito IRAN pochi vedevano LUNA SIRIA . IRAN sottoprovincia di Siria Assadanata si projetta nelle Americhe tramite Hizbulla ; rompe isolamento di pelo matico , estrae U Ragno in Venezuela e Dini Torni . Tramite Misericordie in Perù Brasile Argentina e Dini Torni – per non dir nulla del Nord America E non soltanto in Mexico – PAVIA ndrangheta PERSA ASSIRO BABILA cementa proficui scambj con Calì putinieri Narco$ Colombia : Mosca Medellin Mar Mara Bogotà , Mar Nero Mar Rosso , Gioia Tauro Arcore Olbia Sanfratello Messina Denaro Matteo Portorotondo Meyssan . Orgoglio PERONISTA Sardegna nazi PERON .
| Gironda BRESCIA odia noi Berga Maschi Berga Femmine e gira le fatture a noi TERZI . |
Cantù Perù Marta BARBABLU’ Staffan De Impostura Angostura Vudù Berlù cucù Tartaglia non canta più |_
W HALTER nativ TRI voluzione F5 ECAT Fabbrica Fiaschi Frascati Fusione Fredda BERGAMO Novazza Valgoglio
_|Caro Franco JAL Molca , EmilioSpedicato @ GMail.com Emilio Kato Speedy Kovsky segnala settimanale Focus pezzo su E CAT Fusione Fredda HAR HUSSERL Andrea ROSSI EON333 @ Libero.it e Yoshiaki Arata Giuliano Preparata – Francesco CELANI – PONS Fleischmann – Emilio DEL GIUDICE – FOCARDI – Giuseppe LEVI – Milly MORATTI – ROY Virgilio ; Maurizio TORREALTA – su efficacia e uso . Vorrei opinione tua su Nickel a pressioni elevatissime . Problema ? NO credo invece soluzione . Shabbat Ciaolòm ! a : SABAS Shlomo Argeo Basevi Magi COSE MOSAICO via Caniana 4 i 24121 Bergamo BG TripsOutArt @ Yahoo.com cellul + 39 3382152533 & Rita.Cleo @ Libero.it | _| R : Carissimi SABAS Shlomo Argeo Basevi Magi e Tevà Lauretta COSE MOSAICO : Nickel HAR Husserl Andrea Rossi Narghilè F5 Fabbrica F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda ECAT ; e HAR Refluo PETROLIO : soluzione TRIVOLUZIONE Era Ora ! v dettagli dopo lettera a Avv . Sodàno Pier Giulio . Alì Babà Caverna Valgoglio Novazza Caniana Università COSE MOSAICO Bergamo città più pulente PULITA del Mondo ! Baci bombe alla crema . Di cuore ricambio augurio a Tevà Laura e a Te caro Shlomo Argeo SABAS . Presto CIN CIN contriamo col Popolo MOSAICO COSE in Sicilia e tra Berga femmine e Berga maschi . Coi nostri amici Bob e Dentista , e coi commilitonti di Provincia dei Mille . TRI boom ! Come vedi in Israel GIA` funziona F5 Fabbrica Frascati Fiaschi Fusione Fredda Gatto Einstein ECAT Energy Catalyst . Col Nickel meglio : Frascati SOLUZIONE minga problema . ELIMINA paleo scorie nucleari troglo . Gemellaggi tanti . In Sicilia Tunisia e nel Globo la Camunità antimafia brama nuovi sbarchi . Università BG Festa Preparata : gemellaggi Atene Caniana Velikovsky Gerusalemme ritorno ERA ORA Età dell` Oro GAN Giardino Eden EDEN http://www.varchive.org Ebraismo ritorno al Futuro il Futuro è sempre quello di UN VOLTA : Alessandro di Como . Festeggiamo Velikovsky e Chagall entrambi nati a Vitebsk Vicebok sempre più vivi a Sionne Gerusalemme . Ebraismo Ritorno al Futuro tra vetrate MOSAICO e la Rivista articoli scientifici INTER disciplinari curata da Einstein Albert e da Immanuel Velikovsky GEMELLAGGI anti signor aggi : Scripta Universitatis atque Bibliothecae Hierosolymitarum COSE MOSAICO Movimento Scienza Arte Inventiva Coscienza Centro Orobico Studj Ebraici Ottimi aperitivi pel varo della Pulizia Pulita : costruire anti vermo valori zzatori ANTI ceneri tori W IMPIANTI Husserl Andrea Rossi HAR REFLUO PETROLIO & al riciclaggio Caverna di Alì Babà Novazza Valgoglio contro i 40mila PLADRONI . W Bergamo NOVAZZA Valgoglio . Mondo Todo Tondo sarà lieto di dare a BERGHEM qualche GLOBERO e Ghello BRS perchè noi IVI parcheggiamo scorie anche nucleari del GLOBO per smaltirle via Fusione Fredda E CAT F5 . Tutti vorrebbono ORA assaltare F5 E Cat Fusione Fredda , bastimento carico di Pulizia Pulita Pressioni elevatissime dannose vengono dalla mafia CFR : arremb aggio signor aggio aggio taggio boicott aggio pirat aggio pirati MORGAN PLADRONI signori aggio Illuminati Nephilim GRIGI Onan ISM CFR Scemology sempre in agguato ma Comunità MOLCA Camunità antimafia ha camcorder ben aperti . Quasi pronto libro mafia TAV scorie KO W Fusione Fredda REFLUO PETROLIO MagLEV LEVI tazione Solar Spray Kitegen Artsenu TRI voluzione Era Ora Demo Rivolta Giudaica W R EDEN Tzion RRR Risorgimento Resistenza Risorgimento VEDI http://www.signoraggio.it |_
_| Rappresentante di ECat e prodotti Leonardo Corporation BOLOGNA Nasce SrL Prometeon , licenziataria società degli E-Cat della Leonardo Corporation , apparati per la produzione di energia a bassissimo costo . Inizia l’ attività con la vendita di impianti termici di taglia industriale . Con la firma del contratto di licenza a vendere per Italia e San Marino si inizia l’ attività della Prometeon srl , società operativa nel settore della produzione di energia come licenziataria in esclusiva . Commercializza la trivoluzionaria tecnologia per produrre energia termica low cost sviluppata dalla Americana Leonardo Corporation . Amministratore unico e Direttore commerciale della Prometeon è Aldo Proia , già attivo nel difficile settore delle energie rinnovabili quale project manager o responsabile di varie società , con le quali ha portati a autorizzazione e in seguito realizzati come EPC contractor oltre 15 MW di grandi impianti fotovoltaici per conto di investi tori italiani e stranieri . « La nostra società – ha commentato Proia – opera su tutto il territorio nazionale . All’ inizio ci rivolgiamo soprattutto alle medie e grandi realtà industriali , facendo dell’ E-Cat termico , quale fonte di energia a bassissimo costo , il nostro core business . La macchina infatti può sviluppare anche temperature elevate » . ECat sfrutta una sorgente di energia quasi gratuita scoperta da HAR Husserl Andrea Rossi , e basata su reazioni fisiche di un nuovo tipo Lenr ( Low Energy Nuclear Reactions , reazioni nucleari a bassa energia ) : a differenza delle normali reazioni nucleari non richiedono temperature altissime e non producono scorie radioattive , bensì sono amiche dell’ ambiente . « La sinergia con la Prometeon – ha dichiarato HAR Husserl Andrea Rossi , fondatore della Leonardo Corporation – consente di valorizzare le eccellenze e esperienze specifiche dei suoi componenti » . Presto comincia la fase operativa col sito web ufficiale http://www.prometeon.it . Nel frattempo è possibile trovare al nostro indirizzo i principali recapiti utili per clienti e media . Attualmente comunque vengono fornite informazioni soltanto a aziende interessate a impianti termici industriali . Contatti stampa : Ufficio Stampa Prometeon srl Info o interviste ( rilasciate solo scritte e su accordo ) mail : ufficiostampa @ prometeon.it

_| ECat : il report sull’Hot Cat mostra un COP di 11,7 Guido Grassadonio
Tra i lettori che seguono lo sviluppo delle vicende relative a Gatto Einstein molti aspettavano notizie importanti dal meeting di Pordenone . HAR Husserl Andrea Rossi non ha deluse le aspettative e ha mostrati documenti che “ infiammeranno le platee ” fan e detrattori .Infatti HAR ha mostrati i risultati dei test sull ’ Hot Cat , con numeri davvero sbalorditivi . Ma , va detto , i test non sono i famosi test svolti da un ente terzo . Sono stati svolti dalla stessa Leonardo Corporation : insomma , per gli scettici una probabile nuova “ prova ” della malafede di HAR . Estrapolando i dati più importanti del report , che i lettori possono trovare in forma integrale in calce all’ articolo , notiamo soprattutto : IL reattore è rimasto acceso per 14 giorni . Quindi Hot Cat sarebbe rimasto stabile per ben 2 settimane ( da cui bisogna sottrarre soltanto il tempo di accensione e spegnimento ) ; La temperatura raggiunta sarebbe pari a 1050 gradi ; Il reattore avrebbe necessitato di un periodo di accensione di 4 ore .Lo stesso tempo sarebbe stato poi necessario per spegnerlo ; IL COP ( il rapporto fra
l’ energia prodotta e quella necessaria per attivare e sostenere le operazioni ) raggiunto sarebbe 11,7 Inutile commentare si tratta di una cifra praticamente SPAVENTOSA .

Ma qual è , chiederete voi , il grado di attendibilità delle notizia ? Stiamo parlando di un test il cui capo delle operazioni è stato lo stesso fisolofo e industriale Husserl Andrea Rossi e quindi non una persona non interessata alla buona riuscita dell ’ esperimento . Ma questo limite è talmente evidente che non può essere considerato una critica : semplicemente questi dati non sono una prova del funzionamento dell’ Hot Cat e non mirano a convincere gli scettici . Sono soltanto notizie utili per quanti verso Rossi e il suo lavoro già nutrono sufficiente fiducia . Di seguito il report in inglese scritto da HAR Husserl Andrea Rossi , così come pubblicato su E-Cat World . DATA reader Please attention : we used the point “.” to indicate the decimals and the comma “,” to indicate the thousands , not vice versa as used in many Countries ; for example : 2,000.00 means “ two thousand point zero cents ” .

DESCRIPTION OF THE REACTOR Reactor is a cylinder ; following dimensions : Length cm 33
Diameter cm 8.6 ( See photos in the Penon Report attached )

SURFACE : cm^2 891 the internal cylinder was eliminated ,
so the energy has been measured only on the external
surface with the Stephan Boltzmann equation .

Weight before the charge : g 4331
Weight before the test start : g 4351
Weight after the test stop : g 4350
Weight of the charge : g 20

Test started : Sept 25th h 08.00 a.m.
Test finished : Oct 9th h 08.00 a.m. Total duration of the test : 336 hours

OPERATION Time to reach full operation of the reactor: 4 hours Time to shut down the reactor : 4 hours Net operation time of the reactor stabilized : 328 hours

TEMPERATURES : Room Temperature : average 25 °C
Temperature reached after 4 hours : 1050 °C
Average temperature for 228 hours : 1050 °C

POWER EMPLOYED Self sustaining mode operation total time : 118 hours
Peak power employed : about 5 kW
Average power employed : 2.4 kW circa ( wo point four kW )
TOTAL ENERGY CONSUMED kWh 278.4
ENERGY PRODUCED T(°K)^4 = 2.838 * 10^12
W = 2.838 * 10^12 * 5.67 * 10^-8 * 8.91 * 10^2 * 10^-4 = 14,337 Wh * h^-1
( fourteen point threehundredthirtyseven kWh per hour )

TOTAL ENERGY PRODUCED KWh 3,268 COP = 3,268/278.4 = 11.7 (ELEVEN POINT SEVEN)

POWER DENSITY

163,4 MW*kg^-1 (onehundred sixtythree point four MWh per kg )
( see the Ragone Plot on page 15 of the Penon Report attached )

Se vuoi aggiornamenti su E-Cat :
il report sull’Hot Cat mostra un COP di 11,7 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto :

Leggi tutto: http://www.greenstyle.it/e-cat-il-repor … z29A9KLR6x |_

 

 

_| FUSIONE FREDDA F5 MAFIA FRITTA di EmilioSpedicato @ GMAIL.com Emilio Kato Speedy Kovsky W POST OPEC ! Frascati stappi genio dal fiasco . Schiavisti schifisti FARAONI agghiaccianti più che freddi vogliono Massimo Ippolito infelice e minimo . MagLEV LEVI tazione magnetica mejo de TAV ! HALTER nativ : O amara verità amaro rientro evo faraonico . Oppure rientro dolcissimo passione caldissima Emilio Spedicato Elimina anche le scorie da fissione troglo paleo nucleare IDROGENO ? IL FUTURO E’ NELLA FUSIONE FREDDA
Notorio nel 1987 quel referendum bloccò costruzioni di nuove centrali ma NON impediva di usar quelle già esistenti o in costruzione . L` I TAL YA accoppò le poche centrali nostre nucleari ; sprecò decine di miliardi di Euro . Per sopperire alla poca corrente prodotta da centrali idro elettriche O termiche a metano gasolio carbone O eoliche importiamo ENELgia dai cari vicini specie dalla Francia ove è prodotta soprattutto da centrali nucleari . Mai han dati problemi significativi di sicurezza . La dipendenza dell’ I TAL YA dai fossili succhia granassa col petrolio sempre più a ricattarci . E immette nell` aria gas . Oltre a tutto il resto favorisce l’ effetto serra . Poveri esseri viventi umani e non . La produzione va a nuove fonti quali in linea di principio : ( A ) EOLICHE . Qualcuno le ritiene insufficienti , perchè c’ è del marcio . La Danimarca si dà arie di averne a basta lei sola e stop . Ma c’ è eolico e eolico . ( B ) TROGLO PALEO NUCLEARE . La fissione già usa processi meno deficienti . Dalla CINDIA dobbiamo reimpostare gli specialisti fatti fuggire . ( C ) FUSIONE CALDA : stadio preliminare dopo secoli di studj . A temperature molto alte , milioni di gradi , il plasma ha comportamento così complesso e non lineare da sfuggire a ogni tecnica di contenimento . Fusi fisici e ingegneri , almeno due generazioni . Meglio evitare aggettivi , come su generazioni di Fisici Teoretici , bruciate nel tentativo di unificare la teoria della gravitazione secondo Relatività di Einstein con la teoria delle altre Forze Naturali . ( D ) FONTI BASATE SULL’ UTILIZZO DELL’ IDROGENO secondo linee discusse in libri famigerati da Rifkin , consulente di Romano Prodi per conto della UE , per le quali tuttavia esiste qualche problemino destinato a durare oltre un attimino se non si mobilita qualche secondino . Giusto per cominciare : per produrre idrogeno occorrono caterve di elettricità . ( E ) Così arriviamo alla CONFUSION , come qualcuno chiama la COLD FUSION o FF F4 o FUSIONE FREDDA . Potrebbe presto diventare il metodo standard per produrre energia in modi puliti illimitata se non ci fosse la sporca pratica dei SUPER PRE POTENTI . Delle super pre potenze . Qui parlo sulla base di mie corrispondenze con Robert Bass , fra i più straordinarj studiosi USA . Nato nel 1931 , si laureò in FISICA come Rhodes Scholar , INTER agendo nei giovani anni con Einstein e Misner . Scopre Rudolf Kalman inventore dei FILTRI KALMAN , uno dei più preziosi strumenti della Matta Mattica applicata . Bass lavora presso Università e Centri Ricerche Americani su temi quali la fusione calda e la meccanica celeste . Dà la rigorosa prima dimostrazione della Legge di Titus Brode grazie a nuove tecniche per lo studio del problema degli n corpi . Dà poderosi contributi alla Fiso Lofia e alla Fisica Quantistica . ROBERT BASS segue attento la FF F4 Fusione Fredda . Bass INTER agì anche con Immanuel Velikovsky , amico di Freud e di Einstein , medico , storiografo , strizza cervelli , astronomo , biblista , egittologo e con suo Padre tra i fondatori della Università di Gerusalemme , le cui scoperte su una RADICALE trivoluzione del Sistema Solare nel periodo ante anno 700 AC suscitano sempre più scandolo collusioni e collisioni nei Mondi Scientifici WORLDS IN COLLISION WORLDS IN COLLUSION . Nel 1989 due chimici d’ una piccola Università dello Utah , Martin Fleischmann, British purtroppo morto il 3 Agosto 2012 ; & Stanley Pons – USA F + P F et P , annunciano un test . Energia elettrica , ENELgia , fluisce in una pila dai terminali di Palladio .La pila libera calore in quantità superiore all` energia ivi introdotta . Come nei casi di Meucci col suo Telefono e di HAR Andrea Husserl Rossi Adomi’m col suo RefluoPetrolio si parla di stregoneria di magia nera , patacca , e si arriva alla TORTORATURA . IL Processo Pons e Fleischmann è spiegabile eccome quale INTER azione tra 2 nuclei di DEUTERIO entro il reticolo del metallo Palladio . Generano sia una particella Alpha , ovvero un nucleo di Elio isotopo 4 ; sia energia pari a 23 , 8 Mev . Fusione Fredda è chiamato il processo , in quanto realizza , A TEMPERATURA AMBIENTE , il fenomeno considerato , in antico , esclusivo di ambienti a temperature ultra alte : Milioni di gradi centigradi . Come l’ interno di Stelle e di bombe H in esplosione . Come i piccoli volumi di plasma generati in test di fusione calda . Tal processo utilizza Deuterio : D2 . Idrogeno pesante . H2O ne contiene una parte su seimila : D2O parti UNA su SEIMILA di H2O . IL Globo terracqueo ha centomila chilometri cubi di acqua pesante . Basta per coprire tutta l’ I TAL YA trecento uno MILA kmq con 300 metri di acqua pesante : D2O . D Deuterio al posto dell’ Idrogeno leggero H . IL materiale di partenza è disponibile sanza limiti dunque sempre ovunque . Prodotti finali : un gas inerte e ENELgia pulita quasi gratis fai da te in casa . Confermata . Estendibile a grande scala . La TOP scoperta tecnologica dell’ Umanità dopo il fuoco , sottolinea il famoso astrofisico Rees . Dopo l’ annuncio di Pons et Fleischmann – di certo fatto in modo prematuro , per legittima difesa , tramite conferenze stampa – seguono molteplici sviluppi : varj gruppi cercano di ripetere il test ma , incapaci , non ritrovano i risultati di P e F . Peebles , notorio Fisico di Princeton , scrisse un saggio per dimostrare la impossibilità della reazione di fusione dei nuclei di Deuterio all’ interno del Palladio , quantunque nel frattempo si sia verificata pure coi più democratici Zn e Ni : Zinco e Nickel ; e le quotazioni del Palladio fossero tornate alle tradizionali cifre : caro terribilmente quasi come suo cugino il Platino dopo esser schizzato per una settimana a livelli iper uranici . Zinco Zn e Palladio Pd , Zirconio Zr o che , nelle F4 sono catalizzatori . Pertanto favoriscono la reazione ma NON si consumano . Pons & Fleischmann persero il posto all’ Università in Utah .TIME li definì ” Cranks of the century ‘’ : le ” Vanne Marchi del Secolo ” . E come volevano i prepotenti Caponi di TIME and Co ( CFR , dessi sono le vere Vanne Marchi dei Millennj ) ogni finanziamento alla linea di ricerca legata ai loro test fu bloccato . Tuttavia 15 anni dopo la frettolosa decisione di chiamar fasullo il lavoro di P + F il DOE , Department of Energy degli USA , su INTER 20 di Spencer Abraham Segretario sive Minister of Energy , fe’ essenzial retro marcia . Salvo chiamare pan bagnato la zuppa . Non più FUSIONE FREDDA , bensì CONDENSED MATTER NUCLEAR SCIENCE : Scienza Nucleare della Materia Condensata . Materia condensata , atomi compressi , gli elettroni più vicini ai nuclei rispetto agli atomi nella condizione normale . Come nelle stelle , nei BUCHI NERI , e nelle implosioni qui nel nostro Pianeta Terra . Riprende il flusso di qualche dollaro frigido in quei reattori nucleari che per esser fiaschi di liquore ( il primo contenne BOURBON ottimo cugino Canadese del Whisky ) agl` incauti P + F avevan pure fruttato il titolo di cicchettoni ; si parlò di delirio da etilismo , tanto più greve in ambiente secco , DRY , tipo Mormone . Doccia fredda , e leggera acqua . L’ Ateneo dello Utah si fa piccolo piccolo per non farsi guardare . IL dietro front del DOE est legato a varj fattori , fra i quali : in Almenno ALMENO TREMILA LAVORI ( per parlar soltanto di quelli teorici ) confermano : contrariamente a Peebles e alla sua teoria sugli astemj , il processo della FF F4 EST EST EST compatibile con le Leggi della Fisica , specie Quantistica . Spesso i finanziamenti bloccano esperimenti test testoni e testicoli teste joni e cojoni . Ma meno spesso bloccano i lavori teorici che talora si contentano di zucca e creatività scientifica . Fra i lavori teorici più importanti dobbiam citare quelli di studiosi I TAL YAni varj . Fra i massimi Giuliano Preparata morto di raffreddore prematuro da NEUTRONI AMERICIO BERILLIO nell’ intestino 24 Aprile 2000 , grande Fiso Lofo e Fisico di MILAN NO . Errore sovrano di Silvio Prodi : l’oca Peebles considerò soltanto l‘ oca lmente la equazione di Schroedinger . Trascurò così i globali effetti speciali dovuti alla periodicità del reticolo . In altri termini ei fondamentalista , grazie ai liquidi di qualche solido Stato , liquidò il Teorema fondamentale di Bloch della Fisica Dello Stato Solido . Abbondano centinaja di sperimentali lavori in laboratorj di tutto il Mondo specie in Giappone . A varj livelli anche artigianali o quasi . Specie uno compiuto a Frascati
( ahi il Vino , i fiaschi ! ) alla ENEA a cura di Francesco Celani . IL processo P et F è stato variato ET ripetuto in configurazioni diverse di materiali e voltaggi applicati . Conferma : IL BOURBON nelle dosi giuste fa bene . Come il problema dell’ alcoolismo , il processo P et F è complesso . Ottimo dipende da tutta una serie di condizioni . Vanno studiate e classificate attentamente . Oltre alla produzione di ENELgia è stata verificata , in certe condizioni , la trans mutazione di sostanze più complesse del Deuterio . Per esempio del Torio . In sostanze altre quali Cu et Mg , Rame et Magnesio : MIX ISOTOPI DIVERSI dai naturali , ergo NON presenti in loco prima . Ciò suggerisce : Fusione Fredda F4 può esser PURE la MIGLIOR VIA . ELIMINA SCORIE RADIOATTIVE greve problemino grave di Troglo Fissione Nucleare ancor SPACCIATO NON risolvibile . Riaffiorano a sto punto problemini ancora spacciati non superabili , tipo eliminare mafia e sue scorie . Bloccare la Ricerca magari su F4 , Fiaschi Frascati Fusione Fredda , est roba da TEMPERATURE ASSOLUTE ALTE OLTRE i 39 TRENTANOVE GRADI CENTIGRADI . Faraoni , e imperatori Cinesi , Maya et colleghi , davanti a scoperte proposte da inventori , la cui attuazione avrebbe generati problemini sociali , come la inutilità degli schiavi , generorno una REAZIONE SPERIMENTATA . Sassi dai geroglifici e dai testi classici : molti inventori caddero , vittime d’ incidenti aerei , ferroviarj , automobilistici . Una fonte ” fai da te in casa ” pulita NON piace a chi conti su concentramento e relativi campi , e contatori e tralicci . Praticamente illimitata sfugge ai super pre potenti . Sanza catena in pratica illimitata , è nell’ INTER esse della UMANITA’ . Contro il diavolo i milanisti i satanisti le cosche , le caste le sette le settucole le settone , La 7 e le sette sorelle ; Contro emiri , petrolieri , sceicchi , fachiri e crumiri . A parte la scarsità di fossili combustibili ; problema ancora non superato lo smaltimento dei POLI ticanti fossili e delle loro scorie , le generazioni fresche già giudicano criminoso l’ abuso fatto di metano petrolio carbone et af FINA . Risorse preziose andrebbono usate per FINI MEGLIO NOBILI come produrre proteine mattoni tessuti , farmaci . Sinora invece han dato ben poco oltre a vaselina et naftalina . I rincari ASTRO nomici e pro qualcuno GASTRO nomici del petrolio NON sono per gggniente giustificati dai costi di estrazione e produzione . Poco li giustificano i tangenti e conti ingenti e spesso all’ uopo pre disposti tragici misfatti in Vicino Oriente come in Georgia in Cecenia in Ukraina in Russia nel Maghreb , in Venezuela , sul Niger sul Nilo sull’ Orinoco sul Dera sul Tigri , in Indonesia e in Kenya .GEFILTE FISH CARPE DIEM UNA CARPA IL GIORNO LEVI IL MEDICO DI TORNO la cricca del petrolio est in fregola : “ Ajuttooo arriva FF F5 Fusione Fredda E CAT eppertanto ci bisogna massimizzar LI CRESTI sul petrolio . Sinchè Sinclair dura la cuccagna” . IL DOE si auto dirotta : ” Ajutttooo , anche i Paesi piccoli realizzano la FF F4 . Meglio fare buon giuoco a cattivo viso . The hand you can’t bite kiss it . If you can’t fight them join them “ . L` augurio nostro : presto la FF F5 divenga realtà . E’ nell’ INTER esse della Umanità contro la disumanità . Qualche assaggino : I riscaldamenti tutti elettrici . Tagli ai fattori massimi d’ inquinamento . Mezzi di trasporto tutti elettrici .Pazzi piloti tutti sostituiti da SKY CAR da ROBOT veicoli e velivoli e natanti anche individuali gestiti da radar computer , satelliti , ghisa robot . Mezzi guidati tutti dai robot mentre i piloti guardano la TV , dormono o studiano cruciverba sciarade rebus . Persino gli sbronzi al volante saranno meno pericolosi . Ferrovie a LEVI tazione magnetica MAGLEV . In gallerie , nei tubi a vuoto pneumatico , raggiungono anche i SEIMILA KMH . Aeroplano rio plano riservato ai matti sportivi . Le strade esistenti , buona metà della GLOCAL cementificazione , saranno restituite a campi e foreste . Oppure usate come base di strutture per coltivazione idroponica delle piante . Acqua dolce per tutti . Grazie sia a ridotti costi della dissalazione con nuove e tradizionali tecniche ; sia a costruzione di enormi chiatte in grado di portare ICEBERG ovunque .
LAST BUT NOT LEAST . Gli esperimenti di F4 FF Fusione Fredda hanno alcune caratteristiche . Fan pensare ai TEST degli alchimisti , cui dedicò gran parte della vita l’ immenso Isacco Newton . Forsecchè qualcuno già notò il fenomeno in tempi antichi ? KATO SPEEDY KOVSKY EmilioSpedicato @ GMAIL.com
ATALANTA ATALANTIDE ATLANTIDE e L’ ESODO PLATONE E MOSE’ HANNO RAGIONE saggistica
pp 124 di EMILIO SPEDICATO Febbrajo 2010 isbn 978-88-548-2995-4 http://www.aracneeditrice.it ;
info @ aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo 133 / A-B 00173 ROMA +39 06 93781065 |_

_| Spadolini ricostruisce Sbarco Sicilia dalla mia natia Città dei MILLE Bergamo BETAR BERG HEIM Casa Dal Monte BET AR Me Har . KO Faraone STOP mafia onan ISM CFR MOVISOL nazimao Hubbard Meyssan LaRouche Ribbentrop Molotov M CFR comunisti fascisti razzisti CFR Carnegie Ford Rockefeller MORGAN UBS BBB 666 . W Fusione Fredda REFLUO PETROLIO TRI voluzione Si LEVI segatura ai LEVI ! TAV mafia scorie KO W fusione fredda E Cat Rossi Gatto Einstein REFLUOPETROLIO MagLEV LEVI tazione magnetica Era Ora W TRI voluzione solar spray KITEGEN eolico di stratosfera . Capovolgi ONU stop movisol onan ISM CFR SHIracMON PERES OSLO LONDONISTAN cfr DAMASCO JP MORGAN STANLEY Gaza Gela Genova GGG caput IMMUNDI Molotov Ribbentrop NAZIMAO PERES ASSAD CFR ISM Ismailiti Stonehenge Maya Druidi CFR Cosca Faraoni RA illuminati grigi Nephilim logge Cedri ISMAILITI ISM ALAWITI MORGAN Tagikistan Dushanbe’ THULE Capo Nord Norvegia ISM MOVISOL CFR assassin RABIN 3 KENNEDY MORO CALABRESI TOBAGI TORREGIANI CASALEGNO . . . ISM fabbrica zombie come Breivik Behring Anders OSLO gemello di Merah Mohammed di TOLOSA . W NUNISMO democrazia GLOCAL Esperanto ERA ORA TRI VOLUZIONE :
M TOMBA Thor Odino Moloch Baal Akhras TOMBA = Breivik Anders Behring OSLO Road trap onan ISM CFR la glocal mafia UBS AL Akhras MORGAN CFR Baal e i suoi profeti onan ISM CFR Movisol SARKO BRUNI Marta Barbablù ASPEN I PRUFETT di BAAL vermo valori zzatori ASPIDEM institute DIVO GIULIO TREMON TEOTTI Staffan De Impostura nazimao MOLOTOV RIBBENTROP Menagrami le 666 trapppole delle 666 Tripppoli LEVI tabile MASSIMO FINI mondo vogliono INEVITABILE Londonistan MORGAN pirata DRAKE DRAGHI intifada Bachar Bashir Blair BBB 666 PUTINIERI la vendetta da Ahma DINI Jihad glocal mafia ISM CFR inferno inverno contro
l’ Accidente e contro le Primavere dell’ Oriente |
da FrancoLevi @ Tiscali.it ; http://LeviMOLCA.masterTOPforum.net ; originale da : http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora
_| Scorie TAV mafia KO W TRI Voluzione ARTSENU REFLUOPETROLIO F5 Fusione Fredda KITEGEN Eolico
di Stratosfera MASSIMO IPPOLITO Grifo Solar Spray LEVI tazione Magnetica MagLEV ESPERANTO . . .
Questo libro in particolare si rivolge ai Successori di SPADOLINI Presidente Senato Renato SCHIFANI
Siciliano amico di Bergamo e nemico della mafia E a Emma Bonino Vice Presidente Senato , a Compagna Luigi e a Gianfranco FINI Presidente della Camera : SCHIFANI_R @ Posta.Senato.it ; Fini_G @ Camera.it ; Bonino_E @ Posta.Senato.it ; Compagna_L @ Posta.Senato.it ; SPADOLINI ricostruisce Sbarco Sicilia Normandia dalla mia natia BETAR BERGAMO di Sotto Città dei MILLE . MAFIA SCORIE TAV KO W TRI voluzione ARTSENU Ebrei anti guerra Capovolgi ONU M onan ISM CFR
W nobile NUNISMO Democrazia Glocal REFLUOPETROLIO Fusione Fredda ELIMINA scorie anche ATOM Era Ora !

[flash=200,200][imghttp://media.mondoacolori.eu/images/libri/chiHaUccisoRabin.jpg[/img][/flash]
W Tri voluzione ARTSENU W NUNISMO TRI boom Ebrei antiguerra Capovolgi ONU stop onan ISM CFR 666 BBB J J J Jarach Jesurum Janichi TRIADE TONG CINGOLI |_
Quasi Pronto il NUOVO libro o ARTSENU Tri voluzione Rivolta Demo Giudaica nuovi sbarchi Normandia Sicilia , oppure LEVI tabile MASSIMO FINI Mondo CFR congiura mafia Assiro PLUTO Babila onan ISM !
W Demo rivolta Giudaica HALTER NATIV a congiura CFR onan ISM LaRouche Hubbard pluto glocal mafia
Assiro BABILA . Capovolgi ONU STOP onan ISM CFR BBB Bashir Blair Barclays W nobile NUNISMO glocal democrazia F5 Fusione Fredda |_| E Mozione generale a Yasmine Ravaglia a Paolo Pietrosanti a Tullia Zevi a Davide Hodara a Pier Giorgio Welby a LUCA COSCIONI a Leonardo Sciascia questo libro dedico con gratitudine e rimpianto da FrancoLevi @ Tiscali.it JAL MOLCA lingua E potere RIVOLTA DEMO Giudaica . . . Libro SCIENZA Cari amici e colleghi , parte il NUOVO SBARCO IN SICILIA ! Pulizia e ripresa pulita sono possibili . W TRI BOOM ecco glocal mafia e Anti mafia . W Trivoluzione ARTSENU . KO debito disoccupazione crisi , KO BAAL faraone BBB 666 ILLUMINATI Nephilim CFR antisemit ISM il veeero PLUTO complotto . . . ISM Iside Satan Mitra ISM Hubbard LaRouche ISM International Solidarity Movement MOVISOL ISM ailiti Skull and Bones CFR Council Foreign Relations CFR Carnegie Ford Rockefeller CFR Comunisti Fascisti Razzisti | Cari Haverìm commilitonti colleghi amici , vogliamo QUI a casa nostra le scorie ATOMICHE urbane e chimiche dal Globo . YES JUST in my yard W F 5 Fabbrica Fiaschi Frascati Fusione Fredda ; Refluo PETROLIO ; MagLEV LEVI tazione magnetica NUNISMO Artsenu glocal democrazia . mafia TAV scorie KO Era Ora ! si LEVI segatura ai LEVI . Capovolgi ONU pensioniamo ogni faraone duce boss CANNONE Capone DITTATORE W Democrazia Glocal ARTSENU M CFR la veera COSPIRAZIONE PLUTO . ONAN ISM CFR glocal mafia ASSIRA BABILA Ebraismo CAPOVOLTO PERESITA FILISTEI grigi PHILISHTIM FENICI ISM NEPHILIM MOVISOL Hubbard LaRouche CFR comunisti fascisti razzisti CFR MORGAN Carnegie Ford Rockefeller TOMBA Thor Odino Moloch Baal Akhras , l` Ebraismo capovolto Druidi ISM AILITI ISM Iside Stonehenge MAYA Grigi Golia Vampironi sacrifici umani idolatria .
CFR PERES SHIracMON uccise MORO TOBAGI RABIN CALABRESI 3 KENNEDY . . .
W BERGAMO Genova Città dei MILLE sbarchi TUNICILIA Normandia BUONA PASQUA Sciascia ! IL mostro di FIRENZE GRANDE VECCHIO è Carla Del Ponte ENI Anghessa Chicchi di PISA Pavia Parma Tanzi Padova ZURIGO Pacciani Battaglia Cornelio Elio VELTRI Pacini la vera anima DEL PONTE NAZIMAO PATTI Berna LONDONISTAN ARGENTINA ENI Molotov Ribbentrop GGG Gaza Gela Ghadames 666 TONG Triade JJJ Jarach Jesurum Janichi CINGOLI Berlino Berna Baires BBB le 666 trapppole delle 666 tripppoli |_
Cari Globo Cittadini possiamo smaltire mafia scorie ANCHE nucleari , eco balle e paleo troglo pseudo democrazia . APRILE 2013 ERICE W TRI boom LIBERAZIONE TRI voluzione R R R Rinascimento Risorgimento Resistenza . Franco JAL Joseph Arturo Levi MOLCA Comunità Ebraica Trans nazionale MOLCHITA confermiamo iscrizioni a CRETA Centro Ricerche Economia Territorio Ambiente PISA E a : VAS i 20162 Milan NO via Passerini 18 ph 0266104888 fx 0289076020 coordinamento @ VASLombardia.org TOP SE CRETA Antimafia |_| Capovolgi CFR ONU stop onan ISM w nobile NUNISMO Democrazia Glocal . Scorie TAV mafia KO W KITEGEN MASSIMO IPPOLITO GRIFO Eolico di stratosfera Aquiloni Sequoja Solar Spray MagLEV LEVI tazione magnetica Refluopetrolio F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda Grazie caro GLOBO CITTADINO X Tue Cene a Era ORA ONLUS pro TRI VOLUZIONE !
[url=http://www.Escogitur.com ]http://www.Escogitur.com [/url]
FORUM SEGATO ! | MOLCALEAKS ARTSENU
[url=http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora ]Yahoo! Gruppi :[/url]
| appunti ( s ) PARSI Lingua MOLCHITA antimafia Bergamasca Marzo Aprile 2013 W TRIVOLUZIONE REFLUOPETROLIO Fusione Fredda LEVI tazione Magnetica MagLEV ARTSENU NUNISMO le Settimane LIBERA SCIENZA Organizziamo da BERGAMO Città dei Mille sbarchi in Sicilia Marzo Aprile 2013 a ERICE Trapani Zichichi Majorana sbarchi dei MILLE NOANTRI CHIANCIANO Libera Ricerca Scientifica per lanciare nostre guerre anti mafia a ERICE Trapani Racalmuto Marsala Zichichi Majorana :
HQ @ ccSEM.infn.it ; Centro Sismico ALBERTO GABRIELE
[url=http://www.CCSEM.infn.it ]www.CCSEM.infn.it [/url] Galileo Galilei Enrico Fermi via Guarnotta 26
i 91016 ERICE Trapani Sicilia I TAL YA ph +39 0923869133 fx +39 0923 869226 CCSEM Centro Cultura Scientifica Ettore Majorana | a ROY VIRGILIO Fusione Fredda @ EnergeticAmbiente.it
[url=http://www.EnergEticambiente.it]EnergeticAmbiente.itForumFontiEnergetiche Rinnovabili[/url] ;
[url=http://www.progettoMeg.it ]www.progettoMeg.it [/url] ; SBARCHIAMO in SICILIA A D E S S O ! |
da FORUM SEGATO ! [url=http://Escogitur.com ]http://Escogitur.com [/url]
| a : Presidenza.Repubbica @ Quirinale.it ; Sindaco.Pisapia @ Comune.Milano.it ; CRI @ Ucei.it ; Soci @ WWF.it ; Desk @ Ucei.it ;
wwf @ WWF.it ; info @ SpiritGrow.Org ; Marinkovic_Daniela @ yahoo.it ; Mario.Calabresi @ LaStampa.it ; web @ WWF.it ;
Martini @ Radio Radicale.it ; Scimmie @ Scimmie.it ; COSE MOSAICO VLARIO @ Yahoo.it ; VCeradini @ Tiscali.it ;
[url=http://KabballahPratica.BlogSpot.COM ]http:// KabballahPratica.BlogSpot.COM[/url] ;
A : Pier Luigi Vigna PLV @ Piano Solido.com ; info @ AmiciDIsraele.org ; Luca.Zevi @Tiscali.it ; Milano @ wwf.it ; Arivista @ Tin.it ; Israele @ Israele.net ; Shevivim @ GMail.com ; FedSION @ Libero.it ; Alfonso.Arbib @ Com-EbraicaMilano.it ; Bergamo @ WWF.it ; Segreteria @ BMEA.it ; Alfonso.Sassun @ Com-EbraicaMilano.it ; Lombardia @ wwf.it ; FrancyCasi64 @ Alice.it ; Mario.Deaglio @ UniTO.it ; LaMalfa_G @ Camera.it ; Biscardini @ Biscardini.it ; M.Pannella @ Radicali.it ; HAR Husserl Andrea Rossi EON333 @ Libero.it ; DiPietro @ AntonioDiPietro.it ; Aldo Loris Rossi @ Libero.it ; Carlo.Benigni1 @ Tin.it ; Mario @ Staderini.it ; Antonio.Stango @ Libero.it ; Lombardia @ WWF.it ; Compagna_L @ Posta.Senato.it ; FAITIL Nazionale @ FederazioneItaliaIsraele.it ; POSTELLINO @ Corriere.it ; Eyal-M @ AmiciDIsraele.org ; Info-Coor @ Roma.MFA.GOV.IL ; M.Romanciuc @ GMail.com ; Perduca_M @ Posta.Senato.it ; NICCOLO.RINALDI @ EUROPARL.EUROPA.EU ; Gaggiotti.Architetto @ libero.it ; EmilioSpedicato @ GMAIL.com ; Gherardo.Colombo @ Tiscali.it ; MOSAICO COSE Centro Orobico Studj Ebraici TripsOutArt @ Yahoo.com ; http://www.WWF.it : Adriano.Paolella @ UniRC.it ; Presidenza.Architettura @ UniRC.it ; info @ SocialismoLibertario.it ; Segreteria @ BMEA.it ; S.Demorelli @ GMail.com ; Radical.Party @ RadicalParty.Org ; info @ BethShlomo.it ; RBerardo @ Regione.Lazio.it ; NaarIsrael10 @ GMail.com ;
[url=http://www.CalabriaRadicale.it ]www.CalabriaRadicale.it [/url] ; Perduca_M @ Posta.Senato.it ;
Segreteria Generale @ wwf.it ; Marco.Marchese @ ALMCalabria.it ; AssembleaChianciano @ Radicali.it ;
GROSSODIVITA @ Regione.Lazio.it ; info @ PISAPIAxMILANO.it ; http://WWW.AltroComsumo.it ; info @ CittadiniXPisapia.it ; StudioLegale @ StudioPisapia.it ; Marco.Cappato @ Comune.Milano.it ; Claudio.Barazzetta @ GMail.com . . .
Possiamo smaltire MAFIA e scorie ANCHE NUCLEARI eco balle E la paleo pseudo democrazia ONU Onan Ism CFR Ecco ARTSENU TRIVOLUZIONE ! Caro Architetto , buona lettura . Bello far conoscere a tutti ste inform azzzioni . Sono vekkio ( n 1944 ) giornalista profes SIONISTA in pensione e sempre più ( c ) attivo . Presto CIN CIN contriamo . YES JUST IN MY YARD . Voglio le SCORIE NUCLEARI , le eco balle e Impianti HAR HUSSERL Andrea ROSSI REFLUO PETROLIO a casa mia fra MILAN NO e Bergamo . Urge far sapere : nuovi Sbarchi SICILIA dalla mia natia Città dei Mille BERGAMO . QUESTA E ‘ LA NUOVA LINEA DEL PIAVE .

Esortiamo tutti a scrivere a Zichichi Majorana HQ @ ccSEM.infn.it ;
[url=http://www.CCSEM.infn.it ]www.CCSEM.infn.it[/url] Galileo Galilei – Enrico Fermi via Guarnotta 26 i 91016 ERICE Trapani Sicilia I TAL YA ph +39 0923 869133 fx +39 0923 869226 Centro sismico ” ALBERTO GABRIELE ” CCSEM Centro Cultura Scientifica Ettore Majorana|_ a : ARCHITETTI Luca.Zevi @ Tiscali.it ; AldoLorisRossi @ Libero.it ; AssembleaChianciano @ Radicali.it
. . . onde esortar tutti a realizzare NUOVI SBARCHI a Erice per uscire con LIBIA SIRIA EGITTO GLOBO da EGITTO ( dalla era dei FARAONI ) onde svolgere le 3 TRE SCHOLE
1 Schola Rinnovabili Creta ; 2 Schola Luca Coscioni Libera Scienza ; 3 Schola MAJORANA da BERGAMO COSE MOSAICO NORMANDIA città dei MILLE via QUARTO PISA NAPOLI in collaborazione con CRETA PISA & con [url=http://www.RETENERGIE.it ]benvenuti in retenergie[/url ] Grazie a tutti per le Cene a ERA ONLUS pro ARTSENU Trivoluzione . Sopra Bergamo Normandia brilla 600 m su livello mare VALGOGLIO ridente Comune 2 mila abitanti . Sopra Valgoglio a 2 000 METRI S L M risplende frazione NOVAZZA 600 abitanti . Sopra Novazza dalla piangente Caverna di Alì Babà estraevasi U RAGNO . QUARANTA vermi PLADRONI sedicenti VERDI PRETESERO tenebra . Oggi la Caverna è pakkia per mafia topi scarafoni muffe VERMI . Caverna può contenere SCORIE NUCLEARI del GLOBO TONDO . IVI scorie possono essere stipate : D – O fe’ caverna schermata da ogni radiazione in uscita e in entrata . Si potrà ogni giorno portare un cucchiajo di scorie a valle nella ridente Caniana Università Bergamo di Sotto . Sulla scrivania COSE del Prof Emilio Kato Speedy Kovsky EmilioSpedicato @ GMail.com un ECAT F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda Gatto EINSTEIN narghilè può rendere inoffensive le robacce . Erice recente Schola Majorana presentò anche TING S . C . USA CINA Nobel Fisica 1976 . Dimostra TING : ESISTE l’ Impensabile ; ESISTE l’ Incredibile ; ESISTE l’ Impossibile . Possiamo smaltire mafia ; scorie ANCHE ATOM ; balle eco ; la pseudo democrazia paleo . Ecco ARTSENU TRI VOLUZIONE A : Angelo Gaggiotti 347 5814 610 Ecograffi @ GMail.com ; info @ BBFranca.it ; Gaggiotti.Architetto @ Libero.it ; Paolo.Rappuoli @ Camera.it ; BLANCA Torino Caracas BricenoAUI @ GMAIL.com ; ph +39 3331224200 Teatro ReginaldAUI @ Libero.it ; ph +39 011 710139 ; 3337458504 ; PerLaGrandeNapoli @ GMail.com Rodolfo Viviani – Luigi Mazzotta [url=http://www.perlagrandeNapoli.org ] Raccomandazione da MOLCA a FrancyCasi64 @ Alice.it ; NapoliEbraica @ GMail.com ; EmilioSpedicato @ GMail.com ; SABAS Shlomo Argeo Basevi Magi Bergamo Gerusalemme NAPOLI TripsOutArt @ Yahoo.com cellul I TAL YA MOSAICO COSE 3382152533 Centro Orobico Studj Ebraici via dei Caniana 4 i 24121 BG Bergamo di Sotto ; LVANTINI @ Libero.it ; MajorX @libero.it ; Elena.Bottillo @ Arin.Na.it ; Ino.Iselli @ Libero.it ; HAR Husserl Andrea Rossi EON333 @ Libero.it ; Paolo.Perucchini @ Eco.Bg.it ; Paolo.Perucchini @GMAIL.com ; FrancyCasi64 @ Alice.it ; Negri @ Assogiornalisti.it ; HAR Husserl Andrea ROSSI EON333 @ Libero.it ; segreteria @ studimonetari.org ; AldoLorisRossi @Libero.it ; Eyal-M @ AmiciDISRAELE.Org . . . ERA ORA Ai commilitonti compagni dell` Urbe dell`Orbe delle OROBIE del VESUVIO di TZIONNE Trans Nazionali e del BORGO raccomandazione TRI VOLUZIONE ARTSENU HAR REFLUOPETROLIO F5 fabbrica di E CAT narghilè anti vermo valorizzatori F5 fabbrica F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda TRI boom TRI VOLUZIONE Capovolgi ONU TONG TRIADE CINGOLI QAEDA J J J Jesurum Jarach Janichi ONAN ISM CFR ROCHE LaRouche Hubbard w nobile NUNISMO Glocal Democrazia . Franco JAL Joseph Arturo Levi , segretario di MOSAICO COSE Centro Orobico Studj Ebraici Segretario di Artsenu ASSOCIAZIONE Radicali Tzionisti X Sufficienza Economica delle NU Nazioni Unite ; segretario dei MOLCA Movim Lotta contro antisemit ISM CFR ; Movimento Lotta alle ceneri ambientali . . . raccomanda di convocare al più presto i commilitonti compagni Trans Nazionali onde favorir realizzazione della TRI VOLUZIONE : caleidoscopio di proposte concretone anzi Tanzi chè proteste con cretine . PROPOSTE atte a mandare in pensione mafia ISM CFR ogni AL Capone CANNONE Faraone dittatore duce boss ; e a celebrare la LIBERAZIONE in Sicilia a Erice Trapani ccSEM Centro Cultura Scientifica Ettore Majorana USCITA con Egitto da Egitto FINE ERA FARAONI , fine della scacciata degli Ebrei dal Sud I TAL YA ( 1510 ) finalmente dopo 503 anni : RRR Rinascimento Risorgimento Resistenza Gheullah R EDEN TZION :
B “ H _ Grazie Franco buon viaggio presto CIN CIN ci incontriamo ! Da : MinaWelby @ GMail.com ; Ale.massari @ gmail.com A : FrancoLevi @ tiscali.it
| http://www.radicali.it/contenuto/mozioni-particolari-comitato-27-29-luglio-2012 | Racco Generale Mand Azzzione usciamo dalla crisi nuovi sbarchi TUNICILIA TRI boom TRI voluzione anti mafia FARAONE in pensione ricevuto tutto grazie Alessandro . RACCO Mand Generale Azzzione USCIAMO DALLA CRISI nuovi sbarchi in Tunicilia dalla mia natia città dei MILLE : Bergamo di Sotto . TRI boom TRI voluzione antimafia : in pensione cannone faraone CAPONE . a : MA.FarinaCoscioni @ GMail.com ; RadicaliOnLine @ Gmail.com ; Mario @ Staderini.it ; info @ Radicali.it ; Segretario.Radicali @Radicali.it ; Michele.DeLucia @ Radicali.it ; Martini @ RadioRadicale.it ; Redazione @ RadioRadicale.it ; AnnalisaChirico.86 @ GMail.com ; MarcoMaria.Freddi @ LiberamenteRadicale.it . . . RACCO GENERALE MAND AZZZIONE TRI boom TRI voluzione anti mafia anti crisi RRR Rinascimento Risorgimento Resistenza R Eden TZION usciamo dalla Crisi nuovi sbarchi TUNICILIA TRI boom TRI voluzione faraone in pensione RACCOMANDAZIONE : il Comitatone RI Radicali I TAL YAni esorta tutti i commilitonti compagni di ogni pasta casta ordine grado a sollecitare le istituzioni ; i sindacati ( inclusa Confindustria ) e le forze politiche tutte onde ottenerne la sinergia per realizzare l’ uscita dalla crisi con TRI boom – TRI voluzione nuovi sbarchi in TUNICILIA : in Tunisia e in Sicilia ERICE TRAPANI , CCSEM Centro Cultura Scientifica Ettore Majorana onde attuare la TRI VOLUZIONE : caleidoscopio di proposte concretone anzi Tanzi chè proteste con cretine . Anche in vista della 8a sessione del PRTT Congresso Partito Radicale Trans nazionale Trans partito NON VIOLENTO . PROPOSTE atte a mandare in pensione mafia ogni AL Capone CANNONE Faraone dittatore duce boss ; e a celebrare Settembre 2012 e Aprile 2013 la breccia di Porta Pia e la LIBERAZIONE in Sicilia a Erice Trapani ccSEM Centro Cultura Scientifica Ettore Majorana USCITA con Egitto dall’ Egitto ERA ORA FINE della ERA FARAONI , fine scacciata degli Ebrei dal Sud I TAL YA ( 1510 ) finalmente dopo 503 anni :
RRR Rinascimento Risorgimento Resistenza Gheullah R EDEN TZION :

 

1 ) HAR REFLUOPETROLIO di HAR Husserl Andrea Rossi HALTER NATIV a discariche vermo valori zzatori inceneritori : trasforma rifiuti in idrocarburi . Bastano eco balle di Campania per dare all ` I TAL YA idrocarburi per 3 anni almeno ;
2 ) LEVI tazione magnetica / MagLEV alternativa a TAV , autostrade , metropolitane : aeroplani . . . consente di collegare Lisbona con Vladivostok , Sicilia con CRETA , Gela con Gerba Gibilterra Gennargentu Gerusalemme ; Helsinki con Hobart Haifa Honolulu Hiroshima SANZA sbudellar terreni monti foreste .
3 ) La F5 fabbrica di E CAT Narghilè F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda , HALTER NATIV al paleo troglo nucleare . Fornisce ottima energia pulita a buon prezzo E PURE può eliminare le scorie nucleari ;
4 ) SOLAR SPRAY micro PANNELLA : Halter Nativ ai paleo troglo pannelli ;
5 ) LE piccole aeroturbine da cortile , e i KITEGEN Sequoja Aquiloni Massimo Ippolito Grifo , iper eolico da stratosfera , HALTER NATIV ai mostri Tera Torri Eoliche ECOCIDE ;
6 ) i veicoli , velivoli e natanti ROBOT a prova di ubriachi e matti al volante : guidati da computer sensori satelliti radar , già ampiamente collaudati ( e NON soltanto in Giappone ) anche su percorsi NON pre definiti . NON sono più pericolosi al volante manco i piloti pazzi o ubriachi nè pure le donne .
7 ) La Glocal Democrazia SEMI SEMI Semi elettiva e Semi estrattiva . Chi non la fa anti semita è . A ogni livello : locale , provinciale , rionale , nazionale regionale , trans continentale ; . . . i rappresentanti del popolo saranno ELETTI col metodo uninominale anglo sassone E AFFIANCATI da cittadine / i altrettanti SORTEGGIATI dalle liste elettorali :
Le LISTE ELETTORALI sono NON le liste dei candidati , bensì elenchi dei cittadini aventi diritto di votare ( elettorato attivo ) . Sorteggiate / i nel modo più CASU ale possibile fra tutte / i i cittadini / e . Per i dettagli vedi il libro ordinabille su GOOGLE
” DEMO RIVOLTA GIUDAICA HALTER nativ a mafia pluto global . . . “
contatto : FrancoLevi @ Tiscali.it – e inoltre per esempio i FILE ( di prossimo aggiornamento ) su
http://it.groups.yahoo.com/Group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora
|http:// it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora |

[url=Group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora]http://it.groups.yahoo.com/Group/Radicali_ Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora[/url]
CAPOVOLGI ONU N ISM W ARTSENU DEMOCRAZIA anti mafia GLOCAL W Fusione FREDDA Da Levi MOLCA ai Commilitonti dell` Urbe e dell` Orbe Trans Nazionali e del Borgo . a PERDUCA a TURCO e a
RobertoMancuso @ GMAIL.com ; Farina Coscioni e Zamparutti e DeLucia & CO La Maritsì e io iscritti al pacchetto , e a tante altre associaz Galassia etc siamo impegnati nella lotta contro sette settazze settone in particolare contro PERES SHIracMON , l’ assassino di Yitzhak Rabin e di tanti altri . i PERESITI Avishai Raviv e Carmi Gillon , Eitan Haber , Yoram Doron RUBIN CFR ISM Hubbard LaRouche ROCHE J J J Tong Cingoli TRIADE J J J Jarach Jesurum Janichi Stefy Bobottino Crack Crack SI’ Paolo Pilli Gelli Tteri sono i veeri alleati cosca FARAONI BBB 666 MORGAN Bachar Blair Barclays UBS CFR Carnegie Ford Rockefeller nel Globo : CFR comunisti fascisti razzisti . Noi Comunità Ebraica MOLCHITA Trans Nazionale facciamo proselitismo pro lotta anti mafia . Si LEVI segatura ai Levi pf grazie ! You don’ t have to be Jewish to eat Kosher – Ebraismo Ritorno al Futuro vedi Chamish @ NetVisionNet.IL ; ChamishBA @ GMAil.com [url=http://www.BarryChamish.com]www.barrychamish.com|[/url]
| conferenza . . . todà Ciaolòm CIN CIN contriamo presto spero caro MOISELE passa parola in Israel TRI voluzione ARTSENU TRI volu TZION occio ai PERESITI ! Molca Franco JAL | da Gerusalemme Da Moise @ libri.Levy.it A : FrancoLevi @ Tiscali.it conferenza . . . B”H Ecco caro JAL Franco MOLCA , nel mio sito c’ è anche altro . Puoi sfogliare cordiali Ciaolòm Tuo Moise Levy http://libri.levy.it – MoseLevy @ Yahoo.it La Scienza impara dalla Torà Rav Zamir Coen / Rav Elia Richetti dal canale TV HIDABROOT |_ _| Domanda a CRETA ALTEZZA VIRGILIO RUSCHI VERGAMINI A : Beniamino Daniele RESIDENZE SOLARI PISA CORLEONE
BENIAMINOBIS @ Yahoo.it ; Segreteria @ ScuolaDelleRinnovabili.it ; AssociazioneCRETA @ GMail.com ;
Prof Beniamino Altezza cellul 3285535514 ; Prof Daniele Vergamini 3281898803
Da Comunità Ebraica Molchita INTER Transnazionale Franco Levi @ Tiscali.it
[url=http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_ Era_Ora [/url]
cellul 3492218113 / 3463062562 ph 0289301262 Quanti soldi e blindature PONTI LEVI atoj occorrono X realizzare F5 Fabbrica NARGHILE ` F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda E Cat GATTO EINSTEIN HAR Husserl Andrea Rossi dribblando attentati ISM CFR comunisti fascisti razzisti Molotov Ribbentrop cosca Faraoni Glocal TINI MORGAN DINI MAFIA JP Morgan Stanley CFR Carnegie Ford Rockefeller ?
Come realizzare CONSORZIO SINERGIE SIMBIOSI fra CRETA Centro ricerche Economia TERRITORIO Ambiente e af FINA associandoci a [url]http://www.RetEnergie.it ]www.RetEnergie.it[/url]
| REGALA AZIONI DI RETENERGIE Come regalare azioni di Retenergie : sufficie inviare per posta ( piazza Vittorio Emanuele II 1, 12035 Racconigi – CN ) O email ( soci @ retenergie.it ) o fax ( 0172294937 ) questa scheda e la copia del versamento per l ’ importo prescelto e Retenergie lo comunicherà alla persona destinataria del regalo , insieme con le eventuali motivazioni da voi indicate . _ L _ sottoscritt … …… residente a … provincia … Cap … in via … numero … telefono … email ……………….. COMUNICA DI VOLER REGALARE AZIONI DI RETENERGIE SOC . COOP . Versando Euro ……. corrispondenti a numero … azioni di socio cooperatore ; n . . . azioni di socio sovventore del fondo per lo sviluppo tecnologico FOTOVOLTAICO ; n . . . azioni di socio sovventore del fondo per lo sviluppo tecnologico IDROELETTRICO del valore nominale di 50 euro sul c/c bancario intestato a Retenergie società cooperativa , IBAN: IT91 S050 1801 0000 0000 0135 373 presso BANCA POPOLARE ETICA a sig.ra / sig … residente … provincia … cap ……. in via … numero …. telefono … email … col seguente messaggio : …………………………………………………. Nel caso in cui il destinatario del regalo rifiutasse il dono , la quota versata verrà restituita al mittente . |

. . . E MASSIMO IPPOLITO GRIFO KITEGEN Aquiloni Sequoja ASPO & Co tipo ENEL Green Power X Realizzare PONTE CRETA SICILIA GERBA OLBIA ELBA OROBIE HAIFA HELSINKI HONOLULU MILLE Nuovi sbarchi Sicilia Normandia GHEHULLAH REDEN ZION LIBERA ZIO FINE GUERRA ESODO USCITA con Egitto Maghreb Liria Sibia Tunicilia . . . fine ERA dei FARONI a ERICE TRAPANI MAJORANA ZICHICHI PESACH TRIVOLU ZION SCUOLE Trivoluzione TRE SCHOLE : 1 Schola Rinnovabili CRETA ; 2 Schola Luca Coscioni Libera Scienza ; 3 Schola MAJORANA da BERGAMO città dei MILLE via QUARTO PISA OSTIA NAPOLI Cari BENIAMINO CORLEONE & ROY VIRGILIO W PRIMAVERA usciamo da INFERNO INVERNO stalle FARAONI STALLIERI GUANO MANGANO a riveder le stelle Stiamo viaggiando fra Gerusalemme e IMOLA IMOLCA PISA ERICE NAPOLI X Fusione Fredda REFLUOPETROLIO & CAT HAR HUSSERL ANDREA ROSSI F5 TRI VOLUZIONE . URGE incontrare CONCRETONE CRETA REALIZZATORE IMPIANTI ROBERTO GERMANO
Germano @ PROMETE.it URGE incontrare [url]http://www.PisaEbraica.it ]www.PisaEbraica.it[/ url] Diagolo CON Pontecorvo Galileo Guido Cava ; Clara Wachsberger Clara.Wax @ Hotmail.it ; Emanuele Bruno Di Porto ; Giacomo Schinasi PISA via Palestro 24 Ph fx +39 050 542589 Com_EbraicaPI @ TIN.it ; DIPORTO ph 050 776710 EMANUELE @ DiPorto.org ; HaZMANveHaraion @ Virgilio.it ; ANPI @ AnpiImola.191.it ; EDEAGLIO @ Alice.it ; Emanuele.DiPorto @ RomaEbraica.it Ph 06 6840061 fx 06 68400684 ; Riva.Armando @ Alice.it ; PierGallesi @ Libero.it ; MarcoDiSalvoRAD @ GMAIL.com ; Dario.Arkel @ Regione.Liguria.it ; Scimmie @ Scimmie.it ; http://www.PartitoDelleAziendePDA.com ; SedeNazionalePDA @ GMail.com | Parte NUOVO SBARCO SICILIA ! Pulizia e ripresa pulita . Scateniamo TRI BOOM ecco glocal mafia e anti mafia . W Trivoluzione ARTSENU . KO crisi debito disoccupazione . M BAAL faraone BBB 666 CFR ISM il veero complotto pluto . . . Cari Haveri’m colleghi commilitonti QUI vogliamo a casa nostra le scorie ANCHE ATOMICHE dal Globo . YES JUST in my yard W F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda ; REFLUO PETROLIO ; LEVI tazione magnetica MagLEV W NUNISMO Artsenu democrazia glocal scorie TAV mafia KO Era Ora ! si LEVI segatura ai LEVI . Capovolgi ONU in pensione ogni faraone Capone cannone duce boss W Democrazia Glocal ARTSENU . M CFR il veero complotto pluto . . . antisemit ISM CFR glocal mafia Assiro BABILA Ebraismo CAPOVOLTO PERESITA FENICI FILISTEI PHILISHTIM GOLIA GRIGI NEPHILIM ISM CFR comunisti fascisti razzisti CFR Carnegie Ford Rockefeller MORGAN UBS Bashar Barclays Blair BBB 666 SHIracMON PERES CFR assassinò RABIN 3 KENNEDY MORO TORREGIANI CALABRESI TOBAGI . w Genova BERGAMO Città dei MILLE NORMANDIA Tunicilia Nuovo sbarco BUONA PASQUA SCIASCIA ! Cari Globo Cittadini , possiamo smaltire mafia , scorie ANCHE nucleari eco balle e la paleo troglo pseudo democrazia W LIBERAZIONE APRILE & SETTEMBRE ERICE ecco TRI BOOM TRIVOLUZIONE . JAL Con la presente Franco Joseph Arturo Levi / MOLCA Comunità Ebraica MOLCHITA Transnazionale conferma iscrizioni a CRETA Centro Ricerche Economia PISA Territorio Ambiente e a : VAS i 20162 MILAN NO via Passerini 18 coordinamento @ VASLombardia.org ph 0266104888 fx 0289076020 TOP SE CRETA Anti mafia capovolgi CFR ONU basta ONAN ISM w nobile NUNISMO Democrazia Glocal scorie TAV mafia KO W KITEGEN MASSIMO IPPOLITO GRIFO Eolico di stratosfera Aquiloni Sequoja Solar Spray MagLEV LEVI tazione magnetica Refluopetrolio F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda Grazie caro GLOBO CITTADINO X Tue Cene a Era ORA ONLUS pro TRI VOLUZIONE ! grazie da LeviMOLCA MOLCALEAKS |_
[url=http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora ]Yahoo! Gruppi [/url]
| appunti s PARSI lingua MOLCHITA antimafia Bergamasca W TRIVOLUZIONE REFLUOPETROLIO Fusione Fredda LEVI tazione Magnetica MagLEV ARTSENU NUNISMO . Organizziamo da BERGAMO Città dei Mille nuovi sbarchi in Sicilia Marzo Aprile 2013 a ERICE Trapani Zichichi Majorana sbarco dei MILLE NOANTRI SCIENZA LIBERA CHIANCIANO per lanciare nostre guerre antimafia a ERICE MARSALA Calatafimi MAJORANA ETTORE Racalmuto Antonino Zichichi HQ @ ccSEM.infn.it ;
[url=http://www.CCSEM.infn.it ]www.CCSEM.infn.it [/url]
Galileo Galilei Enrico Fermi via Guarnotta 26 i 91016 ERICE Trapani Sicilia I TAL YA ph +39 0923869133 fx +39 0923 869226 Centro sismico ” ALBERTO GABRIELE ” CCSEM Centro Cultura Scientifica Ettore Majorana | a ROY VIRGILIO FusioneFredda @ EnergeticAmbiente.it
[url=http://www.EnergEticambiente.it]EnergeticAmbiente.it ForumFonti Energetiche Rinnovabili[/url] ;
[url=http://www.progettoMeg.it ] http://www.progettoMeg.it [/url] ;
SBARCHIAMO in TUNICILIA noi MILLE A D E S S O ! a info @ SpiritGrow.Org ; Marinkovic_Daniela @ Yahoo.it | da [url=http://Escogitur.com ]http://Escogitur.com [/url] FORUM [ segato ! ]
| a : Presidenza.Repubblica @ Quirinale.it ; info @ Ucei.it ; CRI @ UCEI.IT ;
[url=http://KabballahPratica.BlogSpot.COM ]http:// KabballahPratica.BlogSpot.COM[/url] ;
[url=http://www.CalabriaRadicale.it ]www.CalabriaRadicale.it [/url] ; Possiamo smaltire la mafia le scorie ANCHE NUCLEARI balle eco balle E la paleo pseudo democrazia ONAN ISM CFR Ecco TRI BOOM TRI VOLUZIONE ARTSENU ! RIFORME IMPOSSIBILI ma . . . STUFI di GIUSTIZIA ATTESA IDLE FOLLE STANDBY _ Caro Architetto , buona lettura . Bello far conoscere a tutti queste inform azzzioni . Sono un vekkio
( n 1944 ) giornalista profes SIONISTA in pensione e sempre più ( c ) attivo . Presto CIN CIN contriamo .
YES JUST IN MY YARD Voglio le SCORIE NUCLEARI , ecoballe e Impianti ROSSI REFLUO PETROLIO a casa mia fra Milan NO e Bergamo LOMBARDO VENETO . URGE far sapere : prepariamo nuovi sbarchi Sicilia dalla mia natia Città dei Mille BERGAMO BETAR . QUESTA E ‘ LA NUOVA LINEA DEL PIAVE .
Esortiamo tutti a scrivere a Zichichi Majorana Centro Cultura Scientifica HQ @ ccSEM.infn.it ; [url=http://www.CCSEM.infn.it]www.CCSEM.infn.it [/url] Galileo Galilei Enrico Fermi via Guarnotta 26
i 91016 ERICE Trapani I TAL YA ph +39 0923 869133 fx +39 0923 869226 Centro sismico ” ALBERTO GABRIELE ” CCSEM Centro Cultura Scientifica Ettore Majorana ; A Luca.Zevi @ Tiscali.it ; a AssembleaChianciano @ Radicali.it ; AldoLorisRossi @ Libero.it . . . onde esortar tutti a realizzare NUOVI SBARCHI in TUNICILIA per uscire con LIRIA SIBIA EGITTO dall’ EGITTO ( dall’ Era dei FARAONI ) onde svolgere le 3 TRE SCHOLE 1 Schola Rinnovabili Creta ; 2 Schola Coscioni Libera Scienza LUCA ; 3 Schola MAJORANA . Da COSE Mosaico BERGAMO città dei MILLE via QUARTO PISA NAPOLI collaborazione con CRETA ; e con http://www.RETENERGIE.it grazie a tutti per le Cene a ERA ONLUS pro ARTSENU Tri boom tri voluzione Era Ora .Ai compagni commilitonti dell` Urbe dell` Orbe delle OROBIE del VESUVIO di TZIONNE Trans Nazionali e del BORGO RACCOMANDAZIONE `’ TRI boom TRI VOLUZIONE W ARTSENU W REFLUO PETROLIO & F5 fabbrica di F4 E CAT NARGHILE’ anti vermo valoriz zatori F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda TRI BOOM W TRIVOLUZIONE capovolgi ONU stop TRIADE TONG CINGOLI J J J Jarach Jesurum Janichi ONAN ISM CFR w NUNISMO Glocal Democrazia “ da Franco JAL Joseph Arturo Levi , addetto a P2 Pulizie Pulite MOSAICO COSE Centro Orobico Studj Ebraici Segretario di Artsenu ASSOCIAZIONE Radicali Tzionisti X Sufficienza Economica Delle NU Nazioni Unite e segretario dei MOLCA Movim Lotta contro antisemit ISM CFR ; Movimento Lotta alle ceneri ambientali RACCOMANDA di convocare al più presto compagni i commilitonti Trans Nazionali onde favorire la realizzazione della TRIVOLUZIONE : caleido scopio di proposte concretone anzi Tanzi chè proteste con cretine . PROPOSTE atte a mandare in pensione mafia , ISM CFR , ogni AL Capone CANNONE Faraone duce boss dittatore e a celebrare la LIBERAZIONE in Sicilia a Erice Trapani CCSEM Centro Cultura Scientifica Ettore Majorana CON EGITTO e Globo ESODO FINE ERA FARAONI fine della scacciata degli Ebrei dal Sud I TAL YA ( 1510 ) finalmente dopo 503 anni W RRR Rinascimento Risorgimento Resistenza . R EDEN TZION Ghehullah
[url=http://it.groups.yahoo.com/Group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_ Artsenu_Era_Ora]
http://it.groups.yahoo.com/Group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_ Artsenu_ERA_Ora [/url]
CAPOVOLGI ONAN ISM W NUNISMO ARTSENU GLOCAL DEMOCRAZIA FREDDA FUSIONE Noi Camunità Comunità Ebraica MOLCHITA Trans Nazionale facciamo Proselitismo pro lotta antimafia . You don’ t have to be Jewish to eat Kosher . Ebraismo ritorno al Futuro Si LEVI segatura ai Levi pf grazie !
vedi [url=http://www.BarryChamish.com ]www.barrychamish.com [/url] ; Chamish @ NetVisionNet.IL ; ChamishBA @ GMail.com ; ONDE Realizzare PONTE CRETA SICILIA GERBA OLBIA ELBA OROBIE HAIFA HONOLULU HELSINKI Nuovo sbarco Normandia Sicilia GHEHULLAH R EDEN TZION LIBERA ZION FINE GUERRA ESODO USCITA DA EGITTO con Egitto ESODO da ERA dei FARONI a MAJORANA ERICE TRAPANI ZICHICHI PESACH TRIVOLU ZION _ da BERGAMO città dei MILLE sbarchi via QUARTO PISA NAPOLI .
Cari ROY VIRGILIO BENIAMINO CORLEONE usciamo da INVERNO INFERNO stalle FARAONI STALLIERI GUANO MANGANO
W PRIMAVERA a riveder le stelle TRI voluzione Primavera GLOCAL . Viaggiamo fra Gerusalemme e IMOLA IMOLCA e PISA ERICE NAPOLI X Fusione Fredda REFLUOPETROLIO F5 E CAT GATTO EINSTEIN HAR Husserl ANDREA ROSSI TRIVOLUZIONE . . . URGE incontrare CRETA CONCRETONE REALIZZATORE IMPIANTI ROBERTO GERMANO Germano @ PROMETE.it La fusione fredda è scientifica realtà o una semplice bufala ? Quali scienziati studiano il fenomeno ? A qual punto sono ? Possiamo sul Serio alimentare i nostri veicoli e riscaldar le nostre case con la fusione fredda ? MANCA ancora molto ? Dà risposte dirette e documentate Roy VIRGILIO . Storia e sviluppi di uno dei fenomeni più controversi degli ultimi CENTO anni . Roy VIRGILIO analizza e comunica in maniera approfondita ma semplice . Utilizza linguaggi divulgativi e offre al lettore più esigente i necessarj rimandi alla più tecnica ufficial documentazione . ATTENZIONE : PUO’ CAMBIARE IL MONDO e i VISIONARJ E – Book & Cartaceo Clicca : [url=http://www.lulu.com/product/file-download/fusione-fredda/ 13006769 ] http://www.lulu. com/product/file-download/fusione fredda/13006769[/url] | Collana LA PILLOLA VERDE ISBN 978-1-4461-1645-6
| [url=http://www.retEnergie.it ] http://www.retEnergie.it [/url] |_ original Da : info @ lucacoscioni.it ; info @ Radicali.it ; lettere @ AgendaCoscioni.it ; Radical.Party @ RadicalParty.org http://www.AgendaCoscioni.it ; info @AssociazioneCoscioni.org |Da http://www.RetEnergie.it Carissimi presto si svolgerà nuova assemblea dei Soci di Retenergie , in Sicilia speriamo . Vi invitiamo per organizzarci meglio tosto lesto SCRIVI a soci @ retenergie.it per assemblea e prenotar pranzo . Con energia e vigore consigliamo partecipa assemblea : la Cooperativa va ultimando a Milan NO il nostro nuovo impianto foto voltaico . Grazie anche a convenzioni quali cambio fornitore o gruppi acquisto siamo a oggi 400 soci . Capitale sociale oltre i 450 Mila Euro . Grazie anche ai vostri consigli la assemblea potrà delineare le strategie future di sviluppo . Presto invieremo convocazione ufficiale e ordine del giorno . il CdA http://www.retenergie.it |_ | Cari Maritsì e Franco JAL Joseph Arturo Levi , si è svolto Congresso Luca Coscioni Associazione pro libera Scienza . Staminali , eutanasia e testamento biologico, salute riproduttiva e fecondazione assistita ; disabilità e vita indipendente , terapeutica libertà e diritto alle cure , assistenza e salute , ricerca e finanziamenti : grandi questioni sociali . Ufficial politica soffoca con divieti e barriere . il Congresso ha imposte tali urgenze sociali alla agenda politica , anzitutto attraverso partecipazione diretta di chi vive sulla propria pelle i problemi della assenza di libertà e laicità . Confronto sui risultati delle iniziative non violente istituzionali e giudiziarie PRO libera ricerca e auto determinazione . Insieme abbiamo decisi i prossimi obiettivi , a livello NON soltanto I TAL YA ma anche per convocare Congresso Mondiale Libera Ricerca Scientifica . Preghiamo Te e Commilitonti dateci già commenti e proposte . Baci e bombe alla crema . Marco Cappato , Rocco Berardo , Gilberto Corbellini , Maria Antonietta Coscioni Farina , Filomena Gallo , Piergiorgio Strata . . . http://www.LucaCoscioni.it |_ | 202020 Ambiente Efficienza Energia Associazione di volontariato per ambiente e efficienza energetica | F5 E CAT GATTO EINSTEIN ECAT Energy Catalyst HAR da 1 MW pronto spedito negli USA da Luigi Versaggi su Ny Teknik articoli e filmati di Mats Lewan su generatore E CAT realizzato da HAR Husserl Andrea Rossi EON333 @ Libero.it Ny Teknik svela il contratto per la licenza di vendita degli E CAT Ricercatori ricattati dalle lobby . GUARDA ! http://fb.me/xSlSecBu La fusione fredda dall’ inizio fino a HAR Husserl Andrea Rossi e il suo E CAT . http://fb.me/CIs7CGY HAR Cold Fusion HAR Method Ricerca università Sapienza Facoltà Ingegneria Roma FLLI Stamegna generatori Azienda produttrice di generatori elettrici , ricerca sui bio carburanti WordPress.com Associazione volontariato a fini ambientali e sociali C Fiscale 90051060599 Sede : 04023 Formia LT via Pagnano 15 : 202020ambiente @ gmail.com 202020 Ambiente Efficienza Energia |_
_| da Scienza.Marcia @ Katamail.com CORRADO PENNA FISICO La fusione fredda E CAT F5 diventa eco nomica tecnologia ( nonostante boicottaggi forti dalla scienza ortodossa ) a portata di tutti . Davvero ? Possiamo sperare sebbene di certo sappiamo : molte istituzioni scientifiche e governative , ostaggi delle multinazionali del petrolio e di altri poteri occulti , cercano ancora di bloccare sviluppi di F5 E Cat : oltre a essere economica e ecologica ha lo ” svantaggio ” ( pei mezzani del potere decisi a accentrare ogni risorsa essenziale , dalla inform azzzione alla alimentazione alla energia ) è facilmente realizzabile su piccola scala ergo di poter essere capillarmente diffusa GATTO Einstein ECAT Energy Catalyst F5 . ECAT tecnologia di HAR Husserl Andrea Husserl per produrre energia pulita tramite FF fusione fredda E CAT Energy Catalyst sive Catalyzer Catalizzatore di Energia . Usa polvere di nickel e gas idrogeno per indurre reazioni NON in enormi reattori termonucleari tipo JET Joint European Thorus HORUS fonti di problemini di sicurezza , ma in un narghilè : può stare sul nostro tavolo di casa . Finora per realizzare la reazione fusione F5 fredda ottenendo energia in quantità discrete si è spesa energia per impedire alla reazione autosostenuta incrementi oltre misura . Fuori controllo potrebbe causare piccole esplosioni .Problemini sono stati risolti . Tutto è pronto per realizzare reattori autosostenuti . Danno energia sanza immissioni dall’ esterno di ENEL gia se non per regolare la reazione per qualche breve periodo . Grazie anche all’ INTER essamento di aziende varie dovrebbe nascer presto un prototipo a zittire chi si ostina ancora a negar sussista F5 fusione fredda . COME i faraoni del CICAP : e chi CICAP isce qualcosina lì ? Per ottenere tale reazione sanza temperature enormi stellari si usa polvere arricchita di Nichel sì da contenere grandi quantità anche di isotopi Ni 62 e Ni 64 . Era Ora di processare POLVERINI . Sui POLVERINI si formano tubercoli : nickel filamentoso . In tal modo sono disponibili più SPAZJ per la reazione . Usasi pure grafite catalizzatore per scinder idrogeno molecolare H2 in nascente idrogeno H . Con tali costi la ENELgia per una tipica abitazione familiare potrà costare pochi Euro l‘ anno . La tecnologia si diffonde su larga scala e i costi di fabbricazione impianti scendono ancora e tutto ECAT diventa ancora più economico . Da citare pure incontri di HAR Andrea Husserl Rossi con alcuni scienziati della NASA
http://www.journal-of-nuclear-physics.com/ ?p=501&cpage=1#comment-5305 \
ma HAR Husserl Andrea Rossi tace . Può dir soltanto : lavoriamo insieme . Chi conosce le buone maniere dei padroni delle ferriere e delle miniere non può far a meno di vedere ombre inquietanti su un progetto trivoluzionario atto a regalare al Pianeta energia pulita a basso costo e a permetterci di eliminare sia il nucleare civile sia la dipendenza inquinantissima dal petrolio . fonte : http://pesn.com |_
_| messaggio da http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora|_
EMozione generale a Yasmine Ravaglia a Paolo Pietrosanti a Tullia Zevi a Davide Hodara a WELBY a LUCA COSCIONI a Sciascia a Pier Luigi Vigna a Gualtiero Morpurgo . . . con rimpianto e gratitudine questo libro dedico da FrancoLevi @ Tiscali.it JAL MOLCA a
Paolo @ PIETROSANTI . net lingua E potere RIVOLTA DEMO GIUDAICA : o LEVI TABILE Massimo FINI Mondo oppure congiura MAFIA Siria PLUTO CFR Babilon BAAL MORGAN . W Tri volu ZION appunti ( s ) PARSI BERGAMO MILLE SICILIA NORMANDIA Nuovo sbarco SCIASCIA BUONA PASQUA ! MOLCA Leaks
Cari Globo Cittadini possiamo smaltire mafia scorie ANCHE ATOM ecoballe e paleo pseudo democrazia : 24 Marzo – 25 Aprile 2013 ERICE MAJORANA SCIASCIA TRI VOLU ZION MAFIA KO – EBRAISMO ESPERANTO MISSIONE UNIVERSALE Zamenhof SE IO NON FOSSI EBREO . . . – Franco JAL Levi MOLCA CAMUNITA` CAMUNI Comunità Ebraica Transnazionale W MOLCA TOP Antimafia capovolgi CFR ONU basta onan ISM w nobile NUNISMO anti mafia Democrazia GLOCAL scorie TAV mafia KO KITEGEN MASSIMO IPPOLITO GRIFO Eolico di stratosfera Solar Spray Aquiloni Sequoja LEVI tazione MAGLEV Refluopetrolio F4 Fiaschi Frascati Fusione Fredda Grazie caro GLOBO CITTADINO GRAZIE X Tue Cene a Era ORA ONLUS pro TRI VOLU TZIONNE ! grazie da Levi MOLCA LEAKS ARTSENU OCCIO ai veri cortigiani HOFJUDEN EBREI FINTI ” Ebrei “ di corte . Appunti ( s ) PARSI in lingua MOLCHITA GIUDEO BERGAMASCA . Trattatello molchita di Geopolitica . Manda in pensione ogni FARAONE CANNONE W antimafia TRIVOLU ZION REFLUO PETROLIO Fusione Fredda LEVItazione Magnetica W ARTSENU W NUNISMO Da BERGAMO Città dei Mille a ERICE Majorana Zichichi SCIASCIA sbarco Chianciano dei MILLE Libera Scienza lanciamo guerre anti mafia a ERICE Racalmuto Sciascia Majorana HQ @ ccSEM.infn.it ; http://www.CCSEM.infn.it Galileo Galilei Enrico Fermi via Guarnotta 26 i 91016 ERICE Trapani Sicilia I TAL YA ph +39 0923 869133 fx +39 0923 869226 Centro sismico CCSEM Centro Cultura Scientifica Ettore Majorana | a ROY VIRGILIO FusioneFredda @ EnergeticAmbiente.it ; http://www.progettoMEG.it | Mille SBARCHI in TUNICILIA ERA ORA TRI VOLU TZIONNE da http://Escogitur.com FORUM SEGATO !|Possiamo smaltire mafia scorie ANCHE ATOM eco balle E paleo pseudo democrazia ONAN ISM Ecco TRIVOLUZIONE ARTSENU ! Acqua pubblica o privata ? Fai da te PRIVATISSIMA : nano tecnologie e nano tubi fanno giganti progressi . OGGI esistono anche KIT tascabili . Purificano acqua , possiamo farne di potabile anche da mari fanghigli Navigli dalla piovana , in modo eco logico e eco nomico . Ma il NANO e i suoi finti avversarj continuano a pallare e a rim pallare : pubblica o privata ? Chi privatizzò Acqua la ri nazionalizza e chi nazionalizzò o municipalizzò l’ acqua la sta ri privatizzando PESTA ACQUA NEL MORTAJO IDRO PERFO RAZIONI BUCHI NELL` ACQUA CIRCUM NAVIGARE ALLUCI dà ALLUCI NAZIONE TUTTO fa stupe facente allucinogeno .ISM CFR comunisti fascisti razzisti !
more solito MPS Monte Paschi Siena Alleanza Casini Caltagirone Coop RosseNere salva da bocciatura deleteria autostrada Livorno – Civitavecchia |_

_| Da Giorgio.DiGregorio @ Yahoo.it Franco Levi fuori di senno decisamente . Manco merita una denuncia . Che blateri pure , tanto si vede : non ragiona . Nessuna persona normale potrà mai dare valore alle parole d’ un malato . Chiudo . Giorgio Di Gregorio .|_
a : http://it.Groups.Yahoo.com/Group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora|_
_| Giorgio Di Gregorio mise BOMBA P FONTANA 12 Dicembre1969 . PET Paolo Emilio Taviani e i COSSIGA devono uscire dalla tomba Da francolevi @ tiscali.it A : Presidenza.Repubblica @ Quirinale.it ; Carabinieri @ Carabinieri.it Mia denuncia : Giorgio Di Gregorio piazzò bomba Piazza Fontana 1969
12 Dicembre Banca Nazionale della Agricoltura MIA Denuncia ai Carabinieri Stazione MI i 20142 via Dei Missaglia 57 / c Gratosoglio MILAN NO ph +39 028260386 FX 0289300469 Cari Cittadini Carabinieri Spero Voi mi ajutiate a far pervenire questa mia denuncia alla AG Autorità Giudiziaria a Meghnagi Walker e a Leone Soued & Famiglia , e al Popolo tutto . Grazie . Non so come nè quanto vivrò . Finchè campo sto a disposizione . A memoria futura vedi p esempio il mio micro gruppo
http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora
| http://ESCOGITUR.com nel FORUM segato ! mio thread L’ ORACOLO di LeviMOLCA :
Giorgio Di Gregorio PERENTORIO piazzò bomba Piazza Fontana 12 Dicembre 1969 AGRICOLTURA Banca Nazionale BNA Dottore in Legge e in Logge Giorgio Di Gregorio RESID 10 via Cagliero Cardinale G i 20125 MILAN da Franco JAL Joseph Arturo LEVI via FLLI Fraschini 007 i 20142 GratoSoglio MILAN NO già via dei Missaglia 63 / 10 FrancoLevi @ Tiscali.it ph 0289301262 cell 3492218113 3463062562 nato a Bergamo di Sotto 9 Maggio 1944 Carta Identità AR 0431726 Denuncia , speranza Stato I TAL YA e Stato ISRAEL agiscano e pure inoltrino a Leone Soued DESA PARECIDO . Chi ha più visti Leone e Famiglia Soued ? Soued miei cari Presidenti Comunità Ebraica Milan NO , grazie per la fase antimafia da VOI avviata nella Kehillah . SPERO almeno TU e FAMIGLIA vivi e in buona salute . Dove siete desaparecidos ? Tutto si tiene . Fermentano attentati terroristi ROSSO NERI contro obiettivi Ebraici . TU Leone finalmente licenziasti Rosetta Cutolo Sacerdoti Andreoti Bordieri Diletta Pagliuca ANNIE DI PIOMBO moglie di Franco Bordieri giornalista morto giovane addetto stampa ENI a MILAN E ti beccasti Polonio 210 .Sei vivo per miracolo evviva ! Annie pre DILETTA figlioccia del Prof Avv Giorgino Sacerdoti Bordieri Andreoti CAF CFR boss di DAVAR SCELANU COSA NOSTRA con la sporca lor dozzina di PERESITI almeno dal 1978 denunciati da me invano appo Tribunale Rabbinico Beth Din . Desaparecido pure il Beth Din : Ecco i Sacerdoti del BETH COMODIN ! Ora tremo per Walker MEGHNAGI Presidente della Comunità di Milan NO . E per Dany Nahum altro Africano Ebreo onusto di ustioni e cicatrici per aver ficcanasato nel SUDAN , E nell‘ inferno DONATESCO ENI UBS Comunistà Bordieri Sacerdoti CFR Unione Banche Svizzere Andrea Danilo Donati . Tremo mentre ricordo mio Fratello Faello Raffaello Fellah presidente della Jews of Libya Association OMEOPA Organizzazione Ebrei dai Paesi Arabi FSEFIT Federazione Sefardita di I TAL YA . Morto appena si è accorto di essere stato strumentalizzato intrappolato e fregato stessi metodi mezzi da Divo Giulio Andreotti e da Divo Giulio TRE MONTI . Peronaggio Dannunziano figlia di IOR Milena di Ferrara SUHA spia nel fianco . Tre Monteotti . Usa e getta combutta sfrutta e butta . Imperante CAF CFR Sacerdoti Giorgino Gironda Bordieri Andreoti allora vicepresidente della Kehillah , Marco Barbone e SUHA fidanzata Caterina Sereni Rosenzweig Battisti coi GLADI ATTORI Gian Paolo e Francesco Principi Gironda Del Canneto
( noti meglio come Giro Tonda PRINCIPI della canna E DELLE TENEBRE ) ordivano l` assassinio di Walter TOBAGI mio amico dal 1958 Parini Liceo: redazione Zanzara eravamo insieme . Da età mia anni cinque collaboravo col Bollettino della Comunità : nel 1964 la mia firma comparve finfine . Sulla Zanzara il mio nome era quasi invisibile : capo ASP Associazione Studentesca Pariniana , coi suoi fratelli Emilio e Andrea , Giorgino Sacerdoti definì il mio nome troppo ebraico : “ Se ci chiamassimo Coen anziché Sacerdoti manco i nostri nomi metteremmo “ . Come annate del Bollettino , desaparecide pure annate della ZANZARA : Liceo Parini MI nessuno ne sa più nulla ; PARI FINE fe’ Beth Din , Rabbinico Tribunale DESAPARECIDO sempre grazie ai Sacerdoti ENI & Co Bordieri . BOLLETTINO della Comunità Israelitica di Milan NO proprietari eravamo Raoul Elia e io : lavoravamo da decennj mettendoci tutto : lagrime sudore sangue danaro . Giorno e notte , domeniche e mesi di Agosto inclusi . Marzo 1980 Giorgino Sacerdoti Bordieri & Co Organizzata Camorra NCO se lo rubarono . Temevano io scrivessi su ANNIE di Piombo CAF CFR terrorismo mafia e punirono me Franco JAL , sanza notifica , sanza difesa sanza appello come terrorista e fonte dei veleni diffusi dai Pilli Fo Gironda Barbone Gelli Tteri Sereni Battisti Ovadia Cantoni Aniasi . Sacerdoti GIorgino vice , Cantoni Moni Ovadia Marcello presidente comunistà . Per festeggiar la pace fra Israel e Egitto io avevo pagata di tasca mia sul nostro Bollettino anche pubblicità Camera Commercio Egitto Italia con piena BeneDizione Berachà di Davide Hodara Z L presidente Camera Commercio Israel Italia etc . Presidenza della Comunistà ( vice presidente Giorgino ) si autoproclamò padrona della Comunità e del Bollettino . Jordanit Cantoni Ascoli Segretaria Redazione ; Raffaele Danilo Donati Responsabile ; Annie Sacerdoti direttore e dal 1989 ANNIE Respons Direttora . Proprio Giorgino Sacerdoti pretese e ottenne cambio da Israelitica a Ebraica . In I TAL YAno e in tante lingue Israelita e Ebreo sono SINONIMI . Ma Principe Giorgino Sacerdoti Bordieri CAF CFR dittò anche a INTESA Urbi et Orbi : “ Noi Ebrei non vogliamo essere sconfondisciuti con Israeliani . Siamo cittadini Italiani di culto Mosaico e basta “ . Secondo modello PAT Pio Albergo Trivulzio , come una persona lascia casa per andare a Residenza Anziani O a ospedale O ancora più in là , nel giro di 48 ore casa deserta viene svaligiata . Da Anagrafe qualche Mariuolo informa in tempo reale la Banda del Buco . Sinergia ME LO DIA racket Caro Estinto ; racket del “ Nonnetto dove lo metto? “ ; racket dei marci a piedi E racket dei racket CFR comunisti fascisti razzisti antisemit ISM Carnegie Ford Rockefeller CFR .

TUTTO si tiene . Rudolf Hess , boss di Hitler e numero tre del nazi regime , HESS nato a Alessandria Egitto ( come EVOLA Julius e Tommaso Filippo Marinetti etc assidui “ studiosi “ nelle Case Della Sapienza – Logge dei Cedri ) a Norimberga nel 1946 , chiusa la fase delle finte amnesie e mattane , disse : Noi nazisti sempre ubbidiamo agli ordini . Agli ordini della TOP organizzazione ebraica mondiale .Alludeva a SCOTLAND Bank CFR UBS Banco Alemano Transatlantico DRUIDI Templari Nephilim ILLUMINATI GRIGI Stonehenge Logge Cedri SABBatei ISM AILITI . Sindacato dei pollivendoli POLLITECNICO POLLICLINICO top GARANTE pro vita e diritti dei GALLINACEI . DRUIDI ISMAILITI da millennj ARCI nemici di noi Ebrei monoteisti , MAI disposti a aderire a religione di Stato alcuna . Dracula boss CEO PDG dell‘ AVIS . DRUIDI ISM AILITI seguaci PENATI LARI del dio delle mosche BELZEBUB BAAL Odino Moloch Osiride sposo e fratello di Iside Kalì . Dal 1665 SABBatei seguaci del SABBATIANISMO del matto messia Shabbetati Zeevi ( detti perciò SABBatei ) figlio di Draghi corsaro boss BRITISH mafia DRAKE MORGAN a Venexia . UNA etica mille etichette : cosca sionista ; ebrei mafia banchieri americani ; dal 1776 ILLUMINATI di Baviera ; dal 1832 S&B Skull and Bones ; dal 1921 CFR complotto pluto giudaico massonico comunista ; dal 1955 Bilderberg ; NWO NOM Nuovo Ordine Mondiale ; Trilateral ; CFR ISM AILITI MOVISOL International Solidarity Movement , New Age . . . LaRouche Hubbard Roche . URGE ricorso alle Forze Ordine . Fermentano ROSSONERI attentati HAMAS satori anarco Insurrezionalisti HAMAS satori ARAFAT tori : Arafat Torri Stefano ci Levi delle torri . Tutto si tiene . Cupola è CFR Siria ASSAD anata AL AKHRAS MORGAN Blair LONDONISTAN ASSAD . Cicuta spaccia e si spaccia per prezzemolo . IL cervellone è al sicuro sempre nel LONDON Istan . Capo del CFR , e delle banche CFR Carnegie Ford Rockefeller UBS JP MORGAN Stanley , è Muhammar Al Akhras Babbo di Asma moglie MORGAN atica di Bashar presidente MORGAN atico della Siria BAATH NAZI Repubblica socialnazional . Come lo studio di Bashar London Istan Oculista AL Assad , l’ ambulatorio del Suocero Cardiologo AL Akhras è sorvegliato blindato dai colleghi di Doron . Tony BLAIR è mendicante TOP alla corte di Re Akhras elemosiniere TOP . Colleghi dei burattinaj di robot come Massimo Tartaglia : quello del Duomo Milan lanciato al naso di Berlù . Tartaglia TACE non balbetta più : il Caval LETTA jere BERLU’ Marta Barbablu’ VUDU‘ gli regalò sabbiature . Cammuorra nel 1967 infiltrò a Roma Annie Sacerdoti Cutolo Rosetta , segretaria addetto stampa di Ambasciata Israel ; Rosetta Cutolo Annie Bordieri Andreoti TRE MONTE OTTI Diletta Pagliuca Bordieri ANNIE DI PIOMBO già aveva avviata distruzione della nostra Kehillah Comunità Ebraica Napoli combutta coi fratelli Gironda e Prato Girotonda : NCO infiltrò la sorella Prato a MILAN nella nostra Casa di Riposo poi NRA ora Residenza Arzaga . Principi FIANO Girotonda RUFFO tessevano da sempre ottimo rapporto ruf Fiano con FGEI PSIUP PCI sedicente Federazione Giovani Ebrei d’ I TAL YA : Dani Castelnuovo di Siena PSIUP nel 1967 generale segretario FGEI ; Consiglieri i Padovani PSIUP Gianni Parenzo e Dani Legziel . Legal consulenti Giorgione Di Gregorio e Sacerdoti Giorgino .

SVIZZERA ANTICOMUNISTA tutti ben coordinati nei DE AMICIS ROSSELLIANI salotti Sindona Pilli Gelli Tteri , dei Crack Sì Mario Artali Mario Chiesa Ettore Albertoni Veltri Cornelio Orto Mercato Cedri Michele Achilli Pilli Pirlacchi Scontrino Cedri Olona . Il più pulito dei ROSSELLIANI DE AMICISIANI è Mario Chiesa . 1992 Microbi Solana Benatoff Madoff BULGARO ( come Salomone Ovadia Moni ) presidente OLPili Comunistà via scoprì : Donati Danilo Arraf Raffaele Mario Chiesa Venduti Kehillah Generale Segretario
( col fratello Andrea Danilo Donati Venduti padrini da sempre della FGEI ) come una persona lasciava casa , e per Età Quarta andava a NRA Nuova Residenza Anziani , DONATAVA i suoi mattoni alla Kehillah Comunità secondo prassi diffusa Mario Chiesa al Pat Pio Albergo Trivulzio Baggina . EDILIZIA CASE della SAPIENZA . DONATI azione una riga scritta con inchiostro simpatico . Riga spariva e i Beni Donati a Comunità restano in scarsella a Arraf Faele Danilo Donati Venduti Generale Segreto Comunità & a Suo Fratello Andrea Danilo Donati Gelli De Generaro Calvi PIRLACCHI Michele Achilli ELIO Veltri Veltrusconi Veltroni Edizioni del Veltro Freda Ventura AR Gironda Giannettini Claudio MUTTI Padova Ezzelino EGELI Felice Maniero Cuzzolin : Donati vicedirettore Banca ItaloIsraeliana . Premio per averla distrutta : Andrea Danilo Donati divenne ALTISSIMO dirigente Istituto Banche Popolari Ex EGELI . Andrea fra l’ altro aveva già distrutte Banca Italo Israel ; Federazione Sionistica Italiana FSI ; Camera Commercio Israel Italia ; Vita Mayer Cartiera Cairate e in particolare aveva distrutto il titolare Astorre Vita Mayer , liquidato dai cugini Andrea e Arraffaele Donati Venduti Veltri Bordieri Sacerdoti EGELI Pitigrilli : dal 1999 ITALCASSE si chiama Banca Popolare di Lodi figlia di EGELI Ente Gestioni Liquidazioni Immobiliari . EGELI OVRA specialista nel togliere agli Ebrei VITA ossa bottoni mattoni . 1946 OVRA EGELI deodorò ri ciclò i gerarchi e continuò attività Griffe ICCRI Italcasse sorella delle banche Sindona CFR Calvi di Basilea Milan New York Londonistan . BENATOFF Microbi Solana MADOFF disse a Arraffaele : “ Allora Franco Levi ha ragione : sei Raffaele Venduti NON Donati “ Coccolone e Arraf Faele finì in carriola “ E’ stato Franco JAL Molca Levi a render zoppo quel poveretto “ battè tam tam dei Bordieri Lopez Fo Ovadia Sacerdoti Andreoti . Dal 1978 in Consulta e in Assemblea chiedevo come cavolo la Preside la Presidenza la Segreteria gestivano specie legalità e contabilità . Bastava alzassi un mignolo per chieder parola , e Giorgino Andreoti Sacerdoti mi faceva portar fuori di peso su pei gradini dai suoi volontarj gorilla della IN Sicurezza Guardie Svizzere allievi di Ernesto Pasquali Che Guevara Servi DORON Belli Paci Gironda , Franchetti Dott Franchettinstein SCO Giuseppe e dai suoi Minetti igienisti massaggi denti e ossa ai dissidenti sui gradini di via Guastalla e Mayer . Combutta col killer becchino puttaniere sedicente RAV Rabbino Farber Giacomo PORNAS Furber boss di DORON Silvio Coen e di Sacerdoti Giorgino Andreoti amici di Sudath maggiordomo di Erica Lehrer Grego la ex Vice Presidente della Comunità assassinata su incarico di Roberto Jarach da Sudath 28 marzo 1998 . Microbi Benatoff Madoff Solana Moratinos tutto insabbiò . Premio : nominato PRESIDENTE di EJC ISM CFR European Jewish Congress locali versioni di AJC e WJC locali branche cosche CFR Sabbatei druidi Peresiti ILLUMINATI Ebrei capovolti HOFJUDEN come Haas i Lieberman Joe i Dassault Lansky i Pitigrilli i Weishaupt i Frank , i Geroboamo , i Bronfman i Kaganovic i Gomulka , ci levi Delle Torri Stefano Battisti Mario Capanna Elio Veltri Mario Artali Michele Pilli Achilli Gelli Tteri Cicchitto Ettore Albertoni , Levi Ricardo Franco Bietti Lewinski cugino mio non tanto lontano già Vice PRODI Presidente Consiglio Ministri Delega Editoria cugino di Giorgino Bordieri Sacerdoti cugini pure di Belli Paci Luciano Pitigrilli . Cugini pure miej nzomma . Non BISCIONI ma serpenti PARENTI . IL serpe sono io me Franco JAL MOLCA ? Da pulpiti mille , a Spizzico e a Bocconi , Giorgino ripete : Nulla noi Ebrei dobbiam chiedere a Svizzera o Banche : sì e no portavamo la camicia quanti riuscimmo a salvarci in Svizzera dal fascismo . Nel 1988 Giorgino suicidò la Consulta . Nel 2009 Furber becchino assassino sedicente Rabbino Giacomino Farber visitò CEDIKA Centro Distribuzione Kasher , MI via della Braida . Per comprare diceva cibi Kasher . Cercava ragazze ( Ebree preferibilmente ) da spedire sui marciapiedi . Commesse e clienti denunciarono rabbino Giacomino Furber . CEDIKA Desaparecido . Dal 2010 via Braida è JUDENREIN . Anche Canton Ticino è JUDEN REIN dal 2009 . In nome dell‘ anticomunismo of course . Tanti considerano Stalin un Ebreo : vero nome di Stalin è Giudashvili Josip . Nella lingua Georgiana Giudashvili voddì : “ figlio del Giudeo “ . Infatti Ebreo fu uno dei trisavoli di Stalin , come uno dei bisnonni di Karl Marx . Altro ex Ebreo è Mahmoud Ahmadinejad presidente IRAN . DINI AHMA JHAD parla e agisce come sassi per coprire business suo intenso con PERES SHIracMON . Ahma Dini Jihad TINI MORGAN & Ajatollah saltano sul treno trono del nuovo pladrone pavone ERDOGAN MOLLAH ndo PER ORA il vecchio pladrone Bashar Assad Sadass BBB 666 . Su consulenza di Andrea Danilo Donati & Sacerdoti Giorgino & Giorgione Gregario Di Gregorio Bordieri Andreoti successore di ArrafFaele Danilo Donati fu imposto degno suo clone impostore Ing Mario Chiesa Miki Fishman Sciama . Miki Sciama socio di Rosetta Cutolo Sacerdoti Bordieri Pagliuca ANNIE di piombo , di Barbone BATTISTI SERENI Paola Rosenzweig . Sciama zio di Dani Fishman nipote degno di zio Miki Mariuolo Sciama Chiesa : nel 2009 pensionato insabbiato MAI NEUTRALIZZATO . Zio e nipote come Gianni LETTA e Enrico . ARIELLI PURA ARIANI PURI Gianni e Enrico zio e nipote . Per nulla dire di NONNO Alessandro Letta Modignani E di Guido Letta zio di Gianni . ARIELLI Chieti natia città di Guido Letta , eliminò Piazza RISORGIMENTO . Ora chiamasi Piazza Guido Letta . Prefetto perfetto Guido Letta zio di Gianni caldeggiò le leggi razziali e le applicò metodico . Così Guido Letta si meritò Croce Uncinata medaglia da Hitler concessa soltanto a NOVE prefetti sui 300 in carica in I TAL YA nel ventennio . Arielli ARIANELLI . Guido Letta rese Abruzzo JUDENREIN puro da Ebrei e da Ebraiche tracce . ARIELLI considera obsoleto il Risorgimento e vuole MAI dimenticato Guido Letta etnica perfetta purificazione . Nel 1992 Miki Sciama e Paolo Elia confermarono Conte dei Revisori tutto fare FUCKTOTUM Dott Silvio Coen compianto direttore NRA e dei volontarj della sicurezza ; Silvio Sedegh Coen Moradpur Mario Chiesa ARTALI Consigli Paola Sereni Caterina Barbone Battisti Rosenzweig Jesurum Stefano sempre benedetti aveva sabbatei grigi NEPHILIM e le gestioni propria e dei Donati nonchè il Rev Hezbollah OVADIA MOON Moni Money Fo Moonies Rame : il Mollah Moni Beppe Grillo Ovadia considerato da tanti ingenui IL PAPA DEGLI EBREI . consulenza sempre di Principino Veltri Giorgino Bordieri Barbone Battisti BBB Sacerdoti & di Giorgione Di Gregorio Pappone . Rimediare tocca a tutti , specie agli Abruzzesi di Ginevra , e agli Svizzeri di Teramo . Nzomma a Svizzeri e Abruzzesi onesti : quasi tutti . Come l’ Argentina , la Svizzera è piena di buchi non soltanto nei formaggi . Giorgino Sacerdoti Principino Califfino , come i Qhadhafy e i Bin Laden ha varie mogli . Una è Svizzera . Una Brasiliana . Una Argentina . Ancor non sassi quale gli partorì Annie Bordieri ma ANNIE somiglia assaje a Ludina Barzini e a Carla Del Ponte Bruni . Venduti Silvio Moradpur Coen Luciano Consigli Andrea Danilo Donati gestì anche LIQUIDAZIONE della FSI Federaz TZIONISTICA Sionistica I TAL YAna , combutta con Iride Schwarz e con Frank Franchetti Maxim Giuseppe Rodikson SCO Frankettinstein Rodinson Weishaupt tutta combutta Silvio Coen – Paola Sereni Barbone Battisti Servi Rosenzweig e con Andrea Donati Venduti fratello di Donati Arraffaele e con Adele Rimini Crudele Crimini Ernesto Pasquali : altra Preside stalinista gemella siamese di Paola Sereni Rosenzweig Barbone madre di Caterina Sereni Battisti COMBUTTA con grigia altra Eminenza FGEI PCI PSIUP : Paolo Elia Cuzzolin Vallanzasca snaturato nipote di Zio Raoul Elia [ ZL ] . Raul Elia Medico , con Gualtiero Morpurgo violinista giornalista ingegnere , nel 1947 fondò il BOLLETTINO della KEHILLAH Comunità Israelitica di Milan NO . Nel 1973 Paolo STALIN Elia , eminenza grigia FGEI , figlio d’ un fratello di Raoul fu cooptato nel CDR Comitato di Redazione . Giorgino Sacerdoti fe` subito assumere Paolo Elia : stipendio contratto e tutto . Dal 1949 età mia anni 5 CINQUE io lavoravo a spese mie sanza stipendio rimborsi contributi contratto . Boss Ufficio Personale Kehillah , supervisore , da sempre “ non so non ho visto se c’ ero dormivo “ Paolo Gironda Elia ama il Buffo Mistero e Dario Fo RA ggia ME in genere . Annie Bordieri Sacerdoti ; Jordanit Ascoli Cantoni , Manuela e Mara Cantoni , Klan Battisti Cantoni Sereni Barbone Rosenzweig Rev Moon Money Miani Ovadia Lerner Moni Scemology Fo Uno Bianca Gironda Mutti Cuzzolin Magliana Felice Maniero Freda Vallanzasca Ventura OLP . . . Ne hanno da spiegare di misteri Meneghini Pavesini Glocal i campioni su citati col killer preferito loro , successore allievo di Silvio Sedegh Coen Moradpur : Doron Tartaglia PERESITA , vietato conoscerne cognome . Forse GOSHEN DORON secondo voci sfuggite a TOLOSA . Capo massaggiatori gradinari DORON ripete : “ obbedisco agli ordini , mi pagano per questo “ . Faccio notare a Doron l’ atroce assurdità della frase specie in bocca a un Ebreo . Altri massaggi gradinari . Doron e se ti pagassero per ammazzarmi ? “ Caro Franco la cosa mi fa tanto piacere e se me la chiedono da gentili sarò lieto di ammazzarti aggratis ” . Klan Fishman Li Cresti Sciama Lerner Ovadia Moni Moon Fo Doron Cantoni Mario Chiesa Capanna Artali Girotonda Che Ernesto Pasquali Guevara Servi Carlos Cuzzolin Vallanzasca FPLP Veltri ci Levi delle Torri Stefano Battisti Barbone Sereni Rosenzweig Habash CARLOS Vogel CAGOULE Quaeda Beppe Grillo Klan Salvatore Li Cresti FIRMIGONI Formica Pico Ciarra Rijno Chiampa Falsino Cragnotti Casini Calta Girijna MMD Matteo Messina Denaro Skagerrak . KKKLAN Bollorè Marsiglia omni evasivo et omni persuasivo .
IL CAPO PUZZA DAL PESCE . Solana flottiglia Caltagirone Benatoff Peres Madoff tonno Rio Mare Casini Bollore’ . Cobi Microbi Benatoff Madoff O si nasconde in Svizzera , O sbandiera – come Firmigoni e MMD Messina Matteo Denaro – dalla flottiglia Calta Girijna Bollore Solana Casini Erdogan , i santini di Peres SHIracMON in Bellavista . Flottiglia GGG Genova Gela Gaza . URGE Class Action : loro ci bisogna anti noi attentati come sasso in bocca . La antimafia Molchita comunque a futura memoria fe’ già deposizioni . Caro Leone Soued , il POLONIO 210 ha colpito anche TE purtroppo . Te la sei cavata per miracolo Baruch Ha Shem Grazie a D – O . Ora dobbiamo fare grandi riunioni sanza discriminazioni per consigliare specie a Walker Meghnagi e a Dany Nahum come evitare massaggi e spezie al Polonio 210 materia prima per la AGCCC : Angostura Gironda Cappuccio Cuzzolin Cappucci Capudj . Dobbiamo ruggire in piazza : baasta beeelare in catacomba ! Abbracci Ciaolòm TUO affmo Franco JAL Molca . Bruno Cappuccio : Cappucini con Angostura AGCCC , il KKKLan Capucci Hilarion Incappucciati Capudji . Hilarion Capudji figlio di un gauleiter della Siria Nazional Socialista , e di una Duchessa di Bergamo di Sopra . Acqua Tofana povero Luciani Papa Giovanni Paolo I . PET PAOLO EMILIO TAVIANI DEVE USCIRE DALLA TOMBA . BolognaTORRI Asinelli NEL MIRINO DI AL QAEDA FPLP BNLP CFR BOLLORE HABASH HAMAS satori ARAFAT ori CFR UBS JP MORGAN STANLEY CARLOS ci Levi delle Torri Stefano . Senatore a vita PET Paolo Emilio Taviani morì 26 Giugno 2001 . Lasciò volontà : parte di Memorie Sue uscisse soltanto 10 anni dopo Sua morte . DEVE USCIRE . Riguarda P Fontana MI 1969 . Comunque si sa : a Roma PET ebbe sentore attentato imminente MI e non fidandosi di altra comunicazione (canali tutti impfestati dai Fo Gironda Gladi ATTORI ) PET spedì un moto ciclista Poliziotto da Roma a Milan con le istruzioni per sventarlo . MESSAGGIO ARRIVO` troppo tardi . Di Gregorio Giorgione proprio 12 Dicembre 1969 aveva organizzata ( a me addetto stampa e segretario LIDU Lega Internazionale PER I DIRITTI UMANI SEZIONE I TAL YA ordinò annunci : comunicati telefonate , inviti ) h 20 la prima Assemblea LIDU 500 metri da P Fontana . Da ISO Sindaco Aldo Aniasi amicone dei Di Gregorio Giorgione gentilmente concesso ARENGARIO lato EST p Duomo v Marconi Palazzo Reale . Di Gregorio la faceva da boss in v Silvio Pellico 6 p Duomo sede FIVL , i Partigiani “ di destra “ Federazione Italiana Volontarj Libertà esasperando il Presidente FIVL MI Andrea Pagani compianto medico PLI . FIVL : Presidente nazionale PET Paolo Emilio Taviani , DC , MINISTRO INTERNO . MI FIVL ospitava le riunioni di consiglio LIDU . Io andavo a fare verbali LIDU riunioni consiglio . Ogni momento Giorgione andava veniva . Nelle ore precedenti strage BNA e Assemblea LIDU , Di Gregorio faceva spola continua tra via Pellico e P Fontana . Sempre man OVRA to dai mesmi Fo Stefano Ci Levi delle Torri Mario Capanna Mario Artali Mario Chiesa Girotonda Principi della Canna e delle Tenebre . I boys UNO BIANCA 4 Gennajo 1991 uccisero gli Uomini delle Forze dell` Ordine Benemerita che avevan capito : strage Bologna Stazione 2 Agosto 1980 CONNECTION ZERO ha coi Fioravanti Mambro . I Fioravanti confermano confessano i loro crimini molti e SEMPRE respingono ogni link con strage Bologna . s OVRA tutto a Bologna imperversa Hubbard MOVISOL ISM International Solidarity Movement LaRouche ISM AILITI QAEDA UNO BIANCA FPLP HABASH HAMAS Fronte Popolare Liberazione Palestina KLAN Assiro Babila Marsiglia Habash Ungheria SCU Sacra Corona Unita Venezuela Ramirez Carlos Sciacallo , Chàvez , combutta camorra Annie di Piombo , Hezbollah e con mafia specie Ucraina e Mexico . Legionari Mafia Mexico Marcial MACIEL . Bollore MAFIA Franco Venezuela Ungaro SARKOZY Casini Chàvez CARLOS Ilich Sciacallo Ramirez HABASH FPLP tuttoggi consulente del KKK Klan Saudi Marsiglia Rosse Nere Cina Venezuela Ungheria Nazimao Hitler Stalin Ribbentrop Molotov . Al malato di AIDS io consiglio sabbiature così si abitua a stare sotto terra : E` una delle poche barzellette inventate da Berlù Veltrusconi Caval Letta Jere Bersusconi Ulipolpo e non altrui rubate SI CREDEVA . Ma glie la donò Di Gregorio . Caro Leone Soued , se ne intendono di sabbie i PERESITI CFR . Da Piazza Fontana ai giorni nostri . Domandai invano essere sentito dalla AG quale pentito di mafia . Credevo di lavorare per LIDU Lega Inter nazionale per i Diritti dell` Uomo Sezione Italiana . Io Franco JAL ho lavorato NOVE anni per la mafia dal 1967 al 1976 sempre a spese mie ben oltre 40 ore la settimana . Inclusi Domeniche e Agosti . Comunicati stampa , messaggi ai Potenti della Terra a me DITTATI da Di Gregorio Giorgione a nome LIDU DIRITTI UMANI Lega Internazionale sezione Italiana . Soltanto nel 1976 ritardato come sono ( ha ragione Marco Cappato : “ caro Franco , tu non sei pazzo , tu sei scemo “ ) capii : la sedicente LIDU è Cosa Nostra .
Da allora ho sasso in bocca Orolitosi Lito Orosi . Addetto stampa tesoriere ( tutto il danaro veniva da SCARSELLA mia ) come per AMI Associazione Mazziniana Italiana pure distrutta dai Gironda e PERESITI varj ; per Comunità Kehillàh : per giovani per Bollettino per FSI etc ; e per la Società Giustizia Pace Internazionale Fondazione Ernesto Teodoro Moneta , per ANED Associazione Nazionale Ex Deportati . Uomo d` onore fui ? ONORE mi fu imposto da Marcello Cantoni Pediatra e da Giorgione Di Gregorio fratello d’ armi suo e di Aldo Aniasi ISO . Giorgione risiede i 20125 MI via Cagliero G Cardinale n 10 . Giorgione Di GREGORIO piazzò bomba 12 Dicembre 1969 Banca Agricoltura Piazza Fontana Milan . I sospetti presero a martellare zucca di me ritardato solamente nel 1976 . Da allora ho virus Orolitosi Litorosi sasso in bocca . Sempre più conferme gl’ indizj ricevono grazie a donne e uomini in pensione delle Forze dell` Ordine . E grazie a ex DE AMICISIANI : il 9 Maggio 2012 compii 68 anni , e molti Piedi Piatti espressero auguri , e tristezza per tanti miei compleanni cupi specie 9 Maggio 1978 MORO e scorta uccisi . Conferme gl’ indizj vieppiù ricevono grazie a varie fonti un tempo contigue tempo ai Gironda e a Dario Fo Rame repubblichino Salò volontario FOLGORE , HAMAS satore di deportandi Ebrei e Antifascisti varj sui vagoni merci destinati a Fossoli . Fonti un tempo contigue ai GLADI ATTORI a FN Forza Nuova a Claudio Mutti , a Romano La Russa fratello di Ignazio . Contigue a soci e frequentatori fu Libreria ora negozio di sofà TIKKUN ARCHIVJ del `900 CFR MOVISOL EMERGENCY Milan via Montevideo 12 Solidarity UN passo da via Foppa e da via Salaino : da case sia dei CRAXI sia dei TOBAGI . TIKKUN PERESITA Libreria Emergency CFR ISM sé dicente Ebraica fondata da Attila Schemmari da Fo Bobottino e Stefy Crack Sì Vogel De Muchelis Gianni & Soci Combutta con Gad Lerner e con CALIFFO rnia cugino suo di San Francisco “ Michael Lerner Rabbino Scientologo “ & con Cingoli J J J Janichi Jesurum Jarach CIPMO sedicente PACE Medio Oriente . Gad Lerner forgiato da Scemology come Daniela Dawan SUHA Avvocatessa di fiducia . Yoram Ortona di lungo corso consigliere sia della Kehillah MI , sia della UCEI , più di tutti è ALLAHrmato dalle condizioni “ spiri tuali “ della cuginetta Daniela . Cingoli MOON Ovadia Lerner , dai Li Cresti stipendiati comunisti . Come FALSINO e Fornica Firmigoni Rijno e Chiampa Rijno & MUTTI Li Cresti Claudio dal 1969 presidente Lega Italia Libia . Mutti librajo con AR Freda e Ventura socio di Veltro Edizioni EZZELINO . Mutti adora Guevara e Eva Braun Peron HAMAS satori e Arafat Torri . AR “ Bibbie “ in I TAL YAno di Qhadhafy e di Khomeiny . Iscritto PSI Padova Mutti offrì ai giornalisti andati a intervistarlo a Parma fiumi di whisky per festeggiare compiuta esecuzione del boja di stato Occorsio . MUTTI Amicone di Romano La Russa fratello di Ignazio gestisce blog e siti come Luogo Comune e DON CHISCIOTTE . Come Taviani anche Occorsio Giudice Vittorio ucciso a Roma 10 Luglio 1976 aveva capito : Gironda Di Gregorio mise bomba P Fontana . DOVE SONO GLI APPUNTI di VITTORIO OCCORSIO ? Dei COSIGGGA ? di PET Taviani ? CIPMO è Archivo del 900 . Servì per spennare anche la Farnesina ; per sostenere i FARAONI ; per lasciare impronte digitali degli Ebrei [ TONG TRIADE JJJ Cingoli TONG Jesurum Jarach Janichi ] su KAOS CASINI e su guerre e crisi in ogni tempo e luogo . Per boicottare l‘ Accidente e per sabotar primavere di tutto l‘ Est e di ogni Oriente .
_| Azzurra flottiglia Casini Bellavista Calta Girijna RIO MARE tonno Benatoff Madoff Solana PERES . GGG Genova Gaza Gela . IL CAPO PUZZA DAL PESCE . Giugno 1967 il mio Pediatra Marcello Cantoni ( dal 1976 al 1982 presidente Comunità Ebraica MILAN vice presidente Giorgino Sacerdoti ambedue amiconi dei Crack Sì Artali Veltri Mario Chiesa ) mi bloccò . Organizzavo le manifestazioni pro Israel prima durante dopo la Guerra dei Sei Giorni . Ne affidò monopolio ai Gironda . A mia Madre Lidia Levi Formiggini , Marcello Cantoni urlò : “ LIDIA ordina al tuo pupo [[[ io bamboccio Franco nel 1967 avevo 23 anni e dal 1949 età anni cinque lavoravo sempre gratis col Bollettino su ordine del mio pediatra Cantoni Marcello ]]] ubbidire devi a tutti gli ordini del mio amico anzi fratello Di Gregorio . Franco non ha fatta la Resistenza , invece Di Gregorio era con me e con Aldo ISO Aniasi in Val d’ Ossola e ben sa usar le armi . Franchino DEVE purgarsi così del peccato originale : non ha fatta la Resistenza e adesso farla deve . Pupo bello , Levi DEVI ubbidire a ogni ordine di Giorgione . . . Devi Levi , Levi DEVI . “ Io Franco JAL abile arruolato illimitato provvisorio congedo ( figlio unico di Vedova di guerra : Emilio Levi , mio Padre , tre mesi prima della mia nascita fu ucciso a Auschwitz ) in 68 anni ho usate soltanto pistole a acqua . Marco Cappato ha ragione : “ Franco caro non sei pazzo , tu sei scemo “. Giorgione volle con me fondare UUU Unione Uguaglianza Umana contro ogni discriminazione . Poi rispolverò una LIDU defunta e con me la resuscitò . Sgobbavo e lui faceva le belle figure usando come scudo umano me addetto stampa segretario , direttore pulitor di pavimenti cessi scarpe . Giorgione era uno dei vice presidenti e usava come scudi umani l` altro vice presidente della LIDU , il grande Prof . Giuseppe TRAMAROLLO presidente AMI Mazziniana e poi LIDU Presidente ; e prestigiosi presidenti LIDU come Avv Gino BOERI e RICCARDO BAUER . Concorrenza asperrima sempre con LIDU altra Lega Italiana dei Diritti Umani presieduta da Pasquale Bandiera PRI .
L` ultimo presidente della LIDU defunta nostra fu l‘ insabbiatore PSI Giorgino Bordieri Sacerdoti Pitigrilli , becchino anche di tante altre nobili istituzioni come MFE Movim Federalista Europeo come CDEC Centro Documentazione Ebraica CONTEMPORANEA , costante combutta coi Danilo Donati coi Rev MOON Ovadia coi Gironda coi famigli Cantoni Battisti Sereni Rosenzweig Ascoli Barbone Freda Fo Ventura Mutti in I TAL YA in ARGENTINA in BRASILE ovunque . Combutta sempre coi Gironda Tombini Veltri & Co , Di Gregorio burattinò TOTAL distruzioni sia della LIDU nostra sia dell` AMI Associazione Mazziniana , sia di UDAI Unione Democratica Amici di Israel , sia di PLI e del PRI , sia di Società per la Pace e la Giustizia INTERNAZIONALE Fondazione Ernesto Teodoro Moneta Premio Nobel PACE 1907 . Sia TOTAL distruzione di quasi tutte istituzioni Ebraiche e pro Ebraiche . La medesima ditta di IN SICUREZZA PREVENZIONE OVRA INFORTUNJ EGELI SIFAR gestì varj edifici a Roma via Carlo Poma e via Gradoli e a Cinecittà manutenzione ascensore spesso usato da Pasquale Bandiera e dal mio amico Paolo Ungari morto d’ incidente ascensore . i SOCIALISTI come Elio Veltri , Giorgino Bordieri Sacerdoti e Michele Achilli Mario Artali producon sempre molta politologia e tanta musica in armonia e in ME LO DIA con tanti “ repubblicani “ soci del “ socialista “ Mutti . Repubblichini come Tombini Adamo . Dal 1968 Adamo Weishaupt Tombini amicone di Giorgione Di Gregorio , ripete : Gli ebrei sono buoni | soltanto per farne saponi . Umorismo da Loskoni . Ghe pensi mi IO scopo come un dio IO sono ebreo come mio fratello BERLUS COEN : Di Gregorio ( ha compiuti 86 anni Sabato 14 Gennajo 2012 ; gli auguro altri 186 anni almeno di vita , e in buona salute ) racconta in giro di essere stato Giudice , nonchè attivista dei Diritti Umani . VERSIONE MILAN DEL MONTAGNA Montesi Wilma ROMA Club Piccioni , Di Gregorio prese in giro anche mia amica Anna Maria Moneta Caglio NOTAJO
( nonno suo fu il grande Ernesto Teodoro Moneta Nobel per la Pace 1907 , morto nel 1918 ) |_
_| Fabrizio Dragosei Corriere della Sera Supplem Economia Lunedì 2 GIUGNO 2003 :
Vlad PUTIN impalatore consuocero di Silvio Prodi ULIPOLPO Veltrusconi è ZAR DUCE BOSS dei Narco$ Colombia |_

MOLCA Domanda Caval Letta Jere Silvio Veltrusconi Bersusconi di Arcoriad Arcore Aleppo GALLIPOLI – Sanfratello perchè non ci parla di Roberto Saddam Forniconi Firmigoni , di Rijno Ciriaco Fornica , di Hugo Chavez , dei NARCO$ di Haiti Cuba Siria Venezuela Iran Bekaa Brioni Malta Sirte Bresso via Cesare Lombroso Orto Mercato MILAN ? Grazie Tri voluzione fa bene a tutto/e/i fa male alla mala .
A NON RIDATECE ER CA PUZZONE ! SE LO TENGA LEGGE DEL MENGA ! |_
_| A Ill.mo Procuratore Della Repubblica Dott Manlio Minale alle Autorità ANTI MAFIA e ANTI TERROR
Cso Porta Vittoria via Manara 4 i 20122 MILAN NO da : MOLCA Movimento lotta contro antisemit ISM ;
Mondo Ottenga Luca Coscioni Atleta ; Movim lotta alle ceneri ambientali ; Lega Ebraica INTERista JAL il segretario Franco Joseph Arturo Levi Via Fratelli Fraschini 007 i 20142 Gratosoglio di Sotto MILAN NO : FrancoLevi @ Tiscali.it ; Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora @ yahooGroups.com ph +39 0289301262 ; 3463062562 ; 3492218113 |_
_| Nonno della Contessa Irene BISI Bisiachi , il Duca BISI Bisignani Gigi ENI peronaggio dannunziano figlio di IOR ha meriti letterarj : può renderci tutti un po‘ più ILLUMINATI leggere i suoi libri : Nostra Signora del KGB ; e IL Sigillo della Porpora |_

HOFJUDEN PERESITES BAAL MOLOCH BELZEBUB topsyturvy TALMUD .CAPOVOLTO TALMUD , TINI MORGAN , RODIKSON , Adam Weishaupt , Frank CFR GLOCAL MAFIA ILLUMINATI SABBAtai Zeevi SABBateismo . Anche per Sri Lanka gli accordi OSLO CFR vogliono INEVITABILE LEVI tabile MASSIMO FINI Mondo .Tigri TAMIL etc ; Giappone , Beijing , Taipei , Corea del SID , Korea del NERD ai ferri Corti . EKISSENE ? Umanità cornuta tutta mazziata anti MAZZINI ata dal CFR Globalmafia CFR Carnegie Ford Rockefeller ; Sadass MORGAN Assad SadAss Saddam ; CFR Comunisti Fascisti Razzisti ; Comuscisti cameragni .
ZEEVI Shabbetai , SABBA teismo Sabba tianesimo SABBa teismo Sabbatianismo l’ Ebraismo capovolto ](|)=- è il logo dei GRIGI RAEL – IANI : Rael CFR nazicosmomafia , spiritual madre dei SABBA tei Shabbatai Zeevi LAROUCHE IANI PERESITI HOFJUDEN ILLUMINATI luciferini FARAONI come l‘ alchimista GVITALI Ebrei di corte : cortigiani , EBREI capovolti HOFJUDEN peresiti . “ Come dianzi detto , alcuni vorrebbono dividere il Mondo fra Gentili e Giudì fuor lasciando le altre religioni . I pennivendoli non sono educatori . E contano su , ma NON ci spiegano affatto , la storia e le storielle delle teste di legno e d’ altra roba dette HOFJUDEN gli “ Ebrei “ muse a pigione affittati dai re dai signorotti duciboss faraoni . Sempre a corte e corteggiati dai mafiosi tutti . Hanno Ebraici soprannomi ( magari Levi , Coen Vitali o Vitale o Sacerdoti Cohen ) ma Ebrei NON sono , proprio no . I sempliciotti continuano a cantarla , a contarla e pallarla : già “ ecco , son Giudei quelli “ . Questi HOFJUDEN sono furbacchioni , veri cortigiani , ambiziosi che peggio non si può . Sanno di esser gli spaventapasseri i leccaculi e le spie capratorie nonchè i capri espiatori . Se la Corona , il re’gime , l’ Autorità Centrale , si ritrova nei guaj , l’ ” Ebreo” di corte se ne accorge lesto ; continua tresca e affari con l’ Establishment maligno e poi , ante la distruzione cominci addosso ai veeeri Ebrei se la svigna col sanguinario e insanguinato BOBOTTINO verso un altro Paese ” . SHERMAN SKOLNICK –
” As we said earlier , some would divide the World between Jews and Gentiles leaving out all the other religions . The pressfakers are not educators . So we are not told the history of HOFJUDEN royal court types with Jewish surnames NOT actually Jews . Simple folks persist in hollaring regardless‘’ But they ARE Jews !’’ Hofjuden are clever types , ambitious in the extreme , who know they are the stooges and scapegoats . If the regime , the Crown , the Central Authority , is in trouble , the Hofjuden find out , and continue a business relationship with the evil Establishment and then before the landslide collapses onto the actual Jews , they escape with their bloody fortune to another Country ” . SHERMAN SKOLNICK |_
Per la segnalazione si ringrazia Ben Ken Steiner , ALIAS Marco Umberto AMEN Brivido Saba via Giuseppe Verdi 2 / A i 24030 Almenno BG Ponte Pietro Sebastiano Bergamo Marco Umberto SABA di Firenze Trieste Olbia Gerusalemme Bergamo vlario @ yahoo.it ; M.SABA @ email.it ; cellul +39 3405006545 COSE Centro Orobico Studj Ebraici “ OSSERVATORIO ETICO AMBIENTALE “ : “ LA BANCA CENTRALE è l’ unica persona dalla Legge incaricata di prendere la carta , materiale pregiato , per imbrattarla di inchiostro così rendendola del tutto priva di valore “ . http://www.studimonetari.org ; segreteria @ studi monetari.org ; info @ studimonetari.org ; http://studimonetari.org cellul 3405006545 | COSE Salomone Shlomo Argeo Basevi Magi
TRIPSOUTART @ Yahoo.com ; cellul in EUROPA + 39 3382152533 ; in ASIA + 972 543937291 CAMUNITA’ EBRAICA Camuni Ebrei dalle Orobie Val Camunica Camonica a Tzionne alle Ande Comunità Ebraica Molchita TransNazionale – MOLCA COSE Centro Orobico Studj Ebraici – Accademia degli in FARINA ti . Istituto Studj Resistenza Amici Europa Libera ISRAEL .
INVOLUZIONISMO COSMICO libro di Shlomo Salomone Argeo Basevi Magi – SABAS Involuzionismo a stadj nella adultità “ Pedagogia della diseducazione “ Punto e co – variazione della freccia del tempo Ghehullah Redenzione ” 2007 ISBN 88-89804-07-6 C.E.L.S.B. Libreria Universitaria Bergamo i 23121 v Pignolo 113 ph + 39 035222032 fakkes 035234685 http://www.celbs.it
prezzo Euro 24 ai Nerazzurri Euro 25 ai Goi’m . TRIPSOUTART @ yahoo.com |_
| FUSIONE FREDDA F5 MAFIA FRITTA di EmilioSpedicato @ GMail.com – Emilio Kato Speedy Kovsky |_
_| EBREI – ISRAEL : L ‘ ETERNO FUTURO DI TUTTI ISRAEL , GIACOBBE , IL POPOLO EBRAICO è la terapeutica Comunità aperta sempre alla ricerca delle Tribù Smarrite e delle persone sparse impegnate nella ricerca di sè e dei Commilitonti Haverìm Samideanoj ; nello Studio e nella Inform Azione onde attuare il Programma Mitzvàh di Mosè Moshè Rabenu : mandare in pensione ogni CANNONE e FARAONE e liberare Umanità da schiavisti e schiavitù . Attraverso lo studio della Torà e della Ghematrià ( cugina Ebraica della Geometria ) Israel , il Popolo Ebraico propone la ri costruzione del Tempio di Tzion Sion Sionne Gerusalemme Beth Ha Migdash secondo le norme indicate dall‘ Architetto TORA‘ , detta pure Testamento ANTICO , finalizzate a ripristinare equilibrio nel Sistema Solare : Età dell’ Oro EDEN secondo gli studj approfonditi da Immanuel Velikovsky e da Emilio Spedicato Kato Speedy Kovsky EmilioSpedicato @ GMail.com . Studj in progresso continuo nelle Università di Israel soprattutto ma non soltanto , malgrado i bastoni fra le ruote posti da varj HOFJUDEN Ebrei di Corte , veri cortigiani e finti Ebrei come i Drosnin i Dassault e i Crolla Lanza : Shake Speare Guglielmo Crollalanza mafioso di Messina Scuoti Spiedo Gira Fumo Mena Arrosto . Quei che LEVI tabile Massimo FINI Mondo vogliono INEVITABILE ( Rav Coenfil ) |_

ILL mo Procuratore della Repubblica , con la presente e con LIBRO allegato denuncio Ing Roberto Jarach ; Ing Miki Sciama ; Prof Avv Giorgio Sacerdoti ; Annie Sacerdoti Bordieri e la ex preside Paola Rosenzweig Sereni ; segretari amministratori presidenze Comunità Ebraica non soltanto di Milan dal 1977 ; PERES e la MAFIA GLOCAL CFR sé dicente Council on Foreign Relations CFR mafia Assiro Babila (dai tempi dei primi Faraoni da ben prima dei Nabucco DORON Donosor spaccia e spacciasi per Ebraica) quali mandanti e complici degli assassinj di Aldo Moro 9 Maggio 1978 ; Walter TOBAGI 28 Maggio 1980 ; dei ferimenti di Indro Montanelli e di Guido Pippi Passalacqua ; e dell‘ assassinio di Erica Lehrer Grego 28 Marzo 1998 nonchè delle illegalità perpetrate contro mesma Kehillà e contro UCEI Unione Comunità Ebraiche d’ I TAL YA . Nei primi mesi del 1980 Jesurum Stefano faceva continua spola fra piazza Cavour 2 MI ( allora Palazzo dei Giornali ) ; via Turati allora la REPUBBLICA Mi ; via Solferino E abitazione di Caterina Rosenzweig Sereni E sede Corriere della Sera costante contatto con Mario Chiesa via Castelfidardo ; con Levi Stefano Della Torre , da Capanna Mario definito il mio FARO tutto coordinato da ANELLO Principi Gironda : Gian Paolo di Gladio Rossa e Francesco Gladio BIANCA NERA ossequi . Franco JAL Franco Joseph Arturo LEVI nato a Bergamo di Sotto il 9 Maggio 1944 , segretario dei MOLCA Movimento lotta contro antisemit ISM . . . |_| FRANZA SPAGNA SIRIA SUDAN Bretagna o CINA : SVIZZERA sempre GIANNIZZERA TRATTE RICATTI RICAMI INTRIGHI . . . _| FrancoLevi @ Tiscali.it ; http://LeviMOLCA.masterTOPforum.net ; FrancoLeviATtiscaliDOTit ;
_| http://it.groups.yahooo.com/group/Radicali_Sionisti _Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora ;
FREUD e l` EBRAISMO ; http://www.Giuntina.it pp 68 EU 6 ISBN 88 85943-15-2 | INDICE SRAGIONATO APPUNTI
( s ) PARSI MESSIA O CAOS ? o TRI VOLUZIONE ANTIMAFIA CONGIURA DEMO GIUDAICA , oppure CFR la MAFIA ASSIRO PLUTO BABILONESE . il CFR vuole INEVITABILE LEVI tabile MASSIMO FINI Mondo . Appunti
( S ) PARSI trattatello molchita di Geopolitica . ECCO indice della settima edizione ( questa , ridotta , è la ottava ) del libro “ Demo rivolta Giudaica HALTER nativ a congiura CFR pluto global mafia “ di Franco JAL Joseph Arturo LEVI MOLCA MOLCA LEAKS in Lingua MOLCHITA Giudeo Bergamasca .

Pag 1 Sbarco nuovo in Sicilia – Normandia . LIBERAZIONE 25 APRILE PESACH PASSOVER Uscita dall` Egitto : ogni FARAONE e cannone in pensione con Artsenu Trivoluzione .
pag 2 YES JUST IN MY BACKYARD Vogliamo in casa nostra a Bergamo le ecoballe e i rifiuti anche nucleari .
pag 3 Refluopetrolio , LEVItazione Magnetica MagLEV ; F5 fabbrica di Narghilè F 4 : Fiaschi Frascati Fusione Fredda ; Solar Spray ; Veicoli robot : sbronzi al volante non sarebbero più pericolosi se . . . ; Eolico di Stratosfera KITE GEN Massimo IPPOLITO GRIFO Aquiloni Sequoja ; GLOBAL Democrazia Global izziamo Diritto . Democrazia SEMI SEMI Semi elettiva Semi Estrattiva : chi non la fa anti SEMI ta è . CAPOVOLGI ONU .
P . 5 SHIracMON PERES assassinò RABIN Moro , Tobagi , Calabresi , 3 Kennedy 3
P . 8 Trivoluzione Antimafia capovolgi “ ONU “ W Evo POST OPEC .
Tav CRISI MAFIA & Mostri Mulini giganti KO ! W Solar Spray .
P . 14 Giornalisti usciamo dalle sabbie ( im ) mobili dei poteri occulti e dei Pampurj Banca Riotta Bonaventurj editori impuri Barba Gianni . Inculazione edilizia INPGI Ordine Casagit & Co
P. 23 Gerusalemme è il 3 ° bersaglio ; Roma il 2 ° ; MECCA IL PRIMO
P . 24 Attentato a Caval LETTA jere Deja VU .
P . 26 il futuro è SEMPRE quello di UN VOLTA : ALESSANDRO , di COMO .
P . 31 Gandhi il Grande SPIRITOSO : minga INDUISMO Giainismo la sua vera religione – Appello a UCEI Unione delle Comunità Ebraiche di I TAL YA : Scimmianità SI` , scimmiottamento NO .
P . 36 FRATELLI continuano a s vendere tanti Giuseppe .
P . 47 PUTIN boss dei Narco$ Colombia . Siria ASSAD anata , Aldo Moro , Mitrokin . . . la Verità segata Cossegata Venezuela Argentina Brasile 5° Reich SVIZZERA 1° Reich: Ribbentrop Molotov NAZIMAO
patto MAI ABROGATO vige da oltre 5 mila anni .
P. 54 IL VEEERO complotto demopluto cococo ; CFR la mafia Assiro Babilonese BBB 666 BAAL e i suoi profeti i prufett di BALL . La cicuta spaccia , e si spaccia per prezzemolo . p 58 Papi “ Ebrei “ avvelenati
P . 59 Caval LETTA jere Veltrusconi ULIPOLPO vendè Italia SATELLITI ai Bin Laden
P . 61 FARMA psi co si demia INFLUENZA PORCA MINGA SUINA – GLOBERO e MONETE COMPLEMENTARI
BRS Buoni Solidali Regionali anti aggiot aggio signor aggio BRIGANT aggio ricicl aggio
P . 74 la COSCA dei FARAONI il CFR LEVItabile Massimo FINImondo vuole INEVITABILE
P . 80 DINO BUZZATI : PUTIN MUORE . La lezione del 2009 . SHIracMON PERES IMMORTALE .
TUTTI DIMISSIONARJ
P . 81 BOLOGNA STRAGI UNO BIANCA e Stazione : ASINELLI TORRI Carlos Sciacallo , PKK Dario Fo , Stefano Ci Levi Delle Torri .
P . 67 ILLUMINATI CFR Miliardi di Miliardi di Dollari I BILLARY CLINTON , i MORGAN pirati banchieri JP MORGAN STANLEY UBS CityBank CFR Carnegie Ford Rockefeller AURUM Pecunia OLET
P . 83 Nooo Israel nella Unione Europea TRAPPOLA MORTALE contro Israel e contro gli Impannellati – Emmarco Panino Farina , il pesce il pescatore e DOLCE RIENTRO
P . 115 TINI DINI MORGAN ENRON Shell Bechtel Sinclair Sincla IOR Calta Girijna Bollore Bellavista Casini Skagerrak lo Yacht personale di Hitler
P . 93 TALMUD CAPOVOLTO Hofjuden Ebrei di corte veri cortigiani Ebrei finti
P . 95 Sindacato dei Giornalisti FNSI vuole o no fare rinascere la INFORM AZZIONE ? Archiviò Walter Tobagi ? Cesare Battisti Marco Barbone Caterina Rosenzweig Sereni Roberto Jarach , Giorgino e Annie Bordieri Sacerdoti
P . 101 No Noo Nooo Israel nella UE TRAPPOLA MORTALE
P . 104 CAPOVOLTA STORIA PUTINIERA . Peres ShiRACmon assassinò RABIN . I dittatori ARABI FARAONI fabbricano profughi e inventano PALLE STINESI . “ Chi ha ucciso Yitzha’k Rabi’n “
P . 116 PIAZZA FONTANA Giorgio Di Gregorio mise la BOMBA
in PIAZZA FONTANA 12 dicembre 1969 Milano Banca Agricoltura .
P . 124 PAPI “ EBREI “ Roncalli , Luciani AVVELENATI
P . 138 MI FA SI RE LA ` LOSKONI CAVAL LETTA Jere Cuccata e Fuga in SOL DO Maggiore
P . 143 Tanti guardavano il dito IRAN pochi guardavano la LUNA Siria Londonistan CFR
del Mondo pLadrona
P . 145 il Popolo Palestinese NON esiste : se lo dice LUI !
P . 148 Pio XII Papa Eugenio Pacelli EBREO ?
P . 153 Simboli religiosi NE ` IMPORRE NE ` PROIBIRE
P . 155 SHAKESPEARE BugiARDO “ il biscazziere di ROMA OL BISCARAT DE ROMA “
Rev MOON Ovadia Moni Moonies Money Moony il “ Papa degli Ebrei “ mani imposte da CFR Scemology .
P . 156 ISRAELE l’ Ebreo degli Stati minga lo Stato degli Ebrei
P . 156 ESPERANTO e TZIONISMO Di Giorgio Silfer ; Valerio ARI LF LITERATURA FOIRO
prefazione di Lino F. Cerva segretario dei MOLCA .
p . 143 HAMAS MAGLIANA STRAGI BOLOGNA minga MAMBRO FIORAVANTI !
p . 174 LA MORTE DEL SIONISMO ?
P . 174 Quando fa comodo a Hamassatori e Arafatori è Ebreo anche Alessandro Letta Modignani
P .175 Finanza ogni guerra CFR Siria Morgan AMRO 666 BBB Bashar Bashir Bechtel Shell Enron GRIGI Nephilim Araba Fenice FENICIA Walhalla Odino Olimpo Thule Evola Marinetti Egitto POUND Ezra Haas HORUS Haiti Hubbard Hitler Himmler Casini Skagerrak Cirio Bollore Baal Atlantide Flotta Anzi TANZI flottiglia Calta Girijna Parmalat Azzurra CASINI Partito della Nazione Bellavista EDITORI PAM PURI .
P . 176 IL SIONISMO E ` DIVERTENTE HERZL Dramma e Commedia di Maritsì
P . 176 Sabbateismo Falsi messia Shabbetai Zeevi Drosnin volta frittate . CFR comunisti fascisti razzisti LEVItabile MASSIMO FINImondo vogliono inevitabile vendono pistolini a ogni FARAONE boss dittatore .
2016 non 2012 LEVI tabile Massimo Fini Mondo : come Tunguska 1908 + 108 .
P . 181 dopo TWINS nel mirino TORRI Torino Antonelli Pisa Pendente Bologna Asinelli . Stefano Ci Levi delle TORRI . 4 Gennajo 1991 la cosca UNO BIANCA uccise i Carabinieri troppo curiosi . Avevano capito : 1980 Bologna 2 Agosto Mambro e Fioravanti NON c ` entrano . Lo dimostrano tanto “ il Secolo d ` Italia “ , quanto Piero Sansonetti `’ GLI ALTRI `’ . Habash FPLP Piperno Pifano Carlos Ramirez Sciacallo Cha’vez .
P . 182 BugiARDO SHAKESPEARE Biscazziere di Venezia e di ROMA P . 185 Azionariato Popolare Fusione FREDDA Molca Leaks Trivoluzione USI IMPROPRJ DEL NUCLEARE E dei BASTONI rinnovabili .
P . 190 CRETINO ! INTER azione ETTORE MAJORANA – ENRICO FERMI
P . 191 CEMENTI MAFIA CONTRO I MORATTI e contro la TRIVOLUZIONE PREPARATA . Polonio 210 . Possiamo smaltire un milione di bombe atomiche . MOSAICO COSE Centro Orobico Studj Ebraici .
Berith Ivrith Interith LEGA EBRAICA INTERISTA ATALANTINA Trans Nerazzurra Bianco Azzurra
P . 202 ULTIMA DOMANDA di Isaac ASIMOV ` ` Sia Luce `’ E FU LUCE
p . 212 BIBLIOGRAFIA Qualche BIBLIO
p . 222 INDICE – APPENDICI sanza peritoniti – INDICE SRAGIONATO GENERALE
PARTE 1 Pag 1 TRI voluzione TRI boom MAFIA TAV SCORIE CRISI KO !
LEVI TABILE MASSIMO FINI MONDO appunti ( s ) PARSI NUOVO SBARCO
in Sicilia Normandia da Bergamo Citta’ dei MILLE
MOLCA LEAKS in Lingua MOLCHITA Giudeo – Bergamasca .
LIBERAZIONE 25 APRILE 2013 PESACH PASSOVER TUNICILIA Uscita dall’ Egitto
ogni CANNONE e FARAONE in pensione con Artsenu Tri Voluzione Tri Boom .

Ogni massacro di legalità presto è seguito da massacri di corpi e di popoli
( Marco Giacinto Pannella LA PESTE I TAL YAna ) |_
_| Giorgio di Gregorio Gironda mise bomba P Fontana MI BNA 12 Dicembre 1969
GRANDE VECCHIO ENI Carlà Del Ponte Menem Pacini Battaglia Veltri Peron Bruni` Battisti CARLOS . |
| P . 5 YES BUT JUST IN MY Backyard Fusione Fredda E CAT GATTO EINSTEIN HAR Husserl Andrea Rossi REFLUOPETROLIO F5 voglio a casa mia tutte le scorie anche NUCLEARI dal GLOBO
p . 7 RRR Rinascimento Risorgimento Resistenza P 8 La Scienza impara dalla Torà
p . 14 Congresso Mondiale Libera Ricerca Scientifica
p . 15 BUONA ASQUA SCIASCIA ! 17 Giorgione Di Gregorio LIDU piazzò la bomba in Piazza Fontana .
p . 18 RUDOLF HESS : “ noi Stato Nazista abbiamo sempre ubbidito agli ordini della massima organizzazione ebraica mondiale “ : il CFR
p . 20 Mario Chiesa il più pulito dei DEAMICISIANI ROSSELLIANI
p . 21 Un altro ex Ebreo : Mahmoud Ahmadinejad – Gianni , Enrico LETTA Alessandro LETTA Modignani puri ARIANI – Reverendo Moni Money MOON Ovadia Hubbard Miani Lerner PAPA degli Ebrei !
Le mogli del Principino Giorgino Sacerdoti Bordieri Del Ponte Ludina Barzini
p . 23 PET e FRANCESCO COSSIGA devono uscire dalla tomba – TOBAGI RABIN MORO KENNEDY Occorsio Passalacqua Falcone Montanelli Casalegno Rostagno Siani Borsellino versus Carla ‘ Bruni ‘ Del Ponte Anghessa SHIracMON PERES ISM FLOTTIGLIA Carla Del PONTE CHIASSO . Menti raffinatissime KKKLAN MARSIGLIA MMMD Matteo Mannoja Messina Denaro Casini Azzurra UBS Bollore Skagerrak yacht di Adolf Hitler Calta Giruijna GNOTTI Cra Barbone Barclays Berlù BBB 666 Sereni ci Levi Delle Torri Stefano ! Uno bianca Capanna Fo Rame Cappuccio Gironda Cuzzolin Vallanzasca Cagoule OVRA Cicchitto 2 TORRI ASINELLI BOLOGNA GLADI ATTORI Claudio MUTTI HABASH Salò FPLP Carlos Sciacallo CHA’VEZ Venezuela Ungheria Marsiglia FOLGORE di ogni colore .
p . 27 INTRIGHI RICATTI TRAME il porto di Gioja Tauro rischia di morire .
p . 34 Curiel Eugenio Fisico Partigiano Triestino zio di Kuriel : pessima mira suicida ostinato il poliziotto Israeliano si spara da solo SETTE 7 PALLOTTOLE AL CUORE Gli Ebrei sono l` eterno futuro di tutti .
p . 39 HOFJUDE Roberto Jarach fece assassinare Erica Lehrer Grego .
p . 40 ASPEN ASPIDEM Institute Divo Giulio TRE Monte Otti Barbablù Marta Annie Sacerdoti Giorgino il Principino Sacerdoti Bordieri OCSE BOCCONI CFR Università cuore del MAS SACRO
p . 41 Mirandolina Serena Faggioli Grandi versus MARRAZZO Hollywood CINECITTA ‘ GOEBBELS Villa Triste CFR Scemology Dianetics Dell’ Utri MIANI Osvaldo Valenti Ferida contro Frua Verdiglione Freud .
p . 44 ORTO MERCATO Lombroso AEROP Orto Bresso Reggio Calabria anzi Tanzi Reggio Emilia PARMA GIOIA TAURO Cocaina Semtex Iran Brasile Siria .
p . 50 Antonio Fazio desaparecido deve poter cantare . Antonio di Pietro salvato dal figlio Pepiatto NON bevve il caffè offerto da VELTRI Carla’ Dal Ponte Bruni ` ora ambasciatore Svizzera Argentina I REICH .
p . 65 Gerusalemme è il PRIMO bersaglio ROMA il 2° MECCA il PRIMO
p . 66 LITOROSI Palemmo Morto anche Avv Pietro MILIO Senatore Radicale
p . 68 INVITI DIBOTTITI Fusione Fredda REFLUOPETROLIO LEVI tazione MagLEV TRI voluzione TRI boom SCORIE TAV MAFIA KO Democrazia Glocal MAFIA FRITTA ERA ORA !
Denaro per la ricerca o ricerca del denaro ?
p . 71 ATLANTIDE e l’ Esodo : Platone e Mosè hanno ragione – SOLAR SPRAY
p . 74 Cari Pisapia : EX POPO’ 2015 Diritto PENATIALE Filippo SPENNANTI LA MAFIA ASSIRO BABILA CFR spaccia e si spaccia per Ebraica i Barbone GLADI ATTORI GIRONDA Dario Rame FO ndrangheta CFR P2 CAF GLOCAL VELTRI FO Edizioni del Veltro SAtefano Ci Levi delle TORRI Veltrusconi Bersusconi Cesare Sereni Battisti CARLOS sciacallo : nel mirino TORRI di Bologna . W post popò W PO 2016
Sette settazze settone settucole Roche LaRouche FPLP Hubbard
p . 79 MB Confraternita Musulmana sterminata riciclata da CFR Londonistan AKHRAS ASSAD mutatis mutandis Replicantes Mutantes CEDRI Turchia Zombie Iran Wahhabiti contro Alawiti PAN TURCHISMO versus PAN ARABISMO Massimo Tartaglia non balbetta piu ‘ TACE Orolitosi Sasso in bocca LITOROSI Cura profonda gola profonda Clinica SANTA RITA GLOCAL EMERGENCY MUTTI VENTURA POGGIOLINI . Piccolo Duomo Piccolo Verano SOFRI Adriano firma su tre giornali scrive libri MA CHI LO HA VISTO ?
BISI GNANI libri ILLUMINANTI Nostra signora del KGB & IL Sigillo della Porpora .
p . 150 Attentato a Caval LETA jere DEJA VU .
p . 81 NAPOLI PRIMA MONDO MERAVIGLIA con TRI Voluzione TRI Boom
IL Futuro è sempre quello di UN VOLTA : Alessandro di COMO .
P . 83 Caval LETTA Jere di mafia puzza lo disse MOLCA Levi prima di Spatuzza
P . 85 di GIOVANNI Spadolini MEMORIE APOCALISSE per la mafia
P . 81 Democrazia Glocal SEMI SEMI Semi elettiva Semi Estrattiva chi non la fa ANTI SEMITA è .
Capovolgi `’ ONU `’ basta ONAN ISM W nobile NUNISMO Era Ora . Scimmianità sì scimmiottamento NO .
P . 88 EDITTO carpito a COSTANTINO rantolante Le 666 trapppole delle 666 Tripppoli Coma camomilla artemisia assenzio assenso EDITTO DITTATO
p . 93 Da Auschwitz nemmeno una cartolina MOLOTOV RIBBENTROP da millennj TOMBA Thor Odino Moloch Baal Akhras CFR Cosca Faraoni RA nazimao KABUL
p . 99 Chiediamo riapertura processi PIAZZA FONTANA Ananas Questura MILAN , ARGO 16 , ITALICUS , BRESCIA , MORO , Tobagi , Fiumicino , Pirellone Fasulo Abolire le province ? Ai Presidenti Guido Podesta’ MI , e Ettore Pirovano BG
p . 101 E’ SEMPRE COLPA TUTTA DEGLI EBREI !
p . 104 Caro Mario Calabresi , i GLADI ATTORI uccisero anche Luigi Calabresi
p . 133 TAGIKISTAN HAMMANET Malindi Malta Haiti Peenemuende all’ ESACUBA
p . 106 Aldo Moro LA VERITA’ SEGATA COSSEGATA regista Carlo Infanti ECCO LO SPIRITO CHE SUGGERI’ parola GRADOLI . IL film dimostra . . . AVVELENATI PAPI EBREI e Ambasciatore di Israel a ROMA Shek -
PUTIN VLAD impalatore , & Silvio consuocero , BO$$ dei Narco$
p . 110 LA FUSIONE FREDDA FUNZIONA di Ludovica Manusardi Carlesi
p . 111 IDROGENO ? IL FUTURO E’ FUSIONE FREDDA MAFIA FRITTA
p . 115 ai Sindaci agli Insegnanti ai Prefetti ; i nostri MOLCHITI documenti per i Musei della Shoa’ Da Auschwitz nemmeno una cartolina ; La memoria segata ; sgattaiolare sghettajolare USCIAMO DAL GHETTO Ebraismo ritorno al Futuro KABBALAH PRATICA Rav LAIBL WOLF Daniela Marinkovic Daniela Abravanel Vittoria Acick IL NUOVO GHETTO Theodor Herzl .
I POPOLI specie Islamici pregano D-O mandaci MUSSA ! MOSE’ ci ajuti a liberarci dai FARAONI scafisti SCHIAVISTI SCHIFISTI . CFR cosca dei FARAONI LEVI tabile MASSIMO FINI Mondo vuole inevitabile . Assassini di MATTEOTTI e Mattei .
– NON 2012 MA 2016 il pericolo vero : Tunguska Siberia 1908 + 108 = 2016 |
p . 117 MATTI IN LIBERTA` MARIA ANTONIETTA FARINA COSCIONI AUTOBIOGRAFIA e Matteotti SINCLA IOR SINCLAIR OVRA CEKA CFR NEURO SOCIALISMO USO POLITICO PSI chiatria e psichiatrico del PSI
p . 120 I TAL YA Isola della Rugiada Divina ZYKLON B insetticidi elettro smog camere gas ROCHE BAYER Crack SI ‘ Bobottino Stefy Iside KALI` Bogota’ Cali` Medellin Caracas CFR ISM contro Massimo IPPOLITO GRIFO KITEGEN EOLICO di Stratosfera . o FUEL CELL cella a combustibile o scienziati tutti in cella
p . 124 GOG MAGOG e DEMAGOG STAR WAR HOLY WAR RIAD ARCORE
p . 127 FARMA PSIcosidemia INFLUENZA PORCA SUINA PANDEMONIUM
p . 129 GLOBERO E BRS MONETE COMPLEMENTARI BRS Buoni Regionali Solidali GHELLI DANEE PALANCHE BAJOC FIORINI NAPO SCHEC BANKENSTEIN sive MONETA NOSTRA signor AGGIO arremb AGGIO aggiot AGGIO pirat AGGIO
` ` o la Banca o la vita ` ` Anna Di Scipio
P . 133 LIBIAMO LIBIA e LIBANO BARI BRINDISI la cicuta spaccia e si spaccia per prezzemolo .
ALMENO COSSIGA JR GIUSEPPE PARLI !
P . 136 GLADIO MICROONDE DELFO ZORZI Giappone Sud Tirolo
PARTE 2 | P . 137 MILIARDI di MILIARDI di Dollari CFR ILLUMINATI NOM NWO I BILLARY CLINTON con la scusa di eliminare l’ URSS intascarono almeno 65 milioni di milioni TRILLION DOLLARS . Oggi CFR ILLUMINATI gestisce US $ PENTILLION : Miliardi di Miliardi Milioni di Milioni di Milioni di Dollari . Come dire uno strato alto diecimila metri di biglietti da 500 EURO sopra tutta I TAL YA trecento uno mila KMQ . . . IL SEGRETO DELL` ORO NASCO DURANTE la II GM Droga oro Colombia Panama Mexico USA Svizzera THE GOLDEN AGE OF CRIME CityBank UBS Morgan . Giappone e Nasco . I lingotti pronti per inondare oro mercato sono almeno cinque volte la quantità ufficiale indicata .BRETTON VECCHIA NUOVA WOODS scene nuove , stessi retro scena REGIA Compagnia Mangia FOCO DENTI I DENTICI PRINCIPI DEI NASCO . VICENZA SEGRETI STORIA i buoni e i BRAVI , PRESERVATIVI SEGRETI . COVER UP SABBIATURE . GIGLIO d’ Oro Golden Lily . IL tesoro da Mussolini razziato alla ETIOPIA – M FUND NIPPON CFR Enterprise
MIEC Complesso Economico Militar Industriale Quantum Fund George Soros la portinaja del CFR . Auriferi certificati e Bond per garantire la parte di debito estero USA coperta dai Titoli di Stato USA comprati da Saudi ARABIA il Paese più indebitato con CINA nazimaoista . Chi Saudi NON è , contentarsi deve del credito sive fiducia . Errori tipografici nei Certificati Svizzeri . Cui PRODI est il tesoretto segreto ?
ORO NASCO è 5 volte la quantità mondiale d’ oro ufficialmente ammessa . I DERIVATI – Rapine subprime le schiave e i sub primati – FILIPPINE Corea VICENZA -
P . 147 CAPOVOLGI ONU STOP ONAN ISM CFR W nobile NUNISMO
Glocal Democrazia ERA Ora ARTSENU MONDO SENATO MONDO GOVERNO
P . 149 HOFJUDEN PERESITES BAAL MOLOCH BEELZEBUB il TALMUD capovolto CFR
ILLUMINATI SABBATEI HOFJUDEN Ebrei di CORTE cortigiani veri Ebrei finti .
P . 151 SCHIENA DRITTA GIORNALISTI ERA ORA !
P . 153 VELTRI mala ndrina dilaga : anche a PISA fa crollare ogni TORRE .

PARTE 3 | Dino BUZZATI p 154 SHIMON PERES IMMORTALE
p . 158 Hugo Cha’vez incriminato per vilipendio al capo dello Stato Venezuela
p . 159 No , Nooo Israel nella UE : trappola mortale contro Israel e contro i Radical
p . 161 I DITTATORI ARABI FARAONI FABBRICANO PROFUGHI PALLE STINE
p . 168 PUTIN BERLU` BOSS DEI NARCO$ Colombia Venezuela Brazil Mexico CEDRI
p . 170 INTRIGHI RICATTI TRAME RICAMI così muore Porto di Gioja TAURO
p . 172 Caro Ministro degli Esteri presentiamo la I TAL YA GLOCAL Paese PRIMO
nella guerra alle sporcizie di ogni pasta peste posto pista !
p . 175 ARCORIAD ARCORE RIAD SEGRATE CELESTI TERRA SANTA . star war holy war .
CAVAL LETTA Jere vendè Italia satelliti ai Bin Laden Ledeen LE KEFIAH di Viale Mazzini -
TUNISIA : Habib Ibn Ali Burghiba corrispondente di Radio Bari il 10 o/o della Citibank : AL WALEED banchiere TOP del GLOBO Raffaele Minicucci Ben Ammar TELESPAZIO FUCINO CHIGI Rai Presidente Letizia Moratti IL SANGUE DELL ` INTER comincia a milanizzarsi a costo ZERO per Dallah Albaraka si vende UN PACCHETTO . Una fetta ai CRACK SI’ una fetta agli ARAFAT tori una fetta a BERLU` . . .
p . 187 MI FA SI RE LA LOSKONI CAVAL LETTA JERE CUCCATA E FUGA SOL DO maggiore Khartoum Caracas HAITI Cuba Cayman Antigua Barbuda
p . 192 A SAUDITA il Paese più indebitato del Mondo , specie con Beijing
p . 193 IL POPOLO PALESTINSE NON ESISTE . Se lo dice lui !
P . 196 EBREO il PAPA Eugenio PACELLI PIO XII !
P. 201 LIBIA GHADAMES : SARAJEVO VERSAILLES SCINTILLE SALO` 2012
P . 203 LERNER MOON OVADIA OSWALD MIANI FERIDA LI CRESTI VALENTI VELTRI CESARE BATTISTI ISM CFR QAEDA HUBBARD DERUBANO i RABBINI e TUTTI . Poi TRASFORMAN TUTTO IN VILLA TRISTE E LASCIANO con lo stampino LE IMPRONTE DIGITALI lo zampino “ degli Ebrei “ .
P. 211 Pochi giorni dopo la morte di Walter mi telefonò Suo Padre ULDERICO Tobagi , venne a casa mia . Parlammo a lungo . Mai riuscii a parlare con altri Tobagi . Spero finfine poter pubblicamente parlare con Benedetta e Famiglia . Gianluigi Da Rold ( PSI giornalista professionista in pensione mio vecchio amico ) Fabrizio Cicchitto e GIRONDA Francesco Principe del Canneto hanno scritto il libro
“ LA DISINFORMAZIONE IN COMMISSIONE STRAGI _ IL GRANDE INGANNO ! “ introduzione Massimo Caprara – Documenti BIETTI storia , Euro 19 , 2002 ISBN 88 _ 8248 _ 122 _ 0 . Terzultima risvolto di copertina , così Gironda Principe Francesco descrive se STESSO :
“ Francesco Gironda nato a Milano nel 1938 già esperto di guerra psicologica nella Organizzazione Stay Behind poi portavoce degli ex gladiatori e attualmente direttore editoriale della BIETTI “ .
_| ANTIMODERNI e ANTISEMITI : E’ logico che una rivista antimoderna come Antarès
[ BIETTI ] dia spazio al pensiero di Julius Evola con un saggio del direttore Gianfranco de Turris . Spiace però che un altro articolo , di Mauro Scacchi ,
elogi il peggiore EVOLA , quello della prefazione ai PROTOCOLLI DEI SAVI DI SION . Si può denunciare lo strapotere della finanza , sanza cadere nel cospirazionismo .
E soprattutto nell‘ antisemitismo . ANTONIO CARIOTI Il Corriere della Sera
La Lettura p 15 Domenica 29 Aprile 2012 |_
Nota MOLCA – E‘ ora è ora la Casa a chi lavora : Egeli OVRA rapì la Casa Editrice Formiggini di Prospero Fortunato Formiggini di Modena cugino di mia Madre Lidia Levi Formiggini . Nel 1938 Formiggini a Modena si buttò dalla Torre Ghirlandina . OVRA PIOVRA la Organizzazione vigilanza repressione anti fascismo : voluta da Benito Mussolini a immagine e somiglianza della CEKA nonna della KGB , la polizia segreta sovietica . Egeli OVRA con metodi ab BIETTI si impossessò di tutto e lo riciclò in Casa Editrice BIETTI GIRONDA GLADI ATTORI CICCHITTO P2 . Mai dal 1980 io JAL Molca Franco Levi ho potuto incontrare Marcello Staglieno .Tanto vurria con lui pubblicamente parlare . Se risponde dice :
“ Caro Franco lasciami in pace . Ho quasi 80 anni ; devo ajutare mia Moglie ; un mio amico DIGOS e un mio amico avvocato mi dicono : “ Caro Staglieno , se fai vedere in giro quella lettera , avrai 20 anni di galera e multa Euro milioni tre “ . Su Tobagi Bologna CALVI Magliana Ustica ( e dall‘ interno sulla P2 ) indagò Dalla Chiesa Carlo Alberto ; morì Settembre 1982 poco dopo la morte di Calvi e poco ante sparatoria a Roma davanti al Tempio : 30 feriti e ucciso Stefano Tachè di due anni . Anche e NON soltanto nel rapimento della bella Manù TRAPANI , AGI AGI ‘ la combutta Vallanzasca Girotonda Principi della Canna ; Giamby Cuzzolin e Cappuccio Bruno pure di Gladio . Con Roberto Bernardelli di Forza Nuova e col suo amico Sen Avv Zuccalà di Varese “senatore socialista “ . Se cantano avremo meglio di San Remo OTTETTO anzi Tanzi un bel NONNETTO con Tombini Adamo Gironda , sedicente repubblicano , eminenza nera del PRI .
Vallanzasca più di tutti aveva una bella voce canora e vorrebbe ricostruirsi una vita . Otorino Laringo Jatria . RENE` Vallanzasca è in cura presso una clinica . Quale ? Forse la stessa che cura la gola dei Sofri e dei Tartaglia ? La sanità è malata . Lascino cantare sto bravo Vallanzasca ugola d’ oro . Come Kappler così Renè evase con la facilità tipica di chi ha benedizione dai GLADI Attori . Cantoterapia : mejo dei chirurghi tipo Santa Rita . Anche Cesare Battisti canta bene . Anche Adriano Sofri ha una bella voce Uscito da Pisa Hotel Don Bosco Sofri ebbe convegno con Aspen Aspidem Dianetics Institute Marta Barbablù . Mal di gola OTORINO Adriano Sofri ( ma è proprio lui ? CHI LO HA VISTO ? ) scrive su varj giornali però NON si è mai più esibito ai microfoni di alcun Tribunale . LITOROSI OROLITOSI SASSO IN BOCCA EPIDEMIA PANDE MONIUM PANDEMIA OMERTA’ . FORZA CORAGGIO , Emilio FEDE e Francesco PAZIENZA . FI Forzata Italia .
P . 223 in realtà fu la aristocratica BAVIERA TEMPLARI di Scozia ILLUMINATI a burattinare sia i BAUER quel “rametto “ della famiglia Rothschild , umili bottegai ; sia Weishaupt , facendone i Banchieri di Dio ,
i nuovi MORGAN DRAKE DRAGHI , i Banchieri dei Sovrani delle super pre potenze come i RE & Capi della Chiesa di Inghilterra . Nato in Baviera a Ingolstadt 6 Febbrajo 1748 , a sette anni Weishaupt perde il padre . Lo battezza e adotta il padrino Barone Johann Adam Ickstatt , rettore dell‘ Ateneo di Ingolstadt membro del PRIVY Council . Nel 1743 Amschel Moses Bauer , fabbro ferrajo , Ebreo , a Francoforte nel Ghetto avvia un laboratorio : conia monete . Ostenta aquila romana su scudo rosso : ROTHSCHILD in Tedesco . Gira Mondo dice Bottega Rothschild , e l’ immaginario collettivo è indotto a mescolare i Bauer con l` antica Famiglia Rothschild : medici , rabbini , musicisti , pittori vetraj sarti e liutai . Tanta familiarità con ORO aguzza orecchie ai Templari ; al PRIVY Council Morgan Tudor Stuart . . .
p . 233 Rev MOON Ovadia Moni Moonies Money Moony il “ Papa degli Ebrei “ mani imposte mani SCHEI Scemology MANI CHEI . Mani d’ ORO MANI GOLDI mani leste MANIFESTO HAMAS MAGLIANA Bologna . STRAGI . Quando fa comodo a HAMAS satori ISM Arafatori è Ebreo anche Alessandro Letta Modignani . Sabbateismo FALSINO Falsi messia Shabbetai Zeevi Drosnin volta frittate . CFR comunisti fascisti razzisti LEVItabile MASSIMO FINI mondo vogliono inevitabile . Vendono pistolini a ogni FARAONE boss dittatore . PERICOLO è il 2016 NON 2012 . Come Tunguska : 1908 + 108 DUEMILASEDICI . LEVI tabile Massimo FINI Mondo . ASINELLI dopo TWINS nel mirino TORRI TORINO Antonelli Pisa Bologna . Stefano Ci Levi delle TORRI . Cosca UNO BIANCA 4 Gennajo 1991 uccise i Carabinieri troppo curiosi . Avevano capito : 1980 Bologna 2 Agosto Mambro e Fioravanti NON c` entrano . Lo dimostrano tanto il Secolo d’ Italia , quanto Sansonetti Piero GLI ALTRI : Habash FPLP Piperno Pifano Carlos Hugo Ramirez Chàvez Sciacallo Callo Scià Venezuela Ungheria ROSSONERE .
P . 241 Bologna FPLP HAMAS Habash Stefano Ci LEVI Delle Torri CFR Carlos Fo RAME Tini MORGAN più avanzati equilibri CONVERGENZE PARALLELE convergenze Concursio Oppositorum under ground zero . Bologna Mambro Fioravanti ZERO c’ entrano .
Le TORRI Carlos Callo SCIA’ CFR Carnegie Ford Rockefeller CFR comunisti fascisti razzisti CFR mafia KKKKlan Marsiglia assiro babilonese 666 BBB Bashar Bashir Barclays 666 BBB Baires Berna Babilonia Babila .
P . 246 CRETINO ! INTER azione ENRICO FERMI – ETTORE MAJORANA . PESENTI CEMENTI MAFIA VELTRI mala ndrina CONTRO I MORATTI e contro la TRIVOLUZIONE PREPARATA . Eppure con F5 smaltir possiamo milioni di bombe atomiche . COSE Centro Orobico Studj Ebraici . Berith Ivrith Interith LEGA EBRAICA INTERISTA ATALANTINA TransNerazzurra BiancoAzzurra . USO imprudente nucleare e del bastone .
p . 253 RICERCA ORIGINI ESPERANTO e TZIONISMO Di Giorgio Silfer _ Valerio ARI
LF LITERATURA FOIRO prefazione di Lino F. Cerva segretario dei MOLCA .
p . 271 LA MORTE DEL SIONISMO ? p 273 IL SIONISMO E ` DIVERTENTE
p . 275 Anche nelle commedie scritte prima di Das neue ghetto non mancano interessanti spunti di critica sociale , come la satira dei meccanismi e degli strumenti della pubblicità in ogni ambito . HERZL dopo la SVOLTA SIONISTICA aspira ancora a creare la Grande Commedia Tedesca Moderna , della quale anche Luka’cs lamenta l’ assenza . Ma se la tragicommedia dalla fine secolo a cominciare da Strindberg , Schnitzler e Ibsen sembra diventata l’ unico genere comico possibile , Herzl disperatamente cerca di salvare la commedia autentica , brillante . Per Herzl mantiene una seduzione invincibile . Nel 1900 pubblica l` atto unico I love you , un giallo rosa : si rivela eterna Commedia dell` Amore .
Come attività politica e attività drammatica convivano in Herzl , se pure a VOLTE su piani diversissimi ,
è dimostrato da questo fatto , dalla idea : un dramma sull’ adulterio e sull` amore materno più appassionato ( Gretel , 1899 ) , nasce mentre Herzl prepara i discorsi per il Terzo Congresso Tzionistico .
Fraenkel ci dà la notizia . Politica e letteratura si fondono invece nell’ ultimo dramma di Herzl
Solon in Lydien ( Solone in Lidia – 1901 ) . Protagonista e modello ideale è il grande legislatore ,
uomo politico e poeta Ateniese : Solone convince Creso a condannare a morte Eukosmos .
LO SCIENZIATO CRIMINALE HAR EUKOSMOS VUOLE RIVELARE AI SUDDITI LA FORMULA PER PRODURRE CHIMICAMENTE IL PANE |_
nazismo magia nera MAGHI potere OTELMONE pupare lampare lupare Mangiafoco Asso Piglia Tutto Tri Capuzzone Michelone De Sgrinfia Marchioncino lasci tutti sanza FIAT e sanza FIATO
P . 276 SHAKESPEARE BugiARDO il biscazziere di ROMA
PARTE 4 P . 307 ULTIMA DOMANDA di Isaac ASIMOV “ Sia Luce “ E FU LUCE

| PARTE 5 | P . 322 MA LA SVIZZERA CONNETTE ? libro di Gian Trepp ( desaparecido ) . Trepp scrisse SWISS CONNECTION ai tempi di Guglielmo Tell , contemporaneo di Dante Alighieri . Sepolto a Arcore , a Berna Trepp ha CENOTAFIO simbolica tomba vuota .
Più attuale della DIVINA COMMEDIA , questo libro di Trepp può renderci tutte tutti più ILLUMINATI nel miglior senso del termine . ILLUMINA sull` INFERNO i rapporti della Svizzera col resto del Mondo specie con I TAL YA Germania e ARGENTINA . Figlia di IOR Peronaggio Dannunziano Carla Dal Ponte Bruni PERONISTA è Ambasciatore di Berna a Buenos Aires . In Svizzera è PROIBITO . Sto libro sinora esisteva soltanto in TEDESCO . La traduzione , into Dialetto Toscano , da Maritsì Ben Ken Steiner Maria Teresa Levi Dal Monte MeHar perpetrata in quel di Bergamo , arriva su sollecito di tanti cittadini del Globo . In particolare dai cittadini Elvetici ONESTI : quasi tutti . Specie gli Svizzeri di Teramo , e gli Abruzzesi di Ginevra . TREPP , dicono alcuni RADICALI OTTIMISTI , è vivo . 2012 Settembre TREPP è stato visto a Kabul mentre vendeva diritti autore sui suoi libri nelle lingue Dari , Farsi Tibetana , Hindi , Cantonese , Pathan , Pashtun , Bengali , Aramaico , CWI , Arabo , Ebraico , Hamarico , Yiddish , Swaili , Urdu Bergamasca e Touareg , in alcune MALIZIOSE Lingue del MALI’ e in varie lingue dei Turchi , dei Berberi , dei Liguri e degli Huiguri . ( MOLCA NEWS ) |_

_| Da : http://Leconomistamascherato.blogspot.com SWISS CONNECTION 1996 Unionsverlag Ma la Svizzera connette ? di Gian Trepp traduzione di Maritsì Maria Teresa Levi Dal Monte MeHar INTRODUZIONE ” Il denaro non puzza ” PECUNIA NON OLET disse Vespasiano al figlio Tito : l’ imperatore 2000 anni fa impose una tassa sulle latrine pubbliche . IL classico motto esalta la caratteristica positiva dei soldi : il loro valore NON DIPENDE dalle circostanze in cui li si è fatti . Ma quanto valeva 2000 anni fa per il denaro del DUX romano , non vale più oggi nei confronti della mala ndrina : il crimine organizzato . Lo stato può ritirare dalla tzirkolatsija soldi guadagnati per vie poco legali anche se sono stati deodorati in graduali processi di lavaggio : riciclaggio in Tedesco . IL lavaggio di denaro o riciclaggio era fino al 1990 metafora pregnante del linguaggio giornalistico . Soltanto agli inizj degli anni 1990 si è trasformato in concetto giuridico . Ecco INTERO il libro di Gian Trepp su Carlà Del Ponte & Co . La ADDAURA ritorna di attualità scottante Anzi Tanzi ESPLOSIVA |_

_| PARTE 6 IL NUOVO GHETTO Dramma di THEODOR HERZL 340 pagine € 20
http://www.ibs.it/code/9788876954696/herzl-theodor-zzz99-dal/nuovo-ghetto-das-neue-ghetto.html | Grazie alla collaborazione preziosa di Eugenia D` Angelillo , Maria Teresa Maritsì dà alle stampe il lavoro drammatico del commediografo Theodor Binyamin Zeev Herzl . Col testo Tedesco originale e il resto . Testo nel Dialetto Toscano , realizzato da Maritsì in collaborazione con Eugenia – Il dramma politico -sociale di Theodor Herzl ” Il nuovo ghetto ” , ambientato a Vienna nel 1893 vuol portare alla attenzione la questione ebraica . Il ” nuovo ghetto ” è il ghetto ” morale ” , le cui mura invisibili non sono mai cadute . E gli Ebrei vi sono risospinti dall’ antisemitismo di fine secolo : fa di loro il capro espiatorio dell’ altra faccia del progresso , della dura competività sociale , divenendo componente ideologica di più di un partito anche nell’ absburgico impero . Protagonista dell’ opera è Jakob avvocato al centro di ambienti ebraici borghesi , per il teatro inconsueti . Social-liberale , studioso di problemi economici , quest’ ” uomo nuovo ” e nuovo Ebreo di fine ’800 , critico e autocritico , è animato da una profonda esigenza di verità e di giustizia sociale . Da difensore dei diritti calpestati dei lavoratori , Jakob diviene il portavoce dei diritti degli Ebrei , violati in millennj di persecuzioni e emarginazioni , in un sovrapporsi di questione sociale e di questione ebraica | da EUDANGELL @ Virgilio.it – Grazie Maritsì , presto CIN CIN ci incontriamo ! | Eugenia cara , ecco il nuovo libro Theodor Herzl Das neue Ghetto . IL NUOVO GHETTO . All’ originale Tedesco la premessa : Il testo di DAS NEUE GHETTO , qui riprodotto , si attiene all’ edizione contenuta in GESAMMELTE ZIONISTISCHE WERKE , vol V Hozaah Ivrìth Co Ltd / Tel Aviv , 1935 pp.1-124 . Io auspico una edizione critica del dramma e di altri scritti di Herzl . Se avrò vita abbastanza vorrei farle io stessa insieme preferibilmente con un team di studiosi di Herzl . Proprio per questo vorrei tanto venisse pubblicato il testamento suo letterario . Lo invio in allegato . Ci si preoccupava – non a torto – per la giustapposizione del testo Tedesco alla traduzione . Io stessa ho sempre finora pubblicate traduzioni sanza testo a fronte . Chiederò consiglio a Andreina Lavagetto . La cosa comunque non comporterà modifiche di rilievo . Introduzione e traduzione di questa opera – quasi nessuno la conosceva – sono per me frutto di tanti anni di lavoro già all’ Università . Copiando l’ originale Tedesco del dramma su un file , ho avuto modo di fare altre correzioni e sono stata invogliata a apportare modifiche ulteriori alla traduzione . Per il testo a fronte mi sono attenuta fondamentalmente alla edizione dei Gesammelte Zionistische Werke pubblicati a Tel Aviv nel 1935 perchè su questa ho lavorato facendo la traduzione . Rispetto alla edizione apparsa in THEODOR HERZL ODER DER MOSES DES FIN DE SIÈCLE questa di Tel Aviv è stata ammodernata nell’ortografia ( io la ho modernizzata anche secondo le ultime norme ) e presenta piccole varianti . Incidono minimamente sulla traduzione , eccezioni pochissime . E’ interessante confrontare queste due edizioni con quella del settimanale Die Welt . La si può leggere sul sito Compact memory – Deutsch – Jüdische Literatur Geschichte , apparsa nel 1898 . Ma diversamente da quanto mi attendevo non è stata poi considerata in tutto e per tutto l’ edizione modello . Ciaolòm ! Maritsì . Zev Binyamin Theodor Herzl IL NUOVO GHETTO Dramma in 4 atti T HERZL DAS NEUE GHETTO traduzione introduzione note di Maria Teresa Dal MONTE ISBN 978-88-7695 -469-6 | http://www.ArcipelagoEdizioni.com – LD @ arcipelagoEdizioni.com ; info @ Arcipelago Edizioni.com ; 20090 via G. B. Pergolesi 12 , Trezzano Sul Naviglio – MI | Proprio da ridere : nella doccia scozzese delle Primavere Arabe Theodor Herzl , commediografo , a furor di popoli viene richiamato sulla scena geo politica del 2013 per il suo dramma “ USCIAMO DAL GHETTO ” : esce per la prima volta in I TAL YAno . Mosè , la lotta contro faraoni , dittatori , schiavismo , pro Legalità , Diritto . . . IL SIONISMO movimento politico rilanciato da Herzl dal 1897 , è criminalizzato con l’ Ebraismo dai dittatori , dai faraoni , dai duci boss di ogni tempo e luogo . Oggi nel Mondo , e non soltanto nei Paesi Islamici , i popoli si risvegliano da torpori pluri millenarj , e SOCCORSO chiedono a Mosè , al Sionismo o TZIONISMO , da Theodor Herzl ri proposto al Mondo moderno e ora al Globo post moderno . IL NUOVO GHETTO Dramma di HERZL . Grazie alla preziosa collaborazione di Eugenia D‘ Angelillo , Maria Teresa Maritsì Levi Dal Monte Me Har pubblica in I TAL YAno l‘ opera di Zeev Theodor Herzl Binyamin col testo Tedesco originale e il resto . Ecco il testo nel Dialetto Toscano , realizzato da Maritsì in collaborazione con Eugenia . Usciamo dal Ghetto , usciamo dalla crisi , usciamo dall’ era dei faraoni . Ebrei , l‘ eterno futuro di tutti [ Nota Molca ] |_ _| A PROPOSITO DI BIBILIOGRAFIA , oltre a questo IL NUOVO GHETTO , aggiungiamo ai libri segnalati nella edizione INTER grale di Demo rivolta Giudaica … : FORMIGONI Biografia non autorizzata di Lorenzo Lipparini – introduzione di Marco Cappato – Editori INTER nazionali riuniti
208 pagine € 16 ISBN 978 – 88 – 359 – 9112-0 http://www.EditoriRiuniti.net |_
_| Franco JAL Joseph Arturo Levi . Segretario Berith Ivrith INTER it Lega Ebraica INTERISTA . FrancoLevi @ Tiscali.it ph 0289301262 3492218113 | via Fratelli FRASCHINI 007 i 20142 Gratosoglio di Sotto MILAN NO I TAL YA http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora |_
_| Dossier Bossi Lega nord BOSSICI Carroccio nel Parlamento di Roma padrona PLADRONA Lega politico affaristica a cura di Michele De Lucia 472 pagine € 20 KAOS Ed : ISBN 978-88-7953-220-4 sganassoni e businessoni Carroccio nel parlamento di “ Roma pladrona “ fucili secessione tanto rubare per nulla . Pallottole alla Milanesa costan soltanto trecento £irette . Svizzera Lumbarda la svastica verde |_
_ | Massimo Teodori P2 la controstoria Sugarco Edizioni 1986 |_
_| IL SEGRETO DEL MEDICO CABBALISTA Victoria O. Acik VALENZA un misto di CABALA MEDICINA SPIONAGGIO E GIOJELLERIA Euro 15 pp 124 http://www.LiberFaber.com ISBN 978-2-36580 – 000 – 6 |_
_| Marco Zoppas IL COMPLOTTO l’ intrigo internazionale , lo spionaggio , il ricatto , il giuoco di potere dietro i grandi eventi . pp 128 Euro 10 http://www.mammaedtori.it – ISBN 88 – 87303 – 14 – 2 |_
_ | Paola Paumgardhen : THEODOR HERZL tra Letteratura e Sionismo . PERCORSI DIVERSI pp 254 Euro 20 – http://www.BonannoEditore.com ; info @ Gruppo Editoriale.Org – ISBN 978.88-7796 – 919 – 4 | _
| p 600 BIBLIOGRAFIA Qualche BIBLIO – p 623 INDICE SRAGIONATO – APPENDICI sanza peritoniti |_

_| Gli utenti interessati a offrire un proprio scritto posson rivolgersi all’ indirizzo desk @ ucei.it . © UCEI – Tutti i diritti riservati
– I testi possono essere riprodotti soltanto dopo autorizzazione scritta della Direzione . l’ Unione informa
– notiziario quotidiano dell’ Ebraismo Italiano Reg . Tribunale di Roma 199 / 2009 – direttore responsabile : Guido Vitale |_

MAFIA TAV SCORIE CRISI KO ! LEVI tabile MASSIMO FINI MONDO Nuovo sbarco in Sicilia da Bergamo Città dei Mille
W TRI voluzione solar spray KITEGEN eolico di stratosfera . Capovolgi ONU stop onan ISM movisol CFR SHIracMON PERES ITI OSLO DAMASCO LONDONISTAN JP MORGAN STANLEY Gaza caput IMMUNDI NAZI MAO Molotov Ribbentrop PERES ASSAD CFR ISM Ismailiti Stonehenge Maya CFR Cosca Faraoni RA Grigi Illuminati Nefilim logge Cedri ISMAILITI ISM ALAWITI MORGANTagikistan Dushanbe’ THULE Norvegia Capo Nord ISM MOVISOL – CFR Peres assassinò RABIN 3 KENNEDY 3 TOBAGI CALABRESI TORREGIANI CASALEGNO MORO . . . W NUNISMO democrazia GLOCAL Esperanto ERA ORA TRI VOLUZIONE : M TOMBA Thor Odino Moloch Baal Akhras TOMBA onan ISM CFR la glocal mafia UBS MORGAN Akhras CFR Baal e i suoi profeti QAEDA onan ISM CFR Movisol ASPEN I PRUFETT di BAAL vermo valorizzatori . ASPEN Dianetics ASPIDEM institute DIVO GIULIO TREMONTEOTTI Marta Barbablù nazimao FO nazimao Molotov Ribbentrop 666 trapppole delle 666 Tripppoli LEVItabile MASSIMO FINImondo vogliono INEVITABILE . MORGAN pirata Londonistan intifada Bachar Bashir Blair BBB 666 PUTINIERI la vendetta da Ahma DINI Jihad glocal mafia ISM CFR inferno inverno contro l’ Accidente contro Primavere dell ‘ Oriente |_
da FrancoLevi @ Tiscali.it ; http://LeviMOLCA.masterTOPforum.net ; LeviMOLCAatGooglegroupsDOTcom ;
http://it.groups.yahoo.com/Group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora
| Spadolini ricostruisce Sbarco in Sicilia dalla mia natia Città dei MILLE Bergamo BETAR Caro AlfonsoNavarra @ Virgilio.it seguo sempre Tuo intenso impegno Spero presto CIN ci incontriamo ERA ORA a : coordinamento @ disarmo.org ; Roberto.Israel @ alice.it . . .| da : http://it.groups.yahoo.com/Group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora| | HAR Husserl Andrea Rossi in varie parti delle Americhe installa ” IMPIANTI REFLUOPETROLIO ” : trasformano i rifiuti in idrocarburi sanza inquinare . Ora ne installa in OCEANIA . In I TAL YA forse riuscirà a ri costruirne spacciandoli per Tecnologie NORD COREA . Di passaggio a Ferrara , Andrea Husserl Rossi ci spedì sta lettera : ” A Gent Sig Franco LEVI MOLCA v Flli Fraschini 007 i 20142 GRATO SOGLIO di Sotto MILAN NO FrancoLevi @ Tiscali.it / Ferrara – Caro Franco invio auguroni ai Convegni organizzati dai MOLCA . Come sai QUI le mie aziende furono annientate . Finii in carcere per reati da cui poi sono stato assolto . Ricomincio e realizzo impianti ma intendo parlare soltanto quando l’ attività sia consolidata a basta per evitare aggressioni devastanti come subite in secoli bui . Ottengo buoni risultati . Appena decido di renderli pubblici hai parola mia : i MOLCA saranno i primi a saperlo . I più cordiali saluti all’ amico Franco JAL e a tutti i partecipanti .
Tuo , vostro HAR Andrea Rossi eon333 @ libero.it “ |_

| Cari amici e colleghi da BERGAMO mia natia Città dei Mille per QUARTO e TUNICILIA parte COSE MOSAICO : Propugna DEMO rivolta Giudaica HALTER nativ a CFR congiura pluto glocal mafia . TRI voluzione e attiva Pulizia Pulita P2 la nostra P2 HALTER Nativ a P2 di cosa nostra MOVISOL antisemit ISM CFR Shell ENRON Amro Bechtel Halliburton Roche Akhras LaRouche Hubbard ISM AILITI Movisol ROSSONERO Ribbentrop Molotov nazimao TOMBA Thor Odino Moloch Baal Akhras Assad Sadass Illuminati Grigi Nephilim QUAEDA ISM CFR . IL libro mafia TAV scorie crisi KO W TRI voluzione TRI boom . . .
A Giovanni Spadolini http://www.NuovaAntologia.it ; NuovaAntologia @ CosimoCeccuti.191.it ; Fondazione @ NuovaAntologia.it ;
Redazione @ NuovaAntologia.it |_
_| Ogni massacro di legalità presto è seguito da massacri di corpi e di popoli
( Marco Giacinto Pannella LA PESTE I TAL YA na ) |_
| Giorgio di Gregorio Gironda piazzò bomba P Fontana MI 12 Dicembre 1969 |
[flash=200,200][imghttp://media.mondoacolori.eu/images/libri/chiHaUccisoRabin.jpg[/img][/flash]

_| DRACULA CEO PDG AD Amministratore Delegato dell‘ AVIS . NON tutti archiviano i genj della finanza come i Nerio Nesi e i Chris Drogoul . Anzi Tanzi cotali campioni trovano sempre più datori di lavoro in ogni Georgia E nel Tagikistan a Dushanbe’, e in Logge dei Cedri GLOCAL . i Nesi Drogoul Osvaldo Miani Valenti Miasmi piacciono molto a ogni CAPONE , ai Faraoni Zar RE Kaiser Scià Pascià Caesar Cesare Kaiser Czar ai Morgan ai Draghi Drake da millennj Banchieri armatori ARMA vendi TORI : spacciano pistolini e il resto a tanti Onassis Nyarkos grandi e piccini . ISM CFR Flottiglia fotte Grecia tutti e tutto . As usual business armi droghe schiavi . E mandano dracme eurini neuroni tutto alle lavanderie di tutte le Russie e Svizzere . 1000 POPE mejo de 100 PAPI . Col rublodotto torna tutto nelle lavanderie a gettoni Sterline London Istan RUBLI . RE Principi Zar Kaiser Baroni Scià imperatori : CFR cosca Faraoni RA IMPERVERSA .
Giorgio.Sacerdoti @ Uni Bocconi.it ASPEN già vicepresidente Comitato OCSE sulla lotta alla corruzione internazionale . 2012 Agosto Tony Blair propone : ti salviamo noi cara €uropa . Piègati a forbice allarga le gambe e te lo mettiamo noi sto povero Euro nella area della sterlina . TIMEO DANAOS et dona ferentes . Ma chi inventò il cavallo di Troia ? BANK OF SCOTLAND of course . Nzomma i DRUIDI . Scemology Drogouly BAAL . Frua Verdiglione Armando e Cristina davano contributi buoni a ARS Arte Ricerca Scienza poi Osvaldo Valenti Miani Hubbard mette Ko loro , Freud e tutto , nelle sgrinfie di Scemology Marcello Dell’ Utri & Co . Giorgino Mister Torà Sacerdoti Bordieri , Gran Maestro della Legalità . Tony Blair Grande Maestro del Quartetto per la Pace in Medio Oriente ; Kofi ONAN Gran Maestro per rimediare CRISI Assiro Babila |_ MOLCA Domanda : Caval Letta Jere Silvio Veltrusconi Bersusconi di Arcore Riad Arcoriad Aleppo – Gallipoli MESSINA Sanfratello , perchè non ci parla di Roberto Saddam Forniconi Firmigoni ; di Rijno Ciriaco Fornica ; di Hugo Chavez ; dei NARCO$ di Cuba Siria Venezuela Cayman Antigua Barbuda HAITI Iran Bekaa Tartus Brioni Malta Pavia Sirte Aeroporto Bresso , Orto Mercato via Cesare Lombroso MILAN ? Grazie . Tri voluzione fa bene a tutto/e/i fa male alla mala A NON RIDATECE ER CA PUZZONE !
SE LO TENGA LEGGE DEL MENGA ! |_
_| Da : http://Leconomistamascherato.blogspot.com SWISS CONNECTION Unionsverlag
“ Ma connette la SVIZZERA ? “ di Gian Trepp traduzione Maria Teresa Levi Dal Monte MeHar |_
| 40 DRONI e 40mila pladroni | Gli Ebrei sono l‘ eterno futuro di tutti . W Walker Meghnagi e Dany Nahum presidenti W la TRI volu Tzionne
Da FrancoLevi @ Tiscali.it a : DanyNahum @ Hotmail.com ; Urab.Milano @ Libero.it ; Son.Shoa @ Agora.it ; AntonellaJ @ Tiscali.it ;
Alfonso.Arbib @ Com-EbraicaMilano.it ; Giuditta.Ventura @ Com-EbraicaMilano.it ; Dino.Fubini @ Gmail.com ; Bollettino @ Tin.it ; Pubblicita.Bollettino @ Virgilio.it ; Alfonso.Sassun @ Com-EbraicaMilano.it ; info.sede @Com-EbraicaMilano.it ; Mira.Maknouz @
Com-EbraicaMilano.it ; info @ FigliDellaShoah.org ; D @ GrosserConsulting.Com ; Beatrice.Sciarrillo @ Com-Ebraicamilano.it . . . |
_| Cari Walker Meghnagi , Dany Nahum . . . la Kehillà e la Città ; l‘ Urbe e l’ Orbe , Libia Israel Tunicilia Italia hanno bisogno di VOI . Preparatevi a diventare Presidenti . R Jarach giuoca le ultime carte per evitar processi . Chiama antisemita ogni giudice che si occupi di lui , o dei suoi soci Roberto Firmigoni , Pier Gianni Prosperini , Filippo Spennanti Penati . Cingoli TONG Triade JJJ Jarach Jesurum Janichi strascica i piedi per spiccare balzo verso la TOTAL PERESITI zzazione anche della UCEI ( Unione delle Comunità Ebraiche di I TAL YA ) già ben PREPARATA con le scorse vicepresidenze Giorgino Bordieri Sacerdoti & Paola Sereni Rosenzweig BBB Barbone Benatoff Battisti MADOFF . 666 BBB Bashar Bashir Blair . Non havvi prescrizione pei casi di omicidio tipo Walter Tobagi e Erica Lehrer Grego ZZ LL . Crimini linkati a tutti gli altri , perpetrati contro Comunità e contro tutta la nostra razza , la Scimmianità . In combutta con Crudele Crimini sè dicente Adele Rimini , con Fabio Lopez figlio del compianto Guido , con Guido Osimo & Stefano FPLP Habash Ci Levi delle Torri Carlos ; con esponenti sia della glocal mafia CFR sia delle Camere , sia della Lumbardia : il più pulito dei complici di Roberto Jarach e del TONG suo ( TRIADE JJJ Jarach Jesurum Janichi Cingoli ) è Prosperini . IL Piergianni da Roby Jarach agganciato durante pellegrinaggi a Gerusalemme in combutta coi Crack Sì Attila Schemmari TIKKUN Scemology Drogoulogy : la mafia PERESITA CFR appunto . Scemology Miani Mago della Finanza . Ai pii Trivulzio PILLI pellegrinaggi partecipò anche Ottaviano Del Turco già Capo Commissione Antimafia Senato e male glie ne incolse. Fratello superstite di Bashar Assad , Peres SHIracMON fra i TOP boss del CFR – P2 – P 33 è il mandante degli assassinj di Yitzhak Rabin di Tobagi di 3 Kennedy di Aldo Moro E di tanti altri Tutto si tiene . Denunciò Roberto Jarach e Leone Soued si beccò il Polonio 210 . Alfonso Arbib da quando divenne Rabbino Capo vive in ospedale più che altrove : infarto .Constatatò : non Esiste Beth Din .Dal 1978 Tribunale Rabbinico è la prima vittima del Prof Avv Giorgino Sacerdoti Bordieri Crack Sì “ la LEX sun mi ; La Comunità la LOI le ROI l’ Etat la TORA’ c‘ est moi “. Socio di Roby Jarach e di Sereni Rosenzweig Paola Barbone Battisti Ovadia Fo , col comune socio Rev Moon Ovadia Fo Grillo Giorgino ( padrino di Sirena Partenope Annie Bordieri Sacerdoti Rosetta Cutolo ANNIE DI PIOMBO ) ai Pilli Pitigrilli Gelli Tteri RosselliDeAmicisiani promise regalare il monopolio della Cultura e della Informazione Ebraica .Tutto in combutta con Cornelio Veltri e IOR SIGNORI PSI DeamicisRossel Liani Poveri De Amicis e Rosselli . Povero Giancarlo Siani Poveri Giornalisti liberi . CFR Nuova Camorra Organizzata Contestabile CAF NCO Pitigrilli Dino Segre non perdona . Contestabile Mimmo nel 1970 PSIUP consigliere Milan Comune e poi Vice ministro Giustizia GOVERNO BERLU‘ , Contestabile Domenico gemello di Tiziana Mariuolo del Manifesto Madre Spirituale di Berlù . E di Annie Sacerdoti Bordieri Rosetta Cutolo . In combutta con Belli Paci Avv Luciano cugino di Giorgino e con Daniele Moro PSI Mediaset mezzano principe . Veltri sindaco di Pavia allora e boss della MALA NDRINA collegio Milan Pavia Deputati Camera . Inter deve perdere : Veltrusconi Del Veltro Edizioni Veltroni Elio Cornelio ricatta – in combutta con Michele Sacerdoti FISICO fratello di Giorgino – Moratti Milly la collega FISICA : se INTER vince O se la FUSIONE FREDDA vince , la Milly raggiunge definitivamente O Marlove O Preparata Giuliano Arata O Martin Fleischmann con Polonio 210 o Americio più moderno O con un ciccinin di Angostura GCCC ( Gironda Cappuccio Cuzzolin Capudji Capucci ) . L’ ANELLO dei veleni . Veltri diffonde prove dei crimini ndrangheta CFR da lor Li Cresti Elio Veltri Cementi perpetrati lasciando ovunque digital impronte Interisti NerAzzurri Atalantini . Anche Latina , Imperia Pisa sono Nerazzurre : città e squadre dai peresiti impfestate : ndrina mala Pavesina Svizzera Toscana Carlà Del Ponte Bordieri Sacerdoti Chicchi ENI Pacini Battaglia Svizzero di Pisa . API Francesco Rutelli a proposito dei Lusi e dei LUSSI Luglio 2012 rievoca fantasmi di Igor Marini RE dei fattorini .Marini vivo NON PARLA . Luigi Fasulo MORTO PARLA . Non cercò la bella morte . Come suicidio fu archiviato lo schianto del suo aeroplanino 18 Aprile 2002 sul PIRELLONE . Riaperto e ri in sabbiato INCIDENTE . Punto e CUCCIA quatti citti tutti . INCIDENTE ? DRONI . Gli aerei negli Stati Uniti il nainileven 2001 , e di Fasulo furono da terra radiocomandati come droni . I piloti là e il pilota qui han PERSI i controlli dei comandi , disattivati a distanza . Non per caso si schianta su 26esimo piano Governo PIRELLONE Lombardia , un aereo decollato da Locarno per atterrare a Linate . Fasulo e le Avvocatesse della Regione uccise nell‘ incidente capivano troppo su rublodotto ENI PAVIA DeAmicis CFR : mala ndrina di tutte le Russie e di tutte le Svizzere . Marini come LUSI cercò di riferire fatti e misfatti come può chi ha cultura da fattorino inalfabetic o quasi : si beccò 10 anni per calunnia . Lunga Estate 2012 i segugi delle Procure de cifferano LUSI ENIGMA FASULO Marini Igor . E proprio i BOSSICI deplorano le infiltrazioni dei vizj gretti e della ndrangheta ! Reibman Yasha e Tedeschi Gionata e Schek Eugenio etc manco vogliono sentir nominare la Kehillah . INAVVICINABILI Neo e ex Consiglieri . Specie economista Alberto Foà Jr . Come Paolo Elia e Guido Osimo FGEI PCI PSIUP come Alberto Ing Foà Sr e Franco Foà suo figlio , anche Albertino Foà è amicone di Paola Rosenzweig Sereni Benatoff Barbone Battisti 666 BBB le 666 Trapppole delle 666 Tripppoli . Autorevoli impumoni di fascio e sfascio con Benatoff Cobi Microbi Madoff dozzina sporca di contumanti latitaci . Alfonso Sassoon l‘ è semper ciappaa Banca Avorio COSTA simposj coi Luminari Diritto Ingegneria Fiso Lofia . Dicono in via Mayer : ing Sassoon a Abidjan fuggì a Abidjan con cassa e cassiera . Speriamo per lui si decida a costituirsi e a collaborare con Giustizia : ajuti a capire misfatti e a ri costruire mattoni bottoni gettoni della Comunità riferendo ai Popoli tutti le gesta della Comunistà ISM CFR Carnegie Ford Rockefeller UBS CFR antisemit ISM Solidarity Scemology Drogouly comunisti fascisti razzisti . I Fratelli Marco Szulc , Haim Baharier , Eugenio Schek inavvicinabili . In ogni istituzione ente nessuno nulla salvo tre professoresse umili timbra carte NON accessibili al Pubblico : deserto Midbar Vedi Assoc Figli della Shoah : Riunioni , diagolo ? Manco paccapa . Obbedire pagare , tacere . I peresiti dispongono ordinano ai Musei e s OVRA tutto ai Cimiteri : Crescete e molti plicatevi . Enzo Tortora ZL diceva : IL caso Enzo Tortora non esiste . Esiste il caso Giustizia , LEX diritto I TAL YA . Dal 1978 io Franco JAL Joseph Arturo Levi MOLCA ripeto : “ IL casino Franco JAL non esiste , esiste il casino Comunistà “. In Assemblea nel 1978 chiesi la parola . Benchè Re Giorgino facesse i gesti forbici cutieddu lupara , riuscii a dimandare come Presidenze e Segreteria gestissero la Kehillah specie capitoli Legalità e Contabilità . Tosto lesto manifesto Giorgino Principe ANELLO FGEI mi fe‘ portare fuori Aula Magna dai giannizzeri suoi , allievi di Silvio Moradpur Sedegh Coen Spiritual Padre di Doron : sti gorilla mi consegnarono e le Forze dell’ Ordine mi tradussero angolo via Arzaga . Vista documenta e sentita Centrale mi spedirono a casa con tante scuse . Ma dietro angolo Bartolomeo d’ Alviano – Soderini , more solito , fui spolverato spalle schiena dai su lodati giannizzeri . Nel frattempo quei volontarj della sicurezza han mollato tutto e guai sentir parlare di Kehillà . Ma la stessa musica ME LO DIA continua : giannizzeri pagati ( coi soldi di chi ? ) Doron & Co IMPER versano . Guai se mi avvicino Comunità v Mayer per partecipare a assemblea o a una discussione . Mi impediscono col DIBOTTITO votare o candidarmi sia di parlare con chicch essia . Sanza notifica difesa appello KHEREM fine pena mai . Scomunica dalle MAMME le corti di mafia . Purghe staliniane . Nessun Tribunale dello Stato , men che meno della Rabbanuth ( Rabbinato ) mai mi ha fatte condanne etc . Stessa assemblea 1978 Rav Elia Richetti allora Rabbino ViceCapo della Kehillà disse: Chiedo siano sistemati uffici Rabbinato via Guastalla 19 . Sono in condizione subumana . Stalla Guasta . Vice presidente allora Giorgino Bordieri Sacerdoti rispose : ” A Richetti raccomando TSO psichiatria “. P.S.I. chiatria Neurosocialismo ISM CFR Scemology . Richetti fu tradotto Rabbino Capo Venezia . Promoveatur ut amoveatur . Richetti trovò deserto Comunistà Venexia . BISIGNANI GIGI ha meriti letterarj . Leggi i suoi romanzi e cogli la sfumatura anti ANSA . ENI AGI Agenzia Giornalistica Italia ENI AGI Associazione Giornalismo investigativo : docente Gian Paolo Gironda Principe del Canneto boss di Gladio Rossa : insegna la nobile arte della guerra .
|- Ogni massacro di legalità presto è seguito da massacri di corpi e di popoli . [ Marco Giacinto Pannella - La peste I TAL YA na ] |
Gli Ebrei d’ Italia , Popolo della Legge nella Culla del Diritto , non hanno Beth Din , Palazzo di Giustizia . Qualche palazzo sì , ma Giustizia . . . Beth Comodin . Dal 1949 età anni 5 io presi a collaborare con la Comunità specie col Bollettino , sempre a spese mie sanza mancia sanza rimborsi . Col solo rimborso spese , mia Madre e io avremmo potuto comprare casa ove stavamo in affitto ; se avessi ricevuto , come giusto , uno stipendio , ci saremmo potuto comprare Inter palazzo via Andegari 15 angolo Manzoni . Con adiacente Ca’ De Sass Cariplo , incluso Giordano Dell’Amore , amicone di : Roby Jarach ; di Andrea Danilo Donati e di Giorgino ; di Ambretta Bertuletti Ottani cugina di Roby Jarach ; di Veltri Gironda Vallanzasca Cuzzolin Veltrusconi Zuccalà Edizioni del Veltro Crack SI’ . Vicina di casa dei Calabresi Capra , Ambretta piccola vendetta lumbarda segnalava ai Gironda Sereni Fo Cantoni Ovadia movimenti e orarj del Commissario Luigi e dei suoi familiari . Dal 1978 Giorgino e Roby ( non ancora Consigliere Comunità ma – in pectore del Collegio Milan Pavia Pitigrilli Paolo Pilli Gelli Tteri Veltri – Roby Jarach era già presidente Eminenza Grigia) promisero Direzione Bollettino a ENI Annie Di Piombo Carla Del Ponte Bordieri Cutolo Sacerdoti Rosetta Partenope Battisti Barbone , E di mandar me Franco JAL sotto terra o in subordine in galera . A Annie ori onori poteri . Dal 1970 ero iscritto Giornalisti Ordine pubblicista ( con tanti quotidiani e periodici lavoravo . Qualcuno x esempio PANORAMA , mi dava tre piccioli ) . Dal 1974 giornalista profes SIONISTA a ANSA Servizj Speciali dall‘ Estero . Stipendj miei andavano subito reinvestiti tutti nel lavoro pro Comunità etc lavoro gratuito verso altri tutto speso da me . [ omissis ] Per incoraggiare la fresca pace Egitto – Israel , Marzo 1980 sul Bollettino esce da me pagata pubblicità della Camera Commercio Egitto Italia . Tosta lesta Presidenza della Kehillah convoca URGE Consiglio “ per decidere come punire Franco JAL per le sue porcate “ . Mi segnala Urbi et Orbi come terrorista . 1979 la DIGOS aveva fermati due ragazzi di Prima Linea via S Vittore angolo via Zenale pronti far visita cortesia a Utensileria Hodara – Camera Commercio I TAL YA – Israel . Subito la Digos li Mollah : deve usar le magre risorse della Polizia per INTER cettare e pedinare me Franco JAL reo di frequentare dal 1978 Consolato Egitto ( allora via Gustavo Modena ) e di aver venduto il Bollettino a OPEC per chi sa quanti milioni di Petrol Dollari . Dal 1978 varai buoni rapporti amicizia fra Avner Arazi console generale di Israel , e Samir Mohamed Kamel collega Egiziano e Mohamed Hafify segretario del Consolato e della Camera di Commercio Egitto Italia via Manzoni 21 MI . Mamma di Gad Lerner TALI era segretaria particolare di Arazi . LOCUSTA LOCUTA . Somaria Corte ENI Sacerdo Jarach BORDIERA ENI locuta causa finita . Tettembre parleremo a Tettembre . Così promette CFR Segreteria Presidenza Kehillah dal 1978 almeno . Tettembre 2013 o Tettembre 2078 ? Quei due ragazzi erano Caterina Sereni Rosenzweig Veltri Fo Vallanzasca Battisti e Barbone Marco suo fidanzato . Digos dirottata sulla pista JAL Franco Levi me , MOLLAH Caterina e Barbone : possono attuare il piano 1978 : Maggio 28 1980 uccidono Walter Tobagi tifoso degli Editori Puri odiato dai Pampurj Editori Spurj . Ritorno a MI h 14 il 28 Maggio 1980 da Varese Tipografia di “ NOI CITTADINI “ giornale della Lista MELONE diretto da me . Per la ufficialità da me diretto , ma disfatto e ri fatto dai Gladi Attori Bruno Cappuccio e Francesco Gironda . Con la 126 passo davanti casa via Andegari lascio auto via Manzoni passo carrajo ristorante Don Lisander : un minuto per salutare Mamma Lidia Andegari 15 . Mamma sconvolta al TG ore 1330 udì Walter Tobagi ucciso . Da casa telefono a redazione . ANSA risponde collega Gabriele Tacchini . Gli dico : Lele ciao sono Franco JAL . Walter è stato ucciso perchè aveva capito chi sono Dario Fo e Maurizio Chierici Ciriaco reggicoda del terrorismo palestinese . Corro a lavorare ( entro in servizio h 14 20 ) da Andegari – Manzoni a Cavour minuti DUE con la 126 incluso posteggio : in Piazza Cavour allora si poteva . Tacchini esclama : “ Franco tu hai telefonato qui pochi minuti fa , hai detto . . . “ Confermo . D’Asnasch Sergio , ex Poliziotto , campione di Rugby ( figlio di un ammiraglio Ungherese socio dell‘ ammiraglio nazista Miklòs Horthy ) inveisce . Gli dico : “ Sergio parli così perchè anche tu hai la coda di paglia “ . D’ Asnasch mi si avventa addosso ; in otto riescono a fermarlo . Fabio Lopez Ovadia Fo Guido Osimo Ci Levi Delle Torri Fo Cuzzolin Stefano Jesurum Vallanzasca Cappuccio Gironda battono tamtam candidandosi Nobel Letteratura : JAL Franco Levi dal suo leggendario telex in cucina trasmise , a decine di redazioni , quei nomi e parole , falsificando a distanza sigle telex Ministero Interno . Sergio D’ Asnasch comunista proprietario fra l’ altro di Gallerie di Arte Moderna , è sempre in business con la Svizzera : L’ è semper in tel bisnes cunt el Guglielmo [ nella Lingua Milanesa el Guglielmo l’ è Guglielmo Tell – nota MOLCA ] PCI PSIUP FGEI passano a attuare l‘ altra fase del piano 1978 : Ordine Giornalisti Lombardia mi sospende per un anno . Mio Sindacato FNSI ALG Associazione Lombarda Giornalisti non può ajutarmi : morto Tobagi mio Presidente . Faccio lavorare cinque avvocati tutti a spese mie per nove anni . Marco Barbone arrestato 25 Tettembre 1980 comincia a cantare : assumesi ogni responsabilità : “ Ho fatto tutto di testa mia , Caterina nulla sapeva “ . 1981 Ordine Giornalisti Nazionale trasforma sospensione in una sgridata censura per le parole da me confermate . Posso riprendere lavoro ma soltanto in una cantina catacomba Ansa . Reput tanazione .“ JAL Franco Levi radiato vita natural durante “ ri batte tamtam Jesurum Fo Sacerdoti Ascoli Fabio Lopez Bordieri . Devo andare avanti con Avvocati X denuncia sui TELEX . Intanto i Gladi Attori OVRA Sifar Cagoule FPLP Sciacallo Carlos RossoNeri nazimao HABASH Molotov Ribbentrop vanno avanti : nel solo 1980 Ustica , Bologna Stazione . Nove anni cinque avvocati : 3 a Roma 2 a Milan . 1989 vengo assolto insufficienti prove da accusa d’ ufficio del 1980 aver diffusi telex con sigle falsificate a distanza da casa mia di Interno Ministero .Ma Sacerdoti Bordieri Annie Direttora Bollettino ( dir respons è ancora Raffaele Danilo Donati segretario general della Kehillah fratello di Andrea ) e Segretaria Redazione BOLLETTINO nominati dalla Presidenza – come Annie giusto Marzo 1980 – Jordanit Ascoli ( sorella di Mirella Cantoni Ascoli , moglie di Marcello Cantoni dal 1976 Presidente della Kehillah ) ri petono ritornello dal 1980 almeno : ” Franco , non disturbarti a trasmettere portare spedire alcunchè in Comunità Eupili perchè quanto Franco JAL scrive , il Bollettino non soltanto non scrive ma neppure lo legge “. 1989 appena assolto , pulito per Legge e Professione vo a Assemblea Scuola Aula Magna , via Soderini Mayer Arzaga . Giorgino presidente e Paola Rosenweig Barbone Sereni Preside , e ingg Amedeo Mortara e Fabio Rocca in coro cantano : Gaudium magnum nuntio habemus Directoram . Annie Sacerdoti è la nuova Dir Responsabile del Bollettino . Esclamo : Zonòt , puttane ! Vengo per N esima volta massaggiato denti ossa sui gradini da interrata Aula Magna fino su pian terreno dalle giannizzere Doron Minetti Guardie Svizzere . Retroattivo effetto le parolacce giustificano pari trattamento riservatomi dal 1978 . “ Ecco così passi dalla parte del torto “ . Sapevan già Presidenza Segreteria Direzione e la Preside col Rev MOON Ovadia nel 1978 , mentre Marco Gironda Barbone e Rosenzweig Caterina Gironda Sereni Battisti tentavan trattare Tobagi uso Aldo Moro . Sapevan : già il 28 maggio 1980 DESSI ucciso avrebbero il mio amico Walter Tobagi . E io avrei detta al telefono quella frase , e sarei stato accusato pei telex [ omissis ] . Riparazioni sbavaglio zero , zero riabilitazioni . Sasso in bocca litorosi orolitosi fine pena mai . 28 Settembre 1991 muore Mamma Rag Lidia Levi Formiggini . Muore in ospedale . Era caduta alla NRA Nuova Residenza Anziani della Comunità via Leone XIII . Qui dodici giorni dopo muore sua Cugina in pratica Sorella , Avvocatessa Irma Jarach Foà parente sia nostra sia di Roberto Jarach sia di Ing Alberto . Varie persone sono a visitar parenti . Vedono un funzionario telefonare da NRA a Ing Alberto Foà . Questi vola a NRA non mostra alcun testamento . Afferma : Irma incaricò LUI di gestire tutto . Io crepo di inedia solitudine tristezza in Andegari . Chiedo Comunità ajuto , pietà Tzeddakàh una volta almeno : in Ebraico Tzeddakà significa TANTO carità QUANTO giustizia . Arriva Ing Alberto Foà . Subito mi obbliga a sloggiare da via Andegari verso Gratosoglio benchè io avessi buoni motivi ragioni e diritti per restare in Andegari Manzoni . In Missaglia 63 / 10 ( ora via Fratelli Fraschini 007) INPGI mi assegnò affitto abitazione . INPGI Istituto Nazionale Previdenza Giornalisti Italiani . Prima non mi guardavano nemmeno ; Ottobre 1991 , tante ragazze mi telefonano : “ Ti invito domani sera a casa mia noi due soli cena a lume di candela “ .“ Grazie cara ma non posso , sono in lutto molto triste . Sarebbe cena indigesta specie per te “ . Gira e rigira . Gira voce : Una Nonna o forse una Zia ha lasciata a JAL Franco Levi qualcosina come lire undici MILIARDI . Ma Aberto Foà nel 1992 mi dà dieci milioni £ire contanti per il trasloco . Poi ogni mese mi arriva in Banca e poi alla Posta sussidio da MI Comunità Ebraica due milioni 30mila lire poi aggiornato 2.300mila poi pari importo in Euro e in Dicembre tredicesimina metà 560 EURO in più . Ing Alberto Foà dice : “ Questo è un vitalizio esce dalle tasche mie il fisco non c‘ entra “ Caro Alberto , ma tu lo hai detto al fisco ? E il fisco ti risponde : bravo grazie già io non c‘ entro ? “ Documentazione chiedo . Ciccia . Ogni tanto Alberto Foà getta la maschera : “ Caro Franco tu sei di destra ergo fotterti è dovere , diritto , piacere “ . Alberto Foà e famiglia sono super amiconi di Paola Fo Rosenweig Barbone Benatoff Battisti BBB 666 Sereni e di Giorgino . Chiedevo documentazione sul vitalizio anche per poter comprare casa con mutuo : dal 2002 non dovrei più pagare affitto . Ciccia . I Foà e i Sereni hanno collaborato sopra tutto in Brasile . Ing Foà disse di avere coi soldi di Irma creato Fondo anzi Tanzi Fondazione Lazzaro e Irma Jarach Foà .Rino Avvocato Lazzaro Jarach , parente di Roberto e marito di Avvocatessa Irma figlia di Foà Vittorio fratello di Claudina Foà Mamma di Mamma Lidia Formiggini Levi . Anche Franco Foà figlio di Alberto manco vuole sentir nominare la Kehillà . Fondazione Foà Jarach diede finanziamenti robusti a fior di amiconi dei Fo e dei Foà questi e di Paola e Caterina Rosenzweig Barbone Battisti quelli specie in Brasile . TRACCE ZERO del testamento . A me arrivava importo sussidio della Comunità Ebraica sanza spiega statuto motivazione . 2011 Dicembre amici da Ferrara mi cercano : “ Corri subito qui , domani si inaugura Museo della Shoah “ . Volo porto bozza Demo Rivolta Giudaica HALTER nativ a congiura CFR pluto glocal mafia . Vorrei darlo al mio amico Renzo Gattegna presidente UCEI Unione Comunità Ebraiche I TAL YA . Spero Renzo lo consegni a scuole e biblioteche tutte , e presto si organizzino iniziative e dibottiti su sto mio libro . Al gran completo presente famiglia Mortara : Giorgio Medico ; Ing Amedeo ; Luisella Profssa . . . amiconi dei Gironda , di Giorgione Di Gregorio , dei Sereni Rosenzweig e di Giorgino Sacerdoti . Ecco Annie Bordieri Di Piombo Sacerdoti : Ajutooo eliminate Franco Levi fascista . Dò a lei e a altri suntino bozza . Un Tizio mi trascina via per la collottola e col mio zainetto quasi mi strangola . Annie mormora tre parole a un Sempronio . Cajo in borghese dice di essere vice Questore di Ferrara incaricato di prevenire anti semite provocazioni a Museo Olocausto . Non mostra Documenta e mi impedisce sia di consegnare libro sia di entrare nel Museo . Sciò . Sciò . Anche pel futuro dà istruzioni : Sciò , in coro coi Mortara e con Riccardo Calimani , Console Onorario di Svizzera a Venexia . Mi ritorna in mente . Già nel 1975 assemblea giornalisti Circo della Stumpa allora Palazzo Serbelloni Milan Cso Venezia 16 Annie urlò davanti a colleghi centinaja : Franco tu sì nu repubblichino non repubblicano . Nel 75 La Malfa mio amico ancora non strologava ineluttabilità del preistorico compromesso . Bei tempi . Ugo predicava e praticava :
PRI è la coscienza critica della Sinistra I TAL YAna e bei tempi , si opponeva all‘ ingrasso del PCI nella mangio ranza . Dal 1972 PRI diventò FEUDO del Gladi Attore Francesco Gironda Principe Re Imperatore dei Repubblicani pronto a ragione dare alla sua spalla Annie Bordieri Sacerdoti . Come la comune IOR amica Ludina Barzini . Proprio Marzo 1980 su SELEZIONE ( Ludina Barzini Direttore Responsabile ) uscì la firma di Sacerdoti Annie Bordieri : romantico pezzo sulle farfalle . Grazie amicizia Sacerdoti – Gironda – Eni – Barzini , CFR NCO Nuova Camorra Organizzata : ENI e i comunisti riescono a ficcare il loro piede di porco nella fortezza del Readers’ s Digest organo della CIA
( si racconta ) : ma è organo del CFR una delle tante correnti della CIA . E nelle Ebraiche Istituzioni . Sappiamo tutti : petrolio , Svizzera , OPEC , ENI Osservatore Romano IOR appartengono agli Ebrei nzomma al CFR : la mafia ebraica . Dicembre 2011 NON arriva tredicesimina . 2012 zero . Telefono Comunità .“ Parli ufficio altro . No questo non è sportello giusto . Ing Alfonso Sassoon è in Cina . Amministrazione non c’ è nessuno ” . Rigira e gira : non avrò più ggniente “ IL fondo si è esaurito Ing Foà sta male ha 90 anni . Non esiste più un cent ” . Ma Comunità ?
“ Comunità limitossi gestire la cosa al meglio e girarti importo finchè ne esisteva nu poco . Fondo si era già esaurito nel Gennajo 2011 . Un bel dì verremo trovarti casa tua vedere se davvero ella bisognoso meritevole e se del caso Comunità tenterà sussidio dare . Aspetta Godot Tettembre limiti eventuali possibilità Assistenza Ufficio “ . “ Ma che c‘ entra ? Magari domani io vinco Lotto Q8 Euro Cento miliardi . Quello era nelle parole degli Ingegneri Alberto Foà , Alfonso Sassoon & Co barbiturico per tener me scemo del villaggio bello adddurmito nel bosco . Per farmi scurdare o passato e Sirena Partenope Annie di Piombo Sacerdoti Bordieri . Per addolcirmi la bocca . Per ajutarmi a rientrar dai debiti contratti per pagare anni NOVE avvocati CINQUE e pel resto . Sanza contare il mio lavoro dal 1949 da quando avevo anni cinque , tutto a spese mie sanza rimborso sanza mancia sanza stipendio sanza contibuti o che, poi retribuito dal 1980 almeno con oceani di veleni “. “ Clic “.
Chi risponde ? NN Impossibile nomi conoscere SE qualcuno al telefono c’è in via Sally Mayer . Regola :
“ Buongiorno sono Franco Levi vorrei parlare con un funzionario o consigliere “ “ Qui non c’ è nessuno devo salutarla clic “ . Bel bacio cari PERES Principini Casini Azzurra Bellavista Benatoff ENI CFR Calta Girone Messina Denaro . Ben servito grazie ancor per buona ennesima uscita . Ma io UNESCO . NON me ne vo . Mai mi ha fatto effetto quel bromuro . Bevo tanto caffè e zero Angostura . Col Popolo della Legge resto dentro e a fiancospina nel fianco dei peresiti cortigiani veri HOFJUDEN Ebrei capovolti cosca faraoni antisemit ISM CFR . W Am Israel Or La Goim Popolo Israel luce per le Nazioni . Ebraismo Ritorno al Futuro . Nel GLOBO sempre più persone vogliono ri avvicinarsi al Popolo della Torà la Legge da D-O dettata a Moshè Rabenu ( Mosè ) e voi fate di tutto per stomacare anche quanti ne fan parte da anni oltre cinquemila .
Al centralino Soderini Mayer dicono di non saper nulla di me salvo disposizione “ Qui NON devi MAI venire verremo noi a casa tua . Veedraii . In Tettembre “ . Dinastia Sassoon FO – Jarach Sereni Battisti CFR Rosenzweig Ovadia mi ha fatta dare segatura da FB FaceBook persino . Inter deve perdere sedenò . . . Fondazione fantasma nutre specie in Brasile intellettuali poveri come Battisti e Barbone Rosenzweig Caterina Sereni . Mai trovata traccia del testamento o di uno statuto , di un CdA o presidenza , indirizzo c fiscale o p IVA . Ing Alberto Foà e Laura sua moglie e il figlio Franco sono sempre pappa e camicia coi Sereni Rosenzweig e con Grillo Beppe Fo Ovadia Rame . Vaad Consiglio Comunità Aprile 2012 sfiduciò Roberto Jarach Presidente . Anticipate Elezioni 10 Giugno 2012 . JAL Franco Joseph Arturo Levi non può candidarsi votare entrare Assemblea . Anatema Kherem scomunica da BETHDIN Tribunale del Rabbino Moni Fo Sassun Lerner Bordieri Sacerdoti Ovadia Beppe Grillo . Imputazione processi Zero traccia quando come dove ? Sentenza segreta sanza notifica sanza appello fine pena mai . Movimento ZERO vuole inevitabile LEVI tabile Massimo FINI Mondo . Esecuzioni sacrosante specie se sommarie parola di Roby Jarach . Ritorna in mente Danilo Donati ArrafFaele : “ Io ho ruoli soltanto esecutivi “ . Assemblea Comunità 22 Maggio 2012 : i gorilla Doroniti Danilo Donati ( pagati coi soldi di chi ? ) mi impedisco accedere Assemblea . Sanza parole con muscoli e gesti : forbice lupara cutieddu . More solito dietro angolo via Mayer Arzaga colleghi IOR massaggi ossa e denti . Esecuzioni . Rincaso in taxi per evitar ulteriori massaggi via Bartolomeo D’ Alviano Soderini . Ha ragione Cappato Marco : “ Caro Franco tu non sei pazzo sei scemo “ . Elezioni 10 giugno 2012 : manco come osservatore posso entrare , può l’ Osservatore Romano . Per San Raffaele Danilo Donati Daccò RFJ Roberto Jarach Firmigoni io proprio extra comunitario sono . Vota soltanto 31 per cento degli aventi diritto : tanti Ebrei , spaventati da Adele Rimini Crudele Crimini e Tong Cingoli Triade JJJ Jesurum Jarach Janichi stanno a casa . Temono igiene Minetti denti massaggi gradinari a Molchiti dispensati . Malgrado gradinari massaggi doroniti , vincono AFRICANI come me : Walker Meghnagi ( si era già dimesso nel 2011 dal coniglio della Comunistà ) e Dany Nahum . Demo Rivolta GLOCAL TRI boom TRI voluzione è cominciata grazie a Ebrei Lega Alpina Lumbarda inclusi Bresciani Africani Varesotti . Gli Ebrei sono l’ eterno futuro di tutti . Buona Pasqua Sciascia TUNICILIA Majorana . Estate 2012 JJJ Triade Cingoli JJJ Jesurum Jarach Janichi punta presidenza UCEI Nazionale per render definitiva la distruzione dell’ Ebraismo , benedizione DEI Sacerdoti Bordieri Fo Battisti Rosenweig ISM Sereni CFR Benatoff Madoff Rio Mare tonno Solana . Il capo puzza dal pesce . NCO ENI CFR P2 ISM rimpiazza Ebraismo . Omertà rimpiazza Torà . Cicuta spaccia e si spaccia per prezzemolo . PERESITI Hofjuden al posto degli Ebrei . AGI ENI al posto di ANSA . RAISET al posto della RAI . Baviera e Svizzera ILLUMINATI al posto degli Illuministi . Massaggi gradinari MORE SOLITO .
WeissKredit di Lugano / Colonia la banca di Adolf Hitler . Proibito in Svizzera il libro su ENI CFR P2 Annie di Piombo mafia Svizzera Argentina Assiro Babila CFR esisteva soltanto in TEDESCO . Scritto nel 1996 , nel 2012 è sempre più ILLUMINANTE . ILLUMINA su mente RAFFINATISSIMA Addaura e mille Piazza Fontana , via D’ Amelio , Nasiriya e Nainileven . . . Questa traduzione , into Dialetto Toscano , da Maritsì Ben Ken Steiner Maria Teresa Levi Dal Monte MeHar perpetrata in quel di Bergamo , arriva su sollecito di tanti cittadini del Globo . In particolare dei cittadini Elvetici ONESTI : quasi tutti . Specie gli Svizzeri di Teramo e Abruzzesi di Ginevra . E’ vivo Trepp dicono alcuni ottimisti radicali . Settembre 2012 Trepp è stato visto a Kabul mentre vendeva diritti autore sui suoi libri nelle lingue Dari , Tibetana , Hindi , Cantonese , Pathan , Farsi , Pashtun , Bengali , Cwi , Aramaico , Ebraico Arabo Yiddish , Hamarico , Swahili Bergamasca Urdu , in MALIZIOSE Lingue Touareg MALI’ , e in varie lingue dei Turchi , dei Berberi dei Liguri Huiguri e in Giapponese | Bergamo di Sotto Ponte Pietro Sebastiano Almenno Agosto 2012 | UBS HITLER BANCA Forziere FI Forzata Italia Roche farmaci bossici Larouche Hubbard lavori forzati CFR WeissKredit IOR BSI Ambrosiano Tre Monte Otti Dianetics Institute Iri ENI Casini Calta Girijna Bellavista Lefebvre Marcel D’ Ovidio Johachim Hans Caesar capo Banca del III Reich . Carla Chicchi Del Ponte Pacini Pacciani Battaglia il Grande Vecchio Firenze Pisa mostro Berna BuenosAires Berlino BBB 666 |
Ma connette la SVIZZERA ? di Gian Trepp UNIONSVERLAG 1996 Da : http://Leconomistamascherato.blogspot.com |
NiForcheri @ Tiscali.it ; Vlario @ Yahoo.it ; TripsOutArt @ Yahoo.com – SWISS CONNECTION – Gian Trepp Unionsverlag 1996
Ma connette la SVIZZERA ? Traduzione da Trepp di Maritsì Maria Teresa Levi Dal Monte MeHar .
INTRODUZIONE ” IL denaro non puzza ” PECUNIA NON OLET disse , al figlio Tito , Vespasiano Imperatore . 2000 anni fa impose una tassa sulle latrine pubbliche . Questo motto ormai classico vuole mettere in luce una positivo caratteristica dei soldi , vale a dire : il loro valore NON dipende dalle circostanze in cui li si è fatti . Ma quanto valeva 2000 anni fa per il denaro dell’ imperatore romano , non vale più oggi nei confronti del crimine organizzato . Lo stato può ritirare dalla circolazione soldi guadagnati illegalmente anche se sono stati ” deodorati ” in graduali processi di lavaggi , come si definisce in Tedesco il riciclaggio . Ciclismo O lavaggio fino agli anni 80 inoltrati FU metafora pregnante del gergo giornalistico . Soltanto inizj anni 90 si è trasformato in concetto giuridico . Nel 1990 il gruppo delle nazioni in economia più importanti ( G 7) presentò direttive fatte elaborare da FATFM Financial Action Task Force on Money . Tanti paesi , tra cui la Svizzera , adeguarono POI le proprie leggi . 1990 Codice Penale svizzero fu integrato con un articolo sul ri ciclaggio e sulla insufficiente meticolosità nelle operazioni finanziarie , nel 1998 divenuto una “ Legge Sul Riciclaggio Di Denaro” . Secondo le legislazioni nazionali il ciclismo è perseguibile nel penale in diversa misura nei singoli paesi . Quanto era permesso in Svizzera fino al 1990 , oggi è vietato . Quanto nel 1996 è ancora permesso in Svizzera è già reato negli USA e sarà forse punibile in CH con venture leggi sul ciclismo . Ma alle Seychelles per esempio lo stesso fatto può restare impunito ancora a lungo . Quando nelle seguenti pagine si parla di denaro deodorato , burrarelle , evasione fiscale ecc ciò NON implica affatto nel singolo caso secondo la legislazione vigente in quel Paese SEMPRE un ” comportamento criminoso ” .Ma il fenomeno economico resta lo stesso ovunque . Là dove viene riciclato denaro sporco l’ economia cade in tentazione . A sedurre sono un capitale d’ investimento a buon mercato per l’ industria il commercio e le professioni libere così come onorarj lucrosi per le belle lavanderine branca finanziaria . Oggi interi settori economici , anzi TANZI intere economie nazionali sono minacciate dall’ infiltrarsi della organizzata mala . i deodora , i ri cicla gli spaccia nzomma i ciclisti lo ajutano a accedere a posizioni legali di potere dell’ economia e della società . FMI fondo monetario internazionale ritiene siano stati immessi nel solo 1995 in modi clandestini in complesso nei mercati finanziarj legali 500 miliardi di dollari di denaro sporco benché le misure anti DEODORANTI fossero state rafforzate . La guerra alle droghe è terminata ormai con la sconfitta grazie al proibizionismo e pari destino incombe sulla lotta al riciclaggio di DIVI DINDI . La Svizzera NON HA piazza finanziaria : la Svizzera E’ una finanziaria piazza . Vale più che mai Vespasiano col proverbio e col resto . Le banche svizzere hanno ruolo primario a livello mondiale nel Private Banking amministrazione dei beni di individui ricchi . In Svizzera vengono amministrati depositi ammontanti si presume a 2400 miliardi di Franchi . Si aggiungono fondi di investimento di patrimoniali amministrazioni istituzionali ( pensione casse , fondi di investimento , assicurazioni) . Questi miliardi di continuo vengono spostati qua e là su finanziarj mercati sulle bancarelle a caccia del massimo profitto : mercatini , banchetti . Nasce così volume d’ affari enorme . Esso crea le nicchie necessarie ai RICICLA per fornire al denaro sporco retroterra in parvenza legali . La fiducia dei clienti nel riserbo del banchiere è cuore del Private Banking . Le banche svizzere hanno fama di baluardo della discrezione . In questo Paese i dettagli di un conto bancario sono protetti meglio dei segreti della camera da letto . Gratificante in particolare per i riciclatori di denaro è : l’ evasione fiscale sia considerata perdonabile trasgressione . Definiscono quindi il loro denaro sporco un capitale che vuol evadere e con ciò si procurano presso certe banche e certi amministratori fiduciari una accettata legittimizzazione . Ma il tradizionale vantaggio stanziale della Svizzera nella amministrazione del privato patrimonio è minacciato dalla pressione dei concorrenti , i cosiddetti centri finanziari offshore : isole e mini stati che hanno adeguate le loro leggi alle necessità degli investitori stranieri . La concorrenza rafforza ulteriormente il tradizionale condizionato riflesso alla segretezza di fiduciarj , banche , avvocati , e amministratori patrimoniali . Mania del mistero anzichè trasparenza resta il distintivo delle pubbliche relazioni in questi ambienti . Atteggiamento miope , come dimostra l’ argomento del patrimonio dell’ Olocausto . IL segreto bancario , favorito dalla guerra fredda , di certo impedì per 50 anni approfondite analisi storiche sul ruolo della Svizzera come piazza finanziaria nella così detta seconda mondiale guerra WW II o II GM . Ma la maledizione del nazi oro e del patrimonio dello Olocausto si è rivelata alla fine più forte . Quanto dopo la così detta fine della così detta II GM era stato dissimulato e rimosso , nel 1995 si ri presentò come vergognoso passato non ri elaborato . Vergognoso NON soltanto per le banche ma per l’ intera Svizzera . Nella primavera 1992 un gruppo di quattro magistrati milanesi , dai media chiamati Mani pulite , comincia le inchieste contro la corruzione . Appena 2 anni dopo il corrotto italiano ordine post bellico era crollato . Alcune sentenze di Mani Pulite costituiscono punto partenza delle indagini condotte per questo libro . Ben presto fu chiaro : la Svizzera per decennj era servita da piazza – Offshore del sistema di corruzione italiano definito Tangentopoli . Si consenta il paragone : se l’ analisi di questi temi viene rimossa come quella dell’ accaduto sulla piazza finanziaria Svizzera durante la guerra , ne nascerà il passato non rielaborato di domani . La lotta contro i riciclaggi di denaro in tutto il mondo è considerata compito primario . Grande altrettanto è l’ interesse generale alla pubblicazione di analisi e informazioni sui percorsi dei soldi latrina . Far luce è il motto di questo libro . Si vuole non tanto portare attenzione su singoli casi scandoli quanto render visibili strutture e intrecci finanziari , in cui il flusso del denaro sporco si mescola con quello legale . Fare i nomi di società e persone perciò diventa inevitabile . Conformi a questo approccio sono anche le note numerose a piè di pagina disseminate nel testo . Contengono particolari concreti su diramazioni e punti nodali di invisibili strutture finanziarie . Il libro si basa su ricerche svolte dal 1993 al 1995 insieme con Paolo Fusi in Svizzera Lussemburgo Italia , Liechtenstein , Londonistan e Germania . Successivamente ho continuate le indagini da solo : hanno portato alla pubblicazione di questo volume . Le Swiss Connections di portata mondiale e locale GLOCAL non possono essere descritte sanza INTER nazionale collaborazione . Gratitudine va ai tanti colleghi e colleghe di molti Paesi che hanno supportato il mio lavoro . Sanza di loro questo libro non sarebbe stato possibile [ Zurigo Agosto 1996 - 17 Sett 1996 Introduzione a 2a edizione ] ” Swiss Connection ” fu presentato alla stampa a Zurigo proprio mentre la stampa italiana dava notizia : l’ arresto di Pacini Pacciani Pier Francesco Battaglia , Italo Svizzero nazionalità doppia CHICCHI di Pisa descritto nel capitolo 8 come cassiere di bustarelle del gruppo petroliero statale italiano ENI a Ginevra . Grazie a loquacità negli interrogatorj e ai protocolli o sbobinamenti delle sue conversazioni telefoniche intercettate , comincia nuova serie di rivelazioni su corruzione in Italia . La portata che le confessioni rivestono per la Svizzera non è ancora calcolabile . A Ginevra Chicchi 1996 Settembre era azionista grosso
( non è chiaro se azionista di maggioranza) della BPG Banque de Patrimoines Privès Ginevra : contribuì a fondarla 1987 ancora sotto il vecchio nome Banque Karfinco . L’ aveva usata come cassa per i fondi neri ENI . Arrestato Chicchi Procura Repubblica di La Spezia domandò a Berna assistenza legale . Al centro dell’ interesse italiano era BPG ENI . In seguito a ciò in Svizzera cominciò un singolare giuoco al de pistaggio . Comunicato stampa 24 settembre 1996 la BPG , erede della Karfinco , smentì gli annunci dei media italiani , di aver subiti controlli e perquisizioni . Con forza sostenne : i suoi organi dirigenti NULLA avevano a che fare con gli avvenimenti in Italia . Pochi giorni dopo la BPG parlò della visita del federal procuratore Carla Del Ponte , MENTRE lei PROPRIO a sua volta dispose il BLOCCO della informazione . Segreto istruttorio o silenzio stampa ? Non sassi ancora . Secondo notizie di stampa Italiana , Carla Bruni Del Ponte avrebbe incontrati a Lugano fine Settembre due giudici istruttori di La Spezia . 5 ottobre 1996 Carla Del Ponte avrebbe visto niente popò di menocchè Franco Bernabè , ENI Presidente . Berna BEEE avrebbe chiesto di prendere misure contro BPG . Tutte queste notizie di stampa Italiana non furono confermate dalla Procura federale . Già il 4 ottobre Erwin Heri Hera si è dimesso dal CdA BPG . L’ esperto finanziario Hera Mata Hari Heri è direttore generale della assicurazione Winterthur . Mata Hari Hera Heri era stato portato nel CdA dal presidente BPG , Schaefer Richard , per elaborare una nuova strategia di investimento per la banca . Secondo stesse dichiarazioni di Heri Mata Hera , egli si dimise perchè questo compito era stato espletato . E : le sue dimissioni neeente avrebbero avuto che fare con l’ arresto di Chicchi Battaglia . Mentre la Procuratrice Federale manteneva sulla informazione ferrei blocchi , fine Ottobre 96 si apprendeva dalla stampa I TAL YAna : un giudice istruttore di La Spezia aveva incontrata di nuovo Del Ponte a Lugano . Si trattava di documenti da Carla sequestrati fine Settembre presso la BPG ; la consegna all’ Italia sarebbe tuttavia stata bloccata da un ricorso della banca . La confusione creata a arte sui reali fatti alla BPG evidenziano di nuovo gravi carenze della politica di informazione della Procura Federale Svizzera . Pure intorno al libro gli eventi precipitarono già dopo il primo giorno di vendita . La GINEVRA ILEX Trust Services ottenne presso Ginevra Tribunale VETO provvisorio cautelativo su Swiss Connection . Stessa richiesta da Ilex insieme con altri 5 querelanti non aveva avuto successo un’ ora prima a Zurigo . Due settimane dopo Ginevra Tribunale sospese il divieto , obbligò i querelanti a indennizzo processuale e rinviò a Zurigo l’ azione giudiziaria . Nell’ ambito di trattative concordatarie al tribunale distrettuale di Zurigo si ebbe in seguito una ri elaborazione del capitolo 4 : tiene conto delle obiezioni del giudice . In un giudizio sommario questo aveva rimproverato al testo di ingiustamente accostare la ILEX e querelanti altri all’ ambito del ciclismo e di fare , in alcuni passi , personali offese verso querelanti singoli . Un nuovo titolo del capitolo , le modifiche del testo e elaborazione redazionale dei passi criticati tennero ben conto di questo . Rispetto alla prima edizione è stato eliminato il passaggio su Boutiques catena Trois Pommes della Signora Trudie Goetz . In base a non esatta indicazione contenuta in opera di consultazione , il passo sopra citato del testo poneva Triade Trois Pommes nell’ ambito del gruppo internazionale Offshore Tre POMI TRE MELE TRE PONTI DEL PONTE TRE MONTE otti . TRIBORDER areas . Alla luce di informazioni giunte dopo l’ uscita del libro risulterebbe : La connection SUPPOSTA non è MAI esistita . La superstizione è culmine della ignoranza figlia della premeditata disinformatsija . Culminare far uso di supposte esplosive . Connection supposta . Per un errore tecnico spiacevole nella prima edizione si è fatto il nome alle pagine 313 e 321 di una ditta Indaco AG , in realtà NON implicata in alcun modo negli avvenimenti descritti . IL chiarimento CULMINA in un caso di quasi omonimia . I passi in questione si riferiscono alla ditta Inadco AG [ Zurigo novembre 1996 ] . ( 1 ) Materiale da Medellin : Tutto prese avvio per caso 9 novembre 1988 . Nel corso di un controllo di routine sull’ autostrada Miami – New York la polizia stradale scoprì un carico di cocaina nell’ auto di Giuseppe Cuffaro . Arrestato , Cuffaro dopo alcuni mesi di prigione cominciò a collaborare con l’ FBI . In qualità di teste principale pentito poteva contare su un verdetto più mite . Di nascita Siciliano, Cuffaro era emigrato a New York nel 1970 e lì si era legato alla leggendaria famiglia Gambino . 1983 si spostò a Miami , dove prese a collaborare con John Galatolo altro emigrante siciliano e con la sua Fan Scirocco Company . Galatolo riceveva grandi quantità di cocaina dal Sudamerica . La im MAGA zzinava provvisoriamente dividendola in porzioni presso la Scirocco . Anche Galatolo era un mafioso . NON alla famiglia Gambino di New York come Cuffaro MA apparteneva alla famiglia Galatolo di Palermo. I Galatolo operavano in alleanza strategica col clan dei Madonia : negli anni Settanta si erano imbarcati per primi nel commercio internazionale di cocaina .
( 1 ) Negli anni seguenti Galatolo e Cuffaro organizzarono FLORIDI flussi di cocaina tra Florida e New York . Cuffaro confessò anche di avere collaborato a una fornitura di cocaina dalla Colombia diretta a Palermo . L ‘ FBI informò di questa confessione i colleghi a Roma e 20 gennajo 1990 investigatori italiani poterono interrogare nella sua cella Cuffaro tanto ben disposto a cantare .
( 2 ) I Poliziotti Italiani non si pentirono del viaggio bignè con Angostura AGCCC Excelsa IL connazionale emigrato USA rivelò dettagli : commerci 600 kg di cocaina della mafia siciliana col cartello di Medellin . La procura della repubblica di Palermo iniziò quindi una istruttoria internazionale : nome in codice Big John : due anni dopo avrebbe regalato alla Svizzera lo scandolo Fimo . Fornitore ai Madonia era il cartello delle droghe di Medellin , rappresentato da Waldino Aponte Romero e Angel Leon Sanchez . Galatolo coi due Colombiani aveva trattato nell’ Ottobre 1987 a Aruba , isola delle Antille , per il padrino Madonia , prezzo 21mila dollari al Kg ( in tutto circa 12 milioni di dollari ) e le esatte modalità di consegna . La merce andava portata a Castellammare del Golfo fra Palermo e Trapani con la nave Big John al comando di Allen Nox Cileno detto Brito , e lì trasbordata su un peschereccio Siciliano . Cuffaro portò a Palermo ai Madonia le coordinate esatte del luogo di consegna , le frequenze radio e una foto della Big John . IL trasporto andò liscio come olio . 9 Gennajo 1988 davanti a Castellammare del Golfo 565 Kg di cocaina poterono essere trasbordati dalla Big John al peschereccio già in attesa . Alcuni giorni dopo Cuffaro Aponte Romero e Leon Sanchez si incontrarono a Roma . I due Colombiani erano nervosi perchè la rimessa delle prime rate per la cocaina fornita era in ritardo e insistettero per un rapido pagamento . Per tramite indicarono Giuseppe , al quale il denaro doveva essere consegnato col NICKNAME ” Garzon ” . Come Aponte Romero osservò , Giuseppe godeva della fiducia illimitata del suo JEFE , il dott . Garzòn di Medellin , per cui già da molti anni aveva organizzate transazioni finanziarie internazionali ( 4) . Cuffaro e Galatolo rintracciano a Milan Giuseppe e gli pagano il prezzo di acquisto della cocaina in banconote Italiane ( 5) . Cuffaro pentito non ricordava l’ esatto indirizzo di Giuseppe nella confessione . Aveva soltanto in mente : l’ ufficio vicino al Duomo di Milan era decorato con numerose fotografie di cavalli da corsa . Milan NO cominciò subito la ricerca febbrile di Giuseppe riciclatore . IL sospetto cadde tra l’ altro su Giuseppe Lottusi , finanziario agente ufficio appo il Duomo Piazza S . Maria Beltrade 1 . Lottusi era consigliere unico amministrazione di due società : GL Scuderia Gielle e Finanziaria Interpart ; IL 4 Giugno funzionarj di Polizia Italiana mostrano a Cuffaro nella sua cella in America foto anche di Giuseppe Lottusi . Riconosce subito QUEL Giuseppe . Decisiva per le indagini fu l’ identificazione di Giuseppe Lottusi si dirà poi nella sentenza ( 6) . Milano Criminalpol diretta da Gianni De Gennaro servizio centrale operativo SCO lo sottopose a controllo dei telefoni e sorveglianza permanente . Dopo oltre un anno fu finfine arrestato mentre lasciava la sua abitazione il 15 ottobre 1991 mattino . Era diretto a Linate aeroporto e aveva un biglietto aereo per Zurigo . La Polizia perquisì abitazione e ufficio in S. Maria Beltrade e intanto sequestrò grandi quantità di materiale del ciclista Giuseppe . Da sorveglianza di Lottusi emerse : almeno una volta la settimana a Chiasso in Corso S . Gottardo 89 Lottusi visitava Società Finanziaria Fimo SA nei cui uffici aveva scrivania sua con linea telefonica sua( 7) . ” Di quando in quando portava alla Fimo contanti o carte valori ” ( 8) . Secondo Enzo Coltamai FIMO vice direttore , Lottusi portava sia denaro dall’ Italia ai Lottusi all‘ estero ; sia denaro da Chiasso in Italia , in media da 5 a 6 miliardi di lire l’ anno per lo più in tranche da 500 milioni ( 9) . Oltre che nel traffico di denaro contante Lottusi inserì Fimo anche nel sistema ingegnoso pagamenti per accreditamenti o assegni oltre confine . Inoltre egli stesso o società e prestanome suoi gestivano tutta una serie di conti mediante i quali egli pagava denaro in Svizzera , non appena i suoi clienti gli avevan data in Italia somma corrispondente in contanti . La consegna veniva fatta per lo più al suo factotum Bruno Verri a Pasticceria Excelsa Milan Piazza De Angeli . [ NOTA Molca : Dalla pasticceria poi scomparsa Verri scacciava i loquaci Ebrei ficcanaso . Spesso domandavano perchè la cioccolata avesse sapori piuttosto strani . I clienti Ebrei allievi della Scuola di via Sally Mayer ] . Sistema Compensazione : funzionava anche in senso opposto . Sui conti in Ticino di Lottusi versamenti pagamenti in contanti a Milan naturalmente commissione detratta . Tra Giugno 1988 e Novembre 1989 le forniture di denaro si sarebbero raddoppiate fino a miliardi Lire oltre 10 . Lottusi avrebbe informato Verri in anticipo di volta in volta dell’ arrivo di posta da Mi . Le banconote italiane da 50.000 e 100.000 lire in confezioni di plastica sarebbero state messe su indicazione di Lottusi in sacchi Poste Telegrafi Ticinesi spedite come raccomandate assicurate a Ginevra TDB Trade Development Bank . Beneficiario Oficina de Cambio Internacional , nome nick Garzòn ( 10) . Per il conto aveva delega Giancarlo Formichi Moglia . Tra 16 Giugno 1988 e Febbrajo 1990 in totale arrivarono alla TDB ( 11) spedizioni assicurate per un totale di £irette 10 miliardi e 275 milioni per Ref . Garzòn . Tale affare era considerato allora alla Fimo faccenda del principale . IL superiore di Coltamai vice direttore ( vice presidente FIMO ) Lorenzo Aloisio , conoscente di Lottusi da tanti anni , aveva approvata la transazione . Dopo che Lottusi gli aveva chiesto se fosse in grado di versare 10 miliardi su un conto della TDB , Aloisio aveva risposto : la cosa è fattibile . Invii a Ginevra fino a miliardi 300 sarebbero stati girati in forma di bonifico ; ogni importo maggiore sarebbe stato spedito contante come assicurata ( 12) . IL controllo al telefono di Lottusi aveva rilevati colloqui frequenti in particolare con Giancarlo Formichi Moglia titolare del conto Oficina de Cambio Internacional presso TDB Ginevra . Nel 1970 emigrato negli USA , Formichi Moglia era gestore d’ affari della ditta R.C.G. Entreprises in South Hill Street 550 Los Angeles CALIFFA FORNIA . Stesso indirizzo erano domiciliate altre due ditte : Oficina de Cambio , e la Internacional Oficina de cambio . Le 3 ditte di Formichi Fornica Firmigoni Moglia usavano mesmo numero al registro di commercio Californiano ( P53728870 ) e gli stessi conti presso California Security Pacific Bank of Los Angeles 13). Come società madre di Oficina de Cambio e di Oficina de Cambio Internacional firmava una società Venezuelana con sede a Caracas ( 14 ) . Come procuratori firmavano Formichi Moglia e la sua segretaria Rose Kirby . 15) Le tre società di Formichi Moglia a Los Angeles erano sorvegliate nell’ ambito dell’ azione anti – droghe Polar – Cap dell’ FBI e furono finfine smascherate quale veicolo di riciclaggio di denaro per il cartello di Medellin . Giancarlo Formichi Moglia e la sua segretaria Rose Kirby dalla fine del 1987 alla fine del 1988 avevano trasferiti da Los Diablos Los Angeles a Venezuela circa 40 milioni di dollari derivati da traffici droga 16) . Dopo l’ arresto di Lottusi , Formichi e Kirby andarono in Australia , dove entrambi furono finfine arrestati il 13 ottobre 1992 e estradati in Italia 17) . Quasi due anni dopo l’ arresto Lottusi fu processato a Palermo nel 1993 ( con 15 coimputati in parte fuggiaschi ) . Condannato a 20 anni di prigione . Giorgio Sanseverino suo avvocato fece appello contro la sentenza . Lottusi sarebbe stato NON un mafioso MA semplice pedalatore della mafia precettato da Formichi Moglia . La giudiziaria istanza subito superiore si conformò a questa argomentazione e lo condannò per ciclismo a una pena ridotta : 12 anni (18) . A varj anni per ciclismo fine 1994 furono condannati a Palermo anche Formichi Moglia e la segretaria Kirby . Significativo : la loro difesa aveva sostenuta una versione dei fatti opposta esattamente a quella di Lottusi , e cioè : erano solo esecutori inconsapevoli delle disposizioni di un Giuseppe Lottusi pienamente informato . Per i Giudici di Palermo era provato : Klan Madonia in contanti pagava al riciclatore Giuseppe Lottusi il prezzo della cocaina fornita dal cartello di Medellìn . Lottusi versava i soldi via Fimo sul conto di Moglia Giancarlo Formichi , prestanome di Medellìn , presso Trade Development Bank di Ginevra (19) . Abbiamo con ciò un tipico riciclaggio di denaro in più stadj attraverso due istituti finanziari svizzeri : Chiasso Fimo e TDB Trade Development Bank Ginevra , usate come stazioni di ciclismo , sono considerate in maniera più analitica nei due capitoli seguenti (1) . Madonia Francesco era il capo della famiglia Resuttana . Dalla fine degli anni 1970 fino al suo arresto in seguito all’ affare Big John fece parte della commissione cosiddetta interprovinciale organo supremo mafioso in Sicilia LA CUPOLA . I Madonia erano alleati al Klan dei Corleonesi , il cui capo Totò Rijna era uscito vincitore dalle sanguinose lotte siciliane inizio anni 1980 . Dicembre 1989 fu arrestato a Palermo .
( Cfr. Falcone , Giovanni : Cosa Nostra Parigi 1991 ) ( 2) Tribunale Civile e Penale di Palermo : Sentenza contro Aponte Romero , Waldino
( Sentenza anno 1993 /N:248 bis/ 93 Sent./B163 /91 Reg.Gen./( +131/92 Reg.Gen. ) /N.6981/90 P.M. ), 24. 3. 93, p 9 . Questo verdetto viene qui di seguito citato come TCPP (+14) .
3) Aruba isola caribica si trova davanti alla costa del Venezuela . Diversamente dall’ isola sorella Curaçao che vuole restare con l’ Olanda , nel 1986 Aruba ha votato per la piena indipendenza dalla ex potenza coloniale a cominciare dal primo Gennajo 1996 . Aruba come Curaçao gestisce importante finanziaria piazza offshore . Numerosi resoconti documentano il massiccio infiltrarsi a Aruba di organizzazioni criminali , soprattutto dalla Colombia e dall’ Italia .
4) John Galatolo fu arrestato nel Febbrajo 1990 grazie alla confessione di Giuseppe Cuffaro
5) TCPP (+14), p.12 6) TCPP (+14), p.102 7 ) TCPP ( + 14 ) , p 104
8) Criminalpol Milano : Rapporto 9009001, s.d. , pp.14 segg .
9) Interrogato da Sostituti Procuratori della Repubblica Italiana a Lugano il 17 dicembre 1991 Coltamai Enzo ha confermato : Lottusi da ben oltre dieci anni intratteneva buoni rapporti con la Fimo e aveva posto di lavoro con telefono suo . Era stato presentato dal suo predecessore Ernesto Bongiovanni che aveva lavorato con Fimo già dai primi anni 1960. IL 5 marzo 1992 Coltamai fu messo a confronto in una prigione milanese con Lottusi , che confermò per intero le sue dichiarazioni ; un giorno prima Lottusi aveva confermate anche le dichiarazioni di Cuffaro .
10) TCPP (+14), p.104 segg . 11) TCPP (+14), p.109 12) TCPP (+14), p.109 13) TCPP (+14), p.26
14) Nel loro consiglio di amministrazione erano presenti Nelson Manuel Garcìa Ramirez e Alvaro Velez Trilloz .
15) TCPP (+14),p.109 16) TCPP (+14), p.36 17) Lottusi telefonava spesso anche a Perugia al fiduciario in pensione Ernesto Bongiovanni . Era stato lui a insegnargli il mestiere di consulente finanziario , a introdurlo alla Fimo e a lasciargli dopo il suo pensionamento la clientela abituale (TCPP [+14] p.103) .
Altri frequenti partner delle conversazioni di Lottusi erano Savino Porcelluzzi , Palombini Andrea e i due lussemburghesi Emile Vogt e Marc Neuen . Neuen lavorava per la Filiale des Crèdit Industriel d’ Alsace et Lorraine Lussemburgo . Vogt faceva parte del consiglio di amministrazione della Compagnie Financière de Gestion e della Banque de Luxembourg . La Compagnie Financière de Gestion era già finita sui giornali un anno prima in relazione alla cosiddetta Duomo Connection . Accusato di traffico di droga Gaetano Nobile aveva parcheggiato lì il suo denaro . Nel corso della istruttoria contro Lottusi emerse marginalmente anche il nome della filiale di Henry Ansbacher & C.ic. a St. Peter Port ( Guersney ) . IL suo agente di collegamento Roberto Pizzuti a St.Peter Port era titolare di numerosi conti presso la locale filiale della Ansbacher Henry & Cic . ( Eco di Locarno 10. 11. 91 ) . Secondo l’ Eco , Pizutti partner di Lottusi , faceva parte anche del Plaiderie Trust , St. Peter Port ( Guersney ) . Oltre a avere collegamenti a Guersney , Lottusi aveva fondate 9 società anche in Inghilterra : precisamente Varvelta Ltd., Vecta Glass Company , Gateway Consultant Co , Rexfinch , Maytime Development , Landama , Riteridge , Trindust , Nordstern . 18 ) Contro la sentenza si appellò la Procura della Repubblica . In base alle dichiarazioni del pentito Cuffàro la accusa ritiene che Lottusi sia un mafioso . (TCPP [+14], p.114 e sgg ) 19) . Un’ ulteriore base d’ appoggio di Lottusi in Ticino era la Kreditanstalt Svizzera di Lugano che in un comunicato stampa del 31 ottobre 1991 escluse ogni coinvolgimento negli affari di Lottusi e ribadì la sua disponibilità a piena collaborazione con la Giustizia . La filiale di Lugano del grande mediatore di borsa statunitense Merril Lynch , che era stata pure messa in relazione con Lottusi , aveva fatto sapere il 18 ottobre attraverso l’ Avv. Pier Felice Barchi , di aver agito sempre secondo l’ uso comune in ambito finanziario . Nello studio legale di Barchi , Carla Del Ponte aveva fatti quasi 20 anni prima i suoi primi passi come avvocatessa . Anche Lugano filiale della ILEX Trust Services ( Ginevra ) fu citata come interlocutrice di Lottusi sulla base di un comunicato di Polizia Italiano sull’ Eco di Locarno (10. 11. 91) . Già il 18 ottobre 1991 il procuratore di stato Carla Del Ponte attestò alla Kreditanstalt ( Lugano ) , a Merrill Lynch ( Lugano ) e alla Ilex Trust Services ( Lugano ) : si poteva escludere ogni coinvolgimento di quadri direttivi e consiglieri di amministrazione .
2 Fimo ovvero La buona fede La Finanziaria Mobiliaria SA in breve Fimo era stata fondata 21 Marzo 1956 dal Notajo Ercole Doninelli a Chiasso . IL capitale di fondazione ammontava a 100mila FCH suddiviso in mille azioni , sottoscritte da due Ticinesi e cinque Italiani tra cui Aloisio Carlo Vincenzo di Torino( 1 ) . Gli affari poi debbono essere andati bene . Nel 1963 il capitale azionario si era decuplicato raggiungendo milione di Franchi . Le 9000 nuove azioni furono sottoscritte da due dirigenti della filiale Chiasso SBG Schweizerische Bankgesellschaft : Edgardo Botta e Gian Franco Keller . Con ciò SBG ( Chiasso ) controllava il 90 percento delle azioni Fimo . Nello stesso tempo due dei Ticinesi del CdA fino allora in carica ( 2 ) si dimisero e cedettero le loro quote di capitale in modo fiduciario a Ercole Doninelli , che entrò nel CdA . Altro nuovo arrivo in questo comitato fu Lorenzo Aloisio ( 3 ) figlio dell’ azionista di fondazione torinese Vincenzo Aloisio , e abitante a Besazio . Negli anni ’60 la Fimo continuò a espandersi forte e nell’ Aprile 1972 salì da uno a tre milioni di CHF , sottoscritto di nuovo interamente dalla SBG ( Chiasso ) . Nuovo presidente divenne il Notajo Ercole Doninelli , nuovo vicepresidente Lorenzo Aloisio . Dicembre 1976 la SBG negoziò per il partner Aloisio
l’ acquisto della piccola banca zurighese Roulston ( 4) . Aloisio mutò il nome dell’ istituto in Banca Albis , raddoppiò il capitale a due milioni e prese in affitto uffici più grandi vicino alla Zuercher Bahnhofstrasse in Gerbergasse 6 . In seguito la nuova acquisizione di Aloisio servì alla società finanziaria Fimo per presentarsi come banca col nome Albis sanza possedere licenza dalla commissione bancaria . FIMO e i suoi clienti erano allora in assoluto i clienti più importanti della banca Albis ( 5) . Nella seconda metà degli anni 1970 , mentre Ticino piazza finanziaria era sconvolta dallo scandolo della filiale di Chiasso Kreditanstalt e dallo scandolo ancora NON descritto di Weisskredit , la discreta Triade di successo SBG – Aloisio – Doninelli passava del tutto NON osservata . Triade TONG incassava con la Fimo lauti guadagni nel mondo degli affari finanziarj italo – svizzero . Nel 1982 una operazione non ortodossa di scambio sistemò la posizione contraria alla legge bancaria della società gemella Fimo – Banca Albis . Triade TONG Fimo sottoscrisse aumento di capitale di tre milioni della Albis e sta banca pagò con apporti di beni in natura . Come nel trasferimento della attività di tipo bancario della Fimo alla banca Albis . In concreto accadde questo : Banca Albis aprì nei locali della Fimo in Corso San Gottardo 89 a Chiasso una filiale , che assorbì sia 27 dei 30 posti di lavoro della Fimo , sia attivi e passivi della Fimo per 30 milioni di franchi dei quali 10 milioni in oro . Da allora la filiale di Chiasso della banca Albis e la Fimo lavorarono negli stessi uffici Corso San Gottardo 89 . Grazie all’ abile operazione si erano adeguati alla legislazione bancaria sanza dover veramente mutare qualcosa nell’ andamento degli affari . Da un punto di vista economico , Fimo e Banca Albis rimasero monozigotici gemelli . Vale a dire : la società finanziaria Fimo SIM non sottoposta alla legislazione bancaria aveva una porticina aperta su una banca . Che questo Strata GEMMA degno di Zecca AZZECCA Garbugli non fosse in contraddizione con gli standard dell’ etica degli affari della SBG , è significativo ( 6) . Già un anno dopo 1983 Aprile FIMO aumentò il suo capitale da tre a sei milioni , sottoscritto per metà rispettivamente da Ercole Doninelli , mediante la sua Stefany Financing company SA ( Chiasso ) e da Lorenzo Aloisio . Con ciò erano cambiate anche per la prima volta dal 1963 le quote partecipazione al gruppo Fimo – banca Albis : la SBG
( Chiasso ) controllava ora anzi Tanzi chè il 90 percento , ancora circa la metà delle azioni Fimo mentre Doninelli e Aloisio ne avevano circa un quarto . Gennajo 1986 la SBG Chiasso ridusse sua parte cipazione alla Fimo a circa il 45 % . Vendè appena il 5 percento alla Itoko Holding SA , che ( attraverso la GiBi Fiduciaria SA) era in mano a Guido Brioschi , Luisa Gianella Brioschi e Giancarlo Tramezzani ( 7) . Misteriose dimissioni in massa : Primavera 1988 dimissioni in massa dal CdA della Banca Albis gemella della Fimo . Febbrajo e Marzo 1988 Roberto Feller ( 8) Andrè W. Cornu ( 9) annunciano il loro ritiro solo poche settimane prima della assemblea generale a Zurigo . Durante questa assemblea diede le dimissioni anche il presidente della banca e avvocato Giordano Borradori di Lugano . Nell’ organo supremo della banca Albis solo restò l’ avvocato Fernando Rizzoli , collega d’ ufficio del famoso avvocato e consigliere nazionale della CVP , Gianfranco Cotti ( 10) . i 3 dimissionarj furono sostituiti alla Banca Albis da Rudolf Hegetschweiler avvocato zurighese in qualità di nuovo presidente e da Geneviève Aubry consigliera nazionale liberale originaria del Giura Bernese . Priva di esperienza nel campo delle operazioni bancarie la Aubry aveva un ruolo di facciata , come si deduce dal fatto : era l’ unica consigliera d’ amministrazione non facente parte del comitato . Anche alla Fimo dopo il terremoto presso la figlia Banca Albis si ebbe nel giugno 1988 un rimpasto . Un’ assemblea generale straordinaria elesse nuovo presidente Fimo COTTI Gianfranco (11) . Divenne nuovo membro del CdA Demetrio Ferrari , collega di Cotti e ex GranConsigliere CVP . Nel mondo politico Ferrari e Cotti erano considerati eminenze grigie della CVP ticinese . . . ( 1) . Gli altri azionisti erano : Germano Sprela ( Milan ) , Fortunato Milanesi ( S Margherita Ligure ) , Emilio Bianchi ( Vacallo ,
TI ) , Luigi Veronelli ( Morbio Inferiore, TI ) , Italo Bevilacqua ( Como ) , Ennio Saskia ( Genova ) . ( 2) Emilio Bianchi e Luigi Veronelli ( 3) . Nel 1981 Aloisio , sua moglie Ines e i due figli ottennero la cittadinanza a Besazio ( 4) . Questa banca era stata fondata alla fine degli anni 1940 e si chiamava in origine Bank Haerry AG . Cambiò nome dopo che nel 1973 era stata acquistata dalla Roulston & Company Inc . ( Cleveland , USA) . 5) Lettera della Fimo del 6 aprile 1982 al Registro di Commercio zurighese
6) Anni più tardi la differenza tra banca e non – banca diventò importante per il consigliere federale Otto Stich . Consigliere nazionale ticinese della FDP Sergio Salvioni domandò Ottobre 1995 perchè Bancaria Commissione non fosse intervenuta a proposito delle burrarelle della Fininvest di Berlusconi
passate attraverso la Fimo , Stich disse : era compito della Giustizia ticinese , & inoltre FIMO NON era una banca ( Neue Zuercher Zeitung 6. 10. 95 ) .

7) Luisa Gianella Brioschi e Guido Brioschi lavorano a Lugano : stesso studio con Daniele M. Timbal , ex marito della mente peronista raffinatissima Carla Del Ponte .

CAPITOLO 2 MISTERIOSE DIMISSIONI IN MASSA
Nella primavera 1988 si ebbero dimissioni in massa dal CdA della Banca Albis , gemella della Fimo . Febbrajo e Marzo 1988 Roberto Feller (8)
e Andrè W. Cornu (9) annunciano il loro ritiro soltanto poche settimane prima della assemblea generale a Zurigo . Durante questa assemblea dà le dimissioni anche il presidente della banca Avv. Giordano Borradori di Lugano . Nell’ organo supremo della banca Albis restò soltanto Avv. Fernando Rizzoli , collega d’ ufficio del famoso avvocato e consigliere nazionale della CVP, Gianfranco Cotti (10) . I tre dimissionarj furono sostituiti alla Banca Albis da Avv. Rudolf Hegetschweiler di Zurigo in qualità di nuovo presidente e dalla allora consigliera nazionale liberale Geneviève Aubry , originaria del Giura Bernese . La Aubry , priva d’ esperienza nel campo delle operazioni bancarie , aveva un ruolo di facciata , come si deduce dal fatto : era l’ unica consigliera d’ amministrazione a non far parte del comitato . Anche alla Fimo dopo il terremoto presso la affiliata Banca Albis si ebbe nel giugno 1988 un rimpasto . Una assemblea generale straordinaria elesse nuovo presidente Fimo Gianfranco Cotti (11) . Divenne nuovo membro del CdA consiglio Demetrio Ferrari , collega di Cotti e ex Gran Consigliere della CVP. Nel mondo politico Ferrari e Cotti erano considerati eminenze grigie della CVP Ticino . IL motivo dei cambiamenti precipitosi nei consigli amministrazione del gruppo Fimo / Banca Albis non è noto . Si tratti o no di un caso : poco prima delle dimissioni Giuseppe Lottusi fine 1987 aveva chiesto per stessa sua ammissione a Lorenzo Aloisio , se il gruppo Fimo / Banca Albis poteva trasferire circa dieci miliardi di lire in contanti alla Trade Development Bank ( Ginevra ) (12) . Di fatto il gruppo Fimo / Banca Albis fu rafforzato dal rimpasto . I due politici conosciuti a livello nazionale , Geneviève Aubry e Gianfranco Cotti gli procurarono rispettabilità . Sia Cotti , uomo del CVP , sia la liberale Aubry appartenevano ala destra dei loro partiti . Entrambi comparvero Agosto 1988 nell’ elenco degli oratori del WACL Congresso ‘’ anti comunista ‘’ (13) . IL 22 novembre 1988 entrò infine nel Cda della Fimo Valentino FOTI amico di gioventù di Lorenzo Aloisio . Già nel 1971 i due avevano comprata in Friuli ( Pordenone San Vito ) la vetreria Sirix . (14) ” Lorenzo credeva allo sviluppo industrial settore nella Fimo “, disse Foti ogni volta che avevo bisogno di denaro per la Sirix era pronto a condivider sempre il rischio con me (15) . Grazie alle injezioni di capitale della Fimo , Foti fu in grado di trasformare la Sirix in un gruppo di 5 vetrerie con circa 600 dipendenti , volume di affari annuo di oltre 100 miliardi di lire (16) . Contemporaneamente il suo amico Aloisio fece una brillante carriera in Svizzera . Nel 1988 la Fimo , sotto l’ influsso di Foti , che poi entrò nel CdA , acquistò quota minoritaria della SA Financière Patience Beaujonc (PB Finance) di Anversa o Antwerpen , investimento di cui più tardi la Fimo dovette pentirsi (17) . Ma i sogni di Aloisio e Foti di figurare nella prima classe delle vetrerie europee NON si realizzarono . Aloisio morì inizio 1990 e Foti in caso di problemi finanziari non potè più contare sull’ ajuto della Fimo . Diversamente dal suo amico Lorenzo ” il resto della sua famiglia era più interessato alla finanza ( che all’ industria vetraria ) . Perciò si giunse più tardi a una rottura “(18) .
Gli affari andarono sempre peggio e la Fimo si ritirò dalla PB Finance Belga .
ORO E GIOJELLI Prospera invece il commercio d’ oro e giojelli . 4 aprile 1991 Fimo fondò la Società per il Commercio di giojelli Fimo Gem Stone capitale di 300 mila FCH Franchi : Chiasso domicilio Corso San Gottardo 89 . Presidente divenne Luisa Gianella Brioschi della Itoko , azionista di minoranza Fimo . IL CdA fu composto da Emilio Aloisio di Torino , parente di Lorenzo Aloisio , e da Luigi Tamburini , a lungo direttore della Fimo ticinese e poi tardi consigliere amministrazione della Fimo . Direttore della ditta per il commercio di gioielli Fimo Gem Stone divenne Saverio Repetto (19) di Torino . Dopo l’ arresto di Lottusi Ottobre 1991 la Fimo Gem Stone cambiò nome : Financial Gems Invest SA FINGEMS . Dicembre 1991 Fimo fa joint venture con la Società Vietnam Oro , Argento e Pietre preziose ( Hanoi ) capitale un milione di dollari , versato per metà dal partner Vietnamita e per metà da quello Svizzero . Per Fimo fa parte del CdA Giovanni Cararra ; per la Società Vietnam Oro , Argento e Pietre preziose Le Thanh – Lung (20)
SOCIETA’ A RESPONSABILITA’ LIMITATA Quando il riciclatore Giuseppe Lottusi fu arrestato a Milano il 15 ottobre 1991 , il CDA della Fimo si presentava così : oltre al presidente Gianfranco Cotti e al vice Emilio Aloisio di Torino ne facevano parte anche Elio Fiscalini (21) Demetrio Ferrari , Lucia Galliano Aloisio e Valentino Foti . La direzione della Fimo era composta da Pier Giorgio Aloisio e Luigi Tamburini , vicedirettore era Enzo Coltamai . (22) Nel CdA della Banca Albis alla Fimo affiliata c’ era , in qualità di presidente Hegetschweiler Rudolf di Zurigo . Membri erano Geneviève Aubry , Bernhard Burkhard e Fernando Rizzoli . Direttori erano Fabrizio Donati e Pier Luigi Gallo . (23) IL nome Fimo compare per la prima volta nei media svizzeri il 16 ottobre 1991 sul ticinese Dovere , dopo che la stampa italiana il giorno prima aveva segnalato l’ arresto di Lottusi sanza ancor nominare la Fimo . IL nome della Fimo e del suo presidente Gianfranco Cotti apparvero sia in Dovere sia su Repubblica solo 17 ottobre . IL giorno stesso sia la direzione Fimo sia Cotti fanno pervenire ai media dichiarazioni pubblicate il 18 ottobre . La direzione FIMO dichiara di aver agito sempre nel rispetto degli obblighi di scrupolosità , usuali nel settore , e naturalmente di essere pronta a ogni collaborazione con le autorità . Non c’ era – aggiunge – alcuna inchiesta pendente nei confronti di impiegati o organi della Fimo (24) . Cotti da parte sua dichiara : “ Come presidente della Fimo non avevo constatato alcun atto della società contrario alla legge vigente nè avevo mai avuti contatti diretti o indiretti con le persone sospettate “ (25) .
A COTTI IMMEDIATO CERTIFICATO PERSIL *
Lo stesso giorno della dichiarazione stampa di Cotti si fece sentire a sua volta , con un comunicato stampa , Carla del Ponte , allora ancora in carica come procuratore di stato del Ticino . Carla Del Ponte comunicò : nel caso Lottusi era stato aperto procedimento penale contro ignoti , per il sospetto di ripetuto e grave riciclaggio di denaro e per eventuale violazione del dovere di meticolosità negli affari finanziari . Già nella fase successiva Carla del Ponte contestava categoricamente corresponsabilità del CdA e della direzione della Fimo ; la possibile implicazione di impiegati non venne invece esclusa fin da principio . Dichiarazione cotale di un procuratore di stato – annuncia una inchiesta penale e nello stesso momento categoricamente scagiona i potenziali responsabili – non si conosceva prima negli annali della giustizia penale Svizzera . Del Ponte Carla poi non ha saputo mai spiegare donde traesse allora giustificazione per l’ istantaneo Persil certificato , ma la cosa non ha nuociuto in alcun modo alla sua carriera successiva . Al contrario . Giuseppe Sergi , consigliere cantonale del Partito Socialista Svizzero , definisce più tardi discutibile il comportamento di Carla in questa faccenda , e chiede inchieste amministrative verso Del Ponte Procuratore . Sergi biasima duramente Governo Ticinese : “ Di proposito avrebbe voluto gettare discredito su Carla Del Ponte ‘‘ (26) . Se l’ affare Fimo / Cotti riesce , nonostante il certificato Persil di Carla’ Del Ponte , a trasformarsi da locale avvenimento Ticinese in tema dei media nazionali , ciò avviene grazie alla TV Svizzera .“ 10 minuti alle 10 “ programma TV di informazione e intrattenimento allora nuovo cerca storie piccanti per aumentare ODIENS : AUDIENCE , percentuali di ascolto , SHARE . Questo condizionamento è più forte del lavorio di lobby da parte di Cotti per far passare sotto silenzio la cosa .
IL redattore capo di ” 10 minuti alle 10 ” Jürg Wildenberger manda a Palermo Klaus Vieli giornalista a Procuratore Res Publicae : subito Schiacchitano illustra l’ importante ruolo della Fimo come tappa nelle transazioni di Lottusi per la mafia e il cartello di Medellìn . Nella trasmissione TV del 15 novembre 1991 pure si accenna come di dovere al fatto : consigliere nazionale CVP Cotti presiede la Commissione del Parlamento Federale preposta a stabilire le norme penali nel caso di infrazioni ai paragrafi di legge su riciclaggio ; mentre Lottusi – mesmo periodo – porta a Fimo , presieduta dallo stesso Cotti , i soldi da narcotraffico in sacchi di plastica . Cotti si oppone con successo alle mozioni di minoranza socialiste – prevedono un aggravarsi del riciclaggio di denaro – chiede invece fiducia nei confronti delle banche e delle società finanziarie . Dopo che la TV aveva reso di pubblico dominio il Fimo scandolo , Cotti fu costretto a agire : sul Corriere del Ticino 19 novembre 1991 annunciò dimissioni da presidente della società (27) E non mancò naturalmente di far riferimento al certificato Persil della Del Ponte . Alla radio del Ticino Cotti aveva dichiarato già il 17 novembre lasciata avere la presidenza Fimo il 10 ottobre , dunque già prima dell’ arresto di Lottusi ; e che nulla egli aveva a che fare con Lottusi . Cotti si sarebbe ritirato perchè non era d’ accordo sulla gestione della Fimo . IL nome Lottusi lo avrebbe appreso dai media . Non si sarebbe potuto occupare in maniera approfondita dei singoli affari delle imprese del cui CdA faceva parte . Anche degli stretti legami della Fimo con la banca affiliata Albis sostenne nulla aver mai saputo – sebbene il suo socio di studio Fernando Rizzoli fosse membro del CdA della Banca Albis (28) – E sebbene la assemblea generale Fimo del 22 novembre 1988 in base a documenti del dossier Fimo del Registro di Commercio di Mendrisio siasi tenuta nello studio da Cotti diviso con Fernando Rizzoli . Appare inattendibile la motivazione dimissioni data da Cotti , se confrontata con la sua COMUNICAZIONE PRIMA ai media del 17 ottobre , in cui nulla ancora diceva di un ritiro da presidenza Fimo . Al contrario ei qui prende posizione in maniera inequivocabile come presidente FIMO . Anche a Mendrisio Commercio Registro manca una lettera di dimissioni del 10 ottobre 1991 . C’ è soltanto la sua lettera 13 novembre in cui rimanda a un presunto scritto del 10 ottobre . Dipartimento Ticino Polizia e Giustizia infine gli comunica 14 Novembre e ancora 4 Dicembre : il ritiro era avvenuto in modo NON conforme alla legge . La data delle dimissioni è 22 Novembre . Nel Bollettino commerciale Svizzero le dimissioni furono rese pubbliche il 25 Novembre . Le circostanze quanto mai strane del ritiro di Cotti sono così destinate a rimanere oscure . Si può pensare che la sua lettera O non sia stata recapitata O sia andata perduta al Registro Commercio . Questa fu comunque la spiegazione di Cotti (29) . Nei seguenti mesi ei fu preso di mira pesantemente da varie parti per il ruolo suo di presidente della Fimo . Lorenz Keiser cabarettista lo prese in giro nel suo programma , e Cotti lo denunciò per oltraggio al suo onore . Ciò comportò lunghissime controversie in tribunale . All’ assemblea generale della CS Holding la addetta stampa di Zurigo Ruth Binde propose che Cotti non fosse eletto nel CdA della CS (30) . Non ottenne la maggioranza , ma dalla sala si levò un applauso fragoroso . Allorchè Rainer Gut presidente assemblea , a causa del consenso alla richiesta della Binde , deliberò per Cotti elezione NON per alzata di mano ma per iscritto , con voto segreto , visse istanti di paura il candidato , visibilmente pallido . In una trasmissione della televisione della Svizzera Occidentale Giugno 1994 Jean Ziegler , il recensore delle banche , citò la Fimo come esempio della infiltrazione in Svizzera del crimine organizzato . Di conseguenza Fimo denunciò Ziegler . Ma sia il Consiglio nazionale sia il Consiglio degli Stati rifiutarono di togliergli immunità parlamentare . Charles Poncet consigliere nazionale ( PLS , Ginevra ) espresse l’ opinione : Ziegler avesse esagerato ma fondamentalmente avesse detta la verità ( 31 ) .
COLPO di SPUGNA Estate 1992 : lo scandolo Fimo già comincia esser dimenticato . A Lugano Carla Del Ponte mantiene silenzio Total ; i mass media rinunciano a ulteriori indagini . Lesto il CdA Fimo approfitta del momento favorevole per limitare i danni e tosto si adatta sotto il successore di Cotti , Elio Fiscalini (32) , alla situazione nuova . Avvocato di affari , Fiscalini ha ufficio a Chiasso Corso San Gottardo ; e come Cotti è colonna portante del Ticinese establishment . Grazie a questa figura di primo piano la SBG Chiasso , azionaria Fimo , può continuare con successo la politica di basso profilo portata avanti dal 1963 . Media e opinione non sanno chi in fondo sia responsabile del gruppo Fimo / Banca Albis . Anche nel CdA della Banca Albis , affiliata Fimo ( aveva superato indenne lo scandolo della casa madre ) si arriva nel 1992 a alcuni cambiamenti . Ottobre 1991 l’ Avv Max Schmidlin diviene nuovo membro di questo organo . Novembre 1992 Fernando Rizzoli collega di studio di Cotti è sostituito dall’ avvocato Hans Rudolf Staiger (33) . Ma il cambiamento più importante andò in scena già Agosto 1992 quando Bernhard Burkhard ex direttore della Banca Popolare fu sostituito da Venerio Quadri ex procuratore di stato Ticinese (34) . Quadri , di Carla Del Ponte appunto predecessore , lasciato il servizio statale nel dicembre 1990 , aveva aperto uno studio legale a Lugano . Continua tuttavia a far parte dell’ Apparato Giudiziario Ticinese : giudice supplente del PPC nel tribunale cantonale di II grado . Mutar di ruolo procura a Quadri incarichi nutrienti . Con la Banca Commerciale di Lugano e con la Banca Atlantis Ginevra rappresenta clienti coi quali aveva già avuto a che fare come Procuratore di Stato (35) . Passaggi simili da parte di un avvocato dall’ ambito giudiziario a quello economico in Svizzera – diversamente da quanto avviene per esempio in Italia – NON sono vietati MA sono considerati discutibili sul piano etico (36) . Perché le nozioni da insider di un ex magistrato danno ai suoi clienti vantaggi NON fair nel complesso intrico delle vie legali , e ostacolano la ricerca della verità . Non si è dimenticato : il procuratore di stato Quadri 1990 Ottobre aveva aperto su iniziativa milanese un procedimento contro ignoti in relazone al caso di Lottusi riciclatore . Una delle prime clienti golose delle competenti nozioni da insider del novello libero professionista è , primavera 1992 , la Fimo . (37)
In estate Quadri entra a far parte del CdA Banca Albis e si mette in luce anche sui giornali come difensore del gruppo Fimo – Banca Albis .
X esempio su Le Nouveau Quotidien di Losanna cerca comprensione dei lettori ” Perchè Fimo si sarebbe dovuta insospettire ? Dal 1975 il loro ambiente ben conosceva Lottusi ” (38) . Anche coi mandati da consigliere amministrazione presso Fardafid SA ( Lugano ) e Fardafin Holding
( Lugano) (39) , dove ha un ruolo importante Elio Fiscalini , l’ impegno di Quadri per il gruppo Fimo / Banca Albis risulta fruttuoso (40) .

COMIFIN OVVERO IL COPRICAPO MAGICO : RENDE INVISIBILI
IL gruppo Fimo – Banca Albis non soltanto si rinnova con successo a livello CdA , ma si riorganizza anche sul piano operativo . Inizio del Luglio 1992 Enzo Coltamai vicedirettore Fimo , già per Lottusi persona di riferimento , lascia la sua vecchia maitresse e passa alla Comifin SA appena fondata . Coltamai NON ha bisogno di traslocare : infatti Comifin ha uffici allo stesso indirizzo di Fimo e di Banca Albis , Chiasso Corso San Gottardo 89 . Ben presto è chiaro : Comifin portava avanti gli affari della Fimo sotto un nuovo nome . Comifin era stata fondata 25 maggio 1992 capitale azionario di 200mila Franchi .
Azionista di fondazione fu la Fiduciaria GiBi ( Lugano ) , azionista di minoranza Fimo . FiBi ricevette 198 azioni a 1000 franchi FCH . La Fiduciaria GiBi deteneva attraverso la Itoko SA anche non più del 5 % delle azioni Fimo (41) Luisa Gianella Brioschi presidentessa della GiBi Luisa Gianella firma anche come Comifin presidentessa : La Gianella Brioschi riceve un’ azione Comifin esattamente come il fiduciario Giancarlo Tramezzani di Ponte Tresa , che era pure entrato nel consiglio di amministrazione della Comifin .

ENI : ENTRA IN AZIONE MANI PULITE
Quando il nome Fimo era stato ormai dimenticato dalla opinione pubblica , la società comparve il 18 marzo 1993 per la prima volta nelle istruttorie dei Pubblici Ministeri milanesi Di Pietro e Gherardo Colombo contro la corruzione nella società petrolifera italiana di stato ENI . IL cassiere delle burrarelle ENI , Chicchi Pacini Battaglia di Pisa Zurigo vicepresidente e TOP azionista della Banca Karfinco Ginevra , vuota il sacco . Questa storia avventurosa è narrata in maniera dettagliata più avanti . Qui ci interessano soltanto le dichiarazioni di Pacini su Fimo . Chicchi spiega a Di Pietro : pure la vaselina viene dal petrolio ; e come egli di volta in volta portava a Roma al tesoriere del PSI Vincenzo Balzamo le burrarelle ENI : ” a Balzamo consegnavo le banconote nella sua Lancia Tema verde . La parcheggiava a Roma sotto la finestra del mio ufficio . Domanda Di Pietro : Dove prendeva il denaro ? Pacini : da un conto Eni all’ estero . Di Pietro : Come arrivava in Italia ? Chicchi : Veniva portato da una specializzata società di spalloni [ termine Italiano per indicare i contrabbandieri ] .Domanda Di Pietro : Come si chiama ? Chicchi : “ Si chiama Fimo “ (42) . Nel corso della testimonianza Pacini dichiarò anche di avere collaborato da inizio 1992 fino Maggio 1992 con un certo ” Enzo e un Rino presso FIMO Comifin in Corso San Gottardo 89 a Chiasso ” . Chicchi :
” Fimo- Comifin è un’ agenzia di cambio . Dà lavoro a spalloni e direttamente fornisce denaro contante a determinati indirizzi ” (43). In questo modo i contrabbandieri Comifin – Fimo avrebbero portato alla sede DC direttamente in Piazza del Gesù burrarelle dell’ Eni . Alla domanda perchè avesse scelta proprio una ditta finita sui giornali per riciclaggio di denaro della mafia con titoli a caratteri cubitali , Chicchi Battaglia Pacciani risponde : ” Perchè sono i migliori spalloni esistenti ” ( 44 ) .
L’ UOMO DAL PIEDE D’ ORO : PIEDI PULITI AC MILAN
IL gruppo Fimo – Banca Albis era implicato nel 1994 in altri scandoli italiani oltre a quello delle buste ai politici . ” I miliardi per Lentini nella banca – tangenti ” titolava il Corriere della Sera ( 45 ) . IL riferimento era alla Banca Albis di Chiasso , stazione di transito di burrarelle che il club calcistico di Berlusconi AC Milan aveva pagate al presidente Gianmauro Borsano della AC Torino . IL motivo era il trasferimento di Lentini Gianluigi campione di calcio da Torino a Milano ( 46 ) . Corriere della Sera non dimenticò di far cenno alla notorietà del gruppo Fimo / Albis definendolo nel sottotitolo ” punto distribuzione delle ENI tangenti e sportello utilizzato dalla mafia ” ( 47 ) . IL caso Lentini di nuovo dimostrò come funzionava il sistema Fimo – Banca Albis . AC Milan ( proprietà privata di Berlusconi ) assolutamente voleva nella sua squadra il super campione .Lentini intende restar fedele ai suoi fan torinesi . Ma Berlusconi gli offre tanti soldi e il giocatore tradisce i suoi fan TORISTI e passa al Milan . Borsano Gianmauro presidente Torino riceve una tangente perchè organizzi rapido il trasferimento (48) . Come Borsano rivela al PM Gherardo Colombo , si mise in contatto con Emilio Aloisio , il consigliere amministrativo della Fimo residente a Torino e cugino dell’ ex vicedirettore Fimo Lorenzo Aloisio , morto nel 1990 . Primavera 1992 AC Milan versa prima rata della burrarella : miliardi 4 £it lirette a Banca Albis . La grana proviene da uno dei conti di Galliani manager del Milan presso SBG Chiasso . Albis paga la cifra detratta commissione a FITOCACO Corso Finanziaria Torinese Cambio di Aloisio ; e dopo aver corrotto Aloisio la gira al Borsano , contro valore in obbligazioni di stato . Dopo poco tempo passano allo stesso modo ancora tra i 6 , 5 e 8 , 5 miliardi £irette (49) . Procura Repubblica TORINO fa perquisizioni domiciliari presso Cambio Corso FITO CACO e in base ai documenti rinvenuti presenta una rogatoria alla Svizzera . Circa un anno dopo arriva a Torino la documentazione richiesta su transazione della Banca Albis . In qualche lingua Cinese e Ticinese ROGATORIA significa ROGO .
Ci brucia , se non bruciamo le carte .

IL PRESIDENTE DELLA FIMO PARLA CHIARO La comparsa del gruppo Fimo – Banca Albis nel vortice delle inchieste di Mani Pulite sembra impressioni NON più di tanto Elio Fiscalini il presidente della FIMO . Allo stesso modo due anni prima non si era lasciato impressionare dall’ affare Lottusi a proposito del quale disse allora a un giornalista di Repubblica : ” Fimo non ha responsabilità nel caso Lottusi . Fino al momento del suo arresto era stato incensurato , da terze persone raccomandato al di sopra di ogni sospetto . Fimo ha agito nel caso Lottusi in perfetta fede buona ” (50) A proposito delle confessioni di Pacciani Battaglia , Fiscalini osserva : ” Questi soldi arrivarono dalla Banca Karfinco
[ di Chicchi Pacciani Battaglia ] Ginevra . Mi sembra del tuttoi normale se una finanziaria società ha rapporti con istituti di credito . Quando leggo dichiarazioni di Pacini Battaglia appare chiaro : era informato sulla natura delle sue transazioni . In fin dei conti una parte del denaro andava a Roma suo ufficio ” (51) . E ancora : ” Karfinco si rivolse alla Fimo , che a sua volta come altre società finanziarie si rivolse a una di quelle organizzazioni che portano materialmente denaro contante oltre confine . A esser precisi si tratta NON di vere proprie organizzazioni ma di singole persone che , diciamolo chiaro , realizzano gran parte dei guadagni della piazza finanziaria ticinese ” (52) .Del resto , dice Fiscalini, Fimo dovette essere trasformata in una semplice società di partecipazione per evitare in futuro incidenti cotali . Si rinunciò – disse Fiscalini – ai traffici transazioni : prima era stata la principale attività . Per questo l’ ex direttore Fimo Enzo Coltamai sarebbe passato dopo l’ arresto di Giuseppe Lottusi alla Comifin appena fondata , che si sarebbe assunte le attività rischiose della Fimo . ” E la Fimo aggiunge Fiscalini detiene soltanto una piccola quota di partecipazione alla Comifin ” (53) . Detiene detiene detiene . SETTEMBRE NERO Poco dopo l’ offensiva di Fiscalini , la Fimo incassa in Belgio il 14 Settembre 1993 altri colpi bassi BNLP Benelux Paesi Bassi Bas Bernardo Bilderberg BBB 666 nazista re d’ Olanda . . . IL giudice istruttore di Bruxelles Jean Claude Van Espen apre un procedimento verso Valentino Foti del CdA Fimo (54) . IL giudice Belga lo accusa di illegali manipolazioni finanziarie nelle quali erano stati coinvolti a suo parere anche Lorenzo Aloisio e la Fimo . Valentino Foti aveva fatto parte dal 22 novembre 1988 fino al 3 febbrajo 1993 del CdA Fimo , ma si era dovuto dimettere a causa degli affari andati male in Belgio , e era un vecchio amico del vicedirettore della Fimo Lorenzo Aloisio , morto all’ inizio del 1990 . Foti aveva convinto Aloisio a fare massicci investimenti nella sua vetreria italiana Sirix . (55) IL nuovo presidente Fimo , Fiscalini , decide di interrompere quello che era stato il coinvolgimento di Aloisio nella Sirix e nella società madre Belga della Sirix PB Finance . Sanza l’ ajuto finanziario di Aloisio la Sirix non può sopravvivere e il 5 novembre 1992 fallisce . La sua filiale francese Eurinval è messa sotto fallimentare curatela . La società madre della Sirix PB Finance subisce grevi perdite . Foti comincia a smobilitare PBF ( Paris Bas Forse . . . ? ) e spinge azionisti di minoranza a intraprendere giudiziarie azioni . Marzo 1993 Jean Verdoot presidente PBF Finance (56) muore di infarto cardiaco durante volo ritorno da Ginevra a Bruxelles . Poco dopo i membri CdA PB Finance rimasti volontariamente depongono i loro mandati , e il tribunale di Lüttich nomina due liquidatori di ufficio (57) .
SMENTITA AMBIGUA Foti e Fimo si danno da fare per avere visibilità sulla stampa Belga , e reagiscono poi a un articolo critico della rivista
” Le Vif / L’ Express ” con una replica . In Svizzera , nonostante accuse analoghe , non avevano mai osato replicare . In essa si dice : ” Fimo è finanziaria Svizzera e si attiene a tutte le norme legali del suo Paese . Non ha mai fatto da mediatrice per i Madonia , o altra famiglia mafiosa o cartello di Medellìn . Fimo non ha mai avuto a che fare con denaro di provenienza criminale . E’ già confermata più volte assenza di tali legami a differenza di quanto si sostiene nel Suo articolo del 20 maggio 1994 . Da una parte nella relazione della nota società revisione Andersen Arthur 11 NOV 1991 che stabilisce : alla Fimo non esisteva alcun conto a nome di persone o società notoriamente coinvolte in riciclaggi di denaro . Inoltre il pubblico ministero Canton Ticino , dove Fimo ha sede , ha svolte indagini approfondite concluse 11 novembre 1993 . La inchiesta ridisegna transazioni criminali organizzate da Lottusi per le quali la Giustizia penale Italiana NESSUN ruolo della FIMO riscontra . Inchieste contro Fimo e suoi organi non danno nessun risultato . Da allora non è aperto alcun procedimento ulteriore contro Fimo e i suoi organi nè in Italia nè in Svizzera né altrove . Un’ altra informazione errata [ contenuta nell' articolo ] riguarda Tramezzani : non è stato mai alla Fimo . Era membro CdA Comifin e nulla ha a che fare con Fimo . E’ vero invece : Tramezzani è morto e si suppone si sia trattato di suicidio . Mai ebbe rapporti con Fimo . IL collegamento fatto tra il suo suicidio e la Fimo va definito ipotesi puramente arbitraria ” (58) .

_| Con questa replica FIMO manipola in modi gravi i fatti . Gli 11 miliardi e passa di lire in banconote , spediti a Ginevra per Lottusi , non sono forse denaro da narcotraffico ? I miliardi di tangenti ENI , da Fimo portati a Roma , attraverso PISA e Banca Karfinco di Battaglia Chicchi Pacini a sedi partiti Democristiani e Socialisti , SONO forse NON illegali in base al diritto Italiano ? E che dire delle mazzette da Milan AC BERLUSCONI a Gianmauro Borsano presidente AC Torino , a Banca Albis ? Anche affermazioni tipo “ Comifin e Tramezzani e Comifin NULLA ebbero a che fare con Fimo “ sono false . Comifin fu fondata da Fimo al suo stesso indirizzo per trasferirvi gli affari rischiosi . Enzo Coltamai vicedirettore Fimo ne divenne direttore . Comifin controllata da Fiduciaria GiBi deteneva pure pacchetti di minoranza oltre 5 0/0 alla Fimo . Viceversa la Fimo come aveva dichiarato Elio Fiscalini , allora suo presidente , 1 aprile 1993 al giornale ” La Regione ” , aveva una piccola quota di partecipazione alla Comifin .

SI INIZIA IL GRANDE REPULISTI ENI , IL FUCILE O LA PISTOLA ?
IL terzo schiaffo che la Fimo si prese in Belgio fu troppo , perfino per Elio Fiscalini : il 15 settembre 1993 , con telegramma a Commerciale Registro di Mendrisio , egli si dimise sanza preavviso da presidente della Fimo . Come era accaduto a suo tempo con Gianfranco Cotti , anche queste dimissioni avvennero in modo del tutto inusuale . Le formalità da compiersi in caso di ritiro presso il Registro Commercio vengono espletate di solito dalla ditta interessata con raccomandate . L’ attacco di panico , che sembrava aver portato Fiscalini a dimissioni , dipende probabilmente dall’ aggravarsi dei suoi problemi in Italia , dove sono finite , nel vortice delle inchieste sul denaro riciclato , parecchie società per le cui affiliate Svizzere Fiscalini lavorava come consigliere di amministrazione .L’ uscita di scena da Fimo dello stimato avvocato d’ affari Fiscalini fu contemporaneamente il segnale del ritiro della famiglia Doninelli , che era stata legata alla Fimo dalla sua fondazione . Con ciò il Ticinese establishment aveva abbandonato il gruppo Fimo / Banca Albis . (59) 6 settembre 1993 , due giorni dopo l’ apertura del procedimento contro Foti a Bruxelles e un giorno dopo le dimissioni di Fiscalini il consigliere amministrazione della Comifin Capitano Giancarlo Tramezzani morì nel corso di una esercitazione per riservisti . IL Capitano Tramezzani , comandante di Compagnia , fu trovato morto presso Rodi – Fiesso vicino a un piccolo lago nella Leventina , dopo esser stato dato alcune ore per disperso . L’ addetto stampa della EMD disse allora : ” A causare la morte sono stati probabilmente uno o più spari di un fucile automatico . Sembra si tratti di un suicidio . Ma NON si può escludere la colpevolezza di terzi ” (60) . Che Tramezzani si sia sparato con un fucile automatico appare strano perchè l’ arma personale del Capitano era NON un fucile ma la pistola . Questa morte misteriosa lasciò aperti molti interrogativi . Quattro giorni dopo la morte di Tramezzani IL 20 settembre 1993 Cotti Gianfranco comunica – del tutto inaspettato – il suo ritiro dal Consiglio nazionale . Adduce come motivo il peso del suo incarico presidente CdA della Volksbank : tuttavia la aveva assunta già nel marzo 1993. Con la stampa Cotti si lamenta : ‘’ Rivangate sempre la vecchia storia della Fimo . Per me questa vicenda è chiusa . Non so perchè venga di continuo riproposta ” (61) . IL 25 ottobre 1993 la Banca Albis sorpresa ! cambia il nome in Banca Adamas AG ( in Ebraico : diamante ) e raddoppia il capitale azionario da 5 a 10 milioni di FCH . Con l’ aumento del capitale azionario vengono esercitati i diritti legali di opzione , si legge a Zurigo Registro di Commercio . Lampante ciò significa : sussiste sempre il tradizionale partenariato SBG con circa il 45 0 / 0 , i Doninelli e gli Aloisio con circa il 25 per uno , e la Itoko con circa il 5 . La filiale Chiasso viene chiusa , i 27 posti di lavoro (62) immediatamente sono trasferiti in Via Nassa a Lugano . Licenziamenti non ci sono e i quadri dirigenti che avevano data buona prova sotto il direttore Fabrizio Donati restano invariati . IL CdA idem formato dal presidente Hegetschweiler Rudolf e dai membri Max Schmidlin , Aubry Geneviève , Venerio Quadri e Hans Rudolf Staiger. IL fulmineo cambiamento di sede , la variazione del nome e l’ aumento di capitale della Banca Albis si hanno durante la riunione straordinaria del 25 ottobre 1993 e ci si chiede chi fosse stato in grado nell’ esausto SPENT gruppo Fimo / Banca Albis di mettere in atto entro pochi giorni una efficiente strategia per gestire la crisi . La famiglia di azionisti di Doninelli al momento delle dimissioni di Fiscalini si era decisamente defilata , e su Aloisio pendeva dal 25 settembre la spada di Damocle di Bruxelles . Nessuno era in grado di sapere se nel procedimento contro Foti non sarebbero emersi nuovi fatti incriminanti per Lorenzo Aloisio . IL gruppo Comifin / Itoko / GiBi si ritrova paralizzato dalla morte di Giancarlo Tramezzani . Soltanto la SBG , da 30 anni massima azionista della Fimo , ha le risorse necessarie per contenere i danni . Cosa che fa con la sua strategia di gestione della crisi : raddoppio del capitale come misura rassicurante pei clienti della Banca Albis , separazione solo apparente dalla non più efficiente società madre mediante immediato trasferimento di sede e cambiamento di nome (63) .
SBG: IL GIUOCO A NASCONDINO RIESCE
La SBG è riuscita a agire totalmente nell’ ombra . In Ticino gira voce : Banca Albis appartenga alla SBG soltanto come pettegolezzo . La “Regione ” del 29 ottobre 1993 informa sul cambiamento di nome e di sede della Banca Albis e accenna al fatto : questa appartenga alla Bankgesellschaft . A stretto giro di posta il direttore della SBG ( Chiasso ) Claudio Rezzonico fa pervenire alla Regione il 30 Ottobre 1993 la seguente precisazione : Tra la SBG e la Banca Albis non esiste alcun tipo di rapporto . Rezzonico non sapeva evidentemente : i suoi predecessori alla direzione della filiale SBG di Chiasso : Botta , Keller e Pozzi , avevano sottoscritte nel 1963 e nel 1972 azioni Fimo complessivamente per 2,9 milioni di FCH ; e che la Banca Albis dal 1982 era affiliata alla Fimo . Sebbene le informazioni sulla posizione della SBG nel registro di commercio di Mendrisio siano accessibili al pubblico , per il periodo che va dall’ arresto di Lottusi alla imputazione di Foti , alla banca era riuscito di non venir riconosciuta come principale azionista , ergo anche come principale responsabile del gruppo Fimo – Banca Albis . Eccellente successo dell’ ufficio di pubbliche relazioni , se si considera il clamore che questo scandolo aveva suscitato in tutta Europa nel 1991 , nel 1993 e ancora nel 1994 . Soltanto nella edizione del 1996 del catalogo Who owns Whom della casa editrice Orell Füssli la SBG si era decisa , dopo un decennale imbarazzato silenzio , a documentare pubblicamente la partecipazione alla Fimo per il 50 0 / 0 .

LA GIUSTZIA TICINESE PARTORISCE UN TOPINO
27 novembre 1993 il Corriere del Ticino titolava nel miglior stile giornalistico : ” Fimo : istruttoria penale terminata . Del Ponte Pubblico Ministero scagiona la finanziaria di Chiasso dall’ accusa di riciclaggio di denaro da narcotraffico . Con un decreto la Del Ponte ha messo fine all’ inchiesta giudiziaria per riciclaggio di denaro sporco contro la Fimo e il suo vicedirettore Enzo Coltamai . Secondo Carla del Ponte la FimoNON puo‘ aver fatto consapevolmente da riciclatrice di proventi da traffico di droga ” . (64) Inoltre il Corriere del Ticino informò : Carla Del Ponte nella disposizione emanata già l’ 11 novembre aveva stabilito : la tariffa di 1, 5 fino a 1,75 percento per la transazione di 10 , 2754 miliardi di lire eseguita per Lottusi alla Trade Development Bank di Ginevra (TDB) era USUALE . IL vicedirettore Coltamai – alla Fimo si occupava di queste transazioni – aveva sostenuto in maniera convincente di non aver potuto nutrire alcun sospetto nei confronti di Lottusi : Lottusi era conosciuto alla Fimo e da lui personalmente fin dagli anni ’70 e in Italia aveva una vasta clientela .

CON QUANTA SERIETA’ INDAGA CARLA DEL PONTE ?
La ” accurata indagine ” del Pubblico Ministero , dal ” Corriere del Ticino ” liberale e vicino alle banche salutata con giubilo , a un attento esame deve essere parecchio ridimensionata . Carla Del Ponte NON è stata in grado di spiegare manco a spanne la durata estremamente lunga delle indagini , più di tre anni , nè la mancanza di informazioni precise sullo andamento della inchiesta . Nulla disse sulle perquisizioni che su richiesta della magistratura italiana Ella aveva ordinate il 22 ottobre 1991 presso la Fimo , la Banca Albis , la Kreditanstalt di Lugano , la Trade Development Bank ( Ginevra ) e presso Merrill Lynch ( Lugano ) . E questo benchè per trasportare il materiale raccolto fosse stato necessario un camion . Dopo perquisizioni , Carla interrogò Lottusi e alcuni rappresentanti dei quadri della Fimo e della TDB Trade Development Bank . Perchè abbia avuto bisogno per questo di oltre due anni non si è capito . Insoluta restò la importante questione data esatta apertura autunno 1990 della inchiesta contro ignoti nell’ affare Lottusi da parte di Quadri , di Carla Del Ponte predecessore . Vagamente Carla Del Ponte aveva indicata come data metà ottobre 1990 . (67) L’ inizio delle indagini avvenne su richiesta della polizia milanese quattro mesi dopo che era cominciata la sorveglianza di Lottusi . Quali atti istruttorj abbiano avviati in questo procedimento contro ignoti Venerio Quadri da Ottobre 1990 fino al suo ritiro Dicembre 1990 e in seguito Carla’ Del Ponte fino 18 ottobre 1991 è restato un segreto di ambo i magistrati . Manca pure una giustificazione dello scandaloso immediato certificato Persil della Del Ponte per Gianfranco Cotti 1991 , 18 Ottobre . Alla domanda perché neè in Ticino nè a Ginevra si fosse giunti a incriminazioni per soldi riciclatio nei confronti di Giuseppe Lottusi e Giancarlo Formichi Moglia , Carla’ Del Ponte aveva risposto nel luglio 1992 come segue : ” La legge ci consente di fare indagini . Ma si deve esser consapevoli : queste non sempre possono aver successo . In Svizzera la Giustizia dispone di validi strumenti per combattere il crimine organizzato . IL nuovo paragrafo di legge sul riciclaggio di denaro è buona cosa MA avere prove sufficienti è difficile . IL denaro sporco usa troppo spesso gli stessi canali del denaro pulito ” (68) . Perchè dopo questa dichiarazione la Del Ponte abbia avuto bisogno ancora di 16 mesi per terminare le indagini sulla Fimo – poco dopo la vendita della banca Albis – resterà sempre un mistero . IL governo e il comitato di sorveglianza della Giustizia – il così detto Consiglio di Magistratura Ticinese – hanno fatto di tutto per impedire ufficiali inchieste amministrative sullo operato di Carla Del Ponte . I rappresentanti del primo non si fecero neppure scrupolo di offendere Giuseppe Sergi , consigliere cantonale socialista , che al Consiglio cantonale aveva richiesta la indagine . Questa la reazione di un governo cantonale i cui ex membri tadizionalmente si rendono più gradevole la vita da pensionati con mandati e incarichi diversi presso banche e società finanziarie .
UN CASO ESEMPLARE Lo scandolo Fimo / Banca Albis può entrare negli annali della piazza finanziaria Svizzera in questi termini : In Italia fu dimostrato : attraverso i conti e i corrieri di denaro contante di questo gruppo finanziario , soldi della mafia italiana e mazzette della centrale svizzera delle tangenti Eni sono passati rispettivamente al cartello della droga di Medellìn e a Roma nelle casse di partiti corrotti . La giustizia Ticinese ebbe bisogno di 37 mesi per stabilire : “ Nessuno del gruppo Fimo – Banca Albis aveva trasgredita la legge svizzera . Dallo importante consigliere nazionale che presiedeva la società , fino alla direzione che controllava la attività quotidiana , tutte le persone coinvolte agivano sempre con scienza e coscienza “ . Quando la Fimo si scontrò per la terza volta con la giustizia in Belgio , la SBG ( Fimo maggiore azionista )che agiva sempre nell’ ombra , entrò in azione : la Banca Albis cambiò nome , trasferì il domicilio . E il tran tran di sempre potè continuare .
EXCURSUS : DOMANDE SANZA RISPOSTA DALL’ ITALIA .
Non in Svizzera ma in Italia la stampa si occupò in maniera più approfondita della persona Presidente della Fimo Elio Fiscalini . I giornalisti avevano notato : la Fimo appariva non solo in affari di tangenti e transazioni mafiose ; ma il suo nuovo presidente compariva anche ai margini di altri due grandi affari di mazzette , legati alla Socimi di Milano e alla Fidia Pharmaceutica di Abano Terme . La Socimi gestiva a Milano e a Brescia fabbriche di veicoli e di armi ( veicoli blindati , pistole , fucili e armi automatiche ) e impiegava circa 1200 persone . Alessandro Marzocco , delegato del CdA , aveva confessato di aver pagate al socialista ex vicepresidente della ATM Milano Azienda Trasporti Municipali Sergio Radaelli , dal 1978 al 1990 , tangenti 13 miliardi di lire per forniture alla ATM e alle Ferrovie Italiane (69) . Tanti manager delle ferrovie , dei tram e delle Metropolitane vennero poi incarcerati . A quell’ epoca Socimi aveva la maggioranza in due società ticinesi , la AKG Holding ( Mendrisio ) e la Bremse di Bellinzona , ai cui CdA Fiscalini prendeva parte col cognato Giuseppe Doninelli . In una intervista concessa via fax a Repubblica di Roma , Fiscalini rispose a alcune domande sullo affare Socimi . Dichiarò : come amministrativo consigliere non aveva avuto niente a che fare con la direzione operativa . Delle tangenti avrebbe appreso per la prima volta dalla confessione di Marzocco pubblicata sul giornale (70) . Anche delle fatture truccate – secondo gli inquirenti milanesi erano state rilasciate per legittimare le burrarelle dall’ Istituto Brakers del Liechtenstein – Fiscalini sostenne di non aver saputo nulla .
Chi fossero i proprietari della AKG e della Bremse , non volle dire (71) .
IL CASO FIDIA: ABUSO DI FARMACI
IL secondo grande caso di corruzione riguardò la Fidia Pharmaceutica di Abano Terme . La Fidia era controllata per quanto concerne il capitale dalla Fidiafin , a sua volta proprietà di Hyaline (Mendrisio) . Presidente della Hyaline era Giuseppe Doninelli ; delegata del Consiglio di amministrazione era Stefania Doninelli . Elio Fiscalini faceva parte del Consiglio di amministrazione . La Hyaline era stata creata nel 1964 da Ercole Doninelli fondatore della Fimo insieme con sua moglie Stefania . (72) Sulla scena di Tangentopoli la Fidia era finita al centro della attenzione con l’ arresto il 22 giugno 1993 di Francesco Della Valle , suo ex direttore , ritiratosi nel Febbrajo 1991 , e per il fallimento annunciato dopo poche settimane . Fino al fallimento la azienda dava lavoro a circa 1200 dipendenti ad Abano Terme e dal 1975 viveva essenzialmente della vendita di farmaci Cronassial e Sygen . Francesco Della Valle si era presto assicurata la collaborazione della professoressa Rita Levi Montalcini . Sebbene la efficacia del Cronassial sia da sempre molto discussa negli ambienti specialistici , il fatturato della Fidia salì dalla fine degli anni ’70 fino al 1991 , sopra tutto grazie al Cronassial , da 50 miliardi fino a 421 miliardi di lire . Ma cominciò poi un forte declino . (73) Dopo che la registrazione del Cronassial in altri paesi come USA , Germania , Gran Bretagna era fallita , il critico farmaceutico tedesco Ulrich Moebius scrisse diversi allarmanti articoli .Secondo Moebius assumere Cronassial può provocare la sindrome letale detta di Guillain – Barrè . Eppertanto i rapporti tra la Fidia e il Ministero Della Salute presero a guastarsi . Della Valle dovette dare le dimissioni , il Cronassial fu vietato dallo stato inizio 1993 e poco dopo riammesso . IL fatturato scese del 90 % . Otto mesi dopo il Cronassial fu proibito in maniera definitiva . Una decisione fatale per Fidia : perse circa un terzo del suo giro di affari . Nel luglio 93 la Fidia fallì . La maggior parte del personale rimase disoccupata ; la ditta passò sotto curatela fallimentare dello stato . Francesco Della Valle , da anni presidente della Fidia , giustificò sempre il crollo con la scomparsa del Cronassial , ma la Procura della Repubblica di Padova aveva trovati alcuni buchi neri inspiegabili nel bilancio . Nonostante il vertiginoso crollo delle vendite di Cronassial , la Fidia aveva comprate sempre più materie prime .
Materia prima principale per produrre il farmaco sono i cervelli di bovini : per Kg UNO di Cronassial ne occorrevano alcuni quintali . La Fidia acquistava decine di migliaia di teste di bovini in Brasile sopra tutto in Brasile , e pagava per vie avventurose attraverso varie società in Irlanda , Spagna e su piazze offshore . I pubblici ministeri di Padova sospettarono che qualcuno all’ interno della Fidia fiutato il divieto del farmaco avesse svuotate lesto le casse a spese del personale prima del fallimento imminente . IL 29 settembre 1993 Duilio Poggiolini , direttore generale del ministero della salute Italiano e capo sezione autorizzazione dei farmaci , fu arrestato a Losanna e spedito a Roma . Antonio Di Pietro Pubblico Ministero aveva fatto un cenno alla Polizia Federale Svizzera . Contemporaneamente sua moglie Pièrr Di Maria fu arrestata a Roma . La storia dei 200 miliardi e passa di tangenti in Lirette , in piccola parte della Fidia – il corrotto Poggiolini li aveva accumulati insieme con sua moglie – fu traumatica perfino per gli Italiani ormai a prova di scandolo (74) . 1) I Carabinieri durante perquisizioni nella villa dei Poggiolini fecero aprire il grande armadio blindato e fu NON poca la maraviglia dei funzionarj . PUFF a parte , nella cassaforte c’ era un vero e proprio tesoro da fiaba in oro platino e diamanti : valutato poi 200 miliardi di £irette . Migliaia di monete d‘ oro , Napoleoni , Krueger Rands , oltre cento lingotti oro da grammi 10 fino a un 1 kg , giojelli , diamanti , monete d’oro romane . Duilio e Pièrr finirono in galera . Dopo 5 mesi di detenzione nel carcere di Poggioreale Poggiolini prese a collaborare con la Giustizia il 31 Gennajo 1994 . La minuta Pièrr – pesava appena 40 Kg – irremovibile rimase e rifiutò ogni collaborazione . Confessioni di Poggiolini produssero valanghe di ulteriori inchieste Tangentopoli e attizzarono il fuoco che covava sotto la cenere dello scandolo Fidia . Disse Poggiolini : Andreotti Giulio di persona era intervenuto nel 1992 su lui insistentemente perchè lasciasse Cronassial sulla lista dei farmaci passati dalla mutua (75) . Poggiolini dichiarò inoltre ai PM : per anni la Fidia aveva esportato illegalmente capitale , acquistando bovini in Brasile a prezzi maggiorati . Questo glie lo avrebbe detto il commendator Fabio Bertarelli , direttore Ares Serono a Ginevra (76) . Stupore immenso suscitò Poggiolini rivelando : Della Valle , FIDIA direttore , aveva versati 14 miliardi a Istituto Nobel in Svezia affinchè la principale ricercatrice della sua società Rita Levi Montalcini ricevesse premio Nobel Medicina . Mentre comitato Stoccolma Nobel smentì tutto con veemenza , una ricerca del quotidiano svedese Dagens Nyheter sembrò invece confermare la assegnazione truccata del Nobel . Note : 1) Gli altri azionisti erano : Germano Sprela (Milano) , Fortunato Milanesi ( Santa Margherita Ligure) , Emilio Bianchi (Vacallo ,TI ) , Luigi Veronelli (Morbio Inferiore TI) , Italo Bevilacqua (Como) , Ennio Saskia ( Genova ) . 2) Emilio Bianchi e Luigi Veronelli 3) Nel 1981 Aloisio sua moglie Ines e i due figli ottennero la cittadinanza a Besazio .
4) Questa banca era stata fondata fine anni 1940 e si chiamava in origine Bank Haerry AG . Cambiò nome dopo che nel 1973 era stata acquistata dalla Roulston & Company Inc . (Cleveland USA) .
5) Lettera della Fimo del 6 aprile 1982 Registro di Commercio Zurigo . 6) Anni più tardi la differenza tra banca e non – banca diventò importante per il consigliere federale Otto Stich . Allorchè il consigliere nazionale ticinese della FDP Sergio Salvioni chiese Ottobre 1995 perchè la Commissione bancaria non fosse intervenuta sulle burrarelle della Fininvest di Berlusconi passate attraverso Fimo , Stich disse : era compito della Giustizia ticinese e inoltre Fimo non era una banca ( Neue Zürcher Zeitung 6 Ott 1995 )
7) Luisa Gianella Brioschi e Guido Brioschi lavorano il burro a Lugano . Stesso studio con Daniele M .Timbal : uno dei tanti e quelli tutti onesti ex mariti di Carla Del Ponte .
8) Inizio del 1982 poco prima del fallimento avvenuto Ottobre 1982 , Roberto Feller entrò nel consiglio di amministrazione della Sasea Holding di Ginevra . Era direttore della Società finanziaria zurighese Glaux AG e faceva parte del consiglio di amministrazione della AG Buonvicini di Zurigo , una ditta per il commercio di frutta e verdura . ( Unico consigliere amministrazione della Glaux è Hans Rudolf Staiger , ZURIGO . Avvocato nel 1992 divenne a sua volta consigliere amministrazione della Banca Albis ) .
9) Andrè W. Cornu era direttore dell’ Amministrazione fiduciaria Refidar a Zurigo .
10) Fernando Rizzoli – era entrato nel giugno 1987 nel Cda Banca Albis – lavorò dal 1980 al 1994 nello stesso studio di Gianfranco Cotti a Locarno . Nel 1994 si separò da Cotti e aprì un proprio studio . 20 maggio 1995 Rizzoli morì in uno spettacolare incidente nel suo garage a Camedo . La Regione 22. 5 1995 . 11) Pre DECESSO re di Cotti era stato Piergiorgio Aloisio succeduto a sua volta a Ercole Doninelli presidente Fimo morto 26 Gennajo 1988 . 12) La WACL nacque nel 1966 a Seoul come erede della Lega anticomunista popoli dell’ Asia di Tschang Kai – Chek sive Ciang CAI Check . Negli anni 1970 le sezioni europee della WACL furono occupate in gran parte da nazisti e estremisti di destra . Ne erano membri X es . il fascista italiano Giorgio Almirante , e i dittatori sudamericani Stroessner , Pinochet Banzer , Somoza . Inizio degli anni ’80 il generale statunitense in pensione John K . Singlaub in qualità di nuovo presidente ripulì la WACL dai fascisti troppo imbarazzanti . Singlaub più tardi fu implicato nel caso Iran Contra . Altri illustri della WACL : Alfonso Calero capo FDN Nicaragua antisandinista ( Contras ) , l’ ideologo della nuova destra francese Jean-Marie Benoist e l’ ex capo di stato Sud Vietnam fino al 1975 Nguyen Van Thieu . Annunciato come oratore al congresso WACL anche l’ ex consigliere federale Rudolf Friedrich , ma ultimo momento ritirossi . ( Programmi XXI Congresso WACL 25-28 agosto 1988 Ginevra )
14) IL Mondo 13./ 20.6 1994 15) Vanempten , Jean e Verduyn Ludwig : Le Blanchiment en Belgique , Bruxelles 1994 p 92 16) All’ inizio degli anni 1980 Foti divenne presidente della Assovetro , la associazione vetraria italiana di categoria 17) . La PB Finance faceva parte di quanto restava del gruppo Empain del barone belga Empain , già a capo del consorzio Schneider , e era diretta da Jean Verdoot . Verdoot dirigeva anche la Cofibel e Cofimines a Bruxelles , due società che amministravano per Schneider i resti dello ex impero coloniale di Empain nell’ ex Congo Belga , divenuto indipendente nel 1960 , oggi Zaire . In seguito Verdoot portò la Cofibel come azionista di minoranza alla PB Finance , investimento Fimo . In Olanda , Aja , Foti e Aloisio attivarono una ulteriore Joint-venture nel commercio del vetro , e precisamente la N.V. Euver , di cui Foti tenne il 45 % e Aloisio il 55 % . ( « L’Echo de la Bourse » , Bruxelles , 18.4. 89)
18) Vanempten , Jean , e Verduyn , Ludwig : Le Blanchiment en Belgique , Bruxelles , 1994 , p . 92
19) Anche Saverio Repetto apparteneva alla famiglia : il fondatore della Fimo Carlo Vincenzo Aloisio era stato sposato con Maria Repetto di Torino .
20) Agence France Presse , 8.12.91
21) Era entrato nel Consiglio di amministrazine Fimo il 22 settembre 1990 dopo la morte di Lorenzo Aloisio . 22) Procuratori erano Tiziana de Piaggi e Daniela Pettinello
23) Facevano le funzioni di vicedirettori Marco Calmes e Hansjürg Giezendanner , procuratori erano Fiorenzo Albisetti e Maurizio Giannetta . 24) “ Giornale del Popolo ” , 18.10 1991 25) “ Giornale del Popolo ” , 18.11 1991
* Espressione usata per indicare un certificato con cui soprattutto dopo il 1945 le autorità preposte alla denazificazione certificavano la pulizia morale di un presunto nazista ( n.d.t. ) .
26) Neue Zürcher Zeitung , 18. 10 1994 27) Corriere del Ticino , 19.11 1991 28) Weltwoche , 21. 11 1991 29) Anche il consigliere di amministrazione Fimo Demetrio Ferrari sostiene di aver date le dimissioni dal consiglio di amministrazione il 14 ottobre , sebbene la sua lettera di dimissioni sia irreperibile nel Registro di Commercio di Mendrisio esattamente come quella di Cotti . Legalmente le dimissioni di Ferrari sono avvenute il 22 novembre .
30) Cotti faceva parte già da anni del CdA della Banca popolare svizzera e aveva guidato il gruppo Pro SKA ( Schweizerische Kreditanstalt ) . Come segno di gratitudine il direttore della CS Holding Rainer Gut lo promosse nel 1993 a presidente della banca e a consigliere di amministrazione della CS Holding .
31) Neue Zürcher Zeitung , 16. 5 1995
32) IL molteplice , avventuroso coinvolgimento di Fiscalini nel sistema italiano delle bustarelle viene trattato separatamente .
33) Hans Rudolf Staiger faceva parte anche del CdA della Neuen Schauspiel AG , che gestisce il Zürcher Schauspielhaus e , attraverso il suo studio legale , aveva legami con il presidente della Banca Albis Rudolf Hegetschweiler .
34) Politicamente Venerio Quadri così come Gianfranco Cotti e Geneviève Aubry debbono essere collocati nello ampio spettro della Destra Cattolica . Nel 1983 egli aveva pubblicato presso una casa editrice tradizionalista di destra nel frattempo scomparsa di nome Libertas Schweiz uno studio sul comportamento degli avvocati nei processi per terrorismo e per risse di giovani . Anche la Aubry era membro della Libertas . Due rappresentanti non noti della Libertas presero parte nel 1980 al Congresso di Ginevra della World Anti Communist League ( WACL ) . ( Frischknecht , Jürg e altri . : Die unheimlichen Patrioten . Politische Reaktion in der Schweiz , ( I patrioti inquietanti . La reazione politica in Svizzera ) , Zurigo 6 , 1987, p. 637 . 35) Beobachter 24/92 . Nei consigli di amministrazione sia della Banca Commerciale di Lugano sia della Atlantis Bank di Ginevra erano presenti l’ ex consigliere federale Nello Celio e l’ avvocato ticinese Rubino Mensch . 36) Altri esempi sono l’ ex procuratore di stato Paolo Bernasconi , l’ ex poliziotto cantonale di Zurigo Walter Zimmerli e l’ ex avvocato di circoscrizione zurighese Hans Baumgartner ( PS ) . 37) “ Weltwoche ” , 21.11 1993 38) “ Le Nouveau Quotidien ”, 24.4 1994 39) Suoi colleghi nel consiglio di amministrazione erano qui oltre al presidente della Fimo Elio Fiscalini anche Giovanni Gianola , ultimo presidente della Sasea Holding di Ginevra , che aveva scatenato il più grande fallimento in Svizzera , e l’ ex consigliere di stato ticinese Ugo Sadis .
40) In qualità di rappresentante legale della Fimo SA Venerio Quadri inviò a fine marzo 1993 a Gian Trepp e a Paolo Fusi una ingiunzione di pagamento di più di 999 000 franchi ciascuno per affermazioni
” lesive della personalità ” in diversi non meglio definiti articoli .
41) IL controllo di Gianella Brioschi sulla Itoko era strutturato in modo più complesso : la Hulsa SA
( Lugano , capitale 50mila franchi ) controllava la Interinvestment Corp . Ltd . (Lugano , capitale 50.000 franchi ) che a sua volta controllava la fiduciaria GiBi ( Lugano , capitale 50.000 franchi ) . La GiBi aveva la maggioranza nella Karelion Anstalt Etablissement (Vaduz , capitale 1.436.000 franchi ) , che a sua volta deteneva il 95 % della Itoko Holding ( Lugano , capitale Milioni di Franchi 1,5 un milione e mezzo ) . La Interinvestment Corp. Ltd. aveva anche metà della Fiduciaria Tramezzani Sa ( Ponte Tresa ) .
42) Interrogatorio di Pacini Battaglia del 18 marzo 1993 citato in : Calvi , Fabrizio e Sisti , Leo : ‘ Les Nouveaux Réseaux de la Corruption ’ ( I nuovi labirinti della corruzione , Parigi 1995 , p. 83 43)
” L’ Espresso “, 4. 4. 93 45) “Corriere della Sera”, 6. 3. 94, p.11
46) Lo scandolo Lentini era venuto alla luce , dopo che Gianmauro Borsano , deputato socialista al parlamento e presidente dell’ AC Torino , era stato interrogato dalla procura della repubblica di Torino e aveva parlato anche dei suoi affari in campo calcistico . 47) “Corriere della Sera”, 6.3.94
48) Calvi , Fabrizio e Sisti , Leo : ‘ Les Nouveaux Réseaux de la Corruption ’ . Paris , 1995 , p.308 segg.
49) “Corriere della Sera “, 6.3 1994 50) “La Repubblica”, 7.9.93
51) “La Regione” 1.4 1993 . Ironia della sorte : Lottusi fu condannato a Palermo a 20 anni di prigione proprio il giorno in cui “La Regione” intervistò Fiscalini . 52) ivi 53) ivi
54) Coimputato fu anche il presidente del complesso industriale elettronico Schneider SA Didier Pineau – Valenciennes . La multi nazionale Schneider è un agglomerato di società attive per lo più nei settori elettrotecnica e occupa 90.000 collaboratori in 130 Paesi . E’ sorto da Schneider – Le Creusot , gruppo di industria pesante e costruzione di macchine con una lunga tradizione , dopo una serie di metamorfosi e fusioni . Negli anni 1970 Schneider era sotto controllo dello industriale belga barone Empain . Dopo il ritiro di Empain e la vendita del gruppo di industria pesante e costruzione di macchine da parte del successore francese di Empain Didier Pineau-Valenciennes , i complessi industriali elettronici Francesi di Merlin Gerin e Tèlèmècanique così come il gruppo di elettrotecnica statunitense Square D costituivano i capisaldi della Schneider SA . La Schneider rappresenta un caso estremo perfino per le Francesi strutture imprenditoriali notoriamente interdipendenti. Con la offerta di fusione fatta al gruppo immobiliare Spie – Batignolles all’ inizio del 1995 Pineau – Valenciennes ha rafforzato questo trend .
55) Il giudice istruttore Van Epen accusò Foti di aver venduto la Sirix per un prezzo eccessivo alla PB Finance , presso cui la Fimo aveva una quota di partecipazione. 56) Verdoot aveva collegata , mediante una partecipazione al capitale , la PB Finance / Sirix anche con la belga Cofibel affiliata alla Schneider , il cui presidente era Didier Pineau- Valenciennes ; Verdoot faceva parte del consiglio di amministrazione . La Fimo deteneva indirettamente il 10 % della Cofibel , per metà attraverso Euver e per l’ altra metà attraverso la Banca Albis ( Vanempten , Jean e Verduyn , Ludwig : ‘ Le Blanchiment en Belgique ’ , Bruxelles 1994 , p. 88) . Inoltre la Fimo possedeva circa l’ 1,5 percento della Spep , la società capogruppo del complesso industriale Schneider . In un documento interno del gruppo Schneider si parlava nel 1990 di ” una politica di collaborazione con il gruppo Fimo ” ( Le Nouvel Economiste 3.6 1995 )
57) Il 12 maggio 1993 le cose si misero ancor peggio per Foti . DIA Dipartimento Investigativo Antimafia italiano , reparto speciale della Polizia Italiana , fondato alla fine del 1991 , arrestò nel corso di una azione in grande stile sotto il comando del tenente colonnello Michele Riccio 36 persone , in maggioranza sulla riviera ligure . Si giunse all’ arresto dopo che la camorra era già stata sorvegliata da mesi mentre investiva denaro illegale in borsa . Agli arresti , accanto ai boss della camorra Antonio Sarnatoro e Michele Zaza , fini’ anche Attilio Repetti , un manager Cattolico ( era membro di primo piano della UCID Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti ) e presidente della Società finanziaria Ferrovie Torino Nord
( FTN ) quotata Borsa di Milano . Repetti faceva parte insieme con Foti del CdA della Brondi e Saroldi ( Voghera , Pavia) , affiliata a Intervitrum – Sirix ( Il Mondo , 1. / 8. 11 1993) . Giornalisti italiani trovarono di nota degno : un consigliere amministrazione Fimo , la cui società era stata al servizio della mafia sicula e del cartello di Medellìn come stazione di transito di denaro , facesse parte di un altro CdA proprio con un camorrista . ( IL Mondo 1./ 8.11.93) Gli autori del libro ‘Le Blanchiment en Belgique’ sostennero : ” I piccoli azionisti ( PB Finance) avrebbero dovuto reagire più in fretta . Ma è ugualmente significativo : nessuna autorità belga si sia sentita qualificata a indagare la provenienza dei soldi investiti alla PB Finance . Ciò non riuscì neppure alla stampa ” . ( Vanempten , Jean , e Verduyn , Ludwig : ‘ Le Blanchiment en Belgique ’ , Bruxelles 1994 ,
p. 96 ) 58) ”Le Vif/L’Express”, 10.6 1994
59 ) Nel consiglio di amministrazione Fimo rimasero Luigi Tamburini , Lucia Galliano-Aloisio e Piergiorgio Aloisio . La Fimo restò in seguito quasi due anni sanza presidente , finchè il 17 febbraio 1995 la società duramente provata ebbe un nuovo presidente nella persona di Franco Galliano ( Torino ) .
60 ) “ Tessiner Zeitung ” , 21./22.9 1993 61) “Cash”, 1.10.93
62) Fosse un caso o no : come già detto , la filiale della Banca Albis a Chiasso quando si accollò gli affari di carattere bancario della Fimo contava ugualmente 27 posti di lavoro .
63) La strategia di crisi ben arrangiata della Banca Albis ricorda in qualche modo la vendita della Banque de Commerce et de Placements BCP al gruppo turco çukurova nel giugno 1991 , pochi giorni dopo che la casa madre BCP , Bank of Commerce and Credit International BCCI , era stata coercitivamente chiusa dalla Bank of England e dallo Institut Monètaire del Lussemburgo . La SBG mantenne una partecipazione di minoranza alla BCP e con la vendita alla çkurova riuscì a evitare che la filiale svizzera BCP della BCCI dovesse venir chiusa . Una eventuale chiusura avrebbe prodotto solo un inutile scandalo e il baccano dei media . ( cfr. p.177 segg ) 64) “Corriere del Ticino “, 27. 11. 93 65) ivi 66) “Corriere del Ticino”, 29. 10. 91 67) 15 luglio 1992 in una intervista al ” Nouveau Quotidien Carla’ Del Ponte giustifica il suo certificato Persil per Cotti come segue :” Le indagini [ al momento del rilascio del certificato il 18 ottobre 1991 ] erano in corso già da un anno . Avevo intrapresi procedimenti di inchiesta e avevo in mano elementi piu‘ che sufficienti per dire quanto allora dissi ” 68) “Le nouveau Quotidien”, 15.7. 92 69) “Il Giornale”, 4. 4. 93 ( 70) Fiscalini e Giuseppe Doninelli facevano parte insieme a Marzocco del CdA della Francese Franchi France di Rungis presso Parigi : importava e vendeva armi da caccia e munizioni .
( 71 ) “La Repubblica”, 7. 9. 93 ( 72) Fino al 12 luglio 1965 la Interchange Bank ( Chiasso ) era stata proprietaria della Hyaline . Questa banca , presieduta dall’ avvocato Bixio Bossi , diede adito al primo scandolo bancario in Ticino dopo la guerra . Nel marzo 1967 il delegato del consiglio di amministrazione Angelo Maternini e il direttore e azionista unico Fraschetti Umberto furono arrestati ; la Interchange fu chiusa dal pubblico ministero e la porta sigillata . Maternini aveva fatto parte del CdA della Hyaline e della Stefany con DONINELLI Ercole e Stefania . Già dal 1964 si ritrovava sanza liquidi la Interchange . Interchange trattava con monete d’ oro e aveva filiali in Venezuela .
L’ istituto era stato fondato nel 1954 da Remo Cademartori industriale di Como FAMOSO per il BURRO Cademartori aveva un passato movimentato e ebbe sempre buoni contatti . Infatti egli subito dopo la guerra collaborò con il colonnello Charles Poletti , capo della amministrazione militare alleata a Roma e poi a Milano . Dalla relazione della commissione delle banche emerse allora chiaramente : le Autorità Ticinesi avevano presa la faccenda un po’ alla leggera , come scrisse la National Zeitung di Basilea . (10.4.67) Prima che si arrivasse al processo contro Cademartori , Maternini e Fraschetti passarono 7 anni . Nel 1974 i tre vennero condannati al carcere per bancarotta fraudolenta : Cademartori a 8 anni , Maternini a 4 anni e Fraschetti a 27 mesi . Tutti e tre erano assenti e non andarono mai in una prigione Ticinese . Fino alla conclusione del procedimento fallimentare contro la Interchange nel settembre 1989 passarono ben 15 anni . Molti della parte lesa erano morti . Tra questi non pochi emigranti italiani ai quali la Interchange si era presentata come cassa di risparmio . Nel febbraio 1996 si tornò a parlare di nuovo della Banca Interchange .
Un tribunale di New York aveva condannato il Canton Ticino a un risarcimento di 125 miliardi di dollari . Società Americana , la Granville , presieduta dal cittadino statunitense Abdul Hafez Muhammed , aveva in prima istanza fatta valere questa sua richiesta . Secondo Hafez Muhammed la Graiville aveva versato fiduciariamente nel 1966 alla Interchange 600 milioni di dollari sanza che le fossero più restituiti. IL Canton Ticino fece ricorso in appello a New York con successo .
73) L’ arresto dell’ azionista di minoranza della Fidia , Pia Vecchia , e di suo marito , il cardiologo Riccardo Buchberger , amico e collega del Cardiologo di Londra Muhammad AL AKHRAS padre di Akhras Asma , moglie di Bashar AL Assad presidente della SIRIA , il 17 febbraio 1993 a Ponte Chiasso , fa luce sulla crisi della Fidia . I Buchberger avevano in auto documenti provanti che avevano versati 432 milioni di lire sui loro conti bancari svizzeri . Inoltre Pia Vecchia aveva 4 titoli rubati del Banco di Santo Spirito . Facevano parte di quei 294 titoli che il 2 novembre 1990 erano stati rubati a Roma e nel 1992 erano comparsi in diverse banche in Italia , Svizzera , Inghilterra e Lussemburgo . Questi titoli aveva cercato di venderli anche Winnie Kollbrunner , collaboratrice di CLAUDIO MARTELLI ministro della giustizia italiano allora , nell’ ottobre 1992 a Ginevra e era stata arrestata . Nella sua rubrica telefonica Pia Vecchia aveva anche il telefono di Ugo Ziletti , ex vice presidente del CSM Consiglio Superiore della Magistratura . Zilletti 3 giorni prima era stato arrestato perchè coivolto nella bancarotta della Compagnia generale finanziaria di Sergio Cerrutti . La CGF amministrava denaro di Licio Gelli e di altre persone della P2 . ( ” L’ Unita’ ” 26.8 1993 )
74) Duilio Poggiolini e sua moglie Pièrr sarebbero argomento per un intero libro .
Nato nel 1929 in una famiglia di modeste condizioni , dopo la guerra Duilio potè studiare medicina e divenne medico di campagna . Partecipò a un concorso per un posto di funzionario al Ministero della Salute . Grazie alla fortuna e a buone relazioni ottenne l’ incarico . Da allora cominciò per lui una brillante ascesa . Diventò professore universitario , e nel 1973 direttore generale del reparto per
l’ autorizzazione dei farmaci . Incassava sanza ritegno ricche tangenti da industrie farmaceutiche per autorizzare farmaci inutili – o addirittura dannosi – a prezzi eccessivi . Nel 1979 finì nel
mirino della stampa per una complessiva inefficienza e per la sua scandalosa prassi delle autorizzazioni . Per difendersi aderì alla P2 di Licio Gelli , e immediatamente gli attacchi diminuirono . Inizio anni ’80 Procura Repubblica di Torino aprì una istruttoria nei suoi confronti . Trasferita a Roma la istruttoria si insabbiò (Panorama , 28.3.93). L’ Espresso del 4.7.93 cita esempi : lo spray Calcitonina della Sandoz contro la osteoporosi . Il farmaco non era riconosciuto negli USA , in Gran Bretagna , in Francia perchè la sostanza era efficace solo se iniettata sottocute . O Timunox della Cilag AG ( Schaffhausen ) , medicinale per rafforzare il sistema immunitario , venduto soltanto in Italia . O anche TP1 della Ares Serono (Ginevra) , contenente la stessa discutibile sostanza del Timunox , soltanto molto più cara . 75) “Corriere della Sera”, 27 10 93 ; 76) ” L’ Espresso ” 28 10 93
CAPITOLO 3 LA MISTERIOSA TRADE DEVELOPMENT BANK
Seconda stazione svizzera di transito del denaro da narcotraffico , nel percorso che dalla mafia portava al cartello di Medellìn , era il conto Oficina de Cambio Internacional presso la Trade Development Bank di Ginevra ( TDB ) . E come alla Fimo anche alla TDB nessuno , secondo le sentenze di Carla Del Ponte , sapeva qualcosa di proventi da traffico da droga . A giudicare dalle ordinanze di archiviazione delle indagini sulla Fimo , Victor Dana e Thierry Dana , due membri dei quadri TDB , in buona fede credevano che le banconote in lire , consegnate da Moglia Giancarlo Formichi riciclatore di Chiasso , provenissero dalla vendita di oro venezuelano negli USA . ( 1 ) Conclusione : La TDB non si era resa colpevole di concorso in riciclaggio di denaro come la Fimo o il servizio postale ferroviario che aveva trasportati i sacchi valori con le banconote italiane da Chiasso a Ginevra . ( 2 ) Mentre la Giustizia Ticinese aveva archiviato il dossier TDB subito dopo averlo aperto , vale la pena considerare in questo libro con particolare attenzione la Banca Ginevrina In Buona Fede a cui si appoggiava per le sue operazioni il riciclatore di denaro da narco traffico Formichi Moglia . Perchè questa Banca Ginevrina era stata il perno e il cardine della ascesa di Edmond Safra a ” banchiere di maggior successo da Morgan
e Rockefeller ” . (3) Edmond Safra è un Ebreo sefardita di Beirut con passaporto Brasiliano . (4) Insieme con altre tre famiglie sefardite medio-orientali egli ha fatta di Ginevra la capitale del settore bancario sefardita . Sanza questo retroscena la storia della TDB non può essere analizzata . Ergo oportet in breve presentare le famiglie De Picciotto , Gaon e Dweck prima di poter parlare della TDB di Safra . Edgar De Picciotto , un finanziere Libanese emigrato in Svizzera da Beirut passando per l’ Italia , fondò insieme coi suoi due figli Guy e Daniel una nuova potente dinastia di banchieri ginevrini . (5) Diversamente dal suo connazionale levantino Edmond Safra , che non ha mai voluto prendere la cittadinanza svizzera , Edgar De Picciotto nel 1972 è diventato cittadino di Waadt . Insieme con i protagonisti del mondo bancario locale è membro anche dell’istituto
” Gèneve Place Financière ” (6) . Già nel 1969 De Picciotto aveva fondata con il banchiere privato zurighese Nicolas Baer la Compagnie de Banque et d’ Investissements ( CBI ) . Nel 1978 Baer si dimise dal CdA CBI e fu sostituito dal ginevrino Michel Brunschwig .
( 7 ) Nel 1989 entrò nel CDA della CBI Rodolfo De Benedetti , figlio del presidente dell’ Olivetti Carlo De Benedetti (8) , mentre de Picciotto deteneva quote di minoranza delle holding familiari di De Benedetti : CIR ( Parigi ) e Sofigen ( Ginevra ) . Nel 1990 infine la CBI , suscitando lo stupore degli specialisti del settore , comprò TDB , dieci volte piu‘ grande , fondata da Safra . Se ne parlerà ancora più avanti . Nessim Gaon , presidente del congresso sefardita mondiale , era nato nel 1922 in una famiglia di Ebrei Turchi in Sudan , dove suo padre era un alto funzionario coloniale Britannico . Nel 1957 venne a Ginevra e ottenne più tardi la cittadinanza ma sanza essere mai veramente accettato . Si occupava di commercio e di operazioni immobiliari . Il direttore cantonale dei lavori edili Chistian Grobet ( PS ) si oppose a alcuni dei suoi progetti edilizj .
All’ inizio degli anni ’90 la famiglia Gaon controllava una trentina di società , per esempio la Sècheron Holding SA (9) e la Noga SA col direttore Joel Herzog , figlio dell’ ex presidente Israeliano Chaim Herzog . Nel febbraio 1995 Gaon arrivò sull’ orlo della bancarotta , perchè era stato coinvolto nel crac immobiliare di Ginevra con un grande progetto nel settore industriale della Sècheron dietro la stazione ferroviaria Cornavin . Sebbene non confermato ufficialmente Gaon potrebbe essere stato aiutato da Safra ; il manager di Safra Isaac Ormyron fa parte del CdA della Noga SA di Gaon . Nel dicembre 1994 il tribunale di Ginevra a Gaon concesse , dopo una richiesta di riscossione della Olympia & York , Toronto ( Fratelli Reichmann ) , un rinvio del fallimento di per lo meno due anni (10) . La terza potente dinastia sefardita di Ginevra è rappresentata dagli Dweck . Questi sono originari come i Safra di Aleppo e sono giunti più tardi a Ginevra passando per Beirut prima e per l’ Italia poi . Giacomo Dweck aveva lavorato dall’ inizio anni 1960 per la TDB di Safra . Maurizio Dweck fondò primi anni 1970 la Soditic di Ginevra . Poi divenne Banca privata SG Warburg Soditic e dopo la vendita della Warburg SG al Bankverein nel 1995 fu chiamata di nuovo Soditic . (11) Maurizio Dweck fa parte anche del comitato direttivo della Borsa di Ginevra . Note : 1 ) Corriere del Ticino 27. 11 1993 2) La Trade Development Bank era già comparsa prima dello scandolo Fimo in altri affaire di riciclaggio di denaro in Svizzera , la cosiddetta Lebanon Connection : nel 1990 era terminata con la condanna dei fratelli Magharian per riciclaggio a favore dei trafficanti di droga colombiani e sospetto di rapporti con
narcotrafficanti turchi a 4 anni di prigione . Nel dossier del processo Magharian datato 5 dicembre 1988 la procura federale constatava : il nome TDB appariva in quasi tutti gli affari di riciclaggio , citati nella relazione . ( Le Nouveau Quotidien 24. 4 1992) 3 ) Business Week 7.3.94 ( 4 ) Si chiamano sefarditi gli Ebrei che prima della rifondazione dello stato di Israele (1948 ) vivevano in Paesi Islamici . La parola deriva dall’ Ebraico Sfard o Sefaràd ( Spagna ) perchè la regina Isabella la Cattolica nel 1492 aveva scacciati gli Ebrei da Spagna e colonie . Alcuni andarono nelle Americhe e trovarono la Inquisizione a aspettarli . Alcuni andarono o in Marocco o nell’ Impero Osmanico .
5) I de Picciotto hanno buoni rapporti con la Banca Cantonale di Ginevra : Renè de Picciotto ha rilevata nel 1995 dalla SBG una partecipazione del 40 % alla Cantrade Banque Privée Lausanne , a cui è collegata sostanzialmente anche la Banca Cantonale di Ginevra . Altri azionisti di questa Cantrade Banque Privée ( da non confondersi con la banca Cantrade , affiliata alla SBG zurighese ) sono il libanese Adel Kassar , e Philippe Setton . 6) X es con Thierry Lombard e Nicolas Pictet delle banche private con lo stesso nome . Georges Urban , consigliere d’ amministrazione della banca privata Darier , Hentsch & Cie ; e VR presidente del Journal de Gèneve , così come Anton Affeltranger , direttore della SBG , e Delachaux Jean Louis , direttore della Schweizerische Kreditanstalt . 7) La famiglia Brunschwig lavora soprattutto nel settore tessile ( Bon Génie/Grieder , Ermenegildo Zegna ) e in base al bilancio del dicembre 1995 viene valutata tra i 200 e i 300 milioni .
8) Anche i De Benedetti sono di origine sefardita . I loro avi comunque giunsero in Italia già nel secolo XIX . Oltre alle italiane CIR ( Compagnie Industriali Riunite ) e Cofide ( Compagnia Finanziaria De Benedetti ) la famiglia possiede in Francia Cerus Holding diretta da Michel Cicurel ; in Svizzera la Cicurel presieduta pure dal francese è Sofigen ( Société Financiére de Genève). A metà anni 1990 Cerus e Sofigen erano in una cattiva situazione finanziaria . Questo dopo le grandi perdite con la banca ginevrina Leblé Duménil a fine Dicembre 1991 . Allora la Cerus dovette versare dalla sera alla mattina 120 milioni di franchi del proprio recente capitale per impedire il ritiro della licenza bancaria da parte della CdB Commissione Delle Banche . De Benedetti incolpò il finanziere torinese Roberto Caprioglio con la sua finanziaria Dominion Trust di fallimento fraudolento . Si dice che Caprioglio sia responsabile del buco nero alla Dumènil Leblè . Per tenersi la Dumènil Leblè , Carlo De Benedetti dovette nell’ Ottobre 1992 vendere il suo pacchetto di minoranza : il 10 % della CBI Holding .
9) Sècheron Holding SA: proprietari: Banque Cantonale de Genève, Ginevra (86%; solo ad interim) ; Famiglia Gaon, Ginevra (14 %) ; Management : Helfland Henry (Commugny); Cohen Aslan (Genéve) ; Graves Clément (Ginevra); Consiglio di amministrazione: Gaon Nessim (Ginevra); Chapuis Maurice (Ginevra); Coen Danielle (Ginevra); Coen David (Ginevra); Gaon David-Nessim (Ginevra); Gaon Renée (Ginevra); Herzog Joel (Ginevra); Herzog Marguerite (Bernex); Partecipazioni: Autométers Sécheron Ltd., Noida New Dehli (51%); CKD Sécheron spol SR. O, Praha (61,5 %); Sécheron SA, Ginevra (100 %); Shangai Sécheron Electrical Apparatus Corp.Ltd. (Shangai); Skoda Sécheron spol SR. O (Pilsen). (Fonte: Orell Füssli /Teledata: I CD-ROM. dell’ economia Svizzera . Release 1996/ 1 , giorno fissat : 1.8. 1995)
10) Per i suoi commerci internazionali , Gaon è stato anche bersaglio della critica di Jean Ziegler.
Nell’ Ottobre 1995 Ziegler ha dovuto pagare a Gaon 7500 franchi di ammenda , dopo che il tribunale federale aveva respinto il suo ricorso . Secondo una sentenza della suprema corte Ziegler aveva definito ingiustamente Gaon trafficante di cotone africano e di petrolio .
11) Partner dei Dwecks alla Soditic erano la Mercury Holding Inglese , e la Smith Barney Holding .
CAPITOLO 4 PIU’ LUCE SUL BUSINESS DELL’ OFFSHORE
La piazza finanziaria Svizzera non può essere presa in esame sanza considerare le crescenti ripercussioni del business dell’ offshore . IL concetto piazza finanziaria offshore è divenuto d’ uso comune anche in lingua Tedesca . Indica un luogo la cui legislazione rende possibile la presenza in loco di società controllate da stranieri , dunque di pure società di comodo sanza un proprio ufficio , per non parlare di una attività economica locale . Queste società offshore permettono al committente l’ occultamento della propria identità , ergo vengono impiegate come strumento per la amministrazione di patrimonj o come stazioni di passaggio per transazioni finanziarie .Oggi esistono in tutto il mondo circa 40 zone il cui diritto commerciale , fiscale , societario , è commisurato alle esigenze di queste società appartenenti a una clientela internazionale . (1) IL concetto ” finanza offshore ” diventò d’ uso corrente all’ inizio degli anni ’60 , quando si cominciò a parlare dei cosiddetti eurodollari . Era esploso allora il deficit commerciale USA , causato dalla guerra in Vietnam . Varj depositi in dollari si accumularono nelle mani di NON statunitensi e furono investiti presso banche fuori degli USA , specie a Londra . In quei dì perfino Londra , arci liberale piazza finanziaria , era soggetta ancora a innumerevoli controlli e norme statali per quanto riguardava il movimento dei capitali . Per aggirarli , gli eurodollari ripiegavano su minibanche in centri offshore con poche regole , esistenti già come eredità storica degl’ imperialismi britannico e olandese . X es le isole britanniche del Canale
( Sark , Guersney e Jersey ) , l’ Isola di Man tra Inghilterra e Irlanda , numerose isole caribiche inglesi e olandesi . Ma anche alcuni ministati europei : Lussemburgo , Liechtenstein , Monaco . Della questione se anche amministrazione patrimoniale per stranieri in Svizzera sia da annoverare nella categoria del business offshore , più avanti si parlerà ancora .
PARADISI PARASSITARJ
Le piazze offshore sono sorte – non per caso – su quelle isole o stati minuscoli ai quali , per un capriccio della storia , è stato concesso il diritto di emanare le loro leggi interne indipendentemente dal grande fratello del momento ( Gran Bretagna , Olanda , Inghilterra , o Francia ) . Chi potrebbe biasimare questi paesi spesso poverissimi se vendono , con opportuni adattamenti , un tale diritto a una clientela internazionale agiata ? Le giurisdizioni tipicamente off shore permettono agli stranieri di fondare società di comodo con agevolazioni fiscali che hanno bisogno soltanto di un capitale proprio minimo e non richiedono né una iscrizione al Registro di Commercio né un revisore contabile esterno . Le funzioni della gestione e dell’ azionista possono essere delegate statutariamente a fiduciari locali , che non fanno nulla se non vuotare cassette delle lettere , spedire la posta dopo averla imbustata di nuovo e , magari , prima copiata su altra carta da lettere . ( Nell’ epoca di Natel e della E-Mail questo servizio postale diventa sempre più superfluo ) . Tirando le somme : chi è autorizzato a gestire economicamente la società offshore può fare affari a nome di questa in qualsiasi parte del mondo , sanza con ciò perdere l’ ano nè l’ anonimato .
L’ OFFSHORE E’ UTILE A MOLTI
Della attività dell’ offshore profittano in molti , a cominciare dalla mafia siciliana fino a rispettati gruppi industriali di portata mondiale come l’ ABB . In concreto : dal 1988 al 1992 la famiglia mafiosa Cuntrera -Caruana di Siculiana ( Agrigento ) ha investiti parecchi milioni di dollari a Aruba , isola delle Antille , un centro offshore davanti alla costa del Venezuela a un’ ora di volo da Antigua e Barbuda . Don Alfonso Caruana , nel capoluogo Oraniestad , arraffò , coi profitti della droga , quanto più possibile . Fondò società e fece coi politici locali piani ambiziosi per la costruzione di un enorme complesso composto da un hotel e un casinò . Nel 1992 fu infine arrestato e estradato in Italia . ABB a sua volta risparmia tasse a Curaçao , isola vicina a Aruba , perchè per i suoi prestiti obbligazionarj in franchi , offerti in Svizzera , si serve della ABB International Finance NV , domiciliata nella capitale della Isola Willemstad a Pietermaaiplein . Lo scopo di questa società offshore consiste nella acquisizione di fondi e nel suo inoltro al gruppo ABB . Così il capo della ABB , Percy Barnevik , sottrae alle casse statali della Svizzera tributi fiscali e li fa scomparire nel portamonete dell’ azionariato internazionale ABB – mentre l’ ( ex ) consigliere di amministrazione ABB , David de Pury , col fiancheggiarlo , favorisce spoliazione della società svizzera . I centri offshore si dividono in due grandi gruppi : la serie A , in cui il paese di origine della clientela ha stretto con il centro offshore un accordo sulla doppia imposizione fiscale ; e la serie B dove un tale accordo manca . Con la doppia imposizione fiscale gli stati contraenti riducono , vicendevolmente , imposta preventiva su interessi e dividendi . Importante dettaglio nella amministrazione patrimoniale , perché le convenzioni di doppia imposizione fiscale rendono possibile agli stranieri una amministrazione patrimoniale fiscalmente legale alle aliquote basse di imposta offshore , sanza che vengano loro sottratti gli alti tassi del loro paese . Quanto possano essere cinici i legislatori delle piazze offshore , lo rivela l’ esempio delle Seychelles , una ex colonia britannica nello Oceano Indiano .
Per migliorare le catastrofiche condizioni della economia , il presidente Albert René presentò , inizio 1996 , una legge che concede assoluta immunità nei confronti di procedimenti penali internazionali agli uomini di affari stranieri che investano per lo meno 10 milioni di dollari USA in progetti locali E NON prevede l’estradizione dei rei . Punibili restano solo il narco traffico e atti di violenza sul suolo delle Seychelles . Alle Seychelles , come descritto nel capitolo sulla bancarotta della Sasea , Florio Fiorini nel 1985 aveva fondata la Seychelles Bank International ( SI Bank , con ufficio a Montecarlo ) . Questa ebbe intrighi oscuri : portarono alla più grande bancarotta della storia svizzera . Un ruolo essenziale su cui la Giustizia ginevrina non ha potuto , o voluto , far chiarezza . Ma c’ è offshore e offshore : accanto alle scandalose Seychelles e Aruba ci sono i più seri centri caraibici Bermudas , o Curaçao . L’ oasi fiscale Curaçao gode di alta considerazione presso i dirigenti finanziari di grandi ditte . Bermudas a lor volta sono considerate un porto sicuro per le grandi assicurazioni del mondo : secondo Business Week circa in 1.300 hanno qui una casella postale . Un caso , reso noto nel Febbrajo 1996 , mostra come una di queste società di assicurazione abbia profittato della sua casella postale alle Bermudas . A metà del 1995 la assicurazione Electric-Mutual , affiliata del gruppo industriale statunitense General Electric ( GE ) a Boston , si divise in due società separate . Una delle due trasferì la sede a Hamilton , capitale della isola . Appena giunta qui la nuova assicurazione offshore identificò nel suo portafoglio assicurativo richieste potenziali ( amianto e altri eco danni ) per 750 milioni di dollari USA e dichiarò bancarotta . Con ciò i capi della GE presero due piccioni con una fava : la società madre si era liberata elegantemente dei rischj peggiori , nel momento in cui le leggi delle Bermude permettevano una liquidazione controllata della affiliata offshore in bancarotta , a condizioni che la Vigilanza Statale Sulla Assicurazione in Massachusetts non avrebbe mai tollerate .
Note 1 ) Nei Caribi: Anguilla, Antigua, Aruba, Bahamas, Barbados, Bermudas, Isole Vergini britanniche, Isole Cayman, Montserrat, Curaçao, Sint Maarten, Nevis, Panama, Turks & Caicos. In Europa: Andorra, Cipro, Gibilterra, Guernsey, Irland, Isola di Man, Jersey, Sark, Liechtenstein, Luxemburg, Madeira, Malta, Monaco . Nel Pacifico : Vanuatu , Isole Cook . Nell’ Oceano Indiano : Seychelles , MAURITIUS .
CAPITOLO 5 MANI PULITE Dalla così detta fine della così detta seconda guerra mondiale , II GM , l ‘ I TAL YA ha vissuta una serie ininterrotta di scandoli , affaires e congiure . I poteri segreti che agivano fuori di ogni controllo erano qui più forti che in ogni altra democrazia rappresentativa europea (1) . La corruzione moderna in Italia risale all’ inizio della guerra fredda metà 1946 . Allora si inasprì la critica degli USA verso i ministri comunisti . Avevano assunto l’ incarico al crollo del fascismo nel Nord Italia . Culminò nella richiesta ultimativa di estromettere il PCI dal governo . Questa domanda non fu tuttavia facile da soddisfare da parte dei filo USA (2) . I comunisti crebbero sopra tutto nel Norditalia industrializzato , divenendo il partito più forte . Palmiro Togliatti segretario generale PCI fu ministro della Giustizia GUARDASIGILLI dal 1945 al 1948 . Inoltre i comunisti ricoprirono altri tre ministeri e fornirono diversi segretari di stato o vice ministri o “ sottosegretarj “ . Nata nel 1945 dalla fusione di Cattoliche correnti varie , la Democrazia Cristiana ( DC ) sotto Alcide De Gasperi ( segretario suo Giulio Andreotti ) era troppo debole nel Nord per poter escludere i comunisti . Per rafforzare la loro base al Nord , De Gasperotti tentò di copiare la politica sociale progressista dei comunisti . E lavorava con tutte le forze per indebolirli . Zio SAM promosse questa politica . Insieme con Francia e Grecia l’ Italia fu il fronte principale della guerra contro il comunismo nell‘ Europa occidentale ( 3 ) . Nel 1948 De Gasperi e la Democrazia Cristiana ottennero , sotto il segno della guerra fredda , il 48 % dei voti e si sentirono abbastanza forti per estromettere i comunisti dal governo ( 4 ) . Con ciò la DC ebbe la egemonia della politica italiana per 45 anni . Fino al 1993 le lotte delle frazioni interne al partito ebbero un influsso maggiore sulla politica italiana delle controversie parlamentari con l’ opposizione . Anche se dagli anni 1960 la egemonia potè essere mantenuta solo grazie a mutevoli coalizioni con partiti minori , l’ Italia rimase di fatto , fino a Mani Pulite , dominio di UN partito . Nel corso di 45 anni ci furono invero 50 mutamenti di governo e sei anticipate elezioni parlamentari , ma il gruppo dirigente non è cambiato . IL leader democristiano Giulio Andreotti è stato sette volte Primo Ministro . Il suo collega di partito Emilio Colombo ricoprì tra il 1948 e il 1993 tutti gli incarichi di governo , da presidente dei ministri a ministro degli esteri . DENARO DAL GRANDE FRATELLO Come contropartita per la estromissione dei comunisti , De Gasperotti ricevette dagli USA grande sostegno economico per il suo partito . Una parte di questo denaro passò per i canali legali del piano Marshall , un’ altra parte per vie illegali . A questo proposito l’ ex direttore della CIA e capo della sezione CIA a Roma William Colby ha detto : ” Abbiamo una responsabilità storica , in certo qual modo Washington ha attizzata la corruzione in Italia . Per noi finanziare la DC e i Socialisti ha significato condurre la battaglia contro il comunismo . IL futuro dell’ Europa Occidentale era allora in giuoco in Italia , Grecia e Francia ” ( 5 ) . Nell’ ambito del piano Marshall anche IRI Istituto per la Ricostruzione Industriale ha ricoperto un ruolo centrale . L’ IRI era ancora una espressione dell’ epoca del corporativismo fascista . Il suo fondatore Alberto Beneduce era un compagno di Mussolini Socialista . Benito fu socialista fino alla Marcia Su Roma 28 Ottobre 1922 . Beneduce aveva dati alle sue due figlie i nomi Idea Proletaria e Idea Socialista . Beneduce più tardi condivise la svolta di Mussolini da socialista a fascista . La holding di stato IRI da lui concepita comprese presto ampi settori della grande industria( tranne Fiat e Pirelli ) e anche le grandi banche come Banco di Roma , COMIT Banca Commerciale Italiana Credito Italiano e BNL Banca Nazionale del Lavoro . Dopo la guerra ci furono tentativi dalla cerchia delle grandi famiglie di capitalisti , i Pirelli gli Agnelli e altri , di privatizzare di nuovo le aziende IRI . Ma esse avevano nemici anche tra i politici dell’ Italia Centrale e Sud perché il sistema IRI aveva concentrata la sua politica di sviluppo nel Nord . De Gasperi risolse il conflitto IRI col Sud nell’ ambito della strategia sua di conciliazione nazionale . Per promuovere la industrializzazione del sud fu creato un nuovo istituto , la Cassa per il Mezzogiorno . Nel 1946 il banchiere Enrico Cuccia diventò capo di una nuova banca , organizzata nell’ ambito dell’IRI : Mediobanca . (6) Questa doveva garantire , nell’ interesse dei grandi capitalisti privati in tutta Italia , finanziamenti industriali a lungo termine a interessi favorevoli , ricorrendo al gettito del risparmio , e oltre a ciò garantire che gli interessi delle grandi famiglie di capitalisti come Agnelli e Pirelli fossero rappresentati all’ interno della burocrazia IRI . 50 anni dopo Mediobanca era , sotto l’ ottantasettenne Cuccia , marito di Idea Socialista Beneduce , sempre una delle banche italiane ancora più importanti .
( 7 ) La sua filiale in Svizzera fu la Graucom SA ( Chiasso ) .

IL COMPROMESSO pre ISTORICO LIQUIDATO
IL sistema di potere di De Gasperi e Andreotti entrò in una crisi strutturale allo inizio degli anni 1970 . Per la prima volta nella storia italiana postbellica si profilò un’ alternativa promettente : il compromesso storico dei democristiani con i comunisti . IL segretario del Partito comunista Enrico Berlinguer e il segretario del partito democristiano Aldo Moro lavoravano alla riassunzione dei comunisti al governo . IL prezzo fu la rinuncia del Partito comunista italiano alla rivoluzione socialista , il riconoscimento della proprietà privata e della economia di mercato e qualche presa di distanza dalla URSS . Scopo importante del compromesso preistorico fu , dissero , il superamento della economia della corruzione . IL compromesso storico rappresentava un pericolo anche per la influenza Americana in Italia . Accadde allora che Moro fosse sequestrato dalle Brigate Rosse il 16 marzo 1978 , la stessa mattina in cui doveva andare in scena in Parlamento il primo governo DC con presidente dei ministri Giulio Andreotti , e parlamentare sostegno del PCI Partito comunista italiano . IL 9 maggio 1978 il suo cadavere fu ritrovato nel portabagagli di un’ auto a Roma , e da allora si discute sui retroscena di questo delitto ( 8 ) . IL ruolo centrale in tutto questo della loggia segreta P2 , di cui si parlerà con maggiori dettagli , è sicuro . Nessuno aveva da temere da riforme di fondo più di Gelli e dei suoi fratelli di loggia : ricavavano ricchi profitti dalla corruzione .
Note : 1) Sulla storia degli scandoli italiani dal 1943 vedi Galli , Giorgio : Staatsgeschäfte : Affären , Skandale , Verschwörungen . Das unterirdische Italien 1943-1990 ( Affari di stato . L’ Italia sotterranea 1943 – 1990 : storia politica , partiti , corruzione , misteri , scandoli , Milan NO 1991) Amburgo , 1994
2) Durante l’ occupazione dell’ Italia dopo la seconda guerra mondiale gli USA si appoggiarono anche alla mafia . Importanti mafiosi italoamericani , X esempio Lucky Luciano , erano stati rilasciati nel 1943 dal carcere negli USA e inviati in Sicilia . La collaborazione degli occupanti statunitensi con la mafia produsse , nel vuoto economico tra il 1943 e il 1948 , soprattutto al sud , un effetto fortemente corruttore . Il sistema di mercato nero controllato dalla mafia divenne presto la base economica del Mezzogiorno . Questa palude fu anche il fondamento economico della nuova classe politica di tutti i partiti , sorta qui dopo il 1945 .
3) La politica , che più tardi sfociò in “Gladio”, cominciò subito dopo la II GM , quando l’ organizzazione di spionaggio statunitense OSS Office of Strategic Studies ( precorritrice della CIA ) promosse anche in Italia la creazione di cosiddetti programmi ” Stay-behind ” . GLADIO si chiamò quell’ esercito di resistenza , finanziato dagli USA e non controllato dal governo italiano , composto di elementi fascisti e della destra estrema , che nel caso di una invasione sovietica avrebbero dovuto continuare a combattere dietro le linee nemiche . 4) Togliatti cercò di opporre resistenza al corso di centro della DC con strategie del Fronte Popolare . IL MIGLIORE , Palmiro Togliatti , perse le elezioni del 1953 e il blocco di sinistra , composto di socialisti e comunisti , si scisse .
5) Calvi , Fabrizio , et Sisti , Leo : ‘ Les Nouveaux Réseaux de la Corruption ’ . Parigi 1995 , p . 111
6) Cuccia , per la esattezza Enrico CUCCI’A , era originario della Sicilia e durante la guerra fu membro del Partito d’ Azione antifascista . Insieme con Andrè Meyer della Lazard Frères ( Parigi ) nel 1945 , quando la stella rossa del comunismo splendeva più fulgida , si dice si sia adoperato per assicurare il predominio del capitalismo mediante il sistema finanziario Cfr. Giancarlo Galli : “ IL Padrone dei Padroni . Enrico Cucci’a – Il Potere di Mediobanca e il Capitalismo Italiano “ Milano , 1995 ( Nota nella nota : Cuccia era – dice qualcuno – figlio di un padrino della Piana degli Albanesi e il suo vero cognome era appunto Cuccìa , con l’ accento sulla ” i ” ) .
7) La composizione del consiglio di amministrazione alla fine del 1992 rivela nel migliore dei modi l’importanza di Mediobanca . Tra i membri altri : Gianni Agnelli ( Fiat ) , Carlo De Benedetti ( Olivetti ) , Raul Gardini ( Ferruzzi / Montedison ) , Leopoldo Pirelli , Antoine Bernheim
( Lazard Frères ) , Wolfgang Graebner ( Deutsche Bank ) .
8) Vedi a questo proposito Raith , Werner : “ In höherem Auftrag . Der kalkulierte Mord an Aldo Moro “ .
“ Per ordine superiore . L’ assassinio calcolato di Aldo Moro “ , Zurigo 1985

CAPITOLO 6 IL MISTERIOSO CONTO PROTEZIONE
” Ciò che portò al successo Mani Pulite disse il procuratore Gherardo Colombo fu la scoperta del conto 633.369 Protezione a Lugano presso la Schweizerische Bankgesellschaft . Quanti stavano dietro questo conto delle tangenti a Lugano si rivelarono i principali burattinaj della corruzione italiana “(1) . IL Protezione collegava il segretario socialista Bettino Craxi con il presidente del Banco Ambrosiano Roberto Calvi , e con Licio Gelli , Gran Maestro della P2 loggia massonica segreta . L’ alto ruolo politico e economico di questa TRIADE , TONG , faceva ben capire : qui si trattava non di un caso singolo ma del sistema delle tangenti nel suo COMPLESSO . Anche in Svizzera lo smascheramento del conto Protezione alla fine di Gennajo 1993 segnò una svolta . Da quel momento gli ajuti sistematici , forniti per decennj alla corruzione italiana sulla piazza finanziaria Svizzera , non poterono essere più oggetto di “ rimozione “ P.S.I. cologica :
nessuno poteva più sorvolare su distrazioni di un certo tipo e di un certo calibro .

UNA VECCHIA STORIA L’ esistenza del conto Protezione era già famosa nel maggio 1981 . Allora Gherardo Colombo e il suo collega Giuliano Turrone indagavano verso Michele Sindona banchiere . Durante le indagini la Guardia di Finanza perquisì anche la villa di Licio Gelli a Castiglion Fibocchi presso Arezzo . (2) Gli inquirenti GdF videro una busta inappariscente con la scritta Deputato Claudio Martelli e dentro questa annotazione : ” SBG-Lugano 633.369 Protezione : conto di Claudio Martelli , su questo il 28.10.1980 attenzione di Bettino Craxi per contratto con ENI è stata versata , per ordine del Dr. Roberto Calvi , somma 3,5 milioni di dollari . Dopo la firma il 20.11.1980 da parte del Dr. C.R. e D.D.L. vengono pagati ancora 3,5 milioni di dollari ” ( 3 ) . Dopo che L’Espresso ebbe pubblicato questo documento , Martelli si preoccupò di avere spiegazioni alla SBG ( Lugano ) e le ottenne . Nel senso : egli non era intestatario di conti presso la banca né aveva beneficiato di bonifici . La procura romana ( 4 ) rivolse una richiesta di rogatoria alla Svizzera per la consegna della documentazione del conto . Al che l’ avvocato di Lugano John Rossi , dello studio legale Tettamanti & Spiess , a stretto giro di posta fece ricorso – in nome della SBG e dello ( allora ) sconosciuto intestatario del conto – presso il Tribunale cantonale di seconda istanza (5) . Dopodichè non successe più nulla . Secondo dichiarazioni di John Rossi i Giudici Istruttori Romani avrebbero archiviato il procedimento ( 6 ) .

UN GIUDICE SUPERIORE DI DEBOLE MEMORIA
Fu QUASI eterna distrazione sul misterioso Conto Protezione . 1984 giunse a Lugano una seconda rogatoria . Questa volta da Milano da parte dei due giudici istruttori Antonio Pizzi e Renato Bricchetti: indagavano sui responsabili del Banco Ambrosiano per sospetto di bancarotta fraudolenta . Di nuovo lo avvocato John Rossi fece ricorso a nome della SBG e dello intestatario sconosciuto del conto . IL giudice superiore Claudio Lepori , presidente della Camera dei ricorsi Ticinese , tirò poi per le lunghe questa richiesta in maniera sistematica . Distrazioni ? Dimenticanze ? Amnesy ? La domanda di rogatoria per anni fu come dimenticata . Rogo come rogatoria . Lepori più tardi non riuscì più a ricordarsi come si fosse arrivati a questo . ” Negli ambienti Palazzo Giustizia di Lugano si viene a sapere che sotto il giudice Lepori sono scomparsi o sono stati rinviati altri ricorsi . E’ stato biasimato questo giudice venuto meno ai suoi doveri ? No . Come giudice superiore appartenente al partito Popolare Cristiano – Democratico , con maggiore anzianità di servizio nel Cantone , egli ha rinunciato nel 1992 a presentarsi al suffragio popolare diretto per questo tribunale . Ma alla fine dello stesso anno il Gran Consiglio Ticinese lo ha eletto nel piccolo collegio dei giudici istruttori , che egli da Gennajo [1993] anche presiede ” ( 7 ) . La cortina di ferro con cui Lepori , il giudice superiore smemorato , aveva protetto per otto anni il Conto Protezione presso la SBG ( Lugano ) , fu finfine sfondata . E precisamente da una direzione inaspettata , precisamente da Ginevra , dove il 30 ottobre 1992 la Sasea Holding era finita in bancarotta . IL suo delegato al CdA Florio Fiorini era già in prigione per frode nel pignoramento . Con un ammontare del danno a circa tre miliardi di franchi , il fallimento della Sasea diventò la più grande bancarotta della storia economica svizzera ;
del caso parleremo ancora con dovizia di particolari .

Si LEVI il VELOIL giudice istruttore di Ginevra Jean-Louis Crochet che guidava le indagini contro Fiorini perquisì fine 1992 a Montecarlo gli uffici di una piccola banca sospetta appartenente al gruppo delle più di 300 banche collegate alla Sasea-Holding . SI Seychelles International Bank a Montecarlo si presentò come ufficio inappariscente . Sulla scrivania tra le altre carte una lettera : identificava un certo Silvano Larini quale titolare del Protezione a Lugano . Sapeva Crochet : in Italia fino allora 10 procuratori e la commissione parlamentare di inchiesta sulla P2 non erano riusciti a trovare l’ intestatario del conto . Il 22 Dicembre 1992 egli fece visita alla SBG ( Lugano ) . Più tardi così descrisse l’ episodio : ” Chiedemmo al direttore di poter prendere visione degli estratti conto , del cui titolare eravamo in grado per la prima volta di dire il nome .
IL direttore dichiarò : questo nome non esisteva sulle liste della banca . Con la dovuta chiarezza gli spiegai : avrei apposti per legge i sigilli alla banca se non mi avesse fornite subito documentazioni dei conti , disse scusandosi : il conto era effettivamente esistito ma era stato estinto”. ( 8 ) La risposta della SBG alla visita del giudice istruttore di Ginevra fu un ricorso contro la consegna del materiale richiesto .” Avrete questi documenti solo se vincerete in tribunale ” disse il direttore (9) . Egli sapeva di avere non cattive chances . L’ assistenza giuridica o rogatoria intercantonale dovette superare ostacoli grandi quasi quanto quella internazionale . (10) IL primo procuratore del Cantone di Ginevra , Bernard Bertossa , si vide poi costretto a protestare : “NON è accettabile che in Ticino un cantone svizzero venga trattato come paese del terzo mondo , per esempio le Filippine ” (11) . In una intervista a L’Espresso di Roma , Bertossa ha confermata con più forza la critica alla letargica giustizia Ticinese (12) . La risposta del primo procuratore ticinese Piergiorgio Mordasini fu immediata : ” Per quanto concerne la rogatoria intercantonale e internazionale ” disse Mordasini ” non abbiamo bisogno di lezioni ” (13) . IL 23 gennaio 1993 la radio ticinese annunciò : il giudice superiore Michele Rusca , successore di Lepori presso la Camera dei ricorsi , aveva respinte le istanze della SBG a proposito del conto Protezione ; ma il giudice non seppe spiegare anni di ritardi (14) . L’ Avv John Rossi bloccò immediatamente la sentenza con una impugnazione presso il tribunale federale . Ma alcuni giorni dopo , il 7 Febbrajo 1993 , Silvano Larini , titolare del conto , si presentò alla polizia italiana . La cosa prese l’ avvio . L’ amico intimo e , come più tardi si rivelò , tesoriere di Bettino Craxi , era desaparecido nel Maggio 1992 , sottraendosi a uno dei primissimi ordini di arresto della inchiesta di Mani Pulite ( 15 ) . Interrogato dai procuratori Antonio Di Pietro e Pierluigi Dell’ Osso , Larini si rivelò loquace . IL suo cliente sapeva fin troppo bene – disse più tardi un avvocato di Larini alla stampa – : la colpa in casi del genere è sempre dei fuggiaschi e dei morti . Larini chiarì anche il mistero del Conto Protezione : Un bel giorno del 1980 egli aveva fatta una passeggiata a Milano con i suoi due vecchi compagni , Bettino Craxi (più tardi presidente del consiglio dei ministri) e Claudio Martelli ( poi ministro della giustizia ) . Craxi mi interrogò su conti bancari all’ estero . ” Io risposi : alla SBG di Lugano . Bettino mi chiese il numero del conto . Claudio lo annotò subito su un foglietto” (16) Questo foglietto – aggiunse Larini – esser poteva lo stesso dell‘ appunto trovato nella villa di Gelli . Quando del conto Protezione si parlò sui giornali , lui aveva prelevato quasi tutto il denaro in contanti : 4,7 milioni di dollari . Larini sottolineò che non aveva tenuta una lira per sè ma aveva sempre portato tutto a Craxi – un servizio da amico socialista nel contesto di una militanza politica comune decennale .

MAZZETTE AI SOCIALISTI poco a poco Levi il velo . IL conto Protezione , di cui era titolare Larini , serviva da stazione di transito per tangenti del valore di sette milioni di dollari al partito socialista italiano ( PSI ) , guidato da Bettino Craxi e Claudio Martelli . Pagava Calvi Roberto , presidente del Banco Ambrosiano , la più grande banca privata italiana . Con questo denaro Calvi , vicino alla bancarotta , acquisì un credito di cinquanta milioni di dollari dalla impresa petrolifera di stato ENI . L’ operazione fu ordita dal Gran Maestro della P2 Licio Gelli . IL vice dell’ ENI , Leonardo Di Donna , era membro della P2 . Inoltre l’ ex comunista era insieme a Bettino Craxi e a Claudio Martelli un leader del partito socialista ( PSI ) . Contro il pagamento di 7 milioni di dollari i socialisti tollerarono infine che ENI , a spese del contribuente , cedesse al malconcio Banco Ambrosiano 50 milioni di dollari poco prima la banca fallisse . Fu il capo del settore finanziario dell’ ENI Florio Fiorini più tardi bancarottiere della Sasea a Ginevra , a eseguire la transazione illegale . Egli non stava con i socialisti né nella P2 . Sapeva tuttavia di che cosa un tecnocrate sanza partito era debitore al suo presidente ( 17 ) . Dopo la confessione di Larini la procura milanese aprì una inchiesta verso Craxi & ministro della giustizia Martelli . Martelli lasciò l’ incarico di ministro e Craxi diede le dimissioni da segretario del partito socialista . 10 febbraio 1993 : i procuratori italiani interrogano Fiorini a Ginevra . Egli conferma le dichiarazioni di Larini (18) . Nelle sue memorie , scritte nella prigione di Ginevra Champ Dollon ( vennero pubblicate nel 1993 col titolo Ricordàti da lontano ) Fiorini si occupa anche del Conto Protezione . Inoltre parla di due noti banchieri svizzeri : il presidente della SBG Nikolaus Senn e il direttore della SBG Karl Janjoeri . Secondo Fiorini i due sarebbero intervenuti presso organi della Giustizia Svizzera contro rogatoria italiana . Racconta così la storia : Un anno dopo il mio licenziamento da ENI
[ 1981 ] mi chiamò Leonardo Di Donna , il mio ex capo : Craxi voleva diventare presidente dei ministri e era nervoso estremamente per via del Conto Protezione . IL vertice SBG doveva essere sensibilizzato a ogni prezzo , disse Di Donna . Romano Bertoli vice direttore della SBG
[ a Lugano ] , che gestiva il conto , era tuttavia troppo poco importante , per ottenere qualcosa . Io invece avevo coltivato secondo lui contatti cordiali coi capi della SBG a Zurigo : per esempio con Karl Janjoeri direttore generale , presidente della holding ENI all’ estero Hydrocarbons International ( HIH ) , e con Nikolaus Senn presidente della SBG , predecessore del primo presso la HIH . Di Donna richiese un intervento alla SBG contro la consegna della documentazione del conto all’ Italia . E non dimenticare – disse minaccioso – se la storia viene alla luce , sei nei guai anche tu . Alla fine accettai di parlare col capo supremo della SBG , ma volli prima essere informato con esattezza sul retroscena della faccenda . Alcuni giorni più tardi in uno studio notarile di Lugano ( 19 ) Di Donna mi fece conoscere l’ architetto Larini : si rivelò un idiota completo . In confronto all’ ENI , Larini usava metodi da età della pietra . Si serviva del suo numero di conto personale , sanza mettere in mezzo una società .
E ancora : i pagamenti avvenivano sanza plausibilità economica e privi di qualsiasi legittimazione . Maledizione , se questo Larini avesse per lo meno stipulato in Italia un contratto di consulenza ! In questo caso la Giustizia Svizzera avrebbe dovuto dimostrare : questo contratto era soltanto fittizio , cosa praticamente impossibile . Ma se nonostante tutto ci fosse riuscita , saremmo ricorsi a una superperizia [ . . . ] . Nel corso della mia visita mi riuscì infine di convincere SBG a non dare pubblicità eccessiva a sta faccenda . IL dossier finì poi in mano ai migliori avvocati di Lugano e al tribunale federale di Losanna . Avemmo pure fortuna . IL pubblico ministero ticinese a noi ostile , Bernasconi , diede le dimissioni e fu sostituito dal Lahmsieder Luison . Per leggere le 500 pagine di memorandum che noi depositavamo a scopo rinvio ogni venerdì presso Pubblico Ministero a Lugano , il poveretto aveva bisogno ogni volta di due settimane di tempo ; Bernasconi li gettava per regola nel cestino sanza leggerli . Passarono così gli anni e finfine Roma archiviò la richiesta di rogatoria per insufficienza di prove ” ( 20 ) .
CERTIFICATO PERSIL PER LA SBG
Le denunce di Fiorini verso Senn e Janioeri fecero straripare inizio Aprile 1993 lo scandolo nei media svizzeri . L’ addetta stampa della SBG Gertrud Ehrismann smentì : ” Queste accuse sono prive di ogni fondamento e lesive dell’ onore ” (21) . La SBG avrebbe fatto allora ricorso contro la richiesta italiana di avere visione del Protezione perchè si trattava di una questione politica piuttosto che penale . Alla riunione generale della SBG fine Aprile 93 allo stadio Hallon di Zurigo Senn , presidente visibilmente agitato , rispose a un azionista : chiedeva che cosa le accuse di Fiorini significassero . Egli non contestò di conoscere Fiorini né di avere parlato con lui del Protezione . Respinse invece in maniera categorica l’ accusa di essere intervenuto presso le autorità svizzere contro richiesta di rogatoria .”Se questo italiano sostiene”, disse Senn , “che i miei rapporti con lui siano stati di natura cordiale particolarmente , è affar suo ” . Sulla base delle accuse di Fiorini si attivò anche CCB Confederale Banche Commissione : l’ organo di controllo statale per una gestione di affari irreprensibile da parte delle banche svizzere . Dopo due mesi d’ inchiesta la SBG ricevette il 18 luglio 1993 dalla CCB il certificato Persil : il conto collettivo Protezione presso la SBG (Lugano) era stato gestito in modo corretto sanza occultare nulla e sanza irregolarità . SBG trasse le conseguenze sue : il sistema pagamento conti collettivi cifrati per ” clienti con elevate necessità di discrezione ” (22) sarebbe stato mutato per ovviare a errate interpretazioni occorse . Si rinunciava al sistema del numero collettivo comune per una pluralità di singoli clienti , identificati con una parola in codice . A ogni singolo cliente che aveva bisogno di un conto per fare incassi o pagamenti sanza render noto il suo nome , si assegnò non soltanto una parola in codice separata , ma anche un numero separato .
DIRIGENTI SBG IN VESTE DI TESTIMONI In Svizzera il caso Conto Protezione si considerò chiuso , per la SBG , nell’ estate 1993 col certificato Persil della Commissione Banche . Le cose andarono diversamente in Italia . Luglio 1994 il tribunale penale di prima istanza a Milano condannò Silvano Larini , Bettino Craxi , Claudio Martelli , Leonardo di Donna e Licio Gelli a pene detentive lunghe e a risarcimenti danni ai liquidatori del Banco Ambrosiano per concorso in Banca Riotta fraudolenta . Nel corso delle indagini della Giustizia Milanese erano stati interrogati grazie alla rogatoria anche il presidente della SBG Nikolaus Senn e il direttore generale della SBG Karl Janjöri . Gli interrogatorj relativi a queste audizioni rivelano : Fiorini , nel suo libro su citato , non dice tutta la verità . In effetti egli aveva parlato del Conto Protezione alla SBG non soltanto dopo il suo licenziamento dall’ ENI , ma già nel 1981 , ancora in qualità di direttore finanziario dell’ ente . Senn presidente della SBG ha spiegato al Giudice Istruttore nel maggio 1994 : Fiorini a lui noto come direttore finanziario dell’ ENI , gli fece visita nel 1981 . Egli aveva supposto si trattasse di una faccenda riguardante ENI . Ma Fiorini aveva portata la sua attenzione sul Conto Protezione : sarebbe stato un tasto molto delicato per motivi politici . ” Io assicurai Fiorini ” disse Senn ” in Svizzera un conto in banca era sempre protetto dal segreto bancario , anche se era implicato in delitti punibili secondo il diritto svizzero “(23) . Senn inoltre disse : in seguito egli era stato informato sullo sviluppo dell’ affare soltanto in modo sommario da Janjöri Karl [direttore generale della SBG] . Janjöri da parte sua dichiarò al giudice istruttore : Fiorini nell’ estate 1981 aveva affermato al telefono che in Italia erano in corso inchieste per identificare il titolare del Protezione ” e mi chiese se fosse possibile tener segreta quest’informzione . Io consigliai a Fiorini “, così Janjöri , ” l’ unica cosa che il titolare o i titolari del conto potevano fare era andare da un avvocato , per poter difendere i loro interessi nell’ ambito delle leggi svizzere ” (24) . Janjöri disse inoltre di aver parlato brevemente con Amilcare Berra direttore della SBG ( Lugano ) (25) . Gli aveva confermato : il conto esisteva e era in corso una inchiesta .
Janjöri continuò : ” Più tardi Fiorini comparve di persona da me , in compagnia di Leonardo Di Donna , un altro manager ENI che io non conoscevo . Allora , 1981/82 , non avevo ancora sentito il nome di Larini . Poi lo ho incontrato una volta sola a Zurigo , in compagnia di Romano Bertoli direttore della SBG . Egli si limitò a porgermi i saluti di Fiorini . Non so più la data esatta della visita , ma deve essere stato un anno dopo
l’ incontro con Fiorini e Di Donna . Romano Bertoli direttore avrebbe sostenuto di avere parlato ripetutamente con me del conto Protezione , e questo è possibile , sebbene io non ricordi con esattezza . Ma sicuramente non siamo più entrati nei dettagli . Con Bertoli io ho regolari contatti di lavoro .Probabilmente anche col Dr. Senn ho scambiate alcune parole sul conto Protezione , ma di certo sanza soffermarmi sui particolari , perchè competente era la direzione della filiale a Lugano ” (26) .
ASSISTENZA GIURIDICA RESTRITTIVA
Per dodici anni la SBG e Larini avevano impedita la rogatoria con ricorsi sistematici . Forse un caso estremo ma sicuramente caso NON unico di ostruzione . Al contrario . In totale l’ Italia dal 1992 al 1995 fe’ oltre 800 richieste di rogatoria alla Svizzera . Una delle prime fu l’ istanza collettiva della procura di Milano del 13 Maggio 1992 presentata per poter esaminare i documenti bancari di 44 conti in totale , sospetti di corruzione . Contro questa richiesta la Associazione Ticinese delle Banche ha invitati il 19 maggio 1992 i suoi membri a un ricorso comune (27) . Tre anni più tardi , il 19 maggio 1995 , Gherardo Colombo Procuratore Milanese rispose alla domanda se la Svizzera avesse trattati i ricorsi del 13 maggio con sollecitudine :” Molte risposte e documenti non sono ancora pervenuti. Anche delle documentazioni bancarie richieste successivamente è giunta solo una parte piccola ” (28) . I motivi della lentezza dell’ assistenza legale svizzera sono le possibilità di ricorso quasi sconfinate contenute nella legge federale sulla rogatoria internazionale in materia penale (29) .Le persone coinvolte possono NON soltanto impugnare la decisione di principio , ma anche opporsi ripetutamente alla trasmissione di ogni singolo documento finchè non si arrivi alla ingiunzione del tribunale federale (30) . In linea di principio la Svizzera , conformemente all’ articolo 3 comma 3 della legge sulla rogatoria , non concede alcuna assistenza giuridica nel caso di evasione fiscale , per violazione delle disposizioni valutarie e per contravvenzione alle leggi commerciali . Nonostante questa complessa situazione giuridica non esistono nè libri di testo nè commenti alle leggi , e mai praticamente vengono pubblicate sentenze (31) . Nell’ estate 1996 ancor mancava una statistica nazionale della rogatoria. L’Ufficio federale di polizia a Berna ha indicato un numero forfettario di richieste di assistenza legale compreso tra 15.000 e 20.000 . Nel Gennajo 1990 il consiglio federale aveva deciso il riesame della legge per la rogatoria in vigore dal 1983 . Soltanto cinque anni più tardi , Dicembre 1995 , questa revisione della legge è stata finfine discussa al consiglio nazionale , la prima Camera . Il Consiglio nazionale approvò una limitazione delle possibilità di ricorso e inserì nella legge la disposizione che l’ assistenza legale di regola doveva avvenire entro nove mesi . La rogatoria in caso di evasione fiscale fu respinta con 100 voti contro 62 (32) .
Nel 1996 l’ entrata in vigore della legge si presentava ancora quanto mai lontana .

Note : 1) Conversazione di Colombo con Gian Trepp e Paolo Fusi , il 2 agosto 1994 . 2) Il ritrovamento principale durante questo rastrellamento fu l’ elenco dei membri della loggia segreta P2 , di cui si parla ancora più avanti . 3) Repubblica 26. 1. 93 4) Le indagini per lo scandolo P-2 erano state sottratte ai procuratori progressisti Gherardo Colombo e Giuliano Turrone di Milano e trasferite a Roma . La procura romana era considerata allora in Italia porto delle nebbie , perché indagini contro persone d’ alto rango spesso vi si trascinavano fino alla prescrizione . 5) Gli avvocati Tito Tettamanti e Giangiorgio Spiess lavorarono dall’inizio degli anni ’60 in uno studio comune. Alla fine degli anni ’80 Tettamanti si ritirò, nel 1994 Spiess fuse il suo studio con quello di Gianfranco Cotti .
6) “Corriere della Sera”, 27.1.93 7) “Tages-Anzeiger”, 17.2. 93 8) “Le Nouveau Quotidien” , 24. 1. 93 9) ivi
10) Da allora numerosi cantoni hanno aderito ad un concordato sulle rogatorie che permette alle autorità responsabili di ognuno di questi di intervenire anche in altri cantoni. Con ciò viene meno la rogatoria intercantonale . 11) “Le Nouveaux Quotidien”, 24.1.93 12) “L’Espresso”, 26.9.93 13) “La Regione”, 23.9.93 ( apparsa due giorni dopo l’ “Espresso” predatato ) 14) “Neue Zürcher Zeitung”, 27.1.93
15) Nel marzo 1994 venne denunciata a Milano una serie di ditte e persone per corruzione in relazione all’assegnazione degli appalti per la costruzione della linea 2 della metropolitana milanese. L’accusa imputa a diverse grandi industrie come la ABB, la Siemens e la Ericsson, di avere corrotto alti funzionari statali e funzionari di partito con una somma equivalente circa a 8 milioni di franchi . Tra gli imputati ci sono oltre a Bettino Craxi e a Silvano Larini anche il manager dell’ ABB Werner Huber di Aargau , nel frattempo morto .
16) “Corriere della Sera”, 11.2.93 17) Grazie ai 7 milioni di tangenti , che col favore di Gelli riuscì a spremere al malconcio Banco Ambrosiano , Craxi riuscì a diventare il dittatore del Partito Socialista . Il denaro , pervenuto attraverso l’ allora tesoriere ufficiale del partito , servì a Craxi per eliminare l’ opposizione di sinistra e prendere il potere . Vicepresidente del partito divenne Claudio Martelli , fino allora praticamente sconosciuto . Nei dieci anni successivi Craxi e Martelli ebbero un ruolo di primo piano nel fare della corruzione in Italia un sistema di dimensioni nazionali . 18) ” Corriere della Sera ” 11. 2. 93 19) Avvocato John Rossi dello studio Tettamanti & Spiess 20) Fiorini , Florio: Ricordàti da lontano Milano , 1993 p.76 segg. 21) Tages-Anzeiger 7.5.93 22) Sonntagszeitung , 18.7.93 23) Citazione dal testo della sentenza pubblicata nel libro : UBS Lugano 633369 Protezione . Milano 1996 p.32 segg . 24) ‘UBS Lugano 633369 Protezione’. Milano 1996 , p. 35
25) Amilcare Berra fece parte per alcuni anni , dopo il pensionamento , della commissione delle banche .
26. Milano 1996 , p.37 27) “Tages-Anzeiger”, 17.2.93 28) ” Tages- Anzeiger) “ UBS Lugano 633369 Protezione , 19.5.95
29) L’ affare Marcos , il caso di rogatoria certamente più noto della Svizzera , dimostra in modo esemplare come la legge sulla rogatoria favorisca quanti presentano il ricorso . Il 24 marzo il Consiglio federale , in base alla costituzione federale , congelò i fondi del clan Marcos in Svizzera , circa 500 milioni di franchi , soprattutto alla Kreditanstalt alla Volksbank e alla Bankgesellschaft . Gli avvocati del clan Marcos e delle banche organizzarono una vera e propria cascata di ricorsi e si rivolsero più di cinquanta volte al tribunale federale . Con ciò la decisione di principio della consegna di documenti bancarj alle Filippine fu procrastinata di cinque anni fino al 1991 . In effetti , fino all’estate 1996 il denaro non era stato ancora rimborsato alle Filippine .
30) Nel 1993 il procedimento di rogatoria svizzero era regolato giuridicamente in numerosi trattati internazionali e in due leggi federali . I più importanti trattati internazionali sono la Convenzione europea del 1959 per Europa Occidentale e il trattato internazionale con gli USA degli anni 1970 . Esistono inoltre numerosi trattati singoli e risalgono in parte ancora al 1800 . Le due leggi sono la legge federale su rogatoria internazionale in materia penale e la legge federale per la rogatoria con gli USA. La posizione privilegiata degli USA , in relazione alla rogatoria , si manifestò anche nella centralizzazione della rogatoria USA presso l’ Ufficio federale di polizia a Berna ; per tutti gli altri stati sono competenti i cantoni .
31) Secondo la lista di controllo dell’ Ufficio federale di polizia (1994) una richiesta di rogatoria doveva comprendere quattro punti : 1. il fondamento giuridico della richiesta d’ ajuto ; 2. la persona di cui si tratta ; 3. l’autorità che richiede la rogatoria ; 4. una breve definizione del fatto . La rogatoria può includere l’estradizione di persone, l’appoggio a un procedimento penale all’ estero, l’azione penale sostitutiva o l’esecuzione di decisioni amministrative infliggenti una pena . 32) “Neue Zürcher Zeitung”, 21

“ Ma connette la SVIZZERA ? “ CAPITOLO 7
ENI LA MADRE DELLA CORRUZIONE ITALIANA
L’ ENI , Ente Nazionale Idrocarburi , era nel 1993 l’ ottavo complesso industriale per l’energia al Mondo. Aveva un capitale di 7,1 miliardi di dollari, un volume d’affari di 44,2 miliardi di dollari, e 132000 dipendenti . (1) La multinazionale , attiva in campo energetico a livello mondiale , era suddivisa in dodici società settoriali , le più importanti delle quali erano l’Agip ( prospezione del petrolio e raffinerie )Agip Petroli (distributori di benzina), Snam (gas naturale), Enichem (petrochimica), Saipem (trivellazioni profonde, costruzione di oleodotti) , Snam Progetti (costruzione di impianti per petrochimica e gas naturale) e Enirisorse (materie prime) (2) . L’attività quotidiana dell’ ENI era diretta da una Giunta esecutiva , composta da cinque persone , residente nel grattacielo ENI in Piazza Enrico Mattei alla periferia di Roma . Presidente e vicepresidente di questa giunta erano anche a capo di un Consiglio di amministrazione di cui facevano parte rappresentanti dei ministeri più diversi .
All’ inizio del 1993 era presidente il socialista Gabriele Cagliàri , il suo vice si chiamava Alberto Grotti .
VENTI MILIONI $ DISPERSI A ZURIGO
Nella primavera del 1990 una società milanese di nome Piico denunciò la Saipem collegata con l’ ENI : indebita appropriazione ( 3 ) . Le inchieste triennali di Gherardo Colombo diedero risultato : questo denaro era de saparecido sanza lasciar traccia a Zurigo Saipem AG . 13 febbraio 1993 Colombo procuratore fece arrestare il delegato del CdA Saipem Paolo Ciaccia . Sospetto : appropriazione indebita . Una settimana prima Silvano Larini , titolare del Conto protezione e manager personale de tangentorum di Bettino Craxi segretario del partito socialista , dopo una fuga di alcuni mesi si era costituito alla Polizia Italiana . Larini – era anche uno del CdA SnamProgetti , collegata all’ ENI – fu molto loquace .
Ai procuratori di Mani Pulite Ninì Di Pietro e Gherardo Colombo era stato chiaro , già dopo il primo interrogatorio : avevano smascherata la ENI corruzione . Larini e Ciaccia fecero a gara a chi faceva più confessioni . Ciaccia riferì ai Tenenti procuratori anche di un misterioso tesoriere di fondi neri ENI di nome Chicchi Pierfrancesco Pacini Battaglia detto Pacciani , e della sua Karfinco Banque a Ginevra . Disse di aver visto come Vincenzo Balzamo , cassiere del Partito socialista , nel ROMANO ufficio di Chicchi , aveva ritirate mazzette in contanti ( 4 ) . IL 17 Febbrajo e ancora Primo Marzo 1993 il Tenente Colombo emise un mandato di arresto contro Pacini Battaglia per sospetto di concorso in truffa e indebita appropriazione . IL 10 marzo 1993 Battaglia si presentò finfine all’ interrogatorio . Dopo una prima audizione fu rilasciato con la promessa di tenersi ulteriormente a disposizione . Di Pietro , collega di Gherardo Colombo , interrogò ancora tre volte Pacini Battaglia nel marzo 1993 . IL tesoriere dei fondi neri e la sua Banque Karfinco a Ginevra sono qui oggetto di un capitolo a parte . Per completare le rivelazioni , in quei giorni storici del Febbrajo 1993 , i Procuratori Milanesi erano andati anche a Ginevra . Lì era in prigione Florio Fiorini che parlò con franchezza dei tempi in cui era stato direttore finanziario dell’ ENI , fino al 1982 . Tra il 1972 e il 1982 egli avrebbe trasferito ai partiti italiani di governo a Roma , mese per mese , secondo un codice prestabilito , qualche centinajo di migliaja di dollari (5) .
IN PRIGIONE ! Poi gli eventi precipitarono . L’ 8 marzo fu arrestato il presidente dell’ ENI Gabriele Caglia’ri . Contro di lui alla Procura di Roma era già in corso un procedimento per possibile coinvolgimento nel caso delle tangenti Enimont , chiamato dai media italiani ” la madre di tutte le tangenti ” . Qui se ne parla a parte più avanti . Due giorni dopo il loro capo Cagliàri anche il presidente della Saipem Gianni Dell’ Orto ,
il presidente della Snam Pio Pigorini e il presidente dell’ Agip , Raffaele Santoro , finirono nel più che centenario carcere milanese San Vittore . El Du’ , el number du’ de Piasssa Filagggnieri . Dovettero andare in prigione anche il presidente della Saipem Italia , Carlo Fiore , e il presidente della Snamprogetti Mario Merlo . Dalla Guardia di Finanza vennero perquisite le sedi delle ditte Saipem , Snam e Snamprogetti , situate presso Milan a San Donato . Oltre mille dipendenti furono costretti a rimanere per parecchie ore fuori del loro posto di lavoro . Fine Marzo il ministro socialista delle finanze Franco Reviglio dovette dare le dimissioni . Era stato il predecessore di Gabriele Cagliàri come presidente dell’ ENI . Anche Reviglio fu coinvolto nello scandolo perchè si supponeva implicato nel pagamento di tangenti della Saipem in Nigeria e in Iraq . Negli ingranaggi di Mani Pulite finì tutta una serie di direttori e ex direttori . Anche Renato Marnetto : confessò di aver pagato all’ inizio degli anni ’70 venti milioni di dollari al numero due della Libia , il colonnello Jalloud , per impedire la statalizzazione di Agip Libya (6) . All’ inizio di Aprile erano in prigione complessivamente undici top manager dell’ ENI e delle loro società settoriali ; venivano loro imputati falso in bilancio , pagamenti di tangenti e infrazioni alla legge di finanziamento dei partiti . Il quadro che i procuratori misero infine insieme , in base alle deposizioni di questi , rivelò una corruzione di proporzioni gigantesche e non meno la predisposizione strutturale delle aziende di stato alla piaga delle tangenti e ai fondi neri .
Berna BEEE voce di BILANCIO MAZZETTE Nell’ estate 1993 il presidente ad interim dell’ENI , Franco Bernabè , passò all’ offensiva . A eccezione di Gabriele Cagliàri ( si era suicidato ( ? ) in carcere ) i dirigenti dell’ ENI furono liberati . Furono sostituiti con il loro clan da management nuovo . Alle riunioni generali delle società collegate Saipem e Nuovo Pignone per la prima volta in Italia vennero presentati bilanci con la voce : conto ” tangenti ” o “ burro “(7) . In base a questo Nuovo Pignone , la società per costruzioni meccaniche collegata all’ ENI , nell’ anno finanziario 1989/90 aveva pagate burrarelle per circa quattro miliardi di lire a partiti politici : secondo il cambio di allora 4, 5 milioni di franchi . Inoltre , dal 1987 al 1990 aveva fatte pervenire a altre società settoriali dell’ ENI tangenti per miliardi 21 di lire . La Saipem da parte sua espose dettagliatamente nella relazione di accompagnamemto al bilancio 1992 di avere versate all’ estero commissioni e provvigioni di mediazione per dollari 128,58 milioni . Di questo denaro presumibilmente 21,6 milioni di dollari sarebbero rifluiti a partiti italiani . Gianni Dell’ Orto uscente presidente Saipem spiegò essere stato praticamente costretto a pagare tangenti perché sanza di esse la Saipem non avrebbe ricevuti ordini né dallo stato né dall’ economia privata . Destinatario delle tangenti sarebbe stato in gran parte Pacini Battaglia con la sua Banque Karfinco a Ginevra . Inoltre la società collegata svizzera Saipem AG ( Zurigo ) avrebbe sborsati 50,83 milioni di dollari di commissioni e provvigioni mediazione . Franco Berna Beee presidente ENI mezz’ anno dopo fece ammontare la cifra complessiva delle tangenti , da Saipem , Nuovo Pignone e Snam Progetti pagata dal 1985 al 1992 , a 500 miliardi di lire : secondo il cambio di allora oltre 500 milioni di Franchi CHF (8) . Anche Bernabè sottolineò il ruolo grande di Pacciani Battaglia : a Ginevra ei aveva amministrata e trasferita la gran parte di questo denaro . Le dichiarazioni dei digerenti massimi ENI , per non parlare delle confessioni dei loro galoppini ( Fiorini , Ciaccia e Pacini Battaglia ) , non lasciano il minimo dubbio . ENI aveva in Svizzera , accanto alle società legali collegate , creata una struttura segreta illegale . Sanza i buoni servizj della piazza finanziaria Svizzera , il sistema di tangenti ENI non avrebbe potuto funzionare . Ma prima di esaminare in approfondita maniera questa struttura segreta ,
si deve considerare brevemente la storia dell’ ENI .
LA STORIA DI UN’ AZIENDA DI STATO ENI era creazione di Enrico Mattei . Nel 1945 subito dopo la fine della II GM , Mattei , un Capo Partigiano antifascista del gruppo Cristiano , aveva ricevuto dal governo provvisorio postbellico l’ incarico di liquidare le holding di stato fasciste Agip ( benzina ) e Snam ( gas ) . Ma grandi ritrovamenti di metano in Lombardia e tre anni dopo in Emilia a Cortemaggiore , procurarono a Snam fonti proprie di gas : Mattei non voleva più saperne di svendere . Voleva invece assicurare al suo gruppo Agip/Snam il diritto esclusivo a ciucciare e vendere gas dei giacimenti . Per rendere appetibile ai politici un simile monopolio , Mattei divenuto intanto parlamentare DC , riesumò le idee autarchiche e corporativistiche di Mussolini (9) . Agosto 1949 il congresso nazionale DC approvò la sua proposta di una agenzia statale per l’ energia al fine di assicurare la indipendenza dell’Italia nel settore dei combustibili fossili . Tra gli avversari di Mattei interni al partito c’ era anche il padre fondatore della DC : Don Luigi Sturzo , un Prete siciliano . IL carismatico anti fascista Cattolico era considerato allora l’ autorità morale della politica italiana (10) . ” Non si può essere controllore politico e nello stesso tempo manager responsabile di un gruppo industriale statale , vale a dire di denari pubblici ” scrisse Don Sturzo nel 1949 sul settimanale cattolico Via (11) . Con ciò il Sacerdote Cattolico aveva prevista quasi profeticamente la futura corruzione dell’ ENI . Sebbene nel 1952 Don Sturzo si scagliasse in Senato contro agenzia statale per l’ energia e i conflitti di interesse di Mattei in quanto politico e manager , ENI fu finfine fondato ufficialmente nel febbraio 1953 .
Note : 1) Dopo la graduale privatizzazione , queste cifre , dal 1994 , si sono ridotte . 2 ) Le restanti società ENI erano : Nuovo Pignone ( costruzione di macchinarj ) , Savio ( macchine tessili ) , Tefin ( Consulting ) , Sofid
( Finanziamento Italia ) e ENI International Holding ( Gestione e finanziamento internazionali ) 3) Piico e Saipem avevano ricevuto in Iran , ancora ai tempi dello Scià , incarico di costruire otto stazioni di pompaggio del gas . La rivoluzione di Khomeiny fermò i lavori . A metà degli anni ’80 la Saipem ottenne la riapertura del cantiere e nel bilancio finale Piico si sentì frodato dalla Saipem per venti milioni di dollari . ( ” Il Giornale ” , 22. 4. 93)
4) L’ Espresso 11 Apr 93 . Come già detto questo denaro era stato portato a Roma da corrieri della Fimo di Chiasso .
5) Per trasferire il denaro Fiorini usava gli stessi portavalori di Pacini Battaglia : quelli della Fimo di Chiasso .
6) Mediatori di questo affare furono la mano destra di Licio Gelli , Umberto Ortolani , e un alto funzionario del ministero degli esteri , Ruggiero Firrao , che era pure membro della P2 . Firrao si stabilì più tardi a Lugano come consulente finanziario autonomo e fu qui arrestato nel 1993 e più tardi condannato in Italia .
7) “L’Unità”, 8.6.93 8) “L’Unità”, 8.1.94 9) Il postfascista Gianfranco Fini , segretario di Alleanza Nazionale e alleato di Berlusconi , era solito provare il suo distacco da Mussolini , facendo notare di aver rinnegato qualsiasi corporativismo e interventismo statale in economia . 10) Don Sturzo aveva fondato il Partito Popolare , il primo partito cattolico in Italia , dopo la prima guerra mondiale . Dapprima i Papi , come vendetta per la liquidazione dello stato della chiesa da parte dei Piemontesi , avevano imposto ai Cattolici praticanti astensione dalla politica . Dopo l’ assassinio del socialista Giacomo Matteotti da parte delle multinazionale del petrolio , specie Sinclair CFR , e dei fascisti , nel 1924 , Don Sturzo abbandonò il suo seggio al parlamento per protesta .

L‘ 11 Febbrajo 1929 Papa Achille Ratti , Pio XI , e il Cardinale Pietro Gasparri stipularono con Mussolini i patti lateranensi e fecero ( de ) cadere Don Sturzo : dovette emigrare negli USA . Dopo la seconda guerra mondiale egli tornò , ma divenne presto una figura puramente simbolica , perché nel primo congresso postbellico del partito De Gasperi e Andreotti avevano prevalso su di lui . ( Cfr . Neue Zürcher Zeitung 6 /7. 5. 95 )
11 ) Galli , Giorgio : Staatsgeschaefte . Das unterirdische Italien 1943-1990 , Amburgo , 1994 , p. 30 12.95

ma CONNETTE la SVIZZERA ? Capitolo 8 IL CASSIERE DELLE TANGENTI ENI A GINEVRA
Con l’ appellativo metafisico Quello appena sotto Gesù Cristo – glie lo aveva dato il PM Antonio Di Pietro , il tesoriere delle tangenti ENI a Ginevra fece il suo ingresso sulla scena di Mani Pulite per la prima volta nel marzo 1993 . Si parla di Pierfrancesco Pacini Chicchi Battaglia . In seguito alle prime audizioni dei manager dell’ ENI arrestati , il suo nome era balzato repentinamente al centro delle inchieste . La giustizia milanese già Febbrajo 1993 il 17 aveva emesso un ordine di cattura internazionale contro Battaglia . Egli si presentò di sua volontà 10 Marzo per essere interrogato . Tentò pure di spacciarsi per INTERISTA : Chicchi amico di Letty Moratti aveva diversi accendini , portachiavi e portafogli NERAZZURRI . Antonio di Pietro riuscì a SBIANCARE anche questo aspetto dello scandolo . Quattro volte complessivamente nel marzo 1993 e ancora nel febbraio 1994 il
” maestro occulto ” (1) dei circuiti segreti del denaro ha vuotato il sacco di fronte ai procuratori di stato . Pacini Battaglia rese noti centinaja di conti segreti e di società offshore , da lui usati per ordine dei capi dell’ ENI per transazioni illegali . Beninteso : illegali secondo il diritto italiano . Secondo i parametri svizzeri Pacini Battaglia era un rispettabile banchiere straniero a Ginevra , che eseguiva gli ordini di pagamento dei suoi stimati clienti a favore di destinatari altrettanto stimati . X esempio per il presidente dell’ ENI Gabriele Cagliàri , o il presidente della Saipem Gianni Dell’ Orto al tesoriere del partito socialista Vincenzo Balzamo . Per la sua loquacità Pacini Battaglia divenne il teste principale contro la corruzione nell’ ENI e rese infine possibile ai pubblici ministeri la ricostruzione di un colossale circuito di fondi neri NERAZZURRI . Anche il Pisa è una squadra nerazzurra .
Allegro Tong Triade sul Rodano Marchette Siai ai Libici 240 aerei SF 260 : Dopo lo scandolo del conto Protezione l’ ENI cambiò il sistema delle tangenti . Dai pericolosi pagamenti diretti si passò alle fatture falsificate : società di comodo offshore di prestanome presentavano a ENI il conto per servizi mai prestati . In tal modo le tangenti potevano apparire nella contabilità come spese regolari . Abili professionisti il nuovo metodo richiedeva , e venne l’ ora di Chicchi Battaglia . A aprirgli le porte ENI era stato Silvano Larini cassiere delle tangenti di Craxi . Larini gli fece conoscere personalmente la maggior parte dei capi dell’ ENI , a cominciare dai due presidenti Franco Reviglio e Gabriele Cagliàri , poi Gianni Dell’ Orto presidente Saipem fino a Raffaele Santoro capo Agip . Presso i socialisti Chicchi era considerato già negli anni ’80 l’ uomo di Signorile Claudio allora ministro dei trasporti PSI Claudio Signorile ; più tardi Larini lo presentò pure a Vincenzo Balzamo tesoriere PSI . Pacini Battaglia viveva dal 1980 a Ginevra . Collaborava con Franco Noel Croce ticinese avvocato a Ginevra . Non ancora trentatreenne ( 2 ) aveva contatti col Gran Maestro della P2 Licio Gelli . IL ginevrino telefono di Croce era stato trovato 1981 durante perquisizioni a Gelli Villa Castiglion Fibocchi (3) , insieme coi telefoni della SBG a Ginevra e a Zurigo , del Financieiro Banco Sudamericano in Avenue Miremont 20 Karfinco e dell’ avvocato Fritz Von Aesch di Ginevra (4) . Fin dai primi tempi a Ginevra Chicchi e Croce si ritrovano in affari fantasiosi insieme . Fine anni ’70 la Siai Marchetti italiana vendè ai libici 240 jet tipo SF- 260 . Costo : 35 miliardi di lire cadauno vino e dessert esclusi : esclusa avionica fornita dalla industria USA Hughes armamenti . Per addestrare i piloti Libici Paolo Moci generale d’ aviazione italiano fondò Ali impresa Aero Leasing Italiana , ALI ingaggiò 180 piloti militari italiani come istruttori per Libia . Si dice Qhadhafy abbia compensato il loro impegno nel deserto con sei volte lo stipendio di quello percepito presso l’ aviazione italiana .Tuttavia Mogli e fidanzate dovevano tuttavia rimanere a casa . Dopo la firma del contratto secondo la stampa italiana Pacini Battaglia e Croce sarebbero stati cooptati nel CdA dell’ ALI . I due avrebbero fondate in Svizzera strutture finanziarie segrete per eseguire le trans azioni della grande vendita di aerei che non potevano figurare nei bilanci ufficiali di Siai Marchette Marchetti , ALI e Hughes (5) . Ma Pacini Battaglia contestò queste illazioni oltraggiose già nel numero successivo di Panorama (4.4.93) : egli e Croce in ALI sarebbero entrati soltanto 1984 quando il bizness con la Libia era già concluso .
IL terzo nell’ alleanza con Chicchi e Croce era Francis G . Roger Canadese residente a Ginevra . Era utile in misura particolare a Pacini Chicchi : parlava undici lingue perfettamente e ogni volta gli presentava BIZ ness men Arabi vogliosi di Italia (6) . Già nel 1981 Francis aveva fondata la società di comodo Corakges SA con un capitale azionario di 50.000 franchi (7) . Scopo statutario di questa era :“ Fornire a un gruppo di società attivo nel settore petrolio servizi e consulenze di ogni tipo in relazione alla finanza al commercio e alla produzione ” (8) . Febbrajo 1984 Corakges cambiò nome in RGF Counsel SA . Comparve nel CdA Kaloyan Stoyanov , consigliere amministr Ilex e business partner di Roger Usher . Nove anni dopo , 20 dicembre 1993 , RGF Counsel andò in liquidazione , con Ilex Trust Services come liquidatrice . Liquidare potrebbe esser dipeso dal fatto : da inizio 1993 Roger Francis era comparso con gran risalto sulle prime pagine dei giornali in tutta Italia come collaboratore di Pacini Battaglia . Un caso di tangenti analogo riguardò la Nigeria . A questo proposito Chicchi raccontò a Di Pietro : ” Questa operazione fu organizzata da Nicola Grillo della Saipem di Zurigo e dal mio collaboratore Roger Francis . Anche qui fu impiegato il sistema delle fatture false ” ( 9 ) . BIZ BLITZ Marchette Marchetti .

CHE COSA E’ LA BANQUE KARFINCO ? Nel 1981 Chicchi Pacciani e Croce fondarono la società finanziaria Karfinco . Nel 1987 ricevette la licenza dalla commissione delle banche e divenne Banque Karfinco . (10) Suo presidente fu Croce , vice presidente Chicchi Pacini Battaglia . Già dopo un anno la Karfinco raddoppiò il suo capitale da 15 a 30 milioni di franchi con una operazione stravagante . Le azioni furono emesse con un aggio del 20 % e erano suddivise in azioni con diritto di voto da 100 franchi e azioni ordinarie da 1000 franchi . Le azioni ordinarie furono sotto scritte fiduciariamente a Ginevra dalla Paribas ( Svizzera ) (11) . Chi fosse stato allora disposto a rendere più attraenti i 15 milioni di azioni Karfinco con un aggio di 3 milioni , non si è mai saputo . Si può supporre ragionevolmente AGGIO provenisse dalla società ENI , poiché Karfinco finanziariamente era una creatura del sistema delle tangenti ENI . Pacini Battaglia si addossò in ogni caso tutte le responsabilità e scagionò la Karfinco . Croce invece si astenne da qualsiasi presa di posizione pubblica . Significativi sono anche i numerosi azionisti con diritto di voto . Oltre a Pacini Battaglia e Croce sono tra questi quattro società di Panama : Mora Overseas , Doren Overseas , Pelter Business Corp e Hemlock Corp Business , tutte a Panama City ; inoltre l’ immobiliarista Luigi Paolo Serra di Cassano , pure a Panama City , il direttore delle vendite Günther Franke ( Düsseldorf ) , la casalinga Adelheid Da Empoli-Gautschi ( Interlaken ) , Gabriel Thomas ( Montecarlo ) , e Marcel Morard , Dominique Pugnat e Dominique Gherardi di Ginevra . (12) Ci sono poi la Nadex SA di Croce , la Investair SA di Friburgo , la nota Ebel Finance dell’ industriale degli orologi di Neuenburg Pierre Alain Blum e la non meno nota Emaco Holding , affiliata del gruppo Cortaillod ( 13 ) , pure di Neuenburg . Evidentemente Pacini Battaglia , che prima di fare la sua apparizione a Ginevra aveva vissuto qualche tempo a Neuchatel , si era fatti lì alcuni buoni amici . Nel marzo 1991 la Karfinco aumentò il capitale da 30 a 40 milioni di franchi , questa volta con un aggio del 50% . A quel punto lo speculatore di borsa Werner K. Rey era già crollato , la Sasea di Florio Fiorini versava in gravi difficoltà e la crisi immobiliare di Ginevra era già cominciata . In situazioni del genere , in un tale ambiente un aggio del 50 % con un aumento di capitale non è sostenibile finanziariamente . L’ aumento di capitale avvenne nel 1991 secondo il vecchio schema : le azioni ordinarie furono sottoscritte fiduciariamente da Paribas ( Svizzera ) , e di nuovo si può tranquillamente ritenere che nessuno tranne l’ ENI fosse pronto a comprare le azioni di questa piccola banca di Ginevra ( 14 ) .

IL SALVATAGGIO della KARFINCO Dopo che nella primavera 1993 sui media italiani si era parlato per settimane di Pacini Battaglia e della sua Karfinco , Croce e Chicchi si dimisero rispettivamente da presidente e da vicepresidente . Hubert Baschnagel , ex direttore generale del Bankverein e ex consigliere amministrazione della società finanziaria FGNA Montecarlo di Tito Tettamanti , diventò nuovo presidente . In una intervista al Corriere della Sera Pacini Battaglia disse di aver date le dimissioni da vicepresidente , ma che rimaneva tuttavia azionista di maggioranza (16) . Sembrarono opportuni mutamenti di nome e movimenti di personale : dal Settembre 1993 Karfinco si chiamò BPG Banque Privée Genevoise . Già inizio 1994 Baschnagel si ritirò e anche Sergio Bassi lasciò il CdA . Banca cambiò nome una seconda volta in Banque de Patrimoines Privés Genève ( BPG ) . IL team di successo che risanò e salvò Karfinco in gravi difficoltà , divenuta ormai BPG , apparteneva alla crème del settore finanziario svizzero . Nuovo presidente della banca divenne Richard Schäfer . Era presidente della fiduciaria Fidirevisa , appartenente all’ impero Fidinam di Tito Tettamanti . Nell’ ambito del gruppo Fidinam Richard Schäfer era un uomo di punta . Fino al 91 fece parte del CdA della società madre di Lugano Fidinam Servizi Fiduciari Holding SA , insieme con Tito Tettamanti , col direttore generale Giorgio Ghiringhelli della Banca della Svizzera Italiana e con altri . (17) Nuovo vice divenne Johannes Stolba avvocato d’affari zurighese . Faceva parte del CdA della Arner Bank di Lugano (18) e del famoso Studio Uckmar di Lugano (Victor Uckmar insegna alle università di Genova e Bocconi di Milano , è presidente della camera fiduciaria e dei revisori italiana e presidente Camera Commercio Italia – Russia ) . Mandato non importante . Stolba era anche nel CdA alla R.F. & W. Partner di Zurigo : Gertrud Weber , René Feybli e Gustave Adolphe Rychner rappresentavano in Svizzera Technische Projekt Leitungen ( TPL , Zug ) [ gestioni tecniche di progetti ] , la Technip Zug e la Technipetrol di Roma . Queste tre società sono filiali del gruppo petrolifero Elf Aquitaine . Secondo Raffaele Santoro presidente Agip , il presidente di Elf Loik Le Floch Prigent apparteneva a quel club di mediatori , nel business internazionale del petrolio , tra i quali si annoverava anche Pacini Battaglia , e ha sempre seguito con attenzione gli affari della TPL (19) . La filiale TPL di Roma e il suo direttore generale Mario Maddaloni compajono nello scandolo tangenti Enimont , di cui si parla più avanti , separatamente (20) . Altre due figure importanti del settore finanziario svizzero accompagnarono la trans formazione della Karfinco in BPG : Erwin W. Heri e Robert Vieux . Heri è dirigente finanziario Assicurazione Winterthur e fa parte del CdA della filiale svizzera della Deutsche Commerz Bank . Vieux è colonna portante della piazza finanziaria Ginevra . Faceva parte del CdA di due società dello statunitense naturalizzato a Ginevra Bruce Rappaport , precisamente della EP Services per petrol commerci e della Soviet Intershipbuilders (21) . Inoltre Vieux era nel CdA della società finanziaria Norfinsud . (22) Lo troviamo anche nell’ ente ” Un Avenir pour Genève ” con la presidentessa della SMUV Christiane Brunner , l’ ex consigliere federale Renè Felber (SP) e i due banchieri privati Ivan Pictet e Thierry Lombard . E ancora nella Fondation pour Genéve col manager della Banca Rothschild Pierre Sciclounoff . IL desiderio di Pacini Battaglia che la Karfinco potesse sopravvivere al disastro , tutto sommato si è realizzato . Ha resistito brillantemente finora all’ uragano di Mani Pulite , anche se sotto nuovo nome e con una nuova squadra . Piano , la squadra non è poi cosi nuova . IL presidente appena incaricato della BPG , e presidente di Fidirevisa , Richard Schäfer , era già comparso in precedenza nell’ orbita d’ un azionista Karfinco , Rafic Claude Abdallah Defouni del Cairo (23) di cui dovremo ancora occuparci . Ma prima debbono essere illustrati due grandi affaires di fondi neri , che la struttura di Pacini Battaglia aveva elaborati per l’ ENI : l’ affaire Transmed e l’ affaire Ipsa 2 . DUE BUSINESSONI Dei vari scandoli da Pacciani Chicchi rivelati ai PM qui faremo le pulci nei particolari a due grandi casi : affaire Transmed e l’affaire Ipsa 2 . Transmed : acquisto grandi quantità di gas naturale algerino per l’ Italia . Per ottenere metano a special prezzo , Cagliàri capo ENI ingaggiò fine del 1989 il di pelo matico Turco di origine Libica Omar Yehia , residente a Ginevra . Egli aveva rapporti eccellenti con Chadli Bendjedid allora presidente algerino . Cagliàri aveva ricevuto il consiglio niente popò di menocchè dal Divo Giulio Andreotti presidente del Consiglio Ministri . Dopo colloqui preliminari col presidente Snam PIO Pigorini Pio Pio , Yehia richiese pel suo passo di pelo matico presso Bendjedid Marchette 30 milioni di dollari : dovevano essere accreditati sul conto 61900 della United Overseas Bank (24) di Ginevra , diretta dal banchiere suo Ken Scott . Pigorini incaricò Chicchi Pacini di versare a Yehia la somma e gli affidò anche la trattativa dei tempi e delle modalità esatte . Poichè , secondo leggi italiane e secondo internazionali convenzioni d’ appalto , era vietato il pagamento di commissioni mediazione , questo denaro doveva passare fuori bilancio . Poichè Snam non potè procurarsi somme così elevata di denaro in nero Pacciani Battaglia fu indirizzato da Pigorini ai dirigenti Saipem Gianni Dell’ Orto e Paolo Ciaccia : avrebbono messi a disposizione i dindi . Chicchi Battaglia descrive così ai PM l’ operazione condotta insieme con Ciaccia : “ International Investment Development , sede a Guernsey Isola Britannica della Manica , diretta da Roger Francis collaboratore mio , emetteva fatture di comodo pro provvigioni alla Chemtrade & Finance ( Vaduz ) [ una società Saipem per l' accrescimento dei fondi neri ] . Altre quattro società di Guernsey , la Burbridge , la Rodvale , la Coral Fish e IOOC , emettevano alla Saipem UK a Londra fatture fittizie ” (25) . Col pagamento di tutte queste fatture false la Saipem trasferì a Pacini Battaglia 33,65 milioni di dollari : 3,65 milioni oltre la disponibilità di Yehia . Chicchi così presentò ripartizione di questo denaro : ” incassò 22 milioni di dollari Ken Scott banchiere di Yehia [ Scott firma alla United Overseas Bank come procuratore ] . 2,1 milioni di dollari
( una parte in obbligazioni statali ) consegnai a Ciaccia nel mio ufficio a Roma . Versai il resto sul conto 14925 / SCT Albatros presso la Republic National Bank (Suisse) a Ginevra . Dell’ Orto presidente Saipem ebbe 310mila dollari . Un funzionario Libico incassò 1,4 milioni di dollari : me ne aveva fatto il nome Ciaccia . E rimasero ancora tangenti per i partiti : 3,5 miliardi di £irette per il PSI e £ire UN miliardo per la DC . Tra la fine del 1991 e il maggio 1992 feci portare da Chiasso a Roma questo denaro in contanti dagli spalloni Comifin / Fimo . I soldi per il PSI furono consegnati davanti mio ufficio Pacini Battaglia de Roma in strada a un inviato del tesoriere Vincenzo Balzamo . Per la DC la grana fu portata direttamente alla centrale in Piazza del Gesù ” (26) . Aprile 1993 il caso finì sulle prime pagine dei giornali italiani . Pure la stampa algerina pubblicò alcuni articoli su Omar Yehia . La Procura Repubblica di Algeri aprì inchieste e Mohamed Teguia Ministro Algerino della Giustizia promise di far luce su questo caso di corruzione . Se questa sua coraggiosa iniziativa si sia conclusa con successo , non si è saputo . IL caso Ipsa 2 riguarda la costruzione di un oleodotto per l’ Iraq . Durante la guerra Iran – Iraq del 1986 Saddam voleva raddoppiare un oleodotto lungo circa 900 km : portava greggio Iraqeno in Arabia Saudita , fuori portata artiglieria Iraniana . Quattro consorzj internazionali si contendevano l’ incarico : uno italofrancese ( Saipem , Snamprogetti , Spie-Capag), uno giapponese-coreano (Mitsubishi, Hyundai) , uno USA ( Shell Bechtel ENRON ) uno tedesco (Impiantistica Mannesmann) .Volume commesse : 1,5 miliardi di dollari , da qui la durezza delle trattative . Infine il contratto concupito andò per metà al consorzio italo francese e per metà al consorzio Nippo Coreano . IL 26 marzo 1993 Pacini Battaglia confessò ai PM perché Saipem , Snamprogetti e Spie-Capag avevano ricevuto l’ incarico : Gianni Dell’ Orto SAIPEM presidente gli avrebbe assegnato il compito di pagare a un mediatore Iraqeno commissione di 16,5 milioni di dollari E 26,5 milioni di marchi . Mediatore era Nadhmi Auchi , Iraqeno Cittadino Britannico residente a Londra & in Lussemburgo . Auchi era grande azionista della Francese Investmentbank Paribas . All’ inizio della guerra del Golfo egli controllava il 4,4 % del capitale e il 6,4 % dei diritti di voto . Inoltre possedeva il 20 % della Paribas Luxemburg e l’ 8 % della società finanziaria Compagnie de Navigation Mixte , che a sua volta deteneva l’ 8 % della Paribas . Tutto questo inquietò assaje , in piena guerra del Golfo , il conservatore Figaro (27) . Auchi era potente specie nelle TRIBORDER Areas , specie in Lussemburgo dove presiedeva la General Mediterranean Holding ( GenMed ) del cui CdA faceva parte anche Tito Tettamanti avvocato ticinese e fondatore della Fidinam . Del collegamento fra Tettamanti e Auchi parla ancora in dettaglio il capitolo 16 . Chicchi Pacciani fornì un quadro dettagliato della transazione della tangente con Auchi : ” L’ iraqeno mi ordinò di pagare il denaro alla sua Barsy Services a Panama City. Per questo mi servii della mia Projecta a St. Peter Port , Guersney . IL danaro passò dapprima attraverso una cassa per fondi neri della Saipem , Promoters & Contractors ( Vaduz ) alla Projecta . Per giustificare cotanti trasferimenti , Promoters & Contractors avevano stipulato con la Saipem un contratto fittizio di consulenza . Partner della Saipem , Spie-Capag pagò direttamente la sua partecipazione alla tangente Auchi direttamente con un finto contratto di consulenza con la Projecta . Complessivamente 20,28 milioni di Dollari E 31,178 milioni di Marchi giunsero alla Projecta . Di questi pagai 16 , 5 milioni di dollari E 26,5 milioni di marchi a Auchis Barsy . Col resto pagai due milioni di marchi alla Spie-Capag e tenni per me un milione di dollari . Lasciai 3,5 miliardi di lire , su richiesta di Franco Reviglio , a disposizione di Silvano Larini . Questi mi ordinò di portare immediatamente il denaro a Roma al tesoriere del PSI Franco Reviglio . L’ operazione si svolse nei primi sei mesi del 1988 con l’aiuto della Fimo di Chiasso ” (28) .
FATTURE MAGICHE DA BERNA Settembre 1993 la Procura della Repubblica di Milano nominò una commissione speciale per ENI sotto direzione del revisore Giorgio Laganà di Monza . Laganà aveva ricevute dal tribunale ampie competenze . Era autorizzato a richiedere alle società ENI tutti i documenti e le informazioni , a controllare la contabilità e a sottoporre i contratti consulenza a test economici di plausibilità . L’ ex procuratore Paolo Bernasconi dichiarò Febbrajo 1994 sulla “Neue Zürcher Zeitung” in relazione al problema delle fatture false :” In base agli atti allegati alle richieste di assistenza giuridica i giudici civili e penali svizzeri hanno dovuto prender atto nel 1993 : in Svizzera decine di società fiduciarie generano ogni anno come per magia infinite fatture fittizie per mascherare pagamenti di mazzette – onorate conformemente all’ importo della fattura ” . (29) Presidente ENI Berna BEEE ordinò ai presidenti delle società settoriali di collaborare lealmente con gli ispettori giudiziari , chiamati dalla stampa ” sceriffi ” (30) . Sei mesi più tardi la squadra di Laganà aveva scoperti nuovi fondi neri per circa 70 miliardi di £irette
( allora circa 70 milioni di franchi FCH ) alla Snamprogetti e 12 milioni di dollari alla Saipem . Inoltre alla sola Snamprogetti furono considerate sospette – per formulazioni non chiare – fatture di oltre 37 miliardi di lire : X es un conto di oltre 12 miliardi di lire per un’ analisi dell’ economia energetica russa che Snamprogetti aveva ricevuto da una società offshore . Più tardi la stessa Snamprogetti ha rivenduto il medesimo studio alla Agip e alla Snam (31) .Tra quelle società che avevano emesse all’ ENI fatture , la cui plausibilità economica era considerata sospetta da Laganà , comparvero anche tre ditte di Berna : RAD – Trading , RAD -Tecnica e RAD –Fiduciaria .
A queste società è finora riuscito di tener nascosti il contesto , e la connessione dei fatti .

CHI C ‘ ERA DIETRO IL GRUPPO RAD ? Presidente delle tre società RAD era Rafic Claude Abdallah Defouni del Cairo (33) . Alla fondazione di RAD -Trading (capitale 200mila franchi) , RAD-Tecnica (capitale 200.000 franchi) e RAD Fiduciaria (capitale 100.000 franchi) Maggio 1989 egli sottoscrisse il 98 % del capitale azionario . Le azioni furono liberate in base all’ iscrizione nel registro commeciale di Berna , mediante pagamento in contanti presso il Bankverein di Berna . Quel poco che restava del capitale lo presero i due fiduciari bernesi Robert Wöhrle e Peter Stampfli , che entrarono a far parte anche dei tre CdA . RAD-Fiduciaria e RAD-Tecnica avevano domicilio nella Giacomettistrasse presso l’ Altra Fiduciaria , la RAD-Trading in Niesenweg 2 pure presso la fiduciaria Altra . Pochi mesi dopo l’ insediamento della speciale commissione sull’ ENI , il gruppo RAD si sciolse . Il 25 novembre l’ assemblea generale decise la liquidazione . Defouni era assente e si fece sostituire da Robert Wöhrle. Liquidatrice era la fiduciaria Altra (34) . Fondatore e consigliere d’ amministrazione di questa era Robert Wöhrle che dunque contribuì a liquidare quanto nel 1989 aveva contribuito a fondare . Wöhrle è , in quanto bibliofilo con diploma federale , uno specialista riconosciuto del suo settore a Berna . Presidente di Altra ritroviamo Richard Schaefer , presidente della BPG , succeduta alla Karfinco (35) . Secondo le convenzioni svizzere un comportamento del genere non era reato . Le linee guida della camera fiduciaria svizzera per la revisione contabile escludevano espressamente il pagamento illegale di tangenti all’ estero dalle “azioni delittuose” . Anche il consiglio federale dichiarò nel settembre 1993 : soltanto di rado era possibile individuare tangenti in base ai libri contabili e distinguerle da commissioni legali ( 36 ) . Note : 1) Pacini veniva chiamato dal delegato della Saipem Paolo Ciaccia “il vero dominus occulto della Snam e dell’Agip”. (“L’Espresso”, 11.4.93)
2) Croce aveva trasferito il domicilio della società finanziaria Nadex SA da Lugano a Ginevra e fondato lì la Orox SA, mentre Pacini Battaglia contemporaneamente fece registrare la società finanziaria Karfinco al Commercial Registro . A Roma i due fondarono una filiale dell’ Orox , dove oltre a Pacini Battaglia e Croce anche il direttore dell’ Agip Bruno Cimino e il presidente della SNAM Nicola Melodia facevano parte del consiglio di amministrazione 3) Camera dei Deputati , IX Legislatura , Disegni di Legge e Relazioni , Documenti , p. 433
4) Nel 1991 Fritz Von Aesch era consigliere d’ amministrazione della Borak SA a Cologny, che apparteneva al finanziere turco residente a Ginevra Mehemet Karamehmed, la cui Cukurova holding comprò la filiale svizzera della BCCI 5) “Panorama”, 28. 3. 93 6)Interrogatorio condotto da Antonio Di Pietro il 2. 2. 94
7) Negli anni 1986 e 1987 2,5 milioni di dollari passarono dalle casse dell’ENI ad una Corak Ltd. senza visibile contropartita (Verbale dell’interrogatorio di Pacini Battaglia del 2.2.94, p.89)
8) Registre de Commerce, Genève, dossier no. 2423, 1981 9) Verbale dell’interrogatorio di Pacini Battaglia, 26.3.93
10) Azionisti fondatori della banca furono Pacini Battaglia e il suo socio Franco Noel Croce con 750.000 franchi per uno , inoltre la Karfinco Holding NV (Amsterdam) di Pacini Battaglia con 13,5 milioni di franchi .
11) Direttore generale della filiale svizzera della più grande Investment Bank Paribas francese era allora Michel de Werra . La Paribas (Svizzera) fu fino al 1989 la banca di riferimento della Sasea di Florio Fiorini , finchè essa passò questo cliente alla concorrente Crédit Lyonnais . Prima di diventare direttore generale a Ginevra , de Werra si era affermato alla filiale della Paribas a Lugano . Estate 1995 si svolse a Parigi una istruzione penale contro il presidente della Paribas André Lévy-Lang per supposto falso in bilancio .
12) Gherardi era socio della Compagnie Financière du Chateau d’Allaman insieme con direttore generale della Paribas Michel de Werra e Avv . Paolo Gallone di Losanna . Gallone ha dichiarato al giornale El Pais inizio 96 di avere gestito a Losanna società per il presidente corrotto della Guardia Civil spagnola . Gallone era anche presidente della Multi Media Consult di Ginevra , del cui CdA faceva parte Markus Binggeli della Fidinam Fiduciaire di Ginevra .
13) Il gruppo Cortaillod , nel cui CdA consiglio di amministrazione era presente anche l’ex presidente della FDP e presidente della Sasea Yann Richter , appartiene al gruppo industriale francese Alcatel-Alsthom. Contro il presidente dell’Alcatel Pierre Suard la giustizia francese indagò per supposti reati economici .
14) L’insieme degli azionisti con diritto di voto mostrò una composizione leggermente mutata . Appo Chicchi Battaglia e a Croce compare per la prima volta come azionista anche Roger Francis . E ancora la casalinga Adelheid Da Empoli-Gautschi di Interlaken , Luigi Paolo Serra di Cassano di Panama City , e le cinque società panamensi Doren Overseas , Morland Overseas , Morland Finance , Pelter Business Corp. e Malden Overseas . Nel CdA della Karfinco erano presenti nel 1991 oltre al presidente Franco Croce e al vicepresidente Pacini Battaglia anche l’ ex direttore generale del Bankverein Hubert Baschnagel , il direttore della Karfinco di Ginevra Marcel Delley e Giovanni Gilardoni di Roma . C’ era poi il consigliere finanziario di Lugano Sergio Bassi , al cui indirizzo ( Via dei Solari 4 ) si trovava anche la filiale di Lugano della banca Karfinco .
15) Croce perse anche i suoi mandati alla Snamprogetti International, la Snamprogetti SA e l’ affiliata della Snamprogetti Comerint , tutte a Ginevra . 16) “Corriere della Sera”, 30. 7. 93
17) Anche la composizione di alto livello del CdA Fidirevisa , presieduto da Schäfer , indica l’importanza dell’ uomo dell’ Oberland bernese . Vi si trovano accanto all’inglese Michael Golding di stanza a Milano e Gilberto Zwahlen , presidente della sezione ticinese della camera fiduciaria svizzera , residente a Lugano , anche Hansjakob Strickler, direttore di Ringier (?) e Luciano Giudici , consigliere d’ amministrazione della Banque Bruxelles Lambert ( Svizzera ) . Schäfer aveva un filo diretto anche con la Fidinam di Ginevra: il procuratore della Fidirevisa di Ginevra Christian Durussel firmava anche come direttore della Fidinam di Ginevra .
18) La Arner Bank era stata perquisita nel dicembre 1994 dalla polizia in relazione ad un affare di tangenti di Berlusconi (cfr. capitolo 10)
19) Calvi , Fabrizio e Sisti , Leo : ‘ Les Nouveaux Réseaux de la Corruption ’ . Parigi , p. 292
20) Qui basti dir questo: nel 1989 Pacini Pacciani Chicchi Battaglia pago’ al presidente dell ‘ ENI Sergio Cragnotti per ordine di Maddaloni una tangente di 5 miliardi di lire (verbale dell’ interrogatorio di Pacini Battaglia del 2.2.94, p.129 segg ). Retroscena era un contratto per la costruzione di un petardo all’ etilene , dalla TPL aveva concluso con Enichem , societa’ precedente l’ Enimont . Quando Enichem nel 1989 si fuse con la Montedison a formare l’Enimont , il nuovo uomo di punta dell’Enimont , Raul Gardini , voleva togliere il contratto alla TPL . La TPL potè conservarlo soltanto perchè Maddaloni pagò una tangente a Sergio Cragnotti il topmanager di Gardini .
21) Rappaport è anche presidente della Bank of New York – Inter Maritime Bank . I CdA delle sue società furono da lui dotati di nomi prestigiosi come l’ex consigliere federale Nello Celio o il professor Raoul Oberson .
22) Lucio Velo , presidente della Arner Bank , era anche consigliere d’amministrazione della Norfinsud .
23) Nel dicembre 1988 sottoscrisse 10 azioni con diritto di voto a 100 franchi .
24) La United Overseas Bank ( Ginevra ) è una Joint-venture della Dresdner Bank e della Banque Nationale de Paris ( BPN ) . 25) Verbale dell’interrogatorio di Pacini Battaglia, 10.3.93 26) Verbale dell’interrogatorio di Pacini Battaglia, 26.3.93 27) “Le Figaro”, 2.4.91 28) Verbale dell’interrogatorio di Pacini Battaglia, 26.3.93
29) “Neue Zürcher Zeitung”, 7.2.94 30) “Milano Finanza”, 23.9.93
31) “Milano Finanza”, 15.2.94 32) Intervista a Giorgio Laganà , giugno 1994
33) Nel marzo 1992 Pacini Battaglia aveva fatta versare una tangente sul suo conto presso la Allgemeine Bank Nederland, con l’annotazione “Defouni”. Il denaro era destinato al socialista Claudio Signorile e fu pagato da Enzo Papi , direttore dell’impresa di costruzioni Cogefar del gruppo Fiat . (” L’Espresso “, 23.5.93)
34) Era rappresentata dalla Fiduciaria Kristall con potere di firma . 35) A proposito di Richard Schäfer vedi anche . . . 36) “Neue Zürcher Zeitung” , 7.2.94 ma connette la Svizzera ?

Capitolo 9 LA CENTRALE DEI FONDI NERI di FERRUZZI A LOSANNA ” IL mio ruolo nell’ ambito del gruppo Ferruzzi consisteva nella gestione di fondi fuori bilancio , sia per il gruppo sia per la famiglia Ferruzzi “(1) . Giuseppe Berlini fe’ sta confessione nell’ ufficio del PM Antonio Di Pietro a MI Palazzo di Giustizia : 25 Luglio 1993 si presentò con due valigioni pieni di documenti e estratti conto bancarj . “Pino” Berlini allora si occupava in qualità di leale amministratore delegato di Gardini Raul presidente Ferruzzi della cassa dei fondi neri a Losanna . Le coraggiose rivelazioni fatte al Tenente Ministero gettano luce su consuetudini diffuse in un ambiente che altrimenti resta ignoto ai comuni mortali : la gestione finanziaria di un ambizioso clan familiare miliardario – in franchi , non in lire ! Grazie ai fondi neri custoditi da Pino Berlini a Losanna , sia gruppo Ferruzzi sia le casse private delle ramificazioni varie dei membri del clan potevano aggirare in tutto il mondo le disposizioni e le leggi dello stato . Pino aveva creata per la Ferruzzi , in Svizzera , una vera e propria finanza parallela segreta e in ciò si avvaleva solo di collaboratori di prima qualità , come l’ ufficio fiduciario KPMG Fides ( Losanna ) o la Fidinam Fiduciaire a Ginevra . Della struttura finanziaria in nero di Berlini si parlerà presto dettagliatamente , ma , come si conviene in questi ambienti , prima di passare alle rivelazioni dello AD amministratore delegato , è il caso di prendere in considerazione il padrone . FIDUCIANTI IN ITALIA I Ferruzzi erano da generazioni commercianti di cereali residenti a Ravenna . All’inizio del miracolo economico italiano nei primi anni ’50 il presidente fondatore Serafino Ferruzzi entrò nel settore immobiliare e nel business del cemento ( Calcestruzzi , Cementi Ravenna ) . Nel 1957 il giovane Raul Gardini sposò Idina , la figlia del patriarca . Nel corso degli anni ’60 e ’70 , il gruppo Ferruzzi si espanse nel settore edilizio e immobiliare italiano e divenne una presenza notevole nel business agronomico internazionale con filiali nel mondo intero . Serafino Ferruzzi era considerato allora la personificazione degli aspetti migliori del capitalismo familiare italiano : partendo dal commercio di prodotti agricoli della pianura del Po aveva messo insieme quasi inosservato nella provincialotta Ravenna un impero economico di portata mondiale . Rivelatore del suo stile negli affari è lo acquisto del quotidiano romano “Il Messaggero”, agli inizi degli anni ’70 . Poiché l’ informazione del giornale sul suo gruppo non gli andava a genio , sanza pensarci su si comprò la casa editrice . IL presidente fondatore morì nel 1979 : il suo LearJet si schiantò al suolo all’ arrivo all’ aeroporto di provincia di Forlì . Patriarca nuovo della Ferruzzi divenne NON il primogenito di Serafino , Vittorio , ma il genero Raul Gardini . I cognati di Raul , Carlo Sama , e Vittorio Giuliani Ricci – avevano sposate le altre due figlie di Ferruzzi – entrarono nel top management dell’ azienda a conduzione familiare . Nel corso degli anni ’80 Gardini moltiplicò rapidamente l’ eredità di Serafino . Nel 1981 acquistò la Béghin-Say , la più grande azienda produttrice di zucchero , e la fuse con Eridania , leader italiana nel settore . La posizione nel settore della stampa fu completata dall’ acquisizione della maggioranza delle azioni della stazione televisiva Telemontecarlo . (2) A metà degli anni ’80 rivolse infine la attenzione al gruppo chimico Montedison , allora il terzo gruppo industriale privato più importante d’ Italia dopo Fiat e Olivetti . Attraverso prestanome , come Pino Berlini , e soci in affari , come il banchiere francese Jean Marc Vernes e il finanziere milanese Gianni Varasi , Gardini si accapparrò segretamente le azioni Montedison . Nel dicembre 1987 la acquisizione , condotta in modo scorretto, fu infine perfezionata . Mario Schimberni presidente della Montedison gli aveva create difficoltà : dovette dare le dimissioni (3) . Poi Gardini riunì la Ferruzzi e Montedison nella Ferfin Holding e trasferì la sede principale da Ravenna a Milano .

INSPIEGABILI OPERAZIONI FINANZIARIE A ZURIGO
Per prima cosa Gardini fece redigere un rapporto di revisione esterno su tutte le società Montedison , tra queste la Montedison International a Zurigo . La relazione , consegnata nell’autunno 1988 , appurava operazioni finanziarie inspiegabili soprattutto alla Montedison International NV a Curaçao , nelle Antille olandesi (4) . Vennero alla luce per esempio anche contratti di consulenza della Montedison International NV con la Tradilor di Ginevra . La Tradilor apparteneva a Carlo Massimiliano Gritti , l’ ex boss del servizio segreto della Montedison , interno all’azienda , nell’ era del presidente Eugenio Cefis all’ inizio degli anni ’70 . Più tardi Gritti divenne presidente della Montefibre strettamente collegata alla Montedison e quando infine Cefis , il suo padre spirituale , si ritirò a Zurigo , se ne andò pure lui in Svizzera a Ginevra . Allora Gardini archiviò con discrezione questo rapporto , ma nel corso di un’ operazione segreta trasferì la sede della Montedison International da Zurigo a Lugano-Viganello . Dopo il crollo dell’ Enimont nel 1989 (vedi p. 215 segg.) e una grande speculazione sbagliata con Sojafutures al mercato a termine di Chicago (5) , Gardini ruppe con i discendenti di Ferruzzi : Arturo , Franca e Alessandra . Sua moglie Idina , pure figlia di Severino , restò dalla sua parte e i due si fecero liquidare nel 1991 dalla ditta di famiglia con 505 miliardi di lire . (6) Gardini fondò una nuova ditta , la Gardini Srl , ereditata da suo figlio Ivan . Due anni dopo la grande lite in famiglia , il passato riafferrò Gardini . Vennero alla luce i suoi affari di tangenti . Il suo complice , il presidente dell’ ENI Cagliàri , aveva confessato tutto . In quei giorni caldi del luglio 1993 , l’ Italia visse la fase più drammatica di Mani Pulite : il 20 luglio il presidente dell’ ENI Gabriele Cagliàri fu trovato morto con un sacco di plastica sul capo nella sua cella a San Vittore . Tre giorni più tardi Raul Gardini si diede la morte con una pallottola nel suo appartamento di lusso in Piazza Belgiojoso a Milano . Aveva un mandato di comparizione sul tavolo e il giorno stesso avrebbe dovuto essere interrogato da Di Pietro . Ciò che non sapeva : era già stato firmato il suo ordine di arresto . Idina , la sua vedova , che era stata sempre molto religiosa , entrò più tardi in convento .

FIDUCIARI IN SVIZZERA Prendiamo ora in esame il leale amministratore svizzero di Gardini . Solo poche ore dopo la morte dello imprenditore italiano , gli avvocati di Giuseppe Berlini , residente a Losanna , segnalarono alla procura di Milano la disponibilità del mandante loro a rispondere alle domande . Berlini ignorava : Di Pietro aveva già firmato anche il suo ordine di arresto . Dopo che Roberto Magnani , il direttore generale della finanziaria Ferruzzi , all’ inizio di luglio aveva cominciato a cantare , i procuratori sapevano del ruolo centrale di Berlini quale piattaforma girevole dei fondi neri in Svizzera . Berlini ex portiere di albergo era stato inviato a Losanna inizio anni 1970 dal presidente fondatore Serafino Ferruzzi per sostituire il suo uomo di fiducia Florence Ley Ravello . Berlini creò rapidamente strutture segrete per gli affari finanziarj fuori bilancio del vecchio Serafino. La piattaforma girevole segreta dei fondi neri Ferruzzi fu amministrata dal 1980 al 1991 dalla Partival SA ( domicilio in Avenue de Rumine 20 presso la KPMG fiduciaria Fides ) . L’ acquisizione della Partival coincide con l’ ascesa di Gardini a capo della Ferruzzi . Partival era già stata fondata nel 1968 col nome Rapaga e fu controllata , dal 1975 al 1980 , dal Finanziere Pachistano Mir Mohammed Khan . Consigliere di amministrazione della Partival era l’ avvocato di Losanna e direttore generale della KPMG-Fides Eric Baudat . Il suo mandato finì Settembre 1986 . Dal marzo 1985 Baudat era pure nel CdA Sasea di Florio Fiorini , dal 1989 al 1991 egli firmò come presidente . Altri consiglieri d’ amministrazione della Partival erano Charles-Daniel Pache e Kirschmann François , uomini della KMPG-Fides . Nell’ottobre 1991 la Partival fu liquidata e , contemporaneamente , Berlini fondò la Solem Gestion SA , anch’ essa domiciliata nella sede della KPMG-Fides . Pache e Kirschmann rimasero nel CdA dove comparve per la prima volta Berlini . Quest’ operazione fece allora capire chiaramente agli addetti ai lavori : Berlini , dopo la scissione di Gardini dal gruppo Ferruzzi , era rimasto col primo (7) . Berlini ricavava i fondi neri o mediante prestiti delle società legali affiliate alla Ferruzzi , ammortizzate periodicamente nella contabilità ufficiale come perdita dovuta alle tasse , o mediante i cosiddetti affari “back to back”. Vengono chiamati “affari back-to-back” baco a baco O culo a culo , i finanziamenti in cui importanti società offrono in segreto garanzie per una società oscura , rendendola degna di fiducia. Così le società offshore di Berlini avevano credito presso le banche solo grazie alle garanzie e fideiussioni di importanti società Ferruzzi . Berlini descrisse in questo modo ai procuratori le sue tecniche finanziarie : ” Per poter eseguire le mie operazioni economiche in maniera discreta , avevo creato uno schermo protettivo di società offshore . Bisogna infatti sapere : la legislazione commerciale nelle cosiddette zone offshore è molto generosa : zero obbligo di tenere i libri , esenzione fiscale , segreto bancario assoluto . Su queste piazze si può operare sanza che terzi possano sapere chi si nasconde dietro le transazioni . Le società offshore si possono comprare belle e pronte direttamente in Lussemburgo ma anche in Svizzera , X esempio a Ginevra o a Friburgo, da fiduciari specializzati. Oppore se ne può far fondare una nuova nel corso di una settimana . Si possono stipulare anche contratti fiduciari e servirsi così di società preesistenti per propri movimenti finanziari bisognosi di discrezione. Le più importanti piazze offshore sono , in base alla mia esperienza, le isole britanniche del Canale, le isole Vergini Britanniche, Curaçao, Panama, le Bahamas, Irlanda e Lussemburgo. Io stesso ho gestito da quattro a cinque società offshore di questo tipo a Panama e nelle Vergini Britanniche . Inoltre mi servivo , per compiti speciali , anche della Fidinam a Ginevra , dove collaboravo con il Signor Binggeli ” ( 8 ) .
Note : 1) Verbale dell’interrogatorio di Giuseppe Berlini , 25.7.93 2) Telemontecarlo fu venduta più tardi a Mario Cecchi Gori imprenditore e politico fiorentino , che negli anni 1990 divenne un imprenditore mediatico . Ma poi … 3) L’Unità , 8.12.93 . Nel dicembre 1993 Mario Schimberni fu arrestato dai procuratori di Mani Pulite per sospetto di falso in bilancio e finanziamento illegale dei partiti . L ‘ accusa era che tra il 1984 e il 1987 , prima che Ferruzzi rilevasse la Montedison , egli avesse aumentati i fondi neri alla Montedison International Svizzera , usati probabilmente per corrompere i politici , a 500 miliardi di lire . 4) “Panorama”, 31.12.93
5) Nel 1989 Gardini aveva cercato di ” corner ” ( mettere alle corde ) il mercato della soia di Chicago con l’ impiego di circa 350 milioni di dollari . Il termine tecnico , tratto dal linguaggio della borsa , significa acquisire tanti Futures (diritti d’acquisto del prossimo raccolto di soja) , così che la libera offerta divenga troppo limitata e il prezzo della soja si alzi . Per cui Gardini , in una vendita controllata , avrebbe potuto valorizzare i Sojafutures suoi ( diritti d’ acquisto a un prezzo più basso fissato prima ) . Ma la prassi di mettere alle corde (“corner”) un mercato , mediante un massiccio intervento , è vietata in base al regolamento del CBOT (Chicago Board of Trade) . Il presidente del CBOT , Karsten Mahlmann , costrinse Gardini a liquidare in perdita gran parte delle sue posizioni . Si dice che con ciò la Ferruzzi abbia perduto 350 milioni di dollari . Una parte di queste perdite Gardini le nascose nella struttura segreta di Berlini . Dopo la sua morte questi buchi vennero alla luce , semimando sgomento tra gli azionisti di minoranza della Ferruzzi .
6) Nuovi presidenti divennero , accanto a Arturo Ferruzzi , Carlo Sama e Vittorio Giuliani Ricci , sposati entrambi , come Gardini , con figlie del patriarca Serafino . Dopo i grandi scandali del 1993 , la famiglia Ferruzzi fu estromessa dal gruppo . Questo fu risanato e ristrutturato con successo dal manager Guido Rossi , sotto la responsabilità della Mediobanca milanese . 7) Anche il presidente della Montedison Giuseppe Garofano , arrestato a Ginevra il 16 luglio , confermò nelle sue dichiarazioni l’ importante ruolo di Berlini .
8) Verbale dell’ interrogatorio di Giuseppe Berlini, 25. 7. 93, foglio n.5
ma connette la SVIZZERA ? Capitolo 10 LUGANO L ‘ HINTERLAND DI BERLUSCONI
L’ ascesa e la caduta di Silvio Berlusconi sono strettamente legate ai suoi affari non trasparenti su Lugano piazza finanziaria . A metà anni ’60 Berlusconi era un giovane speculatore immobiliare ambizioso , e il suo primo grande quartiere residenziale per 4.000 inquilini lo fece sorgere a Brugherio , a nord di Milano . IL capitale necessario arrivò dalla Svizzera . Socio occulto dell’ impresa costruttrice di Brugherio ( Edilnord società in accomandita Silvio Berlusconi e soci ) era la Società finanziaria per residenze s.p.a. ( Lugano ) , rappresentata dall’ avvocato ticinese Renzo Rezzonico . La finanziaria svizzera fornì alla Edilnord il capitale , mentre Berlù in cambio di una percentuale sugli utili fornì la forza lavoro . (1) Subito dopo terminato il complesso di Brugherio , Berlusconi intraprese un progetto ancora più vasto : Milano 2 , una città artificiosa , quasi fosse stata prodotta in provetta , per 10mila abitanti a Segrate sobborgo di Milan . L’ impresa costruttrice era la società in accomandita Edilnord Centri Residenziali , Borsani Lidia e soci . La signora Borsani era una cugina di Berlù e fungeva da prestanome con quota minima di capitale . Il 96 % del capitale era posseduto dalla S.p.a. svizzera per investimenti immobiliari in centri residenziali ( Lugano ) presieduta di nuovo da Renzo Rezzonico . (2) Il 2 febbraio 1973 Berlusconi fondò a Milano un’ altra impresa di costruzioni , la Italcantieri . Le formalità necessarie furono sbrigate dal notaio Renato Pironi e dalla casalinga Elda Brovelli . Pironi operava in nome della Cofigen s.p.a. ( Chiasso ) e Brovelli in nome della Eti s.p.a. Holding , pure di Chiasso (3) . Eti era stata fondata 24 aprile 1969 da una ticinese e da due ticinesi : Ercole Doninelli , sua moglie Stefania Doninelli-Binaghi e Arno Ballinari (4) . La Signora Doninelli sottoscrisse 48 delle 50 azioni Eti a 1000 franchi per e in nome della Aurelius Financing Co. SA (Chiasso) . (5) La Cofigen SA era una joint-venture della BSI Banca della Svizzera Italiana e della PKB Banca privata di credito zurighese (6). La BSI era allora controllata dalla allora statale COMIT Banca Commerciale Italiana ; azionista di minoranza della BSI era Tito Tettamanti . Il cablaggio delle abitazioni di Milano 2 permise a Berlusconi di inaugurare 1970 per questo quartiere il canale TV via cavo Telemilano . Così cominciò la sua ascesa a dominatore incontrastato della TV italiana . Grazie alla alleanza sua col Maestro della loggia P2 Licio Gelli e col segretario socialista Craxi , fece una carriera rapidissima . Alla P2 aveva aderito nel 1978 segretamente. Gli aveva procurato il contatto con Bettino l’ architetto e intimo di Craxi , Silvano Larini . Nei decennj della sua ascesa Berlusconi coltivava rapporti con la Svizzera poco visibili allo osservatore esterno . Se si esclude il dettaglio : Silvio aveva presa in affitto a St. Moritz la villa del deposto scià di Persia .

OPERAZIONE MATO GROSSONei rapporti di polizia ticinesi il nome di Berlusconi comparve a dire il vero all’ inizio degli anni ’90 ai margini della operazione Mato Grosso . Si chiamò così tra Febbrajo e Ottobre 1991 un procedimento internazionale istruttorio contro il traffico di cocaina in Brasile . Nel gennaio 1991 alla Migros Bank di Lugano , fallì una notevole operazione di riciclaggio di denaro di un cliente e fu arrestato il brasiliano Edu De Toledo . La procura federale , il comando di polizia e la procura ticinesi decisero di inviare in Brasile Fausto Cattaneo commissario di polizia ticinese come investigatore in incognito . Nella relazione sulla sua missione nel Paese sud americano il commissario Cattaneo scrisse tra l’ altro del narcotrafficante brasiliano Juan Ripoll Mary . Questo gli avrebbe parlato delle sue operazioni di ri ciclismo con quattro società di Panama , rappresentate anche a Lugano , e a questo proposito avrebbe detto : ” IL denaro che arriva dall’ Italia proviene dall’ impero finanziario di Silvio Berlusconi ” 7 ) . Con disappunto del commissario Cattaneo , Carla’ del Ponte e le autorita‘ di giustizia e di polizia competenti non valutarono più di tanto queste e altre considerazioni e tutto fu archiviato . Questo benchè il nome di Berlusconi fosse già emerso alcuni anni prima in margine a un affare di riciclaggio : nel 1985 nell’ ambito delle inchieste relative a Pizza Connection . Allora il procuratore italiano Antonio Di Maggio fece visita a questo proposito al collega Dick Marty di Bellinzona . All’ incontro era presente anche il commissario Cattaneo .

MANI PULITE COLPISCE BERLUSCONI
Berlusconi e il gruppo Fininvest riuscirono ancora a superare in qualche modo la prima fase delle inchieste milanesi sulle tangenti , tra la fine del 1992 e la fine del 1994 . Nonostante numerosi procedimenti a suo carico per diversi reati economici e nonostante la condanna di suo fratello Paolo per corruzione , nel marzo 1994 Silvio Berlusconi fu eletto presidente del Consiglio dei ministri . Nel corso dei suoi otto mesi a Roma Berlusconi fece il possibile per sabotare il lavoro della giustizia milanese , cosa che alla luce degli avvenimenti successivi si capisce fin troppo bene . Fine Dicembre 1994 il suo tempo come presidente del Consiglio era in definitiva scaduto. Già il 5 dicembre 1994 il procuratore Carla Del Ponte aveva ordinate due perquisizioni domiciliari a Lugano motivate da procedimenti di assistenza giuridica della procura di Milano : una a Fininvest Service a Lugano Massagno e una alla banca Arner di Lugano . La Fininvest di Berlusconi era sospettata di aver corrotta la GdF Guardia di Finanza per evitare un controllo fiscale della contabilità (8) . Come consueto in casi del genere , gli avvocati di Berlusconi , sollecitati da Pier Felice Barchi , consigliere d’amministrazione della Fininvest Service ( Lugano – Massagno) , fecero subito ricorso . La grande importanza che la filiale Fininvest ticinese riveste per la centrale di Milano appare chiara se si considera la composizione d’ alto livello del consiglio di amministrazione . Presidente e delegato era Giancarlo Fiscale , cugino di Berlusconi e uno dei suoi manager più importanti . Membri erano l’ avvocato Barchi , l’ex moglie di Foscale Canda Camaggi , e i due fiduciari ticinesi Giorgio Ferrechi e Mario Postizzi ( 9 ) . Ma questa volta la grandine dei ricorsi della Fininvest non servì a nulla . 8 dicembre 1995 il tribunale federale li respinse tutti , e l’ intero materiale sequestrato nelle perquisizioni andò a Milano . In seguito i procuratori milanesi analizzarono i documenti provenienti dalla Svizzera e estesero le loro ricerche a Londra e a Montecarlo . 16 aprile 1996 irruppero nello studio legale londinese di David Mc Kenzie Mills , che da 16 anni era rappresentante legale della Fininvest a Londra .
Sequestrarono la documentazione sull’ impero offshore della Fininvest . Cercarono informazioni sopra tutto sulla società All Iberian , da Foscale fondata a Jersey nel canale della Manica . Questa società sarebbe stata usata per pagare una tangente di dieci miliardi di lire di Berlusconi a Bettino Craxi (10) . 16 maggio 1996 fu arrestato a Milano e a Montecarlo il management finanziario Fininvest : sette persone salvo Giancarlo Foscale che presentò un certificato medico . Restò in libertà la direttrice amministrativa della Fininvest Services a Lugano , Candia Camaggi , perchè i reati economici che le venivano imputati non erano in Svizzera motivo sufficiente per arrestarla . Mario Vanoni , direttore della tesoreria Fininvest a Montecarlo , si sottrasse al carcere con la fuga . Le accuse del giudice istruttore si rivelarono pesanti : ” Gli imputati Berlusconi , Foscale , Gironi , Camaggi , Scabini , Moranzoni e Zenoni hanno falsificato in modo fraudolento il bilancio consolidato del gruppo Fininvest dal 1989 al 1995 “(11) . Si tratta dell’ impero offshore , una insalata russa di circa 50 società in Svizzera , Malta , Lussemburgo , Panama , Inghilterra e Isole Vergini Britanniche : Finivest secondo l’ accusa gestiva la insalata FININVEST come nero contabilità parallela . Dopo le prime valutazioni i revisori contabili della Procura pervennero a una cifra di 300 milioni di dollari , di cui 91 miliardi di lire destinati alla corruzione di partiti e politici . Inoltre 150 milioni di dollari giunsero attraverso la società offshore Natoma a Renato Della Valle speculatore immobiliare milanese ( 12) . Questo pagamento ebbe l’ effetto di materiale esplosivo . Della Valle aveva infatti appena comprato il 32 % della stazione televisiva Telepiù di Berlusconi : le nuove leggi italiane sui media costringevano a vendere . Questo pagamento destò sospetti Berlusconi facesse una finta vendita . Si sparse allora anche la voce che la Natoma di Berlusconi avesse pagato alla Arner SA (Lugano) molti miliardi di lire sul conto 60028 di questa società presso Vereinsbank International ( Lussemburgo ) . Quanto accadde con questo denaro è oggetto di indagine . Nel consiglio di amministrazione della Arner SA (Lugano) erano presenti l’italiano Paolo Del Bue e il ticinese Nicola Bravetti (13) . La società era parte di un intero gruppo di società dello stesso nome ( Arner Fiduciaria , Arner Merchant , Banca Arner ) al cui vertice accanto a Del Bue operava l’ italiano Ivo Sciorilli Borrelli . Il gruppo Arner era attivo nel business offshore e comparve nelle liste di questo settore (14) . La Banca Arner , ammiraglia del gruppo Arner , può rivendicare per sè l’ ambiguo record svizzero di essere stato perquisito dalla polizia nell’ ambito di una richiesta di assistenza legale il 5 DIC 1994 . Come presidente dell’ Arner Paolo Del Bue e Borelli Ivo Sciorelli avevano ingaggiato lo specialista dell’ offshore Lucio Velo (15) . Vicepresidente divenne Borelli , mentre il CdA consiglio di amministrazione era completato dai due ticinesi Giovanni Giacomo Schraemli , un ex direttore della BSI , da Nicola Bravetti e dall’ avvocato di Zurigo Johannes Stolba ( 16 ) .

GIUDICI de ROMA con CONTI BANCARI A LUGANO
IL 12 marzo 1996 furono arrestati a Roma Renato Squillante e Attilio Pacifico (17 ) . Il procuratore di stato Squillante era il capo supremo di tutti i giudici istruttori e Pacifico un avvocato famoso . Gli arresti avvennero in seguito alle dichiarazioni di Stefania Ariosto . Era la ex fidanzata dell’avvocato Vittorio Dotti , uno dei più stretti collaboratori di Silvio Berlusconi . Già nel luglio 1995 la Ariosto , pseudonimo Omega , aveva cominciato a fare rivelazioni , destinate a influenzare il corso della politica italiana . Le sue accuse portano alla conclusione che gli avvocati romani Cesare Previti e Attilio Pacifico corrompevano i giudici e gli avvocati di Roma nell’ interesse di Berlusconi . Previti era un suo vecchio amico fidato e era stato anche il suo ministro della difesa . Più tardi le inchieste si allargarono a otto alti funzionari romani dell’ ordine giudiziario (18) . Il controllo più stretto cui fu sottoposto l’ avvocato Attilio Pacifico , collaboratore del presidente dei giudici istruttori , mise in moto un nuovo scandolo , che sottolineò la credibilità della testimone Ariosto . Pacifico fu sospettato di avere incassato insieme con i due avvocati Giovanni Acampora e Cesare Previti dall’ industriale Nino Rovelli una tangente di 67 miliardi di lire , per corrompere i giudici che esaminavano la denuncia di Rovelli contro la banca di stato IMI . Pacifico e Acampora furono arrestati a metà maggio 1996 , Previti restò in libertà grazie alla immunità parlamentare di cui godeva in quanto presidente del gruppo FI in senato .

IL caso IMI SIR , che porta a tutti questi arresti , è una storia italiana di corruzione di epiche dimensioni , in cui diviene particolarmente evidente anche il ruolo della Svizzera quale hinterland e scialuppa di salvataggio dei protagonisti . Gli inizj risalgono alla metà degli anni ’60 : Nino Rovelli , un protetto del presidente del Consiglio Giulio Andreotti , incassò elevate sovvenzioni quando promise di portare in Calabria posti di lavoro con la sua azienda chimica SIR . Ma non se ne fece nulla . Mentre Rovelli diventava sempre più ricco , la SIR passava da un flop all’ altro e nel 1978 fece clamorosamente bancarotta . Si giunse a un processo contro Nino Rovelli . Nel 1980 per sottrarsi a un ordine di arresto nel 1980 egli fuggì in segreto a Zurigo con la famiglia . Ma il suo protettore Andreotti continuò a dargli manforte e nel 1982 l’ ordine di arresto fu revocato . Rovelli portò in giudizio a sua volta la banca ipotecaria statale IMI ( Istituto mobiliare italiano ) , che aveva fatta fallire la SIR , quando non aveva più pagati gli interessi . Seguì una controversia giuridica protrattasi per dodici anni . Si concluse all’ inizio del 1994 con la condanna : l’ IMI che dovette pagare agli eredi di Rovelli , morto a Zurigo nel 1990 di infarto miocardico , nientemeno che 590 milioni di franchi . Poiché l’ IMI non disponeva dei necessari piccioli , lo stato si assunse l’ onere del pagamento : 100 milioni passarono come tassa nelle casse statali del Canton Ticino .
Nel marzo 1996 i procuratori trovarono nell’ agenda di Pacifico tracce di incontri con Felice Rovelli , figlio di Nino Rovelli . Poi i procuratori di Milano interrogarono a Berna l’ 8 maggio 1996 , chiamando a consulto Carla del Ponte , Felice e sua madre . I due eredi di Rovelli dichiararono di aver pagato ai tre avvocati romani 67 miliardi di lire di tangenti , 21 a Previti , 13 ad Acampora , e 33 a Pacifico . In cambio i tre , grazie ai loro buoni rapporti con l’ alta burocrazia giudiziaria , si adoperavano per un esito favorevole del processo contro l’ IMI .

LA FINE DI BERLUSCONI
Nell’ aprile 1996 Forza Italia perse le elezioni . All’ inizio di Luglio Berlusconi fu messo sotto accusa insieme con il suo più importante manager finanziario , per pagamento di tangenti a Craxi e falso in bilancio alla Fininvest . E contemporaneamente Cesare Previti , il suo più autorevole collaboratore in Forza Italia , si sottrasse al carcere preventivo , per grave sospetto di corruzione , soltanto grazie all’immunità parlamentare .
Con ciò si annunciò nell’ estate 1996 la fine del sogno di Berlusconi di una seconda presidenza del Consiglio .
Note: 1) Ruggeri , Giovanni e Guarino , Mario : ‘ Berlusconi , Showmaster der Macht ’ ( ‘ Berlusconi , Show master del potere ’ ) Berlino , 1994 , p.36 2) Il 96 % del capitale di questa società lo deteneva la filiale di Lugano della Discount Bank Overseas (Ginevra) . Appartiene alla famiglia Recanati (Israel Discount Bank) . Negli anni ’50 e ’60 era la più grande banca straniera della Svizzera finchè fu superata dalla Trade Development Bank di Edmond Safra . Edmond Safra e i Recanati controllano insieme la Fibi Bank Israeliana . 3) Ruggeri , Giovanni e Guarino , Mario, op. cit . , p.42 4) Nell’ufficio del notajo Ercole Doninelli , a Chiasso , fu fondata nel 1956 anche la Fimo , della quale egli rilevò più tardi una quota di capitale del 25 % . Vedi p . 23 segg .
5) Atti costitutivi dell’Eti , Registro commerciale di Mendrisio . La Aurelius Financing Co. fu fondata a sua volta 11 aprile 1992 e era controllata per il 95 % dalla Interchange Bank ( Chiasso ) . Per Interchange vedi la nota a p. 53 . 6) La Privat Kredit Bank era controllata per l’83% dalla Compagnie de l’Occident pour la Finance et l’Industrie (COFI), una joint-venture della BSI con il banchiere privato di Ginevra Robert Leclerc e la società finanziaria italiana Milano Internazionale . 7) Cattaneo , Fausto : Rapporto di Segnalazione sull’inchiesta Mato Grosso . Bellinzona , 27 novembre 1992 , p. 18 segg . 8) A questo proposito cominciò a Milano procedimento giudiziario tuttavia il giorno stesso rimandato a tempo indeterminato .
9) Il 94% del capitale azionario di un milione di franchi si trovava presso la Fininvest Servizi SpA ( Milano ) ,
il 5 % della Fininvest Service ( Lugano ) alla Discount Trust Company SA Lugano ( negli anni ’60 con il suo vecchio nome Discount Bank Overseas aveva contribuito a finanziare l’ ascesa di Berlusconi ) . L’ ultima per centuale era presente alla Suprafid SA ( Lugano ) , a cui partecipavano per metà la Discount Trust Company SA e per metà l’ avvocato Renzo Rezzonico ( Rezzonico aveva presieduto a metà degli anni ’60 le prime società finanziarie di Berlusconi . Negli anni ’90 faceva parte , insieme col consigliere d’ amministrazione della Fininvest Servizi Lugano Giorgio Ferrechi , del consiglio di amministrazione della Allfinanz AG [ Zug ] e della Precicast
[ Novazzano ] 10) ” L’Espresso ” , 30.5.96. Il processo contro Berlusconi, Craxi e altri imputati per illegale finanziamento ai partiti e falso in bilancio fu fissato per il 21 novembre 1996 .
11) “L’ Espresso”, 23. 5. 96 12) “L’ Espresso”, 30. 5. 96
13) Paolo Del Bue era anche nel CdA del giornale finanziario ” Milano Finanza ” .
14) Attraverso la sua affiliata Wedel Holdings a Tortola (Isole Vergini britanniche) la Banca Arner era collegata per affari con il re dell’ offshore Hoogewerf del Lussemburgo. Insieme con la società di Hoogewerf Wenham Ltd. (Douglas, Isle of Man) la Wedel Holdings aveva partecipazioni alle 4 società lussemburghesi Etairoi Holding SA, Carib Holding SA , Caribbean Estate Company SA e Caribbean Hotel & Resort SA .
15) Nel corso degli anni ’70 Lucio Velo aveva studiato legge a Ginevra e aveva fatto il praticantato di avvocato nello studio Tettamenti & Spiess. Più tardi si rese professionalmente indipendentee nel 1985 fondò tra l’altro il gruppo TS Truster (il 96% del capitale azionario della TS Truster era stato sottoscritto dalla Midgen Corp. Panama, nel cui consiglio di amministrazione erano presenti i due manager Fidinam Markus Binggeli e Christian Durussel). All’inizio degli anni ’90 Velo fece la sua comparsa nel consiglio di amministrazione della Cragnotti & Partners in Lussemburgo, una banca offshore di Sergio Cragnotti, allora mano destra del presidente della Ferruzzi Raul Gardini ( vedi cap. 9 ) . 16) Stolba faceva parte anche del consiglio di amministrazione della Banque de Patrimoines Privés (Ginevra)- vedi anche pag 191 segg .
17) La giustizia italiana supponeva Squillante e Pacifico avessero usato per le tangenti i loro conti presso la Società Bancaria Ticinese (SBT, Bellinzona) . Alle richieste di assistenza giuridica ricevute la SBT aveva risposto con ricorsi. Ma il direttore della SBT Resinelli aveva sottovalutato la risolutezza della procura milanese . All’inizio del luglio 1996 il procuratore Gherardo Colombo mise agli arresti domiciliari per una settimana Resinelli , che stava trascorrendo le ferie nella sua villa a Porto Cervo in Sardegna .
18) Precisamente ad Antonio Pelaggi , Tommaso Figliuzzi , Raffaele Fiore , Fabio Mondello , Michele Coiro , Raffaele de Luca Comandini , Vittorio Mele , Giorgio Santacroce , Orazio Savia , Ivo Greco .

ma connette la SVIZZERA ? CAPITOLO 11 Interrogativi su Carla Del Ponte Inizio Dicembre 1993 ( da poco aveva interrotte le indagini nel caso Fimo ) fu per Carla Del Ponte il grande balzo in avanti nella carriera : fu promossa procuratrice federale . La Ticinese con la fama di impavida cacciatrice di mafiosi salvò allora Arnold Koller Ministro della Giustizia da una situazione sgradevole al massimo . Koller cercava con urgenza dopo molte risposte negative candidati validi per l’ ingrato compito riorganizzatore Procura Federale danneggiata forte dalla crisi digerenza e del sistema degli schedarj . Da quando Rudolf Gerber Marzo 1989 era stato licenziato , l’ ufficio , guidato dal tappabuchi Willy Padrutt , andava avanti sanza un piano preciso . Gerber era stato destituito a suo tempo , dopo aver fatto oggetto di pesanti intimidazioni e di angherie Jacques – Andrè Kaeslin : investigatore della polizia federale addetto al narcotraffico . Kaeslin si era lamentato presso Arthur Haeflinger ex presidente del tribunale federale : a seguito dello scandolo Kopp conduceva un’ inchiesta amministrativa interna (1) . Gerber secondo Kaeslin considerava la lotta al narcotraffico internazionale NON un compito centrale MA un nojoso fattore di disturbo . Egli bloccava quindi di volta in volta i rapporti di Kaeslin sul ciclismo . E ciò avvenne anche con quella relazione in cui per la prima volta compariva la società per il commercio di valute Shakarchi Trading AG a Zurigo , nel cui CdA era presente il marito della consigliera federale Hans W. Kopp . Kaeslin perse le staffe e passò sotto mano citto quatto il suo rapporto all’ Ufficio federale per la giustizia . Si giunse così , in seguito a quella ” breve breve telefonata ” in codice della consigliera federale al marito Hans , che produsse il ritiro inglorioso di Elisabeth Kopp . Quando nel 1989 il consigliere federale Arnold Koller successe alla signora Kopp , ministro della giustizia decaduto , la riorganizzazione e il nuovo orientamento strategico della procura federale , ormai sanza guida , compito importante divennero del dipartimento di giustizia e di polizia . Sia la situazione disastrosa degli schedarj , sia la fine della guerra fredda , rendevano necessario un nuovo leitmotiv ideologico per la difesa dello stato . La procura dello stato era scossa da una crisi di adattamento . Tale crisi era rafforzata dalla insicurezza serpeggiante tra i funzionarj al numero 10 della Taubenstrasse di Berna . In primo luogo il parlamento si occupò di settori per la protezione dello stato da decennj non controllati , dove burocrati incompetenti avevano tirato a campare . In questa situazione due compiti principali attendevano il nuovo procuratore di stato : riposizionare il suo tribunale nell’ ambito della lotta al crimine organizzato e alla corruzione , e d’ altra parte elaborare e presentare progetti per la riorganizzazione interna .

SCELTA IDEALE O FLOP ? Aprile 1994 Carlà Del Ponte assunse il suo alto incarico a Berna , e due anni dopo si presentò il problema se il consiglio federale avesse fatta una scelta ideale o dovesse assumersi la responsabilità di un flop . L’ atteggiamento mutato della Procura Federale sul terreno della lotta alla mafia e alla corruzione è riuscito alla Del Ponte , per lo meno a guardar da fuori . Non sono più gli schedarj a caratterizzare l’ immagine della procura federale presso l’ opinione pubblica , bensì la battaglia della Del Ponte contro la corruzione all’ Unione casearia , al dipartimento militare o all’ ufficio federale per la statistica . Quanto alla riorganizzazione dei compiti del suo ufficio la procuratrice federale ha invece da esibire poco di concreto . Anzichè presentare progetti consistenti , fino alla primavera 1996 la Del Ponte soltanto chiese più poteri ( 2 ) . Voleva avocare a sè procedimenti giudiziari importanti per tutta la Svizzera e sul piano internazionale , e auspicava una legge sui testimoni principali , e un programma di protezione dei testimoni , come esistevano già negli USA o in Italia (3) . Lealmente bisogna ricordare : a Giustizia Dipartimento l’ inadeguarezza rappresenta NON l’ eccezione ma la regola . La procuratrice federale si trova in ciò in ottima compagnia col presidente della polizia federale Urs von Däniken e col presidente Ufficio federale di polizia , Josef Anton Widmer (4) . Alcuni funzionarj non ressero al caos della procura federale . Markus Peter sostituto della Del Ponte , e il segretario di direzione Roland Sitter , diedero le dimissioni Autunno 1995 , mentre un terzo collaboratore , precisamente l’ addetto al servizio stampa Peter Lehmann , contemporaneamente fece sapere di volere , alla prima occasione , cambiare lavoro . Significativa dei problemi del terzetto , responsabile della sicurezza interna , al vertice del dipartimento giustizia fu la strutturazione dissennata dell’ Ufficio centrale , di nuova costituzione , contro il crimine organizzato (5) . L’ Ufficio centrale , suddiviso inizialmente nei settori narcotraffico ; denaro falso ; tratta degli schiavi , dava la impressione che il fenomeno “criminalità organizzata” fosse interpretato nel dipartimento Koller in chiave puramente criminale (6) . La strutturazione dell’ Ufficio sulla base di crimini punibili presuppone una chiara linea di confine tra legalità e illegalità , che nel cosiddetto crimine organizzato assolutamente non esiste . Al contrario questo confine si confondeva decisamente nella economia di mercato globale degli anni ’90 . La comparsa massiccia di operatori provenienti da paesi dell’ ex blocco orientale aumentava l’ incertezza del diritto nell’ economia mondiale . Appena un anno dopo fondazione
l’ Ufficio centrale fu già ristrutturato . Nacquero due nuove sezioni : operazioni e notizie . La sezione operativa si suddivise a sua volta in base ai reati punibili in ambiti come narcotraffico e crimine organizzato , mentre la sezione info doveva raccogliere e analizzare le informazioni . Con ciò si produce una mescolanza , biasimevole in uno stato di Diritto , di servizi segreti e polizia (7) . Professori di diritto penale come Mark Pieth di Basilea e Niklas Oberholzer di San Gallo hanno insistentemente fatto notare : ci sono fondamentali democratici diritti civili da proteggere – anche nell’ ambito della procura federale e dell’ Ufficio federale di Polizia . Certi ambienti aspiravano alla fusione della protezione preventiva dello stato ( che può attivarsi senza sospetto concreto nei confronti di cittadine e cittadini ) con la lotta al crimine organizzato . Un simile amalgama di servizi segreti e polizia avrebbe offerte alla procura federale competenze desiderate per impiegare anche nel campo del crimine organizzato l’ intero arsenale di misure preventive ( intercettazioni telefoniche , cimici , sorveglianza ecc . ) (8) . Con ciò si sarebbe lasciato campo libero all’ arbitrio della polizia : ogni banca , anzi ogni singolo titolare di conto avrebbe potuto essere intercettato preventivamente , spiato con la cimice e schedato con microfiches , perchè ogni banca e ogni conto – in linea di principio – possono essere usati per il riciclaggio di denaro .

L’ ATTIVISMO DELLA PROCURATRICE FEDERALE
Mentre le colleghe e i colleghi di Milano fanno un lavoro di indagine , condotto in maniera sistematica , Carla Del Ponte preferisce la tattica dello spontaneismo . Una volta spentosi il fuoco di paglia , il caso viene archiviato , e a tempo debito smaltito nel silenzio come i rifiuti.Qualcosa del genere succede anche con l’ affare dei presunti complici del terrorista Carlos Inverno 1994 a Berna : un rimasuglio degli anni ’70 che la procuratrice federale , fresca fresca , ha sapientemente trattato da decisionista ai vertici del potere : grande visibilita’ e concretezza zero . I quattro imputati dovettero rimanere in carcere quasi tre mesi . Dopo il rilascio ci fu silenzio stampa fino alla primavera 1996 e Carla Del Ponte non presentò prove di alcun tipo . Alla stampa non fu in grado di fornire giustificazioni plausibili del suo rabbioso modo di procedere nei confronti dei quattro . Dallo interrogatorio pare essi dovettero rimanere in prigione così a lungo perchè Carla del Ponte aveva attesi inutilmente dall’ estero documenti accusatorj . Discontinue appaiono le inchieste della Del Ponte anche nel caso Giovanni Cannizzo . All’ inizio del 1993 ella aveva ancora sul tavolo a Lugano un procedimento contro Cannizzo presunto riciclatore di denaro mafioso , e dopo alcuni mesi l’aveva interrotto . Canizzo fu arrestato nel Febbrajo 1995 A CATANIA .
Secondo notizie di stampa italiane si trattava in questo caso di un intreccio di truffa e riciclaggio di denaro pro clan mafioso Santapaola . (9) Una relazione di Otello Carli , esperto della Banca d’ Italia – ha analizzati gli atti della Procura della Repubblica di Catania – sospetta la filiale della SBG di complicità nel riciclaggio di denaro . Nella perizia Carli del 13 maggio 1995 si poteva leggere : ” La banca ha messi a disposizione del gruppo Cannizzo alcuni dei propri collaboratori ( tra questi Davide Regazzoni della Filiale di Lugano ) per la supervisione e la consulenza tecnica del riciclaggio di somme di provenienza illegale ” (10) . L’ Ufficio stampa della SBG rifiutò al giornale economico Cash un commento a queste accuse poichè Carla Del Ponte aveva ordinato silenzio stampa . Nell’ autunno 1995 un comunicato stampa della Del Ponte dichiarò ( e prima della conclusione della indagine ! ) : ” In particolare non si è potuto appurare alcun coinvolgimento di SBG , SKA e Banca di Credito e Commercio in attività di riciclaggio del Cannizzo . I risultati finora conseguiti fanno piuttosto sospettare un tentativo di frode di Cannizzo e di altri complici ” (11) . Per interrogare l’ indiziato Cannizzo in maniera più approfondita , Carla Del Ponte andò nel dicembre 1995 , col jet del Consiglio Federale , in Sicilia , a Catania , sanza aver fissati prima in maniera adeguata con la Procura Catanese i termini dello interrogatorio . A Catania , Palazzo di Giustizia , ella dovette apprendere dal procuratore di stato : in Italia i detenuti in attesa di giudizio hano il diritto di essere accompagnati negli interrogatorj dai loro avvocati . L’ avvocato di Cannizzo non informato era appunto assente . Carla Del Ponte se ne andò sanza aver concluso nulla , e nel Gennajo 1996 tornò per la seconda volta a Catania in jet , a spese del contribuente svizzero . E la procuratrice federale ritenne superfluo informare la opinione pubblica . La rivista economica Cash per questo la ha criticata aspramente e l’ha accusata di creare una gran confusione coi suoi metodi non trasparenti di lotta alla mafia : ” Nel caso Cannizzo riciclaggio di denaro la auto proclamatasi cacciatrice di mafiosi si esprime in modo così contraddittorio da apparire incompetente ” (12) .
“ IL grande problema di Carla Del Ponte è la mancanza di comprensione per le esigenze della informazione . L’opinione pubblica e i media le sono del tutto indifferenti ” ammisero perfino funzionari di grado elevato del Dipartimento di Giustizia (13) . Un esempio di questa smania di far misteri è l’affaire Raul Salinas . IL fratello dell’ ex presidente messicano Salinas fu arrestato nel Febbrajo 1995 per irregolarità finanziarie e sospetto di istigazione all’ assassinio . Novembre 1995 sua moglie Paulina fu fermata dalla polizia allo sportello della banca privata Pictet a Ginevra mentre cercava di ottenere una parte dei 120 milioni di dollari dal marito nascosti in Svizzera e altrove . Da allora il caso Salinas si trasformò in un affare internazionale . Alla fine del marzo 1996 il quotidiano messicano “Reforma” riferì : Raul Salinas aveva avuto lo stesso consulente finanziario svizzero del cartello delle droghe colombiano , precisamente Josef Oberholzer vicedirettore della SBG (14) . Oberholzer è una delle figure chiave nel caso finora più grande di riciclaggio di denaro in Svizzera , e è accusato di avere riciclati proventi da narcotraffico per milioni e miliardi a favore della colombiana Sheila Miriam Arana de Nasser. (15) Nonostante la rilevanza di questo importante caso , la procuratrice federale non aveva informato in maniera completa sui risultati conseguiti dalla sue inchieste fino all‘ estate 1996 .
Leggi al burro strapazzate Attivismo e scarsa sensibilità per i diritti della informazione predispongono Carla Del Ponte a dar poco valore ai diritti degli imputati . Un esempio per eccellenza è Hans N. Zemp . Nel 1987 costui dovette trascorrere circa sei mesi in prigione perché Carla Del Ponte , allora sostituta del procuratore a Lugano , lo aveva fatto arrestare . Zemp si considera vittima di un complotto del suo ex socio in affari Laurits Toft , col quale aveva litigato , e dei tre avvocati di questo : l’ ex procuratore Paolo Bernasconi , Helmuth Groner (16) e Erwin Lustenberger (17) . E sostiene : la Del Ponte condizionata da Bernasconi , suo capo e ora anche avvocato della controparte , lo abbia condannato a priori . Mentre egli si trovava in carcerazione preventiva , il suo ex socio Toft e i tre suoi avvocati avrebbero saccheggiata la ditta Lagap Pharmaceuticals , che gestivano in comune , procurandogli danni per milioni di franchi (18) . Carla Del Ponte passò la patata bollente del caso Zemp già subito dopo il di lui rilascio dal carcere preventivo al collega procuratore Claudio Lehmann . Zemp non si stancò di lottare per la riabilitazione . Nella sessione estiva 1994 il consigliere nazionale socialista Elmar Ledergerber presentò una interrogazione sul comportamento di Carla Del Ponte nel caso Zemp . IL consigliere federale Koller difese allora la procuratrice federale . Lehmann procuratore a sua volta accantonò il caso : fino Estate 1996 non si giunse né a imputazioni nè a sospensioni del procedimento penale . La inclinazione a infliggere lunghe carcerazioni preventive illegali Carla Del Ponte non la perde neppure come procuratrice federale . Dicembre 1994 il tribunale federale accolse il ricorso di un detenuto in custodia preventiva , al quale lei dopo 14 giorni aveva negato il rilascio . Il tribunale federale ritenne che la procuratrice federale , in caso di pericolo di collusione e di distruzione delle prove , potesse ordinare al massimo 14 giorni di detenzione . Per un periodo di carcerazione più lungo è necessaria la approvazione della sezione di accusa del tribunale federale . Questa situazione si ripetè nel Febbrajo 1996 : Hans Kronenberg e Gustav Furrer , arrestati entrambi in relazione allo scandolo per corruzione EMD gravitante intorno al colonnello Friedrich Nyffenegger , furono ancora rilasciati dal carcere contro la volontà della procuratrice federale . Anche nel caso dell’ex direttore del marketing dell’ Unione Casearia Svizzera , Walter Rüegg , che la Procuratrice Federale il 30 maggio 1996 aveva fatto arrestare per sospetto di corruzione , il tribunale federale dispose la scarcerazione immediata per vizio di forma . ” La Del Ponte è donna NON da finezze giuridiche ” in proposito commentò il consigliere nazionale di Berna Alexander Tschäppät socialista . Una lotta più aspra contro il crimine organizzato non può portare a ledere i diritti delle persone indiziate . IL principio deve valere sia per i media sia per gli organi di giustizia . In ogni caso i resoconti inesatti dei media producono di regola meno danni degli organi di giustizia e di polizia troppo zelanti . Mentre una notizia falsa pubblicata può essere rettificata e una non chiara può essere precisata , la detenzione preventiva ingiustificata , per esempio , produce un danno irreparabile a chi ne è vittima .
LA PIZZA CONNECTION TICINESE A metà degli anni ’80 fece sensazione un episodio di narcotraffico italo – americano denominato Pizza Connection . Con questo caso Carla Del Ponte procuratrice divenne all’ improvviso una figura importante a livello nazionale . In breve : Cosa Nostra aveva comprate allora da trafficanti di droga turchi quasi due tonnellate di eroina base al prezzo di vendita in strada di circa due miliardi di dollari , la aveva trasformata in eroina nei suoi laboratori siciliani per portarla negli USA . Una catena di pizzerie della costa orientale e nel Middlewest ebbe un ruolo importante nello smercio . Come nello scandolo Fimo , anche nella Pizza Connection la mafia si servì della piazza finanziaria Svizzera quale stazione di transito . Figura centrale delle operazioni di riciclaggio in Svizzera fu Oliviero Tognoli . Allorchè il presidente Reagan ebbe bisogno di un successo che gli procurasse pubblicità nell’ ambito della guerra ( perduta ) alla droga ,
l’ FBI e la polizia italiana lasciarono all’ improvviso aumentare il narcotraffico già sotto controllo dall’inizio degli anni ’80 (19) . Un anno prima avevano avuto luogo a New York , Palermo e Lugano grandi processi terminati con elevate pene detentive per gli imputati . Tra loro mancava O.Tognoli . Nel 1984 , poco prima dell’ internazionale azione di polizia , era stato avvertito e era fuggito ; il procuratore Giovanni Falcone
aveva già firmato il suo mandato di cattura (20) .
SALVATORE AMENDOLITO : il capo puzza dal pesce
IL primo ciclista della Pizza Connection Ticinese fu Salvatore Amendolito . Nel 1979 era pescivendolo a Milano pieno di debiti . Da questa situazione penosa lo trassero fuori due Siciliani benestanti : intendevano aprire a Palermo una filiale del suo mercato ittico . I due misero in contatto Amendolito con Salvatore Miniati manager milanese della filiale della società finanziaria svizzera Finagest ( Lugano ) . Qualche tempo dopo – come riferì Amendolito – Miniati gli offrì un lucroso impiego come corriere portavalori della Finagest . Doveva portare dagli USA in Svizzera denaro contante : il proprietario , Oliviero Tognoli , voleva nasconderlo si presume al fisco italiano . Ma come si rivelò più tardi Oliviero Tognoli era un riciclatore mafioso . Amendolito accettò l’ offerta . IL suo lavoro consisteva nel ritirare presso pizzerie di New York e del New Jersey banconote in dollari e nel comprare presso decine di filiali di banche locali assegni per un ammontare tra $ 9 e 10 mila. Portava sti assegni a Manhattan alle quattro grandi banche Schweizerischer Bankverein , Citibank , Schweizerische Kreditanstalt e Lavoro – Bank , e faceva versare il denaro su diversi conti bancari svizzeri da O.Tognoli indicati . Così la Kreditanstalt di Bellinzona gestiva per lui il conto ” Wall Street ” . Alla Kreditanstalt di Chiasso il conto di O. Tognoli si chiamava ” Smart ” . Quando le cifre divennero sempre più elevate , questo sistema ingegnoso non andò più bene . Ma Amendolito insieme con la filiale di Manhattan della Finagest di Lugano e dei CCS Conti Commodity Services ( sede nel World Trade Center , nelle Torri Gemelle , i Twins ) si fece venir in mente qualcosa di nuovo . IL denaro fu versato in contanti sui conti di queste due società presso la Citibank , e da qui accreditato alla sede principale della Finagest a Lugano . Quando Amendolito già un giorno dopo la prima transazione in una pizzeria dovette ritirare altri 500mila dollari in piccole banconote , anche il canale Citibank apparve scottante . Egli affittò allora un jet privato per le Bahamas dove Peter Albisser , direttore della filiale alle Bahamas della Banca della Svizzera Italiana ( BSI ) , aspettava all’ aeroporto (21) . Grazie a Albisser la dogana non creò difficoltà . Secondo le istruzioni della Finagest di Manhattan , Amendolito cablò il mezzo milione alla filiale della BSI di Mendrisio conto nr. 27971 ” Stefania ” . Nei mesi successivi usò ancora spesso questo canale . Qualche volta Albisser venne a New York a ritirare il denaro . Dopo che Amendolito aveva trasferiti in Svizzera parecchi milioni di dollari e aveva fatta visita in Sicilia al suo capo Oliviero Tognoli e al di lui padrino Leonardo Greco , la mafia per misura prudenziale lo aveva tolto dalla circolazione (22) .
FDT Franco della Torre ciclista Ebrei Tribù Singapore in ogni continente Prese il posto di Amendolito in Ticino FDT Franco Della Torre . Dopo una carriera bancaria non proprio brillante alla BSI e alla Kreditanstalt di Chiasso ( ancora sotto il potente direttore Ernst Kuhrmeier che più tardi avrebbe provocato il grande scandolo ) FDT era entrato nel 1977 alla Finagest . Viaggiava molto e aveva così conosciuto il buon cliente della Finagest Amendolito . Più tardi FDT lasciò la Finagest e fondò la società finanziaria Consultfin Lugano insieme col siciliano Vito Palazzolo negli anni ’60 emigrato a Aargau come venditor di pentole e si era poi rapidamente arricchito col commercio di diamanti e di coperchj . In USA i due aprirono Acacia Corp (23) . Lavoravano anche con Enrico Rossini , un impiegato di banca ticinese pieno d’ iniziativa : a Lugano si era reso indipendente con la Società finanziaria Traex SA . In seguito FDT , Palazzolo e Rossini organizzarono trans ferimento del denaro da narcotraffico dagli USA in Svizzera per Greco e O.Tognoli . E così Marzo – Aprile 1982 , 4,9 milioni di dollari affluirono dai conti Acacias ( FDT ) e Traex ( Rossini ) presso il broker di borsa Merrill Lynch ( New York ) . IL venerdì Santo 1982 a Bellinzona O . Tognoli , FDT e Palazzolo avrebbero consegnati ai fornitori Turchi di morfina base Paul Edward Waridel e Yasar Musullulu 5 milioni di dollari in contanti . O. Tognoli di questi avrebbe ritirati alla banca personalmente 1,4 milioni . Da Aprile a Settembre 82 FDT e Rossini passarono a broker di New York E.F. Hutton ( allora un concorrente del gigante Merrill Lynch : la Hutton andò in rovina durante il grande crack di borsa del 1987 ) . Hutton spedì in Svizzera 15,6 milioni di dollari . Ma , in Ottobre , Rossini ricevette soffiate da Riedener , manager della filiale E-F-Hutton di Ginevra : alla sede centrale l’ FBI studiava i conti Traex e Acacias . Con ciò il flusso di denaro a Hutton si ridusse rapidamente . Dopo ultimo pagamento di 1,5 milioni di dollari , ancora tre milioni di dollari passarono nel 1983 per un canale Canadese del fondatore della Finagest Enrico Kiko Frigerio (24) . Nel 1984 si arrivò infine a grandi ondate di arresti a New York e a Palermo , e nel 1985 ai processi . Boss come Leonardo Greco , Gaetano Badalamenti e decine di loro esecutori vennero condannati a grevi pene detentive . Uno dei più importanti testimoni contro O. Tognoli al processo di New York fu Salvatore Amendolito . Dopo il suo pensionamento precoce l’ FBI lo aveva arrestato presso O. Tognoli e Greco a New Orleans per sospetto di coinvolgimento in narcotraffico e più tardi era divenuto agente di collegamento pagato dall’ FBI . Nell’ ambito della operazione arresti americana e italiana anche FDT , Palazzolo e Rossini finirono in custodia cautelare in Svizzera . Con rapidità inconsueta si giunse già un anno dopo al processo . Accusatore era il pubblico ministero Paolo Bernasconi . La sentenza in prima istanza del settembre 1985 per concorso in finanziamento del narcotraffico fu : condanna a tre anni e tre mesi per FDT , a tre anni per Palazzolo e assoluzione per Rossini . La pena più severa , tredici anni , toccò allo Svizzero – Turco Paul Edward Waridel (25) . Nel 1986 la Corte di Cassazione Ticinese chiamata a decidere confermò i giudizj per Waridel , Rossini e FDT mentre abbassò la condanna di Palazzolo a cinque anni . Nel ‘93 infine il tribunale federale ridusse la pena per Palazzolo a 3 anni e 3 mesi , e la condanna a FDT scese da 39 mesi a diciotto mesi .
I riciclatori Ticinesi della Pizza Connection sono stati trattati dunque più che con riguardo dalla Giustizia Svizzera . Nel Natale 1986 Vito Palazzolo evase e con l’ajuto di ignoti andò in Germania , donde volò in Sud Africa . La sua fuga era stata ben preparata . Lennox Sebe Presidente del Ciskei in persona aveva procurato a Vito il permesso di soggiorno nella ex Homeland sudafricana . (26) Qual commerciante di preziosi Palazzolo da sempre aveva buoni rapporti col Sudafrica . Suo fratello Pietro era compratore di diamanti in Lesotho . Anche l’ex capo di Pietro Palazzolo , Meir Grunfeld , commerciante di diamanti Israeliano residente a Città Del Capo , era amico dei Palazzolo . Grunfeld era andato a trovarlo in prigione . Anche la Finagest di Lugano , con cui Vito Palazzolo aveva riciclato il denaro della mafia , aveva buoni rapporti col Ciskei . Max Hilpert direttore della Finagest fu in visita a Bisho , capitale del Ciskei , con una numerosa delegazione svizzero – israeliana (27) , quando Vito era ancora in prigione . IL Ciskei voleva allora creare con l’ ajuto della Svizzera una piazza finanziaria offshore . Fuggito a Bisho , Palazzolo cambiò subito il nome in Robert Von Palace Kolbachenko . IL buon Cattolico si appese al collo una Stella di Davide d’ oro e inventò i suoi aristocratici avi Ebrei Russi .
A Bisho fondò la ditta Papillon e elaborò proposte per una banca nazionale del Ciskei da consegnare a Sebe presidente . In questo lo aiutò Yeng Ping Kok : come Palazzolo compare negli atti del processo Pizza Connection a New York . Ping Kok progettò una legge bancaria per la Repubblica del Ciskei secondo il modello Singapore . Ma ciò che era cominciato in modo così promettente finì bruscamente . 31 gennaio 1988 Palazzolo fu arrestato dalla polizia sudafricana e estradato in Svizzera . Tornò così in cella a La Stampa .

CONTINUI RINVII DELLA GIUSTIZIA TICINESE Ottobre 1985 erano stati arrestati anche i responsabili della società finanziaria di Lugano Finagest : come detto era stata un canale per la Svizzera dei riciclatori dei proventi della Pizza Connection : i fratelli PARLI Ernesto e Alessandro , e Enrico ” Kiko ” Frigerio . Dopo un anno e passa di prigione i tre furono provvisoriamente rilasciati Gennajo 1987 . Il giudice istruttore , che procedeva lentamente , ebbe bisogno di cinque interi anni prima di affidare il caso nel marzo 1990 allo allora procuratore Venerio Quadri. Questo archiviò gli atti nell’ ultimo cassetto , e qui erano ancora quando se ne andò Gennajo 1991 . Infine Carla Del Ponte – gli successe nell’ estate 1992 – presentò un atto d’accusa . I ricorsi dei difensori rimandarono ripetutamente il processo fino al Tettembre 1995 . 10 anni dopo l’ arresto e 19 anni dopo il primo reato ebbe luogo a Lugano il processo . Una durata così lunga dell’ iter bolla il Canton Ticino quale repubblica delle banane . I dibattimenti della corte delle Assise di Lugano durarono un mese e terminarono con un verdetto di colpevolezza : condanna a 3 anni per Ernesto Parli , a 2 per Frigerio , e a 18 mesi per Alessandro Parli . I tre si sono appellati e prima che venga emesso un verdetto con valore di legge potrebbe scadere il termine prescrizionale assoluto : quindici anni . Durante il dibattimento processuale non si sentì stranamente parola di riciclo o narco finanza ; manco si accennò alla Pizza Connection . I responsabili della Finagest furono condannati in prima istanza per frode . Secondo la sentenza hanno imbrogliato con prospetti informativi ingannevoli i loro clienti investitori e li hanno salassati con esorbitanti commissioni fino del 40 % . Non soltanto l’ atto di accusa di Del Ponte mancò di far riferimento a Pizza Connection : anche molti cronisti dei media hanno nel frattempo completamente dimenticato questo affaire . Perfino vecchie volpi del calibro X es di Beat Allenbach del Tages-Anzeiger di Zurigo non ricordarono quale ruolo importante come cilisti della mafia avessero avuto ex membri della Finagest come FDT , Salvatore Miniati , e Enrico Frigerio nel processo per Pizza Connection tenutosi a New York nel 1985 .
Oliviero Tognoli ritorna Ma torniamo a O. Tognoli che , preavvisato , era riuscito a fuggire sottraendosi all’ arresto a Palermo nel 1984 . Ottobre 1988 fu arrestato dalla cantonale polizia ticinese . Secondo il comunicato della procura era incappato in un controllo all’ aeroporto di Agno . Al processo tenutosi due anni dopo risultò : O. Tognoli o si era costituito spontaneamente attraverso il suo avvocato Franco Gianoni , o – secondo la ” Sonntagszeitung ” – la del Ponte in persona era riuscita a convincere il padre di O. Tognoli , Luciano : suo figlio doveva presentarsi alle Autorità Svizzere (28) . E’ un dato di fatto : O. Tognoli , sparito in Kenia , fu riafferrato dalla nostalgia NON di Palermo , dove alla procura Giovanni Falcone si batteva ancora contro la mafia , bensì di Lugano , dove la allora sostituta procuratrice Del Ponte si prese cura del caso . Poichè anche Giovanni Falcone se ne interessava , cominciò la collaborazione della del Ponte col famoso siciliano . Il tre febbraio 1989 la Del Ponte , Falcone e il suo collega procuratore palermitano Giuseppe Ayala a Lugano in prigione interrogarono O.Tognoli . E qui , rispondendo a domanda di Falcone , egli avrebbe indicato l’ex capo di polizia e capo dei servizi segreti Bruno Contrada come chi lo aveva messo in guardia , rendendogli possibile la fuga nel 1984 . Ciò fu confermato lo stesso anno da Carla del Ponte , testimone nel processo contro Contrada . Nel giugno 1989 la del Ponte e il suo collega , il procuratore Claudio Lehmann , restituirono la visita a Palermo . Nell’ ambito delle inchieste contro O.Tognoli volevano interrogare il suo padrino Leonardo Greco , condannato a 22 anni di prigione nel grande processo per Pizza Connection . Il 20 giugno era annunciata una visita a Falcone nella sua casa sulla spiaggia sopra gli scogli della Addaura . La del Ponte e Lehmann avevano fatto un po’ tardi a causa di un breve giro panoramico , e poco prima del loro arrivo la scorta di Falcone scoprì presso il portone del garage una borsa con 51 candelotti di dinamite (29) . Nel novembre 1990 cominciò a Lugano il processo contro O.Tognoli . Nel suo atto di accusa Del Ponte chiese sette anni di prigione , 15 anni di bando dal paese , pecuniaria pena 100mila franchi e il sequestro di mezzo milione di franchi . Ritenne dimostrato che O.Tognoli nell’ ambito della Pizza Connection aveva preso parte al finanziamento di affari di droga e lo incolpò di aver ricevuto denaro da narcotraffico consapevolmente per 16 milioni di dollari . Tognoli -aveva voluto far credere al tribunale che gli elevati importi di dollari in banconote di piccolo taglio erano denaro proveniente da evasione fiscale – al più tardi alla fine del 1980 , non poteva non sapere che portava da un luogo all’ altro narco soldi . E nel Venerdì Santo 1982 in cui a Lugano furono stanziati cinque milioni di franchi per una fornitura di morfina – base , egli stesso aveva prelevati in una banca 1,4 milioni mancanti. Cara Del Ponte vedeva O. Tognoli come una specie di figura intermedia tra i trafficanti di droga e i corrieri portavalori . Lo accusava di aver portata la mafia in Svizzera , di aver scarrozzato per la Svizzera boss come Leonardo Greco ( testimone di nozze di O. Tognoli ) o Joe Ganci ; e di aver messi a loro disposizione i propri conti bancari .
Con queste accuse non concordava affatto il difensore di O.Tognoli , Franco Gianoni . Nella sua arringa di dieci ore Gianoni disse che il suo cliente aveva già pagato a sufficienza eppertanto era adeguata una pena condizionale di 18 mesi . L’ imputato sarebbe stato in buona fede e si sarebbe accorto solo tardi di trasportare narco soldi . In seguito per paura dei suoi mandanti mafiosi avrebbe trasferiti con grande angoscia ancora circa tre milioni . Nella consegna del denaro a Waridel e Musullulu Venerdì santo 1982 O. Tognoli sarebbe stato figura marginale . Gianoni sottolineò pure : Salvatore Amendolito e Vito Palazzolo avevano fatte molte accuse assurde contro il mandante (30) . “ Gianoni , 61 anni , scrisse allora Tagesanzeiger di Zurigo , difese O.Tognoli con l’ impegno di chi parlasse in causa propria “ . Alla domanda se fosse conveniente che egli come presidente della Banca cantonale ticinese difendesse un riciclatore di denaro , Gianoni insistè in tribunale sul fatto : aveva accettato il compito soltanto a condizione che il suo cliente gli dicesse tutta la verità . Se avesse scoperta una sola menzogna avrebbe restituito il mandato anche la sera prima del processo . Accettando l’ incarico di difensore a queste condizioni , sottolineò con passione Gianoni , egli si era reso utile alla banca , al suo partito ( era vice presidente del Partito Popolare Ticinese) e al Paese intero (31) . La sentenza della Corte d’Assise condannò infine l’imputato a 42 mesi di carcere per complicità nel finanziamento di narcotraffico , cinque anni di bando dal paese , 20.000 franchi di ammenda e al sequestro di 110.000 franchi . IL tribunale ritenne dimostrato riciclaggio di denaro solo per 4,5 milioni di franchi, per il resto i giurati avevavo dubbj e decisero a favore dell’ imputato . Inoltre il tribunale accettò la richiesta delle circostanze attenuanti fatta dalla difesa , riconobbe in O.Tognoli un sincero pentimento e che egli aveva agito per necessità in una situazione difficile . La corte di cassazione Ticinese e il tribunale federale confermarono il giudizio .
QUALE GIUSTIZIA PER OLIVIERO TOGNOLI ?Febbrajo 1991, tre mesi dopo la condanna , O.Tognoli fu rilasciato dalla prigione ticinese La Stampa . Da allora si sono perse le sue tracce . Quando Claudio Lehmann giudice istruttore ticinese lo convocò nel suo ufficio primavera 1992 per interrogarlo , O. Tognoli non si presentò . Da allora è scomparso . Maggio 1995 l’avvocato di O.Tognoli Franco Gianoni prese partito come di dovere col suo libro Giustizia per Oliviero Tognoli per il suo committente . In sostanza questo libro è la versione scritta della sua arringa del 1990 , infiorata con alcuni dettagli di discutibili azioni istruttorie della Del Ponte : la fotocopia di una lettera di O.Tognoli la procuratrice la ritrovò soltanto l’ ultimo giorno del processo e dei 41 testimoni dell’ accusa ne portò in tribunale soltanto nove . Gianoni considera questa sciatteria della Del Ponte un indizio della limitata colpevolezza del suo cliente . La Del Ponte lo avrebbe presentato a torto come cassiere della mafia in Svizzera . Ella sarebbe responsabile del fatto : O.Tognoli porta in Svizzera il marchio infamante del mafioso . Nel suo libro Gianoni ricorda anche una , come egli dice, calunniosa interrogazione dell’ allora nazionale consigliere socialista di Zurigo e più tardi consigliere federale Leunenberger Moritz . Alla fine del 1988 il consigliere federale Leuenberger aveva dichiarato in una interrogazione al consiglio federale : Franco Gianoni stesso era coinvolto in un caso di riciclaggio di danaro . In conseguenza di ciò Gianoni denunciò un collega di nome B. : supponeva ei avesse passata la relativa informazione a Leuenberger. Mediante l’assistenza legale intercantonale la giustizia ticinese voleva interrogare Leuenberger , cosa che questo rifiutò , richiamandosi all’ immunità parlamentare . Ne seguì un tira e molla di un anno tra Leuenberger e la giustizia ticinese ; estate 1996 la faccenda era ancora irrisolta . Il libro di Gianoni contiene anche critiche alla giustizia italiana che nel 1992 aveva condannato in contumacia O. Tognoli per gli stessi fatti di Lugano in prima istanza a sei anni e otto mesi di prigione. Con ciò si sarebbe violato il principio che non si può essere condannati due volte per lo stesso crimine NE BIS IN IDEM (32) .
L’ ENIGMA AMENDOLITO Come già detto , Salvatore Amendolito era stato il primo corriere del denaro sporco della Pizza Connection . Dopo la sua sostituzione da parte di Greco e O. Tognoli era stato arrestato negli USA e era passato dalla parte dell’FBI. Nel processo a New York il pentito fu il principale testimone d’ accusa anche contro O.Tognoli . Più tardi si promosse a ” Corporate International Finance Consultant”
( consulente finanziario internazionale ) con ufficio nella capitale Washington, District of Columbia . Bisogna inoltre sapere : Amendolito conosceva a Washington le persone giuste . Infatti tre degli accusatori nel processo di Pizza-Connection avevano fatte splendida carriera : Louis Freeh divenne capo supremo dell’ FBI ; Robert Bucknam divenne vicesottosegretario alla Giustizia nella amministrazione Bush , e Rudi Giuliani sindaco di New York . Dopo che O.Tognoli Ottobre 1988 si era presentato alla polizia in Ticino , anche Amendolito fece di nuovo parlare di sè. Dagli USA egli intervenne personalmente sia sulla stampa italiana sia presso Falcone . In una intervista alla Unità Maggio 1990 egli denunciò una collusione di interessi tra mafia e i poteri svizzeri nella politica , l’economia e la giustizia . In una lettera a Giovanni Falcone del 23 febbraio 1990 Amendolito aveva addirittura sostenuto : alla procura di Lugano si aggirava una talpa della mafia (33) . Sulla base di queste terribili accuse il 20 luglio 1990 volarono a Washington per interrogare Amendolito tre poliziotti e procuratori di alto grado : Salvatore Celesti procuratore di Caltanissetta , Arnaldo La Barbera capo Squadra Mobile di Palermo , e il capo della polizia criminale Alessandro Pansa . Amendolito confermò le accuse nella sua lettera a Falcone . IL tentativo di attentato Addaura soprattutto sarebbe stato una farsa per conferire ai procuratori Ticinesi Del Ponte e Lehmann l’immagine di cacciatori di mafiosi . Questa tesi fu motivata davanti a procuratore Celesti come segue : egli era in viaggio impegnato in un’ operazione in qualità di informatore a favore degli USA e all’ improvviso era stato smascherato . L’ analisi di questo avvenimento l’ aveva portato a concludere : Carla Del Ponte doveva avere relazioni con la mafia . Egli aveva comunicato questo in una lettera agli avvocati di Vito Palazzolo a Lugano .Un mese dopo sarebbe stata trovata la finta ( ? ) bomba della Addaura (34) .
Secondo Amendolito Carla Del Ponte avrebbe voluto salvare O . Tognoli , il riciclatore di denaro della mafia , riservandogli in Svizzera un mite verdetto . La mafia tradizionalmente lo chiama ” un processo aggiustato ” . Nello stesso tempo Del Ponte avrebbe voluto rivedere le sentenze del grande processo Pizza Connection a New York , che presentano O.Tognoli come cassiere della mafia . Il procedimento aperto nella primavera 1990 contro O.Tognoli da Luigi Saraceni presidente del tribunale di Roma non avrebbe avuto il sostegno di Carla Del Ponte . Amendolito non riuscì a convincere i tre rappresentanti della giustizia italiana della veridicità delle sue tesi . La procura della repubblica di Caltanissetta aprì un procedimento penale per calunnia grave nei confronti di Carla Del Ponte e di Falcone ( in Italia un reato perseguito d’ufficio ) . Estate 1996 questo procedimento era ancora in corso . Inverno 1993/94 Amendolito aveva aperta una nuova offensiva contro Del Ponte . Il presidente federale , la procura federale, il dipartimento di giustizia, la procura di Lugano – e molte redazioni di giornali – ricevettero tutti da Amendolito lunghe lettere e lunghissimi fax , in cui denunciava di nuovo : Carla Del Ponte faceva il giuoco della mafia . 11 dicembre 1993 la Schweizerische Depeschenagentur (SDA) [Agenzia telegrafica svizzera] , in riferimento a Amendolito , annunciò il ritiro di Willy Padrutt e la nomina imminente di Carla Del Ponte a succedergli.(35) Quando la SDA interrogò la portavoce del consigliere federale Arnold Koller su questa novità, la Goetschel si limitò a confermare il ritiro di Padrutt , e che Carla del Ponte era semplicemente una tra più candidate e candidati . Il 22 dicembre 1993 il consiglio federale rese nota la nomina di Carla Del Ponte a federal procuratrice con entrata in carica il primo aprile 1994 . Da dove Amendolito , che viveva a Washington , avesse tratte le sue informazioni da addetto ai lavori alla Camera dei deputati , non si è potuto mai chiarire . Dopo che tutte le sue iniziative in Svizzera non avevano portato a alcun risultato , Amendolito cercò fortuna nella sua battaglia contro Del Ponte in Italia e negli USA . 14 febbraio 1994 gli riuscì di comparire su Il Tempo di Roma : “Ex collaboratore dell’ FBI accusa la procuratrice Del Ponte di Lugano : La magistrata svizzera è un’amica della mafia”. A conclusione della misteriosa storia di questa lotta di Salvatore Amendolito , ex riciclatore di denaro sporco e ex sceriffo ausiliario dell’ FBI contro Carla Del Ponte, ecco un passo tratto da una lettera di Amendolito del 21 febbraio 1994 alla ministra della giustizia USA Janet Reno :” Se dovesse succedere questo [ che non ci sia alcuna inchiesta amministrativa contro Del Ponte ] , non sarà possibile verificare se il capo di polizia Urs Von Daeniken abbia effettivamente imposta la nomina della del Ponte nell’ interesse delle banche . Ciò sarebbe da deplorare e ricorda lo schema , noto fino alla nausea , della infiltrazione del crimine organizzato nella polizia federale svizzera , che in passato fu sempre un importante canale per la disinformazione globale nell’ interesse del crimine organizzato . All’ epoca dell’amministrazione Bush io ho portato ripetutamente a conoscenza sia del congresso che del governo USA questi argomenti” (36) . Il tentativo di ottenere da Carla Del Ponte in persona per il presente libro alcune spiegazioni che chiarissero questi misteriosi avvenimenti , è purtroppo fallito .
Note : 1) La relazione finale di Haeflinger al Consiglio Federale confermò le accuse di Kaeslin . Egli constatava : la Svizzera era diventata [ nel 1989 ] una piazza centrale del riciclaggio di denaro e che nella lotta alla criminalità internazionale era rimasta indietro dieci – quindici anni . Alla procura federale cinque impiegati combattevano inizio 1989 la mala internazionale , mentre decine di cacciatori di comunisti gestivano centinaja di migliaja di schede di elementi sovversivi di sinistra ancora poco prima della caduta del muro . Come si è saputo più tardi , nell’ ufficio di registrazione delle schede lavoravano spesso amiche e mogli di funzionarj . Gerber era più ostinato ideologicamente dei suoi colleghi del KGB , della Stasi o della Securitate . Questi avevano già capito allora che cosa si preparava e si erano appropriati di conti segreti dello stato in occidente , per cominciare una nuova vita come capitalisti privati . 2) La procura federale ( 74 uffici ) è la suprema istanza accusatoria , competente per casi speciali ( reati di funzionari federali, crimini contro lo stato) e controlla la polizia federale a essa sottoposta (99 uffici). La polizia federale è da una parte responsabile dell’ inchiesta di polizia per reati di competenza della federazione ( X es . attentati dinamitardi ) , dall’ altra è l’ autorità preposta alla protezione preventiva dello stato . Se vede pericoli per l’ordine costituzionale , può di sua iniziativa e indipendentemente dal concreto indizio di reato , attivarsi con mezzi propri dei servizj segreti . 3) Die Volkswirtschaft [ L' economia nazionale ] 1/96 4) Widmer di Lucerna , collega di partito nella CVP (Christliche Volkspartei) del consigliere federale Koller, fu promosso presidente dell’ Ufficio federale di polizia . Nel 1991 Widmer aveva fatto scalpore come comandante di polizia di Lucerna allorchè aveva autorizzato venissero distrutte numerose annate di diversi atti concernenti la difesa dello stato . Nel 1987 decise di licenziare dall’ incarico due dei suoi più brillanti ufficiali per insufficiente onestà . Una inchiesta , disposta dal consigliere governativo ( o consigliere di seconda classe ? ) di Lucerna , confutò ampiamente le accuse di Widmer contro i due impiegati . 5) L’ Ufficio centrale per la lotta al crimine organizzato presso l’Ufficio federale di polizia fu creato nel Febbrajo 1995 e solo dopo mesi di rinvii fu assegnato a Michael Lauber appena trentenne . Lauber era un principiante e appena tre anni prima aveva portati a termine gli studi giuridici all’ Università di Berna . 6) La criminalità così detta organizzata è un concetto vago . Il legalismo , diffuso negli ambienti di polizia , non basta a spiegare questo fenomeno , sono necessarie anche l’ economia , la sociologia e la storia . Vengono generalmente usati due modelli di approccio per studiare la dinamica delle organizzazioni mafiose: la teoria della mafia come impresa assetata di profitto che vende prodotti e prestazioni illegali , e la teoria della mafia come organismo di tipo statale che promulga , garantisce , rende esecutive le norme in un determinato territorio e per questo riscuote tasse .
7) Un esempio di difensore dello stato che passò alla lotta contro la corruzione , è rappresentato dal consigliere comunale zurighese FDP e ex uomo di collegamento della polizia politica della città di Zurigo ( commissariato di polizia giudiziaria III ) Hans-Ulrich Helfer . Negli anni 1970 aveva infiltrati gli ambienti degli occupanti abusivi “ autonomi “ di case e partecipato a azioni e dimostrazioni come “underoveragent”. E in questa veste Helfer aveva fatto per sua stessa ammissione anche cose per cui avrebbe dovuto essere condannato . Negli anni ’80 Helfer lasciò la polizia della città di Zurigo e fondò una propria agenzia giornalistica . A metà Anni ’90 scrisse un libro sull’ affare del deposito di filtrazione di Zurigo e fondò un’associazione per la lotta alla corruzione . Secondo Helfer questa ha bisogno anche dell’ impegno del cittadino responsabile .
8) A questo proposito sostiene Mark Pieth : ” IL crimine organizzato in quanto tema concernente la difesa dello stato significa , a esser chiari , che si deve indagare ” nei precedenti dei precedenti “. Atti istruttori sarebbero possibili anche se non sussiste neppure il sospetto che una persona – X esempio con transazioni finanziarie – appoggi una organizzazione criminale nella sua attività delittuosa” (Neue Zürcher Zeitung 13.11.95). Maggio 1996 Consiglio federale decise : centralizzare inchieste contro crimine organizzato presso Ufficio federale di polizia .
9) “Panorama”, 10.3.95, e “Avvenimenti”, 8.3.95 10) “Cash”, 3.11.1995 11) Cit. da “Cash”, 14.6.96
12) “Cash”, 14.6.96 13) “Tages-Anzeiger”, 2.2.96 14) “Neue Zürcher Zeitung”, 28.3.96
15) Miriam Arana de Nasser era stata arrestata il 23 febbraio 1994 nel Cantone di Vaud e estradata il 3 gennaio 1995 dalla Svizzera agli USA . 29 febbraio 1996 la Colombiana fu condannata a Miami a 12 anni di prigione . Oberholzer lavorava alla SBG nel settore di consulenza finanziaria per l’ America Latina , tra l’ altro per una ricca clientela Messicana . Nei conti sequestrati alla Nasser alla SBG c’ erano 180 milioni di dollari , la più alta cifra al mondo requisita in un singolo caso di narcotraffico .
16) Mandati in consiglio di amministrazione di Helmuth F.Groner nell’ agosto 1995: Abuk Holding AG (Zug); Comdatech Trading AG (Zug); Formalux AG (Zug); Cooperativa Eigenheim ( Cham) ; Inter-Elektronik AG (Zug); Mirega AG (Zug); MK Mineralkontor AG (Zurigo); Roxilan AG (Zug); Unipex AG (Zug) ; Verado Trade AG ( Zug); Vivista AG (Zug); Isowa AG (Lucerna); Intercontainer Machinery AG (Lucerna); Ranbaxy SA (Zug) ; VPT Verwaltungs- & Privattreuhand AG (Zug). (Fonte: Orell Füssli/Teledata: Il CD-ROM dell’ economia svizzera , Version 1996/1, giorno: 1.8.95)
17) Mandati in consiglio di amministrazione di Erwin Lustenberger nell’agosto 1995: Demo Scope Holding AG (Zug); Etraco AG (Zug); Anubit AG (Zug); Armtex Products SA (zug); Arvoly AG (Zug); A 1 Ferro Commodities Corp. SA (Zug); Datagraph AG (Zug); Dominant Holdings AG ( Pfäffikon); Dynamic Enterprises Holding AG (Hünenberg); Editions du Temple SA (Zug); Editions Miriam AG (Zug); Elor- Beteiligungs- & Verwaltungsgesellschaft [Società di partecipazione e di gestione] AG (Zug) ; Fantre Finanz (Zug); F.P.Handels AG (Lucerna); Gerbofin AG (Zug); GHF Gesellschaft für Handel und Finanzierung AG (Zug); Haca Consult AG (Zug); Holding – Salweba AG (Zollikon); Imex Industrieanlagen und Maschinen AG (Zug); Inkra AG (Zug); Inter-Marka AG fuer Kennzeichnungstechnik [Inter-Marka per tecnica della marcatura] (Zug); Wieland (Svizzera) AG (Cham); Alisur AG (Oberwil presso Zug); Al Quraishi Investment Corporation Ltd. (Zug); A-N Trading AG (Zug); Intersema Holding AG (Zug); Trais Fluor Investment Services AG (Zug); Poltschech Corporation AG (Zug); Frank Trading (Frank Trading Ltd.; Zug); STF Trade Finance AG (Zug); Black Clawson Afex- Wintech AG (Zug); Intrapol AG (Zug); Lely Zug AG (Zug); Marsyl AG (Zug); Jagro AG (Zug) ; Keracem AG (Zug); Lely Research Holding AG (Zug); MK Mineralkontor AG (Zurigo); Narlon AG (Zug); Neue Medien[Nuovi media] SAT AG (Zug); Nicotec AG (Hünenberg); Noleda SA (Zug); Norbarn Management AG (Zug); Paperboard Holding Ltd. (Zug); Retsnom AG (Zug); Scudo AG (Zug); Seminterna AG (Zug); Serdeco AG (Cham); Solitec AG (Zug); Sopatros SA (Grenchen); Stilinex AG (Heiden); Technikontor AG (Zug); Test Holding AG (Zug); Tok Holding AG (Zug); Voith AG (Zollikon); Waldmoos Immobilien AG (Zug); Waldstein Finanz AG (Zug); Western Olympic Holding AG (Cham); Chemgen Products Services AG (Zug); MCH Hotel Consult & Management AG (Zug); Lalitz AG (Zug); Chronofin AG (Zug); Artox Corporation AG (Zug) ( Fonte: Orell / Füssli/ Teledata: Il CD-ROM dell’economia svizzera, Version 1996/1, giorno di scadenza: 1.8.95).
18) Gennajo 1996 Zemp ottenne un verdetto del tribunale cantonale di Zurigo , nel frattempo passato in giudicato , contro una società di Helmuth Groner e Erwin Lustenberger . La complessa motivazione della sentenza può essere riassunta nel senso : i giudici di Zug confermarono che dal 1987 , durante la sua detenzione preventiva a Lugano , egli era stato danneggiato in maniera non legale da una società di cui Groner e Lustenberger erano state le forze propulsive .
19) Vedi a questo proposito : Shana , Alexander : ‘The Pizza Connection’ . New York, 1988 20) A mettere in guardia O.Tognoli era stato Bruno Contrada , a lungo capo Squadra Mobile di Palermo e più tardi numero tre del servizio segreto italiano civile SISDE , arrestato Dicembre 1992 per sospetto di complicità con la mafia .
Per molti anni Contrada era stato considerato nemico inesorabile della mafia . In pratica non soltanto favoriva la fuga di molti boss mafiosi , ma inoltre ostacolava numerose azioni di polizia . Già il procuratore Giovanni Falcone assassinato nel 1992 aveva nutriti sospetti . La sfiducia si accrebbe allorché Contrada , poco dopo l’ attentato dinamitardo al successore di Falcone , Paolo Borsellino , comparve sul luogo del delitto molto prima che la superiore autorità fosse stata informata . Nel dicembre 1992 Contrada fu infine arrestato . Al suo processo nell’ estate 1994 a Palermo , che terminò in prima istanza con un verdetto di colpevolezza , era presente come testimone dell’ accusa anche Carla Del Ponte ( 21 ) . Tito Tettamanti era il maggior azionista svizzero della BSI. 22) Shana , Alexander: ‘The Pizza Connection’. New York 1988, p.138 segg . 23 ) La Corte delle Assise criminali Lugano : Sentenza contro Della Torre , Palazzolo e Rossini Inc. No.130-162 (88), 26.9.85 24) La Corte delle Assise criminali Lugano : Sentenza contro Della Torre , Palazzolo e Rossini Inc. No. 130-162 (88), 26.9.85 25) Lo svizzero nato e cresciuto a Istanbul Paul Waridel lavorava come galoppino del fornitore turco di morfina base Musullulu . Alla fine del 1995 , pochi mesi dopo il rilascio dalla prigione , Waridel fu di nuovo sorpreso con droghe dalla polizia cantonale ticinese .
26) Le informazioni di questo capitolo derivano dalla rivista sudafricana “Noseweek” 9/ 1990.
27) Capo delegazione fu l’avvocato d’affari di Zug Josef Bollag, consigliere d’amministrazione della filiale svizzera della banca israeliana United Mizrahi Bank e allora rappresentante della Ciskei a Zurigo. Altri mandati del consiglio di amministrazione di Josef Bollag sono: Interzephyr AG (Zurigo); Oundjian SA
( Zurigo); Savoy Investments AG (Zug); Staadhof AG (Baden); Teco Management AG (Zug); Piscina termale Baden (Baden); Verenahof AG (Baden); Chempro SA (Lausanne); Namibra AG (Zug); Info-Investments AG (Zug); Vasel Trading Co. Ltd. (Zug); TEF Technische Beratungs [consulenza tecnica] AG; Verein zur Erhaltung und Verbesserung der menschlichen Sehkraft [associazione per la conservazione e il miglioramento della vista](Baden); CCS Control Centers AG (Zug), Zumbühl & Co. Handelsagentur [agenzia commerciale] (Zug); Bollag-Stiftung [fondazione Bollag] Flora, Bona e Rosa (Baden); Carnimex AG (Zug) ; Elinex Holding AG (Zug); Frenziek AG (Zug); Gerom AG (Zug); HOP AG (Zug); Interfashion M + P AG] (Zug) (Fonte: Orell Füssli/Teledata: Il CD-ROM dell’economia svizzera, Version 1996/1, termine 1.8.95)
28) Sonntagszeitung 14. 5. 95 29) Quasi tre anni più tardi 23 maggio 1992 Giovanni Falcone fu vittima di un attentato di mafia sull’ autostrada presso Capaci . Oltre un anno dopo , Settembre 1993 una notizia fece il giro dei media italiani : cinque giorni prima della sua morte Falcone era stato a Lugano e si era interessato tra
l’ altro del Conto Protezione . Falcone allora non lavorava più a Palermo ma era un alto funzionario del ministero di giustizia a Roma .
30) Il testimone a carico Amendolito avrebbe dovuto originariamente presentarsi come testimone al processo a O.Tognoli, ma rinunciò come numerosi altri testimoni. In particolare Sergio Dafond si era fatto dispensare da un medico dalla testimonianza per irritabilità depressiva. Dafond era vicedirettore della Kreditanstalt di Bellinzona, dove Tognoli aveva avuto dal 1976 i suoi conti bancari. In una testimonianza del 1988 Dafond aveva detto che probabilmente nel 1980 O.Tognoli gli aveva presentato anche Leonardo Greco ( il padrino mafioso), che aveva pure aperto un conto bancario. Questo non aveva tuttavia registrato grandi movimenti ( Eco di Locarno , 7.4.90) .
31) ” Tages-Anzeiger”, 15. 11. 90 32) Gianoni , Franco : Giustizia per Oliviero Tognoli , Locarno 1995
33) “L’Unità” , 12.5.90 34) “L’Unità”, 27.7.90 35) SDA, 11.12.93 36) Lettera di S. Amendolito a J. Reno del 21.2.94 |_

_| IL MISTERO FALCONE DALL’ ADDAURA A CAPACI UNA MORTE ANNUNCIATA La Repubblica 21 maggio 2011 pagina 12 sezione : PALERMO Per gentile concessione di Rubbettino ED . pubblichiamo uno stralcio del libro ” Obiettivo Falcone . Dall’Addaura a Capaci , misteri e storia di un delitto annunciato ” nelle prime ore del mattino il 21 giugno 1989 , come di routine , gli agenti della scorta di Giovanni Falcone perlustrarono la spiaggia avanti la villa che dal 4 giugno il magistrato aveva presa in affitto a Mondello , sul lungomare Cristoforo Colombo al numero 2731 , nella località chiamata Addaura , a circa 10 km da Palermo . Su una piattaforma in cemento posta davanti alla villa , tra gli scogli , a pochi metri dalla riva , a fianco del passaggio obbligato dalla villa al mare , gli agenti trovano una borsa sportiva di tela plastificata e , vicino , una muta da sub , un pajo di pinne e una maschera . Erano circa le 7,30 del mattino . La borsa di tela , con chiusura lampo , conteneva una cassa metallica : all’ interno 58 cartucce di esplosivo “ per usi civili “ . Ogni cartuccia conteneva esplosivo 135 grammi . Peso complessivo della carica alla Addaura circa 8 chili . Nella borsa c’ era anche un contenitore di plastica con foro sul coperchio , attraverso cui si vedeva un ricevitore radio in Fm . Le cartucce di esplosivo erano innescate da due detonatori collegati a circuiti elettrici , contenuti nella scatola di plastica , collegati a lor volta a congegni elettromeccanici e al radio ricevitore , in grado di far esplodere a distanza i detonatori con tele comando . Le fasi post ritrovamento possono essere in parte ricostruite grazie alle testimonianze dai protagonisti rese . Venne esercitata un’ azione penale nei confronti di Francesco Tumino artificiere . IL procedimento venne definito , a seguito di patteggiamento , con l’ applicazione da parte del Gup di una pena di sei mesi e venti giorni di reclusione per i reati di falso ideologico e false dichiarazioni . Nella udienza preliminare Francesco Tumino ha dichiarato : la mattina del 21 giugno verso le 7,30 alla sua abitazione gli telefonava la centrale della Polizia di Stato : lo invitava , su incarico di Muscato , « all’ epoca capo scorta e vigilanza del dottor Falcone » , a recarsi alla Addaura , dove c’ era « un grosso problema » che non sapevano come risolvere . Quindi si recava in caserma dove alle 9. 40 arrivava la telefonata della centrale . Dalle altrui testimonianze emerge , invece , che alle ore 10.30 Oristano , appartenente alla Questura di Palermo , telefonò al maggiore Luigi Finelli per informarlo di quanto era stato ritrovato alla Addaura . In seguito alla telefonata Finelli si attiva immediatamente per rintracciare , via centralino , il brigadiere Tumino , l’ artificiere anti-sabotaggio dell’ Arma , perché corra sul luogo del rinvenimento . Finelli contattò anche il tenente colonnello Emanuele Garelli , allora comandante del Reparto operativo del I Gruppo Carabinieri Palermo , per chiedergli di poter impiegare all’ Addaura l’ artificiere dei CC . IL ten. col. Garelli telefonò al generale Mario Mori mentre questi brindava nella caserma attigua alla Prefettura di Palermo : si celebrava la festa di compleanno del Corpo della Guardia di Finanza GdF informandolo di quanto era accaduto alla Addaura . IL tenente Garelli domandò inoltre al Col . Mori l’ autorizzazione di impiegare l’ artificiere antisabotaggio dell’ Arma , perchè l’ uomo intervenuto sul posto non se la sentiva di operare . Mori autorizzò . L’ artificiere dei Carabinieri veniva subito allertato . Finelli cercò anche di reperire una persona atta a guidare il mezzo militare per recarsi sul luogo dell’ attentato . Tra le 10.35 e le 10.40 Carmelo Appuntato Fagiano venne contattato dal maggiore Finelli , che gli ordinò di mettersi la tuta mimetica e di preparare il furgone col robot anti sabotaggio . Allora Carmelo Fagiano era l’unico a avere le patenti per guidar mezzi speciali . L’ Appuntato Fagiano fece quindi da autista al brigadiere Tumino ; uscirono insieme dalla caserma per compiere l’ intervento alla Addaura . Alle 11 ( secondo Carmelo Fagiano ) ovvero alle 11.20/11.40 ( secondo Tumino) i due giunsero all’Addaura . Tumino intervenne sull’ordigno . Secondo il brigadiere il suo intervento fu frettoloso perché gli sembrò notare un timer programmato per far esplodere l’ ordigno ore dodici . L’ ordigno venne quindi disattivato per brillamento di una mini carica . Dopo l’ esplosione la borsa era sensibilmente lacerata : la prova principale del fallito attentato era stata irrimediabilmente distrutta . Perché proprio 20 giugno 1989 ? L’ attentato alla Addaura era soltanto l’ ultimo d’ una serie di propositi di eliminare Falcone : si erano susseguiti sin dai primi anni Ottanta . È noto X esempio : negli anni ’83-’85 , Madonia Nino ha ricevuto l’ incarico di ucciderlo con un fucile di precisione , mentre Falcone era in località Valdesi , dove aveva presa una casa in affitto . Ma all’ Addaura stava per trovare esecuzione il primo concreto progetto di attentato contro Giovanni Falcone , preceduto di certo da una lunga attività di preparazione fatta di sopra luoghi , riunioni organizzative , recupero dell’ esplosivo fino alla sistemazione dello ordigno nella scogliera davanti alla villa. L’ esecuzione dell’agguato , potenzialmente mortale , veniva fissata mentre si erano create le condizioni ideali per controffensive dei gruppi mafiosi e dei “poteri forti” a essi collegati . Lo stesso Falcone a più riprese aveva lanciato l’ allarme : Cosa Nostra NON è affatto sconfitta . Inoltre non è affatto casuale se nei giorni in cui era stato fissato l’ attentato e l’ ordigno veniva scoperto si trovava a Palermo una delegazione Svizzera . Lavorava con Falcone su indagini di rilievo internazionale volte a ricostruire un traffico di cocaina e il riciclaggio del denaro sporco da esso derivato . Membri della commissione erano : il pubblico ministero nel Canton Ticino regione di Sottoceneri Carla Del Ponte ; il giudice istruttore Claudio Lehmann , Clemente Gioia commissario di polizia e Tatiana Guglielmini Brugnetti segretaria . Attentato non era riuscito proprio pel protrarsi degli interrogatorj di Falcone e dei colleghi Svizzeri nel giorno prefissato per l’ esecuzione , 20 giugno 1989 . Per di più l’ attentato all’ Addaura era stato organizzato proprio nel momento in cui Falcone stava concorrendo per la nomina a Procuratore aggiunto della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo . Questo ufficio di lì a poco , a seguito dell’imminente entrata in vigore del nuovo Codice di procedura penale , avrebbe assunta la esclusiva titolarità delle investigazioni , essendo stata fissata la abolizione della figura del giudice istruttore , fino a quel momento competente per le più complesse indagini . Infine si può notare : l’ attentato veniva programmato in un momento particolare nel quale – parole di Attilio Bolzoni reporter di cronaca giudiziaria – alcuni « apparati dello Stato lavoravano contro altri apparati ; l’ Alto commissariato antimafia lavorava giorno e notte contro ” l ‘Antimafia ” del dottor Falcone . . . faticosamente costruita in quei dieci anni » LUCA TESCAROLI La Repubblica 21 Maggio 2011
ma conette la SVIZZERA ? Capitolo 12 NUOVA LUCE SULL’ AMBROSIANO
Le inchieste dei procuratori di Mani Pulite riportarono al centro dell’ interesse la bancarotta del Banco Ambrosiano milanese del 1982 , avvenimento chiave dello scandolo italo-ticinese . (1) Il caso Ambrosiano SIGNIFICA ben più di un buco di un miliardo di franchi nel bilancio di una banca : l’ Ambrosiano rappresentava l’ interfaccia centrale fra la finanza sommersa italiana e la circolazione monetaria legale . Oltre al business principale e legale con la media borghesia fedele al Vaticano (2) , quella che era allora la più grande banca privata italiana aveva sistematicamente fatte confluire in una , quattro correnti di denaro provenienti da quattro fonti oscure e in compenso tanto più redditizie : la fuga di capitali all’ estero , la mafia , la circolazione di tangenti e infine dalle illegali manipolazioni finanziarie della loggia massonica segreta P2 .
ASCESA E CADUTA DI ROBERTO CALVI Motore della crescita dell’ Ambrosiano negli anni 1950 furono l’ investimento e l’ amministrazione di capitale italiano all’estero . IL ceto medio del nord Italia , che aveva avuto successo , voleva proteggersi dalla pressione fiscale , dall’ inflazione alta e dalla lira debole e cercava per questo possibilità di investimento all’ estero . Ma ciò era più facile a dirsi che a farsi , considerate le norme allora rigide contro l’esportazione di capitali. L’ ambizioso giovane manager di banca Roberto Calvi si accinse alla creazione di un’organizzazione all’estero. Nel 1957 fondò a Lugano la Banca del Gottardo. Poi sopravvennero filiali a Zurigo , Chiasso, Losanna, Locarno , Francoforte sul Meno e anche a Nassau ( Bahamas ) . Vicepresidente della Banca del Gottardo fu sin dalla fondazione Carlo von Castelberg , avvocato a Zurigo , dove dal 1975 al 1987 fu presidente della Casa dell’arte e , più tardi , presidente onorario della Società dell’ arte . L’attività giornaliera era diretta da due manager di banca ticinesi, precisamente Fernando Garzoni e Francesco Bolgiani. Già nel 1956 l’avvocato del Liechtenstein Walter Keicher aveva fondata a Vaduz per l’Ambrosiano la ditta Lovelock : doveva divenire più tardi base di una struttura segreta più ampia accanto alla legale Banca del Gottardo (3) . Charles Raw autore Inglese suppone la Lovelock abbia avuto ruolo determinante nella fondazione della banca del Gottardo e la abbia anche controllata finchè nel 1960 Ambrosiano acquisì una partecipazione del 40% alla Gottardo . Nel 1963 la Lovelock fondò in Lussemburgo la Compendium che cominciò presto a far segretamente incetta di azioni Ambrosiano alla Borsa di Milano . Alcuni anni dopo la Lovelock fondò a Lugano la Ultrafin , nel cui consiglio di amministrazione entrò Calvi . Negli anni ’60 Calvi continuò sistematicamente a lavorare alla sua doppia struttura all’ estero . La parte segreta fu posta sotto la copertura della Radowal in Liechtenstein ( più tardi cambiò nome in United Trading ) , del cui CdA facevano parte anche entrambi i manager ticinesi della Banca Gottardo Garzoni e Bolgiani (4) . Come Raw scoprì , le società dissimulate controllate dalla Radowal , X esempio la Compendium , percepivano dalle filiali ufficiali dell’ Ambrosiano notevoli crediti e operavano anche con azioni dell’ Ambrosiano allo scopo di manipolare i corsi .
LA BANCA VATICANA IOR
Dopo che il Banco Ambrosiano, tradizionalmente vicino al Vaticano, nel corso degli anni ’60 aveva intensificata la collaborazione con la Banca Vaticana IOR ( Istituto Opere di Religione ) (5), Calvi , divenuto nel frattempo capo supremo dell’ Ambrosiano , strinse inizio anni 1970 un’ alleanza strategica con lo IOR . Presidente dello IOR era dal primo gennaio 1971 l’ arcivescovo Paul Marcinkus . Ex guardia del corpo del Papa , cresciuto a Chicago , proprio nel sobborgo Cicero Skokie , detto dai minimalisti la Magliana dell‘ Illinois , si era ora impegnato per incrementare in maniera massiccia la redditività dello IOR , per mettere a disposizione del Santo Padre i mezzi necessari alle Opere Cattoliche SUE e per divenire lui stesso cardinale (6) . Marcinkus festeggiò l’ entrata nel business finanziario internazionale e fece partecipare IOR alla illegale ” struttura Radowal ” di Calvi . Inoltre IOR acquisì partecipazioni alla Cisalpine Bank a Nassau nelle Bahamas , una filiale ufficiale dell’Ambrosiano, da Calvi fondata inizio 1971 con Fernardo Garzoni della Gotthard Bank .
Come manager della Cisalpine firmava allora lo svizzero Pierre Siegenthaler .
IL BANCHIERE DELLA MAFIA MICHELE SINDONA IL terzo uomo nella congrega di Calvi e di Marcinkus fu all’inizio degli anni 1970 Michele Sindona il banchiere della mafia siciliana . Per aggirare i regolamenti italiani per le operazioni in valuta estera , il vivace terzetto fondò numerose società di comodo in esotiche piazze finanziarie offshore (7) . Sindona era in partenza a Messina un consulente finanziario . Nel 1946 si era trasferito a Milano e dagli anni ’50 lavorava per la mafia . Egli prese parte ai leggendari incontri familiari dei Gambino di New York coi cugini siciliani del clan Inzerillo 2 novembre 1957 a Palermo al Grand Hotel des Palmes . In seguito le cose andarono sempre meglio per Sindona . Fondò a Vaduz la Fasco che poco dopo si accapparrò la Banca Privata Finanziaria di Milano poi confluita con la Banca Unione nella nuova Banca Privata Italiana . Poi Sindona cominciò a lavorare coi banchieri dello IOR Massimo Spada e Luigi Mennini e da loro comprò nel 1964 a Losanna FINABANK Banque de Financement . Di questa banca mafiosa lo IOR si tenne una partecipazione di minoranza . Negli USA Sindona lavorava con la Illinois Continental Bank ( Chicago ) , che più tardi sarebbe fallita . Ne era allora presidente David Kennedy , che il presidente Richard Nixon poco dopo chiamò al governo quale ministro delle finanze . Nell’ autunno 1974 la Banca Privata Italiana di Sindona e la sua banca ancor più grande negli USA , la Franklin National Bank , fallirono (8) . Era l’ epoca della prima crisi petroliera e del crollo dei corsi di cambio fissi
( sistema Bretton Woods ) . Le quotazioni delle azioni crollarono e inoltre Sindona aveva fatte speculazioni sbagliate sui mercati valutarj . Anche gli afflussi di denaro dalla cassa privata dei suoi padrini di mafia Gambino e Inzerillo non poterono più salvarlo . Fuggì negli USA dove tuttavia non riuscì più a avere successi finanziari . Nel 1980 fu qui condannato a 25 anni di prigione per banca Riotta fraudolenta e nel 1984 gli USA lo rispedirono in Italia . Nel 1986 fu inflitto a Sindona l’ ergastolo come mandante dei killer di Giorgio Ambrosoli che aveva fatta una inchiesta ufficiale sulla banca Riotta dell’ Ambrosiano .
Due giorni dopo la sentenza morì nella prigione di Voghera per una dose di cianuro di potassio nel caffè .
LA P2 SALVA CALVI Il fallimento delle banche di Sindona procurò notevoli problemi ai suoi soci Calvi e Marcinkus . Inoltre la economia mondiale era entrata a metà anni 1970 in una fase di recessione e una grande insicurezza dominava i mercati finanziari mondiali . Calvi e Marcinkus dovettero non soltanto far fronte al venir meno del denaro della mafia proveniente dalle banche di Sindona , ma anche ristrutturare la loro indebolita rete segreta internazionale . Sindona dopo la bancarotta se ne era andato negli USA e seppe che fare . Calvi avrebbe dovuto entrare a far parte della loggia massonica segreta P2 . IL banchiere della mafia siciliano ne era membro già da alcuni anni (9) . Dall’ ampia rete di relazioni del gran maestro della P2 Licio Gelli e del suo braccio destro , il finanziere romano Umberto Ortolani , Calvi poteva aspettarsi un aiuto efficace per la fuga di capitali all’ estero . I contatti della P2 nella burocrazia statale potevano fornire l’ ajuto necessario per la fuga di capitale . Esempio concreto di un caritatevole funzionario dirigente del genere , appartenente alla P2 , è a Roma Ruggero Firrao dapprima presidente dell’ Ufficio Italiano dei Cambi (UIC) , l’ ufficio delegato ai rigidi controlli statali dei cambi e dopo 1979 direttore in Italia del SACE ente per la garanzia contro i rischi dell’ esportazione . Alla fine degli anni ’80 Firrao lasciò il servizio statale e fondò a Lugano la Finexpo SA (10) . Secondo i verdetti del procuratore Dell’ Osso , egli faceva transazioni illegali e usava a questo scopo il conto 633.369 presso la SBG (Lugano) (11) . Alla fine del 1993 Dell’Osso lo fece arrestare con un mandato di cattura internazionale e fece perquisire i suoi uffici . Fu espulso a Milano e nel dicembre 1994 condannato in prima istanza per concorso sistematico in esportazione illegale di capitali a due anni e mezzo di prigione con la condizionale (12) . I servigi erogati da fratelli di loggia come Firrao o Gelli non furono gratuiti per Calvi . Al contrario . In cambio Gelli volle molto denaro . “ Ha spremuto Calvi come un limone” , scrive Charles Row e valuta la cifra complessiva che Calvi tra il 1976 e il 1981 ha stornato dal Banco Ambrosiano a 250.000 milioni di dollari (?). Quindi Gelli e Calvi riconvertirono il Banco Ambrosiano a zecca della P2 per far soldi della . Per far sì che la cassa dell’ Ambrosiano fosse in pareggio i due derubarono lo stato con l’ ajuto di politici e manager corrotti . I massimi creditori dello Ambrosiano , al momento della bancarotta , erano non per caso le aziende di stato ENI e la Banca nazionale del lavoro (BNL) . Sia all’ENI sia alla BNL c’ erano in posizioni direttive persone della P2 . All’ ENI il socialista Di Donna Leonardo era vice presidente , alla BNL il socialista Alberto Ferrari era direttore generale . Di Donna e Ferrari , per ordine del gran maestro , procurarono ancora crediti all‘ Ambrosiano da lungo tempo sull’orlo del fallimento . L’ esempio per eccellenza è il già ricordato credito di 50 milioni di dollari del 1981 che aveva portato ai sette milioni di tangenti sul conto Protezione .
CALVI IN GRANDE DIFFICOLTA’ Nonostante tutto l’ aiuto da parte dei fratelli della P2 , presenti nell’ apparato statale , Calvi ebbe problemi con le autorità . 1978 la Banca d’Italia aprì un’inchiesta contro la sua società La Centrale Finanziaria per sospetto di export illegale di capitale . Nel CdA della Centrale c’era oltre a Calvi anche il suo rappresentante in Svizzera Von Castelberg Carlo vicepresidente della Gottardo . La Banca d’ Italia sospettava la Centrale Finanziaria di avere venduto un pacchetto di azioni dell’Assicurazione Toro a una società estera dello Ambrosiano , solo tuttavia per ricomprarlo più tardi a un prezzo notevolmente più alto . La differenza di prezzo era passata all’ estero come esportazione illegale di capitale (13) . Dopo che la Banca d’ Italia ebbe affidata la inchiesta alla procura milanese , si giunse a una richiesta di assistenza giuridica alla Svizzera . I procuratori supposero che la Banca del Gottardo , filiale ticinese dell’ Ambrosiano , fosse stata inserita nel traffico illegale e chiesero di poterne vedere la contabilità . La Banca del Gottardo fece ricorso con successo . IL 15 giugno 1980 la Camera dei ricorsi del Ticinese tribunale penale respinse la richiesta (14) . Un anno dopo gli eventi precipitarono . A metà maggio 1981 GdF Guardia di Finanza trovò nel corso della perquisizione domiciliare della villa di Gelli , oltre alle liste dei membri della P2 e ai documenti del Conto Protezione , anche carte provanti l’ esportazione illegale di capitale per circa 23 miliardi di lire (allora circa 100 milioni di franchi) con l’ aiuto della finta vendita delle azioni Toro . Questa notizia arrivò improvvisa durante il processo in corso dalla fine di maggio 1981 contro Calvi , Castelberg e altri nove big dell’ Ambrosiano . Calvi e otto dei suoi collaboratori furono immediatamente arrestati . Contro Castelberg c’ era a Zurigo un mandato di cattura italiano . La polizia zurighese non lo rese tuttavia mai esecutivo , perchè reati del genere in Svizzera non comportano richiesta di estradizione . Mentre la procura di Milano lasciò cadere accusa di frode e si concentrò sul reato , ormai dimostrabile , di fuga illegale all’estero di capitale , la Banca Gottardo di Lugano andò all’offensiva . Informò la stampa del rifiuto , rimasto fino allora sconosciuto al pubblico , da parte della giustizia ticinese di prestare assistenza legale all’Italia . ” Questo rifiuto fa mancare il terreno sotto i piedi all’accusa italiana” (15) , si leggeva sulla stampa svizzera . Il giorno dopo Corriere della Sera rispose : ” La giustizia svizzera assolve Calvi e rifiuta la collaborazione con le autorità italiane ” (16) . La camera dei ricorsi del tribunale cantonale ticinese si vide costretta a pubblicare un comunicato . Si richiamò alla convenzione europea per l’ assistenza giuridica in questioni penali : prevede il rifiuto di un ajuto del genere in caso di reati in materia di valuta . La richiesta si basava sulla presunzione di reato di frode , compiuto da Calvi e dagli altri membri del CdA de La Centrale Finanziaria . La nuova accusa parlava invece solo di norme valutarie italiane (17) . Sebbene l’ ordine cronologico degli avvenimenti contraddica il comunicato della Camera dei ricorsi ticinese , questa trovò sostegno nella stampa della Svizzera tedesca . Nessuno pare si accorse : la richiesta di assistenza giudiziaria era già stata respinta il 15 giugno 1980 , un anno ANTE i procuratori milanesi avessero lasciata cadere la accusa di frode . 21 luglio 1981 il tribunale di Milano condannò Roberto Calvi per esportazione illegale di capitale a anni quattro di prigione e a una pena pecuniaria di 16,5 miliardi di lire ( allora circa 30 milioni di franchi ) . Altri tre coimputati furono condannati . I restanti sei , tra cui von Castelberg a Zurigo , furono assolti per mancanza di prove . Alla lettura della sentenza Calvi era assente . Aveva compiuto un tentativo di suicidio nel carcere di Lodi e era in ospedale , gravemente ferito . Nonostante la condanna e il tentativo di suicidio , Calvi restò a capo del Banco Ambrosiano . Poichè la struttura della proprietà era impenetrabile , la stampa si chiese allora chi fosse mai a voler mantenere a ogni costo Calvi al suo posto . L’ interrogativo ha da quegli anni trovata risposta . IL gruppo Ambrosiano era controllato da Gelli , Ortolani e Calvi mediante sistemi complessi di società di comodo inserite le une nelle altre come matrioske , o scatole cinesi : la banca vaticana IOR azionista di minoranza . IL permanere di Calvi al vertice dell’ Ambrosiano era in certo qual modo uno schiaffo di Gelli alla giustizia italiana . Lo spettacolare caso giudiziario andò tuttavia in scena NON sanza conseguenze personali . Von Castelberg diede le dimissioni dal CdA del Banco Ambrosiano e de La Centrale Finanziaria , ma mantenne i suoi mandati al Banco Ambrosiano Holding SA, al Banco del Gottardo e alla filiale zurighese della Banca del Gottardo Ultrafin AG (18) .

LA FINE DI CALVI Nei pochi mesi prima di morire Calvi cercò disperatamente di trovare nuovi finanziatori per la sua banca in difficoltà . Cosa estremamente difficile da quando Gelli e Ortolani erano scomparsi e Marcinkus presidente dello IOR si era ritirato . Dopo tentativi inutili di Calvi di procurarsi denaro attraverso lo speculatore sardo Flavio Carboni (19) e Cosa nostra siciliana , la Polizia Inglese rinvenne finfine il suo cadavere il 18 giugno 1982 sotto il ponte dei Frati Neri a Londra . Graziella Corrocher segretaria privata di Calvi già un giorno prima era stata suicidata dalla finestra a Milan . Poche settimane dopo Ambrosiano fallì con debiti oltre due miliardi di franchi . Malgrado accertamenti anche successivi ( è ufficiale : omicidio , NON suicidio fu ) la controversia sulle esatte circostanze della morte di Calvi non si è spenta . Row Charles e la giustizia inglese lo ritengono suicidio . Calvi si sarebbe ucciso per disperazione per la revoca rovinosa del credito da parte della banca vaticana e oltraggioso tradimento di Marcinkus (20) . Un’ altra tesi sostenuta dalla vedova di Calvi , Clara , basata su ricerche dell’ ufficio di investigazioni private Kroll , parla di assassinio . Rigetta deciso la tesi del suicidio Kroll dopo uno studio , condotto con acribia , di atti giudiziarj Inglesi e ricostruzioni minuziose della morte . Di delitto parla anche il chiacchierato banchiere svizzero Juerg Heer . L’ ex direttore della Rothschild Bank di Zurigo dichiarò al Wall Street Journal di avere consegnato ai killer mafiosi di Roberto Calvi , per ordine della P2 , una valigia piena di contanti (21) . Contatto tra Heer , Calvi e Gelli già esisteva da fine anni 1970 . Gelli usava regolarmente per le sue operazioni internazionali laRothschild banca di Zurigo . Così la Rothschild comprò X esempio , fine anni 70 per ordine di Gelli un notevole pacchetto di azioni della casa editrice milanese Rizzoli . Così il presidente della P2 arrivò a controllare il quotidiano italiano più importante , da sempre uno dei principali obiettivi (22) . Dopo una settimana Berlusconi Silvio ancora poco noto imprenditore edile , membro in segreto della P2 , ottenne che gli fosse dedicata ogni settimana una colonna sul “Corriere della Sera” (23) .
Lugano la BANCA DEL GOTTARDO SOPRAVVIVE In quanto filiale svizzera del Banco Ambrosiano anche Banca del Gottardo finì naturalmente nel vortice dello scandolo milanese . Ma i liquidatori lasciarono che la banca continuasse provvisoriamente un’attività ridotta e la vendettero due anni dopo alla banca giapponese Sumitomo . I topmanager di Calvi Fernando Garzoni e Bolgiani Francesco poterono mantenere i loro posti . L’ istituto ebbe un nuovo presidente nella persona di Claudio Generali ex consigliere governativo ; vicepresidente restò Carlo von Castelberg (24) . Diversamente dal presidente Calvi , i quadri dirigenziali della Banca Gottardo superano bene lo scandolo Ambrosiano . Inizio 1994 von Castelberg era ancora vice della Gottardo e presidente dell’ Ultrafin ; Bolgiani era direttore dell’ Ultrafin mentre Garzoni era diventato presidente onorario della Banca del Gottardo . Nel suo studio già citato più volte , Charles Row dimostra il ruolo centrale della Banca del Gottardo nella gestione della United Trading a Panama cuore della banca segreta illegale all’ interno del Banco Ambrosiano , creata da Calvi e Marcinkus dopo il crollo di Sindona nel 1974 (25) . Nel CdA della United Trading Corporation SA di Panama (UTC) c’ erano Fernando Garzoni , Francesco Bolgiani e Otto Husi (26) . ” Fernando Garzoni ” scrive Raw “era presidente della Banca del Gottardo dal 1979 e sapeva con ogni probabilità più tutti sugli affari di Calvi “(27) . Garzoni da parte sua non ha rimorsi e non permette che gli si rimproveri nulla . ” Se la Svizzera esige con una nuova legge un attestato che il denaro accettato nel territorio nazionale o all’estero sia tassato , dobbiamo abolire tra i 30.000 e i 40.000 posti di lavoro ” sostenne nel settembre 1993 con un giornalista (28) . Garzoni contestò l’ influsso negativo della fuga di capitale all’estero sull’ economia italiana . Il flusso di capitale internazionale era – affermò – un dato di fatto , su cui si fondava il benessere della Svizzera e di cui le banche vivevano . Un collega di Garzoni , membro della direzione della Gottardo , era Walter Canepa . Il 10 gennaio 1994 Canepa sparò a Claudio Generali , presidente della banca . Irruppe nel suo ufficio e gli sparò ferendolo gravemente . Poi tornò nel suo ufficio e abbattè il suo cliente privato Luciano Richina , colpendolo con l’ impugnatura della pistola . Quindi salì sul davanzale della finestra di Mario Botta e gridò di volersi buttar giù , cosa che tuttavia non fece . L’ inchiesta del procuratore Pietro Simona diede come risultato : Canepa per coprire le speculazioni sbagliate sue aveva oltrepassate le sue mansioni di vicedirettore . Inoltre lo angustiavano anche gravi problemi finanziarj personali . La stampa Ticinese mise in genere alla base dell’ accaduto il fatto : Canepa oppresso da problemi finanziari fosse stato piantato in asso da Claudio Generali . Inizio 1995 il procedimento istruttorio era ancora in corso . Walter Canepa non appare nel grosso libro di più di 500 pagine di Raw . Strano l’autore non nomina neppure Carlo von Castelberg . Strano :Castelberg era uno dei più importanti collaboratori di Calvi in Svizzera . E’ significativo in proposito : Raw negli anni ’80 lavorava per Brian Smoutha liquidatore della Holding Ambrosiano SA in LUX . Smoutha dell’ ufficio fiduciario Touche Ross . Tribunale del Lussemburgo lo scelse sebbene – o perché – la Fiduciare Gènèrale affiliata alla Touche-Ross aveva sempre controllata sanza problemi la gestione annuale dell’ Ambrosiano Holding del Lussemburgo ergo poteva essere considerata di tutto il disastro corresponsabile . Negli ambienti dei piccoli azionisti italiani danneggiati da Ambrosiano non si sono mai placate le accuse : nella bancarotta qualche soldino fosse scomparso in modo non chiaro in Lussemburgo (29) .
MANDATI D’ ARRESTO verso I BANCHIERI DEL VATICANO Cinque anni dopo la bancarotta il Banco Ambrosiano ebbe di nuovo titoli a caratteri cubitali sui giornali . Febbrajo 1987 il procuratore Pierluigi Dell’ Osso emise un mandato d’arresto nei confronti di tre funzionari della Banca Vaticana IOR : precisamente il presidente dello IOR Arcivescovo Paul Marcinkus e i due manager dello IOR Pellegrino De Strobel e Luigi Mennini . Poichè i tre risiedevano in Vaticano non poterono essere arrestati . Lo IOR e Marcinkus avevano sempre respinta ogni responsabilità e tuttavia nel 1984 avevano volontariamente pagati 242 milioni di dollari ai creditori danneggiati del Banco Ambrosiano . Un passo , raccomandato allo IOR da una commissione papale di saggi , di cui era membro anche l’ allora presidente onorario della SBG Philippe de Weck. Il denaro necessario per il risarcimento dei danni lo IOR se lo procurò vendendo alla SBG la sua filiale svizzera Banco di Roma per la Svizzera a Lugano
( oggi Banco di Lugano ) alla SBG (30) . Come conseguenza della cattiva amministrazione di Marcinkus il deficit annuo del Vaticano fino a metà degli anni ’80 salì a oltre 50 milioni di franchi . Nel 1993 il cardinale Edmund Casimir Szoka potè presentare un bilancio in pareggio . Szoka – in qualità di arcivescovo di Detroit per risparmiare aveva chiuse chiese poco frequentate – è dal 1990 ministro delle finanze del Vaticano .
Lo IOR è tuttavia diretto NON da Szoka , ma da una particolare commissione papale . ( Die Zeit 17.11.95)
CARLO VON CASTELBERG NON FA LE VACANZE IN ITALIA Maggio 1987 Dell’ Osso Procuratore emise infine a Milano altri venticinque mandati di arresto contro persone che a suo parere si erano rese colpevoli di complicità in bancarotta fraudolenta falso in bilancio , appropriazione indebita e di altri reati economici . Tra questi c’ erano il finanziere italiano Orazio Bagnasco di Lugano e il vice della Banca del Gottardo Carlo von Castelberg a Zurigo . La Neue Zuercher Zeitung annunciò questi arresti il 6 maggio e fece il nome di Orazio Bagnasco ma si guardò bene dal parlare ai suoi lettori di Carlo von Castelberg . Polizia svizzera non procedette all’arresto come era avvenuto nel 1981 col primo mandato di cattura contro von Castelberg . Egli si dichiarò tuttavia pronto a rispondere , nell’ambito dell’ assistenza giuridica , alle domande della procura milanese di fronte a un giudice istruttore svizzero (31) . Gli atti giudiziarj dal procuratore Dell’ Osso assemblati a Milano riempiono 30 volumi : oltre100.000 pagine . Da solo l’ atto di accusa contro i 44 imputati nel processo principale dell’Ambrosiano del 1988 conta 1.652 pagine. Il mega processo finì il 16 aprile 1992 con verdetti di colpevolezza per concorso in fallimento fraudolento contro 33 imputati e sfociò in complicati lunghi procedimenti d’ appello (32) . Umberto Ortolani , vicepresidente della P2 , si prese 19 anni di prigione , il Gran Maestro Licio Gelli 18 anni e 6 mesi, Flavio Carboni, complice nella fuga di Calvi, 15 anni ; la guardia del corpo di Calvi Francesco Pazienza 14 anni e sei mesi , Carlo von Castelberg otto anni e otto mesi , Carlo De Benedetti sei anni e quattro mesi ; Orazio Bagnasco sette anni e sei mesi . La motivazione scritta del verdetto occupa 4.409 pagine e fu pubblicata il 10 ottobre 1994 , due anni e mezzo dopo la sentenza (33) . Von Castelberg definì incomprensibile e non eseguibile la sentenza alla agenzia stampa AP Svizzera . Egli avrebbe contato su un’ assoluzione e intendeva impugnare la sentenza . Giugno 1996 la Corte d’ Appello di Milano ha confermati in seconda istanza i verdetti del caso Ambrosiano , ma ha mitigato il grado della pena . La condanna al carcere di Castelberg è stata ridotta a quattro anni e tre mesi , l’ ordine di cattura è stato ritirato .
Egli può rivolgersi ancora alla corte di cassazione a Roma come ultima istanza (34) .

IL CASO DUFTNei diversi procedimenti secondarj della bancarotta dell’Ambrosiano che vengono trattati separatamente in tribunale troviamo anche due importanti imputati svizzeri : gli avvocati Peter Duft di Zurigo e Charles Poncet di Ginevra . Duft era accusato di ricatto verso Roberto Calvi presidente dello Ambrosiano . Luglio 1994 il tribunale distrettuale di Milano condannò Duft in prima istanza a sette anni di prigione , una piccola pena pecuniaria , il pagamento dei costi del procedimento e il pagamento di circa 500.000 franchi a garanzia di eventuali richieste di diritto civile dei liquidatori dell’ Ambrosiano . A causa di questa condanna , Duft , nello autunno 1994 , dovette dare le dimissioni da presidente della Associazione zurighese dei proprietari di casa , ma potè restare nel consiglio direttivo . Alla fine degli anni ’80 Duft faceva parte del CdA del Neumarkt-Theater e fu fino al 1987 nel consiglio cantonale per la CVP Christlichdemokratische Volkspartei . Testimone principale dell’ accusa milanese contro Duft è Francesco Pazienza . Ei stesso non è certo un novellino inesperto : nel procedimento principale Ambrosiano fu condannato a 14 anni . Pazienza era per Roberto Calvi l’ uomo a cui venivano assegnati i compiti ingrati o moralmente discutibili . Il presidente dell’ Ambrosiano l’ aveva arruolato poco prima di morire , sottraendolo al vizio gretto militare italiano SISMI . Pazienza era membro della P2 e nei servizi segreti era considerato buon Vaticanologo . Spiando il Vaticano Pazienza era incapezzonato in Giorgio Di Nunzio , informatore del SISMI e giornalista della rivista romana della destra cattolica Il Borghese . Di Nunzio possedeva un rapporto segreto del cardinale Egidio Vagnozzi su affari sospetti della Banca IOR col banchiere Michele Sindona . Lo avevan steso gli avversarj del presidente dello IOR Marcinkus nel 1976 ante elezione di Giovanni Paolo I . Di Nunzio era un cliente di Peter Duft e si dice abbia allora portato al sicuro il rapporto di Vagnozzi nella cassaforte dell’ avvocato zurighese (35) . Nelle sue ricerche Di Nunzio si era imbattuto anche in affari illegali di Roberto Calvi . Calvi aveva finanziato allo speculatore edilizio romano e piduista Mario Genghini , scopo esportazione illegale di capitale , progetti milionarj all’ estero . Scoperto questo , Di Nunzio pretese da Calvi quattro milioni di dollari , altrimenti avrebbe informata la Polizia . Calvi incaricò Pazienza di trattare sconto cifra del ri
( s ) catto . E in effetti Pazienza ottenne calo somma a 1,2 milioni di dollari . Una parte andava pagata in Italia , il resto in Svizzera . Della consegna della tranche svizzera si sarebbe dovuto occupare Peter Duft . Per attuare il piano in Svizzera Pazienza si servì del suo vecchio conoscente Alain Aboudaram (36) di Losanna : si dichiarò disposto a mettere a disposizione i propri conti bancarj come stazione di transito , in cambio di una provvigione del 2 % . 16 marzo 1981 la United Trading controllata da Calvi pagò mediante ZUS società di comodo a Panama 1,5 milioni di dollari su un conto della società Finanzco di Aboudaram presso la filiale svizzera della Banque Nationale de Paris a Basilea . Pochi giorni dopo la Finanzco versò 333mila dollari su un conto della SBG di Ginevra con annotazione Duft . 7 aprile 1981 la United Trading accreditò 800mila dollari su un conto della società di Aboudaram Real Fin presso la filiale di Losanna della Banque Bruxelles Lambert .
5 maggio 1981 due milioni di dollari passarono ancora su stesso conto presso banca mesma e 27 maggio finfine 600.000 di questi 2,8 milioni di dollari finirono su un conto di Duft presso Banca del Commercio di Zurigo . Ha confermato Aboudaram di fronte alla Giustizia Italiana il pagamento , confessato da Pazienza , di 933.000 dollari sui conti di Duft . Calvi non potè più essere interrogato , e anche Di Nunzio morì nell’estate 1981 di infarto . Duft stesso non contesta che allora su uno dei suoi conti dei clienti siano affluiti denari di Di Nunzio , definisce però una bugia bella e buona (37) l’ accusa mossagli da Dell’Osso , che egli sia stato implicato in un ricatto contro Calvi , e questo in contrasto col verdetto di prima istanza del tribunale penale di Milano . IL CASO PONCET 6 dicembre 1993 la Procura di Milano mise in stato di accusa Charles Poncet avvocato di Ginevra e consigliere nazionale liberale (38) . Estate 1996 il procedimento giudiziario era ancora in sospeso . Ebbe la sfortuna che l’ amministratore fiduciario Chistopher Delaney nel febbraio 1992 fosse stato arrestato a Jersey , isola nella Manica , per infrazioni in un contesto diverso . Contro Delaney c’ era un ordine di cattura internazionale , emesso dal procuratore di stato Dell’ Osso , in rapporto al processo contro Marco Ceruti , uno dei 41 imputati principali del processo Ambrosiano . Allorchè Delaney fu arrestato a Jersey , Dell’Osso rimandò udienza contro Marco Ceruti per interrogare Delaney (39) . Ceruti era stretto collaboratore del capo della P2 Licio Gelli e viene accusato di aver alleggerito il Banco Ambrosiano di 11,6 milioni di dollari . Questo denaro prese una via tortuosa attraverso società di comodo nel Liechtenstein Nordeurop Anstalt e a Panama ZUS Corporation . Finì sui conti numerati Tortuga e Bukada che Ceruti aveva alla SBG Lugano . Ceruti di professione antiquario a Firenze sosteneva gli 11,6 milioni fossero il prezzo d’ acquisto di giojelli , appartenuti al patrimonio dello Scià di Persia comprati da Licio Gelli . Mediatrice sarebbe stata società Merlin su Jersey isola Britannica . Dell’Osso accettò la versione benchè Christopher Delaney presidente Merlin avesse disdegnato il mandato di comparizione della Procura di Milano . Dopo il suo arresto per altri reati cambiò musica . Delaney disse : i documenti dai difensori di Ceruti presentati per provare un acquisto di giojelli erano stati falsificati per preservare Ceruti da una condanna . Accusò Poncet consigliere nazionale di Ginevra di complicità nella elaborazione di queste falsificazioni . L’azione sarebbe stata concordata durante riunioni in Spagna a Marbella dove Poncet avrebbe fornite le formulazioni delle falsificazioni . Poncet conferma la partecipazione a riunioni di Marbella . Avrebbe ritirati DOPO i documenti a Jersey e li avrebbe custoditi per un certo tempo nel suo ufficio a Ginevra . Alla falsificazione non avrebbe tuttavia partecipato . ” Mi sento completamente innocente e non ho niente da rimproverarmi “, affermò Poncet . Avrebbe ” veramente pensato i documenti fossero autentici ” (40) . La faccenda acquistò pregnante attualità per il comportamento di Poncet come politico al consiglio nazionale . 17 dicembre 1993 Poncet presentò una proposta nel corso del dibattito per la revisione della legge bancaria . Poncet richiese : l’autorità di controllo straniera potesse passare alle autorità giudiziarie del proprio paese le info ricevute dalla commissione bancaria SOLO quando questa avesse prima avuta dalla Svizzera assistenza giuridica in cause penali . Se la commissione delle banche dovesse attendere conclusione di un procedimento di assistenza giuridica – dura di regola parecchi anni – la rogatoria internazionale tra le autorità di controllo delle banche sarebbe praticamente eliminata perchè le informazioni sarebbero sempre superate e con ciò prive di valore . Perciò la Svizzera avrebbe rotti gli accordi internazionali contemplanti l’ assistenza giuridica tra i diversi organi di controllo bancari , per verificare la qualità della concessione di credito , la serietà del management e accurata amministrazione . Pagina NON gloriosa per il consiglio nazionale aver accettato la proposta di Poncet con 73 voti contro 62 – prima di tutti i sostenitori Christoph Blocher e il lobbista finanziario di Zug Georg Stucky .
Soltanto in seconda lettura dopo violente critiche della sinistra consiliare e dei media , il consiglio nazionale respinse finfine la richiesta di Poncet .
NOTE : 1) Sulla storia della bancarotta Ambrosiano esistono alcune monografie dettagliate , X esempio : Raw , Charles: The Money Changers Londra 1992, o Calabrò , Maria Antonietta : Le Mani della Mafia Roma 1991 . Raw era redattore dell’ inglese Sunday Times e lavorò poi come consulente del liquidatore dell’ Ambrosiano , la società fiduciaria britannica Touche Ross . La Calabrò aveva seguito il caso Ambrosiano come redattrice del Corriere della Sera di Milano . Le due esposizioni del caso si completano a vicenda nella misura in cui la Calabrò descrive soprattutto i legami del Banco Ambrosiano con la mafia , mentre Raw pone l’accento sui legami di Calvi con la P2 e con la Banca vaticana IOR .

2) I piccoli capitalisti che facevano amministrare i loro fondi non tassati da una banca statale (Banca Commerciale Italiana, Credito italiano, Banco di Napoli o Banca Nazionale del Lavoro), rischiavano molto di più di essere scoperti di quanto non accadesse con il Banco Ambrosiano privato. Il sistema bancario italiano è stato fino alla (timida) ondata di privatizzazioni del 1994/95 per l’80% statale. Una situazione del genere era un’eredità del corporativismo fascista tipico della dittatura di Mussolini. Questo sistema delle due correnti (legale e illegale) dell’afflusso di denaro si rispecchiava anche nell’organigramma: dietro la rete ufficiale di filiali nazionali e estere c’era una complessa struttura sommersa situata nella zona grigia tra legalità e illegalità. Ma procediamo per ordine . 3) Raw, Charles: ‘The Money Changers’. London 1992, p.63 4) Ivi, p. 72 e p.113

5 ) Istituto Opere di Religione fu fondato nel 1942 da papa Pio XII . Occupa nell’ unica sede legale in Vaticano circa 40 persone . Ha oltre una dozzina di sportelli e tre bancomat . Oltre al piccolo business a favore di laici e ecclesiatici abitanti SCV Stato Vaticano IOR amministra gran parte del patrimonio papale . Ha rapporti con le grandi banche internazionali e conformemente ai patti lateranensi , si sottrae all’ intervento delle leggi e delle autorità italiane : IOR è una banca offshore nel centro di Roma . Primo presidente IOR , Bernardino Nogara , estese la sfera di attività dopo la seconda guerra mondiale anche in Svizzera dove negli anni ’50 faceva parte del CdA della Banca della Svizzera Italiana . Poi Nogara fondò Banco di Roma per la Svizzera a Lugano . Seconda fonte di guadagno del Santo Padre è , accanto a IOR , APSA Amministrazione Patrimonio santa Sede . Sebbene APSA operi anche all’estero , il suo compito principale è rappresentare all’ interno una specie di Banca centrale del Vaticano .
6) Originariamente IOR era responsabile solo nei confronti del papa . Dopo che la bancarotta Ambrosiano e la cattiva gestione di Marcinkus , destituito nel 1989 , avevan fatto sprofondare IOR in una crisi profonda , Papa Giovanni Paolo II riorganizzò la sua banca privata e stabilì un regolamento che per la prima volta ne fissava per iscritto il ruolo . Sulla base di questo lo IOR deve mettere a disposizione del Vaticano le finanze necessarie alle sue opere religiose di portata mondiale . Supremo comitato dello IOR è un consiglio, composto da dieci persone, cinque cardinali e cinque laici . Nel 1993 questi erano i cinque cardinali Angelo Sodano (segretario di stato del Vaticano) , John O’ Connor ( arcivescovo di New York ) , Angelo Rossi ( decano del collegio dei cardinali ) , Bernhardin Gantin ( prefetto della congregazione ) , e Eduardo Martinez Somalo , vicino all’ Opus Dei . I cinque laici erano il presidente dello IOR Angelo Caloia, Theodor Pietzcher ( direttore della Deutsche Bank a Essen e consulente della conferenza tedesca dei vescovi ) , Thomas Macioce ( consulente economico del cardinale O’ Connor ) , Philippe de Weck
( Grand Old Man della società bancaria svizzera ) e José Angel Sanchez Asiain ( copresidente del Banco de Bilbao – Vizcaya ) . Cerniera tra gli ecclesiastici e i laici fungeva monsignor Donato de Bonis , già segretario dell’ arcivescovo Marcinkus . Lampante : riorganizzare IOR nel 1989 servì a poco di buono . Estate 1993 emerse : la Banca Vaticana nel 1991/92 era servita a inoltrare burrarelle Enimont ruolo del burro in Ultimo Tango a Parigi . 7) Cfr. Calabro‘ , Maria Antonietta : Le Mani della Mafia . Milano 1991 .
8 ) Anche la banca svizzera di Sindona Amincor Bank di Zurigo con filiale a Chiasso fu chiusa . Amincor in origine si chiamava American International Corp Zurigo . Era diretta da Raul Biasi e Riccardo Alvino . Niculin Porta giovane impiegato della Amincor perse il lavoro . Riapparve come direttore della Banca Albis di Zurigo , detta poi Banca Adamas . La banca Albis/Adamas era una filiale della Fimo SA di Chiasso . 9 ) Della P2 si parla ancora nel capitolo successivo . 10) Fino al 9 giugno 1993 , Ruggero Firrao gestì questa società finanziaria insieme con Alfredo Neuroni , poi fu aperta la liquidazione . Alfredo Neuroni scomparve durante le vacanze di Natale del 1993 e non ricomparve più .
Un anno dopo fu dichiarato morto . 11) “La Repubblica”, 28.5.93
12) L’ente per la garanzia contro i rischi dell’esportazione ( SACE ) era stato fondato nel 1977 sotto l’egida del ministro per il commercio estero e uomo della P2 Gaetano Stammati. Direttore divenne il suo fratello di loggia Ruggero Firrao. Il suo scopo era la tutela contro i rischi degli esportatori italiani sui mercati non sicuri . Le inchieste del procuratore milanese Pierluigi Dell’Osso rivelarono un esteso braccio illegale della SACE . In cambio di tangenti, SACE tollerava sistematicamente il trasferimento illegale di capitale all’ estero . Marzo 1993 Dell’Osso arrestò l’allora direttore Roberto Ruberti e il suo braccio destro Roberto Bonfigli L’Unità 13.3.93)
13) “Neue Zürcher Zeitung”, 22.7.81 14) “Basler Zeitung”, 9.7.81 15) ivi 16) “Corriere della Sera”, 17.6.81 17) “Neue Zuercher Zeitung”, 8.7.81 18) “Neue Zuercher Zeitung”, 30.7.81
19) Roger Schawinski , direttore di Radio 24 di Zurigo , deve secondo “Bilanz”, 5. 83, a Flavio Carboni se nel maggio 1982 potè di nuovo trasmettere da Pizzo Groppera , dopo che tutti avevano creduta definitiva la chiusura del Gennajo 1982 fosse definitiva . Schawinski aveva conosciuto nell’ufficio zurighese di Felix Matthis l’uomo d’affari ginevrino e amico di Carboni Hans Albert Kunz , che gli aveva procurato il contatto con Carboni . Secondo Kunz , Carboni diede a Schawinski alcuni indirizzi , Schawinski andò a Roma e poco dopo Radio 24 fu di nuovo in grado di trasmettere . Schawinski confermò questo , con la precisazione tuttavia : l’ indicazione di Kunz era stata solo uno dei diversi canali sui quali egli era intervenuto a Roma . (Frischknecht, Jürg, ecc: ‘Die unheimlichen Patrioten. Politische Reaktion in der Schweiz.’ (‘I patrioti perturbanti. La reazione politica in Svizzera’) Zurigo 1987, p.557)
20) “Corriere della Sera”, 3.1.93 21) ” Wall Street Journal Europe”, 11/12.12.92
22) Ferrara , Giuseppe: ‘I misteri d’Italia : La vera storia della P2. ‘Volume 3. Film documentario in video. Roma, 1987
23) Ruggeri , Giovanni , e Guarino , Mario: ‘Berlusconi. Inchiesta sul signor TV. 2. edizione. Milano 1994, p.74
24) Con l’ ex consigliere governativo Claudio Generali la piazza finanziaria di Lugano cercò di darsi nuovo lustro . La nuova costruzione della sede principale da parte di Mario Botta , anche premiata , appartiene allo stesso capitolo .
25) Raw , Charles : ‘ The Money Changers ‘ . London 1992 , p.127 segg.
26) ivi p. 127 27) Ivi , p 257 28) “Das Magazin” Zürich , 12.9.93
29) Lo stesso Brian Smouha della società fiduciaria è pure liquidatore della banca dello scandolo BCCI chiusa nel 1991 . Anche quando BCCI andò in bancarotta , ci fu chi accusò : all’ ultimo istante prima della chiusura della BCCI , in Lussemburgo grosse somme fossero passate a Ginevra alla filiale BCP della BCCI 30). 31) “Tages-Anzeiger”, 7.5.87 32) Corriere della Sera 17.4.92 – 33) La Repubblica 11.10.94 – 34) “Neue Zuercher Zeitung”, 11.6.96
35) Raw , Charles The Money Changers . Londra 1992 , p.323 segg .
36) Mandati del consiglio di amministrazione di Alain Aboudaram : Amal Finance Corporation ( Genève ) ; Conseil Aboudram Alain SA ( Lausanne ) ; Amal currency investments SA ( Lausanne ) . (Fonte : Orell Fuessli/Teledata : Il CD-ROM . Version 1996/1, scadenza : 1.8.95 )
37) Comunicazione dell’ Agenzia giornalistica AP-Schweiz del 15 maggio 1993
38) E’ il fratello dell’avvocato di Gelli Dominique Poncet – 39) L’Unità , 25.1.93 – 40) “Sonntagszeitung”, 2.1.94

ma connette la SVIZZERA ? CAPITOLO 13 LOGGIA SEGRETA P2 dietromania In Italia le teorie del complotto sono tradizione . Una particolare cultura del sospetto , detta ” dietrologia ” , o dietro mania , di continuo produce infinite analisi e speculazioni più o meno fondate su qualche forza che man OVRA dietro le facciate : logge e associazioni maschili segrete , la cui azione resta sconosciuta ai non illuminati e ai non iniziati , il mondo oscuro delle società segrete , della mafia , del terrorismo , deviati membri dei vizj segreti , sétte e ordini religiosi fino alle cordate corrotte che si formano in economia e in politica . I sobri abitanti dei paesi del nord giudichino pure tutto ciò illusione e paranoja , ma è un dato di fatto : prima di Mani Pulite sia le inchieste della Giustizia sia le rivelazioni dei media in questo ambito finivano di regola in sabbia e per scomparire nei porti delle nebbie . La loggia segreta Propaganda Massonica Due ( P2 ) ha , a sto proposito , una posizione particolare tra le società segrete . 1981 improvvisamente perse il suo status di segreto ente . La lista dei membri era divenuta pubblica . Le conseguenze furono SISMIche . I resoconti dei media in tutto il mondo sui nomi di grande rilievo della loggia produssero in Italia una grave crisi di stato . Il governo si dovette dimettere . IL gran maestro della P2 Licio Gelli fuggì in Uruguay e la loggia fu chiusa per legge . Nell’ esplosiva lista dei nomi (1) si era imbattuta il 17 marzo 1981 una unità della GdF Guardia di Finanza comandata dal colonnello Bianchi , allorchè nel corso delle indagini su Michele Sindona , banchiere della mafia e membro della P2 , perquisì a Castiglion Fibocchi presso Arezzo anche Villa Wanda del maestro di loggia della P2 Licio Gelli . Bianchi resistè ai massicci tentativi di intimidazione del suo superiore ( Orazio Giannini generale della guardia di finanza GdF e membro della P2 ) e non nascose la sua scoperta . La loggia secondo la lista contava 972 membri altolocati (2) . Tra questi 3 ministri , 3 segretari di stato e 43 deputati al parlamento di diversi partiti . E vi compajono inoltre 43 generali e otto ammiragli , incluso lo stato maggiore , tutti i capi dei servizi segreti civili e militari , numerosi generali dei carabinieri , alcuni generali della guardia di finanza , i capi di polizia delle quattro più grandi città d’ Italia così come tanti alti funzionari e diplomatici di tutti i ministeri . Rappresentati anche capitani d’ industria quali Berlusconi Silvio , Roberto Calvi presidente del Banco Ambrosiano , il banchiere Michele Sindona , Umberto Ortolani banchiere privato e consigliere del Vaticano . Nè mancano rappresentanti della stampa come l’ allora editore ; e il redattore capo del Corriere della Sera ; il direttore del telegiornale di RAI 1 e il più importante conduttore della RAI : Maurizio Costanzo .
COSPIRATORI RIVOLUZIONARJ ? Per far luce sullo scandolo P 2 il parlamento istituì una commissione d’ inchiesta , composta di 43 persone , sotto la guida di Tina Anselmi deputata alla Camera e ex ministro della salute . Terminò i lavori nel 1984 dopo mesi trenta . Il rapporto sull’ inchiesta occupa 58 volumi e 34.487 pagine . La commissione concluse : P2 era un gruppo di cospiratori . Preparava un colpo di stato e voleva rovesciare l’ ordine costituzionale . P2 era diretta da un gruppo sconosciuto , Gelli in funzione di mediatore tra i membri . La commissione Anselmi visualizzò la struttura mediante due piramidi che si toccano al vertice . I 972 nomi della lista erano da collocarsi nella piramide inferiore , mentre la superiore capovolta simboleggiava gruppo oscuro degli uomini oscuri . Da questa Gelli , che si trovava nel punto di contatto dei due vertici , avrebbe ricevuti gli ordini . Una minoranza della commissione Anselmi analizzò la P2 in modo del tutto diverso . Massimo Teodori del Partito Radicale X esempio : ” Gelli e la sua loggia erano parte integrante del regime e non avevano assolutamente bisogno di cospirare ” (3) – sostenne . Secondo Teodori P2 vive in perfetta simbiosi con l’ apparato statale . Ciò permette ai detentori del potere statale di imporre decisioni , in maniera più efficiente , nell’ ambito della struttura parallela P2 , sgravata da problemi di legittimazione democratica , che mediante il lento apparato statale . i comunisti PCI , coinvolti nel corrotto sistema dei partiti d’ allora , Teodori li vedeva come utili idioti . Sanza esser presenti nella struttura della P2 avrebbero tollerato Gelli e il suo giuoco per un perverso interesse personale . A parere di Teodori , controllata dai partiti di governo , la commissione Anselmi aveva sopra tutto lo scopo di sacrificare Gelli e alcuni altri fratelli P2 , soltanto per proteggere il capo della DC Giulio Andreotti e non di meno Craxi segretario dei socialisti ; e mantenere in vita il sistema corrotto dei partiti . In effetti la commissione Anselmi sorvolò sulla sospetta vicinanza di Andreotti e Craxi alla P2 (4) . Andreotti aveva sempre negato di aver mai conosciuto Gelli , finchè comparve sulla stampa una foto : Giulio e Licio insieme alla festa per la entrata in carica del presidente Argentino Juan Domingo Peròn ( 1977 ) alla Ambasciata Italiana di Buenos Aires .
ARRICCHIMENTO CRIMINALE ? Dieci anni dopo l’ apparizione del rapporto Anselmi , Aprile 1994 le Assise di Roma emisero una sentenza nel grande processo alla P2 . I giurati non condivisero le conclusioni della commissione Anselmi . Secondo il loro verdetto la P2 non aveva cospirato contro lo stato italiano , ma era piuttosto una loggia degenerata , operativa nella zona grigia della corruzione e della criminalità economica . Scopo : arricchimento personale dei suoi membri . L’ imputato principale Gelli fu condannato per frode , calunnia e possesso di documenti segreti a 17 anni di prigione , ma rimase in libertà perchè i suoi avvocati fecero appello contro la sentenza . Sia o no un caso , il tribunale di Roma ha assolta la P2 dopo una inchiesta durata 13 anni e un processo di 18 mesi dalla accusa di cospirazione contro la costituzione proprio nell’ istante dell’ entrata in carica come presidente del Consiglio dei ministri del membro della P2 Silvio Berlusconi . Il giorno della pubblicazione della sentenza Tina Anselmi costernata disse in TV di non essere d’ accordo con questo verdetto . Ribadì la sua tesi : P2 come gruppo eversivo di cospiratori contro l’ ordine italiano costituzionale . E rispose con amare risate alla obiezione di un partner del talk show , difensore di Gelli , la P2 fosse un club purtroppo deviato di uomini d’affari nel complesso rispettabili (5) . Anche Elisabetta Cesqui procuratrice NON era d’ accordo con la sentenza e ricorse in appello . In una intervista disse di NON volere si vietasse la massoneria in Italia : auspicava si rendessero obbligatoriamente pubbliche le liste dei membri di tutte le logge . Soltanto così si sarebbe potuto garantire la massoneria italiana non deviasse nella corruzione politica e economica , ma restasse una associazione umanistico – esoterica cosmopolita . Nel 1993 anche il procuratore Agostino Cordova aveva indagato in Calabria a Palmi sulle logge massoniche deviate . Partendo da un traffico di droga della mafia calabrese ndrangheta , Cordova si imbattè in logge segrete , vale a dire operanti al di fuori delle logge – madri nazionali ufficiali : il Grande Oriente e la Gran Loggia d’ Italia . Perquisì poi a Cagliari gli uffici dell’ ex Gran Maestro Armando Corona e dell’ avvocato Augusto De Megni a Perugia (6) . Fece sensazione di fronte alla Commissione antimafia a Roma : Cordova dichiarò : egli sospettava 19 parlamentari in carica di essere la dirigenza della P2 , rimasta sconosciuta nel 1991 (7) . Cordova dichiarò pure : la P2 era morta ma il “piduismo” aveva vinto . La P2 era stata capace di riciclarsi politicamente , e di continuare a restare attiva all’ interno della massoneria italiana .Come esempio del permanere di circoli segreti del tipo di quello di Gelli fu citato il caso di Ugo Ziletti . Il giurista Cattolico di Roma era stato nel 1981 vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura (CSM) , l’ organo di autogoverno dei magistrati in Italia . Vittorio Bachelet predecessore suo era stato ucciso dalle Brigate Rosse (8) . Dopo la perquisizione della villa a Castiglion Fibocchi Zilletti si dovette dimettere perchè il suo nome era apparso in un appunto di Gelli . Inoltre egli era intervenuto a Milano a favore di Calvi presidente dell’ Ambrosiano , allora in prigione . Dopo il ritiro Zilletti ridivenne avvocato e , nel febbraio 1993 , fu finfine arrestato per sospetto di bancarotta fraudolenta della Compagnia Generale Finanziaria ( CGF ) .
Fu arrestato anche Ennio Annunziata uomo della p2 . La CGF aveva rivevuti da Licio Gelli , poco prima della bancarotta , ancora 15 miliardi di lire(9) . Agostino Cordova ostinato procuratore di Palmi fu promosso a un incarico di maggior prestigio della burocrazia giudiziaria a Napoli E le coraggiose inchieste contro le logge non ufficiali in Calabria si bloccarono . La P2 fino al suo divieto per legge fu una delle oltre 600 logge della Gran Loggia Grande Oriente d’ Italia detta anche Palazzo Giustiniani dal luogo delle fondazione quello splendido palazzo nel cuore di Roma che Mussolini aveva sottratto ai massoni . Oggi Giustiniani appartiene al Senato italiano . Nel 1994 Grande Oriente era con i suoi 16mila membri la più grande delle tre grandi logge nazionali d’ Italia . La seconda la Gran Loggia d’ Italia sorta dopo una scissione nel 1908 , e detta anche Piazza del Gesù contava 251 logge e 6mila membri . La terza loggia nazionale denominata Gran Loggia Regolare d ‘ Italia , aveva 35 logge e mille fratelli (10) . Era sorta soltanto all’ inizio del marzo 1993 da uno scisma avvenuto nel Grande Oriente . Fondatore fu un ex gran maestro del Grande Oriente , Giuliano Di Bernardo , con 1.000 seguaci e col sostegno anglosassone . Di Bernardo voleva render pubbliche le liste dei membri , ma su questo punto non riuscì a imporsi all’ interno della massoneria . Sui media assicurò che la sua nuova loggia voleva concentrarsi sugli ideali massonici di tolleranza e giustizia e escludere i politici corrotti e gli uomini d’ affari sospetti .
Collaborando alle indagini di Armando Corona a Palmi , cercò di dar forza al proposito espresso (11) .
GUERRA AI PAPI La P2 era stata fondata a Roma nel 1877. Era al servizio dei fratelli delle logge provinciali del Grande Oriente d’ Italia (12) residenti nella capitale . Solo pochi anni prima i tre massoni Giuseppe Mazzini , Giuseppe Garibaldi e Camillo Cavour avevano guidata la liquidazione dello Stato della Chiesa e fatto dell’ intera Italia uno stato unitario laico . I tre massoni sono , non a caso , a capo del Risorgimento . Da quando l’ Inquisizione a metà del secolo 18° nel 1750 aveva imprigionato a Firenze i primi massoni , la massoneria , di idee illuministe , divenne componente del nazionalismo rivoluzionario italiano come strumento contro il potere temporale del papa nello Stato della Chiesa . I papi si vendicarono con innumerevoli bolle . L’ anatema definitivo fu lanciato da Leone XIII nel 1884 ( Humanum Genus ) : egli condannò il ” naturalismo razionalista ” e inflisse scomunica a tutti i massoni cattolici . La guerra totale tra il Vaticano e i massoni terminò col Concilio Vaticano II nel 1962 . La tolleranza religiosa , qui annunciata , tra tutti gli ” uomini di buona volontà ” , includeva anche la massoneria che si fondasse su valori umanistici universali . I massoni cattolici profittarono del momento favorevole e cominciarono a far visite in Vaticano . Nel 1971 il papa ritirò infine la scomunica contro la massoneria regolare . Il diritto canonico fu modificato : fu scomunicata automaticamente soltanto quella parte dei massoni che cospiravano contro il Vaticano e prestavano il giuramento di fedeltà non sulla Bibbia ma su un libro con le pagine non stampate . Al GOI questo non servì a nulla in un primo momento , perchè non era membro della United Grand Lodge of England a Londra , madre di tutti i massoni regolari di questo mondo . Lo statuto della Gran Loggia inglese , in base al quale altre logge vengono riconosciute , contiene nel principio numero sette un severo divieto di discutere all ‘ interno della loggia di problemi religiosi e politici . Questa rinuncia era però da sempre del tutto ignota alla massoneria italiana . Tuttavia la United Grand Lodge riconobbe nel 1972 il Grande Oriente .
ALLEANZA COI ‘‘ FINANZIA ‘’
All’inizio degli anni 1970 i rigidi fronti contrapposti del Vaticano e dei massoni cedettero . Soprattutto i finanzieri della P2 , Licio Gelli e Umberto Ortolani , così come i banchieri della stessa loggia Roberto Calvi e Michele Sindona , fecero a gara a frequentare il Vaticano . Monsignor Paul Marcinkus , capo della Banca Vaticana IOR , concluse allora con l’ ambizioso quartetto della P2 più di qualche affare lucroso . Settembre 1978 il giornalista romano Mino Pecorelli pubblicò su OP il suo “Osservatore Politico” sotto il titolo “La grande loggia vaticana”, i nomi di 121 presunti membri di una loggia massonica in Vaticano . Tra questi c’è il cardinale segretario di stato Jean Villot , nome di loggia Jeanni , numero 041/3 , accolto in una loggia di Zurigo [ già ] il 6 agosto 1966 (13) , inoltre i due presidenti della banca vaticana IOR , Marcinkus e Monsignor Donato de Bonis , e altri . Questa lista di massoni in Vaticano era già stata pubblicata nel 1976 da un gruppo fondamentalista di nome ” Comitato internazionale per la difesa della tradizione cattolica ” . (14) Dopo lo scandolo della P2 nel 1981 , il flirt del Vaticano coi massoni cattolici finì e da allora è di nuovo in vigore la scomunica incondizionata . Non è un caso se la chiesa cattolica sotto il papa polacco Karol Wojtyla dall’ inizio degli anni 1980 preferisce associazioni maschili interne alla chiesa come l’ ordine dei Templari , o i Maltesi ( Gerosolimitani ) .
i MALTESI Per amore di completezza è il caso di spendere ancora alcune parole in forma di excursus sui Maltesi , ai quali si dice Licio Gelli sia stato affiliato (15) . La fondazione dell’ ordine risale alle crociate . Dopo il massimo splendore , raggiunto nel medioevo , furono ridimensionati , ma non liquidati , dai papi . In Inghilterra Re Enrico VIII li espropriò . Con l’ inizio dell’ era moderna i Maltesi si dedicarono , per ordine dei papi , soprattutto a attività caritatevoli , sanza tuttavia dimenticare del tutto il loro sapere segreto risalente al medioevo . All’ inizio degli anni 1990 il numero dei Maltesi fu stimato a circa 10.000, dei quali 2.600 negli USA , 2.500 in Italia e 250 in Inghilterra . I voti monastici di castità , obbedienza e povertà , li osserva ancora soltanto una piccola minoranza . Ciò naturalmente deve essere interpretato . Matthew Festing , venditore all’ asta da Sotheby ‘ s , avrebbe detto una volta che egli prendeva seriamente il voto di povertà .Tuttavia non viveva in una misera capanna . Nel 1994 i Maltesi italiani furono colpiti da un imbarazzante scandolo . L’eccentrico pianista Arturo Benedetti Michelangeli ( morto nel 1995 ) aveva tenuto un concerto di beneficenza in Vaticano per l’ Ospedale dei Maltesi San Giovanni Battista . Apprese poi : il denaro ricavato dalla colletta era stato dato NON all’ Ospedale , ma era finito in una cassa dei fondi neri dei Maltesi . Benedetti Michelangeli restituì sua Grande Croce di Malta . Tra i Cattolici USA , i Maltesi sono relativamente numerosi (16) . E dove si mescolano appartenenza all’ Ordine e business , nascono problemi . William Agee , AD PDG CEO del complesso di aziende Morrison Knudsen , aveva mandato in rovina con la sua cattiva amministrazione il gruppo miliardario USA sanza che il CdA fosse in qualche modo intervenuto . Altro scandolo legato ai Maltesi scosse nel 1994 la multi nazionale chimica statunitense W.R. Grace . Peter Grace presidente , e il direttore generale J.P. Bolduc dovettero dare le dimissioni . I due si erano rivolti per una lite al cardinale John O’ Connor della Arci Diocesi di New York , capo supremo dei Maltesi negli Stati Uniti e membro anche del CdA della Banca Vaticana IOR . Peter Grace e Bolduc erano entrambi Maltesi , e pure i tre consiglieri d’ amministrazione : Peter Lynch ( ex amministratore di fondi Fidelity Bund di Boston , la società amministratrice di fondi più grande al mondo ) , Eugene Sullivan ( ex presidente del grande caseificio Borden , rilevato da Nestlè ) e James Frick ( direttore amministrativo della celebre Università cattolica di Notre Dame ) . Altri Maltesi alla W.R. Grace erano il direttore Hugh Carey e il consulente di Public Relations Robert Dilenschneider . Dopo che Bolduc aveva esautorato Grace , ei pure licenziato per molestie sessuali nei confronti di una impiegata con una indennità di buonuscita 47 milioni di dollari . In seguito a ciò alcuni azionisti persero le staffe e tentarono la rivolta (17) . Jay Lorsch della Harvard University , Prof di economia aziendale riteneva , a proposito dei casi Morrison Knudsen e W. R. Grace , che il problema consistesse NON nella appartenenza all’ ordine dei Maltesi , ma nel conflitto di lealtà . In caso di questioni da risolvere in un CdA ciò poteva avere come conseguenza : non si esercitasse più una vera critica . Gli azionisti avevano a suo parere il diritto di sapere di quali associazioni e società i membri del CdA facessero parte .
Note : 1) Cfr. p.142 segg. 2 ) A parere di Elisabetta Cequi , procuratore di Roma , il numero effettivo dei membri era più verosimilmente sui 2000 . La Guardia di Finanza GdF aveva potuto sequestrare soltanto una parte delle liste dei membri . Un’ altra parte del materiale Gelli l’ aveva già portata a Montevideo .
3) Il Giornale 18.4.94 4) Clara Canetti , la vedova del presidente dell’ Ambrosiano Roberto Calvi trovato morto nel 1982 , impiccato con una corda sotto un ponte del Tamigi a Londra , sostiene che il vero capo della P2 fosse Giulio Andreotti ( Repubblica 4.2.89) . Craxi non figurava sulla lista della P2 di Gelli ,
a differenza di altri importanti socialisti come X esempio il vicepresidente dell’ ENI ,
Leonardo Di Donna , o Roberto Calvi presidente dell’ Ambrosiano .
5) “Corriere della Sera”, 17.4.94 6) “Corriere della Sera”, 5.8.93 7) “L’Unità”, 11.7.93
8) Questa circostanza alimentò speculazioni sul fatto : i servizi segreti , guidati allora da membri della P2 , avrebbero infiltrate e manovrate le Brigate Rosse . Essi avrebbero X es qualcosa a che fare con l’assassinio di Bachelet : permise a Zilletti , P2 , di accedere all’ alto ufficio della burocrazia giudiziaria .
9) “La Stampa”, 16.2.93 10) Numeri indicati su “La Repubblica”, 28.1.94 11) “L’Unità”, 29.4.93
12) Short , Martin: ‘Inside the Brotherhood. Further Secrets of the Freemasons’. Londra 1989, p.542
13) Yallop , David: In nome di Dio (Im Namen Gottes) Monaco di Baviera ( Muenchen ) 1984 p. 246
14) Short , Martin: La confraternita vista dall’interno . Ulteriori segreti dei massoni
( Inside the brotherhood . Further Secrets of the Freemasons ) Londra , 1989, p. 161
15) Yallop , David: ‘ Im Namen Gottes ‘ . (Nel nome di Dio) Monaco . 1984 p.167
16) L’ associazione dei Maltesi negli USA non è recente . Già il capo dello spionaggio americano , il generale William ” Wild Bill ” Donovan , era un maltese ; altrettanto Myron Taylor , inviato degli Stati Uniti presso il Vaticano dal 1939 al 1950 . Lo era inoltre l’ allora direttore della CIA in Italia William Casey .
( Cfr. Rowse , Arthur : Gladio : The secret U.S. War to subvert Italian Democracy . In : ” Covert Action ”
49/1994) b.17) “Business Week”, 1.5.9
capitolo 14 WINNIE TRA I BRIGANTI” Maggio 1986 lasciai Zurigo diretta a Roma . Allora il mio padre amatissimo era già morto e il mio fidanzamento era appena andato a monte . Avevo 31 anni e ero decisa a far carriera , dapprima presso Tasa : Headhunter , cacciatore di talenti dirigenziali , statunitense e in seguito come amministratrice della Secara Agency che procurava soltanto personale femminile”(1) . Winnie Ellen Kollbrunner era figlia di quella ” media borghesia della Costa d’ oro ” che si era arricchita grazie alla congiuntura favorevole degli anni 1950 e 1960 e si rifugiava nei fiscalmente convenienti Comuni sulla riva destra del lago di Zurigo , da quando il quartiere delle ville dei ricchi di vecchia data alle pendici del Zuerichberg , il monte di Zurigo , era diventato troppo piccolo . Padre suo fu l’ ingegnere famoso per costruzioni sotto il livello del suolo Curt Kollbrunner . Con la sua Rodio Holding e la Swissboring aveva guadagnato molto nel boom edilizio legato alla congiuntura favorevole . Poi il figlio Andrè dovette liquidare la sua eredità e vendè nel 1992 RODIO a Elia Federici de Roma costruttore di successo . IL sogno romano di Winnie si interruppe di brusco . 18 Settembre 1992 fu arrestata a Ginevra nella lobby di Hotel de la Paix . Con Winnie fu arrestato anche Maurizio Laguzzi : a Roma dirigeva Clipper società finanziaria . I due avevano cercato di rifilare a due inglesi 85 obbligazioni( certificati di deposito ) rubate , da 95 milioni di lire l’ uno , del Banco di Santo Spirito di Roma (2) . Winnie e Laguzzi ebbero vera sfortuna : i due Inglesi erano infatti investigatori in incognito di Scotland Yard . Nell’ ambito di un’ azione di POLIZIA ANGLO ITALO SVIZZERA avevano simulato interesse all’ acquisto di questi titoli rubati .
IL DELITTO QUASI PERFETTO La storia fantastica di questi certificati di deposito rubati della ” Banca di Santo Spirito ” comincia a Roma il 2 novembre 1990 , quando un furgone trasportante 6.000 assegni e 294 obbligazioni del valore di 90 miliardi di lire (allora circa 90 miliardi di franchi) fu assalito e derubato . La direzione della banca NON denunciò alla Polizia i numeri di serie dei certificati scomparsi come invece si usa fare in casi del genere : furono inseriti nella lista nera dei valori rubati della sede della stanza di compensazione interbancaria internazionale SWIFT. Inconsueta del tutto rispetto a quanto avviene di solito in Italia per questo tipo di titolo era anche la durata quinquennale di validità dei certificati della Santo Spirito(3) . L’aggressione a scopo di rapina del novembre 1990 fu NON l’ unica scomparsa misteriosa di titoli del Banco di Santo Spirito . Attacchi simili ai mezzi blindati della Transcoop romana, che eseguiva i trasporti di valori per la banca, si erano avuti già nell’ottobre 1990 e si ebbero ancora nel 1991 . Sulla base delle loro inchieste i due Procuratori Romani Giulio Sarno e Achille Toro giunsero più tardi alla conclusione : l’ assalto del novembre 1990 a scopo di rapina fosse stata solo una finta . Chi avesse organizzato il colpo contro il blindato non riuscirono tuttavia a stabilire (4) . Sarno e Toro hanno esaminata anche la possibilità della scomparsa di altri titoli della Santo Spirito : ” Un fatto del genere non può essere escluso , considerata la organizzazione estremamente negligente interna alla banca nella sede principale della custodia dei titoli e la assenza di contabilità dei certificati in bianco nelle filiali ” (5) . Il Banco di Santo Spirito era una banca statale di media grandezza , controllata dalla holding statale IRI . Nel 1989 la direzione dell’IRI , in mano al modernizzatore Romano Prodi , divenuto più tardi presidente del Consiglio dei ministri , decise una fusione del Banco di Santo Spirito in deficit con Banco di Roma e Cassa di Risparmio cooperativa di Roma . La nuova banca prese nome Banca di Roma e divenne la quarta maggiore banca d’ Italia . Prodi era considerato allora nella holding statale disastrata l’ uomo pulito e il risanatore della Democrazia Cristiana Diccì . Nel suo ruolo di presidente Prodi cercò di ridurre la corruzione nell’ IRI , considerato il cortile interno della Diccì . Dal 1990 le tre banche romane si misero progressivamente a unirsi , finchè la fusione fu perfettamente compiuta Agosto 1992 . Presidente nuovo della banca , Pellegrino Capaldo voleva liberarsi dal vecchio fardello dei certificati della Santo Spirito scomparsi misteriosamente . Autunno 1991 sporse denuncia alla polizia . Alcuni mesi più tardi finfine i certificati furono registrati nella lista nera internazionale dei titoli rubati . La rapina simulata è un esempio della fantasia quasi inesauribile della corruzione italiana nella lotta per i posti migliori alla mangiatoja ricolma delle aziende di stato . I certificati di deposito erano stati NON rubati ma clonati . Compiacenti amici alla Transcoop avevano organizzata l’ uscita dalla cassafore dei titoli ; compiacenti amici nel management della banca avevano provveduto a che la perdita restasse segreta , rinunciando a andare alla polizia e dissimulando l’ accaduto a livello contabile con un bilancio ( gonfiato ) della banca . Con ciò i certificati si erano di fatto raddoppiati . Sui titoli raddoppiati in tal modo , i falsarj costruirono ancora una piramide di credito , copiando certificati , cosa confermata da esemplari del tutto identici comparsi più tardi . Il castello di carte crollò soltanto quando i nuovi tecnocrati di Prodi cominciarono a mostrare gli scheletri nel caveau della Banca Santo Spirito . Di tutto ciò Winnie sembra non aver allora sospettato nulla . Non sapeva : da Ottobre 1991 il suo telefono romano era controllato , da quando erano cominciate le inchieste per il caso Santo Spirito . L’ analisi al computer delle molte centinaja di telefonate , registrate fino al suo arresto un anno dopo , documentò chiamate vieppiù intense a quella buona società della costa d’ oro zurighese , dove Winnie aveva le sue radici , e in Ticino . Registrava chiamate intense particolarmente il telefono a Zurigo di Christine Sass-Hirschmann , figlia di Carl Hirschmann fondatore di Jet Aviation . Uomo di potere e bauscione , dopo la sua morte aveva fatto sapere con paginoni di annunci funebri ai parenti , in piena guerra per l’ eredità , che non si pentiva di nulla . La polizia romana registrò anche numerose chiamate a Inadco AG di Zurigo . Direttore della Inadco era Israel A. Silberberg (6) . Winnie chiamava spesso anche A.I.M. di Zurigo , il cui consigliere CdA Hans Andersen fu arrestato più tardi mentre tentava di vendere titoli falsificati e perse per questo il posto (7) . Anche in Ticino Winnie era al telefono soltanto con persone importanti . X es col Ticinese più ricco Geo Mantegazza : inizio 1996 , un affaire veramente poco chiaro , era stato rapito . Poco dopo era ricomparso nel Liechtenstein . Winnie parlava inoltre col fiduciario Walter Frueh e con Lucio Velo avvocato di Lugano . Fino al 1990 Winnie fece parte anche del CdA della società Ts Recruiting SA di Lugano appartenente al gruppo TS di Lucio Velo (8) .
WINNIE CADE IN TRAPPOLA Dopo che i certificati di deposito rubati furono registrati nella lista nera della SWIFT , tra il 12 e il 19 settembre 1992 si riscontrarono complessivamente 17 tentativi di vendere le obbligazioni a banche di Basilea , Zurigo , Lussemburgo , Bergamo , Francoforte , Como , Londra e Ginevra . A Zurigo X esempio il danese Flemming Hansen cercò di appioppare 500 di questi titoli il 4 agosto 1992 alla Citibank . Nello stesso tempo ei volle aprire un conto a nome di Winnie e di Hans Andersen esponente del CdA dell’ AIM . Alcuni giorni dopo Hansen fu arrestato . Ammise di aver ricevuti i titoli dalla Kollbrunner (9) . Il 13 agosto 1992 l’ ex redattore di Bilanz Christoph Gubser (10) e Rosato Gino cercarono pure di vendere certificati cotali alla Banca di Roma di Francoforte . In complesso in Svizzera furono arrestate nel corso di questi tentativi 10 persone , i cui nomi il giudice istruttore Paul Perradin non ha resi noti (11) . Winnie dovette languire per due mesi in carcere preventiva a Ginevra e fu rilasciata fin fine 11 novembre dopo pagata una cauzione . Aveva ricevuti i titoli , disse , da Maurizio Laguzzi e Carlo Zappavigna della Finanziaria Clipper de Roma . I due italiani nulla avrebbero detto della provenienza dei titoli e avrebbero incaricata lei di vendere in Svizzera in modo del tutto legale i certificati , cosa che ella si sentiva in grado di fare grazie ai rapporti eccellenti coi migliori ambienti bancarj e finanziarj di Zurigo . Paul Perraudin istruttore giudice e la Sezione d’ accusa di Ginevra RINUNCIANO prestando fede a questa versione a sporgere denuncia nei confronti di Winnie . Al momento dell’ arresto la polizia aveva sequestrate anche le sue due rubriche telefoniche , una per Zurigo e una per Roma . La rubrica di Zurigo contiene molte centinaja di numeri registrati : si legge come un Who’s who della piazza finanziaria . Società finanziarie e commerciali , fiduciari e studi legali , banche , tutti elencati in bell’ ordine coi nomi di una o di più persone di riferimento , dal direttore della banca Albis (affiliata della Fimo) fino alle assicurazioni Vaud . Anche i numeri nella sezione italiana della rubrica telefonica di Winnie sono di non poco conto . Accanto al night Tartarughino di lusso dove lei – secondo dichiarazioni del suo socio d’ affari Laguzzi – si godeva la vita notturna romana , c’ è X es il numero del finanziere libanese Adel Kassar . In Svizzera è noto come socio della Banque Privée( Losanna ) e della società finanziaria Fransad (Losanna) (12) . Winnie aveva annotati anche i numeri del ministro italiano della giustizia Claudio Martelli , del di lui segretario privato Restelli Sergio e di Sergio Cusani , il cassiere delle tangenti al soldo del presidente della Ferruzzi Raul Gardini (13) . Martelli , Restelli e Cusani sono tutti e tre impelagati fino al collo nel pantano Tangentopoli .

SPECULATORI SPIE GUARDIE SVIZZERE DI FERRO di PAVIA e di BUCURESTI
Una settimana dopo il rilascio di Winnie , Laguzzi fu estradato dalla Svizzera a Roma , dove i due procuratori Sarno e Toro conducevano una penale istruttoria sulle obbligazioni rubate della Santo Spirito . Laguzzi gestiva insieme con l’ avvocato e ex P2 Carlo Zappavigna , e con Federico Turci , la società finanziaria Clipper a Roma . Ma , dietro le quinte , la sua Clipper era guidata da Patrizio Pinto businessman romano e massone d’ alto rango . Fatti perquisire dalla polizia gli uffici di Laguzzi , Zappavigna , Turci , Pinto e altri i procuratori giunsero alla conclusione , analizzando il materiale sequestrato e le telefonate intercettate : Patrizio Pinto era al centro di una organizzazione finanziaria illegale . Egli avrebbe fatto da cerniera tra alcune cosche : un gruppo di massoni deviati aveva sostituita agli ideali della confraternita segreta una bassa avidità di profitto . Un gruppo di corrotti ex esponenti dei vizj gretti faceva capo a Giangaetano Caso e a qualche Capone del mondo finanziario , della politica , e del crimine organizzato. IL Grande Pinto del Grande Oriente , amministrava alla grande tra l’ altro società per il Gran segretario del Grande Oriente Alfredo Diomede , che insieme con l’ allora Gran Maestro del Grande Oriente Giuliano di Bernardo e con l’ex Gran Maestro Armando Corona , aveva fatta rinascere di nuovo in Romania la loggia Concordia . Figura importante dello Studio Pinto era anche Eugenio Carbone , membro della P2 , uomo di fiducia di Licio Gelli e presidente della Camera di Commercio Italo-Slovena con sede nello stesso studio .
Il misterioso Studio Pinto a Roma , accusato di avere creata una organizzazione che continuava la P2 vietata di Licio Gelli , è materia da romanzi gialli . E il giallo in effetti esiste , si chiama Oltre la cupola , scritto da Francesco Forgione e Paolo Mondani , e apparso da Rizzoli a Milano nel 1993 .

LA VENDITA DEI CERTIFICATI RUBATI Il reparto vendita di titoli rubati presso lo Studio Pinto era diretto dal braccio destro di Pinto : Giangaetano Caso , ex pilota ex rappresentante sindacale Alitalia (14) massone ex membro del servizio segreto militare italiano . Egli organizzava la commercializzazione dei certificati . Oltre alla vendita diretta alle banche in cambio di denaro , per lo smercio dei titoli il furbo Caso usava anche metodi più complessi . Egli aveva relazioni buone con la Romania , dove era amico di Costel Jancu , a suo tempo fuggito in Italia dalla dittatura di Ceausescu . Morto il CONDUCADOR ritornò a Bucarest , e qui ebbe importante ruolo nella rinascita della massoneria Rumena dalle ceneri del comunismo con l’ ajuto del Grande Oriente (15) . Jancu divenne subito a Bucarest figura importante e si dice avesse filo diretto col presidente Ion Iliescu , con Petre Roman allora premier e col presidente della banca centrale Isarescu . Casu comprò dunque la Banca Agricola Rumena a Budapest . Tecnicamente l’acquisto avvenne in questo modo : Caso depositò i titoli rubati della Santo Spirito presso la Banque Paribas Milan a nome della Banca Agricola . Compenso : gli fu intestate in Romania maggioranza delle azioni di questa banca . Col deposito di divisa occidentale presso una famosa banca in Italia , la Banca Agraria Rumena sperava di divenire un istituto qualificato nel traffico interbancario . Giangaetano Caso fu consigliato nella acquisizione dal finanziere milanese Carlo Cappelli , amico di Zappavigna e Laguzzi (16) . La diretta commercializzazione dei titoli rubati fu organizzata da Caso con la Clipper di Zappavigna e Laguzzi . I procuratori Sarno e Toro hanno rintracciati cinque canali di vendita in Italia , e la linea Winnie che porta a Zurigo , Ginevra e Londra . Tra le circa trenta persone i cui nomi furono fatti da Sarno e Toro in relazione alla vendita dei titoli falsificati , c’ erano alcuni famosi fiduciari e uomini d’ affari italiani X es il fiduciario milanese Tiziano Mantovani , che nell’ estate 1994 fu arrestato perchè coinvolto nella banca Riotta fraudolenta dell’ Imic , affiliata della Sasea italiana . Poi c’ erano il finanziere milanese D’ Andria Renato , un ex socio di Fiorini , e il fiduciario milanese Giuseppe Bossi , liquidatore della Assicurazioni De Angeli Frua . Da Sarno e Toro ricomparvero anche quei massoni deviati nell’ orbita della ‘ndrangheta calabrese che erano finiti nella rete del procuratore Agostino Cordova di Palmi . Si tratta in particolare di Piliello Pietro , Gran Maestro della loggia Albaradan , di cui era membro anche il finanziere romano Giorgio Cerrutti , la cui Compagnia Generale Finanziaria era fallita nel 1993 (17) .

Incapezzonata o sfruttata – Winnie incapezzonò in Laguzzi attraverso un conoscente comune di nome Gallotta . Questo Gallotta la avrebbe lodata per il suo lavoro pluriennale come corriere internazionale del socialista Claudio Martelli , ministro della Giustizia . Secondo Laguzzi , Winnie amava darsi tante arie per i suoi legami con gli ambienti internazionali e nazionali delle persone importanti . Alla dogana dell’ aeroporto de Roma Fiumicino avrebbe potuto raggiungere l’ aereo attraverso l ‘ ingresso dei VIP sanza essere disturbata dai doganieri . E avrebbe avuti rapporti di amicizia con politici italiani di alto rango , come per esempio il ministro della Giustizia Martelli . Per questo Laguzzi e Zappavigna le avrebbero chiesto se poteva anche portare titoli in Svizzera e venderli . Laguzzi raccontò inoltre , ai due procuratori : Winnie aveva trasferito denaro da Roma in Svizzera e in Lussemburgo NON soltanto per Martelli , ma anche per Renato Altissimo tesoriere del PLI partito liberale italiano (18) .
” Una volta eravamo con Winnie in ufficio – raccontò Laguzzi – e io con Zappavigna le abbiamo chiesto come potesse contrabbandare oltre confine certificati con quel vitino di vespa . Winnie allora ci mostrò sotto l’ abito una specie di busto nero con tasche dove poteva nasconderli sanza che da fuori ci si accorgesse di nulla ” (19) . Dunque Winnie e Laguzzi strinsero relazione di affari , finché il 18 settembre 1992 i due finirono nella rete della polizia di Ginevra . ” La Kollbrunner – dissero riassuntivamente Sarno e Toro – aveva in tutta la faccenda soltanto ruolo di esecutrice . Lei stessa ha detto di essere stata un corriere . I suoi complici erano tutti del parere che lei non fosse in grado di eseguire autonomamemte operazioni d’ affari nel settore immobiliare o finanziario ” (20) .

CHE COSA SAPEVA Claudio Martelli Ministro della Giustizia – Il ministro della Giustizia Martelli era comparso dapprima nella rubrica telefonica sequestrata a Winnie ; poi Laguzzi , pure arrestato , aveva dichiarato che Winnie si era vantata dei suoi buoni rapporti col ministro e aveva sostenuto di avere lavorato come corriere internazionale per Martelli e per il tesoriere dei liberali Altissimo . Al giudice istruttore di Ginevra Paul Perraudin la Kollbrunner aveva detto di essere legata a certi uomini politici italiani e di avere reclutato personale per Martelli .” Molti politici italiani incassano tangenti e impiegano persone di fiducia per compiere operazioni finanziarie tipo quella di cui vengo accusata ” (21) . Il legame fra venditrice di titoli rubati e ministro della giustizia italiano comparve sulla stampa soltanto Dicembre 1992 . Il settimanale progressista romano Avvenimenti pubblicò un articolo su Winnie e Laguzzi . L’ inchiesta di Mani Pulite , iniziatasi 17 Febbrajo 1992 , procedeva con ritmo sempre più incalzante , e erano già molti i politici e i capitani di industria , accusati di corruzione , finiti in carcere . A Locarno anche La Regione si occupò del caso . Pubblicò molte interviste per telefono con Winnie : nulla sosteneva aver saputo dell’ origine criminosa dei certificati del Banco di Santo Spirito . Procuratori Sarno e Toro chiesero al parlamento italiano , il 9 Aprile , il permesso di continuare le loro indagini sul deputato Claudio Martelli ( Febbrajo 1993 Martelli si era dovuto dimettere da ministro della Giustizia perchè coinvolto nell’ affare Conto Protezione ) . Martelli lanciò quindi un contrattacco sulla stampa dichiarando : i suoi rapporti con la Kollbrunner erano stati legali e legittimi . Winnie aveva infatti reclutato personale per lui . Per incarico suo avrebbe cercata una portavoce stampa per i media stranieri e l’ avrebbe trovata nella persona della francese Dora Tauzin (22) . Avrebbe conosciuto Winnie dalla sua fisioterapeuta , presso la quale anche lei si curava . Dei titoli rubati avrebbe appreso solo dopo l’ arresto del tutto inaspettato di Winnie a Ginevra (23) .
Note : 1) ”Noi”, 2.5. 93 2) Il commercio fraudolento di titoli dubbi stranieri , corredati di una presunta garanzia bancaria , X esempio certificati di deposito ( in Inglese : certificates of deposit , promissory notes ) o promesse di credito accessorie (in inglese : Stand by letters of credit ) e promesse di pagamento (mandati di credito stand by) sono tra i finti affari preferiti . ( Accessorio significa : la garanzia diventa valida quando la fornitura in una sotto stante operazione , per il cui pagamento la banca garantisce , non viene onorata finanziarmente ) . I venditori di questi non-valori non trattabili adescano le loro vittime con massicci ribassi sul titolo nominale . Più tardi questi effetti possono probabilmente essere rivenduti a valore pieno . Sorpresaaa le bande di magliari trovan sempre tanti stupidi avidi a basta da lasciarsi letteralmente spolpare con questi titoli privi di valore . 3) Il Mondo 28.2. / 7.3. 94 ( 4 ) Autista e secondo autista del blindato Transcoop erano Dario Selva , già condannato per ricatto e azzardo e Enrico Balducci , sospetto socio dei gangster romani della venerabile Banda della Magliana
5) Sarno , Giulio ; e Toro , Achille : Richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti del Deputato Martelli Claudio . Pretura Circondariale , Roma, 8.4.93, p. 28.
6) Dal controllo telefonico e dalla perquisizione domiciliare di Winnie a Roma risultò X es una grande operazione in valuta in tranches da 50 milioni di dollari ( fax del 21.7.92 a Israel Silberberg a Zurigo : Giulio Sarno e Achille Toro : Richiesta di autorizzazione a procedere . Pretura Circondariale . Roma, 5.4.93 ) Unico consigliere di amministrazione della Indaco Ag era il noto avvocato di Zurigo Veit Wyler .
7) Presidente del CdA dell’ AIM (Acquisition , Investments , Mergers ) era Martin Stehli . Egli sostituì Andersen , licenziato , con l’avvocato zurighese , vicino all’ Opus Dei , Alfred J . Wiederkehr . Tra i più di 50 mandati di consiglio di amministrazione di Wiederkehr c’ erano X es la filiale svizzera dell’ industria svedese del mobile IKEA e la Gotthard Bank (Lugano) . Un altro mandato amministrativo Wiederkehr l’ aveva presso Arabella SA in Lussemburgo . Presidente di questa società era Pierre Caland di Beirut . Facevano inoltre parte del consiglio di amministrazione il libanese Michel El- Khoury, il lussemburghese Jacques Loesch, Nuno Brandolini di New York e Werner Schick di Zurigo , ex direttore generale del Bankverein . Nel giugno 1996 la Arabella comprò per 1,5 milioni di dollari 462.000 azioni della Discount Brokers J.B. Oxford & Company, che ha anche una filiale a Basilea. La società madre J.B. Oxford Holdings Inc. (Beverly Hills) fu criticata dal Wall Street Journal Europe il 3. 5. 95 , perchè aveva ingaggiato come consulente Irving Kott canadese , già condannato per frode in borsa .
8) La società di Velo TS Trustser apparteneva alla società offshore di Panama Midgen Corporation SA , nel cui CdA sedevano Markus Binggeli , Christian Durussel e Eric R. Staehli della Fidinam Fiduciaire (Ginevra) . Velo Fiduciariamente rappresentava l’ azionista principale presso la TS Trustser ( Lugano ) .
9) Sarno , Giulio e Toro , Achille : Richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti di Martelli Claudio , deputato . Pretura Circondariale . Roma , 8.4.93 , p. 81.
10) Gubser era coinvolto anche nell’affare Gerolag e finì all’inizio 1996 in custodia preventiva .
11) Agosto 1993 la sezione accusa di Ginevra trasmise alla Corte delle Assise atti d’ accusa verso cinque imputati non nominati , a cui veniva rimproverato di aver trattati titoli falsificati o rubati . Gli imputati dovettero rispondere di frode , falsificazione di documenti , abuso di fiducia e ricettazione . Al procedimento davanti alla sezione di accusa era presente solo uno dei dieci imputati – un italiano allora in carcere . Gli altri 9 erano in libertà provvisoria . Winnie Kollbrunner non figurava tra gli imputati .
12) La Cantrade Banque Privée era fino al 1995 una joint-venture tra la famiglia Kassar , la Bankgesellschaft svizzera e René de Picciotto . Poi SBG si ritirò inaspettatamente del tutto dalla Joint-venture . Da allora esistono in Svizzera due banche col nome Cantrade : l’affiliata della SBG con sede principale a Zurigo e numerose altre filiali , e la Cantrade Banque Privée di de Picciotto , Kassar e Setton , a Losanna .
13) Sergio Cusani, figura centrale sulla scena della corruzione italiana fu condannato Aprile 1994 in prima istanza a otto anni di prigione . Di Cusani si parla dettagliatamente nel capitolo 9
14) Come la Banca di Roma anche Alitalia è una azienda IRI . Romano Prodi ammodernatore si era già rotti i denti contro le corrotte banche romane ; cercò risanare anche Alitalia .
Portò due top manager perfezionatisi nelle multinazionali americane : Renato Riverso dell’ IBM e Roberto Schisano della Texas Instruments . Ma i due incapparono nella rubocrazia corrotta , inclusi i bonzi dei sindacati come il rappresentante dei piloti Giangaetano Caso e , all’inizio del 1996 , gettarono infine snervati la spugna . Sopra tutto coi rappresentanti sindacali dei 1.800 piloti , dei quali probabilmente 300 erano rimasti sempre a terra , i modernizzatori sconfitti si trovarono di fronte ad una resistenza insuperabile . 15) Il Gran Maestro della P2 Licio Gelli aveva negli anni ’70 buoni rapporti con il dittatore della Romania Ceausescu .
16) Cappelli comprò più tardi , con un’ altra tranche di titoli rubati della Santo Spirito , l’ Omas a San Stino di Livenzo presso Venezia . Poi rovinò del tutto finanziariamente Omas e la fece fallire . Autunno 1994 la Guardia di Finanza di Venezia aprì per questo inchiesta contro Cappelli ( “Il Mondo ” 28.11./5.12.94 )
17) Fu coinvolto nel crac della Compagnia Generale Finanziaria ( CGF ) anche Ugo Zilletti , uomo della P2 e ex vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura . CGF poco prima di andare in Banca Riotta , aveva acquistata dal presidente della Sasea , Florio Fiorini , la Singest , affiliata della Sasea italiana .
18) Sarno , Giulio e Toro , Achille : Richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti del Deputato Martelli Claudio . Pretura Circondariale . Roma , 8.4. 93, p.40,44 e 74
19) Verbale dell’ interrogatorio di Maurizio Laguzzi , 19. 11. 92 , p. 8
20)Sarno , Giulio e Toro , Achille : cit. nota 18, p.36 21) Sarno , Giulio e Toro , Achille: cit., p.90
22) Lo stipendio di Dora Tauzin non lo pagava Martelli , il ministero della giustizia nè la cassa del PSI , bensì la Inadco AG ( Zurigo ) . Sarno Giulio e Toro Achille , cit., p.57
23) “L’Unità”, 11.4.93 LA PIU’ GRANDE BANCAROTTA SVIZZERA

ma connette la SVIZZERA ? CAPITOLO 15 La più grande Banca RIOTTA della SVIZZERA
Quando i funzionari dell’ Ufficio fallimenti di Ginevra sigillarono 30 ottobre 1992 gli uffici della Sasea Holding , ciò significò la più grande bancarotta in assoluto nella storia dell’ economia svizzera . Re di questo fallimentare impero era Florio Fiorini , dapprima direttore e poi Delegato del CdA . Lo stesso Fiorini dieci anni prima era stato licenziato , sanza preavviso , da direttore finanziario del gruppo petroliero statale ENI . Allora egli aveva proposto un piano di risanamento pro banca privata dell’ Ambrosiano di Calvi – a spese della statale ENI – sanza informare i suoi diretti superiori . Dopo l’ allontanamento inglorioso , Fiorini dovette emigrare in Lussemburgo, dove per sua stessa ammissione riuscì a tenersi a galla alla meno peggio . Ma grazie alle sue buone relazioni con l’alta finanza europea, le cose andarono presto meglio e, fine 1984, fu in grado di rilevare società per azioni Sasea di Ginevra , in passivo anche se quotata in borsa(1) . Nel corso di una prassi decennale Fiorini era diventato un virtuoso dell’ economia italiana corrotta . Poi venne a Ginevra e creò una piattaforma girevole internazionale per manipolazioni finanziarie occulte : ben presto comprese circa 300 società affiliate in tutto il mondo . In maniera analoga al paese di cuccagna rappresentato dalla Holding Omni di Werner K. Rey , sorse un immaginario gruppo miliardario sanza base economica reale . La totale assenza di attivi si rivelò al momento del fallimento : di fronte alle richieste di 5,1348 miliardi di franchi , fatte nel primo annuncio di debito dell’ Ufficio fallimenti di Ginevra , erano presenti solo 2,8 magri milioni di franchi di attivi (2). ( Poichè non tutte le richieste annunciate furono riconosciute dall’Ufficio fallimenti, l’ammontare del debito si ridusse poi a circa tre miliardi di franchi ) . La natura della Sasea come piattaforma finanziaria girevole internazionale si deduce dal fatto : la lista creditori , pubblicata dall’ amministrazione fallimentare , non conteneva nessun grande creditore svizzero . La corte penale di Ginevra , fine Giugno 1995 , dopo due giorni e mezzo di dibattimento , condannò Fiorini per frode , fallimento sconsiderato , falsificazione di documenti , e captazione di eredità , a sei anni di prigione detratti i 32 mesi di carcere preventivo già scontati ; a dieci anni di bando dal paese , e a pagare i costi procedimento giudiziario .
Reo confesso Fiorini e il suo avvocato lasciò passare il termine del ricorso ( soltanto cinque giorni ) sanza farne uso (3) . Il procedere spedito per non dire frenetico del processo è in contrasto stridente con il lavoro lungo e difficile del giudice istruttore Jean-Louis Crochet . Lavorò 28 mesi , cosa che costò complessivamente 1,8 milioni di franchi , e riempì 2482 pagine di protocollo e 642 raccoglitori di atti federali . Per audizioni dell’imputato e di testimoni Crochet aveva avuto bisogno di non meno di 1.010 ore . Nonostante queste indagini singolarmente dispendiose per la Svizzera , il tribunale non fu in grado di acquisire una visione complessiva dei fatti , come scrisse il cronista giudiziario della Neue Zuercher Zeitung : ” Nello stesso tempo la Procura usò lo spazio libero argomentativo per supposizioni e allusioni non documentabili , volte a collocare Fiorini in una criminalità finanziaria internazionale , soprattutto di origine italiana , che andava al di là della Sasea” 4) . L’atto accusatorio di 45 pagine della procura motivava i reati di Fiorini in maniera sommaria. E si rimandava al parere degli esperti, secondo i quali il capitale azionario della Sasea Holding , già nel 1985 , era sopravvalutato e coperto al massimo per metà . Alla fine del 1988 fu stimato un sovraindebitamento nell’ ordine di 144 milioni , che alla fine del 1989 salì a 194 milioni e , alla fine del 1990 , a 640 milioni . La Sasea non si preoccupò delle severe disposizioni del diritto azionario in relazione a un indebitamento del genere . Nel maggio 1989 il capitale azionario fu invece elevato da 201 a 402 milioni e nel giugno 1990 fu emesso prestito obbligazionario di 340 milioni di franchi . Ma con ciò , contrariamente a quanto contenuto in comunicazioni pubbliche della Sasea , non si ebbe nessun afflusso di nuova liquidità . La società di revisione KPMG Fides non vide alcun motivo d’ allarme e autenticò la contabilità del gruppo Sasea fine 1990 e quello della holding fine Giugno 1990 , ma questo soltanto nel Novembre 1991 (5) .
A metà luglio 1991 Fiorini stesso aveva valutato ” il buco finanziario ” in 1,4 miliardi di franchi (6) .

ECONOMIA DI KLAN ALLA SASEA Sasea di Fiorini era in fondo una variante del capitalismo di clan italiano dove i lealismi personali contano più della legge , del fisco e degli accordi . Il tentativo di costituire a Ginevra un sistema analogo di klan all’ italiana , fallì clamorosamente – pur dopo successi iniziali di rilievo . “A causa dello elevato ammontare del debito”, scrisse la edizione europea del “Wall Street Journal”, ” dell’ alto numero di istituzioni colpite e delle molte giudiziarie denunce , la bancarotta della Sasea ha sconvolti gli ambienti economici e finanziari locali e internazionali molto più di altri scandoli ” (7) . A far nascere la Sasea era stata la triade Florio Fiorini , Giancarlo Parretti e la famiglia L.D. Tutti questi avevano lasciata l’ Italia inizio anni ’80 non proprio per scelta . Ognuno dei tre soci portò nella nuova impresa relazioni eccellenti e i L. a differenza di Fiorini e Parretti anche un considerevole capitale proprio . Fiorini , pur sanza appartenere a alcun partito , era in buoni rapporti con i dirigenti socialisti e aveva pagate loro di quando in quando le tangenti ENI . Inizio 1985 qualche Capone PSI aveva raggiunte posizioni di grande rilievo : Bettino Craxi era presidente del Consiglio dei ministri ; Gianni De Michelis ministro per le partecipazioni statali e più tardi divenne ministro degli esteri ; Claudio Martelli ministro della Giustizia . Inoltre Fiorini aveva amici , dai tempi dell’ ENI , anche in molti paesi produttori di petrolio : X es il Generale Qhadhafy in Libia . Egli si vantava dell’ amicizia col multimilardario austriaco Karl Kahane , e come scrive nel suo libro Ricordàti da lontano aveva un rapporto cordiale (8) con Nikolaus Senn e Karl Janjoeri , rispettivamente presidente e direttore generale della Schweizerische Bankgesellschaft .
VECCHIA NOBILTA’ NAPOLETANA La famiglia L.D., col padre A. e il figlio M., completava la rete di relazioni di Fiorini in maniera ideale . Essa discendeva dalla vecchia nobiltà napoletana . A. L. (8-bis) detto ” ‘o professore ” , faceva da consulente come avvocato ai più ricchi d’ Italia e divenne con ciò molto ricco ei stesso . Soprattutto nella Democrazia Cristiana , A. conosceva tutte le persone importanti e influenti . Nello scandolo Lockheed manovrò , tramite le sue società a Panama , le tangenti ai politici italiani per conto di Lockheed produttore USA di aerei (9) . La gran parte delle tangenti finì nelle tasche di un politico d’ alto rango . In genere si supponeva fosse Giovanni Leone allora presidente della Repubblica . Leone dovette dimettersi e il suo stretto amico A. L. fu condannato , come capro espiatorio , a due anni e sei mesi di prigione . Inizio anni ’80 A. ottantenne . si ritirò dalla attività a favore di suo figlio M. Degli affari dei L. scrisse il ” Wall Street Journal ” : ” La gran parte delle partecipazioni L. è fatta di società oscure nei settori immobiliare della navigazione e dell’industria , se si esclude la loro partecipazione [ per l'8 % ] alla Banque Bruxelles Lambert (BBL) , la seconda banca per grandezza in Belgio (10) . La quota della BBL , banca bene introdotta anche in Italia , con grande filiale a Lugano , è considerata il capolavoro della famiglia L. : “ I L. spesso si vantavano della loro partecipazione a BBL e usavano a proprio vantaggio il prestigio della banca “ disse un socio in affari . Conosceva bene da anni padre e figlio (11) . Nel consiglio di amministrazione della BBL i L. fino al 1985 furono rappresentati da Alberto Ferrari , ex direttore generale della statale BNL Banca Nazionale del Lavoro
[ meglio nota come Banca Nazionale dell’ Avaro ] membro della P2 . La famiglia Leone come KKKlan Lauro c’ entra ma di striscio .
Si tratta della Famiglia Lefebvre d’ Ovidio : Antonio , Manfredi , Mons Marcel . . .

LIBIA libiamo bistrot MAFIA Verzotto Sicilia libiamo e LIBANO PARIGI SVIZZERA DEMOCRISTIANA
Giancarlo Parretti , il terzo padre fondatore della Sasea , dopo i L. e Fiorini , cominciò la ascesa come cameriere di un bar . Fine anni ’60 era già diventato il gestore dell’ albergo ristorante Figaro sul Lungomare di Marotta presso Pesaro sulla costa Adriatica . Poi si imbarcò come cameriere su una nave da crociera dove – presumibilmemte per caso – incontrò Graziano Verzotto , allora il politico DC più potente della Sicilia . All’ ombra di Verzotto partì una carriera fantastica . Verzotto era dal 1967 presidente dell’ Ente Minerario Siciliano ( EMS ) ditta creata secondo il modello ENI per sviluppare l’ estrazione di minerali in Sicilia con allora circa 6.000 dipendenti e fatturato £it 200 miliardi. A metà 1975 EMS e Verzotto furono coinvolti nello scandolo del banchiere di mafia Michele Sindona . Di Sindona Due Banche fungevano esclusivamente da banche di riferimento dell’ EMS e corrompevano Verzotto per questo lucroso privilegio con uno sconto sugli interessi debitori . Verzotto dovette dare le dimissioni , fuggì in Libano : desaparecido incommunicado . 13 Maggio 1976 il tribunale di Milano lo condannò per appropriazione indebita di denaro pubblico a 32 mesi di prigione . Poco ante morir avvelenato nel carcere di Voghera , Sindona identificò Verzotto come il più importante uomo di collegamento tra la Democrazia Cristiana e la mafia . Secondo il deputato del parlamento francese Francois d’Aubert (UDF) e autore del libro L’Argent Sale su Parretti e Fiorini (12) , Graziano Verzotto , contro il quale c’ è ancora un ordine di cattura internazionale , vive da inizio anni ’80 a Parigi sotto il nome di Franco Forte . (13) . FORTE VERZOTTO produsse dunque nella vita di Parretti Cameriere Capo un cambiamento in meglio . Giancarlo divenne dapprima capocameriere dell’ hotel Politi a Siracusa , la nave ammiraglia della catena di alberghi di Verzotto . Affinchè i suoi alberghi potessero profittare di più delle statali sovvenzioni per la promozione turistica , il politico DC Verzotto non faceva parte del CdA consiglio . Il capo cameriere Parretti fu promosso nel 1972 consigliere d’ amministrazione dell’hotel e fu presto presidente di tutti e quattro gli hotel Verzotto , presidente della associazione alberghiera di Siracusa e presidente della associazione degli alberghi italiani . Manco la caduta e la fuga del suo padrino Verzotto NON poterono fermare la sua ascesa . Comprò i quattro hotel Verzotto – sulla provenienza del denaro utilizzato non si ha notizia – divenne presidente del club locale di football Syracusa Calcio e fondò un quotidiano regionale : “Diario”. Da dove Parretti traesse i mezzi per quest’ ultima costosa operazione è altrettanto ignoto . Il “Diario” divenne rapidamente un giornale di successo. Quotidiani analoghi spuntarono come i funghi anche a Ragusa, Catania, Caserta e Napoli . Parretti fece conoscenza col parlamentare socialista veneziano e più tardi ministro Gianni de Michelis , che insieme col fratello Cesare possedeva la casa editrice Marsilio , e fondò coi due un “Diario” veneziano : ben presto imitazioni a Treviso e a Padova . 1980 cessarono di improvviso i 10 anni delle vacche grasse e cominciarono anni magri . Il successo della catena dei quotidiani “Diario” si rivelò un fuoco di paglia : un’ edizione dopo l’ altra fallì . A Siracusa Parretti impiegò come liquidatrice sua moglie Maria Cecconi . A Napoli i giornalisti del “Diario” denunciarono il loro ex presidente e dopo un procedimento durato anni Parretti fu condannato nel 1990 per fallimento fraudolento e falso in bilancio in prima istanza a tre anni e dieci mesi di prigione . Anche le edizioni del “Diario” a Venezia , Padova e Treviso furono liquidate . Il successore di Parretti nell’ ufficio di presidente della Syracusa Calcio lo denunciò per gestione fraudolenta per cui 12 aprile 1981 finì 26 giorni in custodia cautelare . Qualche tempo dopo Parretti vendè ( in un affare fino ad oggi assolutamente oscuro ) i suoi quattro hotel di lusso siciliani ( acquisiti con denaro proveniente da fonti del tutto inspiegate ) allo speculatore milanese Giuseppe Cabassi . Questo soltanto per comprare a stretto giro di posta da Cabassi , col denaro incassato , le due società assicuratrici Ausonia e De Angeli Frua – che più tardi finiranno alla Sasea .
Alla fine del 1983 Parretti lasciò poi Siracusa per Parigi .

ENI inquina la NORVEGIA Qui comncia l’ avventura
Questo terzetto pittoresco TONG TRIADE TI Cinesi e glocal con le migliori relazioni e con ferite non del tutto rimarginate , si trovò dunque a Ginevra . Se fu un piano a lungo termine a far lavorare insieme nel 1984 Fiorini , Parretti e i L. , o se si misero insieme spontaneamente non si sa . E’ un fatto : Parretti fine Dicembre 1984 acquisì la Interpart Holding Luxemburg dove una volta Calvi presidente Ambrosiano aveva fatto parte del CdA (14) e contemporaneamente Fiorini a Ginevra comprava da Kreditanstalt la Sasea , inattiva ma quotata in borsa . Fine 1985 Fiorini entrò nel CdA Interpart Holding Luxemburg di Parretti ; poco dopo lo raggiunse Elena Badaloni sua ex moglie . Donde Parretti abbia presi 50 milioni di dollari per comprare Interpart , ex società di Calvi , non si è potuto chiarire . Parretti stesso 24 giugno 1990 durante una conferenza stampa a Parigi , mise in giro la storia della vendita di un albergo al finanziere milanese Giuseppe Cabassi . Pervenne a diverse conclusioni la relazione del deputato UDF d’Aubert sull’affaire Sasea/ Parretti al Parlamento Francese “E’ impossibile che l’aumento di capitale della Interpart -Comfinance a 50 milioni di dollari derivi dalla vendita di società . Le operazioni finanziarie del tutto prive di trasparenza tra Parretti e la Sasea di Fiorini – a sua volta alla berlina per fonti finanziarie sospette – non esclude alcuna ipotesi forse neppure fonti illegali” (15) . E’ dimostrato per d’Aubert : Parretti si servì sempre di prestanome . Ei stesso prestanome è con generosi sponsor misteriosi . D’Aubert li colloca nell’ orbita di Graziano Verzotto , sospetto di mafia , della bancarotta dell’ Ambrosiano e dello scandolo P2 . Anche l’ origine del capitale iniziale della Sasea di Fiorini è oscura . Fiorini stesso indica nel suo libro come primi finanziatori la famiglia Lefebvre e il finanziere norvegese Audrun Krohn . Krohn entrò più tardi anche nel CdA della Interpart Holding di Parretti in Lussemburgo . Francois d’Aubert cita inoltre i due norvegesi Arild Nedrun e Einer Lange come finanziatori iniziali della Sasea . Fiorini aveva buone relazioni in Norvegia , dove aveva lavorato per le affiliate dell’ ENI Snam ( metano ) e Saipem( prospezione petrolifera , costruzione di oleodotti ) (16) .
Note: 1) La Sasea era stata fondata nel 1896 dal Vaticano per la commercializzazione di prodotti agrari . Era proprietaria di grandi vigneti in Toscana e aveva possedimenti fondiari in Sudamerica. Nel decennio tra il 1970 e il 1980 , la maggioranza delle azioni fu acquisita per vie oscure dal gruppo Winefood italiano , che era una parte della Texon illegale, la società finanziaria clandestina notoriamente malfamata all’interno della filiale della Kreditanstalt di Chiasso . Dopo il grande scandolo del 1977, la SKA avrebbe chiusa la Texon . Alla fine del 1984 SKA vendette Sasea alla Transmarine Holding del Lussemburgo , controllata da Fiorini e da un gruppo internazionale di investitori . Il Vaticano mantenne una partecipazione di minoranza , gestita dalla sua società finanziaria APSA . Uomo dell’ APSA nel consiglio di amministrazione della Sasea era André Curiger , direttore della filiale zurighese del Crédit Commerciale de France . 2) “Neue Zuercher Zeitung”, 18.2.93
3) Oltre a Fiorini sono state messe in stato di accusa a Ginevra altre persone , precisamente i due ex manager della Sasea , il belga Jean Bellemans e l’ Italiano Francesco Freddi . Inoltre i tre consiglieri d’ amministrazione Rodolphe Rossi , Eric Baudat e Jean-René Bickart .
Nell’ estate 1996 il loro processo non si era ancora tenuto . Anche a Milano e a Parigi si ebbero processi penali riguardanti la Sasea : a Parigi contro Rodolphe Rossi e due manager della Sasea France a Milano contro 40 imputati fra cui i tre dirigenti della Assicurazione di Basilea Luzius Gloor , Ueli Vischer e Bruno Dallo . 4) Neue Zürcher Zeitung 29.6.95 5) La filiale olandese del Crédit Lyonnais francese ha denunciato più tardi , mediante i suoi avvocati Vincent Solari e Dominique Poncet , la responsabilità di Fides e Fiorini . 6) Neue Zürcher Zeitung , 27.6.95 7) Wall Street Journal Europe , 15.5.94 8) Fiorini, Florio: Ricordati da lontano . Milano 1993, p.77 (vedi capitolo 6) 8-bis) Il 2 novembre 2010, abbiamo ricevuto una email dallo studio legale dell’Avv . Sammarco Pier Emilio Sammarco ci ha chiesto di oscurare il nome di un Suo cliente , A.L.D. Lefebvre . 9) Come reazione allo scandalo Lockheed gli USA emanarono sotto il presidente Carter la legge FCPA antitangenti , il Foreign Corrupt Practices Act . Negli USA prevede una pena anche per la corruzione di funzionarj stranieri all’ estero . 10) Alla fine del 1993 la Banque Bruxelles Lambert aveva approssimativamente 11.000 dipendenti in circa 1.000 filiali e un importo di bilancio che toccava i 90 miliardi di franchi .
A livello internazionale la BBL fece parlare di sè come azionista principale della Investmentbank Drexel Burnham Lambert di New York, fallita agli inizi degli anni ’90, il cui presidente , l’inventore del bond spazzatura Ivan Boesky , era stato condannato a varj anni di galera . I Grandi azionisti ( post ritiro dei L. Lefebvre ) sono il Groupe Bruxelles Lambert GBL , il gruppo ING (Amsterdam), l’assicurazione Royale Belge (Bruxelles), il gruppo Crédit Communal (Bruxelles) e l’assicurazione Winterthur . Determinante in questo illustre contesto è la GBL dell’ ex re belga dell’ acciajo Albert Frère , poi passata al settore dei media CLT ( Compagnie Luxembourgeoise de Télédiffusion ) . La GLB è una subholding della Pargesa Holding di Ginevra , fondata nel 1981 dopo la vittoria elettorale socialista in Francia , per salvare l’ affiliata svizzera del gruppo Paribas in vista dell’ ondata di nazionalizzazioni di Mitterand . Essa è controllata dalle famiglie Desmarais (Montreal Power Corp. Canada) e da Albert Frère . Le altre due subholding Pargesa sono la svizzera Orior e la francese Parfinance .
11) “Wall Street Journal Europe”, 2.11.93 12) D’Aubert, Francois: ’L’Argent Sale. Enquete sur un Krach Rètentissent’. Parigi 1992
13) D’Aubert, Francois: Proposition de Rèsolution No 2740. Assemblé Nationale, 26.5.92 , p 11 14) Eurobusiness Nov. 93 15) D’Aubert , Francois : Proposition de Résolution No 2740. Assemblée Nationale, 26.5.92, p.23 16) Uomo della Sasea è considerato agli inizj anche il finanziere zurighese residente in Inghilterra Hans Willi . Divenne poi presidente della Sasea Trading , un’ affiliata della Sasea capitale azionario 10 milioni di franchi . E non meno il ricchissimo olandese Frederik Fentener Van Vlissingen , il finanziere austriaco Karl Kahane , nel frattempo morto ; la famiglia Svedese Gyllenhammer ( Volvo ) e il barone Heinrich von Thyssen Bornemisza ( Le Nouveau Quotidien , 18.2.92) .

16 Capitolo IL RE DELL ’ OFFSHORE TITO TETTAMANTI ma connette la SVIZZERA ?
Tito Tettamanti è il finanziere ticinese non più ricco, ma di sicuro il più importante (1) . A nessun altro del mondo finanziario di Lugano è riuscito di arrivare a Wall Street . 1930 nasce dietro stazione di Lugano figlio di un impiegato di banca . IL Ticino era considerato ancora l’ospizio per poveri della Svizzera . Dopo la guerra frequentò la scuola commerciale di Bellinzona , studiò quindi legge a Berna e a soli 23 anni ottenne la laurea magna cum laude . Dopo due anni di praticantato presso un ufficio d’ avvocato a Lugano conseguì la licenza di notajo e di avvocato . Cominciò una carriera politica molto rapida : attivista CVP partito cristiano-democratico . Nel 1955 era il più giovane gran consigliere ticinese . Febbrajo 1959 a soli 29 anni fu scelto dagli elettori quale presidente dipartimento di giustizia e polizia nell’ esecutivo ticinese . Ma non a lungo : già luglio 1960 dovette dare le dimissioni . Aveva infatti ridotta a un impresario edile amico una multa per evasione di tasse fisse sui profitti per la vendita di un bene immobile , da 90.000 a 10.000 franchi , senza base giuridica adeguata . Con voce piagnucolosa , richiamandosi alla sua infanzia triste e a tutta una serie di anni sanza vacanze , avrebbe chiesta scusa ai colleghi di governo , come riportò allora il corrispondente ticinese del Tagesanzeiger (2) . Chiuse il discorso ufficiale di difesa davanti al Gran Consiglio con le parole profetiche : Se cado , ciò avverrà in piedi !
Gli avversari politici a capo dei quali era il liberale Franco Masoni non accettarono le scuse . Quando Tettamanti due giorni dopo diede le dimissioni , si parlò di fine improvvisa di una brillante carriera . Era invece l’ inizio . Poche settimane dopo il giovane politico caduto in piedi fondò col suo collega avvocato appartenente alla stessa CVP, Giangiorgio Spiess , più tardi consigliere comunale di Lugano ( assemblea legislativa ) lo studio notarile Tettamanti & Spiess . Dopo quattro mesi 10 novembre 1960 , Tettamanti fece iscrivere la Fidinam SA Fiduciaria d’ Investimenti e amministrazioni nel Registro di Commercio . Capitale della società ammontava a un milione di franchi , cifra allora rilevante . Presidente era il ticinese Sergio Mordasini . Tettamanti fungeva da delegato CdA . Dello stesso consiglio facevano parte anche Albert Salathé (direttore della società finanziaria Indelec di Basilea , una affiliata del Bankverein ) e il politico cristiano-democratico di Friburgo , notajo Bourgknecht Jean François . Orientata fin dall’ inizio a fare affari con l’ Italia , lo rivela l’ importante rappresentanza di professionisti italiani nei quadri della nuova società fiduciaria FIDINAM . Direttore l’ italiano Fausto Ortelli ; tra i diversi vicedirettori c’ erano le italiane e gli italiani Romana Milesi , Giorgio Antonimi e Antonio Nespeca e le ticinesi e i ticinesi Piattini INA , Diego Lissi e Renato Zocchi ex funzionario delle imposte . Anche il socio di Tettamanti , Giangiorgio Spiess , firmava allora come direttore della Fidinam. Ina , la Signorina Piattini , come si chiamava ancora nei documenti ufficiali , fece carriera . Rapida ascesa all’ombra di Tettamanti . Negli anni ’90 era , come direttrice generale della holding Fidinam , una delle poche donne in posizione guida sulla piazza finanziaria di Lugano . Predecessore di Ina come direttore generale , Diego Lissi si separò invece nel 1985 NON da Ina ma da Tettamanti , e fondò uno studio suo da avvocato . Motivo dell’ allontanamento furono secondo la rivista economica Bilanz i confini fluidi tra gli affari della Fidinam e gli affari privati di Tettamanti (3) . Lissi stesso non si pronunciò su tale ipotesi . Insieme con altri amministratori della Fidinam Lissi avrebbe allora protestato per il dettaglio : un singolo azionista , che esegue operazioni fiduciarie e d’ investimento indipendenti , controlla una società fiduciaria che investe e amministra il denaro di TERZI .

Fottere l’ I TAL YA : TRIBORDER AREAS Asse d’ oro LUGANO – VADUZ – Ghadames Maputo Malvinas Singapore Maldive Magliana Negli anni ’60 la Fidinam servì soprattutto da strumento d’ investimento per i fondi fiduciari dalla I TAL YA provenienti . Ruolo importante il Principato del Liechtenstein (4) . Dal 1960 Fidinam fondò in rapida successione nel Principatino innumerevoli discreti finanziarj istituti , per uso proprio o per ri – venderli . Come esempio basti citare la Administra Handels Anstalt ( Schaan ) , creata nel 1963 . Nel suo CdA figuravano oltre al già nominato uomo di fiducia Alfred Hasler di Vaduz anche i dirigenti della Fidinam : Romana Milesi , INA Piattini , Giorgio Antonimi e Diego Lissi (5) . Altro esempio : il 26 gennaio 1961 Tettamanti fondò nel Liechtenstein a Triesen insieme con l’ allora direttore della Banca del Gottardo , Fernando Garzoni , e con Alfred Hasler farmacista di Vaduz (6) , la Bremo Establishment . Fernando Garzoni era il braccio destro svizzero di Calvi presidente Ambrosiano . E gestiva in Svizzera e Liechtenstein la sua struttura finanziaria occulta . Calvi lavorava insieme col banchiere Michele Sindona e col Presidente della banca vaticana IOR , arcivescovo Paul Casimir Marcinkus ( notizie più dettagliate sul tema cap. 12 di questo libro ) . In seguito , l’ asse Italia – Liechtenstein – Lugano divenne la spina dorsale della lucrativa attività Fidinam , impegnata a dirottare in Svizzera i soldi dell’ Italia . Parte di questo denaro fu investita fuori della Svizzera , una parte in beni immobili svizzeri . Ciò rese di fatto la Fidinam nel corso degli anni la maggiore amministratrice di beni immobiliari del Ticino . Durante le merende offshore Tettamanti incontrò anche Francis Hoogewerf del Lussemburgo : se ne è parlato nel cap. 4 . Nel 1973 Tettamanti lo portò nel CdA della filiale Lussemburgo della Fidinam (7) . Durante i primi 15 anni di questa società la opinione pubblica svizzera seppe poco o niente sulla suoi affari e clientela . L’ atmosfera di quegli anni era discreta . Perfino le grandi banche svizzere sino 1970 non mettevano a disposizione della stampa i rendiconti annuali . Anche le progressive acquisizioni di Tettamanti alla Banca della Svizzera Italiana ( BSI ) , iniziate 1967 , furono scoperte dai media solo molti anni più tardi . BSI fondata nel 1873, è la banca più antica del Ticino dopo alcune Casse di Risparmio e la Banca Cantonale : fu creata a suo tempo con capitale proveniente da Milano e da ambienti delle banche private di Basilea . La storia è strettamente intrecciata con industrializzazione del commercio e del turismo in Ticino e nella regione confinante Como – Varese . In qualità di cofinanziatrice della società italiana Edison BSI finanziò dal 1890 anche il primo tram elettrico di Milano . Fino alla II guerra mondiale la BSI continuò a svilupparsi , divenendo la più grande banca commerciale del Ticino . Dal 1935 ebbe anche una filiale per operazioni in borsa a Zurigo . Azionista principale della BSI dopo la II GM fu Comit Banca Commerciale Italiana , il cui uomo di punta Raffaele Mattioli fu per lunghi anni vicedirettore della BSI .
La Comit apparteneva allora alla holding statale IRI , diretta dal Ministero del Tesoro di Roma .
Secondo TOP azionista BSI era il Santo Padre a Roma .
Rappresentante del Papa nel CdA era il leggendario ingegner Bernardino Nogara : aveva riorganizzate le Finanze Vaticane dopo i Patti Lateranensi e sino 1960 le aveva incrementate con successo . Faceva inoltre parte del CdA della BSI Alfredo Hirs di Zollikon . I due grandi vecchj Mattioli e Nogara nel 1960 si misero a riposo . La BSI mancò dal 1960 l’ occasione : l’ aggancio al florido mercato del Business Ticinese con l’ Italia , vale a dire la fuga di capitali , e si trovò in posizione sempre più svantaggiata (8) . Superstar del business con l’ estero della piazza finanziaria Milano era Banco Ambrosiano , sotto la guida del manager Calvi : aveva appena fondata la filiale svizzera Banca del Gottardo . A questo punto Tettamanti prese a far incetta poco a poco di azioni a buon prezzo della BSI : allora in Ticino e a Milano venivano trattate fuori borsa . Anche la BSI malconcia riprese dal 1970 a andare bene grazie al miracolo economico nel Nord Italia . Nel 1971 comprò Adler Bank di Basilea ; nel 1973 aprì una filiale a Saint Moritz . Si espanse anche lontano . A Guernsey sorse la Swiss Italian Ltd , a Nassau
( Bahamas ) Swiss Italian Banking Co. Ltd . e a New York Swiss Italian Securities . Forza propulsiva di questa espansione era Enrico Braggiotti , Turco , nuovo uomo di punta della Comit di Milano . Nel 1973 la quota di bilancio della BSI crebbe del 25% toccando 1,8 miliardi di franchi guadagno netto 16 milioni di franchi e organico 560 persone . Con ciò BSI entrò a far parte , insieme alla Bank Leu , delle più grandi banche commerciali in Svizzera dopo le tre grandi : TONG TRIADE CINESI TI CINESI (9) . Allora soltanto iniziati MANDARINI sapevano : il partner junior di Enrico Braggiotti , Turco , alla BSI era Tettamanti : nel frattempo si era assicurato circa il 10 % del capitale (10) . Il FLIRT divenne visibile soltanto nel 1974 quando Ettore Tenchio , politico di Buenden
( allora presidente della Società radiofonica e televisiva svizzera ) , uomo di fiducia di Tettamanti , fu eletto presidente BSI . In seguito la BSI crebbe lesta sotto la mano del suo nuovo delegato di CdA Gianfranco Antognini . Nella Svizzera Occidentale venne acquisita la Banque Romande con 200 dipendenti e filiali a Ginevra Losanna , Yverdon e Martigny . Inoltre Braggiotti portò nel portafogli BSI la partecipazione Comit dell’ 8 % al broker di borsa di New York Lehman Brothers , e una partecipazione a una banca di Parigi . A Montecarlo BSI presidente Gianfranco Antonimi fondò per Braggiotti direttore Comit la Compagnie Monégasque de Banque , del cui CdA faceva parte anche Lehmann Brothers : George Ball un ex sottosegretario di stato USA governo . In Lussemburgo la BSI fondò la società finanziaria Milano Internazionale : più tardi cambiò il nome in Cofi (11) . Nel 1977 finfine la BSI partecipò al capitale della Fidinam , nel cui CdA entrò il delegato Antognini . Con ciò si chiudeva un cerchio : BSI filiale della Comit , dove Tettamanti era il più importante azionista di minoranza , partecipava alla Fidinam di Tito Tettamanti : Titì per le amiche (12) .
HITLER Banca : Banca RIOTTA WEISSKREDIT del III Reich
Primo marzo 1977 la Commissione Banche dispose chiusura della banca Weisskredit Lugano e delle sue filiali a Zurigo e a Chiasso . Rolando Zoppi direttore generale della Weisskredit fu arrestato , e rimase in carcerazione preventiva oltre due anni . Suo padre Elvio fondatore della Weisskredit , presidente del CdA , si sottrasse allo arresto fuggendo in Italia . Renzo Di Piramo consigliere di amministrazione sparì nelle Filippine . Weisskredit aveva 150 dipendenti . L’ aveva fondata nel 1949 appunto Elvio Zoppi ex montatore della BBC . 1949 insieme con Emilio Weiss aveva trasformato in una banca lo spazio riservato al cambio delle merci del suo negozio a Chiasso ORTO FRUTTA . La clientela principale era costituita da operaj Italiani in Svizzera . 1960 entrò nella attività Rolando figlio ambizioso di Elvio Zoppi . Banca Weiss cominciò a estendersi . Rolando aprì uffici a Milano , Colonia (13)Buenos Aires , Montevideo e Santiago del Cile . Nel 1965 la Weisskredit incaricò Ufficio Fiduciario Fidinam di fondare un istituto in Liechtenstein . L’ uomo di fiducia Fidinam a Vaduz , Alfred Hasler farmacista , creò a Schaan Finanz und Vertrauens Handels Anstalt (FVA) . Del CdA facevan parte Hasler stesso , Elvio e Rolando Zoppi e Giangiorgio Spiess , socio di studio di Tettamanti e direttore della Fidinam . Hasler spolpò la società di comodo FVA a Schaan , amministrata formalmente da Fidinam : gli uffici veri e proprj erano a Chiasso APPO Weisskredit . Per oltre dieci anni tutto andò bene . FVA divenne banca nella banca della Weisskredit dove i soldi potevano in maniera discreta sparire sanza pagare tasse preventive . Poi si ebbe crollo improvviso . Le aziende in cui la FVA aveva investiti i fondi dei suoi clienti andarono a monte una dopo l’ altra .
L’ istituto dotato di un capitale proprio di 20mila franchi dichiarò perdita accumulata di 220 milioni di franchi .
I clienti persero fiducia e pretesero restituzione del loro grano . Inizio 1977 gli Zoppi richiesero a Vaduz dilazioni di pagamento . Qualche tempo dopo il tribunale del Principato dichiarò il fallimento della FVA . La Commissione delle banche tolse subito alla Weisskredit le licenze bancarie e chiuse le sedi di Chiasso Lugano e Zurigo .
Lo scandolo produsse un certo scalpore sui media , ma qualche mese dopo ne scoppiò uno simile di proporzioni molto maggiori , con Texon filiale della Keditanstalt di Chiasso . Anche il direttore della SKA Kuhrmeier aveva usata la sua Texon in Liechtenstein per investimenti finanziari esentasse soprattutto di clienti italiani e era incappezzonato con operazioni cotali nel vortice fatale della crisi economica mondiale . Il processo contro la Weisskredit si svolse a Lugano nel Febbrajo 1979 . Accusatore era il procuratore di stato Paolo Bernasconi , principale capo accusa : frode professionale ai danni dei clienti dell’ istituto per 223 milioni di franchi . BERNA Sconi Procuratore criticò Weisskredit perché con un istituto del Liechtenstein attirava denaro e partecipazioni nella zona grigia dell’ anonimato . CdA della FVA avrebbe avuta una semplice funzione di copertura , compito suo principale sarebbe consistito nel distogliere lo sguardo sanza preoccuparsi andamento degli affari (14) . FVA già dal 1972 secondo Bernasconi non era liquida . Il difensore di Renato Zoppi contestò qualsiasi gestione disonesta degli affari e definì responsabile delle perdite la sola crisi economica , iniziatasi nel 1975 . La Ticinese sezione penale si conformò ampiamente alle richieste di Bernasconi e condannò Rolando Zoppi e Renzo di Piramo a 5 anni di prigione ciascuno ; Elvio Zoppi a quattro e il direttore Reto Kessler a uno con la condizionale(15) . A Spiess direttore della Fidinam fu inflitta una pena pecuniaria di 12mila franchi più le spese per aver violate E Legge delle banche E Norme pro protezione della valuta . Sotto giuramento aveva fatto mettere a protocollo , nell’ aula del tribunale , di non aver saputo nulla del tipo e del volume degli investimenti eseguiti dalla FVA e di aver appreso con estrema sorpresa della situazione deficitaria dell’ istituto un sol giorno prima del crollo (16) . Anche la vera sede amministrativa della FVA gli sarebbe stata sempre ignota , Fidinam avrebbe rappresentata soltanto una sede formale . Non poteva nutrir sospetti perché Fidinam curava “ oltre 100 altri istituti del genere domiciliati in Liechtenstein “, mediante cui banche svizzere e istituti finanziarj
“ legalmente concludono certi affari fuori della Svizzera” (17) . Quale testimone a discolpa di Spiess si presentò Tettamanti suo socio di studio e collega della Fidinam (18) . Con la condanna Spiess dovette lasciare Fidinam e si concentrò su attività studio legale Tettamanti & Spiess .
Lo studio crebbe e ai tempi migliori contava 30 collaboratori (19) .
A Montecarlo ! Mentre la Giustizia Ticinese ebbe bisogno di due anni per processare i responsabili dello scandolo Weisskredit , Tettamanti non perse tempo . Pochi mesi dopo lo scandolo trasferì la residenza in Costa Azzurra a Cap Ferrat e aprì nella vicina Montecarlo una nuova filiale : già poco dopo dava lavoro a 40 persone . Tettamanti aveva buone conoscenze qui : il suo socio Francis Hoogewerf di Lussemburgo – ei pure appena trasferito – e il presidente Comit Enrico Braggiotti . Comit era allora azionista di maggioranza BSI , dove Tettamanti aveva partecipazione di minoranza . Sia o no un caso – proprio all’ epoca del passaggio della Fidinam a Montecarlo , Comit acquisì alla Fidinam una partecipazione di minoranza ma robusta .
E mentre traslocava a Montecarlo , Tettamanti divise la Fidinam in due holding separate : una per la Svizzera a Lugano , e una a Montecarlo per le società straniere , ben lontana dalla Giustizia Ticinese . Oltre al braccio internazionale Fidinam , Tettamanti creò anche una rete privata offshore . Ne facevano parte la North Atlantic – Société d’Administration a Montecarlo Nasam , poi a Cayman dislocata , e la ICONA Investment Company of North Atlantic , pure registrata a Cayman : nel 1985 si era mutata in Financial Corporation of North Atlantic FCNA da cui fine 1986 nacque FGNA Financial Group of North Atlantic . Di ambo le FCNA Importanti collaboratori erano Alfonso Lodola d’ Oria e ex direttore del Bankverein Baschnagel Hubert (20) . Così Tettamanti separò il suo impero offshore dall’ asse Vaduz-Lugano orientandolo verso asse Cayman – Montecarlo – Panama . Investì poi fondi di clienti della Fidinam , e di altri , in titoli e beni immobili . In base a sue stesse ammissioni , Fidinam controllava dal 1980 un portafoglio immobiliare di 1,3 miliardi di CHF con le principali zone d’ investimento in Canada , USA e Hongkong (21) .
Note: 1) Sergio e Geo Mantegazza sono considerati i Ticinesi più ricchi . La rivista economica Bilanz 12/95 stima entrambi abbiano tra i due e i tre miliardi mentre si valuta Tettamanti possieda tra i 200 e i 300 milioni . Secondo Bilanz ai Mantegazza appartiene il gruppo turistico Globus-Cosmos a Curaçao ( fatturato 3,3 miliardi CHF 5mila dipendenti , holding ) . Perché il gruppo valga 3 miliardi di franchi è rimasto in ogni caso un segreto di Bilanz 2) Tages-Anzeiger 17. 10. 87 3) Bilanz 12/87 4) . Sul ruolo del Liechtenstein 5) . Nel 1981 Milesi, Piattini, Antonini e Lissi si ritirarono e furono sostituiti dal procuratore della Fidinam Mauro Poretti e da Kenneth Cameron : un British amministratore fiduciario di St.Peter Port , il centro bancario offshore su Guersney isola Britannica nella Manica ; Cameron faceva parte anche del CdA della filiale della Fidinam a Londra insieme con Martin Priest , Martin Roy Sandle , Graham Owen Rich , Iain Robert Hume e Sallyan Cecille Tranter , tutti a St.Peter Port . 1985 finfine la Administra Handels Anstalt fu liquidata e sostituita dalla Administra Inc. Panama 6) . Hasler era stato raccomandato a Tettamanti dal dirigente della Fidinam Renato Zocchi , che insieme con Hasler a Schaan aveva fondato Istituto Baldor quando Tettamanti era ancora membro del governo ticinese . Hasler avviò allora e vendè decine di ditte del Liechtenstein . Tra queste anche la Fasco AG e nel 1974 la cedette a Michele Sindona e all’ amministratore fiduciario Nico Schaeffer allora Gran Maestro della Grande Loggia di Lussemburgo . 7) 1974 Tettamanti, Francio Hoogewerf, Roger Usher, Karl Ulrik Sanne e David Matthew in Lussemburgo fondarono la Coim-Suisse SA , nel cui Cda c’ erano anche i dirigenti della Fidinam Diego Lissi e Alberto Collenberg (vedi cap 4) . 8) Questo come conseguenza della mancanza di fiducia del ceto medio italiano nella BSI controllata da Tesoreria italiana attraverso la banca statale Comit . Ciò fu rafforzato dal progressivo ritiro Vaticano dalla alleanza Mattioli Nogara a favore dell’emergente Banco Ambrosiano di Roberto Calvi 9). Schweizerische Finanzzeitung 24.4.74 10) Se questo abbia influito negativamente sui rapporti di Tettamanti con Fernando Garzoni , la cui Banca del Gottardo era la maggiore concorrente della BSI di Braggiotti , non è noto 11) . Compartecipe alla Cofi era oltre a Comit anche Robert Leclerc di Ginevra la cui banca privata Leclerc & Cie . Fu chiusa nel maggio 1977dalla Banche commissione . Nel 1985 Leclerc fu condannato dalla Corte d’assise di Ginevra per sottrazione di soldi dei clienti a cinque ani di prigione . Per risanare la propria catastrofica situazione finanziaria aveva alleggeriti i patrimonj dei suoi clienti – peccato mortale per un banchiere privato . Due soci di Leclerc , precisamente Bertrand de Muralt e Charles Bouchard , si suicidarono , mentre Leclerc fu colpito da infarto . Sebbene la bancarotta Leclerc fosse stata messa in ombra dallo scandolo della SKA di Chiasso , scoppiato di fatto nel momento stesso , l’affare restò il più grande incubo per gli ambienti delle illustri banche private ginevrine . 12) Ancora tre parole sul successivo destino della BSI . La banca continuò a crescere . Tra le nuove fondazioni ci fu X es la Société Européenne de Banque in Lussemburgo . Nel 1981 il nome BSI comparve in uno scandolo interno a Wall Street . Il finanziere italiano Giuseppe Tome fu accusato di avere profittato in maniera non ammessa di informazioni privilegiate durante la acquisizione del gruppo minerario St. Joe Minerals da parte della canadese Seagram . Tome era consigliere di Edgar Bronfman presidente della Seagram e comprò attraverso BSI , poco ante acquisizione , opzioni della St.Joe , il cui valore salì forte grazie al generoso prezzo del rilevamento . 1982 Braggiotti vendè a sorpresa la sua partecipazione BSI di minoranza alla Grande banca di New York Irving Trust . Ciò fu motivato dal fatto : dopo lo scandolo Ambrosiano Braggiotti temeva di finire negli ingranaggi della Giustizia Italiana perché offriva al ceto medio italiano evasore , in fondo , lo stesso servizio di Calvi con Banca del Gottardo . Braggiotti restò a capo della Comit , divenne cittadino di Montecarlo . Nel 1993 si dovette dimettere a causa di Mani Pulite .
Nel 1988 Irving Trust vendè alla Unigestion ginevrina di Bernard Sabrier il pacchetto della BSI . 1990 BSI fu rilevata dal Bankverein , ridimensionata fortemente e ristrutturata e conciata come semplice banca di amministrazione patrimoniale .
Il Bankverein ha conservata quella partecipazione della BSI alla Fidinam risalente all’ epoca della Comit .

13) L’uomo della Weisskredit a Colonia era l’ex direttore della Banca del Reich Hans-Joachim Caesar . Nella Banca del III Reich di Hitler , Caesar si occupava di patrimonj di nemici d’ ambiente anglosassone , il che gli procurò qualche notiziola da insider sui rapporti finanziarj internazionali della Germania .

14) ”Neue Zürcher Zeitung”, 14. 2. 79 15) “ Schweizerische Finanzzeitung ” , 7. 3.79
16) „Tages-Anzeiger“, 14.2.79 17) Ivi 18) Bund ,19.2.79
19) Negli anni ‘80 Spiess rappresentava gli interessi di Licio Gelli in Svizzera , mentre il suo socio di ufficio John Rossi faceva i ricorsi e curava l’assistenza legale nella causa del Conto Protezione. Nel 1995 lo studio Tettamanti Spiess si trasformò mediante una fusione in Cotti , Spiess , Brunoni & Partner . 20) ”Bilanz”,12/87 21) Ivi .
| NOTA MOLCA 666 Gruyères Gruviera Svizzera Glocal colabrodo . CFR Weisskredit la banca di Hitler crivella Globo . Ebrei l’ eterno futuro di tutti . BBB 666 trapppole delle 666 Tripppoli sempre colpa tutta degli ebrei e dei ciclisti . 2012 : Caesar NON deve morire .
Hitler Stalin Morgan FARAONE imperversa in ogni tempo e luogo |
| Giorgio Di Gregorio Gironda mise bomba
P Fontana 12 Dic 1969 Banca Agricoltura |

 

 

 

Da: ma connette la Svizzera ? Capitolo 17 CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE :
TROGLO TECNICHE DEL PALEO RICICLAGGIO DI DENARO I riciclatori di denaro affinano continuamente i loro metodi . Fino all’ inizio degli anni ’80 il sistema bancario costituiva ancora il filtro tra la circolazione legale e illegale del denaro . Una volta che il denaro contante sporco , derivante dal narco traffico , veniva a trovarsi su un conto bancario , l’ostacolo maggiore era rimosso . Poi alcuni grandi casi legati alla droga ( Pizza Connection , Caso Magharian , BCCI ) resero evidente il ruolo decisivo esercitato dal settore bancario nel riciclaggio di denaro . Le banche finirono sotto pressione in tutto il mondo . Da allora norme e regole più severe delle associazioni bancarie e del controllo statale delle banche rendono meno facile abusare del sistema bancario . Ma i riciclatori di denaro non sono rimasti inattivi e hanno elaborate nuove tecniche . A questo proposito è particolarmente significativo l’ uso di ditte di copertura e società simulate su piazze offshore . Al centro dell’ attuale riclaggio di denaro c’ è NON più soltanto il sistema bancario , ma una alleanza tra banche e società-offshore . Il riciclaggio di denaro è diventato un processo stratificato(1) . Nella letteratura specialistica viene suddiviso in tre fasi : 1. Inserimento del denaro acquisito illegalmente nella circolazione della moneta bancaria (sul conto di una persona fisica o giuridica). 2. Camouflage: L’origine criminosa del denaro deve essere cancellata e si deve creare l’apparenza di una provenienza finanziariamente plausibile . 3. L’integrazione: Il denaro viene investito nel sistema economico legale . Le società offshore possono avere un ruolo in tutte e tre le fasi . Una volta che esista una “stazione di testa” nell’economia legale , questa può continuare a essere usata per riciclare altro denaro . Un affare simulato di una stazione di testa potrebbe per esempio consistere nel fatto : un proprietario di negozio paghi a un fornitore fittizio un conto elevato per merci mai fornite . Il falso fornitore potrebbe consegnare in contanti al proprietario di negozio la somma necessaria . Questo registra forse a sua volta il denaro così ricevuto come entrata in contanti ( fittizia ) per vendite e paga il conto del fornitore fittizio con una trattenuta per le sue prestazioni di servizio . Sono pensabili anche altre manipolazioni , per esempio la creazione di guadagni o perdite artificiosi mediante prezzi di vendita eccessivi o troppo bassi .
Le possiblità sono fondamentalmente infinite . Si possono ordinare arredamenti di negozi presso imprese amiche a prezzi gonfiati . Anche lo “ shopping esageratamente conveniente” a scopo di evasione fiscale è interessante, perché permette al fornitore amico all’estero di abbassare il guadagno , risparmiar tasse e addirittura presentare perdite . Quando la merce acquistata ad un prezzo troppo basso viene rivenduta a prezzo normale, ne risulta un guadagno, occultato alle autorità del paese di provenienza, che può venire spartito . Molto amata è la “vendita a cascata”. Una ditta può essere rivenduta a un’ altra società dello stesso gruppo segreto a un prezzo esorbitante e questo più volte . Due piccioni con una fava : da una parte il venditore ha fatto un guadagno diretto , che legalizza i suoi fondi neri . E il compratore ottiene per la propria società acquirente un aumento di valore (in parte fittizio) e si è a sua volta liberato di denaro nero . Poiché compratore e venditore in fondo sono identici ci sono vincitori soltanto . Chiunque voglia riciclare denaro è consapevole : in primo luogo questo ha un prezzo . Si produce qualcosa di analogo a quanto avviene con la ricettazione tradizionale : chi vuol vendere un anello con diamante rubato , sa : il ricettatore lo paga al di sotto del suo valore . Qui sta forse la soluzione di infiniti misteri economici : perché i ciclisti finanziano sempre progetti e persone sanza preoccuparsi delle perdite ? Là dove i compratori tradizionali vedono solo cifre in rosso , loro incassano soddisfacenti divi DINDI sul capitale riciclato . Ma anche i riciclatori operano con razionalità e cercano metodi sempre migliori e meno costosi . A questo proposito sembra evidenziarsi una maggiore inclusione nel riciclaggio di denaro del commercio con titoli e derivati finanziarj . In questo settore si può conferire un background apparentemente legale e legittimo a grosse somme di denaro mediante semplici manipolazioni fraudolente ( per esempio , la falsificazione della data ) .
Note : 1) ”Il riciclatore di stampo moderno persegue tuttavia NON soltanto lo scopo di nascondere la preda , affinchè non possa venir sequestrata e ritirata dalla circolazione . Vuole anche riservarsi la possibilità di metter mano in ogni momento ai valori patrimoniali e di investirli in maniera vantaggiosa . A tal fine il guadagno criminoso deve assumere una forma adatta al trasferimento insospettabile e al professionale investimento . Il deodoratore vuole muoversi in un mercato dove segretezza e disponibilità libera possano essere massimizzati . La piazza finanziaria Svizzera , con la sua sofisticata protezione del segreto e la tradizionale libertà del traffico transnazionale di denaro e di capitale , offre queste premesse . Già da parecchio tempo il ricavato illegale è fatto NON di denaro in forma di banconote o monete . Può derivare direttamente dal crimine in veste di crediti contabili o altri valori patrimoniali , quali titoli , metalli preziosi e oggetti d’ arte , o essere trasformato in essi attraverso ripetute transazioni ” .
Peter Klauser, direttore della Banca Nazionale Svizzera ( SNB) , in “ Quartalheft ” 4/95)
GIAN TREPP ( traduzione e cura Maritsì Maria Teresa Levi Dal Monte Me Har )

 

 

ILL mo Procuratore della Repubblica , con la presente e con LIBRO allegato denuncio Ing Roberto Jarach ; Ing Miki Sciama ; Prof Avv Giorgio Sacerdoti ; Annie Sacerdoti Bordieri e la ex preside Paola Rosenzweig Sereni ; segretari amministratori presidenze Comunità Ebraica non soltanto di Milan dal 1977 ; PERES e la MAFIA GLOCAL CFR sé dicente Council on Foreign Relations CFR mafia Assiro Babila (dai tempi dei primi Faraoni da ben prima dei Nabucco DORON Donosor spaccia e spacciasi per Ebraica) quali mandanti e complici degli assassinj di Aldo Moro 9 Maggio 1978 ; Walter TOBAGI 28 Maggio 1980 ; dei ferimenti di Indro Montanelli e di Guido Pippi Passalacqua ; e dell‘ assassinio di Erica Lehrer Grego 28 Marzo 1998 nonchè delle illegalità perpetrate contro mesma Kehillà e contro UCEI Unione Comunità Ebraiche d’ I TAL YA . Nei primi mesi del 1980 Jesurum Stefano faceva continua spola fra piazza Cavour 2 MI ( allora Palazzo dei Giornali ) ; via Turati allora la REPUBBLICA Mi ; via Solferino E abitazione di Caterina Rosenzweig Sereni E sede Corriere della Sera costante contatto con Mario Chiesa via Castelfidardo ; con Levi Stefano Della Torre , da Capanna Mario definito il mio FARO tutto coordinato da ANELLO Principi Gironda : Gian Paolo di Gladio Rossa e Francesco Gladio BIANCA NERA . Ossequi . Franco JAL Joseph Arturo Levi .

Giorgione Di Gregorio A Anna Maria Moneta Caglio promise di farle avere giustizia per il caso Wilma Montesi 1953 . Di Gregorio è la versione MILAN del Montagna gestore della Villa Discoteca MONTAGNA Cinecittà Hollywood de Roma dove Piero figlio di Attilio Piccioni Ministro degli Esteri suonava pianoforte e sax . Durante il ventennio fu la versione romana della milanesa VILLA TRISTE , centro nazista di torture spesso mortali , luogo di lavoro preferito dai divi della fascista CineCittà , specie dai grandi tortur attori gladi attori TORTORATORI Osvaldo Valenti e Luisa Ferida . Anna Maria Moneta Caglio capì troppo e parlò troppo sulla villa MONTAGNA di Roma e su Amintore Fanfani Bernabei & Famiglie e famigli . Di tutta la vicenda Anna Maria Moneta Caglio è l‘ unica persona finita in carcere , mentre è l‘ unica persona che di sicuro NON uccise Wilma Montesi . SABBIATURE . La stessa ditta Gironda Di Gregorio Girotonda fe’ insabbiare tanti casini simili anche più recenti . Tartaglia MASSIMO Fini non balbetta più : TACE . PIERO MARRAZZO ? Mai sentito nominare . Vittima sua anche GRANDI SERENA MIRANDOLINA FAGGIOLI star del cimmena , desaparecida dalle cronache , dopo essere stata spacciata come grossista industriale di droga e prostituzione NON soltanto a Roma . Incarcerata ASSOLTA insabbiata . TORTORATA . A Marrazzo Piero ex Governatore del Lazio va concessa attenuante : NON SI E‘ MAI SPACCIATO per verginello al contrario di Roberto Firmigoni Formica Forniconi Fanfani Fanfaroni .

Marco Barbone ben promette già nel 1977 . 19 anni , acquattato , fazzoletto sul naso in Via De Amicis MILAN . Alta professionalità impugna pistola e uccide il Poliziotto CUSTRA . Nel 1980 , poco prima di uccidere Walter Tobagi , Barbone moroso di Caterina FO Cesare Battisti Rosenzweig Sereni , Barbone sparò al mio amico e collega Pippi Passalacqua , iscritto PRI a Pavia . Da Pavia Pippi Passalacqua venne a Milano , attivista del PRI e redattore di La Repubblica . Passalacqua aveva capito troppo su Pavia e sul sindaco Elio Veltri socio di Giulio ASPEN Tremonti di Pavia Divo Giulio TREMONTEOTTI . VELTRI boss della `ndrangheta e regista di NESS BUSI transcontinentali coi migliori STUDENTI , specie Medio Orientali della Pavia University . Passalacqua capiva troppo e BARBONE brigata XXVIII Marzo BR LO GAMBIZZO` . PER QUESTO Guido PASSALACQUA è morto troppo giovane il 9 Settembre 2010 , dopo 30 anni di agonia . Ci vedevamo e confidavamo spesso prima e dopo l‘ attentato quando Pippi lavorava a Milan in via Turati a Repubblica e io lavoravo Piazza Cavour Ansa Servizj speciali dall‘ Estero . Come spesso parlavamo al PRI via Ugo Foscolo 3 . Caterina Rosenwzeig Sereni XXVIII Marzo con Marco Barbone aveva messi a segno varj esproprj proletarj in mercati e negozj . Nel 1980 mentre Annie Bordieri Sacerdoti firma un poetico pezzo LE FARFALLE sul mensile GLOCAL del CFR Selezione Readers‘ Digest un agente DIGOS , amico dei Gironda amici di Stefano Jesurum allora giornalista a La Repubblica MILAN , amico di Paola Sereni Rosenzweig e di Ludina Barzini Direttore Responsabile di SELEZIONE , presenta Caterina a Passalacqua : Ha sbagliato ma è giovane . Ajutala a redimersi . Falla lavorare ne ha di cultura . Caterina diviene l‘ ombra di Guido Pippi . 7 Maggio 1980 Marco Barbone spara a Pippi . Passalacqua non muore subito . Resta malato per sempre . Barbone studia a Marsiglia , dove Gian Franco Bertoli , quello della Bomba ananas alla Questura via Fatebenefratelli 17 Maggio 1973 dopo soggiorni in un kibbuz amico di SHIracMON PERES e di Moni Ovadia , nel 1973 aveva ricevuta ananas bomba dai peresiti amici di Freda Giannettini Mutti e Ventura . A Marsiglia . Da Israel a MILAN la via più breve passa per la Costa Azzurra . Da sempre Salomone Moni Ovadia e‘ agente della Bulgaria e della SIRIA . ISM CFR NaziMao . IL girone è sempre lo stesso . CFR COSCA dei grandi industriali banchieri FARAONI nemici degli EDITORI PURI man OVRA gli zombie di Sinistra . Ogni VILLA TRISTE , ogni sede Dianeticis e dei MOONIES Moon Money Moni trasforma gli ospiti o in zombie o in morti . Passalacqua nato e cresciuto a Brescia ben conosce Salo‘ e i REPUBBLICHINI , i gladi attori le Brigate Nere riciclate in BR Brigate Rosse . I giornalisti MINCULPOP GLOCAL , Case della Sapienza , Logge dei Cedri ‘ chiese ‘ scuole COMUNITA‘ tipo Scientology Dianetics ISM Hubbard LaRouche . Saman . Damanhur Jacopofo @ Alcatraz.it ; http://www.cacaonline.it ; Macaco @ Damanhur.it ; Osvaldo Miani Valenti ; VILLA TRISTE ; Maria Diletta Pagluca ; Mamma Ebe ; Luisa Morgantini Ferida . . . Le accademie d’ Arte FO Rame Ferida Valenti DETESTANO gli editori puri come Arnoldo Mondadori o come Nonno Angelo Rizzoli il Rizzoli quello vero sottolineò Indro Montanelli . La Fondazione Verdiglione Frua Freud diede e ancor potrà dare gran contributo alla cultura in I TAL YA . Scopo primo del CFR ISM : rimpiazzare ogni chiesa CON Dianetics ; e Freud , psicanalisi , CON Hubbard Goebbels Scientology dell’ Utri . Osvaldo Miasmi Miani Valenti POI invita a Villa Borromeo Senago Ospite d‘ Onore Previti Marcello dell‘ Utri VELTRI . Da allora mezzi e metodi LaRouche Hubbard Scientology ROCHE CFR Emergency ISM trasformano anche ogni attività dei Verdiglione Frua Freud in altrettante VILLA TRISTE . Le analisi PSI – PSIC – PSY e finanziarie e culturali etc dei Miani Utri OMMENI d’ Onore lasciano ovunque le impronte digitali dei Verdiglione ; e degli Ebrei , spesso ignari . I Giorgio Bocca di Cuneo e gli Achille Starace Buttiglione D’ Ulema di Gallipoli detestano i giornalisti liberi come Walter Tobagi e come Indro Montanelli . LIBERI ? Preferiscono Libero Azzolini Cuzzolin . A Genova 31 Maggio 1977 la Colonna Walter Alasia BR gambizza Vittorio Bruno , vicedirettore de IL SECOLO XIX . Libero Azzolini BR Colonna Walter Alasia 2 Giugno 1977 spara a Indro Montanelli . Sette pallottole alle gambe un ottavo projettile resta in canna . 3 Giugno 1977 a Roma è gravemente ferito Emilio Rossi Direttore TG 1 RAI . AL Corriere di Informazione , e al Corriere della Sera , super star è Maurizio Ciriaco Chierici agiografo di Yasser Arafat . IL Corrierone dà la notizia Milano – Gambizzato un giornalista omettendo nome e cognome Indro Montanelli . Maurizio Ciriaco Chierici aveva esaltato Silvano Girotto Padre Leone mentre era nella Legione Straniera Francese in Marocco , e guerrigliero Guevariano in Bolivia e DINI torni . Tornato in Italia Silvano Girotto ajutò i Carabinieri guidati da Carlo Alberto Dalla Chiesa a arrestare Renato Curcio , capo delle BR . Ora Maurizio Ciriaco Chierici criminalizza Silvano Girotto . Gli regala la etichetta Fratello Mitra . Qualcuno racconta : fu Montanelli a inventare il verbo GAMBIZZARE . Grave ingiustizia : l‘ inventore del neologismo di successo fu proprio Maurizio Ciriaco Chierici . Il merito è tutto del Maurizio Ciriaco , minga del Cilindro . Nel 2007 io Franco Levi JAL MOLCA andai al Caffe‘ letterario BERGAMO per assistere presentazione libro Euroschiavi dell ‘ Avvocato Marco Della Luna di Mantova . Presente l‘ autore . Sorpresa ! Niente Luna . Grazie ai “ Rabbini “ Stefano Levi Della TORRE Stefano Ci Levi delle Torri ; e OVADIA Moni padri spirituali del Caffe‘ Letterario Bergamo TIKKUN la giornata si rivela ancora più interessante : Curcio presenta la sua Rivista Sensibili alle foglie , Marco Della Luna DESAPARECIDO . A Renato Curcio dico : sarebbe interessante una tavola rotonda , magari qui , magari in Tribunale , con te , con Silvano Girotto e con Maurizio Ciriaco Chierici . Nell‘ udire il nome Chierici , Renato fa un salto fino al soffitto ; poi Curcio ritorna calmo e risponde : A Girotto io non serbo rancore . Resto a disposizione per incontri . Nel 2012 più che mai URGE cotale pubblico incontro fra Girotto , Curcio e Chierici . E con Moni Reverendo Moon Ovadia . Ciliegione sulla torta : Ciriaco De Mita . A NUSCO o a Bergamo magari appo il carcere che ospitò anche Enzo Tortora di Genova / Napoli . Come il BOLLETTINO , come LA ZANZARA , anche FB FACEBOOK come WIKI mi ha segato sanza notifica sanza appello sanza causa sanza difesa . SI LEVI SEGATURA AI LEVI Usciamo tutti da ogni GHETTO ! SGATTALOJAMO SGHETTALOJAMO
14 Maggio 1977 Via De Amicis MI , Barbone Marco uccide Antonino CUSTRA , Vicebrigadiere PS . La Brigata Barbone è ricca di studenti espatriati in Francia . Giuseppe Memeo ; Mario Ferrandi ‘ Coniglio ‘ e Corrado Alunni capo di Prima Linea ; Cesare Battisti ; Oreste Scalzone ; Antonio Conti ; Luca Colombo amico di Caterina Sereni di Dario Fo e di Moni Ovadia e del Principino Giorgino Sacerdoti Bordieri Andreoti . . . vecchi compagni di scuola TEATRO Hotel Commercio Occupato Milan Piazza FONTANA . Hotel Pierre Catena GLOCAL Milan New York DE Amicis . Circolo De Amicis Rosselli Povero Edmondo De Amicis Poveri Carlo e Nello Rosselli . ROSSELLIANI DEAMICISIANI PARINIANI .
Al Parini Giorgino Sacerdoti faceva sempre le boccacce a Walter Tobagi . Barbone studia Arte della guerra e dei proletarj esproprj con Caterina con Cesare Battisti e coi Katanga FO , coi gladi attori di Rame Dario Fo . Fra tanti , spicca anche qualche spacciatore . Tutto si tiene . PARMA REGGIO CALABRIA REGGIO EMILIA ( provincia di Padova Perugia e Pavia ) Gioja Tauro Settembre 2010 DUE container latte polvere adulterati : SETTE TONNELLATE 7 di T4 Semtex super esplosivo . Partiti da Iran destinati a Siria prendono la scorciatoja Reggina Reggiana . Parma Reggio Calabria ANZI TANZI Reggio Emilia . Novembre 2010 ibidem tonnellate cocaina purissima da BRASILE spedita al Canada . Scorciatoja Reggiana Reggina . Poi ulteriori 23 ritrovamenti del genere . Tutto INSABBIATO . Canada e Siria proprio ci bisogna tanto latte in polvere ? Che ne dicono i Socialisti Veltri & Co , e i Repubblicani NUCARA Gironda e Adamo Weishaupt Tombini ?
E i loro amici via Cesare Lombroso Ortomercato Aeroporto Bresso ? |_

_| IL NUOVO GHETTO Dramma di THEODOR HERZL 340 pagine € 20
http://www.ibs.it/code/9788876954696/herzl-theodor-zzz99-dal/nuovo-ghetto-das-neue-ghetto.html
Grazie alla collaborazione preziosa di Eugenia D` Angelillo , Maria Teresa Maritsì dà alle stampe il lavoro drammatico del commediografo Theodor Binyamin Zeev Herzl . Col testo Tedesco originale e il resto . Intanto Testo nel Dialetto Toscano , realizzato da Maritsì in collaborazione con Eugenia – Il dramma politico-sociale di Theodor Herzl “Il nuovo ghetto”, ambientato a Vienna nel 1893 vuole portare alla attenzione la questione ebraica . Il ” nuovo ghetto ” è il ghetto ” morale ” , le cui mura invisibili non sono mai cadute . E gli Ebrei vi sono risospinti dall’ anti semitismo di fine secolo : fa di loro il capro espiatorio dell’ altra faccia del progresso , della dura competività sociale , divenendo componente ideologica di più di un partito anche nell’ absburgico impero . Protagonista dell’ opera è Jakob avvocato al centro di ambienti ebraici borghesi , per il teatro inconsueti . Social-liberale , studioso di problemi economici , quest’ ” uomo nuovo ” e nuovo Ebreo di fine ’800 , critico e autocritico , è animato da una profonda esigenza di verità e giustizia sociale . Da difensore dei diritti calpestati dei lavoratori , Jakob diviene il portavoce dei diritti degli Ebrei , violati nel corso di persecuzioni e emarginazioni millenarie , in un sovrapporsi di questione sociale e di questione ebraica | da EUDANGELL @ Virgilio.it – Grazie cara Maritsì , presto CIN CIN ci incontriamo ! | Cara Eugenia , ecco il nuovo libro Theodor Herzl Das neue Ghetto . IL NUOVO GHETTO . All’ originale Tedesco la premessa : Il testo di DAS NEUE GHETTO , qui riprodotto , si attiene all’ edizione contenuta in GESAMMELTE ZIONISTISCHE WERKE , vol V Hozaah Ivrìth Co Ltd / Tel Aviv , 1935 pp.1-124 . Io auspico una edizione critica del dramma e di altri scritti di Herzl . Se avrò vita abbastanza vorrei farle io stessa insieme preferibilmente con un team di studiosi di Herzl . Proprio per questo vorrei tanto venisse pubblicato il testamento suo letterario . Lo invio in allegato . Ci si preoccupava – non a torto – per la giustapposizione del testo Tedesco alla traduzione . Io stessa ho sempre finora pubblicate traduzioni sanza testo a fronte . Chiederò consiglio a Andreina Lavagetto . La cosa comunque non comporterà modifiche di rilievo . Introduzione e traduzione di questa opera – quasi nessuno la conosceva – sono per me frutto di tanti anni di lavoro già all’ Università . Copiando l’ originale Tedesco del dramma su un file , ho avuto modo di fare altre correzioni e sono stata invogliata a apportare ulteriori modifiche alla traduzione . Per il testo a fronte mi sono attenuta fondamentalmente alla edizione dei Gesammelte Zionistische Werke pubblicati a Tel Aviv nel 1935 perchè su questa ho lavorato facendo la traduzione . Rispetto alla edizione apparsa in THEODOR HERZL ODER DER MOSES DES FIN DE SIÈCLE questa di Tel Aviv è stata ammodernata nella ortografia ( io la ho modernizzata anche secondo le ultime norme ) e presenta piccole varianti . Incidono minimamente sulla traduzione , con pochissime eccezioni . E’ interessante confrontare queste due edizioni con quella del settimanale Die Welt . La si può leggere sul sito Compact memory – Deutsch – Jüdische Literaturgeschichte , apparsa nel 1898 . A differenza di quanto mi attendevo successivamente non è stata però considerata in tutto e per tutto l’ edizione modello . Ciaolòm ! Maritsì . Zev Binyamin Theodor Herzl IL NUOVO GHETTO Dramma in 4 atti |_
_| THEODOR HERZL : DAS NEUE GHETTO Introduzione traduzione e note di Maria Teresa Dal MONTE
ISBN 978-88-7695 -469-6 | http://www.ArcipelagoEdizioni.com – LD @ arcipelagoEdizioni.com ;
info @ Arcipelago Edizioni.com ; 20090 via G. B. Pergolesi 12 , Trezzano Sul Naviglio – MI |
Proprio da ridere : nella doccia scozzese delle “ Primavere Arabe “ Theodor Herzl , commediografo , a furor di popoli viene richiamato sulla geopolitica scena del 2012 per il suo dramma “ USCIAMO DAL GHETTO ” : nel 2012 esce per la prima volta in I TAL YAno . Mosè , la lotta contro faraoni , dittatori , schiavismo , pro Legalità , Diritto . . . IL SIONISMO rilanciato da Herzl come movimento politico dal 1897 , è criminalizzato con l’ Ebraismo dai dittatori , dai faraoni , dai duci boss di ogni tempo e luogo . Oggi nel Mondo , e non soltanto nei Paesi Islamici ,
i popoli si risvegliano da torpori pluri millenarj , e SOCCORSO chiedono a Mosè , al Sionismo o TZIONISMO , da Theodor Herzl ri proposto al Mondo moderno e ora al Globo post moderno .IL NUOVO GHETTO Dramma di THEODOR HERZL . Grazie alla preziosa collaborazione di Eugenia D‘ Angelillo , Maria Teresa Maritsì Levi Dal Monte Me Har pubblica in I TAL YAno l‘ opera di Theodor Herzl Binyamin Zeev col testo Tedesco originale e il resto . Ecco il testo nel Dialetto Toscano , realizzato da Maritsì in collaborazione con Eugenia . Usciamo dal Ghetto , usciamo dalla crisi , usciamo dall’ era dei faraoni . Ebrei , l‘ eterno futuro di tutti [ Nota Molca ] |_
_| A PROPOSITO DI BIBILIOGRAFIA , oltre a questo IL NUOVO GHETTO , aggiungiamo ai libri segnalati nella edizione INTER grale di Demo rivolta Giudaica … : FORMIGONI Biografia non autorizzata di Lorenzo Lipparini – introduzione di Marco Cappato –
Editori INTER nazionali riuniti 208 pagine € 16 ISBN 978 – 88 – 359 – 9112-0 http://www.EditoriRiuniti.net |_
_| Franco JAL Joseph Arturo Levi . Segretario Berith Ivrith INTER it Lega Ebraica INTERISTA . FrancoLevi @ Tiscali.it ph 0289301262 3492218113 | via Fratelli FRASCHINI 007 i 20142 Gratosoglio di Sotto MILAN NO I TAL YA http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora |_

_| Dossier Bossi Lega nord BOSSICI Carroccio nel Parlamento di Roma padrona PLADRONA Lega politico affaristica a cura di Michele De Lucia 472 pagine € 20 KAOS Ed : ISBN 978-88-7953-220-4 sganassoni e businessoni Carroccio nel parlamento di “ Roma pladrona “ fucili secessione tanto rubar per nulla . Pallottolette alla Milanesa 7 costan soltanto EURO UNO ai BOSSICI . Svizzera Lumbarda la svastica verde |_
_ | Massimo Teodori P2 la controstoria Sugarco Edizioni 1986 |_
_| IL SEGRETO DEL MEDICO CABBALISTA Victoria O. Acik VALENZA un misto di CABALA MEDICINA SPIONAGGIO E GIOJELLERIA Euro 15 pp 124 http://www.LiberFaber.com ISBN 978-2-36580 – 000 – 6 |_
_| Marco Zoppas IL COMPLOTTO l’ intrigo internazionale , lo spionaggio , il ricatto , il giuoco di potere dietro i grandi eventi . pp 128 Euro 10 http://www.mammaedtori.it – ISBN 88 – 87303 – 14 – 2
MI FA SI RE LA’ LOSKONI CAVAL LETTA JERE CUCCATA E FUGA in SOL DO maggiore
IL COMPLOTTO ISBN 88 _ 87303 _ 14 _ 2 di MARCO ZOPPAS mamma @ mammaeditori.it http://www.mammaeditori.it 2.3. pp 33-34 fuggitivo ( un auspicio ) L’ Italia è un Paese privilegiato . Sta per assistere al fallimento di un mondo nuovo che pareva condannato ormai alla felicità beota e all’ ottimismo propinati dai media , e invece si risveglierà presto orfano del suo padrone . IL boss si appresta alla fuga . Sarà trasmessa in diretta , in differita ? L’ attività febbrile e i metodi del nostro richiamano vividamente le avventure finanziarie di Roberto Calvi e Michele Sindona , scalate al potere apparentemente inarrestabili seguite da una caduta drammatica .
L’ impero si costruisce su una ragnatela di società in continuo mutamento creativo , sovvenzionate da fiumi anonimi di denaro. La dipendenza dalle banche è enorme , e MANCA un equilibrio tra i mezzi a disposizione e la accumulazione dei favori da ripagare : un’ illusoria e ingannevole moltiplicazione di ricchezze . Donde provengono tutti i soldi ? Da fonti analoghe per esempio a quelle di Berlusconi , cioè dal Piano di Rinascita Democratica della P 2 , come sostengono Giovanni Ruggeri e Mario Guarino in BERLUSCONI – INCHIESTA SUL SIGNOR TV ? IL prossimo fuggitivo non ha fatto che freneticamente muoversi da un’ attività all’ altra con l’ ajuto di prestanome non appena l’ attività in cui era impegnato diventava impossibile da controllare . La politica non è che il penultimo passo . L’ ultimo sarà la sparizione . . . |_

_| LE DONNE NON SANNO PIU‘ CHE COSA INVENTARE : SOLAR SPRAY ! Le invenzioni migliori spesso avvengono per caso QUESTA viene dagli Stati Uniti , terra natale di tante invenzioni ecologiche , sempre prolifica nel campo delle tecnologie , e purtroppo sempre molto più avanti della nostra vecchia Europa . Xiaomei Jiang , ricercatrice Università Florida , insieme con le sue colleghe cercava un modo per dare potenza ai sensori dei loro microscopj a fin che potessero rilevare tossine o sostanze chimiche pericolose e le ajutassero a scoprire queste sostanze in sedi infinitesimamente piccole . Loro ci bisogna generatori di potenza grandi sui 3 cm . Nel tradizionale NULLA si trova di così piccolo . Hanno svoltato sull‘ energia solare . Ma non stiamo parlando delle classiche celle solari dei tetti costruite in silicio . Queste son fatte con un polimero ( una lunga molecola organica composta di ripetute unità strutturali ) . Ha le stesse elettriche proprietà delle classiche celle . Ecco la novità : il nuovo materiale si può scioglier e stampare su materiali flessibili , anche in dosi piccolissime . Diventa così il più piccolo generatore energia solare al Mondo . Meglio non spalmarlo sui nostri nasi ; Ma sui BERRETTI e CAPPELLI basta per alimentare anche i veicoli tipo KART … su tetti
rocce etc manda in pensione conta TORI ; conta porci ; W ENELgia sanza ENEL e sanza FARAONE . Altri grandi balzi in avanti per la TRI VOLUZIONE . da : ESCOGITUR FORUM http://www.ecologiae.com/inventato-lo-spray-solare/3367 |_

_| ATTENTATO PREANNUNCIATO a Caval LETTA jere DEJA VU |_
Caval LETTA Jere di mafia puzza . Lo scrisse MOLCA LEVI prima di Spatuzza . L’ attentato a Silvio Berlusconi Caval LETTA jere dai suoi Mass Media Hamas Media pre annunciato è fotocopia dell’ attentato a François Mitterrand grazie al quale François Rudolf Evola Hess Pétain Vichy Mitterrand riuscì a salire all’ Eliseo ;e dell ‘ attentato a Yitzha’k Rabi’n organizzato dai medesimi vizj gretti Francesi La Cagoule OVRA KKKKLAN dei Marsigliesi tramite i loro zombie Carmi Gillon FPLP Habash Carlos Sarkozy Rame Vogel Fo Piperno Pifano Stefano Ci Levi Delle Torri ISM: Burattini come il ” LIBICO ‘ ‘ Tartaglia Pacciani GAME Sirhan Bishara Sirhan Manson Adamo Tombini Chicchi Pacciani Calvi Battaglia Fasulo che a MILAN , incidente sul lavoro , Lunedì 12 Ottobre 2009 si è quasi accoppato da solo nel tentativ d’ attentat bomba contro Caserma Barbara Perrucchetti urlando ” via dall’ Afghanistan ! ” . Se i Militari si ritirano CUCCAGNA per Damasco CEDRI Dushanbè Caracas Aleppo Haiti Olona Trapani Scontrino . Saremo KABULATI qui là ovunque tutti . Tutti siamo impfestati da ZOMBIE PERESITI come Lee Harvey Tartaglia Oswald Osvaldo Pacini Donati Miani Barbone Battaglia Chicchi Pacciani Fasulo Osvaldo RON Miasmi Valenti Ferida VILLA TRISTE Dianetics Hubbard LaRouche ISM Scientology Jack Ruby Lyndon Evola Gironda e dai loro burattinaj Grigi Nephilim Carmi Gillon Eitan Haber ShiRACmon PERES ILLUMINATI . Da Scemology MOON Amnesy Emerdency OVADIA Sordidarity Rev Ovadia Mooney Moni Money e dai “ Rabbini “ Doron Gad Veltri LERNER di Pavia e dal cugino suo Michael LERNER Sirhan Bishara Sirhan di San Francisco Los Angeles LOS DIABLOS Califfa FORNIA . Dai Chicchi Pacini Pacciani Paci Belli Battaglia Fasulo Pilli GELLI Tteri Stefy BOBOTTINO Crack Sì Dario Franca Fo RAggiaME Mario Artali Ettore Albertoni Michele Achilli Mario Capanna Mario Chiesa Elio Veltri . DEAMICIS MIANI MIASMI OSVALDO BAUDEALAIRE VALENTI LUISA TINI DINI FERIDA . ROSSELLIANI Veltri DEAMICISIANI ANTI SIANI Giancarlo SIANI giornalista , GLI ANTI ROSSELLI . CFR antisemit ISM Pirlacchi Veltroni Veltrusconi Edizioni Del Veltro DEGENERARO Freda Ventura Giannettini Qhadafy Mario Tuti Claudio Mutti Cuzzolin Vallanzasca Marco Barbone Cesare Sereni Battisti Affatigato Rosenzweig .

PERES SHIracMON è il gemello siamese di Bachar Sadass Al Assad , il presidente ereditario della Repubblica nazional socialista Siria 666 BBB Bachar Bashir Barclays Dushanbe‘ marito MORGAN atico di Asma Iside Kalì Al Akhras , figlia di Muhammad Al Akhras nel Londonistan cardiologo ; e con Karim Aga Khan TAGIKISTAN KA RIMBA Grande Maestro Logge dei Cedri Scontrino Olona e degli Ismailiti Alawiti iper sciiti , entrambi massimi azionisti JP MORGAN Stanley Barclays delle banche CFR Carnegie Ford Rockefeller UBS . Tentando recuperare popolarità RABIN e Avishai Raviv consigliati da CFR Council on Foreign Relations glocal mafia burattinarono Amir . Innocente Ergastolano Amir ” sparò ” A SALVE . Lo documentano sia Barry Chamish giornalista Israeliano , sia altri prestigiosi ficcanaso .
Quel Sabato Sera 4 Novembre 1995 a Tel Aviv illeso RABIN salì sulla Cadillac , e in auto DUE PALLOTTOLE ALLA SCHIENA A BRUCIAPELO gli sparò gorilla suo Yoram DORON RUBIN . NOVE MINUTI anzi Tanzi chè UNO durò il tragitto allungato fra i due teatri del crimine distanti km UNO : ” piazza i Re di Israel ” ( poi piazza Yitzhak Rabin ) e l’ Ospedale Ichilov ; in sala operatoria gli sparò AL TORACE IL FATALE TERZO COLPO Eitan Haber segretario generale dell’ Ufficio del Primo Ministro . Mentre Amìr faceva il pirlo piro tecnico , Sra’k , Sràk a salve , a vuoto , petardi ! urlò fra gli altri il Poliziotto Israeliano Kuriel , nipote del nostro grande Eugenio Curiel Fisico e Partigiano Triestino Milanese . Dopo 7 giorni Kuriel , ottima situazione di salute famiglia lavoro si uccise . . . sparandosi “ da solo “ PALLOTTOLE SETTE 7 al cuore : proprio ostinato quel SUICIDA . Pessima mira quel Poliziotto . Caval LETTA jere Berlusconi Silvio Prodi ULIPOLPO Romano Produsconi BERSUSCONI si Circonda Girotonda Gironda HONDA CIRCO di gorilla PERESITI , personale di fiducia dell’ Ing Roberto Jarach mandante dell’ assassinio della Cardiologa Erica Lehrer Grego la ex vice presidente della nostra Kehillà , uccisa 1998 il 28 Marzo nella abitazione sua MILAN Piazza della Repubblica da SUDATH maggiordomo Singhalese ospite delle Patrie Galere Italiane a OPERA salvo variazioni recenti . Cotali famigli sodali in addestramento continuo da caporioni come Mar Doron ( non se ne può manco sapere il cognome ) capo dei gorilla addetti alla insicurezza della mia Kehillà , la Comunità Ebraica di Milan NO , tiratori scelti . Scelti da ROBERTO FO Fasulo Vogel JARACH ex presidente della Comunità e da Marco Barbone Paolo Elia Mario Ovadia Capanna Stefano Ci Levi Delle Torri Igor Marini , già Capo Ufficio del Personale della Kehillah . Roberto Fo Vogel Jarach ha sempre coperti i crimini PERESITI specie di Paola Rosenzweig Cesare Battisti Barbone Sereni già preside della Scuola di via Sally Mayer Soderini Arzaga ; e dei crimini di sua figlia Caterina Barbone Marco Sereni , prima durante e dopo l’ assassinio del mio amico e collega Walter Tobagi 28 Maggio 1980 . Nonché delle prodezze dei Principi Del Canneto Gironda fratelli Gian Paolo e Francesco . GLADIATORI Principi Gian Paolo Gironda Berlinguer e Francesco Gironda , GLADI ATTORI , sempre combriccola con Adamo Tombini Dario Fo Negri TONI Cesare Battisti Sereni Caterina Sereni Rosenzweig Marco Barbone Renato Vallanzasca Gironda Renè Cuzzolin , e con Rosetta Cutolo Annie Bordieri Sacerdoti |_ _| dalle pp 367 e sgg del libro Chi ha ucciso Yitzhak RABIN ed Nuovi Autori PAPI EBREI AVVELENATI MILAN NO ENA trad8 e curato da JAL Franco LEVI molcalevi ENA ed Nuovi Autori ISBN 88-7230-992-1 ordinabile ai libraj coraggiosi , e sul WEB .Cerca CHAMISH autore su : http://www.internetbookshop.it e http://www.libreriauniversitaria.it
avvelenati Papa LUCIANI e Ambasciatore d’ Israel a Roma Zeev Yehudà Shek . PAPI “ EBREI “ avvelenati . LEVitabile MASSIMO FINI Mondo – Papa Luciani avvelenato . . . Felipe Ibrahim Benjamin HILARION CAPUCCI Sabah Sadass Assad è pronto a diventar prossimo Papa . Attento Papa KAROL , non aspettano altro : ODD MEA VE – SHEVAI’M Papa Giovanni Paolo II DEVE VIVERE ALTRI CENTO SETTANT ‘ ANNI ALMENO ! Angelo Roncalli , Patriarca di Venexia , era amico , e tanto , di Rav Leone Leoni , Rabbino capo di Venexia . Leone morì , e Patriarca Roncalli divenne amico , e molto , di Rav Giuseppe Piattelli , nuovo Rabbino Capo di Venexia .

- 1958 : Papa PIO XII Eugenio Pacelli muore . Roncalli diventa Papa Giovanni XXIII , avvia l’ iter pro relazioni ufficiali diplomatiche fra SCV e Israel . Albino Luciani diventa Patriarca di Venexia . Amico , e tanto , di Rav Piattelli . 1963 Papa Giovanni 23 muore ( avvelenato con polvere smeraldo nella polenta – NdT ) . L’ iter si blocca in mezzo ai traffici . Papa Paolo VI Giovanni Battista Montini ( di Concesio – Nuvolento BRIXIA ) visita Terra Promessa MAI profferisce le parole Israel nè relazioni di pelo matiche . Eppure mezza Gerusalemme e i “ Territorj “ NON sono ancora “ occupati dallo Tzionista “ .

- 1974 Israel arresta Monsignor Hilarion Felipe Kapudji Capucci VIOLAZIONE CODICE STRADA TRASPORTO MATERIE PERICOLOSE Israel lo scarcera in cambio d’ ( in ) certe messe pro Vaticane … – Rav Piattelli si trasferisce Rabbino a Roma .

1978 Papa Paolo VI muore . Patriarca di Venexia Albino Luciani diventa Papa Giovanni Paolo I . Immediatamente Papa Luciani invita nei Pontifici appartamenti Rav Piattelli , che va a trovare il vecchio amico in compagnia d’ un altro amico , e tanto : Zeev Yehudà Shèk , nato nella allora CecosloVacchia , Ambasciatore di Israèl in I TAL YA . Papa Giovanni Paolo I e Shèk Ambasciatore festeggiano l’ incontro e brindano con CAPPUCCINI , CAPPUCCI a fiumi . Ma Rav Piattelli , come sempre , NON beve MAI caffè , con o sanza latte – 34 giorni dopo elezione Luciani muore , strano infarto al miocardio . I famigli trovano il Defunto coi denti attaccati alle ginocchia . IL corpo si decompone troppo in fretta e subito va imbalsamato . A quanto dichiarato sinora non si fa alcuna necroscopia ( autopsia fu fatta ma non si deve dirlo – NOTA MOLCA ) – 48 ore dopo la morte di Papa Luciani , anche l’ Ambasciatore Zeev Yehuda Shèk muore di altrettale insulto cardiaco altrettanto strano . TOFANA AQUAsoluzione acquosa di arsenico sali . Ricetta inventata dalla Maga Tofana , la fattucchiera prediletta da Cesare e Lucrezia Borgia . AQUA TOFANA inodore , insapore . . . coi CAPUCCI non si avverte mica . IL KKKlan degli INCAPUCCIATI o INCAPPUCCIATI . Da fonti attendibili so : Papa Wojtyla non beve mai Cappucci . Avner Arazi , nel 1978 Console Generale d’ Israel a MILAN ( nel 1996 il Consolato d’ Israe’l a MI fu chiuso ) rientrando da Roma , dai funerali , mi disse : molto strani ambo gl’ infarti . Arazi lasciò la di pelo mazia , diventò businessman . Eppure Hilarion Felipe Cappucci Capucci Capudji , e il suo amico e tanto Mehmet Alì Agcà , han bevuti insieme cappuccini molti prima e dopo quel 13 Maggio 1981 a Roma in VicinOriente e altrove . Mai un mal di pancia . Capucci e Agcà sanno come trattare caffè e affini |_

_| GOG DEMAGOG MAGOG di Barry Chamish Vatican Agenda Dal libro “ Chi ha ucciso Yitzàk Rabìn “ pp 370 sgg : CAVAL LETTA JERE VENDE’ ITALYA TUTTA SATELLITI ai BIN LADEN LEDEEN STAR WAR HOLY WAR RAISET SAUDI MARSIGLIA velivoli fratricidi MedioBanca DOPOCUCCIA Vicino Oriente MEDIASETTICEMIA Roma CELESTE contro Gerusalemme Terrestre . MEDIO ORIENTE Arcore Segrate CELESTI TERRA SANTA

Dalle pagg 294 e sgg sgg del libro ” Chi ha ucciso Yitzha’k Rabi’n ” ENA EDITRICE NUOVI
AUTORIMILAN NO ISBN 88-7230-992-1 SILVIO BERLU‘ BOBOTTINO STEFY CRACK SI’ vendè ai BIN LADEN LEDEEN I TAL YA e satelliti . ARCORIAD HOLY WAR STAR WAR ; ora fa e da qui GLOBAL diffonde programmi ARABI x Principe AL WALID REGISTA MEDIASETTICEMIA MEDIOBANCA DOPO CUCCIA RAISET SAUDI MARSIGLIA velivoli
fratricidi Mediobanca DOPOCUCCIA MediOriente MEDIASET TICEMIA Roma Di Sopra ; ARCORIAD Arcore Segrate CELESTI TERRA SANTA . Qual fine ha fatta sto pezzo diffuso dal sito x giornalisti ‘ IL BARBIERE DELLA SERA ‘ 26 Novembre 2001 due mesi dopo le tragedie dell’ 11 Settembre 2001 NAINILEVEN negli USA ? Dove son finite le sue fonti ? ECCHILO ! Questo scrisse MORDENTI ( dove è finito LUI , Mordenti ? ) dove è finita Deborah FAITIL di Rehovot – Bolzano ? Dove son finiti Angelo PEZZANA e la ‘ IC ‘ Informazione Corretta DOC ? E la FAITIL Federazione Amicizia I TAL YA – Israèl ? DOVE E’ FINITA CHICCA FALCONE SCARABELLO ? Dove son finite Lara ONOR con ADI Amici di Israèl ? Scrisse mordenti @… Carissimi v’ incollo ILLUMINANTE articolo comparso su IC Informazione Corretta ripreso dal BARBIERE DELLA SERA Bisogna dire : sanno spender bene i loro SOL DINI ! FEGATO SANO

26 NOVEMBRE 2001 LE KEFIAH DI VIALE MAZZINI il Barbiere della Sera Storia tortuosa ma INTER essante della partnership in affari fra la RAI e il gruppo SAUDITA Dallah Albaraka . Al Walid Bin Laden . I comunicati bisogna saperli leggere . Prendiamo X es quello diffuso Venerdì 9 Novembre 2001 ( e ripetuto il 14 ) dalla RAI . Si afferma : “ in base alle fonti accessibili “ al momento alla RAI NON risulta un coinvolgimento della Società Dallah Albaraka con l’ inchiesta sul terrorismo condotta dalle Autorità Statunitensi , ovvero con indagini sul network finanziario di Osama Bin Laden . Che significa “ in base alle fonti accessibili “ ? Kevoddì “ al momento “ ? Un po’ esitante come messa a punto no ? Comunque meglio di gggniente . Meglio del silenzio o almeno della grande e circospetta discrezione , che da anni circonda la partnership fra la RAI e il gruppo Arabo Dallah Al Baraka di cui è azionista di riferimento lo Sceicco Saudita Sleh Abdullah Kamel . Siccome è una storia complicatina , ma INTER essante , e promette gustosi sviluppi , proviamo a raccontarla dall’ inizio , avendo fatta prima qualche ricerca e magari semplificando un po’ le cose per renderla meno sdelegna . Su il sipario . 2 Novembre 2001 il Wall Street Journal WSJ scrive : l’ FBI e la CIA ( si stan rompendo la testa per individuare i canali finanziarj che alimentano la organizzazione di Osama Bin Laden , AL QUAEDA ) han messi gli occhj sul Gruppo Industriale Saudita Dallah AlBaraka , una conglomerata da un bel po’ di miliardi di Dollari , presente in settori numerosi dalle banche alle assicurazioni , alle costruzioni al broadcasting radiotelevisivo . Qualcuno , sempre secondo il WSJ Wall Street Journal , ipotizza alcune banche partecipate dal gruppo Dallah Albaraka siano state USA te da Osama Bin Laden per muovere i suoi capitali . Sarà vero ? Alla CIA l’ ardua risposta . Ma arriva subito la durissima smentita dai vertici del gruppo Dallah Albaraka . E jeri , sul Corriere della Sera , l’ intervista di Sua Altezza il Principe Mohammed Al Faisal Al Saud . Difende sdegnato la correttezza della Finanza Islamica . A Roma il pezzo del WSJ non passa inosservato ( anche perchè lo rilancia ANSA immediatamente con un take delle 20 . 13 ) . Alla RAI qualcuno si spaventa perché il gruppo Dallah Albaraka è socio ( partner commerciale ? referente d’ affari ? ) comunque distributore in esclusiva , questo sì , d’ un prodotto fondamentale dell’ Azienda televisiva di Stato . Più precisamente : nel 1995 D. Albaraka ha firmato un contratto con la RAI : consente alla Società Araba di distribuire nei Continenti dove c’ è forte migrazione Italiana il segnale TV di Rai International . In altre parole Al Baraka porta sulle tv della maggioranza degl’ Italiani all’ estero il ( cosiddetto ) meglio della produzione nazionale : dalla Carrà al Medico di famiglia passando per i TG , i Porta a Porta , e tutta l‘ autoproduzione RAI .

Questo accordo ( dei dettagli parleremo più avanti ) , in esclusiva per 10 anni , a costo zero per gli Arabi , prevede guadagni esigui per la Rai , di riscossione incerta , tant’ è che , forse per prender le distanze dai partners , la Rai afferma , nel suo comunicato del 9 Novembre 2001 : Negli anni si è aperto un contenzioso che ha obbligata la RAI a chiedere la risoluzione del contratto , e in merito è in corso un arbitrato presso la Camera Internazionale di Arbitrato di Roma . In viale Mazzini qualcuno riassume le cose con poche parole : ” In buona sostanza , nel 1995 , la Rai ha dati in ostaggio i suoi programmmi adatti alla diffusione internazionale , in cambio di promesse che gli Arabi han mantenute per dir così ” con molta parsimonia ” nzomma , una brutta matassa . Che il ceto dirigente dell’ Azienda di Viale Mazzini non riesce mai a sbrogliare .

*** CAF Per cercar di capire come sono andate le cose bisogna fare un passo indietro alla fine degli anni 80 – inizio 90 . IL periodo lo ricorderete : Bettino Craxi è il segretario padrone del PSI , e lo scenario politico I TAL YAno è dominato dal trio Craxi Andreotti Forlani . CAF . Presidente della RAI è Enrico Manca , jeri grande sponsor della Umbria Fiction , oggi grande organizzatore di qualsiasi convegno sui media , nel suo attuale ruolo di Presidente dell’ ISIMM , Istituto per lo studio dell’ innovazione dei media e della multi medialità . Manca sostiene , sponsorizza e promuove in quei giorni lontani la nascita di una società chiamata RAI AMERICA il cui compito è far sì che anche le comunità I TAL YAne nel continente Americano possano vedere la tv prodotta nella Madre Patria . In realtà la tecnologia dell ‘ epoca consente soltanto di raggiungere , col segnale Rai , la costa Orientale del Nord e Sud America . Ma intanto si dia inizio alle danze e poi si vedrà . IL segnale televisivo I TAL YAno varcherà l ‘ Oceano grazie a uno dei satelliti della flotta INTELSAT , e una parte degl’ I TAL YAni nelle Americhe sarà più felice . Soprattutto perchè – si sa – vogliono assistere al Più Grande Campionato Del Mondo , e per ottenerlo sono pronti a tutto o quasi .

LA TUNISIA Habib IBN Ali Burghiba corrispondente di Radio Bari nel 1944 – Naturalmente , per cominciare , dovran comprarsi una parabola di adeguate dimensioni , e una tv adatta . Ma a venderle loro – e a caro prezzo _ penserà un’ altra società SEDE IN SVIZZERA . E’ un’ altra storia questa ? Sin dall’ inizio le cose non si mettono bene . Nel Nord America la Tv ITAL YAna si vede , ma così così. In Sud America poco o niente . Gl’ Italiani che han comprati i televisori e le parabole giustamente si incazzano , e protestano . Vuoi vedere è un bidone ? I responsabili delle Comunità I TAL Yane all ‘ estero RUMOR eggiano e qualche eco raggiunge la Farnesina . . . Fatto sta : l’operazione s’ incaglia , dai punti di vista sia politico , sia economico . Nel frattempo però , poichè il segnale televisivo si continua a trasmettere , continua a scattare anche il tassametro del satellite , e i costi finiscono per appesantire i bilanci della Rai . Sono bei miliardi da pagare . Insomma , un flop . Arriva il 17 Febbrajo 1992 . MARIO CHIESA vuota il sacco con Ninì Di Pietro . Tangentopoli ( la guerra civile fra magistrati e politici , direbbe Berlù ) è agl’ inizj . Il CAF sprofonda veloce , e Bettino Craxi comincia realisticamente a temere che il futuro non gli riserverà più gloria niuna . Male che vada
( e così purtroppo per lui andrà ) c’ è sempre la casa di HAMMANET ( dove il leader Socialista trascorrerà gli ultimi anni latitace e contumante ) e un buon rapporto col Governo della TUNISIA , pronto a presidiare la sua villa con una guardia militare . Già , in fondo non ci siamo mai chiesti perchè la villa di Bettino Craxi fosse sorvegliata dai soldati Tunisini . In fondo poteva bastare un’ auto della Polizia , come si fa da noi con un ospite di riguardo . Bah . IL Principe Al Waleed è un tipo con una sacco di petrolgrana da spendere e investire nel Globo . E’ in splendidi rapporti con la famiglia Bush , è stato il responsabile della Difesa del Kuwait durante la guerra del Golfo, si è già comprato il 10 o / o delle azioni della CITIBANK , che lo rende il più importante banchiere del Pianeta . Soprattutto è il rampollo della Famiglia Al Saud incaricato di investire nei media . Proprio in quel periodo i Sauditi sono in cerca di sedi in Europa da cui trasmettere i segnali TV di due emittenti verso i Paesi Islamici . Le tv si chiamano ORBI e ART ( Arab Radio Television ) . La ART fa capo alla Società Dallah Albaraka , governata dallo sceicco Saleh Kamel . Interpellati , sia gl’ Inglesi che i Francesi declinano le offerte Saudite . Han paura di concedere sul loro territorio uso d’ impianti di trasmissione agli Arabi . Temono complicazioni di carattere politico – religioso . E se poi qualche setta integralista non gradisce ? C’ è il pericolo che qualche esaltato se la prenda con gl’ impianti di tele trasmissione . Meglio glissare … Timori non infondati come dimostrano gli avvenimenti degli ultimi mesi [[[ NdR siamo QUASI arrivati al 2002 ]]] .In I TAL YA invece i Sauditi , da Tarak Ben Ammar rappresentati , trovano accoglienza buona . Tarak Ben Ammar è un tipo bene introdotto negli ambienti giusti . E’ amico dei Craxi , cosa che non guasta . Fatto sta , l’ allora amministratore delegato di TELESPAZIO , Raffaele Minicucci , offre agl’ imprenditori Sauditi la possibilità di trasmettere i segnali di ORBIT e ART dagl’ impianti della Telespazio situati nel Bacino del Fucino . Affare fatto : E’ l’ ingresso degli Arabi nell’ etere Italiano .

GRANA PADANA ALLA GROVIERA PAVESINI VELTRI MILANESI MILANISTI LETTY BRACCIO Dx del DIVO GIULIO TRE MONTE OTTI il PACCO SAUDI RAI IL SANGUE DELL’ INTER COMINCIA A MILANIZZARSI Siamo arrivati al ’93 – 94 . Il bubbone di Rai America continua a produr buchi nel bilancio . Manco la gestione dei professori ( Claudio De Matte’ presidente , e Gianni Locatelli Direttore Generale ) riesce a uscirne in qualche modo . Primavera 1994 : Silvio Berlusconi vince le elezioni . Presidente della Rai diventa l’ attuale ( nel 1991 ) Ministro dell’ Istruzione , Letizia Moratti . E’ proprio la Letty ( affiancata dal Direttore Generale Rai , nel frattempo lo è diventato proprio Raffaele Minicucci ) a firmare , nel 1995 , il contratto . Legherà la Rai alla Società Saudita Dallah Albaraka . La Moratti , va concesso , dà soltanto corso con la sua firma a un accordo preparato dai suoi predecessori / successori . Ma il sangue dell’ INTER va milan izzandosi . In virtù di questo accordo , alla Dallah Albaraka viene concessa l’ esclusiva A COSTO ZERO per essa della distribuzione IN QUASI TUTTO IL GLOBO del segnale della vecchia Rai America , nel frattempo divenuta RAI INTER national anzi Tanzi RAI MILAN NATIONAL . Ma … La rete televisiva ORBIT continua serenamente a trasmettere da Telespazio . Rete ART diventerà , nella strategia di Dallah Albaraka , una sorta di BBC World Service Araba , e trasmetterà in tutto il Cosmo , cercando ospitalità sui satelliti a diffusione diretta e negli operatori via cavo . La disponibilità del segnale Italiano di RAI MILAN NATIONAL servirà anche a rendere più vendibili , agli operatori via cavo , i programmi Arabi . idea dei Sauditi infatti è vendere un pacchetto : se tu , operatore via cavo , vuoi comprarti Rai International , ti becchi anche la Araba ART e la diffondi . In sostanza , RAI ARCORE ARCORIAD INTERNATIONAL anzi Tanzi MILAN NATIONAL verrebbe in questo modo usata come specchio per le allodole per aprire la strada alla diffusione della tv Araba . L’ obiettivo dei Sauditi sembra chiaro : acquisire , a livello planetario , massima visibilità , anche grazie al traino dei programmi televisivi Italiani . In cambio dell’ esclusiva per la distribuzione del segnale di Rai International , i Sauditi si beccano però tutto il malloppo di Rai America , debiti compresi , e s’ impegnano , soltanto dopo tre anni di esercizio , a versare alla Rai un po’ di royalties . Sono mai arrivate le royalties ? Chi sa ? Riassumendo : oggi , mentre scriviamo , Novembre 2001 , e fino al 2004 , Dallah Albaraka è titolare dei diritti di trasmissione in gran parte del Mondo ( Estremo Oriente escluso ) dei programmi diffusi da Rai non INTER national bensì MILAN National .

UNA FETTA AI CRACK SI’ ; UNA FETTA AGLI ARAFAT TORI ; UNA AL CAVAL LETTA JERE , UNA AI BIN LADEN E NOI I TAL YANI USCIMMO A RIVEDER LE STELLE PAGANDO SOLTANTO IL CANONE – Dominus dell’ accordo Rai – Dallah Albaraka , come abbiamo visto , è dunque Mr Tarak Ben Ammar plenipotenziario del Principe Saudita Al Waleed . Ora : per meglio capire i motivi dell’ imbarazzo della RAI nella partnership con la società Dallah Albaraka , conviene ricordare qualcosa di più di Tarak Ben Ammar e del Principe Al Waleed . Questi diciamo semplicemente : è cospicuo azionista di Mediaset , l ‘ azienda di Silvio Berlu’ . Non più tardi del 31 Agosto 2001 , dodici giorni prima del NAINILEVEN , Berlusconi ha ricevuto a Palazzo Chigi il Principe Saudita Al Waleed , per prospettargli altri investimenti possibili nel nostro Paese . Di Tarek Ben Ammar ricorderemo : oltre a essere l’ uomo del Principe Al Waleed nel consiglio di amministrazione di Mediaset , ha avuto un ruolo saporito in uno dei processi in cui Silvio Berlusconi e’ tuttora imputato : il caso All Iberian . Avete il mal di testa eh ? Eh sì , la storia è un po’ tortuosa , ma vale la pena di concentrarci ancora un po’ . Il processo All Iberian , come i cronisti giudiziarj ben sanno ( ma li invitamo a scriverci dettagli che sicuramente abbiam tralasciati ) , riguarda una società off – shore , la All Iberian , appunto , che , secondo i magistrati del pool di MILAN NO , sarebbe la cassaforte estera attraverso la quale il nostro Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi avrebbe compiuta una serie di operazioni illegali . In particolare , Silvio Berlusconi è stato accusato in primo luogo d’ aver illegalmente finanziato il PSI dei Craxi con £it VENTIDUE MILIARDI transitati dai conti di All Iberian a conti correnti nella disponibilità di Bobottino Berlusconi . Per questo reato e’ stato dichiarato non punibile GRAZIE ALLA PRESCRIZIONE DEL REATO . A tentar di dare una mano ai Berlusconi e ai Craxi , nel primo processo All Iberian , ha provato proprio Tarak Ben Ammar . In alcune interviste Tarak ha sostenuto : quei 22 Miliardi di £irette Bersusconi li doveva a lui in ragione di una banalissima transazione di affari : ” Sono stato me a chiedere a Berlusconi di versarli su un conto particolare . Berlusconi non sapeva che quel conto fosse riconducibile ai Craxi . I soldi comunque – ha spiegato BenAmmar – dovevan poi esser girati dai Craxi alla Organizzazione per la liberazione della Palestina OLP ‘ ‘ .

 

Convocato due volte dai Magistrati di MILAN NO che volevano ascoltarlo come teste , Tarak Ben Ammar ha pensato bene di NON presentarsi . Quanto ai conti della Massimo FINI invest , non c ‘ è traccia dell’ operazione contabile . E pure minga di bruscolini trattasi . Piccolo riepilogo :
l’ attuale Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi avrebbe pagati 22 Miliardi ( minga Euro , soltanto di vecchie £irette Italiane Eurini undici Milioncini diremmo oggi ) a Tarak Ben Ammar , ignaro del dettaglio : sarebbero stati passati al PSI dei Crak Crack Si‘ , esponenti di punta della politica Italiana , i quali con quei miliardi avrebbero finanziata l’ OLP degli Arraffat . Ma il processo All Iberian nel 2001 SEGUE ANCHE UN ALTRO FILONE . Dai conti della Società offshore di Berlu‘ SAREBBERO usciti , non soltanto quei 22 miliardi , ma molte altre decine , anzi centinaja , utilizzati , sempre secondo il pool di MILAN NO , per operazioni di varia natura come scalate in Borsa di società quotate ; corruzione di Giudici ; e simili piacevolezze . Questi miliardi a centinaja , secondo l’ accusa , sarebbero stati fatti sparire dai bilanci della Massimo FINI Invest . E infatti , nel processo All Iberian tuttora in corso , Silvio Berlusconi è imputato di falso in bilancio . Avrebbe truccati i conti della Fininvest per far uscire all’ estero tutti quei bei SOL DINI . Ma ora ( 2001 ) come sapete il Governo Berlusconi ha modificata la fattispecie di reato di falso in bilancio . Secondo la nuova legge , si tratta di un reato pel quale proceder puossi solamente su querela di parte . Per i crapadura spieghiamo meglio : perchè si possa processare Berlù , La Massimo FINI Invest dovrebbe querelarlo CIOE’ Berlù dovrebbe denunciar se stesso .
Divertente no ? Anche TRAGICO ma l’ e’ insciii’ :
1 ) RAI ha concesso il segnale di Rai MILANnational a una società Saudita , Oggi ( 2001 ) secondo il WSJ , Wall Street Journal all’ attenzione degl’ investigatori Americani [ sapremo qualcosa fooorse nel 2091 ? NdR MOLCA ] A costo zero , Rai e Arabi sono da tempo in rotta di collisione , tanto è vero che è in corso un arbitrato dall’ incerto esito . E’ doveroso ricordare : i vertici della Dallah Albaraka hanno respinto con sdegno ogni sospetto . ( 2 ) IL mediatore e artefice dell’ affare Rai – Dallah Albaraka è anche il rappresentante , in CdA Mediaset , del Principe AL Waleed , socio di Bersusconi . . . ( 3) Tarak Ben Ammar , consigliere di Amministrazion MEDIAset e MEDIA tore dell’ affare Rai International , ha tentato di toglier dai guai Berlusconi e afferma di aver REGALATI 22 Miliardi di £irette ai Craxi perchè con dessi finanziassero l ‘ OLP .
( 4 ) i 22 Miliardi sono usciti dai conti della Società All Iberian , del Gruppo Massimo FINI INVEST . Conti dai quali sarebbero usciti , secondo i magistrati dell’ accusa , anche molti altri miliardi ( ma soltanto di vecchie £irette ) utilizzati dal nostro Presidente del Consiglio per altri scopi non del tutto commendevoli . ( 5 ) Tarak Ben Ammar l’ è semper l ‘ istess che ha accompagnato a Palazzo Chigi il Principe Saudita Al Waleed a colloquio con Berlusconi un pajo di mesi fa , 31 Agosto 2001 . Un cordiale colloquio di affari . Disoccupazione ? Ma no come vedete c ‘ è molto lavoro per tutti . `’ BDS il Barbiere della Sera . ” Per i lettori che volessero segnalare il loro apprezzamento – Forse si riesce ancora a scrivere a ilbarbieredellasera @ tiscalinet.it … ? SA qualcuno trovare sito indirizzi del RASOJO DELLA SERA ? Ciaolo’m , Ciaola’m , Shukhra’n Raba’h – MOLCA |_

INDICE sragionato :

p 1 : mafia TV SCORIE KO nuovi sbarchi Tunicilia FUSIONE FREDDA , Refluopetrolio , LEVI tazione magnetica MagLEV : fine ricatti petrolio Hormuz .
Capovolgi ONU stop onan ISM CFR W Nunismo democrazia GLOCAL .
W libera Scienza . Banca di Hitler sempre più pladrona del Mondo : Pavia HQ quartier Generale MALA NDRINA Rublodotto Veltri Veltrusconi Edizioni del Veltro .

p 2 : ANELLO piazza Fontana ANNIE DI PIOMBO nomi e cognomi .

p 3 : Nicole Minetti deve cantare IN PARLAMENTO .

p 5 : Mondo Senato e Mondo Governo : capovolgi ONU con Artsenu .
ri ri ri denuncio ex digerenti della Comunità Ebraica .

p 8 : Grande Vecchio , mostro di Firenze e di Pisa : nomi e cognomi . Cliniche banche svizzere Madrasse Villa Triste settone sette settazze fabbricano zombie Hezbollah Arlecchino FREGOLI triborder areas VADUZ dai Poli agli Equatori cortigiani di tutti i faraoni dittatori duci boss signorotti Tre Monteotti Andre Otti Bersusconi Carla Blair Del Ponte Gironda GLADI ATTORI mafia Assiro Babila – - Devono uscire gli appunti di Vittorio Occorsio , dei Cossiga , di PET Taviani .
Bergamo Città dei Mille sbarchi in Tunicilia . stop YBNIMBY , W Yes just in my yard . Valgoglio voglio casa mia pattumiera del Mondo : vogliamo tutte le immondizie anche atomiche qui in casa nostra , fra Berga Femmine e Berga Maschi . Sappiamo trasformare la monnezza in oro . P2 nostra Pulizia Pulita .
p 11 : il futuro è nella F5 Fusione Fredda , fine faraone Era Ora .
W R R R Rinascimento Resistenza Risorgimento . TRI boom TRI voluzione
p 20 : Franco Levi fuori di senno : parola di Giorgio Gironda Di Gregorio .

p 21 : Noi nazisti obbediamo sempre agli ordini della mafia ebraica :
parola di Rudolf Hess – SVIZZERA ANTI COMUNISTA –
p 25 : Flottiglia Casini Bellavista Tonno Rio Mare Calta Girijna MMD Matteo Messina Denaro IL CAPO PUZZA DAL PESCE Putin boss narco$ Colombia
p 26 : HOFJUDEN veri cortigiani finti Ebrei

p 28 : Ogni massacro di legalità presto è seguito da massacri di corpi e di popoli

p 33 : IL NUOVO GHETTO di Binyamin Zev Teodoro Herzl

p 35 : Dracula presidente AVIS Blair Assad Akhras 40 droni 40mila PLADRONI

p 40 : Ma connette la Svizzera ? libro di Gian Trepp vietato in Svizzera : eccolo !

p 42 : i Poliziotti Italiani non si pentirono del viaggio . Bignè alla ANGOSTURA AGCCC Excelsa .

p 46 : misteriose dimissioni di massa Oro e giojelli società a responsabilità limitata

p 47 : a Cotti immedito certificato PERSIL .

p 48 : colpo di spugna : COMIFIN ovvero il copricapo magico rende invisibili .

p 49 : ENI entra in azione Man Pulite . L’ uomo dal piede d’ oro :
piedi puliti AC Milan . il presidente FIMO parla chiaro .

p 50 : Settembre nero . Smentita ambigua .

p 51 : Si inizia il grande repulista : ENI il fucile o la pistola ?

p 52 : SBG il giuoco a nascondino riesce . La Giustizia Ticinese partorisce un topino . Carla Del Ponte è una ragazza seria ?
I suoi mariti sono tutti serissimi .

p 53 : Un caso esemplare . Excursus domande sanza risposte dall ‘ Italia .
IL caso FIDIA abuso di farmaci .

p 57 L‘ Istituto era stato fondato da Remo Cademartori , industriale famoso per
il burro . Duilio Poggiolini e sua moglie Pièrr . Un libro INTER non basta .

p 58 la misteriosa TDB Trade Development Bank

p 59 Più luce sul business dell‘ Offshore

p 60 Paradisi parassitarj : l’ offshore è utile a molti

p 61 denaro dal Grande Fratello

p 62 il compromesso preistorico liquidato . il misterioso Conto Protezione

p 63 Un giudice superiore di memoria debole , si Levi il velo .

p 64 La colpa è sempre dei fuggiaschi e dei morti . Burrarelle ai Socialisti

p 65 Certificato Persil per la SBG . Dirigenti SBG in veste di testimoni ; assistenza giudiziaria restrittiva

p 67 ENI il padre della grande corruzione italiana ( e GLOCAL ) venti milioni
di US$ dispersi a Zurigo . In prigione !
p 68 BERNA BEEE’ voce bilancio : burrarelle . La storia di una Azienda Di Stato

p 69 il cassiere delle burrarelle ENI a Ginevra . TONG allegra Triade sul Rodano .
Marchette SIAI Marchetti . AI Libici 240 aerei SF 260 .

p 70 Che cosa è la Banque Karfinco ? il salvataggio della Karfinco

p 71 Due BUSINESSONI

p 72 Fatture magiche da Berna . Chi c’ era dietro il Gruppo RAD ?

p 73 Centrale fondi neri di Ferruzzi a Losanna

p 74 Fiducianti in Italia inspiegabili operazioni finanziarie a Zurigo .
Fiduciari in Svizzera

p 75 Lugano l ‘ hinterland di Berlusconi

p 77 Giudici de Roma con conti bancarj a Lugano p 78 La fine di Berlusconi

p 79 interrogativi su Carla Del Ponte . Scelta ideale o flop ?

p 80 l ‘ attivismo della Procura Federale

p 81 Leggi al burro strapazzate . La Pizza Connection Ticinese .
Salvatore Ammendolito : il capo puzza dal pesce .

p 82 FDT Franco Della Torre Ciclisti Ebrei Tribù Singapore in 9 continenti

p 83 Continui rinvii della Giustizia Cinese e TI Cinese . Oliviero Tognoli ritorna .

p 84 Quale giustizia per Oliviero Tognoli ? L‘ Enigma Ammendolito

p 85 Carla Del Ponte relazioni con la mafia la FINTA bomba Addaura ,
Capaci morte ANNUNCIATA .

p 89 Nuova luce sull ‘ Ambrosiano – La banca Vaticana IOR – Michele Sindona e Roberto Calvi :
ora s OVRA vivono e parlano con Banca RIOTTA del Gottardo

p 92 Mandati d’ arresto nei confronti dei banchieri del Vaticano .
Carlo Von Marcinkus Castelberg non fa le vacanze in Italia .

p 93 Il Caso DUFT – il caso PONCET

p 96 Cospiratori rivoluzionarj ? Gelli e i piduisti sempre più ( c ) attivi .

p 97 La Loggia P2 – Guerra ai PAPI – Arricchimento criminale ?
Alleanza coi FINANZIA p 98 i MALTESI –

p 99 Winnie incapezzonata fra i briganti – IL delitto QUASI perfetto – Speculatori spie
guardie svizzere di Ferro di Pavia e di BUCURESTI – RUBLODOTTO –

p 101 La vendita dei certificati rubati – Incapezzonata e sfruttata – Ministro della Giustizia che cosa sapeva Claudio Martelli ?

p 103 La più grande BANCA RIOTTA della Svizzera

p 104 Vecchia nobiltà Napoletana – LLL Lauro Lefebvre Leone . LIBIA Libiamo bistrot capo cameriere mafia Verzotto Sicilia Libiamo e LIBANO Svizzera Democristiana Parigi

p 105 ENI inquina la Norvegia : Qui comincia l‘ avventura dei signori Pampurio

p 106 il re dell’ offshore Titì Tito Tettamanti

p 107 Fottere l‘ Italia . Triborder areas ASSE d’ oro Lugano Vaduz Ghadames Malvinas Basilea :
le autorità MAPUTANE . Secondo Top azionista il Santo Padre a Roma

p 110 Hitler banca . La Banca RIOTTA Weisskredit del III Reich

p 114 Solar Spray p 116 Papi “ Ebrei “ avvelenati

p 117 Qualcuno ha venduta ai Bin Laden l’ I TAL YA coi nostri satelliti tutti |_

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: