Vai al contenuto

Maria Teresa Levi Dal Monte si presenta

febbraio 23, 2018

Curriculum di Maria Teresa Dal Monte (Ventimiglia 1939) : corso di laurea in Lingue e Lett. straniere presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna ( 1958 – 1963) ; Lettrice di Italiano all’Università di Kiel ,Germania(1967-68); incaricata di Lingua tedesca a Cagliari (Scienze politiche) 1968-70; prof.incaricata , poi associata di Lingua e Lett. Tedesca e poi di Lett.Austriaca a Venezia ( Cà Foscari ) 1970-2002 . Tra le pubblicazioni : Theodor Herzl,Das neue Ghetto. Il nuovo ghetto , Mi , 2012 . Temi preferiti :1) Lotta ai nazionalismi e ai razzismi . 2) Rapporti dell’Italia e dell’Europa con Israele . 3)attualità del sionismo di Herzl [il socialliberalismo, una nuova società fondata su un sistema di cooperative , la giornata lavorativa di 7 ore ecc.] [ Il sionismo è secondo Pannella nel 1991 “ umanesimo socialista , liberale ”. ” Un’epopea dell’umanesimo” è definita da lui ” l’opera di rimboschimento per far rifiorire il deserto , di fronte al rischio della desertificazione del mondo”] Raccomandazione n.1 Sostengo il programma di + Europa con Emma Bonino e desidero impegnarmi in particolare,nell’ambito dei diritti civili e delle libertà individuali, affinchè all’inizio della prossima legislatura venga discussa e approvata la legge sullo ius culturae che concede la cittadinanza a chi ha frequentato la scuola in Italia.Per ora ,a quanto mi risulta,esiste un progetto di legge che deve essere ,a mio parere, elaborato. Io credo nell’influsso determinante dell’ambiente dai primi anni di vita. Mi si conceda di citare un esempio paradossale dal saggio incompiuto del 1923 ,L’uomo tedesco come sintomo,di Robert Musil:” Un lattante di una tribù di cannibali, trapiantato in Europa , diventerà probabilmente un buon europeo. Se il delicato Rainer Maria Rilke fosse finito per disgrazia da bambino tra una popolazione dei mari del sud avrebbe potuto diventare un buon cannibale”.E’ la scuola soprattutto che ha un ruolo fondamentale nella costruzione dell’appartenenza ad una società e quindi della cittadinanza. Con la nuova proposta di legge i bambini stranieri nati in Italia o arrivati entro i 12 anni possono diventare italiani ,dimostrando di aver frequentato almeno 5 anni di percorso formativo. La frequenza della scuola primaria deve essere completata. Possono essere anche corsi di istruzione professionale triennale o quadriennale che diano una qualifica. La domanda va presentata da uno dei genitori entro il compimento della maggiore età del figlio. O il figlio stesso ,diventato maggiorenne, ha due anni per farlo. Penso al mio piccolo amico cinese Ho Ci che frequenta la terza C e ogni pomeriggio fa i compiti su una specie di banco di scuola accanto alla madre e al padre nel negozio di riparazioni sartoriali che gestiscono. Gli ho regalato per il suo compleanno un’edizione per bambini ,credo sinceramente apprezzata, del Milione di Marco Polo. Non posso nascondere che mi sono a volte quasi commossa sentendo bambini o ragazzini con spiccati tratti somatici ad es. dell’estremo oriente, parlare con un gergo e inflessioni tipicamente milanesi. Ma sono necessarie precisazioni e chiarimenti .Nel testo del progetto di legge si parla di frequenza di istituti appartenenti al sistema nazionale di istruzione. Se si intendono solo scuole italiane che escludono le scuole private, le prime vengono estremamente responsabilizzate ad essere espressione di una società plurale e aperta ,di un interculturalismo ,legato anche a religioni diverse. Il prof .Gadi Luzzatto Voghera ha raccontato alla Casa della Cultura di Milano che nella scuola che frequentava in un paese del Veneto si chiedeva agli alunni e quindi anche a lui,ebreo, di recitare il Padrenostro. L’alternativa era un’ora vuota. Succede ancor oggi? Non potrebbe essere un’ora in cui si studia storia delle religioni? Non potrebbe esserlo per tutti ?Difendere la propria cultura e la costituzione italiana vuol dire anche non dimenticare l’articolo 19 che esordisce : “Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa…”.Fine di una scuola che forma il cittadino ,come presuppone lo ius culturae, deve essere l’integrazione .Non si può esigere l’assimilazione totale .Una scuola in grado di far questo sarebbe la scuola ideale. A livello regionale queste mie proposte possono essere fatte su un tema di portata nazionale quale è lo ius culturae solo come raccomandazione. Raccomandazione n.2 Più Europa ma ,per favore,meno Europa che torni al passato riconsiderandolo in modo inappropriato. Mi riferisco alla legge approvata di recente da Camera e Senato a Varsavia dal partito nazionalconservatore al potere Diritto e Giustizia sulla pena di tre anni di carcere a chi definisce polacchi i lager nazisti in Polonia durante la seconda guerra mondiale. Abbiamo forse tutti sempre negli occhi le immagini toccanti dei polacchi a cavallo nei filmati d’epoca contro i panzer di Hitler il 1 settembre 1939,quando i nazisti invasero la Polonia.Io ero nata da poco. Quasi 7000 polacchi sono tra gli eroici giusti, riconosciuti dallo Yad Vashem di Gerusalemme. Aiutare un ebreo significava la pena di morte per sé e la propria famiglia. Ma leggi del genere possono impedire o render difficile la discussione sulle complicità di molti polacchi in Polonia come altrove. In Italia -ce l’ha ben ricordato di recente il presidente Mattarella -ci sono state vergognose leggi razziali, come del resto in Romania,Ungheria,Slovacchia. C’era un diffuso antisemitismo anche in Polonia e c’erano frequenti delazioni di ebrei che finivano nei campi di sterminio. Anche nella repubblica di Salò gli ebrei venivano venduti ai nazisti. Un caso,tra gli altri: Il padre,lo zio e la nonna di Franco Levi furono avvistati alla stazione di Milano il 7 dicembre 1943,dopo essere stati respinti dalla Svizzera, seguiti fino all’abitazione di un parente in cui erano traslocati, denunciati dietro un compenso in denaro,arrestati e deportati ad Auschwitz da cui non hanno più fatto ritorno. In Polonia ci fu un pogrom nel 1941 e ancora dopo la guerra nel 1946 con l’accusa di assassinio rituale di un bambino. I campi di sterminio non erano certo polacchi,tra l’altro anche polacchi vi morirono. Ma libertà di parola vuol dire poter sostenere interpretazioni storiche assurde di cui tutti sono tenuti a dimostrare l’infondatezza, condannandole moralmente,come nel caso del premier polacco Masowiecki che alla recente conferenza di Monaco ha avuto il coraggio di parlare di complicità di Ebrei nella shoah .

Raccomandazione n.3 All’ATM  Azienda Trasporti Milanesi SpA : Si viene messi in guardia spesso nelle stazioni della metropolitana  per la presenza di ladri . Per non parlare di pericoli maggiori che incombono oggi nella nostra città come in tutto il mondo. Ma c’è un fenomeno , per quanto minore , che potrebbe essere evitato : mentre nelle maggiori città europee è consentito ai musicisti , che chiedono un obolo , di far musica per strada o in altri luoghi di transito , se è stato concesso loro un permesso , ho constatato solo a Milano che questi suonano liberamente all’ interno delle carrozze disturbando rumorosamente la quiete dei passeggeri , anche di chi ha mal di pancia  .

Molto più penosa è la presenza non rara di mendicanti che esibiscono  mutilazioni terribili , e non certo perché la loro vista rovina lo scenario del Bel Paese . Ho letto infatti qualcosa di analogo nei racconti di viaggiatori in Italia nel ‘700 e non avrei mai creduto di rivivere un’ esperienza simile a Milano ancora nel 2018 in MM . Questi infelici naturalmente non possono essere semplicemente allontanati , ma devono essere soccorsi con urgenza da organizzazioni sanitarie e caritative .  Al poveretto che si trascinava senza gambe in un vagone della linea M2 alcuni giorni fa , tra la generale indifferenza e per caso si è fermato alcuni minuti proprio di fronte a me , rispondo con questa denuncia . Di episodi del genere sono certa : l’ATM è all’oscuro .

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: